Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Rientro in citta’, per affrontare il rientro 7 espetti su 10 consigliano la Book Therapy

Posted by fidest press agency su domenica, 1 settembre 2013

Finite le ferie estive, gli italiani ritornano a popolare le citta’. Per affrontare l’ansia da rientro, 7 esperti su 10 consigliano di affidarsi a letture che aiutino a riprendere gradualmente i consueti ritmi di vita. Arriva la Book Therapy, le letture di qualita’ aiutano ad affrontare al meglio il ritorno dalle ferie. Permettono di mantenere la spensieratezza mentale tipica delle vacanze, stimola la mente in maniera graduale, aiuta ad evadere dalla realtà non sempre paicevole. Secondo 7 esperti su 10, leggere rappresenta il miglior antidoto contro l’ansia da rientro post-vacanze. Psicologi e studiosi la chiamano Book Therapy, il modo ideale affrontare il ritorno dalle ferie attraverso letture di qualita’. Critici e addetti ai lavori concordano nell’affermare che leggere romanzi d’avventura (31%), rosa (26%), grandi classici (22%) e saggi d’attualita’ (17%) permette di mantenere il buonumore (42%), aiuta a riprendere gradualmente i ritmi di vita quotidiana (31%) e a non farsi trovare impreparati nell’affrontare la realtà ed il futuro che ci attende (24%).
E’ quanto emerge da un’indagine promossa da Libreriamo (www.libreriamo.it), il social book magazine per la promozione dei libri e della lettura ideato da Saro Trovato, condotto attraverso 100 interviste a psicologi, sociologi, professori, critici, i quali hanno analizzato in che modo i libri e la lettura possono favorire il ritorno alla vita quotidiana dopo le vacanze estive.
Lasciate le localita’ di villeggiatura, il rientro dalle ferie spesso viene vissuto come un trauma. Per 7 oltre esperti su 10 (74%) tra psicologi, critici e addetti ai lavori, la lettura rappresenta uno dei migliori rimedi per combattere l’ansia da rientro post-vacanze. “La lettura permette di recuperare il giusto spazio psichico interiore – afferma lo psicologo e psicanalista Roberto Pani – che aiuta a riflettere e ad avere un senso di consapevolezza maggiore. In questo particolare momento per ritrovare benessere spesso ci si rifugia in compulsioni attraverso internet, gioco d’azzardo, shopping, mentre una sana abitudine per evadere dallo stress della realtà è rappresentato senz’altro dalla lettura”.Quali sono gli stati d’animo piu’ comuni del post-vacanze? Depressione (32%), ansia (26%), malinconia (24%), sfiducia (19%) sono secondo gli esperti i sentimenti che accomunano milioni di italiani al rientro dalle ferie. Cosa fare per combattere l’ansia da rientro ed iniziare nel migliore la lunga stagione autunnale che sta per iniziare? Oltre a iniziare a riprendere gradualmente le consuete attivita’ e a mantenere i contatti con le persone conosciute in vacanza, gli esperti consigliano particolari tipi di letture: romanzi d’avventura (31%) e rosa (26%), sono consigliati per chi preferisce nel tempo libero evadere dalla realta’, in una dimensione fantastica, che possa ricordare magari luoghi e atmosfere vissute nel corso del proprio soggiorno estivo.
Per i piu’ salutisti, amanti del benessere sia fisico che psicologico, psicologi e addetti ai lavori consigliano libri di cucina (18%) o legati al benessere (14%). Per chi vuole affrontare il post-vacanze nel segno della consapevolezza, gli esperti consigliano di leggere i grandi classici (22%), sempre utili per interpretare la realta’ e le difficolta’ che la caratterizzano, o pubblicazioni piu’ legate all’attualita’ (17%).Quali sono, quindi, gli immediati effetti di una buona lettura in questo delicato periodo dell’anno? Leggere un libro orientato ai propri gusti letterari e di vita permette di mantenere il buonumore (42%), aiuta a riprendere gradualmente i ritmi di vita quotidiana (31%) e a prepararsi nel migliore dei modi alla lunga stagione che sta per iniziare (24%). Il momento migliore per leggere? Quando non si e’ ancora a pieno regime, le opportunita’ per leggere sono maggiori: leggere un libro mentre si e’ sui mezzi (28%) dedicare tempo per la lettura prima d’andare a letto (25%) o prima di andare a lavoro (23%) o in pausa (18%) favorisce la ripresa graduale delle proprie attivita’, sia fisiche che cognitive.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: