Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for agosto 2012

Glen Hawk sarà il keynote di Micron al Flash Memory Summit del 2012

Posted by fidest press agency su martedì, 14 agosto 2012

Boise, Idaho, 2012-08-14 07:04 CEST (GLOBE NEWSWIRE) — Micron Technology, Inc. (Nasdaq: MU), uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni avanzate per semiconduttori, ha annunciato che Glen Hawk, vice presidente del gruppo NAND Solutions, sarà il keynote al Flash Memory Summit che si terrà martedì 21 agosto presso il Santa Clara Convention Center in Santa Clara, California. Con 28 anni di esperienza nel settore dei semiconduttori, pienamente incentrata sulle memorie non volatili, Hawk spiegherà come le architetture basate sulle memorie Flash stanno rendendo possibile un mondo interconnesso, offrendo ovunque un accesso rapido alle informazioni. Oltre al keynote di Hawk, gli esperti tecnici di Micron guideranno più di una dozzina di sessioni specialistiche in cui si discuteranno le ultime tendenze dei mercati consumer ed enterprise che guidano l’architettura e lo sviluppo delle memorie Flash. Queste presentazioni si svolgeranno durante il summit, che avrà luogo dal 21 al 23 agosto. Dalle nuove applicazioni Flash NOR fino alle interfacce di tipo PCIe da 2,5 pollici per le cache Flash enterprise, Micron presenterà le differenti soluzioni Flash a più di 2.000 progettisti, ingegneri tecnici di marketing e product manager, provenienti da aziende produttrici di elettronica di consumo, computer, comunicazioni, militari e sistemi di difesa, controllo industriale e di processo, apparecchiature di prova e di strumentazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Danon’s argument over Israel

Posted by fidest press agency su martedì, 14 agosto 2012

Danny Danon, deputy speaker of the Knesset, is a rapidly rising political star in Israel and abroad; he has just released a book and is available for interview from Israel, or he will be in New York City from September 11th – 13th (directly following the DNC and ahead of the UN Generally Assembly). As a leader of Netanyahu’s ruling Likud Party, Danon is a fearless supporter of a new brand of Israeli nationalism that often puts him at the center of fierce political debate. His efforts to prioritize Israel’s own viability with or without the support of its allies are sparking heated debates. Danon is available to go on air to discuss a range of issues, including the upcoming American presidential elections and why Israel should be prepared to stand on its own.In his book, ISRAEL: The Will to Prevail (Palgrave Macmillan; 2012), he delivers his hard-hitting assessment of the nation’s present moment, and the bold stance that he argues his fellow leaders must take in order to assure a permanent and secure Israel. Danon makes an unflinching case for an autonomous Israel that acts on its own terms, despite world or U.S. opinion. His book calls for a new way of dealing with the Palestinian conflict that eschews the familiar two-state proposal and allows Israelis to take their fate into their own hands. Danon discusses his views on:
• How the Obama administration ushered in a thawing of U.S./Israel relations, and why this puts both countries in peril
• Why Israel and the U.S. must continue to ally themselves, with the acceptance that the political needs of both don’t always align
• Why talk about the creation of a Palestinian state should cease
• Danon’s argument that Israel should annex the Jewish communities in Judea and Samaria, with the goal of extending Israeli jurisdiction to the Jewish communities and uninhabited lands of the West Bank
• A three-state solution entailing an agreement between Jordan, Egypt and Israel, giving Palestinians land and rights across these three areas.
• Why Israel’s PR war with the Palestinians is so crucial, and how the nation’s message and reputation can be protected against inaccurate news reports

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non esistono uomini forti ma uomini stupidi

Posted by fidest press agency su martedì, 14 agosto 2012

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi (Photo credit: Wikipedia)

Si sta avvalorando in Italia, da qualche mese, la convinzione che per ridare credibilità all’Italia politica ci sia bisogno di un “uomo forte”. Se poi andiamo a capire chi possa essere ci dicono, senza mezzi termini, Berlusconi. E’ davvero triste che da circa 20 anni a questa parte gli italiani non si siano resi conto che non hanno bisogno della “forza” ma della “giustizia e della verità”. Non hanno bisogno dei “muscoli” ma di uno statista, dell’uomo, come ci ha ricordato giorni fa Mario Monti riesumando una frase di De Gasperi che pensa alle generazioni future e non alle prossime elezioni. Berlusconi è, semmai, il prodotto finito di ciò che non dovremmo essere con le nostre debolezze, con la nostra vocazione all’intrigo, alla ricerca di una nicchia di potere dove lucrare. Tutta la storia dell’Italia sabauda prima e repubblicana poi, per non fare altra dietrologia, è pavesata di questi errori. Non abbiamo costruito la democrazia per governare ma per farne un paravento dove maturare interessi inconfessabili. Non abbiamo costruito la democrazia per avere una classe politica capace di governare, ma per intrallazzare. Abbiamo avuto uomini onesti ma li abbiamo “venduti” al mercato dell’intrigo e del tradimento. Abbiamo avuto uomini cosiddetti forti e siamo finiti prima nel vortice di una guerra e oggi con un’economia disastrata, una finanza traballante e un paese ancora più confuso.
Ma se questo deficit di statista è diventato mondiale, e basta notare cosa accade fuori dall’Italia con una comunità europea barcollante e indecisa sul da farsi e una leadership internazionale inesistente, noi dovremmo pensare a un’altra figura di uomo o di donna che sia. Pensare a una figura, forse insignificante per il gotha della politica, ma capace di spezzare la complessa trama degli intrighi di palazzo e di mandare a casa la vecchia guardia. E per questo io penso a una candidatura solo femminile e non in compagnia di un “vecchio trombone”. Una donna di carattere, ferma nei principi e capace di attrarre intorno a se tutto quel meglio dell’Italia che oggi disdegna la politica non per disconoscerne il valore ma per essersi schifati del come si sbandiera per fare gli interessi propri. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »