Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Archive for 23 luglio 2014

Veicoli elettrici: grandi opportunità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 luglio 2014

veicolo elettricoGli ioni di litio (Li-ion) sono la scelta preferita per la chimica delle batterie nel mercato dei veicoli elettrici (EV), offrendo buone prestazioni e sicurezza. Pertanto, esistono solide opportunità per i produttori di prodotti chimici e materiali per tecnologie Li-ion in tutto il mondo. Dopo il 2020, si affermeranno prodotti chimici per batterie e materiali di nuova generazione per applicazioni EV, riducendo l’importanza delle tecnologie Li-ion sul ​​mercato. Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Global Analysis of the Electric Vehicles Lithium-ion Batteries Chemicals and Materials Market”, rileva che il mercato ha prodotto entrate per 381,9 milioni di dollari nel 2013 e stima che questa cifra volerà fino a quota 7.600 milioni di dollari nel 2020. Lo studio riguarda materiali catodici attivi, materiali anodici attivi, miscele di elettroliti, separatori e leganti. “Le entrate cresceranno a un tasso rapido poiché la maggiore fiducia nei motori elettrici, i nuovi standard giuridicamente vincolanti sui carburanti e i progressi nella tecnologia delle batterie Li-ion incoraggiano le case produttrici a produrre più veicoli che utilizzano motori con diversi gradi di elettrificazione, – afferma Camilo Castañeda, analista di Frost & Sullivan. – Per aumentare la propria fetta di entrate, gli operatori del mercato possono valutare alleanze e acquisizioni per accelerare lo sviluppo di chimiche per le batterie Li-ion e fornire una più ampia gamma di materiali che combinino elevate prestazioni con bassi costi.” Offrire prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion a prezzi accessibili sarà particolarmente importante, considerando che attualmente il costo rilevante delle batterie Li-ion rappresenta la sfida più importante per il mercato globale dei veicoli elettrici. Una volta realizzato questo obiettivo, e dopo aver scalato la produzione delle batterie Li-ion, si potranno sviluppare veicoli elettrici meno costosi con buone prestazioni – sebbene non paragonabili a quelle dei veicoli a benzina. I produttori di prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion dovranno anche gestire l’effetto negativo delle opinioni contrastanti dei consumatori riguardo ai veicoli elettrici. Mentre alcuni consumatori associano i veicoli elettrici a qualità positive come il rispetto dell’ambiente e l’innovazione, molti ritengono i veicoli elettrici scomodi a causa della scarsa durata delle batterie, autonomia chilometrica e infrastruttura di ricarica. “Anche le grandi aziende che sviluppano prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion hanno bisogno di vaste competenze tecniche per sfruttare il potenziale del mercato, – osserva Castañeda. – Pertanto, focalizzarsi sul rafforzamento delle capacità tecniche per soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di veicoli elettrici sarà un ingrediente fondamentale per il successo nel mercato.” Lo studio “Global Analysis of the Electric Vehicles Lithium-ion Batteries Chemicals and Materials Market fa parte del programma Chemicals & Materials Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: “Plastics in Automotive Glazing Market in Western Europe and North America”, “Light-weighting Role of Performance Plastics in the European Automotive Market”, “Global Analysis of the Automotive Refinish Coatings Market” e altri. Tutti i servizi di ricerca compresi nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Red Bull Cliff Diving World Series on July 26

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 luglio 2014

red bullA high cliff, water and a speedo – that’s what’s needed for a cliff dive and that’s exactly what the fifth stop of the World Series on the circular-shaped Vila Franca do Campo islet offshore from São Miguel in the Azores archipelago has to offer. An impressive monolith of volcanic stone and the outside crater walls serve as take-off points for breathtaking cliff dives. The two previous competitions on Portuguese soil have seen Artem Silchenko and Gary Hunt – both World Series champions – take victory. The Englishman is in perfect shape and leads the standings, while the Russian fights with a mean shoulder injury. Will the “Princess Ring” produce a new winner?
Going into the second half, the 2014 World Series also returns to its pure and most fascinating natural side. Diving from a 28m cliff face without the support of a rock solid platform creates a special thrill and challenge for the world’s top athletes. A foreign feeling to those rather new in the sport, adjustments to the regular diving routine for everyone, even the experienced athletes. Cliff diving’s wonder boy, Jonathan Paredes, jumped onto the podium in only his third competition in 2013 and has placed second and third already this season; he is in great form and will definitely want to have a say in the results in Portugal. Besides the Mexican, America’s ‘turbo spinner’ Steven LoBue understands his five somersault dive pretty well and claims podium after podium lately. Gary Hunts, Artem Silchenkos and Orlando Duques of cliff diving, be warned – the new kids on the rocks are about to take over! The almost perfectly round islet less than one kilometre from the coastline of São Miguel – locals call it “Princess Ring” – is the ideal venue to explore this pure sport and dive straight from the cliffs. Only for the more difficult optional dives will the athletes use the platform construction placed above the ocean. Situated in the middle of the Atlantic – 1,369km west of the European mainland – the Azores archipelago comprises nine islands spread over three groups. This territory symbolizes the beginning of the grand adventure of discovery that began in the fifteenth century and led the Portuguese to have a presence in the four corners of the world. Of volcanic origin, the Azores are undoubtedly one of the last paradises in Europe – appearing often in legends of the lost continent of Atlantis. Nothing to lose have the wildcard divers who are invited for the acrobatic three-second flights into the Atlantic Ocean. Andreas Hulliger, from Switzerland, has his first appearance in a World Series competition; Alain Kohl from Luxembourg, America’s Kyle Mitrione and the Ukrainian Sasha Kutsenko complete the list of wildcards. Five international judges, among them for the first time this year Russia’s world famous Olympic diver Dmitri Sautin, will judge all 14 divers’ performances, in which they achieve speeds of 85kph. The fifth competition of the season, the third in a row on the volcanic nature reserve starts Saturday, July 26, at 10am local time.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il profilo del viaggiatore cinese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 luglio 2014

China-Eastern-AirlinesHotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, svela il profilo del viaggiatore internazionale cinese secondo i dati emersi dall’ultima edizione del Chinese International Travel Monitor (CITM), analisi basata su un campione di oltre 3.000 viaggiatori cinesi e 3.000 albergatori in tutto il mondo che indaga aspetti in continua evoluzione dei comportamenti di viaggio della popolazione cinese e permette di scoprire come l’industria globale del turismo stia cercando nuove soluzioni per ottenere i massimi benefici da questo nuovo mercato.
In media, i viaggiatori cinesi stanno facendo più viaggi rispetto al passato: nel 2014 hanno infatti dichiarato di aver fatto in media 4,67 viaggi negli ultimi 5 anni, mentre nel 2013 dichiaravano di averne fatti 3,53.La spesa media durante i viaggi all’estero, escludendo il pernottamento, è, per il 15% degli intervistati, di più di 10.000 CNY al giorno (circa €1.200), mentre il 2% dichiara di spendere oltre 50.000 CNY al giorno (circa €6.000). La spesa media giornaliera si attesta sui 6.707 CNY (circa €805).I viaggiatori cinesi dichiarano che la durata media dei loro viaggi all’estero è di una-due settimane (51% degli intervistati); nel caso di viaggi per incontrare amici e parenti o per ragioni di studio, i soggiorni sono mediamente più lunghi (1,6 settimane), mentre i viaggi di piacere sono in genere più corti (1,4 settimane).Secondo gli albergatori, la durata media dei soggiorni dei viaggiatori cinesi è di 2-3 notti (58%), il 28% pernotta una sola notte, e solo l’11% prolunga il proprio soggiorno per 4-6 notti, segno evidente che i viaggiatori cinesi preferiscono visitare più di una destinazione in occasione dei propri viaggi all’estero.Il governo cinese, attraverso un piano strategico lanciato nel 2013, sta inoltre incoraggiando la popolazione a concedersi delle vacanze, rafforzando le leggi esistenti sul rimborso delle ferie. Questi provvedimenti, uniti alla maggiore capacità di spesa, potrebbero portare nei prossimi anni ad un cambiamento nelle abitudini di viaggio dei viaggiatori cinesi.Il CITM ha identificato anno dopo anno una tendenza crescente da parte dei viaggiatori cinesi a non unirsi a gruppi organizzati, ma a preferire viaggi indipendenti (lo dichiara il 67% del campione intervistato rispetto al 62% nel 2013). Questo cambiamento è rilevato anche dagli albergatori, che dichiarano che il 71% degli ospiti cinesi viaggia in modo indipendente.I viaggi con il partner e i figli sono l’opzione più popolare tra i viaggiatori cinesi (54%), seguiti da quelli in compagnia di membri della famiglia (46%) e amici (45%).

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le priorità della Presidenza italiana discusse nelle commissioni parlamentari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 luglio 2014

consiglio europeoIl 22 e il 23 luglio, i ministri italiani hanno illustrato le priorità della Presidenza italiana del Consiglio nelle varie commissioni parlamentari. Questo testo sarà aggiornato quotidianamente.
Libertà civili: immigrazione e protezione dei dati fra le priorità
Dinanzi ai membri della commissione per le libertà civili, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha dichiarato che alcune delle priorità della Presidenza italiana sono: il contrasto dell’immigrazione con “azioni che portino a risultati” nel breve, medio e lungo termine, la lotta al traffico di essere umani, alla corruzione e al terrorismo, come pure contro i crimini dovuti all’odio, alla xenofobia e alla discriminazione. Rispondendo alle domande dei deputati in materia di controllo alle frontiere e immigrazione, ha detto che “responsabilità e solidarietà devono andare di pari passo”, sottolineando inoltre la necessità di una maggiore cooperazione tra l’UE e i paesi africani di origine e di transito degli immigrati.Sempre martedì, Andrea Orlando, ministro della Giustizia, ha detto che la Presidenza italiana si propone di compiere progressi sui temi della riforma della legislazione sulla protezione dei dati personali e sullo scambio di dati con paesi terzi, della Procura europea e della cooperazione in materia civile e penale. “Cercheremo di raggiungere una strategia comune durante la Presidenza” sulla protezione dei dati, ha aggiunto il ministro, assicurando che la Presidenza terrà conto del “diritto all’oblio”, alla luce della recente sentenza della Corte di giustizia europea (CGE). Per quanto riguarda la conservazione dei dati, ha ricordato che il Consiglio è in attesa di una proposta dalla Commissione, a seguito della sentenza della Corte di giustizia che ha dichiarato non valida la direttiva del 2006.
Problemi economici: “riorientarsi sui fattori che possono creare crescita”
Martedì, il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha presentato ai deputati della commissione per i problemi economici e monetari una strategia di crescita fondata su “tre pilastri”: una migliore integrazione dei mercati, riforme strutturali e investimenti. “La strategia dell’UE per il 2020 deve essere riorientata verso fattori che possano creare crescita”, ha detto il ministro, aggiungendo che la creazione di un fondo d’investimento a lungo termine dell’UE, la lotta contro il riciclaggio di denaro, l’evasione fiscale e l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie saranno settori chiave del lavoro legislativo.La disoccupazione giovanile occuperà i primi posti dell’agenda, ha affermato Padoan, rassicurando i deputati che gli ponevano domande su una possibile riforma della Troika – formata da Commissione europea, BCE e FMI – su quanto farà la Presidenza per alleviare la stretta creditizia, in particolare per le piccole e medie imprese, sulle sue opinioni in merito al deficit di bilancio e sulla flessibilità della spesa. Nelle sue risposte, il ministro ha sottolineato che è possibile ottenere risultati improntanti con una migliore applicazione delle regole esistenti e imparando dalle migliori prassi degli altri paesi dell’UE.
Trasporti: negoziati sul quarto pacchetto ferroviario e sui “mega trucks” da riavviare al più presto
Il dibattito di martedì con Maurizio Lupi, ministro per le infrastrutture e i traporti, è iniziato con un minuto di silenzio per le vittime del volo MH17 della Malaysia Airlines, chiesto dal nuovo presidente della commissione per i trasporti e il turismo, Michael Cramer (Verdi/ALE, DE). Lupi ha ribadito che il trasporto e le infrastrutture di trasporto rappresentano le priorità vitali per la crescita e lo sviluppo. Ha quindi sottolineato che la Presidenza si propone di avviare i negoziati con il Parlamento sui documenti del “pilastro tecnico” del quarto pacchetto ferroviario e insisterà presso il Consiglio anche per ottenere progressi sul “pilastro politico”. Le proposte sul Cielo unico europeo (CUE) avranno un grande impatto sullo scenario del settore industriale e la Presidenza, ha dichiarato il ministro, incoraggerà il dibattito sul pacchetto dell’aggiornamento delle regole sul CUE, denominato SES2+. La Presidenza, ha proseguito, mira anche a completare i negoziati con il Parlamento sui fascicoli riguardanti le dimensioni dei veicoli (“mega trucks”) e a proseguire il lavoro sulle norme di applicazione transfrontaliera.
I deputati hanno chiesto al ministro Lupi di chiarire la linea temporale riguardante i progressi sul pacchetto ferroviario, sottolineando che le trattative sul cosiddetto “pilastro tecnico” dovrebbero iniziare il prima possibile. Hanno inoltre chiesto in che modo si possano ottenere i progressi sulle proposte sui servizi portuali, sulla sicurezza stradale, sui documenti del pacchetto aeroporti, sulla proposta e-call e su come gli sforzi per combattere i cambiamenti climatici possano essere posti al centro delle politiche dei trasporti.
Sviluppo: Il sostegno umanitario rappresenta la prima priorità della Presidenza
“Il sostegno umanitario rappresenta la prima priorità della Presidenza nel settore dello sviluppo”, ha dichiarato martedì il vice-ministro degli Affari Esteri, Lapo Pistelli, dinanzi alla commissione per lo sviluppo. La Presidenza, ha proseguito, si concentrerà anche sul rafforzamento del legame tra l’assistenza umanitaria e la protezione civile, migliorando la protezione per i gruppi vulnerabili in situazioni di emergenza e intensificando il coinvolgimento del settore privato nella fornitura di aiuti umanitari. Gli argomenti discussi con i deputati europei hanno spaziato dai vincoli di bilancio dell’Unione europea in materia di aiuti umanitari ai legami tra la politica di sviluppo e immigrazione come pure le prospettive per il quadro di aiuti allo sviluppo dopo il 2015.
Occupazione: contrastare la disoccupazione giovanile, la povertà e l’esclusione sociale
Nel dibattito con i deputati della commissione per l’occupazione e gli affari sociali, il ministro per le Politiche Sociali, Giuliano POLETTI, ha dichiarato che la Presidenza perseguirà una crescita inclusiva e sostenibile, per affrontare le sfide occupazionali e “riconquistare la fiducia dei cittadini europei”. I deputati hanno accolto con favore l’ambizioso programma della Presidenza, che mira a contrastare la disoccupazione giovanile, la povertà e l’esclusione sociale. La Presidenza si propone, tra l’altro, di porre fine al lavoro sommerso, di aiutare i disoccupati aumentando la loro mobilità attraverso l’iniziativa EURES e di fornire una migliore tutela ai marittimi. Il ministro si è quindi impegnato a raggiungere un accordo in Consiglio su queste tematiche.
I deputati hanno convenuto che la lotta contro l’occupazione giovanile deve rappresentare una priorità fondamentale, pur auspicando misure più concrete e adeguate. Stimolare la mobilità della forza lavoro non è di per sé una soluzione alla disoccupazione, hanno aggiunto, e la maggiore mobilità dovrebbe essere integrata da misure per ridurre la burocrazia, allo scopo di aiutare le piccole imprese a creare più posti di lavoro di qualità. I deputati hanno invitato la Presidenza ad affrontare le discrepanze delle competenze sul mercato del lavoro attraverso l’istruzione e la formazione. Infine, hanno sottolineato che la dimensione sociale non dovrebbe essere un fattore secondario per il raggiungimento della crescita economica. Chiudendo il dibattito, il Presidente della commissione Thomas Händel (GUE/NGL, DE) ha voluto evidenziare che sia il Parlamento sia la Presidenza devono garantire che il programma REFIT della Commissione non comprometta l’attuale occupazione e i diritti sociali.
Commissione per gli affari costituzionali: la trasparenza rappresenta una priorità
Tra le priorità della Presidenza, presentati martedì alla commissione per gli affari costituzionali dal Sottosegretario di Stato agli affari europei Sandro GOZI, figurano i diritti fondamentali che devono essere un punto focale dell’agenda politica, per allinearsi alla richiesta di cambiamento formulata dai cittadini con le elezioni europee. Il Sottosegretario ha quindi evidenziato la necessità di rivedere i progressi nell’applicazione del trattato di Lisbona e le modalità per incrementare la cooperazione interistituzionale.I deputati hanno richiesto una maggiore trasparenza, in particolare sui procedimenti del Consiglio e della Corte di giustizia, sulla sussidiarietà, sulla sede del Parlamento europeo, sul registro pubblico UE per i lobbisti (Registro per la trasparenza) e sull’implementazione dello strumento dell’Iniziativa dei cittadini europei.
Prossime tappe
La Presidenza Italiana concluderà il giro di presentazioni delle sue priorità nelle commissioni parlamentari a settembre.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »