Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 26 maggio 2012

Discinesia Tardiva

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Copertina del wikibook Disturbi mentali

Copertina del wikibook Disturbi mentali (Photo credit: Wikipedia)

Parma. Sviluppare una stretta collaborazione tra i due specialisti chiamati a trattare il paziente affetto da disturbi psichiatrici, il cui trattamento farmacologico provoca disturbi extrapiramidali determinando importanti limitazioni nel movimento e nella attività quotidiana. È questa l’idea che ha ispirato i convegni DISCINESIE TARDIVE: area di confine fra Neurologia e Psichiatria (Catania, 11 maggio) e MENTE E MOVIMENTO: i disturbi del Movimento tra Neurologia e Psichiatria (Roma, 31 maggio) organizzati con il contributo incondizionato di Chiesi Farmaceutici, azienda impegnata nella realizzazione di servizi di counselling per il paziente e di informazione per il medico (www.discinesia.it) e l’organizzazione di eventi specifici per neurologi e psichiatri. A Catania il tema delle discinesie tardive è stato trattato attraverso un confronto tra i due diversi punti di vista, quello neurologico e quello psichiatrico. “Il riconoscimento della discinesia tardiva è importante e necessario per avviare un adeguato trattamento. La valutazione di questa condizione si avvale di scale cliniche che consentono anche di monitorare l’efficacia clinica del trattamento intrapreso. Scopo dell’incontro di Catania è stato quello di attenzionare queste problematiche a specialisti neurologi e psichiatri” ci spiega il professor Mario Zappia, U.O.C. di Neurologia – Università di Catania. La prevenzione ed il trattamento dei disturbi del movimento saranno oggetto del convegno di Roma attraverso un confronto tra neurologi e psichiatri sull’analisi di casi clinici “è importante che fra neurologi e psichiatri si torni a parlare un linguaggio comune e vi sia un’osmosi di competenze, soprattutto nell’ambito dei disturbi del movimento. Il nostro corso sarà basato sulla presentazione di video di pazienti sia per illustrare la semiologia dei disturbi del movimento, che per presentare casi clinici su cui discutere il percorso diagnostico e le scelte terapeutiche” ci spiega la professoressa Anna Rita Bentivoglio – Ist. di Neurologia, Università Cattolica del S. Cuore di Roma.
La discinesia tardiva è un disturbo del movimento, che si manifesta con movimenti facciali involontari a carico della muscolatura della lingua, della bocca, delle labbra e talvolta movimenti coreoatetosici di arti e tronco. La sua insorgenza avviene in seguito al trattamento a lungo termine con neurolettici. Sebbene l’esatta patogenesi rimane ancora sconosciuta, si possono identificare alcuni fattori di rischio in relazione al trattamento farmacologico. La maggiore incidenza di disturbi extrapiramidali (EPS) si manifesta infatti nei pazienti in trattamento con antipsicotici di prima generazione, anche se vi sono dati di un rischio non trascurabile con gli antipsicotici “atipici”. La prevalenza della discinesia tardiva si segnala intorno al 20-30% e rappresenta una condizione difficile da trattare e persistente anche dopo la sospensione del trattamento farmacologico. Per questo la prevenzione gioca un ruolo fondamentale, unitamente ad un attento monitoraggio dei segni e sintomi neurologici in corso di trattamento con farmaci antipsicotici. L’importanza della formazione, dell’aggiornamento e di una sensibilizzazione del personale medico e sanitario sono quindi determinanti, sia dal punto di vista sociale che del segno ancora associato agli effetti iatrogeni del trattamento psicofarmacologico.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ridurre gli sprechi e rilanciare l’economia

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Brussels

Brussels (Photo credit: williamsdb)

Bruxelles, Parlamento europeo.Ottimizzare l’uso efficiente e il recupero delle risorse naturali renderà l’economia dell’UE più competitiva e rispettosa dell’ambiente, secondo una risoluzione che sarà
messa ai voti giovedì. I deputati richiederanno norme più severe in materia di gestione dei rifiuti e l’abolizione delle sovvenzioni dannose per l’ambiente. Mentre i leader europei si riuniranno mercoledì per discutere di crescita, i deputati affermeranno che si sta sprecando un grande potenziale economico. In risposta al rincaro dei prezzi dei beni di consumo, i deputati proporranno d’introdurre, gradualmente, un divieto generale dello smaltimento dei rifiuti nelle discariche e abolire l’incenerimento dei rifiuti riciclabili
entro il 2020. Inoltre, l’UE dovrebbe orientare i suoi finanziamenti a favore delle attività di
riciclaggio.
Nel progetto di risoluzione, i deputati sostengono il passaggio dalle tasse sul lavoro a una
tassazione ambientale e ritengono che le sovvenzioni che danneggiano l’ambiente o incentivano l’uso inefficiente delle risorse rinnovabili dovrebbero essere gradualmente abolite entro il 2020. I deputati aggiungono che l’UE dovrebbe accordarsi sull’utilizzo d’indicatori comuni entro il 2013 per fare un passo in avanti verso un impiego più efficiente delle risorse.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omofobia in Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Bruxelles, Parlamento europeo.I deputati discuteranno la lotta contro l’omofobia in Europa con rappresentanti del Consiglio e della Commissione e voteranno una risoluzione giovedì. Una proposta di legge UE per garantire la parità di trattamento fra le persone indipendentemente dall’orientamento sessuale, l’età, la religione o la disabilità è stata approvata dal Parlamento nell’aprile del 2009, ma è da allora bloccata dal Consiglio dei Ministri. La Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia (IDAHO), che ha avutoluogo il 17
maggio, mira a promuovere il rispetto dei diritti di gay e lesbiche in tutto il mondo. La commissione per le libertà civili ha tenuto un’audizione su questo tema a marzo

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Broward County Home Prices Continue to Rise

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Miami, FL In April, the median sales price of single-family homes in Broward County was $205,000, up 17 percent compared to April 2011 and 14 percent compared to the previous month, according to the 25,000-member MIAMI Association of REALTORS and the local Multiple Listing Service (MLS) systems. The median sales price for condominiums increased 17.4 percent to $84,300 compared to a year prior and 14.3 percent compared to the previous month. Broward County condominium prices have increased 15 out of the last 16 months.
The median sales prices for non-distressed properties sold in April in Broward were $264,000 for single-family homes and $99,750 for condominiums.The average sales price for total single-family homes increased 12 percent, from $256,979 to $287,302. The average sales prices for condominiums rose 10 percent, from $120,689 in April 2011 to $137,173 last month. The average sales prices for non-distressed properties sold in April in Broward were $374,670 for single-family homes and $166,854 for condominiums.
Statewide median sales prices in April increased 10.2 percent to $$144,350 for condominiums and 16.1 percent to $108,000 for single-family homes, according to data from Florida Realtors Industry Data and Analysis department and vendor partner 10K Research and Marketing. The national median existing-home price for all housing types was $177,400 in April, a 10.1 percent increase from April 2011.
The inventory of residential listings in Broward County over the last year has decreased 30 percent from 15,781 to 11,086. Compared to the previous month, the total inventory of homes
dropped four percent. Total housing inventory nationally rose 9.5 percent at the end of April but was 20.6 percent below a year ago.
In April, 38 percent of all closed residential sales in Broward County were distressed, including REOs (bank-owned properties) and short sales, compared to 50 percent in April 2011 and 41 percent the previous month.
The MIAMI Association of REALTORS was chartered by the National Association of Realtors in 1920 and is celebrating its 90th year of service to Realtors, the buying and selling public, and the communities in South Florida. Comprised of four organizations, the Residential Association, the Realtors Commercial Alliance, the Broward County Board of Governors, and the International Council, it represents more than 25,000 real estate professionals in all aspects of real estate sales, marketing, and brokerage. It is the largest local association in the National Association of Realtors, and has partnerships with more than 100 international organizations worldwide. MIAMI’s official website is http://www.miamire.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Europa: indicazioni salutiste

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Pubblicato il Registro europeo delle indicazioni salutiste (health claims, come tecnicamente li definisce il Regolamento UE 1924/06) che potranno essere riportate su integratori ed alimenti. Un procedimento complesso, impegnativo, durato 6 anni e non ancora terminato, a termine del quale risultano autorizzate 222 indicazioni sulla salute. Ne erano state proposte quasi 5 mila al vaglio iniziale di EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare. Risultato? “Lo zinco contribuisce al metabolismo acido base” oppure “la betaina contribuisce al metabolismo dell’omocisteina”.
Queste sono alcune delle indicazioni salutiste valutate positivamente che si potranno presto leggersi sulle etichette degli integratori.“Ci chiediamo anzitutto se sia stato fatto un buon lavoro per il consumatore” dichiara Germano Scarpa Presidente FederSalus, Associazione che rappresenta le aziende italiane operanti nel settore degli integratori e dei prodotti salutistici “temiamo che l’acquirente, a fronte di simili indicazioni, resti perplesso e confuso e finisca per abbandonare i nostri prodotti. Ne avrà così un danno tanto il consumatore quanto l’industria”. Le perplessità suscitate dai lavori sono infatti numerose ed arrivano anche da Bruxelles “Il metodo di valutazione delle prove scientifiche su alcuni health claims sembra essere sproporzionato” ha pubblicamente dichiarato Renate Sommer, eurodeputata del Gruppo PPE. “Come risultato, i criteri risultano essere in contraddizione con quelli rispettati a livello internazionale. La procedura di valutazione impone dei criteri che difficilmente possono essere soddisfatti da parte delle Piccole e Medie imprese”. Infatti, secondo una stima elaborata da uno studio inglese (GBC Ltd, Study on NHCR Economic Impact Assesment), l’impatto del Regolamento UE 1924/2006 avrà esiti devastanti proprio sulle piccole e medi imprese, ricordate dall’europarlamentare, che producono e commercializzano integratori alimentari. Questi prodotti, senza possibilità di comunicare il loro valore salutistico, verranno penalizzati negli acquisti di almeno il 25 % con una conseguente perdita di 13.300 posti di lavoro. I dati sono tanto più preoccupanti se inseriti nel contesto di grave crisi economica ed occupazionale che l’Italia e la Ue stanno attraversando.
Ad alimentare dubbi sugli esiti del processo di autorizzazione contribuiscono anche esponenti della ricerca scientifica. Diversi ricercatori europei hanno dichiarato in un documento di consenso scientifico (Scientific substantiation of health claims: Evidence-based nutrition” Elsevier Nutrition Journal – 2011) che il lavoro svolto da EFSA “non è appropriato per la valutazione di claims per gli alimenti” in quanto sarebbero stati assunti parametri idonei a misurare l’efficacia dei farmaci ma totalmente inadeguati ad appurare l’attività benefiche di sostanze alimentari. Ma allora, a che giova l’applicazione in questi termini del Regolamento sugli health claims? “Crediamo a nessuno” risponde Germano Scarpa “pensiamo anzi che, così come attuato, finisca per alimentare una serie infinita di ricorsi alla Corte di Giustizia contraddicendo in tal modo le sue premesse inziali: chiare informazioni al consumatore e sviluppo della ricerca industriale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercato immobiliare del territorio in provincia di Varese

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Varese skyline

Varese skyline (Photo credit: Steve Webel)

Crollano le case di piccole dimensioni. Resistono invece le abitazioni medio-grandi. Non solo: a fronte di zone che risentono più della crisi, emergono nuove aree dove le compravendite sono in crescita. Questo il quadro che emerge dai dati dell’Agenzia del Territorio sulla provincia di Varese. Possiamo parlare di una fotografia a “due facce” per il mercato immobiliare? «Il dato di partenza resta di una forte crisi, anche se possiamo osservare delle nicchie dove il mercato sostanzialmente sembra tenere», risponde Carmelo Candore, notaio con studio ad Arcisate, tra i maggiori della provincia varesina.
«Il 2011 è stato un anno in cui le vendite immobiliari sono calate notevolmente. I dati parlano di una diminuzione del 6,15 per cento, passando dalle 10.703 abitazioni vendute nel 2010 alle 10.042 dell’anno scorso. In particolare, sui 141 Comuni della provincia risulta che quasi uno su due (52%) ha subito un calo delle compravendite, mentre meno di un terzo (31%) ha avuto un incremento». Possiamo parlare quindi di una fase di calo non generalizzata? «Contrariamente a quanto si possa ipotizzare in un periodo di crisi, la fascia di abitazioni medio-grandi ha subito una contrazione inferiore rispetto al taglio piccolo. Per i monolocali, le contrattazioni sono diminuite di quasi l’8 per cento, mentre per i bilocali il calo è del 12 per cento. Le abitazioni composte da tre, quattro o cinque locali hanno avuto un decremento minimo, intorno all’1 per cento, rimanendo sostanzialmente stabili», prosegue il notaio. Le motivazioni di un andamento così differente potrebbero essere molte: da una crisi che ha colpito e colpisce prevalentemente i redditi medio bassi, ma anche ad una crisi che costringe ad abbassare i prezzi in particolare sulle case più grandi. «Resta un fatto: a Varese c’è una grande attenzione e un forte attaccamento al bene-casa. Basta pensare che, secondo le ultime statistiche, quasi il 90 per cento delle famiglie è proprietario della propria abitazione», commenta il notaio.
La zona che ha risentito maggiormente del calo è quella del basso Varesotto. Andando a vedere il numero delle transazioni di compravendita infatti emerge un calo forte sui principali centri urbani. Continua Candore: «Significativa è il dato di una città come Saronno che è passata dalle 441 unità vendute nel 2010 alle 338 del 2011 con un decremento del 23 per cento, oppure di Caronno Pertusella che è passata dalle 424 alle 302 con una diminuzione complessiva 29 per cento». Sembrano tenere meglio, anche se il segno resta negativo, città come Busto Arsizio (-10%) e Gallarate (-13%). Per trovare dei segni positivi occorre spostarsi verso Varese. «Qui, sempre stando ai dati dell’Agenzia del Territorio siamo passati dalle 844 abitazioni vendute nel 2010 alle 890 del 2011, con un incremento del 5 per cento», continua il notaio. «Un vero e proprio “asse d’oro” sembra essere la tratta che passa per Varese, Malnate (+28%), Tradate (+36%) e Fagnano Olona (+15%). In generale le zone vicine alla Svizzera, data la forte presenza di frontalieri, riescono a contenere meglio la dilagante crisi economica, riuscendo in alcuni casi a raggiungere risultati positivi, con le dovute eccezioni come Luino che in un anno ha perso circa l’11 per cento delle vendite». Il 2012 sta dando segnali di ripresa? «Difficile per il momento avere un quadro certo – risponde Candore – Nei primi quattro mesi dell’anno continua il trend negativo; anzi nel complesso, non intravvedendo alcuna ripresa sostanziale, la crisi del mercato della casa sembrerebbe ancora più marcata».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EL AL Launches Economy Class Plus

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

EL AL

EL AL (Photo credit: caribb)

New York EL AL, the national airline of Israel, today announced the launch of Economy Class Plus, a new class of service offering passengers more legroom, more seat recline and preferred seating in the economy cabin.Economy Class Plus also offers an improved atmosphere, a comfort kit (with eyeshades, socks, earplugs, toothpaste and a toothbrush), a business class pillow and blanket, a wider seat cushion, plus additional relaxing amenities such as a foot rest and a curtain for privacy. Installation of laptop and cell phone electrical outlets at every seat will be completed by year end.
EL AL passengers can now reserve Economy Class Plus seating for travel as of July 1 on all state-of-the-art 747-400 jumbo aircraft flying between New York (JFK and Newark) and Israel. The fare for this preferred seat is an additional $150 per person above the economy class fare, each way. In the future, Economy Class Plus will be offered to passengers travelling on state-of-the-art 777 aircraft.EL AL Matmid frequent flyers who travel the most (Top Platinum, Platinum and Gold members) receive a complimentary Economy Class Plus seat when purchasing an economy class ticket. A travel companion of a Top Platinum member in economy class also receives a free Economy Class Plus seat. In addition, EL AL passengers purchasing select economy class tickets are entitled to receive a free Economy Class Plus seat. Every other Matmid frequent flyer has the option of exchanging points for one of these seats.
For more information and to book an Economy Class Plus seat, visit http://www.elal.com, or call EL AL at (800) 223-6700 or any travel agent. You can also learn more about Economy Class Plus, special promotions, as well as special events in Israel and useful travel tips by joining the airline’s Facebook (EL AL Israel Airlines USA) and Twitter (@ELALUSA).EL AL USA Facebook fans can have free membership to the EL AL Matmid Frequent Flyer Club to earn bonus tickets and upgrades to premium classes, priority seat selection, and other exclusive member-only offers. Matmid Members have the opportunity to enroll for free in the EL AL GlobaLY program, whereby EL AL is donating the equivalent of 5% of earned points to charitable organizations: Taglit/Birthright, The Association for the Wellbeing of Israel’s Soldiers and the Make-A-Wish Foundation of Israel, helping to bring deserving individuals from around the world to Israel.
Celebrating more than 60 years of service, EL AL, Israel’s national airline, offers the most nonstop flights between New York (JFK/Newark) and Israel as well as the only nonstop service from Los Angeles. Worldwide, EL AL flies to 35 destinations from Israel and serves dozens of other destinations throughout the world (including the USA) via partnerships with many other leading carriers. Only EL AL has first class service on nonstop flights between the U.S.A. and Israel. The airline has annual revenues of about $2 billion and carries 3.6 million passengers every year. EL AL embodies Israel’s values of innovation and the promise of a genuine Israeli welcome.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Banche: stop speculazioni sulle carte di credito

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

MasterCard Classic

MasterCard Classic (Photo credit: Wikipedia)

“La sentenza del Tribunale europeo sulle carte di credito segna un importante passo avanti nella strada per incentivare l’uso della moneta elettronica”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), esprimendo soddisfazione per la decisione dei giudici di Lussemburgo di vietare le commissioni interbancarie multilaterali applicate dalla MasterCard. “Come già aveva dichiarato la Commissione europea nel 2007 -ricorda Dona- queste commesse limitavano la concorrenza e facevano lievitare i costi sostenuti dai commercianti che accettavano il pagamento con carta di credito. Oggi -prosegue l’avvocato Dona- la decisione dei giudici europei equipara la moneta elettronica al denaro contante garantendo il ‘principio dell’indifferenza del commerciante’ per cui il negoziante non avrà più alcun svantaggio ad essere pagato con carta di credito piuttosto che in contanti. A tutto beneficio dei consumatori !” “Ci auguriamo -conclude Massimiliano Dona- che la sentenza avrà le giuste ripercussioni anche su altri procedimenti relativi alle commissioni nazionali in corso negli Stati membri”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio Consorzio Agrario di Bologna

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Bologna. Il Consorzio Agrario di Bologna e Modena (CAIP) chiude in attivo la gestione corrente anche nel 2011, per il quarto anno consecutivo. L’utile di esercizio balza a 10,6 milioni di euro ed il margine operativo, al netto delle operazioni straordinarie, ammonta a 2,3 milioni. “Questo risultato, conseguito nel corso di una crisi economica, forse la peggiore del dopoguerra – commenta il presidente Gabriele Cristofori – dimostra che l’azienda ha consolidato in questi anni il suo equilibrio e riesce a superare anche dinamiche di mercato negative in situazioni economico finanziarie sfavorevoli”. “Anche il livello di indebitamento netto – aggiunge il direttore generale Angelo Barbieri, che da oltre un anno ricopre analogo incarico al CAP di Reggio Emilia – di 44 milioni su un consolidato di 366 è da considerarsi fisiologico, come confermato anche dalla società di revisione”.
 Ricavi della capogruppo Caip: 181,1 milioni di euro (159,8 nel 2010) +13,3%
 Valore della produzione aggregata: 366,6 milioni (362,1 nel 2010) +1,2%
I ricavi della capogruppo CAIP sono cresciuti di oltre 21 milioni grazie soprattutto all’aumento dei listini nel comparto dei cereali e proteici (valore 55 milioni), alla conferma dei brillanti risultati nel settore macchine (valore 26 milioni circa), alle positive dinamiche delle agroforniture (valore totale circa 87 milioni) in particolare concimi e sementi. In questo contesto il CAIP Bologna-Modena si conferma al primo posto in regione per giro d’affari ed al secondo posto nel sistema nazionale dei Consorzi Agrari, e leader di mercato nelle due province nei mezzi tecnici, nelle macchine e nello stoccaggio cereali con quote del 50% in provincia di Bologna e del 30% in quella di Modena”. Fra i dati salienti del bilancio la performance nei cereali e proteici dove Caip ha ritirato quasi 2,5 milioni di quintali contro i 2,3 del 2010 con incrementi del 15,4% per il grano tenero, del 17,7% per mais e sorgo.
Quanto alle società controllate e collegate, l’incremento di oltre 4 milioni del fatturato aggregato del Gruppo Caip (oltre 366 milioni) si collega all’aumento dei prezzi delle materie prime, in particolare carburanti e cereali. In forte aumento il risultato di Eurocap Petroli (87 milioni) e di SIS-Società Italiana Sementi (33,8 milioni).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

L’Atac e gli “istigatori”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

ATAC 9239 at Via Torre Argentina in Rome

ATAC 9239 at Via Torre Argentina in Rome (Photo credit: Wikipedia)

“E’ paradossale che l’Atac, dopo essere stata coinvolta in quel fenomeno che rimarrà impresso nella memoria collettiva della città come “parentopoli”, si permetta ora anche di fare la voce grossa presentando un esposto-querela nei confronti di chi invita l’utenza alla disobbedienza civile e minacciando anni di galera, fino a cinque, a chi praticherà tali misure, quali il “salto del tornello” o il mancato pagamento del biglietto. Un goffo tentativo di intimidazione nei confronti di chi a Roma sta organizzando la “resistenza dei cittadini” contro gli abusi di coloro che stanno dilapidando, giorno dopo giorno, il patrimonio pubblico della città. Non è tollerabile che i ceti meno abbienti debbano ancora una volta pagare per le responsabilità di altri in questa città, ad iniziare da quelle politiche della giunta Alemanno e della sua maggioranza di centrodestra. Contro questa ridicola iniziativa, messa in campo dall’Atac di “parentopoli”, siamo tutti pronti a autodenunciarci come istigatori. Peccato, però, che l’iniziativa dell’Atac sia purtroppo “debole” proprio sul piano strettamente tecnico-giuridico, visto che l’articolo 414 del codice penale si applica nei confronti di coloro che istigano al compimento di reati e, fino a prova contraria, il mancato pagamento di un biglietto non può essere assimilato ad un reato penale. L’Atac, invece di fare la voce grossa, dovrebbe ricordarsi di essere una società di diritto privato a capitale pubblico e iniziare a garantire finalmente un servizio pubblico efficiente agli utenti e carichi di lavoro adeguati ai lavoratori, tagliando gli emolumenti agli amministratori e dirigenti della società che assorbono circa 12 milioni all’anno, quasi quanto un bilancio di un Municipio”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Property QuoteDirect Looks at Recession Consequences

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Firefox market share in Europe

Firefox market share in Europe (Photo credit: niallkennedy)

London, (PRNewswire) PropertyQuoteDirect has been looking at the effect that the recession has been having on us all, including those with multiple properties. For many of us the idea of not having to commute a long way to work every day seems like a fantasy rather than a reality. However, there are a small few who this is possible for as they own two properties; one for “home” and one for “work”. The “work” property usually being in a prime location enabling swift access to and from work. However, PropertyQuoteDirect has, in recent months, seen an increasing number of studio apartments and one bedroom flats come onto the market in central London compared to the usual amount expected.Joe de Vries, of PropertyQuoteDirect, a leading light in the property and landlord insurance industry, has offered reasons for the rise in smaller flats on the market: “An increasing number of people have, unfortunately, been losing their jobs as businesses are trying to keep afloat in the current economic climate. Many businesses have thus been cutting back in order to maintain their market share in favour of growth within the industry. This, inevitably, requires less staff. We’ve seen that people who have their second, Monday to Friday, home in the city no longer need it and are thus selling up in order to ease the financial blow that comes with losing a job.”
Many people are selling their “work” homes in order to free up some capital that could be used to renovate their “home” property. It is no longer affordable to make changes to a property and a substantial amount of money is needed, especially if family homes are to be sold at a good price. Many people who are looking to do this are finding their “work” asset proving to be quite lucrative and are selling without a second thought.As demand for these smaller properties greatly outweighs supply, prices have been forced up; this therefore means that now seems to be the best time to sell such properties. Another great way of making extra money is by renting out these “work” homes, of course this is only possible if commuting long distances is an option but if it is, then it may be worth it. PropertyQuoteDirect is part of Bedford Insurance Services. If you would like any more information, or to request a quote, please do not hesitate to visit the website.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Brits Lie-in in Luxury

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

English: Kingsdown Body Duet Mattress

English: Kingsdown Body Duet Mattress (Photo credit: Wikipedia)

London, (PRNewswire) The top five every day indulgences revealed by Feather & Black. An overwhelming 51% of Britons polled, cited a good quality mattress was their ‘must have’ every day indulgence in a recent survey conducted by luxury bedroom furniture company Feather & Black who had polled up to 2000 Brits. The survey revealed that faced with the doom and gloom of the current news agenda, Brits are choosing to treat themselves to a spot of every day luxury. The top five every day indulgences are:
Good quality mattress (51% of people polled)
Luxury bath or shower products (16%)
Goose or duck down duvet (11%)
Designer cushions or throws (11%)
High thread count bed linen (10%)
All respondents were huge advocates of a good quality mattress, but older 55+ respondents, were the biggest fans with 63% of them calling this their essential bedroom investment compared to 42% of 18 – 34 year olds. Younger respondees in comparison were bigger fans of luxury bathroom products and designer accessories, with 18% and 16% of them citing these respectively. Over 55’s are less enthusiastic 11% (luxury bath or shower products) and 8% (designer cushions or throws). Proof that the older we get, the more we seem to recognise the need for a luxurious mattress and a good night’s sleep.Adam Black, Managing Director of Feather & Black, says: “We would love to think that the British public are lying-in in luxury, thanks to our luxury mattresses and our accessories!”
Feather & Black is the ultimate destination for trends, inspiration and bedroom style with 35 stores nationwide. Be inspired by Feather & Black’s wooden beds, from classic shaker charm, to Parisian inspired elegance. With a rich heritage in iron bed design choose sculptured metal beds; or design your own iconic bed with Feather & Black’s beautiful bespoke upholstered beds. Feather & Black also have a selection of luxury pocket sprung mattresses made in the UK and personalised for your needs and budget. Complete the look with indulgent bed linen and dress your bed in luxurious textures with cashmere, wool and silk velvet accessories for a beautiful bed. Create a fun and stylish bedroom for the children too. ‘Feather & Black’s kids’ ranges offer everything you need to create a princess bedroom for girls or a base camp for boisterous boys.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sky Vegas Slither to a £250,000 Beat

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

A row of "Wheel of Fortune" slot mac...

A row of “Wheel of Fortune” slot machines in a casino in Las Vegas. This specific slot machine is themed to the TV game show Wheel of Fortune. (Photo credit: Wikipedia)

London, (PRNewswire) Casino giants ‘Community Snakes and Ladders’ game includes a mammoth £250,000 grand prize
Other board game-themed games proving highly popular amongst Sky Vegas customers. Things are shaking up at Sky Vegas. The online casino giants are biting back, challenging customers to master their Community Snakes and Ladders game and claim the ‘fangtastic’ £250,000 grand prize. Community Snakes and Ladders is one of the Sky Vegas’ most popular slot machine games; proving that even the most beloved household board game can gain success on the online stage. Community Snakes and Ladders is a 20 line, 5 reel slot game with a community bonus feature allowing players to gain bonus multipliers. However, like many of Sky Vegas’ slot machine games, Community Snakes and Ladders offers more than just one bonus round feature; giving players the opportunity to win cash prizes by following different winning avenues.As well as the community bonus round, players can also try their luck during the Pick a Basket Feature. When 3, 4 or 5 Basket icons appear anywhere on screen, players must click on one of the baskets to reveal a multiplier inside. The prize is based on the total bet x Multiplier. Players can stake as little as 1p and up to £25 per line, using the left and right arrows on screen to change the stake amount. As aforementioned a grand prize of £250,000 is available. Community Snakes and Ladders is just one of several board game-themed games currently featured inside Sky Vegas’ fabled online casino lobby. Games such as Monopoly On-a-Roll, Battleship and Top Trumps- celebs are all proving extremely popular with registered Sky Vegas customers, offering great prizes for success and high levels of enjoyment too! New players can receive a whopping £500 welcome bonus when they create an online account with Sky Vegas. To take part, all customers must enter the promo-code ‘WELCOME’ when registering. From there, players can enjoy favourite games including Rainbow Riches, Deal or No Deal and X Factor. To view more of their featured online casino games, please visit the Sky Vegas website.
Sky Vegas is the online casino division of BSkyB. Established in March 2003, it now boasts more than 200 games including slots games, table games, instant win games, penny arcade and community games. Sky Vegas does not accept customers from the USA and operates fully within UK law under a licence issued by the Alderney Gambling Control Commission.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manufacturing Jobs are Evolving, Say Reed.co.uk

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Between Manufactures and Electricity Buildings

Between Manufactures and Electricity Buildings (Photo credit: The Field Museum Library)

London, (PRNewswire) With new technologies altering the manufacturing process, it seems that jobs are changing tooThe manufacturing sector is changing. Where lathes, drills, hammers, and moulding machines were once commonplace, highly-automated machines now dominate factory floors. While many people fear that new technology may replace human jobs, reed.co.uk believes that this may actually lead to an increase in the number of manufacturing, design, engineering, and construction jobs.For over 100 years, the United States was the world’s leading manufacturer. Yet, in the decade from 2000 to 2010, the number of jobs in manufacturing fell to approximately 33% of its original figure. Paul Markillie from The Economist believes that this decline is a result of the increase in the number of businesses outsourcing their production process, combined with the emergence of China as a manufacturing powerhouse. But manufacturing is still extremely beneficial for the economy. According to a report by Susan Helper of Case Western Reserve University, Cleveland, manufacturing firms are more likely to introduce new and innovative products.Although manufacturing currently only makes up 11% of America’s GDP, the sector is also responsible for 68% of domestic spending on research and development. This, according to Helper, will help to reduce trade deficits, and create new opportunities to develop a “clean” economy and green energy.With all of this technological innovation, Markillie suggests that manufacturing is currently embracing a “third industrial revolution”, and is likely to change beyond recognition. While factory floors are becoming relatively deserted, office blocks nearby are full of designers, IT specialists, accountants, marketing staff, customer relation managers, and cleaners, all of whom contribute in their own specific way to the production process.Michael Idelchik, head of advanced technologies at GE Global Research, told the Economist that people have a narrow-minded view of manufacturing employment. “If you look at everyone who contributes, it is a very large occupation,” Idelchik added. To view a full range of jobs around the UK, including jobs in Birmingham, Manchester and Kent, visit http://www.reed.co.uk

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Cuba Gooding Jr. Backs Chivas Regal’s Campaign to Raise Awareness of FilmAid Internatonal

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

English: Cannes, FRANCE Français : Cannes, FRANCE

English: Cannes, FRANCE Français : Cannes, FRANCE (Photo credit: Wikipedia)

London, (PRNewswire) FilmAid UK Chair Iliane Ogilvie Thompson, Chivas Regal Brand Director James Slack and Academy Award winning actor, Cuba Gooding Jr., celebrate FilmAid’s work in Cannes. Chivas Regal, the original luxury whisky and official sponsor of the 65th Festival De Cannes, reaffirmed its commitment to its global brand partner FilmAid International after announcing plans for a new global fundraising programme.
FilmAid is a non-profit organisation that uses the power of film and media to transcend language and literacy, bringing life-saving information, psychological relief and much-needed hope to refugees and other communities in need.The announcement was made yesterday at an intimate event in the Chivas House on the croisette and is part of Chivas Regal’s renewed ambition to raise awareness of FilmAid’s work whilst at the same time continuing to provide financial support for projects in East Africa to Asia and Haiti.Oscar winning actor and FilmAid supporter, Cuba Gooding Jr., joined FilmAid UK Chair Iliane Ogilvie Thompson and Chivas Regal Brand Director, James Slack on stage for an exclusive screening of the new short film commissioned by Chivas.In addition, to help bring the partnership to life in Cannes, the film was supported by an exhibition of images captured during filming by distinguished Magnum Photos photographer, Olivia Arthur.
Cuba Gooding Jr. praised FilmAid’s unique work in using the power of film to bring hope and joy to refugees. He said: “Communities in crisis need information and empowerment. FilmAid provides both through the power of film, and I am delighted to be here to support their work and the generosity of Chivas Regal.” James Slack, Brand Director, Chivas Regal, said, “After a successful first year of the partnership, we are delighted to reaffirm our commitment to FilmAid. Generosity of spirit lies at the heart of the Chivas brand and we are proud to play a continued role in providing financial support to projects worldwide.” Video: http://www.multivu.com/mnr/53819-chivas-filmaid-cannes

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teva UK Limited Welcomes New NICE Pain Guidelines

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

English: Teva Factory in Har Hotzvim Jerusalem

English: Teva Factory in Har Hotzvim Jerusalem (Photo credit: Wikipedia)

Castleford, England, (PRNewswire) Teva UK Limited has welcomed recent clinical guidelines from the National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE) on the use of strong opioids for pain in adult palliative care. The guidelines identified that patients in the UK are often under-treated for pain, particularly that resulting from advanced disease.Robyn Hughes, Director of Brands at Teva, said: “We welcome any recommendations that aim to improve patient care, and are pleased that the under-treatment of pain in the UK has been recognised.” Teva is one of the UK’s leading pharmaceutical companies, and offers a comprehensive portfolio of pain products covering first- , second- and third-line treatments, all marketed under its new Pain Care franchise. Many of these products were previously marketed by Cephalon, and are now in Teva’s portfolio following the Company’s acquisition of Cephalon in 2011. To find out more about Teva UK Limited, visit http://www.tevauk.com.
Teva UK Limited is one of the UK’s top ten pharmaceutical manufacturers, with a presence in the generics, branded respiratory and hospitals markets. It has the widest range of any UK generic pharmaceutical company and markets solid and liquid dose, injectable and respiratory medicines to healthcare professionals. The company is part of Teva Pharmaceutical Industries Ltd.
Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (NASDAQ: TEVA) is a leading global pharmaceutical company, committed to increasing access to high-quality healthcare by developing, producing and marketing affordable generic drugs as well as innovative and specialty pharmaceuticals and active pharmaceutical ingredients. Headquartered in Israel, Teva is the world’s largest generic drug maker, with a global product portfolio of more than 1,300 molecules and a direct presence in about 60 countries. Teva’s branded businesses focus on CNS, oncology, pain, respiratory and women’s health therapeutic areas as well as biologics. Teva currently employs approximately 46,000 people around the world and reached $18.3 billion in net revenues in 2011.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Amministratori locali: più giovani

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

“I Comuni italiani si confermano le Istituzioni di riferimento dei giovani, sia per eletti che per partecipazione”, questo il primo commento di Giacomo D’Arrigo, Coordinatore Nazionale Anci Giovane e componente dell’ufficio di presidenza dell’Associazione dopo l’elaborazione dei dati, realizzata da Anci – Comunicare, relativi ai risultati delle recenti elezioni amministrative.
“In generale aumenta il numero degli under 35 eletti nei consigli comunali ed a sindaco – continua D’Arrigo – sono infatti 196 i nuovi primi cittadini nati dagli anni ’70 in poi e Sicilia e Calabria sono le regioni che ne vedono il più alto numero di eletti in questa tornata, mentre la Lombardia con ben 12 sindaci under 35 è la regione che nel complessivo ne esprime la maggioranza. L’alto numero di candidati e di eletti – conclude D’Arrigo – conferma gli enti locali come le istituzioni nella quali è più alta la partecipazione attiva dei più giovani, il livello dove ragazze e ragazzi scelgono di impegnarsi direttamente”.
Ieri questi dati, insieme a quelli della ricerca di Cittalia- Anci “I giovani tra partecipazione politica e governo locale” sono stati presentati alla giornata Guardo al Futuro, gli Stati generali delle politiche giovanili in Italia organizzati dal Forum Nazionale dei Giovani, a cui ha partecipato anche il premier Monti.
Molto positivo il ruolo dell’impegno sociale e civile dei più giovani: il 30 per cento nella fascia d’età tra i 18 e i 24 anni si dedicano al volontariato, mentre nella fascia d’età che va dai 25 ai 34 anni salgono al 34 per cento. Dallo studio emerge il ritratto di giovani attenti al miglioramento della propria città (il 68 per cento dei giovani si dichiara interessato a partecipare direttamente alla vita politica del proprio comune) ed una forte fiducia nei confronti dell’azione dei comuni, che è il livello amministrativo in cui si concentra maggiormente l’impegno dei più giovani in politica (oltre 26mila gli under 35 impegnati a livello locale, un valore in crescita costante con oltre il 21,2 per cento del totale degli amministratori).
“Mi rivolgo a tutti questi giovani – aggiunge D’Arrigo – impegnati nel sociale e nella politica, in particolare ai neo-eletti: l’Anci ha lanciato un bando di partecipazione per la Scuola Giovani amministratori, che scade il primo giugno. Mi auguro che possano aderire numerosi, poiché la scuola costituisce un’ulteriore iniziativa inserita nella mission di Anci Giovane e di tutta Anci, un’Associazione che si propone di non essere solo rappresentativa, ma anche ‘utile’ ai Comuni”. La Scuola per Giovani amministratori rivolta agli under 36 impegnati, o che intendono impegnarsi, nell’amministrazione delle città e dei Comuni italiani è gratuita.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli onorevoli piemontesi sulla questione “esodati”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

Torino Lunedì 28 maggio 2012, alle ore 11.30, nella sala Consiglieri di Palazzo Cisterna (via Maria Vittoria 12, Torino) la III Commissione consiliare (Politiche del lavoro), presieduta da Giuseppe Sammartano e la VI (Attività economiche e produttive), guidata da Raffaele Petrarulo, hanno convocato una riunione congiunta dedicata all’analisi delle misure da adottare sul tema esodati. All’incontro parteciperanno senatori e parlamentari piemontesi, l’assessore provinciale al lavoro Carlo Chiama, le organizzazioni sindacali e il Comitato degli esodati. L’iniziativa fa seguito a un incontro che il 9 maggio le due Commissioni congiunte hanno avuto con il Comitato esodati e le OOSS per approfondire quali sono le problematiche insorte, a seguito della riforma delle pensioni, per quei lavoratori che hanno lasciato in passato il posto di lavoro previo accordo con l’azienda

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La lotta al dolore ancora non è vinta

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

L’appello e l’impegno di Gigi Ghirotti è diventato azione, ma molto resta ancora da fare per arrivare ad una cultura nazionale che si esprima in modo concreto e soprattutto omogeneo. Non in tutti gli ospedali il dolore viene misurato e trattato, non tutti gli hospice previsti dal piano nazionale sono operativi, non tutti i malati ricevono terapie adeguate contro il dolore. Perché? Perché il problema resta la cultura. La Giornata del Sollievo ha dunque una funzione fondamentale, perché da undici anni si impegna proprio nella diffusione di una cultura del non-dolore. Tra gli eventi che si svolgono in tutta Italia quest’anno mi fa piacere ci sia anche il concorso “Un ospedale con più sollievo”, per i ragazzi che hanno vissuto o vivono in prima persona una situazione di ospedalizzazione. Sono loro a proporre, a partire dalla loro esperienza personale, strategie per il sollievo dal dolore e dal disagio della vita in ospedale. È interessante che questo tema arrivi anche ai giovani e li coinvolga, perché è un problema sociale: l’atteggiamento di un Paese verso chi soffre è una questione di civiltà. Dobbiamo perseverare nel grande progetto culturale volto a cambiare l’approccio al dolore, a considerarlo un’inutile aggravante delle condizioni cliniche del malato che perciò deve essere evitata.
Il dolore va combattuto con ogni mezzo, dentro e fuori l’ospedale. E vanno sostenute e diffuse tutte le iniziative concrete di aiuto ai malati sofferenti: una di queste è il Centro di ascolto psico-oncologico della Fondazione Ghirotti, che assicura ogni giorno il sostegno e la presa in carico a persone colpite da tumore e ai loro familiari. Il servizio è gratuito e risponde al numero 800301510. È anche grazie a iniziative come queste che si sta instaurando una nuova idea di sanità, basata sulla solidarietà e sulla condivisione della sofferenza, dove il paziente è seguito anche nel percorso più difficile della sua malattia e riceve quell’umanità e disponibilità che lo fanno sentire una persona rispettata, amata e accompagnata in qualunque momento della vita.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Sanità occorre rivedere i tagli, oltre che la spesa

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2012

“Sarebbe molto pericoloso sottovalutare i segnali di allarme per il sottofinanziamento che vengono dalle Regioni impegnate nei piani di rientro, in particolare quelle che sono riuscite ad adottare modelli efficaci, capaci di coniugare l’equilibrio dei conti e il mantenimento di un elevato livello di assistenza”. Questo il bilancio che Francesco Colantuoni, vicepresidente di AssoGenerici con delega alle politiche regionali, trae dagli incontri avuti con le amministrazioni locali nelle ultime settimane. “Abbiamo avuto modo di riscontrare che nelle Regioni che hanno realmente imboccato la strada del rientro, grazie anche e soprattutto alla promozione del ricorso al farmaco equivalente e al biosimilare, ancora si risentono i pesanti effetti dei tagli ai finanziamenti attuati a più riprese dal precedente Governo, che rischiano di vanificare l’opera di risanamento”. Per AssoGenerici si sta verificando una convergenza di fattori che può compromettere quanto di positivo si è ottenuto finora. “Malgrado l’esperienza concreta dimostri gli effetti positivi di equivalenti e biosimilari sulle dinamiche di spesa, il Decreto liberalizzazioni ha di fatto interrotto la tendenza positiva dei mesi precedenti, tanto che si registra un arretramento del 5% del settore. Inoltre, anche misure pur necessarie per dare respiro all’economia italiana, come la certificazione dei debiti delle ASL, può sbilanciare ulteriormente le Regioni vincolate al piano di rientro” spiega Colantuoni. “E’ evidente che è mancato il raccordo dei diversi provvedimenti ed è mancata una correzione degli errori fatti in precedenza – i cosiddetti tagli lineari – e, infine, è evidente che il decreto sulle liberalizzazioni è stato quantomeno ambiguo, se anche il Ministro della Salute sente la necessità di ribadire che l’orientamento del Governo è quello di promuovere il ricorso a equivalenti e biosimilari. Accanto alla necessaria spending review è ormai evidente che in sanità occorre anche una revisione dei tagli, se non si vuole che il welfare italiano imploda”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »