Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 25 aprile 2012

Boehringer Ingelheim: trend in crescita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Boehringer Ingelheim ha solide basi per il futuro: nell’esercizio 2011 il fatturato – al netto degli effetti di cambio – segna un incremento del 6,2% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 13,2 miliardi di euro. L’utile operativo sale a 2,3 miliardi di euro e la redditività netta delle vendite al 17,3%. Come già annunciato negli anni precedenti, in questo modo l’azienda ha realizzato con successo i propri piani, fra cui una crescita intorno al 5%. “I risultati del 2011 sono una conferma della nostra strategia di crescita organica” ha dichiarato il Professor Andreas Barner, Presidente del Consiglio di Amministrazione e Responsabile Ricerca e Sviluppo e Medicina, in occasione della conferenza stampa annuale, tenutasi oggi a Ingelheim nella sede dell’azienda. Secondo Barner, grazie al proprio spirito altamente competitivo, l’azienda di famiglia Boehringer Ingelheim garantirà efficacemente e a lungo termine la propria indipendenza. “Grazie ai continui investimenti nella nostra attività di R&D ci troviamo all’inizio di una nuova fase di sviluppo” sostiene Barner. La maggior parte del fatturato di Boehringer Ingelheim, il 77% del fatturato netto, è da ricondurre ai farmaci da prescrizione. “Sia PRADAXA®, di recente introduzione, sia farmaci affermati come SPIRIVA®, MICARDIS® e COMBIVENT® hanno registrato una crescita molto soddisfacente” ha affermato Hubertus von Baumbach, Membro del Consiglio di Amministrazione e responsabile di Amministrazione e Finanza e della Divisione Veterinaria. Soprattutto l’introduzione sul mercato dell’anticoagulante orale PRADAXA®, che nel 2011 ha prodotto un fatturato di 629 milioni di euro, ha contribuito in misura decisiva alla crescita di Boehringer Ingelheim nell’anno trascorso. “L’introduzione sul mercato di PRADAXA® è uno dei lanci più riusciti nel settore farmaceutico degli ultimi anni.” La Divisione dei Farmaci da Prescrizione nel 2011 ha registrato un incremento dell’8,2%, superiore, quindi, alla crescita media del mercato farmaceutico mondiale che si attesta, secondo gli analisti di IMS, al 4,6%. L’organico è stato positivamente influenzato da questo andamento: il numero di dipendenti nel 2011 è cresciuto, infatti, in tutto il mondo di 1.800 unità rispetto al 2010, raggiungendo un totale di 44.000 (pari ad un incremento del 4%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il fenomeno del furto dei veicoli in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Oltre 310 vetture rubate ogni giorno, circa 13 ogni ora e una ogni 5 minuti; dei complessivi 113.360 veicoli sottratti ai legittimi proprietari, 62.026 sono spariti nel nulla. Scende dal 47% al 45% la percentuale di recuperi e ritrovamenti delle vetture rubate.E’ questo il pesante bilancio che emerge dai dati del “Dossier annuale sui Furti d’Auto 2011”, elaborato da LoJack Italia, azienda leader nel rilevamento e recupero dei veicoli rubati, che raccoglie e analizza i dati forniti dal Ministero dell’Interno.Nel 2011 il furto dell’auto si è confermato dunque un fenomeno criminale di primo piano e ancora preoccupante per il nostro Paese, pur a fronte di un generalizzato calo vissuto negli ultimi anni che lo ha visto passare dalle 131mila autovetture coinvolte del 2009 alle 124mila del 2010, sino alle oltre 113mila dello scorso anno.Il trend in discesa dei furti (-8,73% nel raffronto 2011/2010 e -15,21% 2011/2009) non è certo rassicurante in assoluto, in quanto lo scorso anno si è assistito contestualmente a un preoccupante calo della capacità di recuperare i veicoli sottratti; tale diminuzione si innesta peraltro in una tendenza già registrata negli anni passati, per la quale i recuperi annui sono costantemente scesi dai circa 130mila del 1990, ai 123mila del 2000 fino ai 58mila del 2010 e ai 51mila del 2011 (- 24,48% nel raffronto 2011/2009)Resta elevato il numero dei furti a scopo di cannibalizzazione (per ottenere pezzi di ricambio), per i traffici internazionali di auto e dei cosiddetti “furti d’uso” (perpetrati per commettere altri reati), anche se le attività criminali devono oggi fare i conti con la maggiore diffusione di sofisticati sistemi antifurto, che stanno spingendo i “topi d’auto” verso frontiere di azione sempre più ingegnose e tecnologiche.“Come testimoniano i dati relativi allo scorso anno, il furto dell’auto”, evidenzia Maurizio Iperti, Amministratore Delegato di LoJack Italia, “resta una piaga sociale per il nostro Paese che nelle classifiche europee mantiene da sempre un primato poco invidiabile. La sottrazione dell’auto e le difficoltà nel recuperarla costituiscono, soprattutto in alcune aree geografiche, un’ansia condivisa da quanti posseggono una vettura o si apprestano ad acquistarla, a prescindere dal modello comprato e dalla somma investita. Grazie all’efficace tecnologia in radio frequenza, abbiamo oggi raggiunto importanti risultati nel contrasto della criminalità, garantendo il recupero del 90% dei veicoli rubati equipaggiati con i nostri dispositivi nelle 48 ore successive al crimine; in Italia il nostro supporto strategico all’attività delle Forze dell’Ordine si è si rivelato spesso prezioso per sgominare traffici internazionali di auto e arrestare pericolosi criminali”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita diretta a domicilio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Si è svolta lo scorso 19 aprile la seconda assemblea associativa di Univendita, l’Unione italiana della vendita diretta, che raggruppa le principali aziende che operano in regime di vendita diretta a domicilio. Un’assemblea durante la quale è emerso il valore, sempre più incisivo, delle caratteristiche della vendita diretta soprattutto in un periodo di crisi economica come quello che sta attraversando ormai da un triennio il nostro Paese. Luca Pozzoli, presidente di Univendita, ha puntato l’attenzione proprio sugli aspetti collegati alla crisi economica e al ruolo che le aziende associate Univendita stanno giocando e si ritroveranno a giocare anche nei mesi a venire: «Le evidenti difficoltà economiche e di diminuzione dei redditi delle famiglie italiane-ha detto durante la sua relazioni ai soci-, spingono sempre di più i consumatori ad effettuare acquisti ragionati e ben ponderati che non sempre significa minore spesa o prezzi più bassi. Nel nostro caso è evidente che i prodotti della vendita diretta ottengono il riconoscimento dei consumatori proprio perché si tramutano in un investimento per il futuro. Se a tutto questo ci aggiungiamo che nell’era di internet e della crescita dell’e-commerce, l’unico altro comparto che fa registrare segni positivi nei propri bilanci è la vendita diretta a domicilio, c’è di che esserne orgogliosi». Ma anche la crisi occupazione ha trovato posto nella relazione del presidente: «Siamo consapevoli che la situazione del mercato del lavoro è grave nel nostro Paese e che, in periodi come questo, la vendita diretta a domicilio si tramuta in una soluzione per chi non riesce a reinserirsi nei settori di competenza. Noi, d’altronde, lo ripetiamo da tempo che non ci tiriamo indietro e affrontiamo il momento con la serietà che ci contraddistingue. Ma non si tratta, come molti potrebbero immaginare, di scelte dettate esclusivamente dal momento e dai bisogni contingenti, bensì da scelte che si tramutano in soddisfazioni eccellenti per molte persone. Ne sono esempio le tante storie di venditori che, entrati in una delle nostra aziende associate dopo aver perso il lavoro o dopo essere stati in cassa integrazione per parecchio tempo, si sono ritagliati spazi professionali interessanti e soddisfazioni personali di tutto rispetto».
L’attività associativa. Oltre ad avere approvato il bilancio 2011, l’assemblea di Univendita è servita anche per presentare le attività che hanno portato, nel giro di due anni, l’associazione a diventare la prima in Italia per giro d’affari: «Il nostro operare quotidiano ci ha permesso di diventare, in due anni, la prima associazione di categoria per fatturato. Un ottimo risultato considerato che siamo entrati a pieno regime solamente nel secondo anno di attività. Tra le decisioni affrontate e prese dall’associazione vanno segnalate l’adesione di Univendita a Confcommercio e i contatti istituzionali che potrebbero agevolare sia l’attività della forza vendita delle nostre aziende associate, sia i rapporti con il mercato del lavoro e con i consumatori».(Stefano Morelli)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Bcc: misure anticrisi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

BCC Carugate, Banca di Credito Cooperativo di Milano e Brianza, è una delle 330 BCC che hanno aderito all’intesa “Nuove misure per il credito alle PMI”, siglata da ABI, Associazioni imprenditoriali, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Economia e delle Finanze, e che prevede operazioni di sospensione e allungamento dei finanziamenti concessi alle imprese. Dalla prima adesione al 20 aprile 2012, BCC Carugate ha approvato 77 domande di sospensione complessive, per un importo totale di “rate” sospese pari a 4,7 milioni di euro. BCC Carugate – Banca di Credito Cooperativo di Milano e Brianza attiva dal 1953 con 27 filiali in 90 comuni nelle province lombarde di Milano, Monza e Brianza, Lodi, Como e Lecco – ha rinnovato la propria adesione all’Avviso Comune per la sospensione dei debiti delle PMI per l’anno 2012, firmato lo scorso 28 febbraio da ABI e Associazioni di rappresentanza delle imprese e siglato anche dal Ministro dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti Corrado Passera, e dal Vice Ministro dell’economia e delle finanze Vittorio Grilli. Gli obiettivi dell’intesa – denominata “Nuove misure per il credito alle PMI” – sono analoghi a quelli dei precedenti accordi del 2009 e del 2011 e mirano ad assicurare la disponibilità di adeguate risorse finanziarie alle imprese che pur registrando tensioni sul fronte della liquidità presentano comunque prospettive economiche positive, creando le condizioni per il superamento delle attuali situazioni di criticità. Le misure finanziarie adottate a favore delle imprese includono operazioni di sospensione dei finanziamenti, operazioni di allungamento dei finanziamenti e operazioni per promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attività.
BCC Carugate è una delle 330 BCC che hanno fin qui aderito all’iniziativa, alle quali si aggiungono i tre enti centrali del Credito Cooperativo: Iccrea Banca Impresa – ex Agrileasing, Cassa Centrale Banca e Banca Sviluppo.
Nel periodo ottobre 2009 – ottobre 2011, il Credito Cooperativo nel suo complesso ha accolto circa 16.400 domande (il 78,9% di quelle analizzate) per un debito residuo di circa 4,2 miliardi (78% circa dell’importo relativo alle domande analizzate). Dalla prima adesione al 20 aprile 2012, BCC Carugate ha approvato 77 domande di sospensione complessive, per un importo totale di “rate” sospese pari a 4.759.327 euro, che corrisponde a un dato medio di 61.800 euro per cliente. Le imprese clienti che volessero presentare una domanda di sospensione o di allungamento di finanziamenti possono farlo fin da subito presso tutte le filiali di BCC Carugate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gulf Air wins Family Friendly Airline Award 2012

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Manama, Kingdom of Bahrain 11 April 2012: Gulf Air, the Kingdom of Bahrain’s national carrier, has won the prestigious Family Friendly Airline Award 2012 in an online Facebook poll by US-based Kids First Fund.
The Kids First Fund – an organization devoted to helping children in need across the world – introduced the annual Family Friendly Airline Award to identify airlines that provide innovative services and added comfort to children and parents resulting in a better onboard environment for all travellers. A panel of five airline and travel industry leaders selected finalists from a host of airline nominees before letting the public vote on the ultimate winner. Gulf Air was adjudged the best Family Friendly Airline after receiving almost 80% of the votes.Gulf Air Chief Commercial Officer, Mr. Karim Makhlouf commented on the airline’s win, “This global recognition is a demonstration of the success of the family friendly brand that was launched recently. The result reflects the airline’s dedication and commitment to our different passenger segments and continuous innovation of new products and services.”Gulf Air Chief Services Officer, Mr. Marcus Bernhardt said, “Gulf Air’s success is the result of the collective efforts of the Gulf Air team – drawn from various departments, all pooling their varied and distinct resources to enhance the airline’s product and services offering. Gulf Air staff worked hard to provide the trademark Arabian hospitality for which the airline is renowned.”
President of the Kids First Fund, Mr. Jay Sorensen stated, “The services provided by Gulf Air to children and parents are very impressive and clearly set a global standard. It’s clear this airline has set to distinguish itself by serving families and by extension, business travelers. Happy kids make quiet passengers, and that’s something every business traveler can appreciate. The service is novel in so many ways, from specially trained Sky Nannies to kid-height counters for eye level check-in. Clearly Gulf Air’s Family Friendly Product connects with the carrier’ consumers – that’s why they voted it number one.”(FamilyFriendly)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Provincia Torino: pareggio bilancio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Map of the Provincia of Torino. Italiano: Mapp...

Map of the Provincia of Torino. Italiano: Mappa della Provincia di Torino. (Photo credit: Wikipedia)

Pareggio sulla cifra di 655 milioni di Euro; spesa corrente per 394 milioni; investimenti per 76 milioni, di cui solo 4 con ricorso all’indebitamento e 72 derivanti da alienazioni patrimoniali (complessi immobiliari del Ponte Mosca e di corso Lanza) e trasferimenti da Enti diversi (Stato e Regione): sono i numeri che sintetizzano il Bilancio di previsione 2012 della Provincia di Torino approvato oggi dal Consiglio Provinciale con 27 voti favorevoli e 9 contrari. Il documento contabile è stato approvato con gli emendamenti presentati dalla maggioranza (PD, IdV, UDC, Sinistra per la Provincia di Torino, Moderati, Gruppo Misto), mentre la minoranza (PdL, Lega Nord, Lega Padana Piemont) aveva rinunciato a confermare le proprie proposte di emendamenti. Nel pomeriggio il Consiglio prosegue la seduta con l’esame delle mozioni collegate al Bilancio. Il Presidente Saitta è intervenuto a chiusura del dibattito, sottolinendo la delicatezza del quadro nazionale in cui il Bilancio 2012 viene approvato, mentre è ancora in corso il confronto parlamentare su di una riforma degli Enti Locali che prevede una notevole riduzione delle competenze delle Province. “La classe politica deve fare i conti con un quadro economico che rischia di ridurre la funzione dello Stato sociale e mettere in secondo piano il ruolo degli Enti locali. – ha sottolineato Saitta – Occorre uno scatto di orgoglio della politica, perché il processo in atto non sia subìto ma valutato attentamente nelle sue conseguenze. Interroghiamoci se il senso della nostra azione politica ed amministrativa esiste ancora. Dobbiamo riuscire a spiegare ai cittadini che, dopo la riforma pensionistica e l’introduzione dell’IMU, è alle porte un ridimensionamento delle politiche locali che si scaricherà su di loro in termini di riduzione dei servizi locali”. “L’approvazione del Bilancio, – ha concluso il Presidente della Provincia – è l’occasione per far capire ai cittadini ed ai vertici nazionali dei nostri partiti che, proseguendo su questa strada, si sta smontando il sistema politico-istituzionale”. Il Bilancio sconta il calo dei trasferimenti statali e di quelli regionali per l’esercizio di funzioni trasferite: formazione professionale, trasporti, agricoltura, ecc. I tagli dei trasferimenti regionali sono stati parzialmente compensati con riduzioni delle spese fisse. Come già spiegato la settimana scorsa in apertura del dibattito dall’Assessore al Bilancio, Marco D’Acri, sono state compiute scelte ben precise: azzeramento della quota destinata alla Provincia dell’Imposta di Trascrizione sulle auto nuove o usate acquistate presso i concessionari (con particolare beneficio per quelle di piccola cilindrata); incremento dell’addizionale sulla RC Auto e sua destinazione ad investimenti per la manutenzione della rete viaria e delle scuole medie superiori; impiego di risorse inizialmente destinate alle spese correnti ad investimenti e contestuale azzeramento dei nuovi mutui; razionalizzazione delle partecipazioni e riduzione dei costi che ne derivano; ulteriore riduzione delle spese per il personale e destinazione di 400.000 Euro inizialmente previsti per l’incentivazione delle prestazioni dei dirigenti alla spesa per il personale a tempo determinato. Le entrate tributarie dirette ammonteranno a 218,5 milioni di Euro. L’Assessore al Bilancio ha poi sottolineato come le nuove entrate previste dalle ultime tre manovre finanziarie dei Governi Berlusconi e Monti assegnino allo Stato centrale l’88% delle risorse aggiuntive reperite. La riduzione della spesa pubblica è realizzata solo per il 15% a livello centrale, perché lo Stato abbatte le proprie spese correnti solo dello 0,8%. Il sacrificio maggiore lo stanno facendo le autonomie locali, come la Provincia di Torino, che, nel giro di pochi anni, ha ridotto di circa 50 milioni di Euro (il 10% del totale delle spese) la sua spesa corrente. Le scelte della Giunta Provinciale per il 2012 devono quindi tener conto della manovra restrittiva del Governo, con la riduzione del ricorso ai mutui e la prevista alienazione di beni patrimoniali come i complessi immobiliari di Ponte Mosca e corso Lanza, finalizzata quest’ultima alla riduzione dell’indebitamento ma anche all’abbattimento delle spese per la gestione e manutenzione delle sedi dell’Ente. Su quest’ultimo aspetto, l’Assessore D’Acri ha preannunciato un’attenta analisi degli spazi necessari alla Provincia, volta al reperimento di locali che abbiano bassi costi di gestione. Il Bilancio 2012 non è comunque solo un elenco di tagli: al contenimento dei costi e alla destinazione di nuove risorse agli investimenti si affianca, ad esempio, la previsione della destinazione di ingenti risorse per il sostegno all’occupazione ed alla formazione professionale, la manutenzione del patrimonio di edilizia scolastica, il risparmio energetico, la promozione della raccolta differenziata dei rifiuti.Scendendo nel dettaglio, per quanto riguarda l’IPT, è abolita la tariffa fissa nazionale di 150 Euro, che era indipendente dalla cilindrata delle auto ed era incrementabile dalle Province. L’imposta diventa proporzionale alla potenza degli autoveicoli, con la scelta della Provincia di Torino di azzerare la propria quota di incremento per le transazioni tra concessionari e clienti privati, per venire incontro ad un settore e ad un mercato in forti difficoltà. Nel 2012 la pressione fiscale sulle piccole vetture i cui acquirenti da concessionari siano residenti in provincia di Torino sarà pertanto inferiore a quella del 2011, visto che l’imposizione sarà progressiva e pertanto aumenterà per le vetture di maggiore cilindrata. Permane invece l’incremento a favore della Provincia nel caso di compravendita di auto tra privati. L’Assessore D’Acri ha spiegato che, scegliendo di azzerare l’incremento destinato alle proprie casse, la Provincia di Torino si tutela da una sorta di “dumping fiscale”, derivante dalle tariffe inferiori sinora applicate alle vetture immatricolate nella vicina Valle d’Aosta. L’incremento dell’addizionale sulla RC Auto comporterà un incremento medio del costo delle polizze di 15 Euro per ogni vettura. Il gettito proveniente dall’addizionale RC Auto è stimato in 92,5 milioni: circa 20 milioni di Euro in più rispetto al 2011. Le risorse aggiuntive saranno destinate alla manutenzione stradale e scolastica. Le addizionali energetiche vengono sostituite da una compartecipazione all’IRPEF, strettamente legata all’andamento del ciclo economico, con un gettito inizialmente previsto per il 2012 in 28 milioni (ma successive stime hanno ridotto la previsione). La destinazione privilegiata di queste risorse sono gli interveti per la riduzione del consumo energetico negli edifici scolastici. Per quanto riguarda le risorse provenienti da altri Enti (come la Regione Piemonte) per l’assolvimento di funzioni trasferite e per i relativi costi del personale, il Bilancio di previsione tiene conto della riduzione dei flussi e della ormai imminente sostituzione dei trasferimenti con una compartecipazione alle spese. L’Assessore D’Acri ha poi ricordato che la Provincia di Torino ha avviato una serie di analisi sui processi amministrativi interni, volta alla riduzione dei costi: ad esempio, sono state totalmente internalizzate le funzioni relative alle relazioni internazionali ed ai rapporti con l’Unione Europea, risparmiando sul costo di un’attività importante per il reperimento di risorse attraverso la partecipazione ai bandi europei.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Province: abolizione solo a parole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Massimo Donadi, Italian politician (Italia dei...

Massimo Donadi, Italian politician (Italia dei Valori) (Photo credit: Wikipedia)

“Sulle province è in atto un vergognoso inciucio tra Pd e Pdl. A parole dicono di volerle razionalizzare, in realtà vogliono lasciare le cose come stanno. Insomma, dopo quella sul finanziamento pubblico ai partiti, è in arrivo un’altra riforma targata Gattopardo” lo dichiarano in una nota congiunta Massimo Donadi, capogruppo IDV alla Camera e David Favia, capogruppo IDV in commissione Affari costituzionali, commentando l’audizione informale del ministro Patroni Griffi di oggi in I° commissione. “Le province rimangono enti di secondo livello, con le stesse competenze di prima, ad esclusione dell’edilizia scolastica e lavoro. L’unica cosa che cambia è il sistema elettorale che, di fatto, peggiora le cose, poiché riserva l’elettorato attivo ai soli consiglieri comunali, cancellando il requisito di rappresentanza democratica. E’ chiaro il progetto: vogliono trasformare le province in terreno di spartizione, una vera e propria vergogna” sostengono Donadi e Favia.
“Una riforma di questo tipo non sta in piedi, è grave e inaccettabile: le province vanno abolite, non trasformate in enti che rispondono a logiche spartitorie. Sono enti inutili, dai costi eccessivi e per questo vanno cancellate. Ancora una volta, i partiti della maggioranza mostrano di avere più a cuore i propri interessi di bottega che quelli di razionalizzare e ridurre i costi della pubblica amministrazione. Questa è una riforma che grida vendetta alla quale ci opporremo in tutte le sedi e con tutte le nostre forze” concludono.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sudan and South Sudan must step back from war

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

-Khartoum,Sudan-

-Khartoum,Sudan- (Photo credit: Vít Hassan)

Caritas Internationalis fears that a full scale war is imminent between Sudan and South Sudan with dire humanitarian consequences for both unless there is pull back from further military action.
South Sudan became independent from Sudan last July following a popular vote. It was the culmination of the 2005 Comprehensive Peace Agreement that ended decades of war. However, areas of contention including border demarcation, the status of disputed areas in Abyei, South Kordofan and Blue Nile and oil rights still have not been resolved. The Caritas confederation of over 160 Catholic aid agencies fears that recent clashes over these issues have now brought the two countries to the brink. Caritas is also concerned over the use of extreme rhetoric by officials and that it is inciting an environment of fear. Attacks in Sudan on Christians such as the ransacking of the Presbyterian Evangelical Church in Khartoum on Saturday are deeply troubling. Over 500,000 South Sudanese live in Sudan. Relations at a community level between the predominately Muslim Sudanese and the Christian South Sudanese remains good. Caritas Internationalis Secretary General Michel Roy says, “Caritas appeals to Sudan and South Sudan to stop military actions along the border. It’s not too late for both governments to check the momentum leading to an all out war. Peace can only be achieved by returning to the negotiating table and fully implementing the Comprehensive Peace Agreement. “The international community has failed to act decisively to prevent an escalation towards war. They must follow through with their commitments to ensure all outstanding issues are resolved peacefully. “Two million people died in the last war. Everyone will be losers in another conflict. Our belief is that the peoples of Sudan and South Sudan want peace. Their governments and the international community achieved great things in ending the war, they cannot allow those gains to be lost.” “Both sides must exercise restraint. They have a duty to all their people and must ensure their safety. This includes refraining from inflammatory language that incites violence against minorities.
“Caritas Internationalis stands in solidarity with the people of Sudan and South Sudan. We are committed to supporting the efforts of the Church at providing humanitarian assistance and fostering peace between the nations.” Caritas Internationalis is looking for more details after its member Sudan Aid has had its office closed in Nyala in Darfur by security forces. Sudan Aid is part of relief efforts for 500,000 people in Darfur providing food, clean water, healthcare and other aid. Caritas organisations have operations in Sudan and South Sudan, including pre-emergency planning to cope with the fallout from a return to fighting with its large displacement of people.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bando per giovani imprenditori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

1) IL BANDO Si dovrà presentare un progetto imprenditoriale che preveda la realizzazione di un’attività commerciale all’interno del centro commerciale Città dei templi che aprirà ad Agrigento entro l’estate 2012. Al vincitore verrà offerto per un anno gratuitamente (senza costi di affitto e spese comuni) un ramo d’azienda insistente su un locale di circa 70 mq (tra area vendita e magazzino) all’interno del Centro Commerciale.
Il progetto di candidatura dovrà prevedere il lay-out del punto vendita, un’idea di base sul concept del punto vendita in base ai più alti standard architettonici del mercato dei centri
commerciali. Oltre al progetto di lay-out del punto vendita, la candidatura da presentare dovrà contenere:
· la descrizione del tipo di attività da svolgere nel punto vendita – che dovrà essere connessa al territorio – ed il settore merceologico
· un’idea progettuale di base con immagini evocative del punto vendita proposto
· l’organizzazione e pianificazione di lavoro: i fornitori, gli approvvigionamenti, ecc
· un business plan dell’attività che comprenda in dettaglio ipotesi di costi/ricavi
Una volta selezionato il vincitore dovrà sviluppare a propria cura in massimo 30 giorni dalla data di approvazione del premio un concept del punto vendita che preveda lo sviluppo
progettuale di allestimento dell’unità fino ad ottenimento dell’agibilità e dell’autorizzazione di apertura al pubblico del punto vendita.
La proprietà dell’immobile realizzerà su input del progettista del vincitore le seguenti finiture interne all’unità contribuendo quindi a ridurre e contenere i costi di allestimento del punto
vendita.
Più precisamente la proprietà realizzerà a proprio onere:
· la pavimentazione del punto vendita
· l’imbiancatura del locale
· la controsoffittatura
· la climatizzazione completa del locale
· la realizzazione di un servizio igienico per dipendenti
· il solo quadro elettrico a servizio dell’unità
· la chiusura sul fronte del locale prospettante la galleria
2) PRESENTAZIONE DEL BANDO
Il bando verrà presentato ufficialmente il 13.03.2012 alle h. 11,00 con una conferenza stampa presso la sede di Confindustria, via Artemide 3 Agrigento – con il Patrocinio di
Confindustria, Confartigianato, Confesercenti, sarà affisso in tutte le sedi delle Associazioni sopra indicate e presso il Comune di Agrigento e
http://www.gruppofinim.com
3) TERMINI DI PARTECIPAZIONE
Il candidato dovrà presentare, a pena di esclusione, la domanda di partecipazione in un’unica busta chiusa che dovrà essere inviata a mezzo posta raccomandata A/R e dovrà essere
recapitata entro le h. 18 del 19.05.2012 a Villaseta Srl, Via Anton Cechov 48, 20151 Milano, contenente, oltre a quanto previsto al punto 1):
· il curriculum vitae
· il proprio certificato di residenza da cui si evinca la residenza nella provincia di Agrigento da almeno tre anni
· le schede di sviluppo e di fattibilità del progetto (business plan)
· il conto economico ed il piano finanziario del progetto per i successivi 3 anni riguardanti sia l’attività commerciale che il punto vendita
· l’assenso al trattamento dei dati personali per le finalità legate al bando di gara
· i certificati richiesti al fine di soddisfare i requisiti di partecipazione al bando
· misura antimafia, qualora la candidatura venga presentata da persona giuridica
Non verranno accettati né presi in considerazione i progetti inviati dopo tale data o le domande incomplete dei documenti richiesti.
4) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Il candidato, al fine dell’ammissibilità del progetto alla valutazione, dovrà soddisfare i seguenti requisiti:
· età compresa tra i 23 e i 35 anni (alla data di presentazione del progetto il candidato dovrà avere 23 anni compiuti e non dovrà avere ancora compiuto 36 anni)
· residenza nella provincia di Agrigento da almeno 3 anni
· presentazione del certificato antimafia, del casellario giudiziale e del certificato dei carichi pendenti
· costituzione in un soggetto giuridico avente la ragione sociale dell’attività in forma di ditta individuale o società di capitali
· conoscenza della normativa sul commercio
· conseguimento di diploma di scuola media superiore
Ciascun candidato potrà presentare un solo progetto.
5) CRITERI DI VALUTAZIONE
I progetti dei candidati verranno valutati attraverso l’attribuzione di un punteggio complessivo derivante dalla somma dei punteggi analitici assegnati secondo i seguenti criteri:
· referenze e curricula del candidato, punteggio massimo 10
· innovatività e qualità del progetto, punteggio massimo 25
· fattibilità tecnica del progetto, punteggio massimo 25
· sostenibilità futura del progetto, punteggio massimo 40
· compatibilità del progetto con le altre attività presenti nel Centro Commerciale, punteggio massimo 25
Il punteggio minimo per l’aggiudicazione del premio è di 70 punti.
A parità di punteggio ottenuto la giuria deciderà a maggioranza a chi attribuire il premio.
In caso di rinuncia da parte del vincitore il premio non verrà assegnato ad altri.
6) TERMINI DI VALUTAZIONE
Il progetto vincitore verrà individuato ad insindacabile giudizio di una giuria super partes.
7) PREMIO
Il vincitore sottoscriverà un contratto di affitto di ramo d’azienda della durata di 1 anno senza costi di affitto e spese comuni e opportunamente attrezzato come precedentemente indicato.
Tale contratto sarà rinnovabile allo scadere del primo anno alle condizioni di mercato, con la possibilità di uno sconto sul canone per il secondo anno.
Il premio non potrà essere corrisposto in denaro.
8) PRIVACY
L’acquisizione e il trattamento dei dati personali forniti dai partecipanti verrà effettuato nel pieno rispetto della Dl 196/2003 sulla Privacy e successive modifiche per le finalità connesse
al presente bando. Il conferimento dei dati da parte del candidato ha natura facoltativa e si configura esattamente come onere per partecipare alla selezione. L’eventuale rifiuto di fornire i dati richiesti e
l’assenso al trattamento degli stessi determina l’esclusione dalla procedura di selezione.
Il Titolare del trattamento dati è Villaseta srl, Via Anton Cechov 48, 20151 Milano

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Shoreside Power Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Venezia 26 Aprile 2012 dal Shoreside Power Conference, con lo scopo di garantire che i porti europei lavorino verso uno standard comune. I partecipanti potranno altresì vedere illustrati i vantaggi commerciali che contribuiranno a formare il pensiero futuro e la presa di decisioni tra la comunità portuale. Swets Bert di Disney Cruise Line presiederà la conferenza. Paolo Costa, Presidente dell’Autorità Portuale di Venezia, Roberto Perocchio, Amministratore Delegato di Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. e Robert Ashdown di ECC terranno i discorsi introduttivi.La sessione di apertura inizierà con la presentazione di uno studio a cura della Princess Cruises e del porto di Vancouver, concernente la loro esperienza di fornitura di alimentazione da banchina sulla costa occidentale del Nord America. La Princess Cruises e` stata la prima compagnia ad utilizzare questo strumento nei porti della costa occidentale nel 2001.In virtu` di questo il direttore tecnico della Princess Cruises, Piero Susino, è divenuto l’esperto indiscusso del settore tra le compagnie di crociera appartenenti all’ECC, grazie alla sua esperienza diretta delle sfide affrontate in tali circostanze sia dai porti che dalle navi da crociera. Susino presenterà una panoramica delle esperienze della Princess Cruises, e Peter Xotta di Port Metro Vancouver riferirà il punto di vista del porto riguardo all’installazione iniziale e ai successivi sviluppi.I porti europei non hanno ancora investito nell’alimentazione da banchina per le navi da crociera, nonostante un numero sempre crescente stia effettuando questo investimento per i traghetti. Bent Olof Jansson di Copenhagen Malmo Port parlerà delle ricerche e delle valutazioni condotte sul costo e sull’efficacia dell’installazione dell’alimentazione da banchina per le navi da crociera. Francesco Balbi di MSC Crociere affrontera` le opinioni delle compagnie di crociera appartenenti all’ECC riguardo all’installazione dell’alimentazione da banchina nei porti europei.Luciano Corbetta di Cavotc, Michael Watts di Cochran Marina e Knut Marquart di ABB esporranno presentazioni tecniche per fornire ai porti dettagli sulle attrezzature, sull’installazione e sulla standardizzazione.Una questione critica è la disponibilità di energia sicura e il suo costo. Malina Kolenshanska della DG TAXUD della Commissione Europea interverrà sugli aspetti fiscali dell’alimentazione da banchina per le navi da crociera. Inoltre, rappresentanti dell’ industria energetica paneuropea presenteranno la propria opinione riguardo a questo prodotto, considerato allo stesso tempo una sfida e un’opportunità. L’elettricità non è la sola fonte di alimentazione considerata, visto che il gas naturale liquefatto (GNL) viene proposto da molti come uan concreta alternativa. Fred Danska di Wartsila presenterà le ultime opinioni riguardo a questa potenzialmente importante alternativa.Perché tali progetti quali lo ‘shoreside’ abbiano successo, tutte le partnership sono estremamente importanti. Il Porto di Venezia condurrà un dibattito su come queste funzionino per il capoluogo veneto. La conferenza vedrà la partecipazione di una vasta gamma di stakeholder, inclusi i porti, le compagnie di crociera, i fornitori di attrezzature e l’Unione Europea.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Camerino: cortili in fiore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Camerino. Torna a Camerino l’appuntamento con Cortili in Fiore, la tradizionale festa di primavera promossa dalla sede di Camerino dell’Archeoclub d’Italia, dal Museo delle Scienze e l’Orto botanico dell’Università di Camerino, dal Comune di Camerino in collaborazione con l’Associazione Camerte Commercianti e Artigiani.
Giunto alla sesta edizione, Cortili in fiore è in programma per i prossimi 28 e 29 aprile e vuole essere ancora un’occasione per celebrare l’arte, la natura ed il paesaggio, attraverso una allegra cornice floreale lungo le strade del centro storico.Il programma è come sempre ricco ed articolato: alle visite guidate alla città, ai musei, al vecchio Ghetto ed agli allestimenti floreali in piazze e cortili si affiancano attività per bambini, workshop, incontri, mostre, stand. Novità di questa edizione un momento dedicato all’Oriente: “Una lampada per un desiderio, una luce per un sogno” sarà il tema dell’appuntamento di sabato 28 aprile alla Rocca Borgesca a partire dalle ore 22, quando saranno lanciate in cielo le lanterne, oggetti tipici della tradizione popolare cinese.Tra gli appuntamenti da segnalare sabato 28 aprile ore 16,00 al Museo delle Scienze il workshop “La filigrana orientale nella carta a base di piante”, a cura di Natan Kaaren e Catharina Sonn Kaaren. Domenica 29 aprile alle ore 16,00 è in programma all’Orto Botanico “L’uomo che piantava gli alberi”, letture a cura di Ruvido Teatro. Saranno invece proposti sia nella giornata di sabato che in quella di domenica con gli stessi orari: alle ore 18,00 presso l’aula Carlo Esposito del Palazzo Ducale “Un pizzico di oriente all’Orto botanico di Camerino”, incontro con la dott.ssa Roberta Tacchi responsabile dell’Orto Botanico, al quale seguirà “Il sogno nell’orto…ovvero Shakespeare botanico… di notte…d’estate”, presentazione dello spettacolo teatrale a cura della Dott.ssa Chiara Invernizzi, Direttore del Polo museale, della compagnia teatrale Ruvido Teatro e dei protagonisti dello spettacolo; alle ore 18,30 “Danza del Gelsomino” a cura del Jasmine Dance Group nel Quadriportico del Palazzo Ducale; dalle 19 Passeggiata all’imbrunire all’Orto botanico fra colori e suoni. L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Il programma dettagliato e tutte le informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.cortilinfiore.it

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The launch of the NASDAQ Commodity

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

(q:NDAQ) Today announced the launch of the NASDAQ Commodity Index Family, a broad and diverse representation of the commodities markets that provides investors with exposure across all major commodity sectors. The commodity index family is available in five distinct roll versions to offer investors different investment strategies.
The NASDAQ Commodity Index Family is the latest offering from The NASDAQ OMX Global Index Group, a premier full-service index provider.The index family consists of the primary benchmark — the NASDAQ Commodity Benchmark Index (NQCI) — a liquidity-based tradable index, as well as 10 sector and 33 single indexes. The five main sectors covered by the NASDAQ Commodity Index family are energy, industrial metals, precious metals, agriculture and livestock.The family is designed to measure the performance of single commodities and sectors through the use of futures contracts on physical commodities.The commodity index family provides a broad way to track U.S. dollar denominated commodities traded on 10 U.S. and U.K. exchanges. The index family is available in five different roll versions to offer investors multiple choices of exposure and strategies.The NASDAQ Commodity Index Family is calculated in U.S. dollars in excess and total return. Daily index values, weightings and historical data are available via the NASDAQ OMX Global Index Watch product and the NASDAQ OMX Global Index Data Service.
NASDAQ OMX Global Index Group is engaged in the design, development, calculation, and licensing of NASDAQ OMX Indexes. NASDAQ OMX Global Index Group specializes in the development of indexes focusing on NASDAQ OMX’s brand themes of innovation, technology, growth and globalization. NASDAQ OMX Global Index Group also provides custom index services and design solutions as a third-party provider to selected financial organizations. For more information about NASDAQ OMX indexes, visit http://www.nasdaqomx.com/indexes.
The inventor of the electronic exchange, The NASDAQ OMX Group, Inc., fuels economies and provides transformative technologies for the entire lifecycle of a trade – from risk management to trade to surveillance to clearing. In the US and Europe, we own and operate 24 markets, 3 clearinghouses and 5 central securities depositories supporting equities, options, fixed income, derivatives, commodities, futures and structured products. Able to process more than 1 million messages per second at sub-40 microsecond speeds with 99.999% uptime, our technology drives more than 70 marketplaces in 50 developed and emerging countries into the future, powering 1 in 10 of the world’s securities transactions. Our award-winning data products and worldwide indexes are the benchmarks in the financial industry. Home to approximately 3,400 listed companies worth $5.1 trillion in market cap whose innovations shape our world, we give the ideas of tomorrow access to capital today. Welcome to where the world takes a big leap forward, daily. Welcome to the NASDAQ OMX Century. To learn more, visit http://www.nasdaqomx.com. Follow us on Facebook (http://www.facebook.com/NASDAQ) and Twitter (http://www.twitter.com/nasdaqomx). (Symbol: NDAQ and member of S&P 500)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premi a livello globale del Cisco Partner Summit

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

Dimension Data ha annunciato di aver ricevuto due premi come Partner of the Year per le regioni Asia Pacifica, Giappone e Cina (APJC) ed Europa, Medio Oriente, Africa e Russia (EMEAR). Cisco ha premiato i vincitori in occasione dell’annuale conferenza dedicata ai partner di canale, che si è svolta lo scorso 17 Aprile a San Diego, in California. I premi a livello globale del Cisco Partner Summit identificano i partner di canale esemplari che dimostrano di aver realizzato le migliori pratiche commerciali e rappresentano, così, un modello di riferimento per il mercato. I criteri per il conferimento dei premi includono pratiche innovative, successi applicativi, programmi unici, approccio alla risoluzione delle problematiche e alle vendite. Tutti i vincitori sono stati selezionati dal gruppo direttivo Cisco Worldwide Channels e Regional. “Cisco ha il privilegio di lavorare insieme ai migliori partner di tutto il mondo ed è un onore per me conferire i global award Partner of the Year a Dimension Data APJC ed EMEAR,” ha affermato Edison Peres, senior vice president, Worldwide Channels di Cisco. “Entrambi i riconoscimenti convalidano gli ottimi risultati raggiunti come partner di canale di Cisco nelle regioni Asiatiche ed EMEAR, nel 2011.”
Brett Dawson, CEO di Dimension Data CEO ha commentato, “Siamo lieti di aver conseguito questi importanti riconoscimenti. Questo è il ventunesimo anno di collaborazione tra Dimension Data e Cisco. Le partnership tecnologiche sono estremamente importanti e riflettono il nostro obiettivo di rappresentare i vendor tecnologici leader nel mondo presso i nostri clienti. Dimension Data è da sempre impegnata nel fornire le soluzioni più avanzate e i migliori servizi ai propri clienti a livello mondiale. I recenti riconoscimenti di Cisco testimoniano ancora una volta la presenza globale, l’eccellenza tecnica e la capacità esecutiva di Dimension Data nei 51 paesi dei Cisco theatres.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Partiti: finanziamenti e riforme

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

“Fa piacere che ABC abbiano capito quanto noi di Fli suggerimmo loro, e cioè che il vero ‘errore drammatico’ sarebbe stato non dimezzare in tempi rapidi il finanziamento pubblico ai partiti. Adesso è necessario l’impegno di tutti per dimezzare subito anche il numero dei parlamentari e per avviare le riforme strutturali di cui il paese da troppo tempo ha bisogno”. Lo dichiara in una nota il coordinatore nazionale di Futuro e Libertà, Roberto Menia.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ultime notizie: http://fidestnews.blog.com

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

• Carlos Gasparinho «Time Lapse»
• Teatro: L’Uomo del Destino
• Berlinguer: protagonista al femminile
• Diritto alla vita
• Quote better calcio
• Lavoriamo per il futuro
• Nuovo sistema per il 118
• Giornata di supervisione
• Gli stranieri e la Repubblica Romana
• Il governo delle tasse
• Tassa di scopo
• La Francia e la politica italiana
• Fisco: no a nuove tasse
• Tariffe telefoniche in Italia
• Università: Musica Sapienza
• Monti sotto osservazione
• La moda è di moda?
• Agenda sindaco comune Roma
• Agenda assessori comune Roma
• Dal bunga-bunga al Burlesque
• Politici distratti
• Festa del libro
• Oppy De Bernardo: Scacciapensieri
• Teatro: Il monaco nel letto
• Camerino: attività di ricerca
• Viaggiare in auto risparmiando
• Imola: Thomas Biagi sul podio
• I soldi dei partiti
• La solidarietà e l’inclusione sociale

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »