Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 4 luglio 2014

Tuesday July 1st saw the art world’s most prestigious party, the Serpentine Summer Party, take place by the Serpentine Galleries amid the oxygenated greenery of Hyde Park, ”the lungs of London”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 luglio 2014

images of the eventimages of the event2images of the event3The Serpentine Galleries are two contemporary art galleries in Kensington Garden, Hyde Park. Comprising the original Serpentine Gallery, and the new Serpentine Sackler Gallery designed by Zaha Hadid architects which opened in September 2013, they are linked by the bridge over Serpentine Lake from which the galleries get their names, they are among London’s best loved art venues. Up to 1.2 million visitors annually enjoy the parallel exhibitions at both galleries which comprise prestigious collections of modern and contemporary art, along with their impressive Exhibition, Architecture, Design, Education and Public Programmes. The Serpentine Summer Party is an annual fund-raiser for the galleries, helping to further their educational remit. It extends on the wide and strong support and patronage enjoyed by the galleries and has long held the reputation of being a sumptuous and glamorous evening, on a par with Ascot, Wimbledon and the Chelsea Flower Show as one of the quintessential outdoor events during London’s summer months. Co-hosts for this year’s party were of a particularly high-powered variety: joining Gallery Director Julia Peyton-Jones and Co-Director Hans Ulrich Obrist, Chairman and former Mayor of New York Michael R Bloomberg, Chairman and CEO of luxury brand Kering Francois-Henri Pinault, and international hotelier Andre Balazs. Among those attending were the Princesses Beatrice and Eugenie, Tracey Emin, Bradley Cooper, Keira Knightly and her husband James Righton, Dasha Zhukova, Ben Goldsmith, Pharrell Williams, who performed a live music set, and gallery patrons and trustees including executive Hollywood film producer Rebecca Wang and international architect Zaha Hadi Rebecca Wang is a dedicated supporter of all art forms. In addition to her roles as patron to the Tate Modern, National Gallery, and Serpentine, she is a member of both the Academy Circle for BAFTA (the British Academy of Film and Television Awards) and also Director of the Circle at the Victoria and Albert Museum. Zaha Hadid is a globally renowned architect who created the London Aquatics Centre for the 2012 Olympics. She has also been one of the previously chosen architects for the Serpentine Pavilion and has recently become the first woman to win the Design Museum’s Design of the Year award for the Heyder Aliyev culture centre in Baku.Unique to the Serpentine Galleries, this pioneering annual commission offers internationally renowned architects an opportunity to create their first built structure in England. Previous architects who have participated in designing a pavilion for the summer months have included Frank Gehry, Oscar Niemeyer and Jean Nouvel.This year’s architect, Smiljan Radic from Chile, has created the 14th pavilion which will extend some 350 square metres across the lawn. He sees his design as being in the tradition of the popular follies built in parks or large gardens between the 16th and 19th centuries, and describes it as: “a fragile shell suspended on large quarry stones. This shell, white, translucent and made of fibreglass will house an interior organised around a patio. At night, thanks to the semi-transparency of the shell, the amber-tinted light will attract the attention of passers-by, like lamps attracting moths. ”From the patio inside the pavilion, the natural setting will seem lower, with the sensation that the entire volume is floating. During its four month tenure in the park, the Pavilion will serve as a flexible multi-purpose social space with a café inside, and on Fridays will be the stage for the Galleries Park Nights – eight specific events incorporating art, poetry, music, film, literature and theory along with three new commissions by emerging artists. The evening was sponsored by luxury Italian brand Brioni and organised by Events Fusion. (images of the event)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parliament elects new members of the Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 luglio 2014

european parliament The European Parliament elected on Thursday the 60 members of the Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee (LIBE) for the next two and a half years. The chair and vice chairs of the committee will be elected in its constitutive meeting on Monday 7 July, from 15.00 to 15.30, in Brussels.The full members of the LIBE committee are the following:
PPE (18) BECKER Heinz K.
BONI Michał
DATI Rachida
DÍAZ DE MERA GARCÍA CONSUEGRA Agustín
ENGEL Frank
GABRIEL Mariya
GÁL Kinga
HOHLMEIER Monika
HORTEFEUX Brice
KUDRYCKA Barbara
MACOVEI Monica Luisa
MATERA Barbara
METSOLA Roberta
NAGY József
SALINI Massimiliano
SÓGOR Csaba
UNGUREANU Traian
ZDECHOVSKÝ Tomáš
S&D (15) CHINNICI Caterina
FAJON Tanja
FLAŠÍKOVÁ BEŇOVÁ Monika
GOMES Ana
GUILLAUME Sylvie
IOTOVA Iliana
KAUFMANN Sylvia-Yvonne
KYENGE Kashetu
LAURISTIN Marju
LÓPEZ AGUILAR Juan Fernando
MORAES Claude
NIEDERMÜLLER Péter
POST Soraya
SIPPEL Birgit
WEIDENHOLZER Josef
ECR (6) HALLA-AHO Jussi
KIRKHOPE Timothy
ŠKRIPEK Branislav
STEVENS Helga
TOMAŠEVSKI Valdemar
von STORCH Beatrix
ALDE (5) GRIESBECK Nathalie
HYUSMENOVA Filiz
in ‘t VELD Sophia
MICHEL Louis
WIKSTRÖM Cecilia
GUE/NGL (4)ANDERSON Martina
BJÖRK Malin
ERNST Cornelia
VERGIAT Marie-Christine
Verts/ALE (4) ALBRECHT Jan Philipp
CEBALLOS Bodil
JOLY Eva
SARGENTINI Judith
EFDD (4) BATTEN Gerard
CORRAO Ignazio
FERRARA Laura
WINBERG Kristina
NI (4)MAEIJER Vicky
TOSI Flavio
VILIMSKY Harald
VOIGT Udo

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rivedere alcune norme fiscali

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 luglio 2014

tasse“La Commissione Finanze e Tesoro si riunita per esaminare la conversione in legge del Decreto legge n° 91 del 2014 (A.S. n. 1541) recante disposizioni urgenti in vari settori produttivi. Nella relazione svolta sul provvedimento e nella discussione conseguente sono emerse alcune criticità, confermate nella seduta odierna di confronto con il viceministro Morando, che si ringrazia per la disponibilità al confronto e al dialogo. In particolare sono state sottolineate le norme attinenti alla reintroduzione dell’anatocismo, ossia la produzione degli interessi sugli interessi, l’abbassamento del capitale sociale delle società per azioni a 50 mila euro e il limite di 10 mila euro di investimenti per le imprese agricole per l’accesso al beneficio del credito di imposta, che rischia di tagliare fuori molte piccole imprese. La norma sulle Spa contraddice tutti i provvedimenti di questi ultimi anni tesi a rafforzare la patrimonializzazione delle imprese. La reintroduzione dell’anatocismo contraddice al divieto espresso sancito con la legge di stabilità 2014. Si proporrà alla Commissione Finanze, che largamente condivide queste valutazioni, di presentare emendamenti soppressivi”. Lo dichiara in una nota il senatore del Pd Claudio Moscardelli, componente della Commissione Finanze e Tesoro a Palazzo Madama.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal binomio Ratzinger/Berlusconi, al binomio Bergoglio/Renzi

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 luglio 2014

renzi-berlusconiNel suo intervento in occasione dell’insediamento del semestre italiano, Renzi ha dimostrato di avere preso le distanze da Berlusconi, berlusconismo e centrodestra, ragion per cui ha raccolto commenti favorevoli. Ma in Italia la musica cambia e tornano i tromboni a infastidire l’intera orchestra che cerca di suonare all’unisono. Si capisce immediatamente che Renzi sente sul collo il fiato grosso, ansimante, tipico di chi si trova nella fase terminale del percorso politico. Si tratta di una contraddizione che rischia di inficiare i progetti di riforme e l’attuazione del programma di ripresa economica. Il pregiudicato Berlusconi è la palla al piede della buona volontà di Renzi, mentre lo stesso Matteo dimostra, ancora, di non sapersi liberare dell’ombra malefica che lo circonda. Mi duole proporre un parallelo che non vuole essere blasfemo, ma semplicemente realistico.Questo fiato sul collo che ridimensiona l’operato di Renzi, somiglia tanto al medesimo fiato sul collo che incombe su Papa Francesco: è il fiatone di Ratzinger, che, pur non apparendo ufficialmente, condiziona l’opera rinnovatrice di Francesco. Se non sentisse il fiatone del predecessore emerito, non avrebbe mai sostenuto che “…il comunismo ci ha rubato la bandiera”. Si tratta della bandiera spirituale della Chiesa dei poveri, ma una affermazione che, con tutto il rispetto per Papa Francesco, non mi sento di condividere né di sforzarmi a capire. Nella bandiera comunista, quella che sventola nelle feste dell’Unità, c’è il rosso porpora della battaglia, ma non c’è Cristo, per una scelta laica che in troppi hanno interpretato in senso anticlericale.Le parole di Papa Francesco non chiariscono nulla, anzi peggiorano la situazione proprio nelle contraddizioni che vediamo annunciarsi dall’altra parte del Tevere.La bandiera del Cristo dei poveri è saldamente in mano a quei sacerdoti che combattono giorno dopo giorno negli angusti anfratti del “mondo dei vinti” e garrisce alta sospinta dal vento della santità di Mons. Oscar Romero, per il quale Ella, Santo Padre, ha sbloccato il processo di beatificazione, dopo che il suo predecessore, oggi emerito, ne aveva bloccato l’iter.La Teologia della Liberazione rappresenta, oggi, ciò che in tempi passati rappresentarono il monachesimo e i giganti della santità, in quel periodo buio della Chiesa impegnata nelle lotte per le investiture, nella crociate, nel potere temporale e, infine, nell’Inquisizione, paradossalmente chiamata “santa”.
Nella bandiera issata dalla TdL, Cristo è presente, anche se si tratta di una immagine di Cristo lontana dalle icone dell’opulenza, mostrando un Cristo povero, mendico, straccione, affamato, assetato, negletto, sfruttato, umiliato nella persona e nell’anima, come sono i fedeli ai quali si rivolgono i sacerdoti dell’America Latina, ispirati dal loro protettore Oscar Romero, ma è un Cristo pronto a perdonare, ad amare, forte di quel “manifesto” dell’uguaglianza rappresentato dal Discorso della Montagna con le Beatitudini che rappresentarono la più grande rivoluzione sociale che mai il pianeta Terra abbia visto.Si tratta di valori che nessuno potrebbe mai rubare, perché messi a disposizione di tutti gli uomini di buona volontà.
Ora tocca a Renzi, che non ha, ancora, capito che l’epoca del duetto Ratzinger/Berlusconi, dopo aver fatto tanti danni, è finita, e sarà la Storia ad esprimere le sue valutazioni di rigorosa condanna. Ora c’è il duetto Begoglio/Renzi sui quali è riposta la speranza della stragrande maggioranza della popolazione, quella che vive di lavoro, fatica, sudore, e che non riceve l’uso dei propri diritti, perché soverchiati dai doveri, mentre una sparuta minoranza, che dall’accoppiata Ratzinger/Berlusconi, ha ricevuto battesimi formali in mondo visione, sostegno, appoggi, condoni, sanatorie, scudi fiscali, con lo IOR sempre pronto a coprire le truffe. Se nel campo ecclesiale c’è la “Teologia della Liberazione” che sosterrà, come sostiene, i diritti dei più deboli, nel campo laico e civile comincia ad emergere la “Politica della Liberazione”, che sta già dando i suoi frutti, con arresti e carcerazioni che mirano alla “Liberazione” del palcoscenico sociale dei profittatori che hanno devastato la nazione, l’economia, il lavoro, l’etica, la morale, pilotando lo sviluppo verso la competizione, rinnegando la cooperazione, per poter vincere “facile” disponendo della forza del denaro che non genera lavoro. (Rosario Amico Roxas)

 

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »