Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Archive for 12 luglio 2014

Red Bull Cliff Diving World Series 2014

Posted by fidest press agency su sabato, 12 luglio 2014

red bullKragerø, Norway, is ready for the 2014 Red Bull Cliff Diving World Series on July 12 In a land famous for its Vikings, the ‘pearl of coastal towns’ welcomes another set of adventurers ready to take to the sea in an attempt to conquer. 14 men and eight women will dive from 27m and 20m respectively into a floating arena of boats and ships on Saturday afternoon. The holidaymakers in Scandinavia’s summer hot spot are ready to see cliff diving par excellence, as the athletes launch from a skerry in order to determine the half-time leader of the 2014 World Series.New faces on the podium, new high scores and personal bests – the sixth season has so far exceeded all expectations and the Kragerø archipelago will be host to the second stop of the first-ever Women’s World Series, which has taken the sport to a whole new level. After the kick-off competition to find a female World Series champion in Texas, the ladies get their next chance to show diving grace from two times the Olympic height. In the men’s fight for the title, the question is, will anybody be able to dispute Gary Hunt’s overall lead? He won four years ago in Kragerø and has taken back-to-back wins in Texas and Ireland. Can he make it a hat-trick here in Norway? In the southernmost municipality of the county of Telemark, and amidst almost 500 islands, islets and skerries, a 27m tall rock will be the focal point of high diving this weekend. The athletes’ breathtaking twisting and flipping action will only be stopped by entry into the Skagerrak strait at almost 90kph. Expressionist painter Edvard Munch found his personal “pearl of coastal towns” in Kragerø and, on Saturday, a special group of people are in town to search for their very own pearl. The cliff diving action starts on July 12 at 1pm local time.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Justice, Fundamental Rights and Citizenship

Posted by fidest press agency su sabato, 12 luglio 2014

Strasbourg Monday 14 July, from 19.00 to 20.30Room: Louise Weiss (LOW) N1.4. Following the election to the European Parliament of former Commissioner Viviane Reding, the committees on Civil Liberties, Justice and Home Affairs (LIBE), Legal Affairs (JURI) and Women’s Rights and Gender Equality (FEMM) will hold a hearing with Ms Martine Reicherts on Monday at 19.00, in Strasbourg.
Ms Reicherts, from Luxembourg, has been designated for the portfolio of Justice, Fundamental Rights and Citizenship. Her mandate is expected to last until the end of October, when a new Commission is to be set up.Following the hearing, the European Parliament will vote on Ms Reicherts’ appointment as Commissioner on Wednesday, 16 July, at 9.00.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano immigrazione

Posted by fidest press agency su sabato, 12 luglio 2014

labour-migration“Dopo l’accoglienza indegna dei minori migranti negli ultimi mesi, l’accordo raggiunto oggi alla Conferenza Stato-Regioni per il lancio di un Piano Immigrazione, in base alle prime informazioni circolate, rappresenta un passo avanti per garantire finalmente condizioni dignitose, in particolare per le migliaia di minori che devono essere adeguatamente protetti,” ha dichiarato Raffaela Milano, Direttore Programmi Italia-Europa di Save the Children.Nell’attuazione del Piano, Save the Children raccomanda che si risponda prioritariamente ai bisogni dei più vulnerabili, e in particolare dei bambini più piccoli che giungono con le loro famiglie, per la maggior parte in fuga da situazioni di conflitto come i 3.091 arrivati dalla Siria tra il 1 gennaio e il 30 giugno del 2014, e dei minori non accompagnati, 6.498 giunti nello stesso periodo, dopo aver affrontato da soli viaggi estenuanti e spesso varie forme di violenza.“Anche se rappresenta una svolta dal punto di vista operativo, il Piano non risponde alla totale assenza di una legge organica specifica per l’accoglienza e la protezione dei minori stranieri non accompagnati, alla quale Save the Children ha voluto rispondere lo scorso ottobre 2013 con una proposta di disegno di legge, presentata dai principali partici politici dei diversi schieramenti e ora assegnata alla I° Commissione della Camera (C. 1658). E’ indispensabile che il disegno di legge venga discusso e approvato al più presto per consentire una vera svolta nella gestione di un fenomeno che rappresenta una costante nel flusso degli arrivi via mare.”Secondo le stime di Save the Children, dal 1 gennaio 2014 all’8 luglio 2014 sono arrivati via mare in Italia complessivamente circa 70.921 migranti, per la maggior parte eritrei, siriani, egiziani, somali e sub sahariani, di cui almeno 11.746 minori (4.812 accompagnati e circa 6.934 non accompagnati).Al 24 giugno 2014 erano almeno 780 i minori non accompagnati ospitati in centri di prima accoglienza in condizioni spesso inaccettabili, ancora in attesa di collocamento in comunità a volte anche da settimane o mesi (537 in Sicilia, 144 in Puglia, 82 in Calabria. In particolare, 18 minori erano ospitati in centri per adulti: 10 al CARA di Bari, 8 in Centri di Accoglienza Straordinaria CAS – di cui uno in Provincia di Catanzaro e due in provincia di Taranto).
Save the Children, l’Organizzazione che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti, è presente e opera nelle regioni di sbarco del Sud Italia in collaborazione con UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees), IOM (International Organization for Migration) e Croce Rossa Italiana nell’ambito del progetto Praesidium, coordinato dal Ministero dell’Interno e finanziato dal Ministero dell’Interno Italiano e dall’Unione Europea. A partire dal mese di maggio 2014, Save the Children è intervenuta, in alcuni casi dove le condizioni nei centri di prima accoglienza per i minori stranieri non accompagnati in Sicilia erano particolarmente critiche, con la distribuzione di kit per l’igiene e beni di prima necessità. L’Organizzazione fornisce inoltre supporto e servizi ai minori migranti non accompagnati presso i 2 centri diurni Civico Zero a Roma e a Milano.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brunetta: una manovra correttiva da 20 miliardi?

Posted by fidest press agency su sabato, 12 luglio 2014

Ministro brunettaDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “Cerchiamo di capire come sta evolvendo la situazione dei conti pubblici italiani rispetto alle previsioni governative ed al quadro finanziario che dovrebbe guidare l’inizio dell’autunno.Il primo dato da considerare è l’andamento delle entrate. Sono cresciute, secondo il Mef dell’1,4%. La Nota di aggiornamento al Def ipotizzava, invece, una crescita implicita del 3,1%. Ne deriva che, se nei prossimi mesi non interverrà una correzione mancano all’appello circa 8 miliardi. Nel tendenziale di finanza pubblica, vale a dire le proiezioni relative all’anno in corso, il Governo scontava una spending review pari a 4,5 miliardi, addirittura 17 nel 2015. Si faranno? Sempre nel tendenziale sono scontate maggiori entrate, per oltre 10 miliardi, derivanti dalle privatizzazioni. Misure che dovrebbero ripetersi nel 2015 e nel 2016. Anche in questo caso non si registrano progressi. La collocazione in borsa di Finmeccanica è stata tutt’altro che positiva. Per Poste si profila un braccio di ferro dagli esisti incerti. Resta solo Eni, Enel e forse, Cassa depositi e prestiti. I mercati sono così recettivi, anche in vista degli stress test sulle banche che richiederanno, con ogni probabilità, aumenti patrimoniali più consistenti? Interrogativi molti. Risposte poche. Se si tirano le somme, le cifre da recuperare sono da capogiro, senza contare che molte misure assunte per decreto implicano clausole di salvaguardia che dovranno essere onorate.Lo squilibrio è intorno ai 20 miliardi. Come vi si farà fronte? Rispetto a questa prospettiva vi sono due possibili soluzioni: far finta di nulla ed occuparsi di altro, come le riforme istituzionali (importanti, ma forse non altrettanto urgenti) oppure costruire quell’arca che ci può salvare dal possibile diluvio”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »