Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Le vacanze si prenotano dallo smartphone

Posted by fidest press agency su martedì, 30 luglio 2013

Mobile App

Mobile App (Photo credit: mdurwin2)

Lo dice il principale portale di bed and breakfast in Italia, bed-and-breakfast.it, che rende noti i suoi dati di traffico da dispositivo fisso e mobile, e il volume di download delle proprie App per smartphone.
“I dati di frammentazione del pubblico parlano chiaro – dice Giambattista Scivoletto, fondatore del primo sito dedicato ai B&B in Italia – in soli tre anni gli utenti che accedono al nostro sito da smartphone o tablet sono passati da circa 20.000 (visite al sito da dispositivo mobile a luglio 2010) a oltre 500.000 (visite al sito da dispositivo mobile a luglio 2013), ovvero 25 volte di più.I dati sono ancora più eloquenti se si paragona il traffico da dispositivo fisso, che è aumentato di percentuali a sole due cifre. Se il numero di chi cerca e prenota un B&B per le vacanze da casa o dall’ufficio, dunque, cambia relativamente poco in un triennio, si moltiplica esponenzialmente, invece, quello di chi in lo fa in mobilità: a cena con amici, durante un aperitivo, in una pausa all’aperto o anche sui mezzi pubblici.Stesso trend segue il download delle app per smartphone che il sito mette gratuitamente a disposizione dei viaggiatori sugli store di App Mobile. “Il numero di download della nostra App Mobile è in costante aumento – dice Scivoletto – , tanto che attualmente, se guardiamo ad esempio l’App Store di Apple, la nostra è la 4a applicazione più scaricata nella sezione viaggi, accanto a colossi come TripAdvisor, Booking, Trivago… una bella soddisfazione per una piccolissima azienda tutta italiana come la nostra, e dedicata a un prodotto (il B&B) che fino a qualche anno fa era ancora classificabile come di nicchia”.Gli italiani, quindi, continuano ad andare in vacanza, nonostante la crisi?”È cambiato qualcosa nelle abitudini di chi va in vacanza – continua il fondatore di bed-and-breakfast.it: le risorse economiche sono diminuite, è innegabile, e come sappiamo il viaggio è tra le prime voci a essere depennata nel budget familiare. Tuttavia, il nostro prodotto (i Bed and Breakfast e le soluzioni di microricettività in generale) consente di tenere bassa la spesa per l’alloggio, e forse anche per questo è premiato, con un numero di prenotazioni che non vede, al momento, flessione. Dall’altra parte, però, assistiamo alla diminuzione del numero di giorni prenotati”. Si va in vacanza, quindi, almeno in estate, ma per periodi più brevi e con un occhio molto più attento a ogni voce di spesa.C’è chi la vacanza la pianifica, chi invece la offre. Chi sono e quanti sono i gestori dei B&B italiani e perché hanno deciso di investire in questa particolare formula di attività ricettiva?
“Attualmente i bed and breakfast italiani ammontano, secondo un rapporto che abbiamo pubblicato nel 2012, a circa 20.500, e il dato è in crescita: aumentano le famiglie italiane che decidono di convertire la seconda o la prima casa (quando esistono le condizioni) in bed and breakfast. Il dato si traduce in reddito integrativo per oltre 20.000 famiglie italiane e in una importante soluzione lavorativa per 40.000 persone, soprattutto donne. Gestire un B&B è non solo una attività divertente e remunerativa ma consente tra l’altro di ammortizzare le spese di gestione delle abitazioni di proprietà, cosa non da poco in tempi di crisi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: