Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 255

Archive for 26 marzo 2013

I talk show e il M5S

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

Grillo e gli associati al M5S hanno ripetutamente dichiarato che non intendono partecipare a questi incontri e i motivi, condivisibili, li conosciamo. E allora che fanno i conduttori dei talk show? Vanno a pescare chi dichiara di aver votato, a loro dire il Movimento, per accreditarli come la voce del movimento. Questo stratagemma si condisce, a volta, di dichiarazioni stravolgenti il progetto politico sostenuto da Grillo e per indurre gli ascoltatori ad avere un’idea distorta di ciò che, in realtà, il M5S esprime. Questo, a mio avviso, fa il paio con l’intrusione denunciata dallo stesso Grillo, nelle sue reti online, da parte di chi vuol far credere a un dissenso interno forte e motivato. Non solo. Si continua a insistere che la situazione economica e finanziaria dell’Italia è grave e c’è persino chi paventa che è peggiore di quanto Berlusconi si dimise e si arrivò al governo Monti. Ma nessuno fa notare che queste cose le conoscevamo da almeno dieci anni ma nessuno dei maggiorenti di oggi e quelli di ieri sembrano avvedersene poiché faceva loro comodo conservare le loro preziose poltrone e i benefici che ne derivavano in termini d’indennità di varia natura, ma rigorosamente copiosi. Ora scoprendo un’emergenza reale vogliono solo coprirsi le spalle per far passare la logica tutta gattopardesca del tutto cambiare per nulla cambiare. Non hanno capito, o meglio non vogliono far credere di aver capito che il discredito che pesa sul loro capo non li mette nelle condizioni di essere oggi credibili e che l’unica strada che si chiede è di mettersi da parte e lasciare a chi non è compromesso di gestire il diverso e il nuovo che si prospetta per un governo, realmente stabile e riformista (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adverse Effects in AIM-HIGH trial of Niaspan are Consistent With the Results Reported From HPS2-THRIVE Trial of ER Niacin Plus Laropiprant

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

Oxford, England, /PRNewswire/ Senior researchers at Oxford University’s Clinical Trial Service Unit welcomed today’s statement by the Principal Investigators of the AIM-HIGH trial about the consistency of the adverse effects seen in the AIM-HIGH trial of extended-release niacin (Niaspan) with those reported from the HPS2-THRIVE trial of extended-release niacin given in combination with laropiprant (Tredaptive). The findings of the HPS2-THRIVE trial of over 25,000 patients with pre-existing cardiovascular disease were presented by the Oxford University scientists at the American College of Cardiology (ACC) meeting in San Francisco on Saturday 9 March 2013. Adding extended-release niacin with laropiprant (which reduces flushing due to niacin) to effective statin-based cholesterol-lowering treatment failed to produce any clear benefits for these high risk patients. In addition, the expected side-effects of niacin were seen: skin rashes, gastro-intestinal (stomach) problems, complications with managing pre-existing diabetes and an increased risk of developing diabetes. Unexpectedly, however, there were also excesses of infections and bleeding (particularly in the gut and brain). The very large randomised HPS2-THRIVE trial was able to show how frequent and how serious these expected and unexpected adverse effects were. On average, about 30 per 1000 patients treated for 4 years with the extended-release niacin/laropiprant combination suffered a serious adverse event – most of which required hospitalisation – due to the study treatment. But, since the HPS2-THRIVE trial tested the combination of extended-release niacin and laropiprant, it is not able to assess directly the separate effects of niacin and of laropiprant.When the Oxford researchers first saw the preliminary results from the HPS2-THRIVE study, they contacted the Principal Investigators of the AIM-HIGH trial which had tested the effects of adding extended-release niacin (Niaspan) alone on top of statin-based treatment. The AIM-HIGH trial involved similar types of patients but it was much smaller, involving 3,400 patients treated for only about 3 years, and it was stopped prematurely in 2011 because of no apparent benefit. In response to the request by the Oxford researchers, the AIM-HIGH investigators looked specifically at all reports of infections and bleeding. They provided analyses of the effects of Niaspan on these outcomes, which they reported to be consistent (albeit based on smaller numbers) with the excesses seen in the HPS2-THRIVE trial. Principal Investigator Jane Armitage said: “The consistency of the AIM-HIGH results on infection and bleeding with the results of HPS2-THRIVE, along with clues from the older literature about the effects of niacin, make us reasonably confident that these are niacin effects. In the light of these findings, we firmly believe that the use of all niacin products used to treat lipids should now be reconsidered.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

IFE Services Chosen by Helvetic Airways as In-flight Entertainment Provider

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

Knutsford, England, March 25, 2013 /PRNewswire/ — IFE Services has been selected by Helvetic Airways as its in-flight entertainment (IFE) provider. The leading in-flight entertainment content service provider is supplying a selection of TV programmes to be shown on the Swiss airline’s in-flight overhead mainscreen systems. Passengers will be able to enjoy the shows on flights to Greece, Egypt and the Canary Islands. IFE Services will also produce printed safety cards for the fleet. Based in Zurich, Switzerland, Helvetic Airways offers scheduled and charter flights to 34 destinations in Europe and North Africa.
IFE Services is one of the fastest growing IFE providers in the airline industry having doubled its client base since 2011. Over the past 12 months alone the company has announced contract wins with airlines of all sizes across all geographies including Emirates, TAM Airlines, Singapore Airlines, Corsairfly, Icelandair, Thomson Airways, JetAsia Airways, NEOS, LAN Airlines and TUIfly Nordic. IFE Services is a leading provider of in-flight entertainment solutions to the airline industry. Its focus on quality and innovation is supported by a strong commitment to customer service and investment in the latest systems and technologies. IFE Services supplies a full range of services to enable its clients to provide a first class entertainment experience to passengers. They include movies, TV programmes, audio, games, apps, safety and destination films, portable entertainment systems, onboard publications and AVOD technical support and management. IFE Services works with a broad client-base worldwide of over 50 airlines and cruise ship operators. The company’s headquarters are in Cheshire, UK with regional offices located in Madrid, Singapore, Santiago, Johannesburg and Irvine, California. IFE Services is a privately owned company and part of the Travel Entertainment Group.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

Awarded at BioPharma Asia Industry Awards 2013

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

Raleigh, North Carolina, March 25, 2013 /PRNewswire/ — PRA, a leading clinical research organization, today announced it was voted “Best CRO” for the 3rd annual BioPharma Asia Industry Awards 2013. The winner was announced March 19 at an awards dinner in Singapore.
Organized by Terrapinn, the awards honor and generate public recognition of the efforts, accomplishments and positive contributions of organizations and individuals in Asia’s biopharmaceutical industry. They identify and reward those who demonstrate an ability to succeed, continually set standards of excellence, and who will be the future of the biopharmaceutical industry. There are nine award categories: Best LSP Award; Best Contract Research Organization Award; Best Contract Manufacturing Organization Award; Most Innovative Asian Biotech Award; Asian Executive of the Year; Woman Executive of the Year; Best Manufacturing Solution Provider Award; Best Drug Pipeline Award; and Pharma Company of the Year.
PRA is transforming clinical trials through our people, innovation and transparency. PRA provides personalized service customized to the unique requirements of each study. We support our global reach and innovative approach through flexible and reliable service, delivered by skilled employees dedicated to ensuring that sponsors achieve their long-term goals. We serve our clients across all phases of pharmaceutical and biotech drug development by combining therapeutic and operational expertise with local knowledge. Offering services in 80+ countries and serving sponsors for 35+ years, we have amassed a level of expertise that has enabled us to work on a variety of compounds, ranging from niche treatments and therapies to blockbuster drugs. But at PRA, we are looking to the future, not the past. Our increasingly forward-thinking approach to transforming the clinical trial landscape will continue to make a difference to healthcare patients around the world.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smi, ridurre i ritardi della sanità meridionale è possibile

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

“La sanità al Sud: best practices e nuovi scenari, non solo sprechi”: è il titolo del convegno nazionale del Sindacato dei medici italiani (Smi) tenutosi a Bari, da cui è emersa una situazione sanitaria nel meridione diversa da come spesso viene dipinta. Il gap con le Regioni settentrionali è certamente presente, ma insieme agli scandali esistono anche situazioni di eccellenza. Secondo lo Smi, condizione necessaria per combattere la malasanità è che vengano messe a disposizione risorse adeguate e che si attui una programmazione che permetta di ridurre gli sprec hi esistenti; occorre estendere le pratiche virtuose e sottrarre il governo delle Asl alla malapolitica. Il segretario nazionale Smi, Salvo Calì, è convinto che eliminare gli sprechi e le logiche clientelari sia possibile: «basta premiare la competenza e dialogare con chi opera in prima linea nel Ssn, cioè i medici. Nel sud esiste buona sanità e il convegno di oggi lo dimostra; esperienze in settori sensibili e strategici per l’offerta di servizi sul territorio che incontrano il gradimento dei cittadini e che contribuiscono a intercettare le mutate domande di salute di una popolazione che affronta problemi diversi rispetto a trenta anni fa, innanzitutto il nodo della cronicità e dell’invecchiamento della popolazione». Intanto però, un importante struttura sanitaria del meridione, l’Istituto contro i tumori Pascale di Napoli, potrebbe essere a rischio chiusura a causa di un taglio del finanziamento. «Nel caso si dovess e concretizzare questo scempio, lo Smi sarà in prima linea per dare battaglia. – ha assicurato il presidente nazionale Giuseppe Del Barone – Non possiamo accettare che vengano premiate strutture del Nord e che si penalizzino istituti come il Pascale che non è secondo a nessuno e che con il suo lavoro d’eccellenza contribuisce a ridurre il fenomeno della migrazione sanitaria. Speriamo che questa ipotesi del taglio venga presto scongiurata e che non sia solo la prima di una strada che verrà percorsa anche in altri campi sanitari». ulla vicenda del Pascale in serata è stata raggiunta un’intesa tra i vertici della Regione e quelli dell’Istituto Oncologico, per garantire la stabilità, «nell’ottica condivisa» spiega una nota della Regione «di elevare ulteriormente gli standard di qualità delle prestazioni sanitarie rese a vantaggio della collettività e dei livelli di ricerca, nonché della prosecuzione de ll’efficientamento e della razionalizzazione dell’organizzazione dell’Istituto già intrapresa».(fonte doctornews)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Qrius Introduces A More Social & Mobile RSS Solution for Bloggers as Google Reader Dies

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

As the news that Google Reader is dying out is causing a stir in the market, I wanted to see if you would be interested in hearing about a new syndication service in the space, Qrius, designed for news consumption in the mobile and social generation. Mediafed, the global leader in RSS monetization, recently launched Qrius, a new feed syndication service for premium publishers that is designed to be more aligned with consumers’ cross-platform social behaviors. Qrius took off to great success with 130 premium publishers on board in under 2 months, and now Mediafed is launching a service specifically catered to the massive community of independent bloggers.Qrius syndicates feeds to Mediafed’s award winning social newsreader, Taptu, making the experience fast, easy and more social.For bloggers, Qrius is designed to help them dramatically increase distribution and readership of their blogs. This increase in views has the potential to eventually turn into revenue for bloggers as well.I’ve included the press release below with all of the details about Qrius for bloggers. Please let me know if you are interested in connecting directly with Mediafed and Taptu CEO Ashley Harrison to learn more. I hope you can consider the news!
CAMBRIDGE, Inghilterra & LONDRA (19 Marzo 2013) – Mediafed, il leader mondiale nella monetizzazione dell’editoria digitale, apre oggi all’enorme blogosfera mondiale il proprio servizio di distribuzione di contenuto, Qrius. Con oltre 130 editori premium in tutto il mondo che hanno giá adottato questo servizio, Qrius permette ai blog di distribuire velocemente il proprio contenuto su smartphone, tablet, desktop e attraverso i social media per incrementare ulteriormente la distribuzione e monetizzazione attraverso la condivisione delle notizie e l’accesso su tutti i device.
Ai Feed RSS é tradizionalmente mancato l’appello necessario per attrarre utenti nel mondo dei social media e nel mercato mobile perché non sono ‘user-friendly’ o facilmente accessibili. Qrius conferisce alla condivisione del contenuto un vantaggio facilitando una scorrevole integrazione dei feed direttamente su Taptu, il reader pluripremiato di notizie sociali. Gli utenti possono cosí, unire i feed di loro interesse per creare la perfetta miscela di notizie su misura su qualsiasi device. Gli utenti possono condividere i feed direttamente con gli amici tramite SMS, Facebook, Twitter o e-mail e, con un semplice click, aggiungere i feed ai propri flussi di notizie su Taptu.
Come funziona:
1. Bloggers incollano il codice dei propri feed RSS nel generatore self-service di widget Qrius
2. Qrius crea il codice che i bloggers possono integrare sul propio blog per aggiungere il widget di condivisione sul proprio sito
3. Gli utenti possono quindi cliccare l’icona di Qrius su qualunque sito che la espone per seguire i feed di notizie preferite
4. Gli utenti si collegano a Qrius utilizzando il proprio conto Facebook, Twitter o Google+
5. Con un semplice click gli utenti inviano il contenuto di preferenza su Taptu cosí da leggere istantaneamente le notizie di loro interesse su qualsiasi device.
 Mediafed monetizza i feed di notizie con un’utenza di oltre 200 milioni attraverso i 2.000 e piú editori premium del proprio portafoglio in oltre 55 nazioni in tutto il mondo. La compagnia, monetizzando il contenuto di testate quali il New York Times, Guardian, Le Monde, La Stampa tramite le oltre 1.200 compagnie ed agenzie pubblicitarie di alto valore attrae tariffe pubblicitarie leader nel’industria. I feed Qrius sono sincronizzati su piattaforma mobile e desktop tramite Taptu che é disponibile per iOS, Android, Blackberry, Samsung Bada e desktop, ma Mediafed ha giá in piano l’espansione della selezione di aggregatori di notizie in un prossimo futuro.
Fondata nel 2007, Mediafed lavora con le piú importanti compagnie mondiali di pubblicitá ed editoriali su un modello CPM ad alto valore per trasformare i feed RSS in un canale di reddito. In aggiunta, Mediafed fornisce un piattaforma metrica leader nell’industria e ratificata dalla ABC Electronics, che mette a disposizione degli editori dati ed informazioni dettagliati dei feed RSS, oltre ad un’assistenza 24 ore al giorno/7 giorni la settimana ed un servizio di distribuzione del contenuto per massimizzare la portata del contenuto. Mediafed ha una base di 200milioni di utenti in continua cresita grazie alle collaborazioni con alcuni dei piú importanti editori in ambito mondiale, come il New York Times, Le Monde, Reuters, Axel Springer, Hachette Filipacchi, IDG, El Mundo, IlSole24Ore, La Stampa, Lagardere e WSJ China. Mediafed é stata nominata una delle top 10 compagnie in piú forte crescita nell’industria dei media digitali in Europa ai Media Momentum Awards del 2011 e si é piazzata al 26° posto della Sunday Times Hiscox Tech Track 100, che annovera le maggiori compagnie private del Regno Unito, basata sulla maggior crescita di vendite negli ultimi 3.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

Non c’è peggior sordo…

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2013

Di chi non vuol sentire. Mi sembra la classica commedia di Goldoni: “un sordo, due sordi, tutti sordi. Alla fine si scopre che tutti ci sentivano bene. Ciò sta accadendo in questi giorni in Italia nella convulsa ricerca di una quadratura del cerchio ma che di convulso ha solo il non voler sentire la voce degli altri. Ci stracciamo le vesti nel declamare la crisi del sistema Italia, e a ragione, ma ci guardiamo bene a ricercare la soluzione sebbene sia a portata di mano poiché ciò significherebbe perdere il controllo nella stanza dei bottoni. E allora di quale interesse nazionale parliamo? Non è certo dell’economia del paese, dell’industria, del lavoro, della giustizia, del fisco, della salute e della scuola. Discettiamo, semmai, sul modo come mercanteggiare una presidenza del consiglio e della repubblica, un posto di ministro e di sottogoverno. Questa è, per costoro, la priorità del paese mentre altri tremano alla sola idea che qualcuno possa votare la sua ineleggibilità che lo costringerebbe a presentarsi “nudo” davanti alla giustizia. Una giustizia che è stata presa a sberleffi per 20 anni e costretta a fare da cassa di risonanza ad un uomo che in tutti i modi ha cercato di sfuggire ad un giudizio ma a servirsene per presentarsi da vittima al suo elettorato. Un’Italia che per colpa di questi sordi per vocazione fa perdere il senso della misura a tutti gli altri. Usque tandem… (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »