Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 17 gennaio 2014

EU citizenship should not be for sale at any price, says European Parliament

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

european parliamentEU citizenship must not have a “price tag” attached to it, says the European Parliament in a resolution voted on Thursday. MEPs are concerned about schemes established by various EU member states and in particular Malta, which result in the sale of national, and hence EU, citizenship.
Parliament also stresses that the rights conferred by EU citizenship, such as the right to move and reside freely within the EU, should not be treated as a “tradable commodity”. EU citizenship implies having a stake in the EU and depends on a person’s ties with the EU and its member states or on personal ties with EU citizens, says the text.
Furthermore, citizenship-for-investment schemes “only allow the richest third-country nationals to obtain EU citizenship, without any other criteria being considered”, which implies discrimination, Parliament notes.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The anti-trafficking network COATNET will meet in Madrid next week to discuss trafficking for labour exploitation and domestic servitude

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

caritasCOATNET comprises 37 Christian organisations – many of which are Caritas member organisations – and works on advocacy, awareness raising and international cooperation to help people who are trafficked and promote legal instruments to counteract and prevent trafficking.Najla Chahda, director of the Caritas Lebanon Migrant Centre, says, “Forced labour and trafficking are very closely linked and have at their roots social injustice. People working dirty, dangerous and demanding jobs belong to the most vulnerable segments of the population and are often migrants. It is essential to address labour exploitation as a whole while fighting against trafficking.”
The International Labour Organization (ILO) says almost 21 million people globally are victims of forced labour. The sectors where they’re most at risk are domestic work, agriculture, construction, manufacturing and entertainment.
Speaking to ambassadors at the Vatican in 2013, Pope Francis said, “Human trafficking is a crime against humanity. We must join forces to free the victims and stop this increasingly aggressive crime which threatens, in addition to individuals, the founding values of society as well as international security and justice, and the economy, family structure and social life itself.”Caritas Internationalis facilitates and supports the work of COATNET. The Madrid meeting will discuss issues such as the legal accompaniment of trafficking cases for domestic servitude, instruments to combat labour exploitation and advocating for the ratification of the domestic workers’ convention from a migrant’s perspective.The network has members in Europe, Asia, Middle East, North America and Africa and runs the website (www.coatnet.org) with the list of hotlines and contact information of its members.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bishops call for leaders of hope

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

gaza-mapAs bishops from Europe, South Africa and North America we came to the Holy Land to pray with and support the Christian community and the cause of peace. In Gaza we witnessed the deep poverty of the people, and the courageous presence of the small and vulnerable Christian communities there.Gaza is a man-made disaster, a shocking scandal, an injustice that cries out to the human community for a resolution. We call upon political leaders to improve the humanitarian situation of the people in Gaza, assuring access to the basic necessities for a dignified human life, the possibilities for economic development, and freedom of movement.In the seemingly hopeless situation of Gaza, we met people of hope. We were encouraged by our visit to tiny Christian communities, which day after day, through many institutions, reach out with compassion to the poorest of the poor, both Muslim and Christian. We continue to pray for and support the priests, religious and laypeople working in Gaza. They exercise a ministry of presence, care for disabled children and the elderly, and teach the young.Their testimony of faith, hope and love gave us hope. This is precisely the hope needed at this moment to bring peace, a peace that can only be built on justice and equity for both peoples. Palestinians and Israelis desperately need this peace. For example, in the Cremisan valley the route of the security barrier threatens the agricultural land held for generations by 58 Christian families. The current peace talks come at a critical time. Now is the time to ensure that the aspirations for justice of both sides are fulfilled.We urge public officials to become leaders of hope, not people of obstruction. We call upon them to listen to the words of Pope Francis, who recently said to the Diplomatic Corps: “The resumption of peace talks between Israelis and Palestinians is a positive sign, and I express my hope that both parties will resolve, with the support of the international community, to take courageous decisions aimed at finding a just and lasting solution to a conflict which urgently needs to end” (13 January, 2014).As we leave the Holy Land, the bishops and people of the local Church remain in our hearts. They are not alone. Together with them we are people of hope. We pray that the visit of Pope Francis to the Holy Land will reinforce hope in the region. We believe a lasting peace is possible.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capital Market Exchange Combines its Proprietary Investor Sentiment

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

bostonBoston, Mass. — Capital Market Exchange today announced the enhancement to its Investment Grade Bond Analytics Platform to include Credit Default Swaps. Institutional asset managers and hedge fund clients can now apply its unique Sentiment Adjusted Spreads to identify negative basis and pure arbitrage trades in the $30 trillion CDS market. Capital Market Exchange is the first firm to utilize new forms of unstructured data such as professional bond investor opinions in combination with traditional credit metrics to develop a forward-looking projection of credit risk by bond outstanding.Through its patent-pending aggregation process, Capital Market Exchange learned investors had renewed and heightened concerns about liquidity in the cash bond market early last year. For this reason and others, investment teams turned to the CDS market. While asset managers have had access to the CDS market since the early 1990s, increased interest in using derivates was pointed out by the industry’s leading advocate, SIFMA and affirmed by Bloomberg News.Bloomberg News reported in January of this year bond investors’ derivatives purchases reached their record levels in 2013 a high not seen since 2008. Capital Market Exchange’s President Sarah Biller affirmed it was this level of interest in the CDS market that drove the firm’s decision to broadly release this enhancement. Ms. Biller noted, “Fixed Income investors, especially those with ETF products or unconstrained mandates, are more frequently executing their opinions in the CDS market. They recognize the immense potential value of incorporating forward-looking factors into their investment decisions in the highly liquid CDS market.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The IWMF seeks Nominations for its 25th Courage in Journalism Awards

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

washingtonWashington DC – The International Women’s Media Foundation (IWMF) is seeking nominations for its 25th Courage in Journalism and Lifetime Achievement Awards in 2014. Awardees will be honored at ceremonies in New York on October 22nd and Los Angeles on October 29th.The Courage in Journalism Awards honor women journalists who set themselves apart by their extraordinary bravery. Facing and surviving danger to uncover the truth, they raise the bar for reporting under duress.We also recognize the pioneers who kicked down barriers to make it possible for women all over the world to find their voices and make them heard. Lifetime Achievement Award winners persevered, opening doors for future generations to make a difference.The IWMF has established an emergency fund for women journalists to support the urgent needs of our awardees and others with everything from medical assistance to emergency relocation for journalists or her loved ones. We have organized pro-bono legal assistance for asylum requests as well as temporary housing and financial aid. For a full history of the IWMF Courage in Journalism Awards, visit iwmf.org/courage.To review nomination requirements and criteria, and to submit a nomination, go to iwmf.org/nomination.Nominations for the 2014 Awards must be submitted by February 14, 2014.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le premier débat de leur cycle “Droit d’inventaire – Droit d’inventer”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

jaques delorsLe 25 novembre 2013, 6 mois avant les prochaines élections européennes, Notre Europe – Institut Jacques Delors et le Mouvement Européen France ont lancé le premier débat de leur cycle “Droit d’inventaire – Droit d’inventer”, à Albi dans l’euro-circonscription Sud-Ouest, sur les thèmes de la mondialisation et de l’emploi.Trois enjeux principaux ont été abordés:
Emploi, l’harmonisation sociale et fiscale pour une concurrence intra-européenne plus saine ;
Mondialisation, s’unir pour une compétition d’égal à égal avec l’extérieur ;
25 mai 2014, le choix de votre Union Européenne.
A cette occasion, les citoyens ont pu partager leurs questions et leurs opinions avec :
Anne LAPPEROUZE, présidente du Mouvement Européen – France – Tarn,
Yves BERTONCINI, directeur de Notre Europe – Institut Jacques Delors,
Daniel ECLACHE, chef d’entreprise et président du MEDEF – Tarn,
Jean-Louis HORMIERE, président de la Chambre de commerce et des métiers du Tarn,
Antoine JANKOWSKI, consul honoraire de Pologne à Toulouse.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop Safe Harbour now! MEPs tell Commission

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

commissione europeaThe European Commission should immediately suspend the EU-US Safe Harbour deal, according to most MEPs taking part at a European Parliament debate on Wednesday afternoon. The revelations on NSA’s mass surveillance practices prove that US companies do not comply with the Safe Harbour scheme, which lays down voluntary data protection standards for American firms when transferring EU citizens’ data to the US.”By cancelling Safe Habour we will pave the way for a new partnership with the US in the future”, said Manfred Weber (EPP, DE). “We will not tolerate Americans and Europeans are divided into first and second class citizens as regards their data protection”, he added.Mr Weber also pointed out that “for many of us it came as a great surprise that the level of surveillance was similar to that of China and Russia, but the Americans are our friends and that changes everything”.For Claude Moraes (S&D, UK), who is the Civil Liberties Committee inquiry’s rapporteur, “the 13 recommendations -tabled by the Commission to improve the functioning of Safe Harbour- may not be enough, this procedure may lack any serious enforceability”. He explained that the preliminary conclusions of the inquiry he’s leading also ask for the suspension of Safe Harbour standards.”We must treat Safe Harbour as a symbolic and practical aspect to re-build trust in our relations with the US”, he underlined, clarifying that “data collected from EU citizens has been transferred to the US under lower data protection standards that exist here in the EU”.
According to Sophie in’t Veld (ALDE, NL) “we have tolerated this situation for many many years and asked the Commission to solve it, but it did not react”. “Why to give more time now to the US and the Commission to solve this? For me we can suspend the Safe Harbour agreement today and ask the Commission, the US and companies to start working for a real solution”, she commented.”It is time that companies face their responsibilities too. I expect the Commission to suspend Safe Harbour today and to come up with a solution before the -European- elections”, she added.”Big data business say ‘thank you’ while EU citizens and consumers lose trust on their governments”, Jan Albrecht (Greens/EFA, DE) said. “If we don’t stop the circumvention of EU laws by US companies and cancel Safe Harbour we will not only lose the sovereignty of the European Union but also the trust of citizens in the EU”, he added.
“The -Safe Harbour- agreement says that it can be suspended if it is not properly implemented”, Cornelia Ernst (GUE/NGL, DE) stressed. “Safe Harbour is in principle a good thing but in practice it is pure fuss”, she commented, adding that “we need something binding in nature, not something that is blocked by the US”.”National security services are there to preserve the lives of citizens. In no way basic citizens’ rights should be compromised. In fact, these programmes ensure the exact opposite”, Niki Tzavela (EFD, EL) stressed.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Latanoprost: l’ingresso dei generici fu ostacolato

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

MedicinaDopo oltre quattro anni si conclude la vicenda delle misure messe in atto dal detentore del brevetto del latanoprost, scaduto nel 2009, per rallentare l’entrata sul mercato dei farmaci equivalenti. Lo stabilisce la sentenza del Consiglio di Stato (Sezione sesta) il cui dispositivo è stato reso noto il 15 gennaio scorso. “E’ un risultato importante per AssoGenerici ed il comparto industriale che rappresenta, che potremo valutare nei dettagli una volta conosciute le motivazioni della sentenza”, dice il presidente Enrique Häusermann, “ma che deve indurre tutti a riflettere sull’utilizzo distorto del sistema di tutela brevettuale”. A causa di una normativa nazionale non chiara, prosegue Häusermann, “infatti, è stato possibile attuare tattiche dilatorie che hanno ritarda to l’apertura alla concorrenza, da tempo denunciate anche da un’indagine conoscitiva della Commissione Europea. Tutto questo, oltre al danno per le aziende del nostro comparto, si è tradotto in un mancato risparmio per il Servizio Sanitario – e quindi per tutti i cittadini – accertato dall’Antitrust in 14 milioni di euro. Ci auguriamo che il Governo e il Parlamento, per evitare il ripetersi di simili vicende che ostacolano il libero dispiegarsi della concorrenza e non fanno altro che distorcere il sistema brevettuale, vogliano considerare con la dovuta attenzione la necessità di allineare immediatamente la normativa italiana a quella europea. E il primo nodo da affrontare è l’eliminazione di quelle norme che, vincolando le procedure autorizzative per i farmaci equivalenti alla risoluzione di controversie su presunte violazioni della proprietà industriale e commerciale, determinano un ritardo all’ingresso nel mercat o pregiudizievole per la concorrenza. Su tutte, come già più volte denunciato dalla stessa Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, si ricorda l’articolo 11, comma 1, del d.l. 158/2012 che lega l’efficacia dei provvedimenti necessari all’inserimento dei farmaci generici nella “Lista di Trasparenza” ai fini del rimborso a carico del SSN, alle date di scadenza brevettuale indicate dal Ministero dello Sviluppo Economico. Questa configura una chiara ipotesi di patent linkage su cui urge una netta presa di posizione di questo Governo”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalla chirurgia plastica italiana un aiuto per le Filippine

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

filippineUn contributo per aiutare le Filippine a rimettersi in piedi dopo il devastante tifone che le ha colpite a novembre. È la prima buona notizia del 2014 di AicpeOnlus, la branca di Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) dedicata alla beneficenza e al volontariato. «Nonostante anche in Italia si viva quotidianamente fra mille difficoltà, i problemi nostrani sono insignificanti se paragonati a quelli di chi ha davvero perso tutto: la casa, il lavoro e la possibilità di avere istruzione e cure adeguate – dice Claudio Bernardi, chirurgo plastico presidente di AicpeOnlus -. Per questo Aicpe si è impegnata a raccogliere fondi tra i propri soci, pur in questo periodo di grave crisi economica, raggiungendo un considerevole e concreto traguardo» Definito dagli scienziati una delle tempeste più forti che abbia mai colpito la terra, il tifone Haiyan ha causato 3.600 morti e lasciato milioni di persone senza casa e accertati il super tifone che ha colpito a novembre le Filippine. A due mesi di distanza dal cataclisma, il Paese sta cercando tra mille difficoltà di rimettersi in piedi. L’iniziativa promossa da AicpeOnlus ha permesso di raccogliere 10mila euro, che sono stati devoluti all’associazione No One In Need, attiva nella ricostruzione di case e scuole nelle Filippine. «Per avere la certezza che il denaro inviato venga utilizzato nella maniera migliore è stata identificata un’organizzazione molto seria e affidabile, già attiva localmente da molto tempo, grazie anche all’aiuto di chirurghi plastici filippini, con i quali siamo in costante contatto – afferma Marco Stabile, tesoriere di AicpeOnlus -. Nei prossimi mesi verrà fornito un graduale resoconto di come sarà utilizzato il denaro inviato». Questo progetto va ad affiancarsi ai numerosi altri che AicpeOnlus sta portando avanti da tempo in Africa, con missioni gestite in prima persona da medici che fanno parte dell’associazione.
AicpeOnlus: è la branca di Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) dedicata alla beneficenza ed al volontariato. Nata nel 2012 con l’intento di sostenere in modo concreto i soci che sono impegnati in prima persona in progetti no profit in giro per il mondo, AicpeOnlus raccoglie e gestisce i fondi in rapporto ad esigenze specifiche. Per il 2014 l’obiettivo è centrato nell’Ospedale Saint Jean de Dieu in Togo, Africa, dove si sta realizzando il primo progetto di chirurgia plastica umanitaria nei paesi in via di sviluppo, con tre missioni annuali. A questo si affiancano poi altre azioni di sostegno nella realizzazione di progetti insieme ad altre associazioni di volontariato.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il prodigio intellettivo

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

New_York_TimesWilliam James Sidis aveva un quoziente intellettivo che oscillava tra 270 e 300, il più alto mai registrato nella storia…
A 18 mesi legge il New York Times, a 4 anni impara da solo greco e latino, a 6 memorizza all’istante ogni libro che sfoglia, parla dieci lingue e ne inventa una nuova, il vendergood, e dopo aver scritto saggi di matematica e astronomia presenta undicenne a Harvard la sua teoria sulla Quarta dimensione. Vissuto tra New York e Boston nella prima metà del ’900, figlio di immigrati ucraini di origini ebraiche, William Sidis è stato non solo un bambino prodigio, ma una delle menti più eccelse di ogni tempo, con il quoziente intellettivo più alto mai misurato. Come può un simile talento, che avrebbe dovuto contribuire come nessun altro al progresso del sapere umano, sparire senza lasciare traccia nella storia? In un appassionante romanzo Morten Brask ricompone i mille volti del genio e il vero volto di un uomo condannato dalle sue stesse doti a essere tagliato fuori dalla società, emarginato come tutti i diversi. Billy cresce sotto i riflettori come uno “scherzo della natura”, perseguitato dalla stampa, rifiutato dai coetanei, soffocato dalle pressioni del padre psichiatria che lo usa per i suoi esperimenti sul cervello e lo educa a una curiosità insaziabile per tutti i saperi. Ma Billy è anche un idealista che traduce agli immigrati di ogni paese gli ideali bolscevichi, un pacifista “scientifico” perché nessuna guerra della storia ha mai risolto un problema. Se è vero che per ognuno esiste una vita perfetta, quella di William Sidis è una ritirata dietro le quinte con i suoi unici compagni di viaggio: il desiderio di libertà e il destino di solitudine di chi nutre un amore incondizionato per il mondo e la conoscenza. Traduzione dal danese di Ingrid Basso
pp. 396 – euro 17,50 – ISBN 978-88-7091-524-2 – N. 224
L’autore – Morten Brask (1970), laureato in cinema, giornalista per le maggiori testate danesi, autore di saggi e reportage di viaggio, ha conquistato pubblico e critica con il suo debutto letterario. La vita perfetta di William Sidis è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Porti: Serracchiani

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

Porto“Il sistema portuale italiano ha bisogno di una radicale riforma, che deve essere fatta velocemente e che noi vorremmo entrasse nell’accordo per il programma di Governo”. Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia, responsabile per le infrastrutture nella segretaria nazionale del Pd. Secondo Serracchiani “non si può disperdere il lavoro di revisione della legge 84/94 sui porti, svolto dai parlamentari del Pd al Senato e poi alla Camera: è un lavoro che risolve delle criticità anche se non scioglie tutti i nodi”.“Siamo però chiamati a lavorare anche sull’impianto di alcuni principi fondamentali, tra cui vi è la riduzione del numero delle Autorità portuali, la definizione delle loro competenze e della loro autonomia finanziaria, il recepimento delle indicazioni che ci vengono dalla normativa comunitaria”.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I paesi UE devono rispettare il diritto alla libera circolazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

1 SETT 1Nella risoluzione adottata giovedì, il Parlamento contesta fermamente la posizione di alcuni leader europei che invocano modifiche e restrizioni alla libertà di circolazione dei cittadini. Le restrizioni temporanee alla libera circolazione per i lavoratori provenienti da Bulgaria e Romania sono scadute il 1° gennaio 2014.
In una risoluzione comune presentata dai gruppi PPE, S&D, ALDE, Verdi/ALE e GUE/NGL, il Parlamento invita gli Stati membri a rispettare le disposizioni del Trattato sulla libera circolazione, diritto garantito a tutti i cittadini europei.I deputati chiedono ai paesi UE di astenersi da qualsiasi azione che ostacoli il diritto alla libera circolazione e di respingere qualsiasi proposta che limiti il numero di migranti in Europa e contraria al principio del trattato sulla libera circolazione delle persone.Il Parlamento osserva che con l’avvicinarsi delle elezioni europee, la libera circolazione dei cittadini comunitari si è trasformata in una questione di campagna elettorale per alcuni partiti politici e sussiste il rischio che questo dibattito possa portare all’aumento di razzismo e xenofobia. Si ricorda inoltre che alcuni politici europei di alto rango hanno recentemente fatto diverse dichiarazioni che minano il diritto alla libertà di movimento.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sì al danno esistenziale anche in assenza del biologico

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

Importantissima sentenza della Corte di Cassazione in materia di risarcibilità di danni ed in particolare del danno alla vita di relazione. Dopo le famose sentenze del 2010 che avevano messo in discussione questa voce di danno, arriva la sentenza n. 531 del 14 gennaio 2014 della Suprema Corte che stabilisce come il pregiudizio esistenziale possa essere liquidato anche in assenza di danno biologico.
Per la corte di legittimità il giudice è quindi tenuto a riconoscere il risarcimento alla famiglia della vittima quando l’incidente, che nella fattispecie era avvenuto sul lavoro, ha alterato profondamente l’assetto dei rapporti personali.
I giudici della terza sezione civile, nel caso di specie hanno rigettato il ricorso di una ditta individuale che era stata condannata a risarcire la famiglia di un giovane operaio che era rimasto gravemente ferito in seguito a una rovinosa caduta da un’impalcatura. Nonostante l’archiviazione in sede penale sia i giudici di merito, che infine quelli di legittimità con la decisione in questione, hanno confermato il risarcimento del danno morale ed esistenziale.
È a dir poco interessante la lunga motivazione, con cui i giudici di Piazza Cavour hanno chiarito, con una sentenza la cui portata, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, segna un a dir poco significativa nuova riapertura circa il dibattito sul danno alla vita di relazione o esistenziale che dir si voglia, che «la mancanza di danno biologico (qual è stato ritenuto, nella specie, per i due genitori) non esclude la configurabilità in astratto di un danno morale soggettivo (da sofferenza interiore) e di un danno dinamicorelazionale, quale conseguenza, autonoma, della lesione medicalmente accertabile, che si colloca e si dipana nella sfera dinamico-relazionale del soggetto». E, nel caso in cui il fatto lesivo abbia profondamente alterato il complessivo assetto dei rapporti personali all’interno della famiglia, provocando, come è stato ritenuto nella fattispecie, una «rimarchevole dilatazione dei bisogni e dei doveri ed una determinante riduzione, se non annullamento, delle positività che dal rapporto parentale derivano, il danno non patrimoniale consistente nello sconvolgimento delle abitudini di vita del genitore in relazione all’esigenza di provvedere perennemente ai (niente affatto ordinari) bisogni del figlio, sopravvissuto a lesioni seriamente invalidanti, deve senz’altro trovare ristoro nell’ambito della tutela ulteriore apprestata dall’art. 2059 cod. civ. in caso di lesione di un interesse della persona costituzionalmente protetto».

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »