Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Caso Bondi e ragioni a monte

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 maggio 2012

“Le veline di Palazzo Chigi lasciano intendere che il governo sarebbe stato indotto a nominare commissario Enrico Bondi perché la Ragioneria generale dello Stato non avrebbe fornito i dossier a Pietro Giarda (il quale peraltro e’ stato per anni alla presidenza della Commissione sulla spesa pubblica). E’ veramente un atto di grave irresponsabilità mettere in cattiva luce la RGS che e’ sicuramente uno dei “pezzi pregiati” dell’amministrazione pubblica, la cui azione si svolge da sempre con grandi qualità e rigore nell’interesse di quello Stato che deve restare anche quando i tecnici smetteranno di fare danni e se ne andranno”.(Giuliano Cazzola Deputato del PdL)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: