Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 25 Mag 2012

Overland 13 “Venticinque anni sulle Vie della Seta”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Andrà in onda su RAI1 da sabato 9 giugno alle 11.00, ogni sabato per 8 puntate da circa 60′ cad.
Dall’esperienza di oltre 40 anni di Beppe Tenti in viaggi avventurosi in giro per il mondo, nasce nel 1995 il progetto Overland, con l’ambizioso intento di tracciare un ritratto del nostro pianeta, esplorandone gli angoli più remoti con quattro camion Iveco ANW 330.30 e realizzando un eccezionale diario televisivo trasmesso da RAI1 in 154 puntate da 50′ cad. I numeri di Overland, già ad oggi, sono impressionanti: 13 spedizioni in 16 anni, oltre 421.000 chilometri di percorrenza totale (pari a circa 10 volte la circonferenza della Terra) coperti in oltre 1460 giorni di viaggio effettivo attraverso 372 frontiere di Paesi appartenenti alle più disparate zone geografiche e fasce climatiche del pianeta. Queste trasmissioni hanno raggiunto ragguardevoli traguardi televisivi:
• 86% di penetrazione nella popolazione italiana
• 18,6% share medio con picchi del 36%*
• audience media di 2,8 milioni di persone con picchi di 5,1 milioni*
• oltre 1.500.000 dvd venduti
* certificati SIPRA (overland)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istat: troppe disuguaglianze, soprattutto per cronici e anziani

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Nel 2010 il Servizio sanitario nazionale ha speso 111.168 milioni di euro, pari a 1.833 euro pro capite, mentre a livello regionale si osserva uno scarto di circa 500 euro pro capite tra la provincia autonoma di Bolzano, che spende mediamente 2.191 euro per ogni residente, e la Sicilia, che ne spende 1.690. Questo uno dei risultati emersi dal dalla XX edizione del Rapporto Annuale Istat 2012 sulla situazione del Paese, che per la sanità disegna un quadro caratterizzato da una forte disomogeneità. Secondo il rapporto, «il Patto della salute 2010-2012 aveva stabilito, come parametri di riferimento, una quota pari al 5% delle risorse complessive da destinare all’assistenza collettiva in ambiente di vita e di lavoro, una pari al 51% all’assistenza distrettuale e il restante 44% per l’assistenza ospedaliera. Rispetto a questa ripartizione delle risorse, solo Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana presentano una distribuzione della spesa sanitaria molto prossima ai parametri di riferimento, mentre per le altre regioni le risorse risultano ancora troppo spostate verso l’assistenza ospedaliera (soprattutto Lazio, Abruzzo e Sicilia)». I principali squilibri tra regioni, continua l’Istat, «si osservano, in particolare, per i servizi preposti alla presa in carico di pazienti cronici e alla gestione della post acuzie, in larga misura rivolti agli anziani ed ai disabili». In particolare, a eccezione di Abruzzo e Basilicata, tutte le regioni meridionali presentano valori sotto il target previsto: in particolare in Puglia e Sicilia gli anziani seguiti con forme di assistenza domiciliare integrata sono la metà rispetto all’obiettivo fissato. Mentre per quanto riguarda il settore ospedaliero gli indicatori regionali di dotazione strutturale risultano più omogenei: «quasi tutte le regioni mostrano valori dell’indicatore prossimi ai livelli fissati, con l’eccezione di Liguria, Molise e Sardegna che presentano in regime ordinario e in regime di day hospital oltre 40 posti letto ospedalieri ogni 10 mila residenti». Ma passando alla qualità dell’assistenza, Piemonte, Valle d’Aosta, Trento, Veneto, Emilia Romagna e Toscana sono le regioni che presentano i più elevati livelli in tutte le dimensioni. All’opposto si collocano la Campania e la Sicilia, con bassi livelli di qualità in tutte le dimensioni.(fonte doctornews33)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi, resterà a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

English: The Palazzo dei Congressi in Rome. It...

English: The Palazzo dei Congressi in Rome. Italiano: Il Palazzo dei Congressi a Roma. (Photo credit: Wikipedia)

Roma la fiera nazionale della piccola e media editoria, resterà a Roma. La conferma viene dopo l’intesa raggiunta oggi a Roma nel corso del tavolo di lavoro per la manifestazione, costituito oltre che dall’Associazione Italiana Editori (AIE), organizzatrice dell’evento, da Roma Capitale, Provincia di Roma, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività culturali e riunitosi nella sede dell’assessorato guidato dall’assessore alla Politiche culturali e Centro storico Dino Gasperini. “Siamo soddisfatti – ha commentato al termine della riunione il presidente di AIE Marco Polillo -. La riunione ha confermato la grande attenzione delle Istituzioni locali e del Ministero a questo appuntamento, ritenuto da tutti fondamentale per la tutela del pluralismo culturale nel nostro Paese, e ancor più significativo in un momento come questo, particolarmente difficile per l’editoria e per il libro. Le Istituzioni hanno ritenuto di stringersi attorno alla manifestazione per garantirne con il loro sostegno la continuità”. L’undicesima edizione della manifestazione di svolgerà dal 6 al 9 dicembre, come sempre al Palazzo dei Congressi dell’EUR.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pdl: nuovi progetti “salvifici”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

“Si parla di proposte choc, alleanze da riesumare e accordi da raggiungere, di progetti entusiasmanti e di nuova responsabilità in questa nuova fase di rinnovamento del Popolo della Libertà. Senza un’adeguata credibilità, o meglio senza assicurarsi che i cittadini ascoltino le nostre proposte, anche i progetti più belli tramonteranno sulla linea della sfiducia che oggi l’elettorato nutre verso la classe dirigente e la politica in generale” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere Pdl di Roma Capitale.“Il problema è quindi evidentemente comunicativo – prosegue la nota – se ci presentiamo con le solite facce a dire anche cose sensate, costruttive e vicine alle esigenze della cittadinanza, difficilmente riusciremo a trasmettere tale nuovo afflato. Non voglio essere pessimista, ma credo che sul rinnovo della classe dirigente e sulla permuta dell’attuale classe dirigente siamo arrivati oramai a un punto di non ritorno. E’ evidente che tale problema non esista solo nel Pdl e ritengo che sia alquanto necessario un nuovo patto generazionale tra le migliori giovani energie, in grado di comunicare efficacemente, produrre nuove idee, elaborare progetti innovativi e trovare soluzioni all’avanguardia” conclude Santori.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma-Corcolle: discarica rifiuti

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

English: Hadrian's Villa, Tivoli, Lazio, Italy...

English: Hadrian’s Villa, Tivoli, Lazio, Italy. The Maritime Theatre. Français : Villa d’Hadrien, Tivoli, Latium, Italie. Le Théâtre maritime. (Photo credit: Wikipedia)

Dichiarazione di Elisabetta Zamparutti, deputata radicale in Commissione Ambiente, e Rocco Berardo , consigliere regionale del Gruppo Lista Bonino-Pannella-Federalisti Europei, vicepresidente Commissione Ambiente “Ci rivolgiamo al Premier Monti affinché ascolti i Ministri Clini ed Ornaghi e non avalli la decisione del Commissario Pecoraro che vorrebbe far costruire una discarica a Corcolle, luogo poco distante da Villa Adriana patrimonio dell’Unesco. Questa scelta, qualora venisse confermata, non farebbe altro che peggiorare lo stato già comatoso in cui versa la nostra presunta democrazia. Dopo aver assistito all’apertura di invasi nel Parco nazionale del Vesuvio, dove sono stati individuati gli stessiterreni utilizzati dalla camorra per interrare i rifiuti tossici, non ci meraviglia, purtroppo, più nulla. In nome dell’emergenza si continuano a devastare territori di elevatissimo pregio ambientale ed archeologico. Il tutto viene fatto attraverso il principio della deroga che, di fatto, protrae il massacro delle leggi. Ci corre l’obbligo di far notare come, in merito alla questione rifiuti di Roma, questa urgenza sia stata prodotta dalla partitocrazia, visto che, con i loro comportamenti, non hanno mai rispettato nessuna normativa in materia ambientale. Infatti, sì è
continuato per tantissimi anni a buttare il “tal quale” a Malagrotta impedendo il funzionamento a regime degli impianti di trattamento meccanico biologico, si è boicottata la raccolta differenziata e si è
rallentata la costruzione degli impianti di compostaggio. E’ bene rammentare ai tanti presunti distratti che una discarica può essere considerata di servizio, e quindi rispettosa delle normative dell’Unione
europea, quando questa contiene materiale residuale e preventivamente trattato. A Roma, allo stato attuale, nessuna delle due caratteristiche può essere rispettata, questo perché ci troviamo a livelli di riciclo
molto basse e gli impianti di trattamento non funzionano a regime. Alemanno, Polverini e Pecoraro hanno peggiorato una situazione già molto critica. La gente, proprio per questo, è giustamente diffidente verso le
parole pronunciate dagli attori istituzionali. Noi crediamo che ci sia un urgente bisogno di un’operazione verità che metta al centro il rientro nella legalità. Per evitare l’emergenza, anche se non complici di questo
disastro, facciamo una proposta: si sottoscriva un patto chiaro “per e con i cittadini”. Tale accordo dovrebbe prevedere lo stanziamento rapido di quei fondi necessari ad avviare la raccolta differenziata porta a porta in tutta Roma ed a costruire ed ammodernare gli impianti di compostaggio necessari a supportare il programma straordinario di recupero del materiale umido. Inoltre si giunca a rendere economicamente sconveniente conferire il “tal quale” in discarica e si obblighi i gestori e le autorità competenti a mettere a regime tutta l’impiantistica presente nel Lazio. Questo è il patto che chiediamo al Governo Monti di proporre ai
cittadini. Queste azioni proposte sono l’unico modo di rientrare nella legalità. Nessun cittadino dei territori interessati, senza questo, si fiderà della tanto decantata provvisorietà.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confindustria: manca attenzione per i consumatori

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

“Chi si aspettava un cambio di marcia rispetto alla Presidenza di Emma Marcegaglia non può che essere rimasto deluso”. E’ questa l’opinione di Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), rispetto alla presentazione dell’ agenda per il confronto con il Governo del neo Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che ha trascurato ogni serio riferimento ai consumatori.
“E’ sorprendente -dichiara Dona- che Confindustria continui ad operare come un normalissimo lobbysta senza preoccuparsi di aprire la propria politica ad una maggiore attenzione dei diritti dei consumatori: finché gli industriali non comprenderanno che la crescita deve necessariamente fare leva su una maggiore correttezza e trasparenza del mercato -conclude Dona- le nostre aziende perderanno competitività tanto sul mercato internazionale quanto su quello europeo”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antitrust e pratiche commerciali scorrette

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Siamo fortemente preoccupati per le recenti decisioni adottate dall’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato in materia di tutela del consumatore. Infatti, il principio in base al quale l’esistenza di una normativa settoriale sottrae la competenza all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato rischia di privare i consumatori italiani di una reale ed efficace tutela nei confronti delle scorrettezze e degli abusi messi in campo dalle aziende.Per questo è partita questa mattina una lettera destinata alle maggiori Istituzioni ed al Ministro dello Sviluppo Economico, nella quale Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Movimento Consumatori chiedono che la competenza relativa all’applicazione della normativa del Codice del Consumo, e in particolare relativamente alle pratiche commerciali scorrette, torni di competenza dell’Antitrust su tutti i settori, anche quelli in cui vi sia un’autorità specifica.Il sistema in atto finora ha infatti portato ad esperienze e risultati positivi: dal 2008 al 2011 l’Autorità ha concluso oltre 1000 procedimenti istruttori, emanando sanzioni nell’80% dei casi, per un ammontare di circa 100.000.000 Euro.Una funzione importantissima quella svolta dall’Antitrust, che non può e non deve venir meno in nessun settore, a maggior ragione in un momento di crisi economica come quello che il Paese sta attraversando, in cui si rischierebbe di lasciare i consumatori in balia dei comportamenti speculativi delle aziende intente solo a salvaguardare i propri bilanci. Un rischio che i cittadini e l’intero Pese non possono permettersi, perché vorrebbe dire alimentare ulteriormente la sfiducia nel mercato, che già è ai minimi storici, con grave danno all’intera economia.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: parcheggio Ara Pacis

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

English: Ara Pacis in Rome/Italy - remains of ...

English: Ara Pacis in Rome/Italy – remains of the altar (Photo credit: Wikipedia)

«Roma Capitale, esaurito l’iter amministrativo, ha deciso di non procedere all’aggiudicazione della gara per l’affidamento di lavori pubblici per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di un sottopasso e per la progettazione esecutiva, la costruzione e gestione di un parcheggio multipiano in Lungotevere in Augusta in Roma. La decisione è stata presa in quanto nessuno dei progetti presentati è conforme al progetto preliminare predisposto dall’ufficio capitolino Città Storica e posto a base di gara.
In particolare, tutti gli elaborati grafici presentati dalle imprese partecipanti prevedono ingresso e uscita del parcheggio su via di Ripetta e non su via Federico di Savoia, come previsto nel progetto preliminare a base di gara e come peraltro prescritto dalla Sovrintendenza statale». È quanto rende noto l’ufficio Città Storica di Roma Capitale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumentano i casi di tumore correlato a infezioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Sono circa 2 milioni i casi di cancro causati ogni anno da agenti infettivi: per questo l’applicazione dei metodi esistenti di sanità pubblica per la prevenzione delle infezioni, come le vaccinazioni, il ricorso a metodi di iniezione più sicuri, l’uso di trattamenti antimicrobici, potrebbero determinare un impatto sostanziale sul futuro carico di cancro a livello mondiale. Ne è convinto il gruppo di Martyn Plummer, dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro di Lione (Francia), autore di una revisione e di un’analisi sintetica degli studi su virus, batteri e parassiti identificati come forti fattori di rischio per specifiche forme tumorali, fornendo così un update sul tema. Per gli agenti infettivi carcinogeni presi in considerazione gli studiosi hanno calcolato una frazione attribuibile di popolazione (Paf) del pianeta, utilizzando stime sull’incidenza di cancro nel 2008. Su 12,7 milioni di nuovi casi di cancro occorsi in quell’anno, il Paf per agenti infettivi è stato di 16,1%; ciò significa che circa 2 milioni di nuovi casi di cancro sono attribuibili a infezioni. Questa quota è più elevata nei Paesi meno sviluppati (22,9%) rispetto a quelli più avanzati (7,4%), passando dal 7,4% dell’Africa sub-Sahariana al 32,7% di Australia e Nuova Zelanda. Helicobacter pylori, virus dell’epatite B e C, e Papillomavirus umano sono risultati responsabili di 1,9 milioni di casi. Nelle donne il cancro della cervice uterina ha rappresentato circa la metà del carico di cancro correlato a infezione, mentre negli uomini, con i tumori dello stomaco ed epatici, la cifra corrispondente è salita oltre l’80%. Da notare, infine, che circa il 30% dei casi tumorali attribuibili a infezioni avviene in persone più giovani di 50 anni. Lancet Oncol, 2012 May 8. [Epub ahead of print fonte doctornews33 ]

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salisburgo apre le porte ai vini dei Colli Orientali del Friuli

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Al rientro dal Wine Tasting organizzato dal Consorzio “Friuli Colli Orientali e Ramandolo” a Salisburgo, le valutazioni degli operatori sono assai positive. L’evento, supportato dalla collaborazione della Camera di Commercio Italo-Tedesca di Monaco di Baviera, ha attirato oltre 200 invitati nelle sale della Kavernen 1595: un suggestivo locale letteralmente scavato nella montagna Mönchsberg, a ridosso del centro storico cittadino. Venticinque le aziende dei Colli Orientali, presenti con 125 etichette in rappresentanza di tutta la produzione di vini autoctoni, internazionali e spumanti della collina friulana.
«La soddisfacente presenza numerica e professionale di operatori del settore enogastronomico e turistico, conferma l’interesse del mercato austriaco per i nostri prodotti e per la nostra Regione», ha commentato il presidente del Consorzio, Pierluigi Comelli. Durante le degustazioni guidate, Annemarie Foidl, presidente dell’Associazione Sommelier Austriaca, ha presentato con competenza e creatività la terra dei Colli Orientali, i vitigni e i relativi vini. La prima sessione è stata dedicata a due vini bianchi: quattro i Friulano e altrettanti Sauvignon, abbinati a due prodotti Dop d’eccellenza del Fvg: il formaggio Montasio e il prosciutto di San Daniele. La seconda ha avuto come protagonisti i vini rossi autoctoni e caratteristici della produzione regionale: due Pignolo, tre Schioppettino e tre Refosco dal peduncolo rosso. Entrambe seguite con interesse e stupore, le degustazioni sono state una rivelazione per molti dei presenti soprattutto per quanto riguarda i vini rossi, meno conosciuti dei bianchi, ma con manifestazioni di forti potenzialità.
Il personale dell’Agenzia nazionale per il turismo ha completato la presentazione del Fvg, dal punto di vista più specificatamente turistico, presentando depliantistica e favorendo l’interesse dei viaggiatori alla conoscenza del Fvg compresi i locali caratteristici dei Colli Orientali, al soggiorno negli agriturismi e alla visita alla storica città di Cividale.(degustazione)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debiti pubblica amministrazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

L’Associazione Sviluppo Lavoro accoglie con grande favore la notizia dell’approvazione del decreto che sbloccherà una prima tranche dei debiti della Pubblica Amministrazione nei confronti delle imprese. Si parla di circa 20-30 miliardi di euro di arretrati da erogare entro la fine del 2012, oltre all’intendimento di rispettare i tempi massimi dettati dall’UE a partire dall’anno prossimo.
Il Presidente di Sviluppo Lavoro Gabriele Manconi, che da tempo aveva fatto presente la necessità di provvedimenti del genere, ha commentato con entusiasmo la notizia: “È un raggio di sole in mezzo alla tempesta, un segnale di speranza che arriva nel periodo più difficile della storia recente del nostro Paese”.
La soddisfazione di Manconi riguarda anche il coinvolgimento delle banche attraverso l’impegno assunto dall’ABI di mettere a disposizione 20 miliardi di euro per far ripartire l’economia: “Finalmente è arrivato un segnale di apertura da parte delle banche, senza il cui supporto non è neppure pensabile una ripresa”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corcolle: scelta poco chiara

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Roma “Il Presidente del Consiglio Monti su Corcolle sbaglia due volte. Sbaglia ad avvallare le indicazioni ormai tutt’altro che tecniche del prefetto Pecoraro, e sbaglia a non considerare le fondate opposizioni a questa scelta che sono state espresse, non solo da un vasto movimento di comitati e associazioni, ma dagli stessi ministri Clini e Ornaghi.” Lo dichiarano i senatori del Pd Roberto Della Seta, Francesco Ferrante e Roberto Di Giovan Paolo che continuano – “E’ francamente inaccettabile che il Presidente del Consiglio dia il via libera ad un sito che il Ministro dell’Ambiente ha definito come vulnerabile sotto troppi aspetti, e che il Ministro dei Beni culturali ha bollato come inappropriato per la vicinanza al sito Unesco di Villa Adriana. Dubbi e motivazioni che sono state comunicati a Monti anche con una lettera. Allora la domanda viene spontanea: come è possibile che se un tema così specifico la posizione del Governo prescinde da quella dei due ministri competenti?”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PinchukArtCentre completed the Applications Procedure for the Future Generation Art Prize 2012

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

English: Dnepr river in Kiev

English: Dnepr river in Kiev (Photo credit: Wikipedia)

Kiev, Ukraine, The PinchukArtCentre has completed the application procedure for the second edition of the Future Generation Art Prize. Since February 6, 2012, the democratic application procedure has allowed more than 4 000 young artists from all continents, representing 134 countries, to apply. All art works were accepted strictly on-line. Just as in 2010, the most applications come from European artists. The second most active region is Asia. There has been a strong response from South America, Australia, Africa and Oceania, demonstrating how successfully the Prize has extended its global reach, involving artists from all different regions around the world. More than 50% of the artists are younger than 30 years old, and the proportion between male and female artists is almost equal. In total, applicants presented more than 21 000 works including all existing media: painting (5 941), graphics (755), drawing (1 500), installation (3 474), sculpture (2 482), photography (3 152), video (1 832), mixed technique (2 229).In addition, upon the completion of the application procedure for the Future Generation Art Prize, the PinchukArtCentre announces the members of the Selection Committee that will be considering the applications submitted for the competition. They have been chosen by the members of the Jury of the Prize, internationally renowned professionals in contemporary art.
The members of the International Selection Committee are:
Nathalie Bell – Independent Curator and Critic (USA) Proposed by: Massimiliano Gioni;
Suzanne Cotter – Solomon R. Guggenheim Foundation Curator for the Guggenheim Abu Dhabi Project (USA) Proposed by: Nancy Spector;
Jacopo Crivelli Visconti – Independent Curator and Writer (Brazil) Proposed by: Agnaldo Farias;
Bjorn Geldhof – Artistic manager of the PinchukArtCentre (Ukraine)Proposed by: Eckhard Schneider;
Sally Lai – Director of Chinese Arts Centre (UK) Proposed by: Carol Yinghua Lu;
Eva Scharrer – Curatorial Researcher and writer for DOCUMENTA (13) (Germany)
Proposed by: Carolyn Christov-Bakargiev;
Polly Staple – Director, Chisenhale Gallery (UK)Proposed by: Hans Ulrich Obrist. The Selection Committee will nominate a final shortlist of twenty artists that will be announced on June, 2012. Ukrainian artist Nikita Kadan, winner of the national PinchukArtCentre Prize 2011, will be added to 20 shortlisted artists, bringing the total number of artists nominated for the Future Generation Art Prize 2012 to 21.
The exhibition of 21 shortlisted artists will open at the PinchukArtCentre on October 27, 2012. The International Jury will come to Kyiv to select and announce the Future Generation Art Prize 2012 winners during the Award Ceremony on December 7, 2012.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omeopatia, sempre più diffusa ma manca informazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Omeopatici sempre più presenti tra i farmaci usati dagli italiani, in particolare, lo scorso anno un cittadino su sei ne ha fatto uso, e quasi tutti ormai li conoscono, ma in modo superficiale: le informazioni non arrivano né dai medici né dai farmacisti. Sono questi i risultati di un’indagine realizzata da DoxaPharma, presentata da Omeoimprese, l’associazione italiana che rappresenta il 90% delle aziende distributrici e produttrici di questo genere di medicinali. Dall’indagine è emerso che oltre l’82% degli italiani li conosce e oltre il 16% della popolazione li ha usati nell’ultimo anno, mentre il 2,5% li usa almeno una volta la settimana. Tuttavia un’ampia forbice di italiani ha una conoscenza superficiale del farmaco omeopatico. Uno su due è al corrente della provenienza naturale e dell’assenza di effetti collaterali ma vorrebbe saperne di più. Inoltre la notorietà dell’omeopatia è dovuta molto più passaparola tra amici e parenti che al ruolo scientifico di medici e farmacisti. Il 40% degli intervistati accetterebbe la prescrizione di un farmaco omeopatico dal proprio medico senza fare domande. Tra gli abituali utilizzatori dell’omeopatia, è importante lo strumento del web per aumentare il livello di informazione e soprattutto la sponsorizzazione da parte dei medici di famiglia.(fonte frmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Balduzzi, via a sensibilizzazione dei cittadini su sale iodato

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Una maggiore sensibilizzazione di cittadini e rivenditori, dalla ristorazione alla grande distribuzione, sull’uso del sale iodato per prevenire le patologie della tiroide e un inasprimento della normativa, con l’introduzione di sanzioni per chi non segue gli obblighi previsti dalla legge, tra cui quello di rendere sempre disponibile tale opzione. Ad annunciarlo il ministro della Salute, Renato Balduzzi, in un messaggio in occasione della Giornata mondiale della tiroide. «È in corso» ha spiegato Balduzzi «un intervento di modifica della legge del 2005 che a oggi non prevede sanzioni: in particolar e sono state inserite sanzioni da 1.000 a 10.000 euro in caso di mancata disponibilità di sale iodato nei punti vendita, nell’ambito della ristorazione pubblica, quali bar e ristoranti, e di quella collettiva, quali mense e comunità». Medesime sanzioni pecuniarie saranno previste per la mancata esposizione della locandina informativa negli esercizi di vendita in prossimità degli espositori. Inoltre, ha aggiunto il ministro, «è in via di emanazione un provvedimento che definisce una nuova locandina da esporre negli scaffali di vendita del sale. Accanto a questa iniziativa» continua il Ministro «stiamo realizzando ulteriore materiale informativo, sia per i consumatori sia per gli operatori di settore, come la grande distribuzione organizzata, per una azione di sensibilizzazione all’acquisto di sale iodato». Balduzzi ha anche ricordato come l’impatto che le patologie tiroidee hanno sulla popolazione italiana sia significativo: «Più del 10% della popolazione si ammala di gozzo».(fonte frmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cancro alla prostata, Psa sconsigliato da esperti Usa

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

English: Prostate ultrasound Deutsch: Herkömml...

English: Prostate ultrasound Deutsch: Herkömmliches Querschnittbild der Prostata (Rohdatenwiedergabe) ohne auffälligen Befund. (Photo credit: Wikipedia)

Lo Us Preventive Services Task Force ha ufficialmente bocciato il test del Psa per lo screening del cancro della prostata, come esame di routine negli uomini sani di mezza età. Una raccomandazione, destinata a sollevare polemiche, determinata, dicono le conclusioni della task force governativa statunitense, «dalle scarse evidenze che i benefici siano superiori ai rischi». Viene così esteso un provvedimento già preso per gli uomini di età superiore ai 75 anni. L’unica concessione riguarda casi individuali, laddove il clinico, riconosciuta l’evidenza, possa applicare la decisione del test al singolo paziente. La raccomandazione restrittiva ha suscitato l’immediata replica dell’American Urological Association che si è detta «oltraggiata» dal parere. «Gli uomini che sono in buona salute» aggiungono gli urologi statunitensi «e hanno più di 10-15 anni di aspettativa di vita dovrebbero poter scegliere di fare il test e non essere scoraggiati». E in Italia? «La scelta assolutista è criticabile» secondo Riccardo Valdagni, Direttore del Programma Prostata dell’Istituto dei Tumori di Milano, «se è vero che il Psa non può essere adottato come screening di popolazione a livello nazionale, lo stesso discorso non può essere trasferito in modo indiscutibile sul singolo. E questo» secondo Valdagni «vale fino a che non ci saranno conclusioni definitive in questo senso prodotte dai 3 studi randomizzati in corso». Il rischio, spiega il vicepresidente Siuro, è la sovradiagnosi e il conseguente eccesso di terapia «ma al paziente con una buona aspettativa di vita che desiderasse sottoporsi al test, se adeguatamente informato sui rischi, il test non va negato» conclude. (Marco Malagutti fonte fonte doctornews33)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Riqualificazione urbana Porta Portese

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Roma, Porta Portese

Roma, Porta Portese (Photo credit: Wikipedia)

Roma L’Assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni ha partecipato alla presentazione dei risultati della selezione dei Programmi locali di sviluppo urbano del Lazio (PLUS), nel corso della quale la Presidente Polverini ha illustrato i progetti dei Comuni ammessi ai finanziamenti dell’Asse V – ‘Sviluppo urbano e locale’ del Por Fesr Lazio 2007-2013.In risposta al bando di finanziamento dei Programmi locali di sviluppo urbano (PLUS) pubblicati dalla Regione Lazio nell’ambito del Por Fesr, Roma Capitale, nell’ambito dell’obiettivo “Rigenerazione delle funzioni economiche, sociali e ambientali delle aree urbane”, ha presentato la proposta di riqualificazione urbana “Porta Portese: una risorsa per Roma”, per un finanziamento di circa 11 milioni di euro. Il piano, alla base di una strategia di recupero urbano del territorio di Porta Portese, è stato condiviso dai diversi Dipartimenti dell’Amministrazione interessati per i vari interventi di riqualificazione, supporto alla micorimprenditorialità e inserimento socio-lavorativo. L’area a cui fa riferimento l’intervento è localizzata nel XVI Municipio e interesserà la riqualificazione dell’edificio pubblico ex GIL, del mercato domenicale di Porta Portese e di tutta l’area compressa tra il fiume Tevere e la ferrovia. “Questo finanziamento – ha detto Bordoni – è un’occasione preziosa che permetterà di sviluppare e riqualificare un quadrante come Porta Portese, strategico per la città di Roma dal punto di vista non solo commerciale ed economico, ma anche urbanistico e occupazionale. Abbiamo avviato oggi un percorso che realizzeremo in collaborazione con le imprese romane, alla fine del quale consegneremo alla cittadinanza un’area urbana e un mercato definitivamente rivalutati e riqualificati dopo tanti, troppi anni di attesa. Desidero rivolgere un ringraziamento alla Regione per il lavoro svolto e la fiducia accordata alla proposta di Roma Capitale”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Engagement with non-state actors can achieve better results for security-sector reform, says CIGI paper

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Waterloo, Canada The state-centric approach to security sector reform (SSR) has had modest results at best – a consequence of overestimating the degree and role of modern statehood in various locations. To better respond to “an era of plural and multifaceted governance,” policy-makers and international donors supporting SSR should consider engagement with non-state actors, says a new paper issued by The Centre for International Governance Innovation (CIGI).In Toward a Non-State Security Sector Reform Strategy, Michael Lawrence writes that “international state building often falls short because it aspires to an externally fabricated model that does not accommodate local interests and desires while attempting to radically re-engineer a society in a short time frame.” Afghanistan and Timor-Leste illustrate this point: there has been too much external emphasis on what the state should be, where local communities have favoured alternative authorities for security.The paper makes two further points. First, non-state SSR engagement is not at odds with the basic goals of SSR. It “still aims to improve the accountability, transparency, inclusivity and effectiveness of security provision, but largely at the local rather than national level.” Second, a productive role exists for international donors to support non-state SSR. Donors can help by “assisting in the development of legislation to clarify the roles and relationship of the state and non-state security and justice providers,” while helping to build systems of performance measurement with which to gauge the security provision of non-state actors.Toward a Non-State Security Sector Reform Strategy is published as part of CIGI’s Security Sector Reform (SSR) Issue Papers series. Michael Lawrence is a research officer intern at CIGI. He holds an M.A. in global governance from the Balsillie School of International Affairs and a B.A. in peace and conflict studies from the University of Toronto. To access the paper, please visit: http://www.cigionline.org/publications/2012/5/towards-non-state-security-sector-reform-strategy.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turbine a gas per Israele

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

Ashkelon, Israele e Houston, USA (NYSE: GE) ha annunciato la spedizione di dodici turbine a gas di derivazione aeronautica, modello LM-6000PC Sprint™, alla centrale elettrica Dorad Energy di Ashkelon, in Israele, per soddisfare parte del contratto da 200 milioni di dollari con Wood Group GTS. L’impianto svolgerà un ruolo determinante nell’innalzare i livelli di affidabilità del sistema elettrico nazionale israeliano, rappresentando uno dei primi e il più grande impianto energetico indipendente presente sul territorio da quando, alcuni anni fa, il mercato elettrico è stato deregolamentato.GE prevede l’avvio delle operazioni commerciali per la seconda metà del 2013. I generatori delle turbine a gas sono prodotti presso l’impianto di Veresegyház, vicino a Budapest, in Ungheria, attivo dal 2000 e base della produzione di componenti di turbine GE nella regione dell’Europa centrale.
Il sistema elettrico di Israele è caratterizzato da minimi margini di riserva o di capacità aggiuntiva per fare fronte ai periodi di picco; questo significa che in presenza di un forte aumento della richiesta vi è il rischio di interruzioni nella fornitura. Le turbine a gas aeroderivate LM6000-PC Sprint di GE sono delle unità a elevata potenza altamente efficienti la cui configurazione permetterà di attivarne e disattivarne intere sezioni in maniera molto rapida senza introdurre perdite in termini di efficienza energetica. Questo garantirà i massimi livelli di flessibilità ed efficienza dell’impianto in qualsiasi modalità operativa. La centrale utilizza un design a ciclo combinato: il calore generato dalle turbine a gas viene riutilizzato per produrre vapore e alimentare due generatori basati su turbina a vapore, a vantaggio di un ulteriore incremento dei livelli complessivi di output con percentuali di efficienza più elevate.
GE ha firmato l’accordo con Wood Group GTS, l’impresa EPC (engineering, procurement and construction) che si occupa della costruzione della centrale per conto di Dorad Energy. Divisione di John Wood Group PLC, Wood Group GTS fornirà inoltre i generatori con turbine a vapore e le relative attrezzature di supporto.Gli utenti finali di vari settori e la Israel Electric Corporation (IEC) acquisteranno l’energia prodotta dall’impianto, mentre la rete IEC si occuperà della trasmissione e distribuzione della stessa. Data la sua importanza, l’impianto potrà utilizzare due combustibili diversi, principalmente gas naturale ma anche distillati petroliferi se necessario.Molti clienti hanno scelto GE per supportare l’infrastruttura energetica di Israele. Negli ultimi sei mesi GE ha ricevuto, ad esempio, commesse per la fornitura di altre quattro unità LM6000 da destinare a diversi progetti di centrali elettriche situate a Ramle, Ashdod e Ramat Negev: con queste installazioni la base complessiva di potenza installata di turbine LM6000 in Israele arriverà alle 17 unità.In un mondo in continuo cambiamento e con esigenze energetiche diverse, il portafoglio di innovative soluzioni per l’energia distribuita di GE, che vanno da 100 chilowatt a 100 megawatt, offre alle aziende e alle comunità di tutto il mondo la capacità di generare energia affidabile ed efficiente utilizzando un’ampia varietà di combustibili ovunque, sia on-the-grid sia off-the grid. Le soluzioni per l’energia distribuita di GE offrono a clienti di tutti i tipi – dalle industrie alle comunità in via di sviluppo, fino ai funzionari governativi che gestiscono catastrofi e altre situazioni di emergenza – la capacità di generare energia affidabile e sostenibile quando e dove serve. L’offerta per l’energia distribuita di GE comprende turbine a gas di derivazione aeronautica, motori a gas Jenbacher e Waukesha e soluzioni per il recupero del calore di scarto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »