Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 7 agosto 2013

World Bank Group Supports Poland in Boosting Shared Prosperity

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

The World Bank & Inspection Panel's headquarte...

The World Bank & Inspection Panel’s headquarters in Washington, D.C. (Photo credit: Wikipedia)

WASHINGTON. The World Bank Group’s Board of Directors discussed today a Country Partnership Strategy (CPS) for Poland for 2014-2017. The new strategy is a four-year business plan that sets out the framework of cooperation between the Government of Poland and the World Bank Group.Under the new strategy, the World Bank Group will support the Government’s shared prosperity agenda and help foster sustainable income growth for the 40 percent of the population with the lowest income. This work will include activities that improve competitiveness (business environment, innovation support, public finance), equity and inclusion (labor market, reduction of regional disparities, health and aging), and sustainability (climate change policy, flood protection, resource-efficient infrastructure). The new strategy program is aligned with the Government’s own priorities as well as with the EU2020 agenda of smart, sustainable, and inclusive growth.“Poland’s partnership with the World Bank Group is based on mutual trust and on the recognition that the Bank Group can add value to Poland’s reform efforts,” said Ms. Mamta Murthi, Director for Central Europe and the Baltic Countries. “Our program is increasingly based on knowledge services, to share global experience with the authorities.”“The Government very much values our partnership with the World Bank Group”, responded Jacek Dominik, Deputy Minister of Finance. “With the new strategy we have access to expert knowledge and to the lessons learned in other countries, which is often critical to inform our own reform process.”Under the new strategy, the World Bank Group intends to provide support through a combination of analytical and advisory services. The World Bank Group is also planning to continue to provide financial support – with a planned lending envelope of US$3.2 billion. The financial support may be adjusted throughout the new strategy period to reflect the country’s economic circumstances, the speed of the government’s reforms, as well as the availability of IBRD resources. The International Finance Corporation (IFC), which focuses on private sector development, will seek to strengthen Poland’s private sector through development of critical infrastructure, including via public private partnerships, as well as through climate-friendly investments, and support to Polish companies investing in other emerging markets.This new strategy coincides with Poland’s emergence as a global development partner that can contribute to the development of other countries. Poland adopted a law on development cooperation in 2011 and is developing a bilateral aid program. Efforts during the new strategy will aim to seek and leverage synergies between these programs and that of the World Bank Group.“Poland’s achievements have been impressive over the last two decades. There are important lessons to be learned from Poland’s experience that can help other countries,” said Xavier Devictor, World Bank Country Manager for Poland and the Baltic Countries. “We’re eager to help Poland share its experiences and inform debate in other countries.”Over the last two decades, Poland has made remarkable progress on the economic and social front, with GDP per capita rising from slightly above US$2,000 in the early 1990’s to more than US$12,500 in 2012 (adjusted for price differences). Between 2008 and 2011, Poland’s performance was strong by regional standards. Yet, the economy is now going through a slowdown with economic growth expected at around 1 percent in 2013, unemployment on the rise, and the lowest-earning 40 percent of the population disproportionately affected.According to Marek Belka, Governor of the National Bank of Poland, “Poland’s relationship with the World Bank is a partnership of choice. We are looking forward to a further close cooperation – for the Bank to share with Poland the lessons of international experience, and for Poland to share with the Bank the lessons of its own experience. This is not a donor-recipient relationship, but a two-way knowledge partnership, based on mutual trust and on the recognition that such a partnership can bring value to both parties.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Micron’s Ed Doller to Keynote at 2013 Flash Memory Summit

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

SANTA CLARA, Calif., 2013-08-06 14:00 CEST (GLOBE NEWSWIRE) — Micron Technology, Inc. (Nasdaq:MU), one of the world’s leading providers of advanced semiconductor solutions, today announced that Ed Doller, vice president and chief memory systems architect, will deliver a keynote presentation titled “Storage Architecture for the Data Center in 2020” at Flash Memory Summit on Wednesday, August 14 at the Santa Clara Convention Center in Santa Clara, California. With over 25 years of semiconductor industry experience with flash memory products, Doller will explain how flash-based architectures will continue to be on the forefront of future computing infrastructure.As the growth of Big Data rises exponentially, the ability to search and analyze information requires increasing amounts of energy. Today’s model, structure, and methods of storage are not sustainable for future data center needs. The presentation will share how the primary computing challenges in 2020 will not be computational problems, but data search problems, and how the technologies that manage the search and retrieval of that data are going to be critical to future of the data center.Micron will also be exhibiting at Flash Memory Summit and can be found in booth 514 during the open exhibit hall hours.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

France Solidifies Position as a Top Market for Miami Real Estate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Miami Tower | 110918-2135-jikatu

Miami Tower | 110918-2135-jikatu (Photo credit: jikatu)

Miami, FL – In June, France moved into the top spot for consumers searching Miami properties on Miamire.com, according to the 29,000-member MIAMI Association of Realtors (MIAMI). June statistics for MIAMI’s property search also reveals Miami is increasingly of interest to foreign consumers from a diverse group of nations around the world.France topped the list of countries—second only to the U.S.—that conducted searches on the MIAMI website (www.miamire.com) in June. This is the second time this year that French consumers top the list of foreigners searching Miami properties. In April, the boost of interest was credited to MIAMI’s participation at the Salon National de l’Immobilier in Paris that same month. MIAMI has been exhibiting at the Paris expo every year since 2005, when they also signed an agreement with FNAIM – Paris –Ile de France, the real estate association in Paris. As a result MIAMI exhibits at the FNAIM Village at the expo and is hosted by the Paris association to present two standing-room-only seminars for the public and professionals. Subsequently, MIAMI expanded its presence in France by also partnering with FNAIM National and its regional affiliates in Haute-Garonne, and the French Riviera. MIAMI shares listings in France through its landmark International Data Exchange through Proxio, which further promotes MIAMI members and the South Florida market. As a result of MIAMI’s outreach in France, French buyers consistently rank in the top seven countries of origin investing in Miami real estate, higher than any other European country, according to the 2012 Miami International Market Report. “Our outreach in France is definitely a success story for the Miami Association of Realtors and for our real estate market,” MIAMI Chairman of the Board Natascha Tello said. “It’s an example of how relationships and exposure in foreign countries can result in market strengthening, fueling member profitability and economic expansion. With more than 100 worldwide partners, the MIAMI continues to promote Miami and the local real estate market around the world.”The other top countries searching South Florida properties on Miamire.com (Miami Association of Realtors Property Search) changed slightly in June with Brazil and Argentina dropping in the rankings while interest from Venezuela and Colombia increased compared to the previous year.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malta: assistenza migranti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Dopo essere stati soccorsi dalla nave commerciale Salamis, 102 migranti, in prossimità delle coste maltesi, aspettano da ieri l’autorizzazione per lo sbarco. Tra di loro 4 donne in stato di gravidanza e un bambino di 5 mesi. Ma Malta sta negando il loro diritto ad essere accolti nel primo porto sicuro per ottenere la necessaria assistenza medica e umanitaria.
“E’ molto grave quello che sta accadendo: Malta, ancora una volta, non concede la possibilità di sbarcare a persone che sono in stato di necessità. Questa storia ne ricorda, purtroppo, molte altre verificatesi nel passato. La normativa internazionale non lascia adito a dubbi: chiunque sia soccorso in alto mare deve essere portato verso il primo porto sicuro e lì essere assistito. E’ evidente che in questo caso la responsabilità ricade su Malta, come primo porto di attracco. Poi delle considerazioni differenti debbono essere fatte a livello europeo circa una necessaria redistribuzione della responsabilità tra i diversi paesi membri. Malta non può essere lasciata da sola, come d’altronde prevede il trattato di Lisbona, ma deve essere supportata dall’Europa” dichiara Christopher Hein Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR).
I migranti non possono infatti in nessun modo essere rimandati in Libia, questo violerebbe gli obblighi internazionali e i diritti di queste persone. Come sancisce la Convenzione su ricerca e soccorso in mare il primo porto sicuro non può essere considerato solo in base alla sua collocazione geografica, in nessun caso le persone possono essere rinviate in territori dove la loro vita e libertà possa essere messe a rischio.“In Libia non ci sono assicurazioni di nessun tipo rispetto alla salvaguardia dei diritti di queste persone. Le condizioni per rifugiati sono ancora estremamente gravi e non può, in nessun modo, considerarsi ancora un luogo “sicuro” in cui migranti forzati possano essere assistiti e soccorsi” conclude Christopher Hein Direttore del CIR.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caffè e guida

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Antico Caffè Greco in Roma - Italy.

Antico Caffè Greco in Roma – Italy. (Photo credit: Wikipedia)

Ci sono prove convincenti che bere caffè, una fonte naturale di caffeina, possa aiutare ad innalzare i livelli di attenzione e concentrazione.
Infatti è stato dimostrato come caffè e un breve sonnellino siano le contro misure più efficaci per alleviare la stanchezza alla guida5:
Uno studio sull’efficacia del caffè paragonata a quella del sonnellino, per una guida notturna in autostrada, ha scoperto come bere 1 o 2 tazze di caffè sia equivalente a 30 minuti di sonno nel ridurre la compromissione della guida, senza comunque alterare né la qualità del sonno successiva né il tempo impiegato ad addormentarsi.
Uno studio meno recente ha dimostrato come 30 minuti di pausa dalla guida, incluso un sonnellino di circa 15 minuti, o 1-2 tazze di caffè fossero molto efficaci nel contrastare la stanchezza, e ancora di più con la combinazione dei due interventi. Ricerche hanno inoltre dimostrato che bere 1 o 2 tazze di caffè riduce il numero di incidenti automobilistici in test di simulazione, a seguito di privazione o limitazione del sonno. Uno studio recente ha scoperto che la qualità di guida individuale durante una simulazione di 2 ore su una monotona autostrada, è significativamente migliore nella prima ora dopo il consumo di una sola tazza di caffè. Uno studio caso controllo ha mostrato che le bevande con caffeina, come il caffè, possono essere associate a un rischio ridotto di incidenti tra i conducenti di mezzi pesanti a lunga percorrenza. Un ulteriore studio ha evidenziato come il consumo di caffè migliori significativamente la performance di guida notturna sia nei guidatori giovani che in quelli di mezza età, suggerendo come l’età non riduca l’effetto della caffeina11. Per maggiori informazioni su caffè, caffeina e attenzione, visitate il sito http://www.caffesalute.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stanchezza alla guida

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

La stanchezza alla guida è un problema che può colpire tutti i guidatori, giovani e meno, dai guidatori professionisti a chi lavora la notte, ai vacanzieri. Questo tema è stato ampiamente discusso dai ricercatori e questo documento riassume alcuni punti chiave di ciò che è emerso.Ci sono oltre 1.3 milioni di incidenti stradali all’anno in Europa, che causano circa 3 milioni di feriti1. La stanchezza alla guida è un problema serio, che determina fino al 20% degli incidenti stradali ogni anno2. Queste tipologie di incidenti, nella grande maggioranza dei casi, sfociano in morte o ferite gravi, essendo in genere impatti ad alta velocità perché il guidatore che si è addormentato non può né frenare né sterzare per evitare l’impatto.Il torpore riduce il tempo di reazione – un elemento cruciale nella guida sicura. Riduce anche la soglia di attenzione e concentrazione, quindi la capacità di svolgere attività basate sull’attenzione è compromessa.La velocità con cui un’informazione viene processata dal cervello è ridotta a causa del sonno, così come la qualità del processo decisionale.Una ricerca della Commissione Europea ha verificato che una persona che guida dopo esser stata sveglia oltre 17 ore, raddoppia il suo rischio di avere un incidente4. Nonostante ciò, il 23% dei guidatori guida pur sentendosi molto stanco e il 3% afferma di essersi quasi addormentato al volante.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale popoli indigeni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

In occasione della Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni (9 agosto), l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) vuole ricordare la difficile e pericolosa situazione degli attivisti per i diritti umani indigeni. In molti paesi del mondo gli Indigeni che lavorano per il rispetto dei diritti delle proprie comunità corrono grandi pericoli. Perseguitati per il loro impegno da polizia, autorità, latifondisti e/o multinazionali, gli attivisti indigeni per i diritti umani sono troppo spesso vittime di arresti arbitrari, persecuzioni, torture e omicidi. I popoli indigeni normalmente non possano contare su lobby che difendano i loro interessi nei paesi in cui vivono e quindi i crimini commessi contro di loro restano perlopiù impuniti. La Dichiarazione dell’ONU per la Tutela dei Difensori dei Diritti Umani del 1998 impone esplicitamente la protezione degli attivisti per i diritti umani, ma la dichiarazione resta disattesa dalla maggior parte dei governi. Lo scorso 21 marzo 2013 il Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU ha emesso una risoluzione votata all’unanimità in cui viene riaffermato l’obbligo a tutelare gli attivisti e difensori per i diritti umani. La maggior parte dei governi continua inoltre a ignorare la Dichiarazione Generale dell’ONU sui Diritti dei Popoli Indigeni, approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 2007.I territori indigeni sono interessanti per governi e multinazionali per lo sfruttamento delle materie prime e dei legni pregiati o per l’espansione dell’industria agraria. Ma anche taglialegna illegali o trafficanti di droga sono interessati ai territori indigeni e minacciano le comunità che vivono nei territori presi di mira. Gli attivisti e le persone che diventano testimoni di violazioni o che semplicemente rivendicano il rispetto dei loro diritti, come ad esempio Benki Piyako del popolo degli Ashaninka nella regione di frontiera tra Perù e Brasile, rischiano la vita. I conflitti latenti da decenni se non addirittura da secoli come ad es. in Cile tra Mapuche e latifondisti continuano a causare morti e feriti, arresti arbitrari e condanne ad hoc di innocenti.
Da anni molte organizzazioni di Adivasi, come vengono genericamente chiamati i circa 85 popoli tribali indigeni dell’India, si impegnano per migliorare l’istruzione delle persone e quindi la possibilità di difendersi dai soprusi per vie legali. Il loro lavoro si scontra con l’opposizione della società, degli esponenti politici e soprattutto degli esponenti dell’economia e gli attivisti per i diritti umani si ritrovano sommersi da un mare di processi e iter giudiziari. La situazione dei difensori dei diritti umani non migliora in Russia dove i rappresentanti delle organizzazioni indigene lamentano i soprusi e la violenza delle autorità in nome di una non meglio precisata “sicurezza nazionale” ogniqualvolta le organizzazioni indigene tentano di opporsi a mega-progetti di sfruttamento sui loro territori o semplicemente chiedono maggiore democrazia e trasparenza.Il semplice fatto di non conoscere singole situazioni di violazioni e soprusi non può giustificare l’indifferenza dei governi europei che anzi, proprio nei casi di accordi commerciali e di rapporti bilaterali sarebbero tenuti a esigere la tutela dei difensori dei diritti umani e il rispetto dei diritti umani dei popoli.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Jokkey.com diventa network per agenzie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Social per gli utenti, network per le agenzie di viaggi. È l’ultima novità di Jokkey.com, il social network interamente dedicato al turismo. Dopo il crescente successo di visite (5 milioni di pagine viste da febbraio ad oggi) , Jokkey.com lancia un’area riservata per le agenzie di viaggi e gli operatori del settore.L’area esclusiva, accessibile previa registrazione, contiene con nuovi servizi professionali completamente gratuiti per la promozione, l’acquisto, la vendita di pacchetti-vacanze online. In particolare, gli operatori del settore, oltre a pubblicare pagine professionali, cataloghi e pacchetti-vacanze, creare coupon e buoni sconto, caricare spot e video turistici, ecc. potranno accedere a una piattaforma dedicata in cui acquistare a prezzi decisamente competitivi i pacchetti-vacanze forniti da Tour operator o “piazzare” tramite altre agenzie i propri pacchetti invenduti. Un marketplace riservato alle agenzie dove acquistare senza oneri o commissioni aggiuntive, con la massima trasparenza e garanzia dello staff, oltre a servizi di partnership e consulenza per i professionisti del turismo. Un modo nuovo di fare network, tenendo i costi sotto controllo.Jokkey.com ha migliorato l’accessibilità grazie al social account che consente di accedere, senza registrarsi, tramite il proprio profilo Facebook o Twitter o uno qualsiasi dei principali social network, con la possibilità di condivider post e commenti. E chi ha un Blog dedicato al turismo può diffondere in tempo reale i propri post anche su Jokkey Tourism News. Inoltre, Jokkey ha attivato un Servizio clienti multilingua per l’assistenza telefonica di utenti e operatori .

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fisco: fuga yachts

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

“Crescono a dismisura i poveri possidenti, +6,1% nel 2013, che vivono spendendo migliaia di euro per beni di lusso e non dichiarano al fisco quello che guadagnano effettivamente. Il 67% degli yachts posseduti dagli italiani sono ormeggiati all’estero, intestati a società di comodo o a nullatenenti, prestanome di facoltosi imprenditori, per evadere le tasse in Italia”. Questo è quanto emerge da nuova inchiesta condotta dal Centro Studi e Ricerche Sociologiche ” Antonella Di Benedetto” di KRLS Network of Business Ethics per conto di “Contribuenti.it Magazine”, presentata oggi a Porto Cervo nel corso di Fisco Tour 2013.I proprietari dei più begli yacht che circolano in Italia sono di fatto poveracci, che presentano dichiarazioni dei redditi irrisorie, presumibilmente prestanome di facoltosi imprenditori e professionist i che in questo modo eludono il fisco o, peggio ancora, fanno affari d’oro con la malavita organizzata.Dai primi dati forniti da Lo Sportello del Contribuente, anche nell’ultima dichiarazione dei redditi, oltre la metà degli italiani ha dichiarato meno di 15.000 euro annui e circa due terzi meno di 20.000 euro; di contro, solo lo 0,17% più di 200mila euro e solo 15 mila persone ha dichiarato un reddito di oltre 300 euro all’anno.I “ricchi nullatenenti e i poveri possidenti” anche quest’anno hanno destineranno buona parte della loro spesa nella locazione di ville esclusive o per i cosiddetti “passion investiments” come auto di grossa cilindrata (250.000 fuoriserie e suv), yachts, gioielli e oggetti d’arte, nonostante la strategia della tensione messa in atto dall’amministrazione finanziaria.”Con i blitz d’agosto non si combattere l’evasione fiscale – afferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Ita liani – Devono tornare in campo gli 007 del Fisco per scoprire chi sono i veri evasori fiscali che puntualmente, ogni anno, sbeffeggiano il fisco italiano”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove tasse su piccole imprese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

“Con il decreto Fare il Governo ha messo le nostre piccole e piccolissime imprese davanti ad una scelta mostruosa e difficile: pagare la robin tax e non rinnovare i contratti ai lavoratori o chiudere” lo afferma in una nota Franco Ferrari Aggradi, Presidente di Assopetroli Assoenergia che rappresenta e tutela le oltre mille imprese del settore della commercializzazione dei carburanti e dei servizi e prodotti energetici che stima che l’80% dei propri Associati, rientrando nei nuovi parametri di applicazione della norma, si troveranno a dover pagare, dal prossimo anno, un 6,5 % di IRES aggiuntiva (robin tax) sui redditi. Subendo quindi un aumento, rispetto a tutte le altre attività produttive, del 24% della tassazione IRES. “La tassazione introdotta dal DL Fare è una vessazione di Stato – prosegue Ferrari Aggradi – perché il Governo delle larghe intese, che si dimostra incapace di mettere seriamente mano alla spesa pubblica, trova più facile scaricare il peso come sempre sulle imprese private tassandole. Le nostre imprese sono allo stremo e non possono più sopportare nuove tasse senza subirne pesanti conseguenze in termini di tenuta. Il PdL in primis con il Segretario Alfano aveva promesso battaglia sul punto per evitare nuove tasse sulle imprese. Il PD invece dovrebbe sapere che non è il momento di tassare le imprese senza minare i livelli occupazionali. Eppure nel tradire tutte le promesse fatte si colpiscono ancora una volta le aziende private di piccole dimensioni che, bene che gli vada e se non saranno costrette a chiudere, saranno costrette quasi sicuramente a compiere la scelta dolorosissima di non rinnovare i contratti di lavoro in scadenza, perché con quei soldi dovranno pagare una tassa ingiusta, anacronistica e discriminatoria (nuovo limite di applicazione 300.000 euro di reddito imponibile e 3.000.000 di fatturato che portano ad una imposta di 19.500 euro). Per soli 75 milioni di euro all’anno – precisa Ferrari Aggradi – tanto è il gettito che porterà questa nuova tassazione sulle imprese, PDL e PD tradiscono i piccoli imprenditori ignorando le indicazioni date loro da Assopetroli Assoenergia che aveva indicato anche una copertura finanziaria alla norma per non far mancare il gettito, ricercandola nel medesimo settore produttivo attraverso una impercettibile riduzione di appena due millesimi di euro delle agevolazioni già concesse per talune tipologie di prodotti energetici ma salvaguardando le zone climatiche svantaggiate e le attività produttive, quali quelle agricole. Ora il Governo e le forze politiche che lo sostengono dovranno assumersi la responsabilità delle loro azioni non solo nei confronti delle aziende tartassate ma soprattutto nei confronti di quei lavoratori che inevitabilmente vedranno a rischio il posto di lavoro. Il Governo nei confronti delle nostre imprese e dei nostri lavoratori per ora ha fallito. Ne prendiamo atto – conclude Ferrari Aggradi – e confidiamo in un ripensamento da parte di quella buona politica cui guardiamo con rinnovato favore.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paolo Lioy nominato area leader Eastern Europe e South Eastern Europe di Whirlpool

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Paolo Lioy, nato a Vicenza nel 1968, laureato in Giurisprudenza, sposato e con due figli, è il nuovo Area leader Eastern Europe e South Eastern Europe Whirlpool EMEA. Per Lioy, dal 2011 Area Leader Eastern Europe, si tratta di un ampliamento dell’area di competenza, che ora, oltre a Russia, Ucraina e CSI, comprende anche Romania, Bulgaria e Paesi dell’ex Jugoslavia. Lioy, dopo esperienze nei settori marketing e vendite di Nestlè e Bolton Group, è entrato in Whirlpool nel 2004 come direttore marketing Italia, quindi direttore built in Italia sino al trasferimento a Mosca nel 2011 per sovrintendere a tutte le attività commerciali nel ruolo di Area Leader. «In questi due anni mi sono confrontato con un mercato, quello russo, che sta conoscendo una crescita a doppia cifra per il consolidarsi di una classe media che acquista beni strumentali -riferisce Lioy-; nei Paesi di cui mi occuperò per la mia nuova delega, la Romania rappresenta il mercato in cui Whirlpool è meglio posizionata. Bulgaria e Paesi dell’ex Jugoslavia stanno conoscendo quelle difficoltà di mercato che sono comuni all’ambito UE».Lioy riporterà al vicepresidente market operations l’Europa Centrale, dell’Est, Medio Oriente e Africa Paolo Conte.
Whirlpool EMEA e Whirlpool Corporation Con circa 10.400 dipendenti, una presenza sui mercati di oltre 30 paesi europei e siti produttivi in sette paesi, Whirlpool Europe, Middle East & Africa (EMEA), n. 1 al mondo nella vendita di grandi elettrodomestici*, è una società interamente controllata da Whirlpool Corporation. L’azienda leader a livello mondiale nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici ha avuto nel 2012 un fatturato annuale di 18,1 miliardi di dollari, 68.000 dipendenti e 65 centri di produzione e di ricerca tecnologica in tutto il mondo. L’azienda commercializza i marchi Whirlpool, Maytag, KitchenAid, Jenn-Air, Amana, Brastemp, Bauknecht e altri importanti brand quasi in ogni paese del mondo. Il Centro Operativo Europeo di Whirlpool si trova in Italia, a Comerio (VA). Per ulteriori informazioni sull’azienda, http://www.whirlpoolcorp.com o http://www.whirlpool.it ;
pagina Facebook: http://www.facebook.com/WhirlpoolEMEA

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’immagine di riserbo della magistratura va sempre garantita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

“Credo che sia un’intervista perlomeno inopportuna, non cambia nulla rispetto alla sentenza né alla motivazione della sentenza che è fatta sulle carte processuali. Un Presidente di un Collegio prima che venga depositata la motivazione di una sentenza di condanna credo che non debba rilasciare interviste”. Donatella Ferranti, pd, presidente della commissione giustizia della Camera, parla a Radio 24 dell’intervista rilasciata dal giudice Antonio Esposito al mattino di Napoli riguardo la condanna in Cassazione di Silvio Berlusconi. A questo punto il Pdl potrebbe chiedere, come ha fatto, al ministro della giustizia una sanzione disciplinare? “Il ministro è titolare dell’azione disciplinare, se questo fatto rientra nei comportamenti di rilievo disciplinare si può azionare questo percorso. – risponde a Radio 24 – Ma non credo che ripari nulla, è l’immagine di riserbo della magistratura va sempre garantita non soltanto quando si tratta del processo Berlusconi”. Ma questo alimenta le polemiche del Pdl che parla di accanimento giudiziario? Domanda Elisabetta Fiorito di Radio 24. “Certo non fa bene, è una leggerezza più che accanimento giudiziario. Quello che avviene in Camera di Consiglio non deve essere mai rappresentato. La motivazione di un sentenza si legge non tramite un’intervista ma tramite le argomentazioni della motivazione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dai primi legami affettivi la chiave del nostro futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Dal 30 Agosto al 1 Settembre 2013 si tiene all’Università di Pavia il congresso internazionale di psicologia dell’attaccamento 6th International Attachment Conference. 500 studiosi provenienti da 34 Paesi del mondo discutono dell’influenza dei legami affettivi della prima infanzia sulla vita emotiva, sulle trasformazioni del cervello, sui rischi di trauma, per tutto l’arco della vita.I principali legami affettivi e le relazioni che contano (rapporto con i genitori, anche adottivi, e con gli insegnanti) influiscono sulla vita emotiva e affettiva, sulle trasformazioni del cervello, sulle opportunità di recupero da situazioni di trauma, aiutano a prevenire futuri disagi. Di questi temi si occupa la psicologia dell’attaccamento, il cui congresso mondiale 6th International Attachment Conference si tiene all’Università di Pavia dal 30 Agosto al 1 Settembre 2013.Un incontro scientifico di grande rilevanza, che vedrà la presenza a Pavia di oltre 500 studiosi provenienti da 34 Paesi del mondo, per discutere di ricerca, interventi a favore della famiglia e buone prassi nelle politiche sociali. Lo studio delle delle relazioni di attaccamento, si ricollega alle originarie formulazioni di John Bowlby (1907-1990), brillante psichiatra e psicoanalista britannico, consulente per l’OMS negli anni tra le due guerre sui temi della salute psico-fisica dei bambini ospedalizzati, dell’infanzia trascurata, abbandonata o traumatizzata, contribuì in maniera fondamentale alla comprensione di come gli originari legami con le figure di accudimento principali e, in particolare, gli effetti della separazione della madre, orientino alcuni aspetti delle relazioni di cura per tutto l’arco di vita in diversi contesti sociali; famiglia, istituzioni sanitarie, istituzioni educative etc.La teoria dell’attaccamento è oggi un ambito di ricerca e interesse in crescente affermazione che, grazie alle numerose ricerche svolte, unisce figure professionali diverse – ricercatori accademici, psichiatri, psicologi, neuroscienziati, educatori, operatori che lavorano nell’ambito della salute mentale e del benessere familiare – nel comune intento di trovare alcuni riferimenti concettuali e linee guida per capire le relazioni umane significative e progettare interventi mirati a promuoverle. La 6th International Attachment Conference, nella sua edizione italiana, affronta i temi principali al centro del dibattito scientifico; il rapporto tra attaccamento e neurobiologia, ossia come i legami affettivamente significativi “trasformano” la biochimica cerebrale e incidono sulla plasticità del cervello, il rapporto tra attaccamento e trauma relazionale complesso, ossia come i legami affettivamente significativi costituiscano un fattore di protezione o di rischio per lo sviluppo di una traumaticità cumulativa e “insidiosa” del benessere individuale e familiare, il rapporto tra attaccamento e genitorialità, intesa sia come funzionamento delle diverse tipologie di genitorialità, siacome modelli di intervento a sostegno della genitorialità “positiva” e, infine, attaccamento e sistema educativo scolastico.Ai contributi dei più importanti teorici dell’attaccamento a livello nazionale e internazionale, organizzati in plenaria nella prima parte della giornata (12 keynotes), si affiancheranno nel pomeriggio circa 30 simposi paralleli e 80presentazioni poster per promuovere il confronto e la discussione. Sono inoltre previsti 3 training su interventi evidence-based (interventi con prove di efficacia testate scientificamente), pranzi/discussione con personalità delsettore e piacevoli eventi sociali.
Tra le personalità italiane che partecipano Massimo Ammaniti, Giovanni Liotti e Lavinia Barone chair della Conferenza e Laboratorio di Psicologia dell’Attaccamento e Sostegno alla Genitorialità dell’Università di Pavia), insieme agli altri membri del comitato scientifico. Tra i relatori stranieri accanto a personalità “storiche” come Robert Marvin (USA) e i coniugi Grossmann (DE), ricercatori europei tra i più promettenti come Marinus van IJzendoorn (NL), Pasco Fearon (UK) e Marian Bakermans-Kranenburg (NL) e editor di riviste internazionali di riferimento come Howard Steele (USA).
La Conferenza sarà sede del primo premio internazionale per il miglior giovane ricercatore nel campo dell’attaccamento da parte della nuova società internazionale Society for Emotion and Attachment Studies-SEAS, con sede legale a Pavia, presso l’Ateneo (c/o Prof. Barone)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi eleganti appartamenti presso Trastevere, per turisti italiani e stranieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Roma. La catena di appartamenti MyApArtsuite appena inaugurata nella Capitale, rappresenta una novità assoluta nel panorama dell’ospitalità romana. Sono otto appartamenti di prestigio con caratteristiche diverse nell’arredamento e nell’ispirazione, ciascuno legato ad un tema di cinema, d’arte, di letteratura, di poesia o di musica. Arredati con eleganza e con un tocco di originalità, dànno immediatamente all’ospite l’impressione di vivere un’esperienza e non semplicemente di alloggiare in bell’ambiente esclusivo, spazioso e dotato di ogni comfort.
Situati nei pressi di Porta Portese e dunque assai vicini a Trastevere, composti da una stanza da letto, bagno, ampio soggiorno, angolo cucina e grande terrazza, questi appartamenti si propongono al turista un po’ più esigente dal punto di vista culturale, così come alla coppia in viaggio di nozze o alla famigliola che vuole “vivere” Roma come i romani, anzi di più. Claudio Riefoli, giovane imprenditore romano che ha “inventato” il progetto, spiega: “I MyApArtsuite costituiscono un piccolo mondo a parte, poiché sorgono dove un tempo esisteva il Museo del Cinema, e dove nel passato sono state girate scene importanti di film come “Ladri di Biciclette”. Ogni appartamento ha il nome di un colore che lo definisce e lo connota, e segnatamente: “Black&white 1, ispirato proprio a “Ladri di Biciclette”; “Black&white 2” che ricorda i personaggi interpretati da Anna Magnani; “Purple” dedicato alle musiche di Armando Trovajoli, ai film ed ai musical che raccontano Roma e Trastevere; “Pop Colors”, ovvero “entrare in un quadro come Mary Poppins è possibile…”, è un omaggio a Mario Schifano e alla Scuola di Piazza del Popolo; “White”, bianco come il colore dei sogni, trae ispirazione da “Lo Sceicco Bianco” di Federico Fellini; “Red”: il colore rosso emblema condiviso del percorso interiore e della scelta politica di Pier Paolo Pasolini; “Gold”, ispirato al “biondo” Tevere (è l’unico appartamento che affaccia sul fiume verso l’Aventino) e “Blue” da un percorso ispirato dell’architettura di Roma.
“Quanto ai prezzi – conclude Riefoli – abbiamo optato per un contenimento delle tariffe che variano – in rapporto alla stagione – da 170 a 220 Euro al giorno per appartamento, con un minimum stay di 3 notti. Abbiamo preparato diverse offerte speciali per le Festività, di cui daremo tempestivamente notizia”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Efma e Accenture premiano l’innovazione nella distribuzione e nel marketing

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

L’Efma, associazione che conta tra i suoi membri quasi un terzo delle più grandi banche retail del mondo, e Accenture hanno lanciato un programma a livello mondiale per premiare le migliore innovazioni in ambito bancario dedicate ai consumatori. Le candidature devono essere presentate entro il 25 agosto sul sito http://www.efma.com/accenture.
Il premio annuale, denominato “Efma-Accenture Distribution & Marketing Innovation Programme”, vuole individuare le innovazioni tecnologiche e operative per i consumatori delle banche retail, quali filiali, online e mobile banking, analisi della clientela e Big Data. Il programma invita a presentare i casi aziendali divisi in sei diverse categorie: Digital and Mobile Excellence, Physical Distribution, Multichannel Customer-Experience Management, Customer Analytics and Big Data, Sales Effectiveness e Responsible Busines. I progetti in gara saranno valutati dall’Efma Innovation Awards Committee, che identificherà una rosa di candidati per ogni categoria. I soci dell’Efma, che comprendono 3.300 società di servizi finanziari al dettaglio in oltre 130 paesi, sceglieranno i vincitori di ogni categoriaI vincitori saranno premiati nel corso di una cerimonia che si terrà a Parigi il 16 ottobre 2013, con presentazione dei progetti vincenti davanti ai principali esponenti del settore bancario, alla stampa e agli analisti. Saranno assegnati ulteriori riconoscimenti per premiare l’“Innovatore bancario” e l’“Idea più rivoluzionaria.” “Nel difficile mercato di oggi, la chiave per il successo degli istituti di servizi finanziari al dettaglio è creare una cultura dell’innovazione ed esplorare modi per offrire al cliente un’esperienza qualitativamente superiore,” commenta l’Efma. “Questo programma premia le banche retail più innovative sulla base del parere esperto e critico di dirigenti bancari che devono confrontarsi con le più grandi sfide del settore.”
“L’elevato livello e la dimensione globale di questa analisi delle innovazioni da parte di colleghi è di per sé un’innovazione per il settore,” sottolinea Piercarlo Gera, global managing director di Accenture Distribution and Marketing Services. “Abbiamo finanziato insieme questo programma per promuovere le best practice nella gestione dei clienti con l’obiettivo di aiutare tutto il settore bancario a identificare nuove frontiere per migliorare la redditività e la salute a lungo termine del settore stesso.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Florida: esecuzione capitale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

L’annuncio dell’avvenuta esecuzione capitale, in Florida, di John Ferguson, un uomo di 65 anni condannato per sei omicidi commessi 35 anni fa e riconosciuto affetto da gravi disturbi mentali diagnosticati anche prima dei crimini, “suscita grande dolore ma anche sdegno per la palese disumanità di una decisione che non tiene conto delle circostanze, già positivamente valutate in diversi gradi di giudizio, che avrebbero consigliato un trattamento più umano del caso”. Lo afferma in un comunicato stampa la Comunità di Sant’Egidio, ricordando che meno di due mesi fa un’altra esecuzione capitale era stata eseguita in un altro penitenziario della Florida, “il che fa pensare che una tale severità risponda non tanto ad esigenze di giustizia quanto piuttosto a ragioni attinenti alla ricerca di un facile quanto cinico consenso politico. Di fronte a una simile preoccupante escalation Sant’Egidio ricorda a tutti che non c’è giustizia senza vita”. In entrambi i casi lo strumento usato per l’esecuzione è stato un’iniezione letale.Per quanto riguarda John Ferguson, l’ultimo rinvio dell’esecuzione risale al mese di ottobre 2012, quando un tribunale della Florida aveva ritenuto che le questioni sollevate dagli avvocati del condannato, secondo i quali l’uomo non aveva “alcuna percezione razionale della condanna subita e dei suoi effetti”, meritassero “piena e profonda considerazione”. L’esecuzione dell’altra notte è la ventitreesima quest’anno negli Stati Uniti. Di fronte a tali cifre “occorre – rileva la Comunità di Sant’Egidio – incrementare gli sforzi a livello internazionale per muovere passi decisivi verso la moratoria delle esecuzioni capitali in tutto il mondo, come richiesto anche recentemente dai rappresentanti di 90 paesi aderenti alla Coalizione mondiale contro la pena di morte riuniti a Madrid”.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »