Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for luglio 2014

The first Annual Report

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

europeanCourtHumanOn July 29, the European Union borders Agency Frontex published the first Annual Report of the Frontex Consultative Forum on Fundamental Rights. The key task of the Consultative Forum, which FRA and the Jesuit Refugee Service Europe (JRS) have co-chaired since its inauguration in October 2012, is to provide advice to Frontex on fundamental rights issues. Core areas on which the Consultative Forum is consulted include the further development and implementation of Frontex’ Fundamental Rights Strategy and Code of Conduct.
Following its establishment, the Consultative Forum began by assessing which Frontex activities may give rise to major fundamental rights concerns, in cooperation with the Fundamental Rights Officer, Frontex staff and the Frontex Management Board. This resulted in a decision for the Consultative Forum to work on selected issues in the fields of strategic planning, joint operations, risk analysis and training.
The Annual Report provides an overview of the activities undertaken by the Consultative Forum in 2013 and contains the main recommendations made to Frontex and its Management Board, as well as the subsequent impact of these on the Agency’s work.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Invest in Photonics(R) organizers attest to material-based science technologies moving closer to mainstream commercial market adoption

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

bordeauxInvest in Photonics, a two-day international business partnering convention focusing exclusively on photonics venture capital investment, takes place October 9 – 10, 2014, in Bordeaux, France.
With the needs for industry growth, job creation and other societal and environmental challenges, event organizers are keen to point the investment community towards the new technological advances that will bring them fast returns. New advances in photonics, a technology that uses light to run devices and transmit data, is in the process of revolutionizing healthcare, transforming computing and manufacturing as well as addressing challenges in energy-efficiency with intelligent light management systems. “Photonics is finally getting closer to the consumer,” said Thierry Thevenin, head of the Invest in Photonics organizing committee. “Beyond broadband access, smartphones and tablets or laser eye surgery, people will start to see more photonics-based diagnostics equipment used to treat age and life-style related diseases. Among key developments on the rise are wearable computing and intelligent lighting. One of the main issues we’ll be addressing at this year’s event will be how to invest correctly in R&D to pursue the various applications that will impact our lives and transform society. At Invest in Photonics, influential global players provide those insights that participants can turn into profitable and saleable ventures.” Arch Venture Partners is an international investment firm based in the US that finances entrepreneurs developing disruptive technologies. Mr. Thurk will take part in the VC roundtable at the event.
The Internet of Things (IoT), where any natural or man-made object – from your refrigerator to a heart monitoring implant – can be assigned an IP address and have the ability to transfer data over a network, is seen as one of the next major market opportunities driven by photonics. It is a market high on the Invest in Photonics agenda. It is expected to reach USD 70bn by 2018 (source: ‘Technologies and Sensors for the Internet of Things’ report, Yole Developpement, June 2014). This signals big exit values for venture capitalists.
Photonics-based diagnostics equipment are table-top machines that will provide diagnostics directly from the hospital to the doctor’s office. Diagnostics will be complemented by ‘lab on chip’ biosensors that are non-invasive, light-based and ultra-sensitive. As the cost of diagnostics drops considerably, so its market adoption will increase.
Invest in Photonics(R) is the only European partnering convention focused exclusively on leading investments in photonics. 2014 will see the fourth Invest in Photonics, the biennial event where investors are presented with the most innovative, credible and profitable business ventures in photonics. The two-day event creates strategic investment opportunities by bringing together at a single venue institutional investors and venture capitalists with the world’s experts on photonics, industry leaders, analysts and photonics entrepreneurs. Early stage companies seeking seed funding, development and later stage financing can successfully network with qualified international panels of investors and potential partners to further business projects. Featuring recognized speakers from world leading companies, Invest in Photonics’ conferences provide the highest quality data on market trends and engage participants in informational exchanges on photonics developments.
The event, jointly organized by the Bordeaux Chamber of Commerce, ALPhA (Aquitaine Laser Photonics and Applications) technology cluster and CEA, the largest government-funded technological research organization in France, takes place in Bordeaux, France, host of the Laser Megajoule. The region is recognized as a center for photonics.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nel mondo ogni dieci trattamenti estetici più di due sono di botulino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

medicina-esteticaCon oltre 5 milioni di trattamenti eseguiti in un anno, la tossina botulinica si conferma l’intervento estetico più praticato in assoluto al mondo. È il dato che emerge dal sondaggio condotto dall’Isaps (International Society of Aesthetic Plastic Surgery), la principale associazione a livello internazionale con oltre 2.700 chirurghi specializzati in plastica estetica iscritti al relativo albo in 95 Paesi, che ha presentato i risultati della ricerca più completa a disposizione sul settore della chirurgia e medicina estetica. In totale, i trattamenti di medicina e chirurgia estetica eseguiti sono stati oltre 23 milioni. «Ogni dieci interventi estetici praticati nel mondo, più di due riguardano la tossina botulinica» afferma Giuseppe Sito, vice presidente dell’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino (Aiteb).Tra i Paesi considerati dal sondaggio Isaps, l’Italia è l’unico nel quale la tossina botulinica non è il primo intervento di medicina estetica: «Questo non significa che gli italiani non si ritoccano, ma semplicemente che per farlo preferiscono fillers e sostanze riassorbibili o che esiste ancora un’ingiustificato timore che riguarda la tossina botulinica» commenta Sito.La nazione in cui si utilizza più botulino sono gli Stati Uniti (1.271.739 interventi, 24,7% del totale), seguita a distanza dal Brasile (308.185, 6%). L’Italia è sesta, con 76.472 trattamenti di botulino, pari all’1,5% del totale.
In Italia, la tossina botulinica è guardata con una certa diffidenza che non trova conferma nella letteratura scientifica: «Spesso l’equazione che viene fatta è volti gonfi e artificiali uguale tossina botulinica, mentre in realtà molto spesso si tratta di un abuso di filler e sostanze iniettabili – aggiunge Sito -. Non bisogna infatti dimenticare che i volti trattati con tossina botulinica permettono di ottenere risultati naturali, modulabili e di ringiovanire lo sguardo».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ha un cuore disordinato la fibra ottica del futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

cuore“Lo studio, condotto dall’Istituto dei Sistemi complessi (ISC-CNR) e dall’Istituto per i Processi fisico chimici (IPCF-CNR) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologie, il Dipartimento di Fisica della Sapienza, e l’Università del Wisconsin è stato appena pubblicato sulla rivista Nature Communications.”Abbiamo sviluppato un nuovo tipo di fibra che può trasportare in principio più informazione rispetto alle fibre ottiche convenzionali – spiega Marco Leonetti del laboratorio di Fotonica dell’Istituto dei Sistemi Complessi CNR presso il Dipartimento di Fisica della Sapienza – La fibra è formata da tubi di un materiale simile alla comune plastica disposti in maniera disordinata, come una manciata di fiammiferi o di spaghetti all’interno di una scatola”.I segnali luminosi che viaggiano su queste linee di trasmissione portano più informazioni rispetto alle fibre ottiche convenzionali in cui soltanto un canale spaziale di luce attraversa la fibra. L’interno disordinato della fibra fa si che, per effetto del fenomeno della localizzazione di Anderson, il raggio di luce venga bloccato in in spazi piccolissimi, dove rimane intrappolato. A questo punto i ricercatori, grazie a un modulatore di luce spaziale, sono riusciti a concentrare la luce e a controllare la forma del fascio luminoso. La focalizzazione ottenuta attraverso la localizzazione di Anderson e il modulatore permetterà in pratica di fabbricare una nuova generazione di fibre per tecnologie altamente sofisticate.
“In chirurgia, si può utilizzare una fibra ottica per trasportare un fascio laser e realizzare tagli molto precisi, uniti a un effetto coagulante – spiega Claudio Conti, Direttore dell’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR – Il taglio è tanto più preciso, quanto più la luce è focalizzata, e le nuove fibre potrebbero migliorare la precisione di questo bisturi laser. Nel campo delle telecomunicazioni le fibre consentirebbero di trasmettere più segnali nella stessa linea di trasmissione utilizzando i diversi canali spaziali creati al loro interno dalla forma disordinata”. (fibra ottica)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio giornalistico Teva Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

teva società farmaceuticaL’iniziativa premierà cinque giornalisti. Per la prima volta, tra le categorie, anche un premio rivolto agli under 30. Requisito essenziale degli articoli – che saranno valutati da una Giuria “d’eccellenza” presieduta dal professor Silvio Garattini, farmacologo e Direttore dell’Istituto Mario Negri di Milano – dovrà essere quello di fornire un’informazione completa, originale e corretta sui farmaci equivalenti (i cosiddetti “generici”). Favorire una corretta e completa informazione sui farmaci equivalenti (definiti anche “generici”) attraverso la promozione di articoli di divulgazione medico-scientifica documentati e approfonditi. Questo l’obiettivo della 3ª edizione del Premio Giornalistico “La cultura equivalente”, bandito da Teva Italia,azienda leader nel settore farmaceutico, da sempre impegnata nel rendere accessibili cure di alta qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione sia di medicinali equivalenti sia di farmaci innovativi, specialità farmaceutiche e principi attivi.Teva mette in palio 5 premi,del valore di 2.500 euro ciascuno che saranno attribuiti ai migliori articoli/servizi dedicati ai farmaci equivalenti, pubblicati su:
•agenzie di stampa:
•quotidiani/periodici;
•testate specializzate dirette a medici e/o farmacisti;
• siti internet, radio, tv e web tv.
Inoltre, novità di questa edizione 2014, sarà premiato l’elaborato di un giovane giornalista under 30, iscritto o meno a una Scuola di Giornalismo. Saranno ammessi al concorso lavori in lingua italiana pubblicati tra il 1° aprile 2013 e il 31 agosto 2014.La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a tutti gli iscritti all’Albo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, sia Professionisti sia Pubblicisti.Gli articoli in concorso saranno valutati da una Giuria composta da esponenti di spicco del mondo della Sanità e da nomi illustri dell’informazione nel mondo dell’Healthcaree dell’informazione. Il bando del concorso (in allegato) è disponibile anche presso la segreteria organizzativa del Premio – Value Relations, Via G.B. Morgagni 30 – 20129 Milano – che dovrà ricevere le schede d’iscrizione (vedi allegato) e i lavori giornalistici entro e non oltre il 16 settembre 2014. I nomi dei vincitorie la data della premiazione verranno comunicati successivamente.
I farmaci equivalenti sono farmaci che contengono la stessa quantità di principio attivo dei farmaci “a marchio” e che ne riproducono la forma farmaceutica e la via di somministrazione. La loro bioequivalenza rispetto al farmaco originatore è stata ampiamente dimostrata così come gli standard di qualità e purezza. Poiché i farmaci “generici” non risentono dei costi di ricerca e sviluppo – in precedenza sostenuti dalle aziende che hanno sintetizzato le molecole dei farmaci originatori – essi sono prodotti a costi inferiori. Questo rappresenta una notevole opportunità di risparmio per le famiglie e per il Sistema Sanitario Nazionale, della quale gli italiani non sembrano ancora del tutto consapevoli: il consumo di farmaci equivalenti nel nostro Paese si attesta ancora a livelli di molto inferiori alla media europea.
Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (NYSE: TEVA) è una delle principali aziende farmaceutiche mondiali. È impegnata nell’accrescere l’accesso a un’assistenza sanitaria di qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di farmaci generici a prezzi accessibili, così come di farmaci innovativi e di specialità e ingredienti farmaceutici attivi. Con sede in Israele, Teva è il più grande produttore di farmaci equivalenti al mondo, con un portfolio prodotti globale di oltre 1.000 molecole e una presenza diretta in circa 60 Paesi. Per quanto riguarda i farmaci innovativi, Teva concentra la sua attività di sviluppo nell’area delle malattie neurologiche, del dolore, delle malattie oncologiche, respiratorie e della salute della donna, oltre che nel settore dei farmaci biotecnologici e biosimilari. Teva impiega circa 45.000 persone in tutto il mondo e ha registrato 20,3 miliardi di dollari in ricavi netti nel 2013.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chirurgia plastica, Italia settima al mondo per numero di interventi nei dati Isaps 2013

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

MedicinaL’Italia è il settimo Paese al mondo per numero di interventi di chirurgia e medicina estetica. È quanto emerge dal sondaggio condotto dalla International Society of Aesthetic Plastic Surgery (Isaps), la più grande associazione al mondo di chirurghi plastici estetici, che anche quest’anno ha realizzato un’indagine sui principali trattamenti chirurgici e non chirurgici realizzati nel 2013.I Paesi che hanno effettuato il maggior numero di trattamenti sono stati gli Stati Uniti (3.996.631 interventi, 17% del totale), seguiti a distanza da Brasile (2.141.257, 9,1%) e Messico (884.353 (3.8%). Settima l’Italia con 192.576 interventi, pari all’1.6% del totale. «Un risultato che conferma come l’Italia sia uno dei Paesi chiave per il settore della chirurgia e medicina estetica – aggiunge Campiglio -. Tra i soci di Isaps, peraltro, gli italiani sono molto numerosi. Un ulteriore segno del ruolo di primo piano che riveste il nostro Paese in questo campo»Le procedure chirurgiche più richieste al mondo sono state l’aumento del seno (1.773.584); liposuzione (1.614.031); blefaroplastica (1.379263); lipofilling (trapianto di grasso autologo) 1.053.890 e rinoplastica (954.423). Le stesse rilevate in Italia dall’indagine effettuata dall’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe): «Per il 2013 i cinque interventi più praticati in Italia sono gli stessi rilevati da Isaps a livello mondiale – afferma Pierfrancesco Cirillo, segretario di Aicpe -. Questo significa che le esigenze degli italiani sono sostanzialmente allineate con quelle del resto del mondo: una tendenza peraltro che risulta sempre più evidente in tutti i Paesi considerati. I canoni di bellezza sono sempre più globalizzati».Diverso invece il discorso per quanto riguarda la medicina estetica: se a livello mondiale l’intervento più praticato in assoluto si conferma essere la tossina botulinica (5.145.189), seguita a distanza da filler e riassorbibili (3.089.686), in Italia la situazione è diversa. Al primo posto si conferma infatti l’acido ialuronico, seguita dalla tossina botulinica: «Nel nostro Paese si registra ancora una certa resistenza nei confronti della tossina botulinica, a causa spesso di informazioni non sempre scientificamente corrette» commenta Cirillo. I dati sono stati raccolti grazie a un questionario di due pagine inviato ad oltre 30.000 chirurghi plastici di tutto il mondo . Le risposte analizzate da Industry Insight, azienda statunitense indipendente specializzata in queste ricerche da oltre 15 anni, sono state 1.567.
AICPE: L’Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (www.aicpe.org), la prima in Italia dedicata esclusivamente all’aspetto estetico della chirurgia, è nata nel settembre 2011 per dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Ad AICPE, che è gemellata con l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS), la più importante società di chirurgia estetica al mondo, hanno aderito oltre 200 chirurghi in tutta Italia. Membri di Aicpe possono essere esclusivamente professionisti con una specifica e comprovata formazione in chirurgia plastica estetica, che aderiscono a un codice etico e di comportamento da seguire fuori e dentro la sala operatoria. L’associazione ha elaborato e pubblicato le prime linee guida del settore, consultabili sul sito internet, in cui si descrive il modus operandi dei principali interventi. Scopo di AICPE è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l’attività professionale sia per l’attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica. Tra gli obiettivi c’è anche l’istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.
ISAPS: Fondata 43 anni fa alle Nazioni Unite da un gruppo di chirurghi plastici, l’Isaps è oggi la più grande associazione di categoria, con 2.360 membri in 93 Paesi. I chirurghi, per essere ammessi, sono sottoposti a una rigida selezione e devono avere precise qualifiche e requisiti. La missione dell’Isaps è duplice: da un lato informare i chirurghi plastici sulle ultime tecniche del settore e dall’altro promuovere la sicurezza per i pazienti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Myriam Holme’s painting

Posted by fidest press agency su martedì, 29 luglio 2014

Myriam Holme'sThe gallery is located between the Central Railway Station and the Frankfurt Fair. About 100 m distance from the central railway station. Please use the exit North / Fair. Parking space is available.Myriam Holme’s painting establishes a morphology of revealing and concealing: By juxtaposing and joining together polarities in the exhibition “etwas, das leises gewohnt ist” (“something that is used to the quiet”), the artist investigates the interaction of space and surface, which she simultaneously unites in the sculptural image. In her current show, Holme expands the picture space of her works by including the three-dimensionality of her earlier spatial installations in a picture medium. The artist uses aluminium plates that beforehand served as offset printing plates for advertising posters and thus reveal specific traces of use such as a rainbow-like colour gradient at the edge of the plates and slight indentations. Myriam Holme adds linear foldings to them, expanding the plane picture medium to a body protruding into space.
In an alchemistic-experimental painting process with paint and chemicals, Holme probes the interaction of substances that attract and repel each other on the surface of the picture medium. The uniting of substances such as etchant, varnish and gold leaf, as well as the superimposing and layering of acrylic, pencil and chalk – as in the picture “imzwischensonst” – create a spatial picture composition which is controlled by Holme, but also determined by the inherent dynamism of the substances reacting among each other. Agglomeration and dispersion of colour pigments and the creation of crystalline structures stand in both a contrasting and supplementary relation to Holmes earlier painting on poplar: The artist transfers the process of absorbing paint in the wood fibre to paper in her new works, applying it to the aluminium picture medium in a collage technique.
The various formats of the plates demand different ways of working with them, with the artist’s own body dimensions being decisive for the creation of the pictures. A concrete reference to the body is particularly visible in the work “entimmernd”: The two-by-three-metre picture object not only exteriorises to the viewer the influence and effect of force but also refers to the related fragility that Holme makes visible through the break in the surface of the massive material in the form of a flanking touch. Large, turquoise-transparent, broken glass stones that take up painterly structures from the picture and haptically prolong them into the exhibition space make the work vacillate between lightness and heaviness. Here, the artist visualises not only the possibility of transforming structures but also the fragile and unforeseeable moment of change: a break that is mirrored in her pictures as an ephemeral, yet fixed imprint.
The process of viewing, which alternates between being active and passive due to the changes of light and its reflection on the surface – and also due to the movements of the viewer -, ultimately covers Myriam Holme’s painting like a varnish. The attribution of materiality dissolves and oscillates between materiality itself and the image of it. Holme’s pictures are thus both projection screens and levels of reflection that through the incidence of light continue independently in space. The opaque outlines and condensations of paint, on the other hand, are reminiscent of a past moment that the artist transfers from the situation and captures in her pictures. The titles of her works – and language as such – form a substance that Myriam Holme covers her pictures with as a final, immaterial layer. In doing so, the artist draws from a collection of poems she compiled herself, from which she condenses fragments to form a poetic agglomeration of words that she then attributes to the respective picture, leaving it behind as a metaphor rich in meaning, in correspondence to her painting. (Text: Christina Irrgang)
In February / March 2015, we will held the first solo show with Myriam Holme in the gallery. Large scale works on paper, where new pictorial occurences are developed, will be shown for the first time.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gate e Melinda foundation

Posted by fidest press agency su domenica, 27 luglio 2014

Bill_Melinda_Gates_fGuided by the belief that every life has equal value, the Bill & Melinda Gates Foundation works to help all people lead healthy, productive lives. In developing countries, it focuses on improving people’s health and giving them the chance to lift themselves out of hunger and extreme poverty. In the United States, it seeks to ensure that all people—especially those with the fewest resources—have access to the opportunities they need to succeed in school and life. Based in Seattle, Washington, the foundation is led by CEO Susan Desmond-Hellmann and Co-chair William H. Gates Sr., under the direction of Bill and Melinda Gates and Warren Buffett.
Guidati dalla convinzione che ogni vita ha uguale valore, la Bill & Melinda Gates Foundation lavora per aiutare tutte le persone a condurre una vita sana e produttiva. Nei paesi in via di sviluppo, si concentra sul miglioramento della salute delle persone e dando loro la possibilità di tirarsi fuori dalla fame e povertà estrema. Negli Stati Uniti, mira a garantire che tutte le persone-soprattutto quelli con il minor numero di risorse, avere accesso alle opportunità di cui hanno bisogno per avere successo a scuola e nella vita. Con sede a Seattle, Washington, la fondazione è guidata dal CEO Susan Desmond-Hellmann e co-presidente William H. Gates Sr., sotto la direzione di Bill e Melinda Gates e Warren Buffett.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grazie Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 26 luglio 2014

grazie italiagrazie italia1Una miriade di emozioni fortissime quelle vissute ieri sera in Molise dove gli immigrati sono stati protagonisti dello spettacolo che li ha portati sul palco ad interpretare ‘In mezzo al mare’, la canzone di Malì ispirata proprio al dramma della migrazione.
Nella cittadina di Pozzilli, provincia di Isernia, quattordici dei ragazzi ospiti nelle strutture della zona sono saliti sul palco nella seconda parte del brano e, ‘disarmando’ migliaia di spettatori, con le braccia aperte hanno simulato il volo di pace e libertà.
Alle sensazioni forti che ‘In mezzo al mare’ trasmette grazie anche ad un testo duro ed alla voce ‘nera’ di Malì si sono aggiunte, dunque, quelle provocate dai giovani volti dei superstiti dei tanti viaggi della speranza, per un giorno contraddistinti da sorrisi e serenità.
Un momento di profonda commozione, poi, lo si è vissuto quando Abdoulaje Toure, portavoce dei migranti, ha salutato la platea: “Grazie Italia, grazie italiani e grazie alle Forze dell’Ordine che ci hanno salvato la vita. Dal mare abbiamo imparato molto così come dai tanti amici che abbiamo trovato in questa terra e che oggi sono la nostra sola famiglia. Quello che abbiamo vissuto noi, e che purtroppo continuano a vivere migliaia di esseri umani, non lo ha auguriamo neanche al nostro peggior nemico”.
La serata si è conclusa con un simpatico siparietto che ha visto ballare, sulle note di Happy, gli stessi migranti assieme a Don Rino Prevedoni, parroco della cittadina molisana e responsabile dell’associazione che sostiene i migranti dal loro arrivo in Italia.
Uno spettacolo straordinario, quindi, e dalla grande valenza sociale che ha eletto ‘In mezzo al mare’ inno dei migranti. (fonte Tomasso Management ufficio comunicazione)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione di Kindle Unlimited

Posted by fidest press agency su sabato, 26 luglio 2014

kindleDa oggi, quando registri un libro in KDP Select sarà disponibile anche in Kindle Unlimited. Kindle Unlimited è un nuovo servizio in abbonamento per i lettori negli Stati Uniti e una nuova opportunità di guadagno per gli autori iscritti a KDP Select. I clienti possono leggere tutti i libri che desiderano, scegliendo tra gli oltre 600.000 titoli disponibili, per l’intera durata della loro iscrizione a Kindle Unlimited. Quando viene letto oltre il 10% del tuo libro, circa la lunghezza dell’estratto gratuito disponibile nei libri Kindle, guadagnerai una quota del fondo globale mensile KDP Select. Nel mese di luglio abbiamo aggiunto 500.000 € al fondo, portandolo a 1.400.000 €.Tutti i libri al momento registrati in KDP Select con diritti statunitensi saranno automaticamente inclusi in Kindle Unlimited. I libri KDP Select continueranno anche ad essere presenti nella Biblioteca Prime di Kindle (Programma KOLL) disponibile per i clienti Amazon Prime negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, in Francia e in Giappone, grazie a cui gli autori continueranno a guadagnare quote del fondo globale KDP Select quando il loro libro verrà preso in prestito. I prestiti nell’ambito del programma KOLL continueranno ad essere conteggiati nel momento del primo download del libro. Nel mese di giugno gli autori iscritti a KDP Select hanno guadagnato circa 1,70 € ogni volta che i loro libri sono stati presi in prestito.KDP Select è un programma opzionale che ti consente di raggiungere più lettori e ti dà l’opportunità di guadagnare di più. Oltre alle opportunità di guadagno con i programmi Kindle Unlimited e KOLL, puoi ottimizzare il potenziale di vendita del tuo libro scegliendo tra due vantaggiosi strumenti promozionali: Kindle Countdown Deals, che ti consente di avere uno sconto promozionale a tempo limitato per libri su Amazon.com e Amazon.co.uk e di ricevere Royalty, oppure la promozione gratuita del libro, grazie alla quale i lettori di tutto il mondo potranno ottenere gratuitamente il tuo libro per un periodo di tempo limitato. Inoltre, puoi guadagnare il 70% delle Royalty per le vendite ai clienti in Giappone, India, Brasile e Messico.Visita la tua Libreria per iscrivere i tuoi libri a KDP Select, oppure, se hai già effettuato l’iscrizione, consulta il tuo estratto delle Royalty per conoscere i risultati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il vero senso dell’ambientazione

Posted by fidest press agency su sabato, 26 luglio 2014

ambientiDi Richard Ridley. L’ambientazione non è il luogo in cui si svolge la tua storia. O meglio, non è solo il luogo in cui si svolge la tua storia. Rimango a volte sorpreso quando anche gli autori con una certa esperienza fraintendono il significato di questo termine. Se chiedi loro informazioni sull’ambientazione della loro storia, ti risponderanno con una descrizione riferita più che altro a un luogo specifico. Magari risponderanno: “È ambientata nel sud”, “Si svolge in un bosco” o ancora “Si sviluppa in una fattoria”. Questi sono certamente elementi dell’ambientazione, ma non la illustrano nella sua completezza.L’ambientazione è la condizione del fienile. È il suono graffiante della voce del barbiere locale. È il fitto intreccio dei rami attraverso il quale solo pochi raggi di luce riescono a raggiungere il tappeto di radici della foresta. L’ambientazione è ciò che si insinua nell’immaginazione di ogni lettore permettendogli, a sua volta, di immergersi nella vicenda. Sono anche i personaggi di sfondo. Sono gli odori, i colori e il tempo atmosferico. Sono tutti quei dettagli che singolarmente non sono altro che notiziole più o meno interessanti mentre, una volta considerati nel complesso, conferiscono ai fatti narrati una convincente profondità.Bisognerebbe dedicare all’ambientazione la medesima attenzione riservata ai personaggi e dialoghi, eppure è un elemento fondante della narrazione spesso dimenticato. Se chiediamo a 10 scrittori qual è il loro punto di forza, ci risponderanno sicuramente qualcosa che ha che fare con la creazione di personaggi tridimensionali o la scrittura di dialoghi realistici. Nessuno di loro sosterrà di avere una grande abilità nel dare vita a un’ambientazione completa in grado di inglobare il lettore al suo interno. E questo non perché privi di un simile talento, ma semplicemente perché non lo considerano tanto importante da ricordare.E invece lo è. L’ambientazione è l’anima della tua storia. Se sei davvero bravo in questo, rivelalo. Ha molta importanza. Se non è proprio il tuo forte, cerca di migliorare: solo così la tua scrittura potrà diventare di qualità superiore.Tradotto da un articolo messo gentilmente a disposizione da CreateSpace.com

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Wind energy project to bring investment of €220 Mio to Portugal, boosting country’s renewable energy cluster

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

lisbonaLisbon/ Essen, Ventinveste, a consortium of some of Portugal’s top energy and engineering companies, and Ferrostaal GmbH, a project developer with investments worldwide, will build four wind farms in the country, in a €220 million investment that will strengthen the country’s renewable energy cluster.Project Ancora, as the venture is known, will comprise a combined 171,6 MW that will have a starting tariff of €68/MWh, a challenge to the promoters, as these are among the lowest wind tariffs in the country. The average wind tariff in Portugal is €93/MWh, according to ERSE, the country’s energy markets regulator.The farms will entail a total 84 wind energy turbines, which will be produced in Oliveira de Frades and in Vagos, in Northern Portugal. Construction will begin immediately after the financial closing of the agreement, which is expected to take place in the 4th quarter of the year and the connection to the grid is planned to occur in a sequence spanning from mid-2015 to the middle of 2016.Ventinveste – whose members include Galp Energia, Martifer, Efacec and Senvion (formerly Repower) – and Ferrostaal who are advised by renewable energy asset management experts Ferrostaal Capital, will each hold a 50% share in the project.
Ferrostaal is a technology-independent, multi-vendor and supplier-independent provider of industrial services with operations worldwide. As a project developer, the company is active in the areas of petrochemicals, wind power, lighting solutions, air technology, oil & gas as well as select industries. As a service and sales partner to international manufacturers, the company deals in machinery and equipment for recycling, packaging, rail transport, laboratory technology and printing, as well as with pipes and piping accessories. In the automotive field, Ferrostaal develops tailor-made processes and operates entire module assemblies for international automobile manufacturers and suppliers. Some 3,600 employees combine decades of industrial expertise with financing competence on behalf of the customers. Ferrostaal has own companies in around 40 countries.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Red Bull Cliff Diving World Series 2014

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

redbullredbull1The 2014 Red Bull Cliff Diving World Series goes pure in Portugal on July 26 When the circular-shaped islet of Vila Franca do Campo on the Azorean island of São Miguel in the middle of the Atlantic hosts World Series competition, the sport of cliff diving returns to its roots – a high cliff, water and 14 of the world’s best athletes. It will be directly from an impressive monolith of volcanic stone and a cliff face on the outside crater wall of the islet that the divers will take off. Pure cliff diving in the required rounds, only for the more difficult optional dives will the athletes use the platform construction placed 28m above the ocean. Going into the second half of the season, the 2014 World Series returns to its pure and most fascinating natural element – a special thrill for this elite group of athletes – and the first training session at the “Princess Ring”, as the locals call the venue, was spiced up with challenging conditions in Europe’s weather lab. The two previous competitions on Portuguese soil have seen Artem Silchenko and Gary Hunt – both World Series champions – take victory. The Englishman is in perfect shape and leads the standings, while the Russian fights on despite a shoulder injury. Will the “Princess Ring” produce a new winner? The fifth stop of the season – and the third year in a row that the volcanic nature reserve has hosted cliff diving competition – starts Saturday, July 26, at 10am local time – it doesn’t get any purer than this! Red Bull Cliff Diving World Series 2014 It’s pure, it’s fast and it takes your breath away. Cliff divers leap aesthetically from almost three times the Olympic height and hit the water at speeds of 85kph, protected only by their concentration, skill and physical control. Since 2009, the Red Bull Cliff Diving World Series has featured the biggest talents, the most promising newcomers, and since 2013 has also provided a platform for women. Seven tough competitions for the men, three challenges for the women – in its sixth season this jaw-dropping sport will hit new as well as proven ground in the Caribbean, the continents of North and South America and Europe between May and October to determine a new champion for both men and women. Maurice Lacroix is the official watch partner of the 2014 Red Bull Cliff Diving World Series. (redbull)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Japanese woodblock prints

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

Christie’sLondon 8 King Street, St. James’s LondonChristie’s is pleased to announce an online-only auction of Japanese woodblock prints, including a private English collection of prints by the ingenious artist Utagawa Kuniyoshi (1797-1861), which opens for bids on 24 July and runs until 7 August. Comprising 146 lots, with estimates starting at £600, this sale provides new and established collectors and enthusiasts with a rare opportunity to not only acquire some of Kuniyoshi’s best and rarest designs but also to choose from an array of dynamic works by many of the other most famous Japanese printmakers including Kitagawa Utamaro (1753-1806), Utagawa Hiroshige (1797-1848) and Kawase Hasui (1883-1957).

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World Jewish Congress urges Italy to refuse accreditation of ‘anti-Semitic’ Hungarian envoy

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

ronaldlauderfrance-020613NEW YORK – The head of the World Jewish Congress (WJC) on Thursday said that appointment of Hungarian far-right publicist Péter Szentmihályi Szabó as Hungary’s ambassador to Italy was “clearly an affront to Jews”. WJC President Ronald Lauder urged Italy to refuse the accreditation of Szentmihályi Szabó, who has penned anti-Semitic texts in the past. “A man who suggests that Hungary’s Jews are ‘agents of Satan’, ‘greedy, envious, evil and ugly’ is not fit to represent his country abroad, and Prime Minister Viktor Orbán would be well-advised to withdraw this man as soon as possible and look for a person who is suitable for this job,” said Lauder.“It is particularly sad and irritating that Hungary, which declared 2014 as Holocaust memorial year, is once again in the news with this sort of thing. How can an anti-Semite represent a government whose leader pledged a policy of zero tolerance toward anti-Semitism?” Lauder asked, referring to Orbán’s speech before the World Jewish Congress Plenary Assembly in Budapest in May 2013. He said decisions such as this would do further damage to Hungary’s reputation abroad and “does not inspire confidence that the Orbán government means business when it says it will fight anti-Semitism.”The WJC leader expressed hope that, given Italy’s history and strong commitment to fight racial hatred and anti-Semitism, the Italian government would not accept an outspoken extremist and Jew-hater as a member of the diplomatic corps in Rome.The appointment by Budapest of the 69-year-old Szentmihályi Szabó comes after a recent decision by the Hungarian government to build a controversial World War II monument that obfuscates Hungary’s role in the deportation of Jews to the Nazi death camps in 1944.
The World Jewish Congress (WJC) is the international organization representing Jewish communities in 100 countries to governments, parliaments and international organizations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Une campagne européenne : nos interventions dans les médias (Novembre 2013 – Juillet 2014)

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

De la publication du Policy Paper “Quels rapports de force politiques au sein du prochain Parlement européen ?”, tout juste six mois avant les élections européennes, à l’élection de Jean-Claude Juncker à la tête de la Commission européenne, le 15 juillet 2014, les présidents, le directeur et l’équipe de Notre Europe – Institut Jacques Delors ont fait 181 apparitions médiatiques portants sur les enjeux des élections dans les médias de 22 pays : Australie, Allemagne, Belgique, Canada, Danemark, Espagne, Estonie, États-Unis, Finlande, France, Grande-Bretagne, Grèce, Italie, Japon, Pays-Bas, Pologne, Portugal, Roumanie, Slovaquie, Slovénie, Suisse, et Turquie. parlamento europeoCes apparitions sont réparties comme suit :
– presse écrite : 83
– presse en ligne : 50
– médias audiovisuels (radio et télévision) : 48
La plupart des interventions médiatiques ont porté sur la montée des populistes en Europe (un tiers des interventions médiatiques hors France), sur l’impact des normes européennes au niveau national, sur l’euro ou encore sur la nomination du président de la Commission européenne.
Notre Europe – Institut Jacques Delors intervient régulièrement dans les médias européens et internationaux, par la voix de ses présidents, de son directeur et de son équipe. Cela nous permet de valoriser nos travaux et de prendre position dans les principaux débats d’actualité. Cette revue de presse fait donc état des apparitions du directeur, Yves Bertoncini et des membres de l’équipe, ainsi que du président en exercice, António Vitorino. Les interventions de Jacques Delors, notre président fondateur, et de Pascal Lamy, notre président d’honneur, sont comptabilisées à part, sauf lorsqu’elles sont directement ou indirectement associées à l’Institut.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reporting Grant Programme

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

gates foundationThe European Journalism Centre (EJC) is pleased to announce that it has received over 250 applications in the fourth round of the Innovation in Development Reporting Grant Programme.Over the next eight weeks, the EJC will evaluate the entries and inform all applicants of the status of their application(s). Due to the large number of submissions, we will however not be able to give individual feedback to unsuccessful candidates. Shortlisted applicants will then have one month’s time to submit a complete proposal and provide any necessary supporting documents. The grants winners will be announced in November. Interested journalists, who did not get around to pitching their development reporting idea in time should stay tuned for updates about the next submission deadline:“In common agreement with the Bill and Melinda Gates Foundation, we are very optimistic that we will continue this grant programme next year. Stay tuned for updates, as the next submission deadline is likely to be announced at the end of 2014. Seeing the immense and authentic interest from media houses and freelance journalists to play a greater role when it comes to social change, we think it is crucial to continue supporting this field”, says EJC Director Wilfried Ruetten.The Innovation in Development Reporting Grant Programme (IDR) was launched in January 2013 by the EJC with support from the Bill & Melinda Gates Foundation, to award funding to a selection of state-of-the-art reporting projects of great impact and high visibility. 41 Grants have been awarded since the launch of the programme in 2013. A showcase of these projects can be seen here.The European Journalism Centre (EJC) is a non-profit international foundation with the remit to improve, strengthen, and underpin journalism and the news media. This mission has two main aspects: On the one hand, it is about safeguarding, enhancing, and future-proofing quality journalism in Europe and on the other hand, it is about supporting initiatives towards press freedom in emerging and developing countries.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Insieme contro il cancro

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

Natali CANCRO acrilico su tela lavorata a mano 100x100Alla fine degli anni Settanta solo poco più del 30% delle persone colpite dal cancro sconfiggeva la malattia. Negli anni Novanta quasi il 47%, oggi circa il 60%. “Sono risultati importanti – afferma il prof. Francesco Cognetti, presidente della Fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ -. Non si può più parlare di male incurabile. Sta cambiando la percezione della patologia da parte dei cittadini. Ma avvertiamo, anche nei media, la tendenza a definirla ancora con quella espressione fuorviante e allarmistica, dovuta a ignoranza. Per questo la nostra Fondazione, che compie il primo anno di attività, ha realizzato un libro dal titolo emblematico, Il male incurabile. I progressi nella lotta contro il cancro e il nuovo ruolo della comunicazione”. Il volume (168 pp., Intermedia Editore) è presentato oggi in un convegno nazionale al Ministero della Salute, con l’intervento del Ministro Beatrice Lorenzin. Nel 2013 in Italia si sono registrate 366mila nuove diagnosi. Il miglioramento delle percentuali di guarigione è evidente in neoplasie frequenti come quelle della prostata (91%), del seno (87%) e del colon-retto (64% uomini e 63% donne). “Il merito – continua il prof. Cognetti – è da ricondurre a terapie sempre più efficaci e alla diagnosi in fase precoce. Senza dimenticare le campagne di prevenzione: fino al 40% dei tumori può essere prevenuto seguendo uno stile di vita corretto (no al fumo, dieta corretta, attività fisica costante). Ma non ci siamo limitati a scattare una fotografia dei passi in avanti contro la malattia negli ultimi 40 anni”. La seconda parte del libro è dedicata alle interviste a 15 direttori di testate giornalistiche nazionali: Giulio Anselmi (ANSA), Bianca Berlinguer (Tg3), Mario Calabresi (La Stampa), Virman Cusenza (Il Messaggero), Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera), Roberto Iadicicco (AGI), Bruno Manfellotto (l’Espresso), Giuseppe Marra (AdnKronos), Ezio Mauro (la Repubblica), Mauro Mazza (Rai Sport), Clemente Mimun (Tg5), Andrea Monti (La Gazzetta dello Sport), Roberto Napoletano (Il Sole 24 Ore), Luciano Onder (Tg2) e Alessandro Sallusti (Il Giornale). “Abbiamo voluto capire – sottolinea il prof. Cognetti – come i media trattano l’argomento ‘cancro’, come deve essere oggi una corretta comunicazione ai cittadini su questo tema, quali rischi si corrono nel trattare queste notizie e quale ruolo devono svolgere i giornalisti per offrire la giusta lettura. Abbiamo dato la parola ai direttori e abbiamo chiesto loro di assumere un impegno preciso: cancellare l’espressione ‘male incurabile’ dalle testate di cui sono responsabili. Perché sappiamo che un’informazione corretta può rappresentare la prima medicina”. Negli ultimi decenni si è registrato un incremento costante delle persone con storia di cancro in Italia: erano meno di un milione e mezzo all’inizio degli anni Novanta, due milioni e mezzo nel 2012, circa tre milioni nel 2013. Nel 2020 saranno 4 milioni e mezzo. Lo scenario dell’oncologia è in rapida evoluzione: i tumori sono soprattutto una malattia dell’età avanzata e il numero di nuovi casi cresce in relazione al progressivo invecchiamento della popolazione. “Molti pazienti guariscono o cronicizzano la malattia ma sono ancora in tanti, in troppi a non riuscire a vincere la loro battaglia per la vita – spiega il prof. Cognetti -, nonostante i decisivi passi in avanti della scienza. Proprio per questo la Fondazione, attraverso azioni coese tra Istituzioni, associazioni di pazienti e medici, opinion leader e industria, intende dare un forte stimolo alla ricerca innovativa, alla necessaria uniformità di accesso alle cure, alla prevenzione, alla diagnosi e ai trattamenti di alta qualità. La prima parte del libro testimonia i cambiamenti nella lotta al cancro, con i capitoli dedicati ai numeri di casi, tumore per tumore, dai big killer a quelli più diffusi, per capire come si sta evolvendo la lotta al cancro, grazie alla ricerca e ai progressi terapeutici. Senza trionfalismi, ma con la giusta consapevolezza del lungo percorso che si è fatto fino ad oggi con risultati inimmaginabili solo pochi anni fa. Poi, a seguire, spazio alla prevenzione, che va adottata ‘senza se e senza ma’, a tutte le età ed anche ‘dopo’ il cancro per evitare nuove malattie”. “Numeri, statistiche, cifre, tabelle, che diventano vita vissuta nelle storie dei pazienti che ce l’hanno fatta – continua l’avv. Elisabetta Iannelli, segretario della Fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ -, con le testimonianze di personaggi famosi ma tanto simili a quelle dei circa tre milioni di persone che continuiamo, con un termine bruttissimo, a chiamare ‘lungosopravviventi’. Noi che abbiamo combattuto contro il cancro e che, in alcuni casi, ci misuriamo con gli strascichi terapeutici, gli effetti collaterali a lungo termine, i controlli del follow up di questa malattia che è diventata cronica, rivendichiamo il diritto a riprenderci la vita tornando a condurre un’esistenza normale. Chiediamo il rispetto di diritti impensabili fino a pochi anni fa, come diventare genitori o tornare al lavoro, lontano da ogni discriminazione”. Un capitolo del libro è dedicato proprio alle testimonianze dei pazienti. La necessità di affrontare la malattia senza nascondersi, con coraggio, nell’esperienza di Nicola Pietrangeli, il più forte tennista italiano di tutti i tempi. “La mia partita contro il cancro al colon è iniziata nel 1996 – afferma Pietrangeli .

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usi estetici del botulino

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

chirurgia esteticaÈ conosciuta soprattutto per la sua capacità di ridurre le rughe, in particolare quelle della fronte, tra le sopracciglia e le zampe di gallina. In realtà, la tossina botulinica ha altri utilizzi in campo estetico, spesso non molto conosciuti: «Le iniezioni di botulino sono il trattamento di medicina estetica più praticato al mondo», afferma Massimo Signorini, presidente di Aiteb (Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino), associazione nata proprio con lo scopo di far conoscere gli utilizzi corretti del farmaco. «La tossina botulinica permette di trattare in modo molto efficace le rughe d’espressione che sono provocate dai muscoli della mimica facciale dopo una certa età. Tipici esempi sono le rughe che si generano tra le sopracciglia con il corrugamento, le rughe frontali e le “zampe di gallina”». Ma la tossina botulinica viene utilizzata a fini estetici anche nelle aree centrali ed inferiori del volto e nel collo. «Parliamo di indicazioni secondarie e terziarie per il botulino che possono risolvere problemi estetici anche molto seri e spesso poco noti. Non bisogna dimenticare tuttavia che la densità e l’importanza funzionale della muscolatura mimica dei distretti inferiori rende i trattamenti assai più delicati. Il medico che li esegue deve avere una comprovata esperienza: raccomandiamo al paziente di verificare sempre le qualifiche del medico a cui si rivolge, oppure di rivolgersi a un socio Aiteb, associazione che comprende dottori esperti nell’utilizzo della tossina a fine estetico: l’elenco completo si trova sul sito http://www.aiteb.it», precisa Signorini.
Non solo rughe, quindi. Il botulino viene impiegato per attenuare il cosiddetto “sorriso gengivale”, ovvero quando sorridendo si espone in modo significativo la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro. Può servire anche per migliorare il profilo di chi ha la “punta del naso che cade”. «Un’iniezione nel muscolo depressore del setto nasale può elevare efficacemente la punta del naso correggendo assai bene il profilo ed eliminando lo stiramento della punta verso il basso quando il paziente parla e ride», spiega il presidente di Aiteb. «Lo si impiega anche nell’attenuare l’aspetto a buccia d’arancia della cute del mento o per contrastare un’espressione triste delle labbra. In questo caso si interviene indebolendo in modo mirato i muscoli depressori dell’angolo della bocca, così da far tornare in posizione orizzontale l’asse delle labbra, con notevole miglioramento dell’espressione».La tossina botulinica è impiegata anche per risolvere i problemi di iperidrosi, la sudorazione eccessiva: «Trattando con iniezioni di botulino le zone interessate da ipersudorazione, si riesce a risolvere il problema – afferma Signorini -.Per i pazienti che soffrono di questo disturbo, si tratta di un miglioramento decisivo nella qualità della vita, visto che anche gesti banali come stringere la mano si trasformano in un incubo». Il botulino viene usato anche per attenuare le rughe verticali sul collo, per la cute ipersebacea del viso e per sollevare la coda del sopracciglio, migliorando l’estetica del volto. «Pur essendo molto praticate, queste sono però applicazioni off-label, ovvero al di fuori delle indicazioni approvate dalle autorità sanitarie, è necessario quindi che il paziente ne sia informato», conclude Signorini.
Rughe di espressione. Il più conosciuto tra i trattamenti permette di ridurre in particolare le rughe di fronte, glabella (tra le sopracciglia) e le cosiddette zampe di gallina, ai lati degli occhi
Sollevamento della coda del sopracciglio (Brow-lift). Con l’età il sopracciglio tende a scendere verso il basso, conferendo al viso un’espressione stanca: in alcuni casi le iniezioni di botulino consentono di risollevare la coda del sopracciglio, aprendo lo sguardo e migliorando l’estetica del volto
L’iperidrosi è un disturbo quantitativo della sudorazione, localizzato il più delle volte a livello ascellare, palmare e/o plantare. Più raramente, anche il volto può esserne affetto. Ogni paziente presenta zone ben precise di ipersudorazione: il trattamento con iniezioni di botulino può aiutare a risolvere il problema, che causa grossi disagi sociali a chi ne soffre.
Sorriso gengivale (gummy smile). Si dice del sorriso che espone in modo significativo la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro. Il botulino agisce indebolendo in modo mirato i muscoli elevatori del labbro superiore in modo tale da ridurre la visibilità gengivale.
Questa applicazione mira ad attenuare le asimmetrie dei volti che hanno subito per qualsivoglia motivo una paralisi settoriale o completa dei muscoli mimici di un emivolto. Con la tossina botulinica si va ad indebolire in modo mirato e selettivo i muscoli del lato sano. In tal modo le asimmetrie generate dall’attivazione della mimica risultano meno evidenti.
Anche senza fare ricorso ad una rinoplastica, per migliorare l’aspetto estetico provocato dalla cosiddetta “punta del naso che cade” un’iniezione nel muscolo depressore del setto nasale può elevare efficacemente la punta del naso correggendo assai bene il profilo ed eliminando lo stiramento della punta verso il basso quando il paziente parla e ride.
Espressione triste delle labbra. Situazione che si manifesta quando gli angoli della bocca sono orientati verso il basso e che è prodotta da un tono eccessivo dei muscoli detti depressori dell’angolo della bocca. Indebolendoli in modo mirato la rima labiale torna in posizione orizzontale con notevole miglioramento dell’espressione.
Mento a “pallina da golf”, ovvero quell’atteggiamento contratto e schiacciato del mento che si accompagna ad un aspetto a buccia d’arancia della cute. Lo si corregge iniettando il farmaco nei muscoli mentali. Quando coesistono questa indicazione e la precedente, il trattamento combinato può offrire risultati estetici sorprendenti.
Cute ipersebacea del volto, in genere limitata ad alcuni settori solamente: tipicamente il naso e la fronte. Microiniezioni di tossina botulinica possono ridurre efficacemente la secrezione sebacea. La letteratura scientifica recente segnala anche il potenziale curativo di questa stessa modalità applicativa per la cura dell’acne.
Collo: attenuazione delle bande verticali del muscolo platisma, ovvero quei cordoni che tendono a formarsi sul collo che sono anche conosciuti volgarmente come “collo di tacchino”.
AITEB (www.aiteb.it). L’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino è il primo sodalizio di medici chirurghi nato con lo specifico obiettivo di sviluppare le conoscenze in merito all’uso della tossina botulinica in medicina estetica. Scopo di Aiteb è coinvolgere tutti i medici italiani interessati allo sviluppo delle metodiche riguardanti la tossina botulinica in estetica e di diventare un punto di riferimento imprescindibile per i pazienti, la stampa e le autorità sanitarie interessate a questi temi. Aiteb vuole favorire la divulgazione delle conoscenze sulla tossina botulinica per uso estetico; sostenere e incrementare il livello qualitativo nell’impiego della tossina, a beneficio ultimo dei pazienti e dei medici stessi; contribuire alla ricerca e allo sviluppo tecnico e scientifico dell’uso e della terapia con la tossina botulinica; promuovere attività formative sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico, a favore degli operatori del settore; informare su rischi e benefici della terapia con tossina botulinica; promuovere gruppi di studio e di ricerca sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »