Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Archive for 21 luglio 2014

Nuove selezioni di stagisti alla Commissione europea

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

stagisti europeiAnche quest’estate la Commissione europea, torna a convocare centinaia di giovani europei che vogliano cimentarsi con il lavoro della principale istituzione dell’Ue. I posti totali sono circa 1400, ma spalmati su due tornate, per un totale di circa 700 ognuna. Quella attuale, che si è aperta il 15 luglio, chiuderà il 29 agosto a mezzogiorno. Un mese e mezzo di tempo dunque per candidarsi a uno dei tirocini in partenza il 1° marzo 2015, con una durata di cinque mesi (si concluderanno infatti il 1° ottobre). Con un rimborso spese di tutto rispetto: circa 1070 euro lordi mensili. La tassazione dipende dalla normativa del Paese di origine, quindi è bene informarsi sul proprio status fiscale: ad esempio in Italia la percentuale dipende dal reddito familiare o dal fatto di risultare ancora a carico dei genitori. Un emolumento comuqnue niente male considerato che una stanza a Bruxelles porta via in media 4-500 euro di affitto al mese. Anche le spese di viaggio sono rimborsate: «I tirocinanti assunti possono ricevere un’indennità di viaggio in funzione della disponibilità di bilancio» è scritto sul regolamento dei tirocini. In genere è riconosciuto a chi abita a più di 50 chilometri da Bruxelles, ed è liquidato a fine tirocinio, o entro due mesi se si viene destinati a una sede diversa dalla capitale belga. Ci sono poi le assicurazioni malattia e infortuni, entrambe obbligatorie. Ma mentre la prima può essere liberamente sottoscritta dal tirocinante, la seconda rientra nel contratto di tirocinio stipulato (un decimo del premio lo paga infatti lo stagista).
La sede destinazione è normalmente quella principale di Bruxelles, ma non si escludono altre agenzie o distaccamenti dagli uffici centrali: si può per esempio essere assegnati alla «European External Action Service» o alla «Executive Agency for Competitiveness and Innovation» spiegano sul sito. Quanto ai requisiti per candidarsi, fermo restando che restano fuori tutti gli ex tirocinanti presso istituzioni europee (per un minimo di sei settimane, anche nel caso in cui non fosse prevista una indennità), non sono granché stringenti: possono fare domanda i laureati – almeno – triennali con una conoscenza fluida di due lingue europee, di cui una deve essere l’inglese, il tedesco o il francese. I requisti linguistici si intensificano per chi opta per un tirocinio nel dipartimento per le traduzioni (il Translation Directorate General). In questo caso le lingue salgono a tre, perché oltre alle due per le traduzioni è obbligatorio anche essere madrelingua di un idioma ufficiale Ue.
Per candidarsi sono previsti due step: la registrazione al sito (qui) con username e password e il caricamento della domanda, da formulare in inglese, attraverso cui si riassume il proprio curriculum vitae. A quel punto i selezionatori esaminano i profili, stralciando quelli che non rispettano le caratteristiche necessarie. Viene quindi stilata una graduatoria sulla base dei risultati accademici, delle conoscenze linguistiche e delle altre skill riportate nel file di domanda. Finiscono nella shorlist finale circa 2.800 candidati, il famoso Blue Book da cui poi le varie unità della Commissione attingono stagisti in base «ai propri criteri e bisogni del momento». A questi “finalisti” verrà richiesta anche la spedizione dei documenti ufficiali, per dimostrare quanto dichiarato, e potranno essere contattati per colloqui telefonici dai responsabili dei dipartimenti. Niente panico però: tutto il procedimento è pubblico, in ogni momento il candidato potrà consultare online lo status della propria selezione e aspettarsi di conseguenza una eventuale telefonata. Ai selezionati verrà infine spedita una lettera formale a ridosso dell’apertura dello stage (in questo caso entro febbraio del prossimo anno).
Si diceva che i tirocini sono sostanzialmente di due tipi: amministrativo o di traduzione, e che è possibile scegliere per una di queste alternative. In generale però, è chiarito sul sito, «il contenuto delle proprie mansioni dipende in larga misura dal dipartimento a cui si è assegnati», quindi «legislativo, ambientale, risorse umane» e così via. Ci si occuperà comunque principalmente di «organizzare meeting, conferenze, fare attività di ricerca, compilare report, seguire progetti» specificano. «Un importante arricchimento per la propria carriera» assicurato «dall’ambiente internazionale e multiculturale». Unico neo, assumendo un ruolo da funzionari pubblici, il lavoro futuro dentro la Commissione non dipende per gli stagisti dalla maturazione di questa esperienza – che potrebbe solo agevolare a livello di punteggio – ma da un regolare concorso.
Le statistiche del resto parlano chiaro: il percorso è molto ambito, le application sono raddoppiate rispetto al 2012 passando da 7mila per tornata alle 15mila dell’ultima chiamata. Un record di cui gli italiani sono in gran parte responsabili. Quasi 4mila quelli che si sono fatti avanti all’ultima tranche (più del doppio degli spagnoli, mentre i tedeschi erano 600). E il segno dei tempi che corrono (e della disoccupazione galoppante) è che l’anno prima erano meno della metà con 1400 domande – di cui 88 accolte – e che negli anni si sono sempre posizionati primi non solo a livello di richieste ma anche – per ovvi motivi di proporzione – per ammissioni. Se si tenta questa carta per smuovere la propria situazione lavorativa si è insomma in buona compagnia. (Ilaria Mariotti)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dove la terra brucia

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

dove la terra bruciaGiuseppe Galeani e Paola Cannatella Rizzoli Lizard Prezzo: € 6,99 Nascoste, invisibili, assenti: non si vedono donne a Jalalabad, prigione avvolta dal burqa.La liberazione della città afghana dai talebani ha portato nelle strade migliaia di miliziani armati (.) ma non ci sono donne tra chi fa la guerra, gestisce il potere, decide il futuro.Peshawar, Afghanistan, 26 ottobre 2001.A un mese dall’inizio delle ostilità tra Stati Uniti e talebani, Maria Grazia Cutuli attende il momento di andare a Kabul. Poco prima di realizzare il servizio più importante della propria carriera, la tenace e irrequieta inviata del ‘Corriere» fa un bilancio dei trentanove anni appena compiuti, trascorsi all’insegna di una profonda passione per un mestiere che l’ha portata, come reporter,in Ruanda, Bosnia, Costa d’Avorio e innumerevoli altri Paesi. Fino al giorno dell’agguato lungo la strada da Jalalabad a Kabul, quando, insieme con il giornalista spagnolo Julio Fuentes e altri due colleghi, Maria Grazia cade vittima di un delitto politico: un truce assassinio che spegne con uno sparo la voce appassionata di una delle più grandi reporter di guerra che l’Italia abbia mai avuto.Ebook ottimizzato per Tablet, Mac e PC

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I clienti di Avernos

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

avernosGeorges Simenon Adelphi  Prezzo: € 8,99. Una città, Istanbul, ancora avvolta, all’ini­zio degli anni Trenta, da un’aura di eccitante depravazione. Una giovane donna, Nouchi, candidamente perversa, serafica­mente crudele, e capace di sedurre chiunque senza mai concedersi a nessuno. Un uomo non più giovanissimo, distinto ma squattrinato, che si è lasciato irretire, una sera, nel night-club dove Nouchi lavorava come entraîneuse, e che lei manovra a suo piacimento. Un gruppo di sfaccendati – artisti, giornalisti, uomini d’af­fari, nobili decaduti, viveur di mezza tacca -, che si ritrovano nel ristorante di Avrenos e passano le notti a bere raki e a fumare hashish, e che di Nouchi sono tutti più o meno innamorati. Se Emmanuel Carrère (che ne ha tratto una sceneggiatura televisiva) ha potuto dichiarare: ‘”I clienti di Avrenos” è un capolavoro», è soprattutto perché di personaggi femminili sconcertanti come Nouchi non se ne incontrano molti nei romanzi di Simenon – e non solo. Non ha ancora diciott’anni, non è particolarmente bella, ha una faccia irregolare e ‘due occhi penetranti come punte di spillo»; ed è ben decisa a non conoscere mai più la miseria e la fame che hanno segnato la sua infanzia viennese. A questo scopo giocherà tutte le sue carte – anche le più rischiose. Di I­stanbul, dove bisogna soltanto ‘accettare la vita come viene», abbandonandosi ai suoi perfidi incantesimi, Simenon fa la cornice perfetta per le trame ambiziose e svagate della sua incantevole, implacabile protagonista.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il richiamo del cuculo

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

il richiamo del cuculoAutore: J.K. Rowling e Robert Galbraith Editore: Salani Editore Prezzo: € 8,99 Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Cormoran Strike riesce appena a guadagnarsi da vivere come investigatore privato: i clienti scarseggiano e le bollette si accumulano. Inoltre, dopo l’ennesimo scontro, la sua fidanzata l’ha lasciato e lui è costretto a dormire in ufficio. Finché non arriva John Bristow per proporgli un caso sorprendente: sua sorella Lula Landry, leggendaria top model morta pochi mesi prima, secondo lui non si è suicidata, ma è stata uccisa. Un indizio dopo l’altro portano Cormoran Strike sempre più dentro l’ambiente scintillante e spietato che ha assistito all’ascesa di Lula, e sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata, e che ora rischia di travolgere anche lui.
Un romanzo avvincente, irrinunciabile, ambientato in una Londra vivace e piena di atmosfera.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il padre infedele

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

il padre infedeleAutore: Antonio Scurati Editore: Romanzo Bompiani Prezzo: € 9,99. ‘Forse non mi piacciono gli uomini.» Il giorno in cui tua moglie, all’improvviso, scoppia a piangere in cucina, è una piccola apocalisse. Uno di quei giorni in cui la tua vita va in frantumi ma giunge, anche, per un attimo, a dire se stessa. E allora Glauco Revelli, chef di un ristorante blasonato, maschio di quaranta anni, padre di una figlia di tre, va alla ricerca della propria verità di uomo. Dall’ingresso nell’età adulta, l’innamoramento, la costruzione di una famiglia, la nascita e l’accudimento di una figlia, fino al disamore della moglie (che gli si nega dal momento del parto) e al ritorno feroce degli insaziabili demoni del sesso, tutto è passato in rassegna dal suo sguardo implacabile e commosso. Con Il padre infedele Antonio Scurati scrive il suo libro più personale, infiammato dal tono accorato della confessione e, al tempo stesso, il romanzo dell’educazione sentimentale di una generazione.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Civil Liberties Committee will hold a meeting on

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

BruxellesBruxelles Tuesday 22 July and Wednesday 23 July Room: József Antall (JAN) 2Q2 – Priorities of the Italian Council Presidency in the area of Justice and Home Affairs – presentation by the Minister for the Interior, Mr Angelino Alfano, and the Minister for Justice, Mr Andrea Orlando (Tuesday, 10.30 – 12.30) – State of play on the data protection reform: protection of individuals with regard to the processing of personal data, and the free movement of such data (general data protection regulation) and protection of individuals with regard to the processing of personal data by competent authorities for the purposes of prevention, investigation, detection or prosecution of criminal offences or the execution of criminal penalties, and the free movement of such data (directive) – presentation of the state of play and exchange of views (Tuesday, 16.45 – 17.30) – UK Opt Out – Protocol 36 of the Treaty of Lisbon – Preparatory work in view of the end of the transition period on 1st December 2014 – exchange of views with Commission and Council representatives (possibly, Tuesday 16.00 – 16.45)

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

St. Jude Medical cresce del 3% nel secondo trimestre 2014 e annuncia di aver siglato un accordo per l’acquisizione di NeuroTherm

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

st jude medicalSt. Jude Medical, Inc., multinazionale impegnata nello sviluppo di dispositivi medicali, ha annunciato in data odierna la sottoscrizione di un contratto definitivo per l’acquisizione di NeuroTherm, Inc., azienda privata, che produce terapie interventistiche per la gestione del dolore, al prezzo approssimativo di 200 milioni di dollari in contanti. La società inoltre ha registrato un fatturato netto di 1.448 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2014, con un incremento del 3 per cento rispetto al fatturato del secondo trimestre del 2013.
NeuroTherm è un’azienda operante su scala mondiale specializzata nel trattamento del dolore lombo-sacrale per mezzo dell’ablazione a radiofrequenza, un segmento del settore del dolore cronico in cui St. Jude Medical attualmente non opera. La società prevede di completare la transazione entro la fine del terzo trimestre, previo soddisfacimento delle condizioni di chiusura standard. NeuroTherm contribuirà al fatturato di St. Jude Medical nella misura di 10-15 milioni di dollari nel 2014. Escluse le spese associate all’acquisizione, questa transazione non inciderà sul rendimento consolidato per azione di St. Jude Medical nel 2014, dopodiché dovrebbe esercitare un effetto accrescitivo su base GAAP. “I prodotti per ablazione a radiofrequenza di NeuroTherm integreranno perfettamente il portafoglio di soluzioni per la gestione del dolore cronico di St. Jude Medical, permettendo alla nostra forza vendita di offrire ulteriori terapie interventistiche antalgiche che potrebbero fornire sollievo ai pazienti in una fase più precoce del trattamento del dolore cronico” ha dichiarato Michael T. Rousseau, chief operating officer di St. Jude Medical. “Quale unico produttore di dispositivi medicali che offre soluzioni per l’ablazione a radiofrequenza e la stimolazione del midollo spinale, questa acquisizione ci permetterà di offrire un maggior numero di opzioni terapeutiche ai pazienti di tutto il mondo colpiti dagli effetti invalidanti del dolore cronico.” Circa 1,5 miliardi di persone a livello mondiale soffrono di dolore cronico, più delle malattie cardiache, del cancro e del diabete messi insieme. L’onere finanziario associato al dolore cronico ammonta a 300 miliardi di dollari all’anno negli Stati Uniti e a 300 miliardi di euro a carico dei sistemi sanitari in Europa. Nel 2013 negli Stati Uniti sono stati diagnosticati 230 milioni di casi di dolore acuto e cronico e solo l’8 per cento circa di questi pazienti è stato sottoposto a terapia interventistica. L’ablazione a radiofrequenza è una procedura minimamente invasiva intesa ad attenuare il dolore dorsale per mezzo dell’interruzione del flusso di segnali nervosi originante dalle faccette articolari cervicali e lombari. La procedura prevede l’applicazione mirata di calore per lesionare il nervo o i nervi dolenti. Il trattamento è in uso da più di 25 anni e rappresenta una terapia antidolore interventistica da cui i pazienti possono trarre giovamento in una fase più precoce nel continuum di cura per il trattamento del dolore cronico, spesso prima della neurostimolazione o dell’intervento chirurgico. La tecnologia di punta di NeuroTherm consiste in un generatore di radiofrequenza multi-lesione che permette il monitoraggio della temperatura in tempo reale e la trasmissione continua di energia a ciascun sito target per accertare il trattamento completo di ogni singolo nervo spinale interessato. I prodotti della società sono disponibili in più di 65 Paesi. Il dottor Christopher R. von Jako, presidente e direttore generale di NeuroTherm, ha affermato: “Il primato detenuto da St. Jude Medical a livello globale nel ramo della gestione del dolore cronico rappresenta un ottimo mezzo tramite il quale offrire le tecnologie per ablazione a radiofrequenza di NeuroTherm a un numero più ampio di pazienti e specialisti nel trattamento del dolore. Siamo orgogliosi delle attività sviluppate da NeuroTherm e ringraziamo i nostri dipendenti e azionisti per la loro dedizione allo sviluppo di terapie interventistiche innovative per la gestione del dolore. Intravediamo un futuro promettente insieme a St. Jude Medical, in cui i nostri prodotti andranno ad integrare un portafoglio ineguagliato di soluzioni antidolore con prospettive di ulteriore crescita del mercato globale del dolore cronico non ancora pienamente sviluppato”.NeuroTherm è una società che sviluppa, produce e commercializza soluzioni per la gestione del dolore cronico.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »