Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 1 Mag 2012

‘’Buon 1 maggio, lavoratore suicidato’’

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Uno striscione davanti a ogni cimitero d’Italia: in tempi di crisi il 1 maggio si celebra anche così. La provocazione è targata Blu, Blocco lavoratori unitario, sindacato nato in seno a CasaPound Italia, che
aveva già messo a segno negli ultimi mesi due azioni contro i licenziamenti avviati dall’azienda di autotrasporto trentina Arcese e dalle Officine meccaniche ferroviarie del Salento e un blitz coordinato in una cinquantina di città italiane contro la riforma del lavoro e la modifica dell’articolo 18. Anche questa volta, l’azione è stata compiuta simultaneamente in una cinquantina tra città e piccoli centri dal Nord al Sud del Paese. ‘’Ci sono sindacati che non festeggiano’’, si legge in calce ai volantini ‘choc’ che stanno facendo il giro del web: l’immagine rappresentata è quella di un operaio impiccato che pende da un grande ‘1’. A lato la scritta: ‘’Forse non ti interessa più, ma a Roma oggi c’è un gran concerto. Buon 1 maggio, lavoratore suicidato’’. E il ‘concertone’ organizzato da Cgil, Cisl e Uil a piazza San Giovanni è finito anche su uno degli striscioni esposti dal sindacato di Cpi a Roma: ‘’Buon 1 maggio, lavoratore suicidato – si legge – stasera niente concerto’’.‘’Rifiutiamo la logica da ‘panem et circenses’ dei sindacati, anche perché di ‘panem’, a differenza di quanto avveniva nell’antica Roma, oggi non se ne vede più – sottolinea Blu in una nota – Di fronte a una lista di imprenditori e lavoratori ‘suicidati’ da uno Stato strozzino che si allunga ogni giorno di più e a una riforma che punta a ridurre i lavoratori in stato di servaggio, Cgil, Cisl e Uil non sanno fare di meglio che pretendere di utilizzare come una vetrina, peraltro a costo zero, piazza San Giovanni, sperando così di far dimenticare a suon di musica la loro inettitudine. Noi però a questo gioco ipocrita non
partecipiamo. E’ il 1 maggio, ma non c’è niente da festeggiare’’

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zitti e muti per la gioia di evasori e malfattori

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Italiano: L'On. Antonio Di Pietro, Presidente ...

Italiano: L'On. Antonio Di Pietro, Presidente dell'Italia dei Valori (Photo credit: Wikipedia)

Dicono che, per cercare di evitare il prossimo aumento dell’Iva dal 21 al 23%, il ministro Giarda stia preparando una serie di tagli alla spesa pubblica. Verrebbe da dire: “Alla buon’ora! Finalmente la smettono di massacrare i cittadini e iniziano a sforbiciare gli sprechi”. E’ quello che l’Italia dei Valori chiede dal giorno stesso in cui questo governo si è insediato. Benissimo, ma solo a patto che a essere colpiti siano davvero gli sprechi e non servizi essenziali come la giustizia, la sicurezza, l’istruzione e quant’altro.
Una cosa è eliminare la marea di auto blu che ci costano un occhio della testa, un’altra dare il colpo di grazia a un’amministrazione della giustizia che è già in ginocchio. Una cosa è eliminare le spese militari immense e inutili come lo sciagurato acquisto dei caccia F-35, che dovrebbero essere adesso “solo” 90 per una spesa di circa 10 miliardi di euro, tutt’altra cosa intervenire sugli effettivi delle forze dell’ordine o sulle loro dotazioni tecniche. Una cosa è ridurre davvero e non solo per gettare polvere negli occhi i costi della politica, un’altra cosa, diametralmente opposta, è tagliare i fondi per la pubblica istruzione.
Insomma io, quando sento parlare di “razionalizzazione” delle spese per le forze dell’ordine o di intervento contro gli sprechi non della politica ma delle scuole pubbliche, sento un brivido corrermi lungo la schiena. La fiducia nasce dall’esperienza e dopo le esperienze fatte sinora quelle voci non promettono niente di buono.
Anche perché continuo a non capire e quindi continuo a chiedere: ci spiegate perché prima di tagliare i fondi ai tribunali e alle scuole non andate a prendere quei 40 miliardi di euro che entrerebbero nelle casse dello Stato se firmassimo anche noi come Germania, Inghilterra e Austria l’accordo con la Svizzera per recuperare i contributi sui capitali esportati illegalmente? L’Italia dei Valori chiede da mesi che si faccia così ma i signori del governo da quell’orecchio proprio non ci sentono e un sistema dell’informazione ancora più allineato e coperto che ai tempi del fascismo gli tiene bordone facendo finta che quei soldi in attesa al di là delle Alpi non ci siano. Tutti zitti e muti, per la gioia di evasori, malfattori e scudati vari.(Antonio Di Pietro)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Epatocarcinoma: protezione antiossidante da parte del selenio

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

«Ridotti livelli di selenio portano a un accumulo di perossidi lipidici e ciò causa il potenziamento di meccanismi che comportano la crescita dei carcinomi epatocellulari (Hcc)». Lo affermano studiosi dell’università di Vienna guidati da Nataliya Rohr-Udilova, secondo cui l’integrazione con selenio potrebbe essere presa in considerazione per strategie di prevenzione e cura nelle fasi precoce dello sviluppo neoplastico. I ricercatori hanno verificato che, in linee cellulari umane Hcc, il perossido dell’acido linoleico (Looh) e altri pro-ossidanti aumentano l’espressione del fattore di crescita vascolare endoteliale (Vegf) e dell’interleuchina-8 (Il-8), e sovraregolano l’attivazione della proteina attivatrice-1 (Ap-1), tutti e 3 noti marker predittivi di scarsa prognosi nei pazienti con Hcc. Il selenio, la cui carenza può causare perossidazione lipidica e stress ossidativo, inibisce tali effetti, aumentando l’espressione di glutatione-perossidasi antiossidativa 4 (Gpx4), enzima di cui è componente essenziale, che in preferenza degrada i perossidi lipidici e la cui carente attività aumenta l’espressione di Vegf e Il-8. Questi risultati sono stati confermati in vivo. In pazienti con Hcc si sono riscontrati alti livelli di anticorpi ant-Looh, suggestivi di un’aumentata formazione di Looh. L’aumento di tali anticorpi è apparso correlato con il Vegf e l’Il-8 sierici e con l’attivazione di Ap1 nel tessuto dell’Hcc. All’opposto il selenio è apparso inversamente correlato con il Vegf, l’Il-8 e la dimensione del tumore (solo nel caso di lesioni inferiori a 3 cm). Dunque, la tesi sostenuta dagli autori è quella di un antagonismo tra selenio e perossidi lipidici nell’espressione dei marker tumorali e nella crescita dell’Hcc. Hepatology, 2012; 55(4):1112-21 (fonte: doctornews33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel mondo scompaiono milioni di bambine

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Piazza Bambine e bambini di Beslan

Piazza Bambine e bambini di Beslan (Photo credit: Wikipedia)

Assassinate, abortite o abbandonate. Noi per eliminarle aspettiamo che crescano, che si fidanzino, che si sposino. Noi italiani siamo fatti così: preferiamo farle crescere prima. Teniamo molto agli embrioni, noi italiani, e ai bambini, la cui vita è sacra e inviolabile. Poi crescono, i bambini, e se sono maschi la loro vita continua ad essere sacra e inviolabile, se sono femmine la loro vita è un po’ meno sacra, un po’ meno inviolabile. Leggi più severe? E a che servirebbero per gli ottusi che si uccidono dopo avere ucciso? Che fare allora? L’appello di «Senonroraquando»: “E’ tempo che i media cambino il segno dei racconti e restituiscano tutti interi i volti, le parole e le storie di queste donne e soprattutto la responsabilità di chi le uccide perché incapace di accettare la loro libertà”. Ma basta? Occorre cambiare la mentalità degli adulti di domani, e per farlo bisogna educare i bambini di oggi. Il rapporto tra i generi, caratterizzato dal dominio maschile, dovrebbe diventare materia di studio nelle scuole di ogni ordine e grado. Libri sull’argomento ne esistono in gran quantità. Si leggano e si studino a scuola. Si preparino gli insegnanti. La Chiesa, dopo un approfondito esame di coscienza, faccia la sua parte. (Renato Pierri)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La corte dei miracoli romana

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Ponte Sisto in Trastevere, Rome

Ponte Sisto in Trastevere, Rome (Photo credit: Wikipedia)

“Da vicolo del Cinque a via del Moro, via della Scala, via di Ponte Sisto, vicolo del Cedro, via del Politeama, via Benedetta, via della Renella, piazza Sant’Egidio, via della Lungaretta, e poi, naturalmente, piazza Trilussa, dove c’è anche chi si nasconde dietro la fontana per smerciare qualche lattina di birra. Questi alcuni dei luoghi di Trastevere in cui chiederemo sia potenziata la sorveglianza, sia attraverso telecamere che rafforzando il pattugliamento delle forze dell’ordine. La Commissione Sicurezza sta completando in questi giorni, anche grazie al sostegno e alla collaborazione preziosa di migliaia di cittadini, del Comitato di quartiere “Vivere Trastevere” e all’Associazione Trastevere Rione XIII, una mappatura delle zone più a rischio dello storico quartiere capitolino, teatro di violenze anche nello scorso fine settimana, quando nella chiesa di Santa Maria in Trastevere si è giunti ad un accoltellamento e in via della Lungaretta una rissa tra ambulanti bengalesi ha provocato allarme tra la cittadinanza. Dopo Trastevere seguiranno altre zone del centro e del resto della città, tenendo conto anche delle indicazioni dei residenti”. Lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori.“Riusciremo finalmente a far vincere il decoro, convincendo a forza di controlli e sanzioni, se necessario, fracassoni, maleducati dalle più multiformi ed avvilenti sfumature di volgarità, ubriachi che tracannano all’aperto fiumi di birra da bicchieri di plastica e venditori compiacenti, che il tempo delle invasioni barbariche a Roma è finito. Basta anche con alcuni gestori di locali che ignorano le ordinanze, che bucano la notte con musica a volume altissimo ogni giorno della settimana, con parcheggiatori e ambulanti abusivi e con la sosta selvaggia”, conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A palazzo Mezzopreti una mostra di liuteria

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Pescara dal 2 al 6 maggio. La mostra è allestita dall’associazione “Ensemble 900” in collaborazione con il Conservatorio Luisa d’Annunzio di Pescara. Strumenti diversi con un denominatore comune: tutti costruiti dai migliori liutai e archettai d’Italia dal 1700 ai giorni di nostri.Oltre ad essere occasione per apprezzare alcune tra le espressioni più alte ed affascinanti dell’artigianato, l’appuntamento offrirà la possibilità di fruire di momenti musicali: gli amanti della musica potranno infatti godere di una piccola serie di concerti, naturalmente ad ingresso libero, in cui si esibiranno i migliori diplomati del Conservatorio pescarese.
L’inaugurazione della mostra, mercoledì 2 maggio alle 18, sarà ad esempio accompagnata dal chitarrista Francesco Mari. Il 4 maggio alle 18 il professore Michele Guadalupi terrà un convegno sulla chitarra storica del 1800 e sarà seguito dal concerto di chitarra del giovane Giacomo Galli. Il 5 maggio alle 19 l’arpista Sofia Marzetti terrà l’ultimo concerto della manifestazione.Tra i capolavori in mostra: un violino del 1740 costruito dal noto liutaio milanese Paolo Antonio Testore (1700-1767) e uno del 1975 del liutaio napoletano Marino Tarantino, figlio di Giuseppe, entrambi noti protagonisti della storia della liuteria campana; un violino tedesco Hopf anno 1800 ed uno del liutaio leccese Barbara Morello, anno 2010; ed un violoncello ed un violino copia Stradivari, rispettivamente anno 2009 e 2002.Ci saranno anche un violino Hellier ed una viola in pioppo del giovanissimo Manuele Civa (1987), diplomato con successo nel 2006 alla Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona, conosciuto perché ogni suo strumento viene eseguito interamente a mano con molta cura e attenzione nei minimi particolari.In mostra ci saranno anche vari pezzi dell’archettaio Giovanni Lucchi, fondatore della scuola di archetteria di Cremona, dove nel corso di trent’anni si sono diplomati i migliori archettai e restauratori, dando inizio alla tradizione dell’archetteria cremonese. Sarà possibile ammirare da vicino anche 3 chitarre storiche, originali del 1800.Un incontro tra artigianato musica di alta qualità, dal quale nasce un appuntamento da non mancare, fatto di momenti capaci di affascinare e far innamorare non solo musicisti e addetti ai lavori ma anche i semplici passanti.(vikolino, riccio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NATO Commander meets Korean and Chinese Counterparts in Gulf of Aden

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

GULF OF ADEN (Nov. 12, 2009) The guided-missil...

GULF OF ADEN (Nov. 12, 2009) The guided-missile cruiser USS Chosin (CG 65) conducts counter-piracy operations in the Gulf of Aden. Chosin is the flagship for Combined Joint Task Force 151, a multinational task force established to conduct counter-piracy operations off the coast of Somalia. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 1st Class Scott Taylor/Released) (Photo credit: Wikipedia)

London Last week, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN, Commander of the NATO Counter Piracy Mission Operation Ocean Shield, met with his counterparts, ROK Naval Escort Task Group Commander Captain KIM Eunsoo and Chinese Task Force Commander Rear Admiral YANG Jun-Fei on the 25th and 27th of April respectively. Republic of Korean Navy and Chinese PLA Navy have supported the counter piracy efforts by providing escorts to the merchant vessels passing through the region. During these warm and constructive meetings, the Commanders had the opportunity to share information and experiences about their counter piracy operations, learn of each other’s capabilities and also discuss matters of mutual concern regarding how to support each other. Speaking about the visits, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN said “I had a chance to meet both Commanders’ predecessors and this was another opportunity for me to meet my counterparts at sea. Having shared our experiences during the first visits, I am pleased to see how useful these kinds of face-toface meetings are to improve the situational awareness and experience amongst counter piracy forces. I am pretty sure that we will further continue to expand and deepen our cooperation and interaction to tackle piracy in the region.”

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri di Architettura: Mario Cucinella all’università di Pavia

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Ingresso principale dell'Università (Main entr...

Ingresso principale dell'Università (Main entrance of the University); Pavia, Italy (Photo credit: Wikipedia)

Pavia Venerdì 4 maggio Mario Cucinella, uno degli architetti più interessanti nel panorama internazionale sui temi della sostenibilità, parteciperà a un doppio incontro presso l’Università di Pavia.
Alle ore 16, nell’aula 8 della Facoltà di Ingegneria di via Ferrata, Mario Cucinella terrà una conferenza dal titolo “Empatia Creativa” all’interno del corso di Architettura e composizione architettonica 2 del Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura. Durante il suo intervento, che verterà anche sui temi del progetto di architettura in rapporto alle tematiche ambientali e sociali, Mario Cucinella presenterà le sue opere più significative e più recenti.
Alle ore 20 si svolgerà nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Pavia in Piazza Leonardo da vinci, un incontro dal titolo “Architettura Low Cost: pochi gesti, pochi materiali, poco rumore”, organizzato dall’associazione studentesca “Coordinamento per il diritto allo studio”.
All’incontro coordinato da Carlo Berizzi, ricercatore e docente di Composizione Architettonica presso l’Università degli Studi di Pavia, parteciperà oltre all’architetto Mario Cucinella, il gruppo Studio Arcò, rappresentato da 3 dottori di ricerca dell’Università degli Studi di Pavia, che da anni costruisce scuole in territori di guerra all’interno di progetti di cooperazione internazionale.
L’incontro affronterà il tema ampio della sostenibilità nei suoi aspetti più profondi, interrogandosi sul significato reale del costruire l’architettura in rapporto ai temi attualissimi del risparmio energetico, economico, e del consumo delle risorse.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

RAI. Quando l’imposta (il canone) non garantisce informazione

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

la vostra crisi non la paghiamo

la vostra crisi non la paghiamo (Photo credit: Giulia van Pelt)

Roma, Paghiamo l’imposta, chiamata eufemisticamente canone, per avere una tv pubblica che garantisca l’informazione. Ci troviamo a sovvenzionare una struttura occupata dai partiti che fanno il bello e il cattivo tempo. Caso esemplare sono le dichiarazioni che l’on. Pier Ferdinando Casini ha fatto ieri nel corso della trasmissione televisiva “Che tempo che fa”: lui e’ all’opposizione da 10 anni. Ci sembra che la memoria di “Pierdi” vacilli. Dal controllo risulta che il nostro onorevole e’ stato membro autorevole della maggioranza che appoggiava il governo Berlusconi, dal 2001 al 2006, tant’e’ che in quel quinquennio ha presieduto la Camera dei Deputati. Forse l’on. Casini voleva dire che era all’opposizione da 5 anni che sono, pero’, la meta’ dei 10 dichiarati. Inoltre il nostro onorevole e’ presente sulla scena politica da piu’ di 30 anni (ne ha 57), prima con la Dc, poi con altre formazioni politiche e certamente non e’ estraneo alle decisioni che hanno portato il nostro Paese nelle condizioni attuali. L’intervista poteva essere l’occasione di rendere un pubblico servizio ai cittadini-contribuenti, informandoli delle proposte attuali e delle responsabilita’ passate del leader politico di turno, ma questo e’ praticamente impossibile: la RAI e’ governata dai partiti, entrambi sovvenzionati dai contribuenti. Non avremo mai un pubblico servizio di informazione ma una notifica della realta’, cosi’ come interpretata da alcune formazioni politiche. A nostre spese, si intende!

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme consumi

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Prodotti tipici delle Madonie (Castelbuono)

Prodotti tipici delle Madonie (Castelbuono) (Photo credit: Wikipedia)

La pericolosa e costante crescita dei prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza, rilevata dai dati Istat – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – lancia un nuovo allarme sul livello dei consumi interni e sull’intero primario italiano. Il rincaro del 4,7% di alcuni importanti prodotti, tra i quali cibo e carburanti – continua Tiso – è ben più alto del tasso di inflazione (3,3%) e mette a serio rischio il livello dei consumi interni, già drasticamente ridotti e tra le cause principali delle difficoltà del comparto agroalimentare. I prezzi crescono esponenzialmente con l’aumento dei costi di produzione a carico degli agricoltori, ed è proprio in questa direzione che bisogna intervenire con urgenza. Le misure varate dall’esecutivo però, tra le quali l’IMU, incideranno negativamente sul valore dei prodotti agroalimentari e sui loro prezzi, contraendo i consumi. Le difficoltà dell’agricoltura italiana risiedono, oltre che in falle sistemiche mai sanate, anche nella mancata volontà di vedere le potenzialità del settore e di investire per svilupparlo. Se non si lancia una forte inversione di tendenza – conclude Tiso – tutti i provvedimenti per il primario italiano non porteranno a nessun vantaggio concreto e non potranno far altro che acuire la crisi in atto.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La logistica del porto di Trieste

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Port of Trieste: the Porto Vecchio, also showi...

Port of Trieste: the Porto Vecchio, also showing Trieste Centrale railway station (Photo credit: Wikipedia)

Un buon risultato per tutto il Friuli Venezia Giulia e per le realtà produttive regionali. Il presidente di Unioncamere Fvg Giovanni Da Pozzo unisce l’apprezzamento del mondo delle imprese per l’approvazione del progetto della piattaforma logistica del porto di Trieste da parte del Cipe. «E’ un riconoscimento importante da parte del Governo – ha detto – e un esito significativo per l’impegno dimostrato anche dal presidente Tondo e dai nostri rappresentanti regionali e in particolare dall’assessore Riccardi, in grado di dare speranza affinché possano concretizzarsi ulteriori passi per lo sviluppo dell’economia dell’intero territorio del Fvg, oggi che è necessario più che mai ragionare come sistema per sostenere le nostre imprese che devono presentarsi, farsi conoscere all’estero e lavorare con l’estero. E ciò significa anche con Paesi lontani, dove il nostro sistema camerale, durante le missioni, ha verificato in varie occasioni che gli operatori economici sono interessati alla nostra logistica portuale e infrastrutturale, per capire come e quanto è possibile comunicare con le imprese del Fvg e contestualmente se e quanto valersi del Fvg, a partire dal porto di Trieste, come porta per raggiungere altri mercati. A livello camerale, per dare il nostro contributo, abbiamo affidato uno studio all’Ocse per individuare i possibili vantaggi dati dallo sviluppo di una portualità e di una logistica integrata, in grado di innescare un circolo virtuoso verso tutte le connessioni produttive del territorio regionale, per porre davvero l’economia del Fvg al centro del futuro – ha concluso –, dal Mediterraneo fino al Nord e all’Est Europa».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il giorno del libro e della rosa

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Français : L'auteur Géronimo Stilton déguisé s...

Français : L'auteur Géronimo Stilton déguisé sous les traits de son personnage, au salon du livre de Paris (Photo credit: Wikipedia)

Geronimo Stilton, il notissimo topo scrittore italiano che ha al suo attivo più di 74 milioni di libri venduti in tutto il mondo, è stato l’autore per bambini più venduto in occasione dell’annuale evento di Sant Jordi il 23 aprile – il Giorno del Libro e della Rosa – celebrato in Catalogna,. L’evento catalano è la più famosa delle celebrazioni della giornata internazionale del libro , progetto promosso ogni anno dall’UNESCO (United Nations Educational Scientific Cultural Organization). L’ha annunciato Claudia Mazzucco, CEO di Atlantyca Entertainment.
Geronimo Stilton – El Llibre i la Rosa, pubblicato in Catalogna da Grup 62, ha venduto più copie di qualsiasi altro libro per bambini proposto dalle centinaia di librai che ogni anno si riuniscono per le vie di Barcellona in occasione dell’ormai quasi centenaria celebrazione. “Questo successo è l’ennesima dimostrazione della popolarità GLOBALE di Geronimo Stilton e conferma il nostro topo scrittore come un’icona della cultura popolare internazionale fra i bambini di tutto il mondo” afferma Claudia Mazzucco “Ci congratuliamo con Patrizia Campana, direttore editoriale di Grup 62 per il target bambini e young adults, per aver ispirato Geronimo stesso l’ a scrivere El Llibre i la Rosa anticipando la domanda in occasione di questa incredibile manifestazione ringraziamo tutti i fan di Geronimo sul territorio iberico per aver permesso, con il loro entusiasmo, il raggiungimento di un così ambito traguardo”.
Una delle ricorrenze più amate dai cittadini di Barcellona è senza dubbio quella di Sant Jordi, patrono della Catalogna, che si celebra il 23 aprile di ogni anno. Come una sorta di secondo San Valentino, durante questa festa i ragazzi regalano una rosa alle fanciulle, mentre le ragazze comprano libri da regalare ai ragazzi.
Regalare una rosa ha origini antichissime, infatti, la leggenda narra che Sant Jordi uccise un dragone che terrorizzava il paese e dal suo sangue nacque una rosa, poi regalata alla principessa.
Lo scambio dei libri, invece, ha un’origine più recente: risale, infatti, agli anni Venti del secolo scorso, in occasione dell’anniversario della morte di Cervantes e Shakespeare proprio il 23 aprile del 1616. Dal 1995 questa data è stata dichiarata dall’Unesco “Giorno Internazionale del Libro”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Auguri a Toaff: uomo del dialogo

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Roma. “A nome di tutta la città di Roma desidero inviarle i più fervidi e sinceri auguri. Lei è stato un uomo che si è sempre prodigato per il dialogo con il mondo cattolico e con i fedeli musulmani. Il suo abbraccio fraterno in Sinagoga con Sua Santità Giovanni Paolo II, che ha voluto ricordarla anche nel suo testamento, è rimasto nel cuore dei romani, così come il suo deciso favore alla costruzione della Grande Moschea di Monte Antenne. Lei è una persona davvero eccezionale, un cittadino onorario di Roma e un grande punto di riferimento non solo per la città ma per tutta la cultura italiana internazionale”. Questo il testo del messaggio che il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha inviato al rabbino Capo Emerito Elio Toaff per il suo compleanno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalla stanza dei bott O ni, alla stanza dei bott I ni

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Berlusconi: voto a ottobre, sinistra avanti unica nostra chance l’alleanza con Casini Il leader Udc non chiude ma avverte: «L’unità si fa con i programmi, non con nominalismi» (Il Messaggero del 30 aprile 2012) E Rosario Amico Roxas commenta: “Per Berlusconi l’unità si fa seguendo i sondaggi; se tali sondaggi lo dessero vincente, allora non accennerebbe nemmeno a Casini e lo svilirebbe come “voto inutile” stante la dimensione elettorale.
Casini, con questo intervento, si illudere di poter portare il cavaliere ad un dialogo politico, ideologico, costruttivo, mirato al paese e non agli interessi personali.Berlusconi insiste.., non si rende conto nemmeno che Casini ha interessi diametralmente opposti ai suoi, per cui “non c’è trippa ppe gatti”, e non si tratta solo di interessi personali come accade per il cavaliere.
Gli interessi del cavaliere sono banali: giustizia da aggiustare secondo le sue esigenze, gratuità per mediaset delle frequenze TV, nessuna patrimoniale che possa intaccare i suoi “affetti più cari”.
Finalmente Casini lo ha fatto presente, rintuzzando il prode AlFano; dov’era lo scudiero del cavaliere quando veniva tolta, demagogicamente, l’ICI anche ai grandi patrimoni, sottraendo quella liquidità immediata che avrebbe scongiurato l’attuale condizione provocata da Berlusconi?
Dov’era quando veniva regalato quello scudo fiscale, del quale hanno goduto i grandi evasori, le mafie, i corrotti, i corruttori e i corruttibili, con il cavaliere alla testa del drappello, seguito dai suoi scudieri?
E’ patetico che il responsabile dell’attuale situazione si esibisca come la soluzione ai problemi; un ritorno del cavaliere ri-trasformerebbe la stanza dei bottOni, nella già vista stanza dei bottIni.(Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Effetto Imu sulle locazioni

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Solo un nuovo contratto di locazione su dieci (11%) ha fatto registrare in Italia un aumento dei canoni (entro 100 euro) a causa dell’Imu anche se, a macchia di leopardo, gli incrementi sono più numerosi fino alla punta massima del 90% in alcune zone del centro di Milano. E’ quanto emerge da un sondaggio effettuato in questi giorni da Solo Affitti, franchising immobiliare specializzato nella locazione con oltre 300 agenzie in Italia. L’89% degli affiliati intervistati ha dichiarato che fra i contratti di affitto stipulati nel primo trimestre di quest’anno non hanno registrato aumenti del canone da parte dei proprietari degli immobili. L’11% ha verificato, invece, degli incrementi. Se guardiamo alle macroaree del Paese, il nord-ovest e il centro rispecchiano la media nazionale mentre nel nord-est si arriva fino al 93% di agenti che non hanno rilevato aumenti nei contratti di locazione firmati da gennaio ad oggi. Situazione diversa nel sud Italia, dove un quarto degli agenti intervistati da Solo Affitti (25%) ha verificato un aumento dei canoni come effetto della nuova Imu che si prospetta più onerosa. “Dal monitoraggio delle nostre agenzie sul territorio – afferma Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti – deduciamo che non c’è una corsa agli aumenti degli affitti per compensare le nuove tassazioni immobiliari e tuttavia in qualche area del Paese l’argomento è più sensibile. Nel 66% dei casi registriamo aumenti entro 50 euro al mese, nel 33% compresi fra 50 e 100 euro. I rincari sono più contenuti nel nord-ovest, maggiori (superiori a 50 euro) nel centro (35%) e nel sud Italia (43%) e soprattutto nelle grandi città (63% dei rispondenti)”.
La mappa dei punti caldi della penisola per l’incremento degli affitti tocca ha la sua massima espressione nel centro di Milano dove, secondo quanto segnalano le agenzie Solo Affitti di alcuni quartieri della città, dall’inizio di quest’anno nel 90% dei casi i canoni sono aumentati fino a 100 euro al mese. Si scende all’80% di aumenti nei primi 3 mesi dell’anno in alcune zone di Torino e Catania. Fra i capoluoghi di provincia analoghe segnalazioni arrivano da Savona e Messina (70% dei nuovi contratti 2012 in aumento), Genova, Bergamo e Firenze (fino al 60% dei nuovi contratti 2012 in aumento). Così pure Vercelli, Macerata (50%) e Bari (40%) hanno fatto registrare canoni di locazione più alti. Neppure le piccole realtà della provincia italiana sono immuni da questo fenomeno di maggiorazioni degli affitti: ad esempio nel torinese a Ciriè (30% di nuovi contratti aumentati) e Rivarolo (20%), nel milanese a Cassano d’Adda (70%). Punte più elevate vengono rilevate da Solo Affitti ad esempio a Milazzo nel messinese (90%), a Bastia Umbra, in provincia di Perugia (70%), a Francavilla, nel chietino (40%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »