Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Archive for 4 aprile 2014

World Jewish Congress welcomes Sejm opinion to keep kosher slaughter legal in Poland

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

World Jewish CongressNEW YORK/BRUSSELS – The World Jewish Congress welcomed a statement by the Polish Parliament, the Sejm, saying that kosher slaughter of animals is permitted in Poland if performed for the needs of Jewish communities. Last July, the Sejm had voted against a government proposal that would have granted a general exemption for kosher and halal slaughter from the requirement to stun animals prior to killing them.“The Sejm did the right thing by clarifying the murky legal situation of kosher slaughter in Poland and by backing shechita for local communities’ consumption,” said WJC CEO Robert Singer. “We hope this statement will help to put to rest the controversy over shechita – which  hold to be a crucial religious freedom.”The Sejm said it still forbids kosher slaughter of animals for commercial and export purposes, according to media reports. For-export kosher meat was a worth US$ 500 million a year in Poland before the ban came into effect last year.  Last year, the Union of Jewish Religious Communities in Poland appealed to the Constitutional Tribunal to keep shechita legal in Poland, and the Sejm’s statement is one of three opinions to be considered by the high court soon.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

WTTC welcomes the EU visa package announcement by the European Commission

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

visasFollowing yesterday’s EU announcement of the proposed changes to the Schengen Visa Code, David Scowsill, President and CEO of The World Travel & Tourism Council (WTTC) says:”The World Travel & Tourism Council welcomes the EU visa package announcement by the European Commission yesterday. It will simplify and speed up the processing of visas in Europe and ensure more foreign visitors, increased tourism receipts and more jobs at a vital time for the European economy. But the work is not done. We now strongly encourage MEPS to vote through these proposed changes. As part of the announcement, Vice-President of the European Commission, responsible for Industry and Entrepreneurship, Antonia Tajani, stated that “Tourism is Europe´s growth engine and has been the most important stronghold of the European economy during the recent crisis”.’ It is rewarding to hear one of Europe’s top Commissioners publicly recognising the leading role played by the Travel & Tourism sector in driving the European economy. WTTC speaks on behalf of the sector, with one voice to Governments, encouraging them to appreciate the economic and social importance of the Industry. WTTC and its members work vigorously for visa reform. WTTC urges  Governments to continue to look for ways in which they can adopt smarter visa and border security policies to bolster Travel & Tourism as a driver of jobs and economic growth. We will continue to push for a fundamental change in the minds of governments – balancing security needs with freedom to travel by moving away from the current approaches to a faster implementation of visa waiver and trusted traveller programmes”.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NoMakeupSelfie Fails to Stall Soaring Cosmetics Brand Values

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

cosmeticiThe Brand Finance Cosmetics 50, released today, is an annual study conducted by leading brand valuation consultancy Brand Finance. The World’s biggest cosmetics brands are put to the test and evaluated to determine which are the most powerful and most valuable.
The total brand value of the World’s top 50 cosmetics brands is up from $101.5 billion in 2013 to $106.2 billion this year. The #NoMakeupSelfie trend has succeeded in raising thousands for charity but it seems that despite the involvement of thousands of people and dozens of celebrities, makeup sales haven’t suffered as a result.L’Oreal, which tops Brand Finance’s list, is the world’s only $10 billion cosmetics brand. Its value is up 24%, growing from $8.7bn last year to $10.8bn in 2014. L’Oreal’s growing brand value is in line with its strong business performance. The company’s enterprise value was up from $26.2bn to $37.6bn. Brand Finance Chief Executive David Haigh comments “The key to L’Oreal’s success is its unrivalled marketing focus and investment. Its marketing graduates, drawn from the world’s top universities, are well trained and well resourced. With the perfectly constructed and enduring ‘you’re worth it’ slogan, L’Oreal has pulled off the trick of simultaneously capturing the mass market while maintaining an air of exclusivity.” L’Oreal is the only cosmetics brand, and one of only 11 brands from any sector (including Google, Ferrari, Rolex and Hermes) to have been awarded a AAA+ brand rating. The brand rating is a benchmark of the strength and future potential of the brand, confirming L’Oreal’s brand power.Second on the list is America’s most valuable cosmetics brand Avon, which has staged a remarkable recovery. A drop in sales and bribery allegations in China had seen brand value fall 35% between 2012 and 2013. However CEO Sheri McCoy’s robust approach, creating $400m savings at the expense of 1,500 staff, has seen the beginnings of a turnaround. Brand value is up 24% to $6.84 billion while the brand has been strengthened, and has been upgraded by Brand Finance from AA to AA+.American and French brands dominate the list, together accounting for over two thirds of the total brand value. Germany’s most valuable brand is Nivea, which has a brand value of $6.1bn, putting it 4th worldwide. 5th on the list is Dove ($5.9bn), the UK’s top Cosmetics brand. Japan’s Shiseido ($2.5bn), Brazil’s Natura ($2.5bn) and South Korea’s Sulwhasoo ($439m) also make the list.Cover Girl is the highest new entry, with a brand value of $1.24bn. Recent celebrity endorsements include Katy Perry, P!nk and Janelle Monae. The Capitol Collection, a recent tie in with the film ‘The Hunger Games: Catching Fire’, has further strengthened Cover Girl’s appeal to younger consumers. Other new entrants include Max Factor, Sunsilk and Old Spice. David Haigh continues, “Perceptions of the Old Spice brand have been transformed in the last few years, almost entirely thanks to the advertising phenomenon that is ‘The Man Your Man Could Smell Like’. From being regarded with, at best, affectionate nostalgia, Old Spice is now one of the most highly sought after men’s grooming brands.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Frost & Sullivan’s ‘Urban Mobility 3.0’ Workshop Brings Together the Who’s Who for New Mobility Business Models

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

londonLondon, UK  On 26th June, Frost & Sullivan will beholding its 2014 sixth annual workshop, ‘Urban Mobility 3.0: Future of Mobility and New Mobility Business Models’ at the Honourable Artillery Company in London. The one-day event, taking place in its 6th consecutive year, will bring together high profile industry experts from mobility-related functions across the globe, including automotive, leasing, public transport, policy, carsharing, and technology experts in particular. Five panel discussions will focus on key mega trends impacting mobility,
new business models such as mobility integration and carsharing, public transport solutions, big data in automotive and autonomous driving as well as the future of eRetailing in the car industry. The full-day agenda will be complemented by the Frost & Sullivan Future of Mobility Awards Banquet, a black tie evening event full of automotive glamour and excellence. Besides Entrepreneur and CEO of NEWRGY, Shai Agassi, as well as Daimler Mobility Services CEO, Robert Henrich, speakers confirmed so far include
industry experts from Adam Opel AG, the European Automobile Manufacturers’Association – ACEA, Avis Budget UK, Cisco, MIRA, TrueCar, the World Economic Forum as well as Zipcar.“Since our Urban Mobility 3.0 workshop took place last year, we have seen several interesting developments across the industry and its stakeholders,” outlines  Frost & Sullivan Partner and Global Practice Director Automotive & Transportation, Mr. Sarwant Singh. “More and more electric, hybrid, and connected vehicles targeted at urban environments continue to be released, such as the Toyota iRoad, BMW i3, and Opel Adam that were launched last year. The carsharing market continues to grow, with over three million members in 2013, and with a continued evolution of the business model, suc as the corporate carsharing schemes launched by Alphabet’s AlphaCity and PSA’s Share Your Fleet as well as the provision of new low-cost models such as CiteeCar.”At the same time the market for eRetailing in the car industry continues to grow with car dealers digitalising their urban stores. Efforts are made to appeal to current and future generations of customers by rebranding as technology-led lifestyle stores and shaping the experience around futuristic mobility concepts such as electric vehicles, two wheelers, and sustainability. Policy-led initiatives such as London’s zero-emission taxi announcements and new concepts, such as the concept taxi by manufacturer Karsan, are key pillars for innovative mobility projects. Further investments and priorities are now being given to automated mobility, with significant R&D efforts and the exploration of new autonomous vehicle business models well underway. New services from Deutsche Bahn (Qixxit) and the expansion of Daimler’s Moovel finally underline the progress made with regard to  innovative and fully integrated mobility platforms.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

UN Intergovernmental Panel on Climate Change

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

amsterdamAmsterdam,  A team of Greenpeace climate change experts will be attending the meeting of the UN Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) being held in Berlin, Germany, from 7-11 April, and concluding with the release of the IPCC report on Monday 13 April.
The IPCC is the world’s leading body for the scientific assessment of climate change, established to inform governments in decision-making. The Berlin meeting focuses on the options for combating climate change. As official observers to the meeting, Greenpeace experts will be available to media to explain the implications of the IPCC’s findings. Greenpeace staff from China and Germany can also provide briefings on the latest developments with China’s new clean air policies and the German ‘Energiewende’ – the German Energy Transition. The Berlin meeting is the third phase in finalising the IPCC’s latest assessment of the science, impacts and response options for mitigating climate change – the latest compilation of international peer-reviewed knowledge since 2007. The science section, agreed in 2013, concluded with 95% confidence that humans are the main cause of current global warming. Conclusions about the impacts of climate change, agreed at a meeting held in Yokohama from 25-29 March 2014, outlined the increasingly dramatic consequences of climate change across all continents unless greenhouse gas emissions are urgently reduced. “Climate change is the greatest threat we all face,” said Li Shuo of Greenpeace China. “Clean and safe energy systems are advancing, and each new kilowatt hour of renewable energy means one less kilowatt hour from fossil fuels and nuclear energy that pose a threat to future generations.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commissione per i bilanci approva €3 milioni in aiuti ai lavoratori licenziati in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

624.Viva il 1°  Maggio Festa dei lavoratori1.218 lavoratori italiani dovrebbero ricevere il sostegno dell’UE per cercare di tornare sul mercato del lavoro dopo aver perso il posto di lavoro. La commissione per i bilanci del Parlamento europeo ha approvato martedì circa € 3.000.000 dal Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione. La decisione deve ancora essere approvata dal Parlamento nel suo insieme e dal Consiglio dei ministri.
Il produttore televisivo italiano VDC Technologies ha dovuto chiudere il suo stabilimento di Frosinone a causa della forte concorrenza proveniente dalla Cina. Questo ha portato al licenziamento forzato di 1.218 dipendenti di VDC Technologies e di 54 di Cervino Technologies. Le autorità riceveranno € 3.010.985 per aiutare i 1.146 lavoratori che incontrano le maggiori difficoltà a trovare un nuovo lavoro. Un importo equivalente sarà assegnato dalle autorità italiane.VDC Technologies e Cervino non sono le uniche aziende della regione Lazio che hanno subito gli effetti combinati della crisi economica e dei cambiamenti nei flussi commerciali globali. Sia l’attività economica sia l’occupazione sono diminuite a causa della globalizzazione, secondo quanto affermano le autorità italiane. La disoccupazione è in aumento (fino al 10,8% nel 2012 dal 8,5% nel 2009) e le esportazioni dei principali settori industriali della regione si stanno riducendo. La risoluzione è stata approvata con 22 voti favorevoli e 1 contrario.Il Parlamento voterà il provvedimento in sessione plenaria a Strasburgo, il 16 aprile. Il testo dovrà essere approvato anche dal Consiglio dei Ministri dell’UE.Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) è stato creato per offrire un sostegno per i lavoratori colpiti dai cambiamenti strutturali nel commercio internazionale. I fondi approvati sono destinati a ricerca di nuovi impieghi, formazione e sovvenzioni per facilitare il reinserimento sul mercato del lavoro. Il limite annuale di finanziamento è fissato a €150 milioni.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma dei servizi audit dell’UE per ripristinare fiducia negli investitori

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

citta_si_mercatoIl Parlamento, giovedì, ha approvato un accordo con il Consiglio su legislazione per aprire il mercato dei servizi audit dell’UE a nuove imprese, oltre alle “4 big” che lo dominano attualmente, e rimediare alle debolezze rivelate dalla crisi finanziaria. Il progetto mira anche a migliorare la qualità e la trasparenza dell’audit e prevenire i conflitti d’interesse.  Il relazione di Sajjad Karim (ECR, UK) sul “pacchetto di riforme dell’audit” comprende un regolamento, approvato con 332 voti a favore a 253, e 26 astensioni, e una direttiva, approvata con 339 voti a favore a 256, e 27 astensioni. Nella legislazione, i deputati richiedono ai revisori contabili dell’UE di pubblicare relazioni di audit secondo le norme internazionali. Gli enti d’interesse pubblico, come banche, assicurazioni e società quotate, dovranno fornire agli azionisti e agli investitori informazione dettagliata di ciò che il revisore dei conti ha fatto e una garanzia globale sul suo operato. Nel testo approvato sono vietate le clausole contrattuali che impongono che l’audit debba essere fatto da un’impresa specifica, col fine di aprire il mercato a nuove aziende e migliorare la trasparenza. Ai PIEs sarà chiesto di emettere un bando di gara per scegliere il nuovo revisore. Per garantire che le relazioni tra il revisore e la società revisionata non diventino troppo “intime”, i deputati hanno approvato una norma di “rotazione obbligatoria” per cui un revisore può ispezionare i libri contabili di una società per massimo 10 anni, i quali possono essere aumentati di 10 ulteriori anni se sono emessi altri bandi di gara nel frattempo, e fino a 14 anni in caso di audit congiunti, cioè quando l’azienda è controllata da più di una società di audit. La Commissione aveva proposto la rotazione obbligatoria dopo 6 anni, ma la maggioranza ha giudicato che questo sarebbe stato un intervento costoso e non gradito nel mercato dell’audit.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati approvano norme per ridurre il rumore nocivo del traffico

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

caffè europaSecondo nuove norme informalmente concordate con i ministri europei e approvate dal Parlamento mercoledì, i limiti sul rumore delle automobili saranno rafforzati per proteggere la salute pubblica.  La normativa impone anche, su proposta dei deputati, l’introduzione di etichette per informare i consumatori dei livelli di rumore delle nuove automobili e l’equipaggiamento dei veicoli ibridi ed elettrici con suoni per avvisare i pedoni del loro passaggio.In base alla ricerca effettuata dall’Agenzia Europea per l’Ambiente, l’esposizione constante ad alti livelli di rumore del traffico può essere fisicamente stancante, può alterare le funzioni degli organi e contribuire a malattie cardiovascolari e altre malattie. Inoltre, la ricerca evidenzia che il traffico espone la metà della popolazione urbana dell’UE a livelli di rumore superiori ai 55 decibel (db).”Ritengo che il testo finale adottato nel quadro dei negoziati sia un ottimo compromesso che contribuirà alla protezione della salute dei cittadini europei. D’altra parte, non dovrebbe causare alcuna perdita di competitività per l’industria automobilistica europea. Sono felice che la proposta ha trovato un ampio sostegno di tutti i gruppi politici del Parlamento europeo” ha detto il relatore, Miroslav Ouzký (ECR, CZ), dopo che il Parlamento ha approvato l’accordo che ha negoziato con i ministri europei.Una volta in vigore, le nuove norme introdurranno i nuovi limiti con scadenze al 1° luglio 2016, 2020 e infine 2024. La prima fase si applicherà i nuovi limiti al rumore dei motori su nuovi modelli di veicoli. La seconda e la terza fase porteranno limiti di decibel ancora più bassi e includerà tutti i nuovi veicoli prodotti. Il limite per le vetture di serie sarà ridotto da 74 db a 68 db in 12 anni. Ai veicoli più potenti sarà consentito un margine da 1 a 9 decibel in più. La normativa riduce i limiti per i mezzi pesanti più potenti (oltre le 12 tonnellate) da 81 db a 79 db. I deputati rilevano che il rumore del veicolo è influenzato anche dalla superficie stradale e dal rumore dei pneumatici.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Test clinici: maggiore trasparenza e una migliore protezione dei pazienti

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

Brafa 2011 - Musée Mayer van den Bergh - La Mise au Tombeau de Saint André, Bruxelles, vers 1510-1515Secondo un progetto legislativo informalmente concordato con i ministri europei e approvato mercoledì, le aziende farmaceutiche e i ricercatori universitari dovranno pubblicare i risultati di tutte le sperimentazioni cliniche europee in una banca dati pubblicamente accessibile.La normativa facilita anche la cooperazione transnazionale per condurre test clinici su larga scala così da incrementare, a sua volta, gli sforzi per sviluppare trattamenti speciali, ad esempio per malattie rare.”Sono lieto che la stragrande maggioranza dei deputati abbia sostenuto quest’accordo. I test saranno effettuati in maniera più trasparente, dando maggiore speranza ai pazienti che necessitano nuovi e migliori trattamenti e aumentando il numero di posti di lavoro qualificati e di ricerca in Europa”, ha detto Glenis Willmott (S&D, UK), relatrice. La sua relazione è stata adottata con 594 voti a favore, 17 contrari e 13 astensioni.”La nuova legge, inoltre, offre speranza alle milioni di persone in Europa che soffrono di malattie rare, permettendo test transnazionali molto più facili da svolgere. Semplicemente non ci sono abbastanza pazienti in un solo paese per sviluppare o migliorare nuovi trattamenti alle malattie rare. Lavorando a livello europeo, possiamo ridurre l’enorme costo e l’onere di condurre test al di la delle frontiere,”  ha detto il relatore.L’atto legislativo snellirà le norme in materia di test clinici in tutta Europa, agevolando la cooperazione transnazionale per consentire test su larga scala e più affidabili, così come quelli sui prodotti per le malattie rare. Ciò facilita la procedura di comunicazione e autorizza la Commissione europea a fare controlli. Una volta che uno sponsor di test clinici ha presentato un dossier di domanda a uno Stato membro, lo Stato membro dovrà rispondere entro i termini stabiliti.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati tagliano i dazi doganali per le importazioni dall’Ucraina

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

ucrainaCirca il 98% dei dazi doganali esistenti sulle importazioni dall’Ucraina di ferro, acciaio, prodotti e macchinari agricoli saranno rimossi grazie a una proposta approvata dal Parlamento giovedì. Questa misura unilaterale dovrebbe aiutare l’economia, oggi in difficoltà, dell’Ucraina facendo risparmiare ai suoi esportatori €487 milioni l’anno. “Il Parlamento europeo ha sostenuto il cammino dell’Ucraina verso l’UE per molti anni. Questa è la nostra prima occasione per dimostrare il nostro sostegno in termini pratici, per aiutare l’Ucraina durante la crisi economica a fronte della diminuzione delle riserve valutarie e all’aumento della pressione dal Cremlino”, ha detto il relatore Pawel Zalewski (PPE, PL). “Come Putin chiude mercati russi alle esportazioni ucraine, noi li stiamo aprendo”, ha aggiunto. Il Parlamento ha approvato la relazione con 531voti a 88, con 20 astensioni. L’UE dovrebbe vietare il visto d’ingresso a 32 funzionari russi coinvolti nella morte dell’avvocato russo Sergei Magnitsky, nell’insabbiamento giudiziario del suo caso e nelle continue vessazioni alla sua famiglia, ha affermato il Parlamento mercoledì in una risoluzione che elenca i nomi dei funzionari. Secondo investigatori indipendenti, Magnitsky, che aveva rivelato un sistema di corruzione su larga scala delle autorità russe, è morto in custodia cautelare nel 2009 dopo aver affrontato “condizioni disumane, negligenza deliberata e torture.”La risoluzione chiede al Consiglio di istituire un elenco dei funzionari russi coinvolti nella vicenda per vietare loro l’ingresso nell’Unione Europea e mettere sotto sequestro le loro attività finanziare e quelle dei loro familiari.I deputati notano, inoltre, che il capo della politica estera Ue Catherine Ashton ha omesso di introdurre tale questione all’ordine del giorno del Consiglio Affari esteri nonostante la richiesta in tal senso del Parlamento di ottobre 2012.Ad alcuni dei funzionari in questa lista è già stato vietato l’ingresso negli Stati Uniti o l’utilizzo del sistema bancario statunitense sotto la legge “Magnitsky” del 2012.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati chiedono libero accesso per i servizi internet e stop al roaming

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

BruxellesSecondo un progetto legislativo denominato “pacchetto telecom”, approvato dal Parlamento giovedì, i fornitori di connessione internet non dovrebbero più essere in grado di bloccare o rallentare i servizi offerti dai loro concorrenti per ragioni economiche o di altro tipo. I deputati hanno anche votato per abolire dal 15 dicembre 2015 le tariffe sul roaming, i costi aggiuntivi per l’utilizzo del telefono cellulare in un altro paese dell’UE. I deputati vogliono norme chiare per evitare che i fornitori di accesso a internet promuovano alcuni servizi a discapito di altri. Il regolatore delle telecomunicazioni europee BEREC ha già riferito che diversi fornitori di accesso a internet stavano bloccando o rallentando servizi come “Skype” (utilizzato per effettuare telefonate via internet). I fornitori di connessione internet sarebbero ancora in grado di offrire servizi specializzati di qualità superiore, come i video on demand e le applicazioni dati business-critical con cloud ad alta intensità (per l’archiviazione dati), a condizione che tali servizi non siano forniti a “discapito della disponibilità o della qualità dei servizi di accesso ad internet” offerti a altre società o servizi. I deputati hanno abbreviato la lista dei casi “eccezionali”, rispetto alla proposta della Commissione europea, in cui i fornitori avrebbero ancora avuto il diritto di bloccare o rallentare la connessione internet. I deputati hanno detto che queste pratiche dovrebbero essere permesse solo per applicare l’ordinanza di un tribunale, per preservare la sicurezza della rete o prevenire la congestione temporanea della rete. Se si utilizzano tali “misure di gestione del traffico”, queste devono essere “trasparenti, non discriminatorie e proporzionate” e “sono mantenute per il tempo strettamente necessario”, hanno aggiunto.I deputati sottolineano che l’acceso a internet dovrebbe essere fornito in conformità con il principio di “neutralità della rete”, che significa che tutto il traffico Internet deve essere trattato allo stesso modo, senza discriminazioni, limitazioni o interferenze, indipendentemente da mittente, destinatario, tipo di servizio, contenuto, dispositivo, servizio o applicazione.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati chiedono limiti alle spese per pagamenti con carta e garanzie per pagamenti online

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

parlamento europeoLe commissioni che le banche addebitano ai rivenditori per l’elaborazione dei pagamenti con carta di credito e di debito potrebbero essere limitate, secondo nuove norme che sono state votate giovedì. Misure per rendere più sicuri i pagamenti online, ridurre i costi e dare agli utenti maggiori possibilità di scelta sono state inoltre adottate in una votazione separata nella stessa giornata.Secondo la Commissione, le tasse bancarie sui pagamenti con carta costano ai rivenditori europei oltre 10 miliardi di euro ogni anno. Queste tasse non sono ben conosciute dagli utenti di carte di credito e debito e sono diverse fra gli Stati membri, perché non sono fissate da alcuna legge, ma dalle autorità nazionali di concorrenza. I rivenditori pagano per ogni transazione con carta e normalmente aggiungono tali spese ai prezzi dei beni o dei servizi che vendono.Le spese che le banche fanno pagare per l’elaborazione di transazioni nell’ambito di regimi come Visa e MasterCard saranno limitate al 0.3% del valore della transazione per le transazioni con carta di credito e 7 centesimi di euro o 0.2% del valore della transazione (se inferiore) per quelle con carta di debito. I limiti si applicheranno sia alle transazioni nazionali sia a quelle nell’UE.Questi limiti saranno applicati per transazioni transnazionali e nazionali nell’UE e diverranno effettive un anno dopo l’entrata in vigore della norma. Col tempo, le tasse più basse dovrebbero tradursi in prezzi più bassi per gli utenti di carte.La legislazione UE in materia di quote di emissione CO2 per il settore dell’aviazione riguarderà solo i voli all’interno dell’UE fino all’inizio del 2017, e solo successivamente si applicherà a tutti i voli da e per l’UE, secondo le norme approvate giovedì dal Parlamento. Nell’atto, i deputati hanno anche richiesto agli stati membri di riferire come sono spese le entrate della vendita all’asta delle quote di emissione. “Per quanto riguarda l’ambiente, questo testo non è solo migliore rispetto alla posizione del Consiglio, ma anche migliore rispetto alla proposta della Commissione. Ringrazio i miei colleghi per aver dato il sostegno che la proposta meritava”, ha detto mercoledì il relatore Peter Liese (PPE, DE). L’accordo informale col Consiglio dei ministri, è stato approvato da 458 voti a favore a 120, con 24 astensioni, dopo aver incontrato l’opposizione, il mese scorso, della commissione ambiente.“L’elemento principe per noi riguarda il campo di applicazione. Il sistema di emissioni sarà nuovamente e completamente applicato dopo il 2016. Il Parlamento non poteva accogliere la volontà del Consiglio di “fermare il tempo” fino al 2020, Liese ha aggiunto.Nei negoziati, i deputati hanno anche assicurato l’introduzione di disposizioni che impongono agli stati membri di riferire come spendono i ricavi delle aste sulle quote ETS. Tali proventi, dovrebbero essere utilizzati per affrontare il cambiamento climatico e la ricerca di fondi, in particolare, per il trasporto a basse emissioni soprattutto nel settore aeronautico. Tale trasparenza è fondamentale per sostenere gli impegni internazionali dell’UE, secondo i deputati.

 

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dispositivi medici: controlli migliori e tracciabilità per garantire la sicurezza dei pazienti

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

commissione europeaRigorose procedure di controllo e di certificazione per assicurare il pieno rispetto e la tracciabilità dei dispositivi medici come le protesi mammarie o dell’anca sono state approvate dal Parlamento mercoledì. I deputati hanno anche rinforzato i requisiti d’informazioni e quelli etici per i dispositivi medico-diagnostici utilizzati per esempio per test di gravidanza o del DNA. La proposta di legge mira a migliorare la sicurezza dei pazienti e a rafforzare la tracciabilità dal produttore al paziente, senza creare oneri aggiuntivi per i piccoli produttori innovativi.
“Parliamo di prodotti che dovrebbero aiutare i pazienti nella loro sofferenza, nella loro malattia. Dobbiamo aiutare i medici a utilizzare i migliori e più sicuri prodotti quando vogliono aiutare i loro pazienti (…) Ad oggi, i medici ci hanno detto che centinaia di protesi all’anca sono difettose e devono essere rimosse di nuovo, con enormi spese per i sistemi sanitari e sofferenze per i pazienti. Abbiamo bisogno di un sistema migliore”, ha affermato la relatrice Dagmar Roth-Behrendt (S&D, DE).Gli emendamenti del Parlamento rafforzerebbero la procedura per immettere nuovi dispositivi medici sul mercato in modo da garantire che i prodotti non sicuri o dispositivi che sono stati sottoposti a studi controllati insufficienti non possano essere utilizzati. Sulla scia dei recenti scandali, i deputati vogliono che i pazienti ricevano una “carta d’impianto” e che siano registrati, in modo da poter essere avvisati in caso di eventuali incidenti segnalati con un prodotto simile.Una nuova serie di organismi dovrebbe valutare i dispositivi considerati “ad alto rischio”, come ad esempio i dispositivi che possono essere impiantati nel corpo umano.In una votazione legislativa separata, gli eurodeputati hanno rafforzato la sicurezza del paziente per i dispositivi medico-diagnostici utilizzati, per esempio, per effettuare test di gravidanza, autotest del diabete e HIV e test del DNA. Il Parlamento chiede la formazione di un comitato etico e ha approvato disposizioni volte a richiedere il consenso informato dei pazienti sui protocolli di sperimentazione e consulenza genetica.”Sì, ci sono problemi nel mondo dei dispositivi medici, e questo vale anche per i dispositivi diagnostici. Un test HIV che è stato sul mercato per anni, è stato sanzionato perché offriva risultati ‘falsi negativi’, con tutte le conseguenze derivanti in casi di trasfusioni di sangue o altri tipi di contatti”, ha detto il relatore Peter Liese (PPE, DE).

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »