Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 16 gennaio 2013

I “brogli” di Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2013

«Ogni volta che parla di brogli riferendosi alle elezioni del 2006 Berlusconi travalica il terreno suo abituale, quello ossessivo delle bugie, per sconfinare nel campo della rimozione della realtà. Con la bufala dei brogli – mai documentata, banalmente perché falsa – l’ex presidente del Consiglio nasconde a se stesso anzitutto il fatto di essere stato sconfitto da Romano Prodi, e neanche una volta sola. Oggi ritorna sul punto. E lo fa per trovare un alibi al pasticciaccio delle liste che compongono la coalizione di centrodestra. Un tentativo di raccattare il raccattabile legittimato, a suo dire, dalla necessità di evitare quanto avvenuto nel 2006. Così questioni serissime finiscono nel calderone della campagna da avanspettacolo di Berlusconi, che mette insieme tutto, da Samorì a Saverio Romano, da Crosetto a Storace, da Stefania Craxi ai pensionati, e per giunta lo condisce con menzogne che addirittura mettono in discussione la legittimità di una tornata elettorale o il ruolo del Viminale. Siamo confidenti che gli italiani bocceranno con un voto pieno e inequivocabile questo ennesimo, gravissimo, schiaffo alla verità, alla decenza e anche alla memoria della nostra storia recente”. Lo dichiara Paola De Micheli, deputato uscente e candidato Pd alla Camera in Emilia Romagna.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

L’UE deve combattere la biopirateria, chiedono i deputati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2013

deve combattere la “biopirateria” delle multinazionali che sfruttano piante con proprietà medicinali e rimedi tradizionali originari dei paesi in via di sviluppo, senza condividerne i profitti con le popolazioni indigene, secondo quanto afferma il Parlamentò in una risoluzione non legislativa approvata martedì.La biopirateria, la pratica di brevettare e commercializzare le conoscenze tradizionali o le risorse genetiche di popoli indigeni, può bloccare lo sviluppo economico di paesi in via di sviluppo e il raggiungimento degli stessi obiettivi dell’UE in materia, affermano i deputati nella risoluzione approvata per alzata di mano. Nel testo, si sottolinea che il 70% delle popolazioni povere del mondo “dipende direttamente dalla biodiversità per la sopravvivenza e il benessere”.”Il novanta per cento del patrimonio biologico del mondo si trova nei paesi in via di sviluppo, ma la maggior parte dei brevetti è detenuta da quelli sviluppati. Le nostre regole per l’utilizzo delle risorse naturali e delle conoscenze tradizionali non sono ben definite e le aziende sfruttano questa situazione d’incertezza giuridica per utilizzare il know-how tradizionale. L’UE deve contribuire a garantire che i benefici siano condivisi in modo equo, in linea con il suo impegno nella lotta contro la povertà”, ha detto la relatrice Catherine Grèze (Verdi, FR).Anche se ci sono accordi internazionali a tutela dei diritti delle popolazioni indigene su risorse genetiche e conoscenze tradizionali, non ci sono meccanismi per farle rispettare. Il diritto di proprietà intellettuale, cosi come esiste oggi, può anche avere effetti negativi, in quanto valuta le conoscenze tradizionali esclusivamente dal punto di vista del mercato, dicono i deputati.
Per prevenire la biopirateria, i deputati chiedono che la concessione di un brevetto sia subordinata all’obbligo di rivelare l’origine delle risorse genetiche e del sapere tradizionale utilizzati, e fornire la prova del consenso da parte delle autorità del paese fornitore e anche la prova di una equa condivisione dei benefici L’Unione non dovrebbe chiedere ai paesi in via di sviluppo di firmare accordi commerciali che includano norme “di ampia portata” in materia di proprietà intellettuale (sementi e farmaci), poiché queste al momento non soddisfano le esigenze di chi possiede le conoscenze tradizionali, dicono i deputati. L’UE dovrebbe anche aiutare i paesi in via di sviluppo nella costruzione di meccanismi giuridici e istituzionali e nella comprensione dei sistemi di protezione dei brevetti In tal senso, I deputati vedono con favore la decisione della Commissione di implementare il protocollo di Nagoya, che mira proprio a tutelare i diritti dei paesi e delle comunità locali sull’uso di risorse genetiche e conoscenze tradizionali.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Pollution Regulations Drive Demand for High-performance Automotive

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2013

London – European pollution regulations and the intensifying demand for fuel economy are driving the uptake of premium priced, high-performance, long-life automotive functional fluids.New analysis from Frost & Sullivan (http://www.chemicals.frost.com), European Automotive Functional Fluids Market, finds that the market earned revenues of $18.8 billion in 2012 and estimates this to reach $23.09 billion in 2018. The research covers engine oils, transmission fluids, power steering fluids, brake fluids and coolants.Such trends have meant that base oils used for manufacturing automotive lubricants are moving towards higher quality, high-performance group II to group V base oils. These base oils are lighter and have a lower viscosity index, supporting better fuel economy and longer life lubricants. “On the one hand, market revenues will rise as these advanced base oils cost double that of conventional group I mineral oils,” said Karthikeyan. “On the other hand, volume demand is set to decline as durable and superior products will result in extended oil drain intervals.” Investing in technologies and having a product line based on superior base oils and additives will accelerate growth. Offering customer service by leveraging IT tools and building OEM partnerships will also be vital to success.“Participants in the European automotive functional fluids market need to build brand equity by introducing newer, high-performance products,” advised Karthikeyan. “Increased marketing spend and workshops for end users and distributors should be aimed at building product awareness. This will help in expanding market share.”
European Automotive Functional Fluids Market (M878-39) is part of the Chemicals & Materials Growth Partnership Service programme. Frost & Sullivan’s related research services include: European Automotive Lubricants Additives Market and European Automotive Paint Additives Market. All research services included in subscriptions provide detailed market opportunities and industry trends evaluated following extensive interviews with market participants.
Frost & Sullivan, the Growth Partnership Company, works in collaboration with clients to leverage visionary innovation that addresses the global challenges and related growth opportunities that will make or break today’s market participants.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Paesaggi del cambiamento tra scienza e esistenza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2013

Lugano, il 22 gennaio 2013, nel 2° Simposio organizzato dall’Università L.U.de.S. in memoria del suo fondatore, Professor Paolo Sotgiu.
Il Simposio, dal titolo “Scientia et Juventus. Paesaggi del cambiamento tra scienza ed esistenza”, intende affrontare il concetto di cambiamento, cercando di intercettarne natura e figure, quali si manifestano nella medicina, nella biologia, nella filosofia, nell’arte, nell’economia, nella scienza e
nelle dinamiche sociali e storiche. Tra i relatori, tutti di alto profilo, ricordiamo:
• Umberto Veronesi, Direttore scientifico IEO, Presidente Fondazione Umberto Veronesi, “L’evoluzione della ricerca tra genetica, robotica, informatica e nanotecnologie”
• Isabella Bossi Fedrigotti, Scrittrice, giornalista – “Corriere della Sera”, “L’evoluzione del
giornalismo nell’epoca tecnologica”
• Ivan Capelli, Giornalista ed ex-pilota F1,“Dalla Formula 1 alla Formula Uomo: un passaggio antropologico ineludibile”
• Gaetano Pecorella, Senatore della Repubblica Italiana, Dir. Dip. Scienze Giuridiche e SocilaiUniv. L.U.de.S. “Il Giudice come protagonista del cambiamento”

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »