Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 25 luglio 2014

Wind energy project to bring investment of €220 Mio to Portugal, boosting country’s renewable energy cluster

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

lisbonaLisbon/ Essen, Ventinveste, a consortium of some of Portugal’s top energy and engineering companies, and Ferrostaal GmbH, a project developer with investments worldwide, will build four wind farms in the country, in a €220 million investment that will strengthen the country’s renewable energy cluster.Project Ancora, as the venture is known, will comprise a combined 171,6 MW that will have a starting tariff of €68/MWh, a challenge to the promoters, as these are among the lowest wind tariffs in the country. The average wind tariff in Portugal is €93/MWh, according to ERSE, the country’s energy markets regulator.The farms will entail a total 84 wind energy turbines, which will be produced in Oliveira de Frades and in Vagos, in Northern Portugal. Construction will begin immediately after the financial closing of the agreement, which is expected to take place in the 4th quarter of the year and the connection to the grid is planned to occur in a sequence spanning from mid-2015 to the middle of 2016.Ventinveste – whose members include Galp Energia, Martifer, Efacec and Senvion (formerly Repower) – and Ferrostaal who are advised by renewable energy asset management experts Ferrostaal Capital, will each hold a 50% share in the project.
Ferrostaal is a technology-independent, multi-vendor and supplier-independent provider of industrial services with operations worldwide. As a project developer, the company is active in the areas of petrochemicals, wind power, lighting solutions, air technology, oil & gas as well as select industries. As a service and sales partner to international manufacturers, the company deals in machinery and equipment for recycling, packaging, rail transport, laboratory technology and printing, as well as with pipes and piping accessories. In the automotive field, Ferrostaal develops tailor-made processes and operates entire module assemblies for international automobile manufacturers and suppliers. Some 3,600 employees combine decades of industrial expertise with financing competence on behalf of the customers. Ferrostaal has own companies in around 40 countries.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Red Bull Cliff Diving World Series 2014

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

redbullredbull1The 2014 Red Bull Cliff Diving World Series goes pure in Portugal on July 26 When the circular-shaped islet of Vila Franca do Campo on the Azorean island of São Miguel in the middle of the Atlantic hosts World Series competition, the sport of cliff diving returns to its roots – a high cliff, water and 14 of the world’s best athletes. It will be directly from an impressive monolith of volcanic stone and a cliff face on the outside crater wall of the islet that the divers will take off. Pure cliff diving in the required rounds, only for the more difficult optional dives will the athletes use the platform construction placed 28m above the ocean. Going into the second half of the season, the 2014 World Series returns to its pure and most fascinating natural element – a special thrill for this elite group of athletes – and the first training session at the “Princess Ring”, as the locals call the venue, was spiced up with challenging conditions in Europe’s weather lab. The two previous competitions on Portuguese soil have seen Artem Silchenko and Gary Hunt – both World Series champions – take victory. The Englishman is in perfect shape and leads the standings, while the Russian fights on despite a shoulder injury. Will the “Princess Ring” produce a new winner? The fifth stop of the season – and the third year in a row that the volcanic nature reserve has hosted cliff diving competition – starts Saturday, July 26, at 10am local time – it doesn’t get any purer than this! Red Bull Cliff Diving World Series 2014 It’s pure, it’s fast and it takes your breath away. Cliff divers leap aesthetically from almost three times the Olympic height and hit the water at speeds of 85kph, protected only by their concentration, skill and physical control. Since 2009, the Red Bull Cliff Diving World Series has featured the biggest talents, the most promising newcomers, and since 2013 has also provided a platform for women. Seven tough competitions for the men, three challenges for the women – in its sixth season this jaw-dropping sport will hit new as well as proven ground in the Caribbean, the continents of North and South America and Europe between May and October to determine a new champion for both men and women. Maurice Lacroix is the official watch partner of the 2014 Red Bull Cliff Diving World Series. (redbull)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Japanese woodblock prints

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

Christie’sLondon 8 King Street, St. James’s LondonChristie’s is pleased to announce an online-only auction of Japanese woodblock prints, including a private English collection of prints by the ingenious artist Utagawa Kuniyoshi (1797-1861), which opens for bids on 24 July and runs until 7 August. Comprising 146 lots, with estimates starting at £600, this sale provides new and established collectors and enthusiasts with a rare opportunity to not only acquire some of Kuniyoshi’s best and rarest designs but also to choose from an array of dynamic works by many of the other most famous Japanese printmakers including Kitagawa Utamaro (1753-1806), Utagawa Hiroshige (1797-1848) and Kawase Hasui (1883-1957).

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World Jewish Congress urges Italy to refuse accreditation of ‘anti-Semitic’ Hungarian envoy

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

ronaldlauderfrance-020613NEW YORK – The head of the World Jewish Congress (WJC) on Thursday said that appointment of Hungarian far-right publicist Péter Szentmihályi Szabó as Hungary’s ambassador to Italy was “clearly an affront to Jews”. WJC President Ronald Lauder urged Italy to refuse the accreditation of Szentmihályi Szabó, who has penned anti-Semitic texts in the past. “A man who suggests that Hungary’s Jews are ‘agents of Satan’, ‘greedy, envious, evil and ugly’ is not fit to represent his country abroad, and Prime Minister Viktor Orbán would be well-advised to withdraw this man as soon as possible and look for a person who is suitable for this job,” said Lauder.“It is particularly sad and irritating that Hungary, which declared 2014 as Holocaust memorial year, is once again in the news with this sort of thing. How can an anti-Semite represent a government whose leader pledged a policy of zero tolerance toward anti-Semitism?” Lauder asked, referring to Orbán’s speech before the World Jewish Congress Plenary Assembly in Budapest in May 2013. He said decisions such as this would do further damage to Hungary’s reputation abroad and “does not inspire confidence that the Orbán government means business when it says it will fight anti-Semitism.”The WJC leader expressed hope that, given Italy’s history and strong commitment to fight racial hatred and anti-Semitism, the Italian government would not accept an outspoken extremist and Jew-hater as a member of the diplomatic corps in Rome.The appointment by Budapest of the 69-year-old Szentmihályi Szabó comes after a recent decision by the Hungarian government to build a controversial World War II monument that obfuscates Hungary’s role in the deportation of Jews to the Nazi death camps in 1944.
The World Jewish Congress (WJC) is the international organization representing Jewish communities in 100 countries to governments, parliaments and international organizations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Une campagne européenne : nos interventions dans les médias (Novembre 2013 – Juillet 2014)

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

De la publication du Policy Paper “Quels rapports de force politiques au sein du prochain Parlement européen ?”, tout juste six mois avant les élections européennes, à l’élection de Jean-Claude Juncker à la tête de la Commission européenne, le 15 juillet 2014, les présidents, le directeur et l’équipe de Notre Europe – Institut Jacques Delors ont fait 181 apparitions médiatiques portants sur les enjeux des élections dans les médias de 22 pays : Australie, Allemagne, Belgique, Canada, Danemark, Espagne, Estonie, États-Unis, Finlande, France, Grande-Bretagne, Grèce, Italie, Japon, Pays-Bas, Pologne, Portugal, Roumanie, Slovaquie, Slovénie, Suisse, et Turquie. parlamento europeoCes apparitions sont réparties comme suit :
– presse écrite : 83
– presse en ligne : 50
– médias audiovisuels (radio et télévision) : 48
La plupart des interventions médiatiques ont porté sur la montée des populistes en Europe (un tiers des interventions médiatiques hors France), sur l’impact des normes européennes au niveau national, sur l’euro ou encore sur la nomination du président de la Commission européenne.
Notre Europe – Institut Jacques Delors intervient régulièrement dans les médias européens et internationaux, par la voix de ses présidents, de son directeur et de son équipe. Cela nous permet de valoriser nos travaux et de prendre position dans les principaux débats d’actualité. Cette revue de presse fait donc état des apparitions du directeur, Yves Bertoncini et des membres de l’équipe, ainsi que du président en exercice, António Vitorino. Les interventions de Jacques Delors, notre président fondateur, et de Pascal Lamy, notre président d’honneur, sont comptabilisées à part, sauf lorsqu’elles sont directement ou indirectement associées à l’Institut.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reporting Grant Programme

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

gates foundationThe European Journalism Centre (EJC) is pleased to announce that it has received over 250 applications in the fourth round of the Innovation in Development Reporting Grant Programme.Over the next eight weeks, the EJC will evaluate the entries and inform all applicants of the status of their application(s). Due to the large number of submissions, we will however not be able to give individual feedback to unsuccessful candidates. Shortlisted applicants will then have one month’s time to submit a complete proposal and provide any necessary supporting documents. The grants winners will be announced in November. Interested journalists, who did not get around to pitching their development reporting idea in time should stay tuned for updates about the next submission deadline:“In common agreement with the Bill and Melinda Gates Foundation, we are very optimistic that we will continue this grant programme next year. Stay tuned for updates, as the next submission deadline is likely to be announced at the end of 2014. Seeing the immense and authentic interest from media houses and freelance journalists to play a greater role when it comes to social change, we think it is crucial to continue supporting this field”, says EJC Director Wilfried Ruetten.The Innovation in Development Reporting Grant Programme (IDR) was launched in January 2013 by the EJC with support from the Bill & Melinda Gates Foundation, to award funding to a selection of state-of-the-art reporting projects of great impact and high visibility. 41 Grants have been awarded since the launch of the programme in 2013. A showcase of these projects can be seen here.The European Journalism Centre (EJC) is a non-profit international foundation with the remit to improve, strengthen, and underpin journalism and the news media. This mission has two main aspects: On the one hand, it is about safeguarding, enhancing, and future-proofing quality journalism in Europe and on the other hand, it is about supporting initiatives towards press freedom in emerging and developing countries.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Insieme contro il cancro

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

Natali CANCRO acrilico su tela lavorata a mano 100x100Alla fine degli anni Settanta solo poco più del 30% delle persone colpite dal cancro sconfiggeva la malattia. Negli anni Novanta quasi il 47%, oggi circa il 60%. “Sono risultati importanti – afferma il prof. Francesco Cognetti, presidente della Fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ -. Non si può più parlare di male incurabile. Sta cambiando la percezione della patologia da parte dei cittadini. Ma avvertiamo, anche nei media, la tendenza a definirla ancora con quella espressione fuorviante e allarmistica, dovuta a ignoranza. Per questo la nostra Fondazione, che compie il primo anno di attività, ha realizzato un libro dal titolo emblematico, Il male incurabile. I progressi nella lotta contro il cancro e il nuovo ruolo della comunicazione”. Il volume (168 pp., Intermedia Editore) è presentato oggi in un convegno nazionale al Ministero della Salute, con l’intervento del Ministro Beatrice Lorenzin. Nel 2013 in Italia si sono registrate 366mila nuove diagnosi. Il miglioramento delle percentuali di guarigione è evidente in neoplasie frequenti come quelle della prostata (91%), del seno (87%) e del colon-retto (64% uomini e 63% donne). “Il merito – continua il prof. Cognetti – è da ricondurre a terapie sempre più efficaci e alla diagnosi in fase precoce. Senza dimenticare le campagne di prevenzione: fino al 40% dei tumori può essere prevenuto seguendo uno stile di vita corretto (no al fumo, dieta corretta, attività fisica costante). Ma non ci siamo limitati a scattare una fotografia dei passi in avanti contro la malattia negli ultimi 40 anni”. La seconda parte del libro è dedicata alle interviste a 15 direttori di testate giornalistiche nazionali: Giulio Anselmi (ANSA), Bianca Berlinguer (Tg3), Mario Calabresi (La Stampa), Virman Cusenza (Il Messaggero), Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera), Roberto Iadicicco (AGI), Bruno Manfellotto (l’Espresso), Giuseppe Marra (AdnKronos), Ezio Mauro (la Repubblica), Mauro Mazza (Rai Sport), Clemente Mimun (Tg5), Andrea Monti (La Gazzetta dello Sport), Roberto Napoletano (Il Sole 24 Ore), Luciano Onder (Tg2) e Alessandro Sallusti (Il Giornale). “Abbiamo voluto capire – sottolinea il prof. Cognetti – come i media trattano l’argomento ‘cancro’, come deve essere oggi una corretta comunicazione ai cittadini su questo tema, quali rischi si corrono nel trattare queste notizie e quale ruolo devono svolgere i giornalisti per offrire la giusta lettura. Abbiamo dato la parola ai direttori e abbiamo chiesto loro di assumere un impegno preciso: cancellare l’espressione ‘male incurabile’ dalle testate di cui sono responsabili. Perché sappiamo che un’informazione corretta può rappresentare la prima medicina”. Negli ultimi decenni si è registrato un incremento costante delle persone con storia di cancro in Italia: erano meno di un milione e mezzo all’inizio degli anni Novanta, due milioni e mezzo nel 2012, circa tre milioni nel 2013. Nel 2020 saranno 4 milioni e mezzo. Lo scenario dell’oncologia è in rapida evoluzione: i tumori sono soprattutto una malattia dell’età avanzata e il numero di nuovi casi cresce in relazione al progressivo invecchiamento della popolazione. “Molti pazienti guariscono o cronicizzano la malattia ma sono ancora in tanti, in troppi a non riuscire a vincere la loro battaglia per la vita – spiega il prof. Cognetti -, nonostante i decisivi passi in avanti della scienza. Proprio per questo la Fondazione, attraverso azioni coese tra Istituzioni, associazioni di pazienti e medici, opinion leader e industria, intende dare un forte stimolo alla ricerca innovativa, alla necessaria uniformità di accesso alle cure, alla prevenzione, alla diagnosi e ai trattamenti di alta qualità. La prima parte del libro testimonia i cambiamenti nella lotta al cancro, con i capitoli dedicati ai numeri di casi, tumore per tumore, dai big killer a quelli più diffusi, per capire come si sta evolvendo la lotta al cancro, grazie alla ricerca e ai progressi terapeutici. Senza trionfalismi, ma con la giusta consapevolezza del lungo percorso che si è fatto fino ad oggi con risultati inimmaginabili solo pochi anni fa. Poi, a seguire, spazio alla prevenzione, che va adottata ‘senza se e senza ma’, a tutte le età ed anche ‘dopo’ il cancro per evitare nuove malattie”. “Numeri, statistiche, cifre, tabelle, che diventano vita vissuta nelle storie dei pazienti che ce l’hanno fatta – continua l’avv. Elisabetta Iannelli, segretario della Fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ -, con le testimonianze di personaggi famosi ma tanto simili a quelle dei circa tre milioni di persone che continuiamo, con un termine bruttissimo, a chiamare ‘lungosopravviventi’. Noi che abbiamo combattuto contro il cancro e che, in alcuni casi, ci misuriamo con gli strascichi terapeutici, gli effetti collaterali a lungo termine, i controlli del follow up di questa malattia che è diventata cronica, rivendichiamo il diritto a riprenderci la vita tornando a condurre un’esistenza normale. Chiediamo il rispetto di diritti impensabili fino a pochi anni fa, come diventare genitori o tornare al lavoro, lontano da ogni discriminazione”. Un capitolo del libro è dedicato proprio alle testimonianze dei pazienti. La necessità di affrontare la malattia senza nascondersi, con coraggio, nell’esperienza di Nicola Pietrangeli, il più forte tennista italiano di tutti i tempi. “La mia partita contro il cancro al colon è iniziata nel 1996 – afferma Pietrangeli .

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usi estetici del botulino

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

chirurgia esteticaÈ conosciuta soprattutto per la sua capacità di ridurre le rughe, in particolare quelle della fronte, tra le sopracciglia e le zampe di gallina. In realtà, la tossina botulinica ha altri utilizzi in campo estetico, spesso non molto conosciuti: «Le iniezioni di botulino sono il trattamento di medicina estetica più praticato al mondo», afferma Massimo Signorini, presidente di Aiteb (Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino), associazione nata proprio con lo scopo di far conoscere gli utilizzi corretti del farmaco. «La tossina botulinica permette di trattare in modo molto efficace le rughe d’espressione che sono provocate dai muscoli della mimica facciale dopo una certa età. Tipici esempi sono le rughe che si generano tra le sopracciglia con il corrugamento, le rughe frontali e le “zampe di gallina”». Ma la tossina botulinica viene utilizzata a fini estetici anche nelle aree centrali ed inferiori del volto e nel collo. «Parliamo di indicazioni secondarie e terziarie per il botulino che possono risolvere problemi estetici anche molto seri e spesso poco noti. Non bisogna dimenticare tuttavia che la densità e l’importanza funzionale della muscolatura mimica dei distretti inferiori rende i trattamenti assai più delicati. Il medico che li esegue deve avere una comprovata esperienza: raccomandiamo al paziente di verificare sempre le qualifiche del medico a cui si rivolge, oppure di rivolgersi a un socio Aiteb, associazione che comprende dottori esperti nell’utilizzo della tossina a fine estetico: l’elenco completo si trova sul sito http://www.aiteb.it», precisa Signorini.
Non solo rughe, quindi. Il botulino viene impiegato per attenuare il cosiddetto “sorriso gengivale”, ovvero quando sorridendo si espone in modo significativo la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro. Può servire anche per migliorare il profilo di chi ha la “punta del naso che cade”. «Un’iniezione nel muscolo depressore del setto nasale può elevare efficacemente la punta del naso correggendo assai bene il profilo ed eliminando lo stiramento della punta verso il basso quando il paziente parla e ride», spiega il presidente di Aiteb. «Lo si impiega anche nell’attenuare l’aspetto a buccia d’arancia della cute del mento o per contrastare un’espressione triste delle labbra. In questo caso si interviene indebolendo in modo mirato i muscoli depressori dell’angolo della bocca, così da far tornare in posizione orizzontale l’asse delle labbra, con notevole miglioramento dell’espressione».La tossina botulinica è impiegata anche per risolvere i problemi di iperidrosi, la sudorazione eccessiva: «Trattando con iniezioni di botulino le zone interessate da ipersudorazione, si riesce a risolvere il problema – afferma Signorini -.Per i pazienti che soffrono di questo disturbo, si tratta di un miglioramento decisivo nella qualità della vita, visto che anche gesti banali come stringere la mano si trasformano in un incubo». Il botulino viene usato anche per attenuare le rughe verticali sul collo, per la cute ipersebacea del viso e per sollevare la coda del sopracciglio, migliorando l’estetica del volto. «Pur essendo molto praticate, queste sono però applicazioni off-label, ovvero al di fuori delle indicazioni approvate dalle autorità sanitarie, è necessario quindi che il paziente ne sia informato», conclude Signorini.
Rughe di espressione. Il più conosciuto tra i trattamenti permette di ridurre in particolare le rughe di fronte, glabella (tra le sopracciglia) e le cosiddette zampe di gallina, ai lati degli occhi
Sollevamento della coda del sopracciglio (Brow-lift). Con l’età il sopracciglio tende a scendere verso il basso, conferendo al viso un’espressione stanca: in alcuni casi le iniezioni di botulino consentono di risollevare la coda del sopracciglio, aprendo lo sguardo e migliorando l’estetica del volto
L’iperidrosi è un disturbo quantitativo della sudorazione, localizzato il più delle volte a livello ascellare, palmare e/o plantare. Più raramente, anche il volto può esserne affetto. Ogni paziente presenta zone ben precise di ipersudorazione: il trattamento con iniezioni di botulino può aiutare a risolvere il problema, che causa grossi disagi sociali a chi ne soffre.
Sorriso gengivale (gummy smile). Si dice del sorriso che espone in modo significativo la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro. Il botulino agisce indebolendo in modo mirato i muscoli elevatori del labbro superiore in modo tale da ridurre la visibilità gengivale.
Questa applicazione mira ad attenuare le asimmetrie dei volti che hanno subito per qualsivoglia motivo una paralisi settoriale o completa dei muscoli mimici di un emivolto. Con la tossina botulinica si va ad indebolire in modo mirato e selettivo i muscoli del lato sano. In tal modo le asimmetrie generate dall’attivazione della mimica risultano meno evidenti.
Anche senza fare ricorso ad una rinoplastica, per migliorare l’aspetto estetico provocato dalla cosiddetta “punta del naso che cade” un’iniezione nel muscolo depressore del setto nasale può elevare efficacemente la punta del naso correggendo assai bene il profilo ed eliminando lo stiramento della punta verso il basso quando il paziente parla e ride.
Espressione triste delle labbra. Situazione che si manifesta quando gli angoli della bocca sono orientati verso il basso e che è prodotta da un tono eccessivo dei muscoli detti depressori dell’angolo della bocca. Indebolendoli in modo mirato la rima labiale torna in posizione orizzontale con notevole miglioramento dell’espressione.
Mento a “pallina da golf”, ovvero quell’atteggiamento contratto e schiacciato del mento che si accompagna ad un aspetto a buccia d’arancia della cute. Lo si corregge iniettando il farmaco nei muscoli mentali. Quando coesistono questa indicazione e la precedente, il trattamento combinato può offrire risultati estetici sorprendenti.
Cute ipersebacea del volto, in genere limitata ad alcuni settori solamente: tipicamente il naso e la fronte. Microiniezioni di tossina botulinica possono ridurre efficacemente la secrezione sebacea. La letteratura scientifica recente segnala anche il potenziale curativo di questa stessa modalità applicativa per la cura dell’acne.
Collo: attenuazione delle bande verticali del muscolo platisma, ovvero quei cordoni che tendono a formarsi sul collo che sono anche conosciuti volgarmente come “collo di tacchino”.
AITEB (www.aiteb.it). L’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino è il primo sodalizio di medici chirurghi nato con lo specifico obiettivo di sviluppare le conoscenze in merito all’uso della tossina botulinica in medicina estetica. Scopo di Aiteb è coinvolgere tutti i medici italiani interessati allo sviluppo delle metodiche riguardanti la tossina botulinica in estetica e di diventare un punto di riferimento imprescindibile per i pazienti, la stampa e le autorità sanitarie interessate a questi temi. Aiteb vuole favorire la divulgazione delle conoscenze sulla tossina botulinica per uso estetico; sostenere e incrementare il livello qualitativo nell’impiego della tossina, a beneficio ultimo dei pazienti e dei medici stessi; contribuire alla ricerca e allo sviluppo tecnico e scientifico dell’uso e della terapia con la tossina botulinica; promuovere attività formative sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico, a favore degli operatori del settore; informare su rischi e benefici della terapia con tossina botulinica; promuovere gruppi di studio e di ricerca sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli italiani non pagano il condominio

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 luglio 2014

Policlinico Caserta Nov 2010Sul mercato delle locazioni si fa avvertire in modo sempre più pesante la morosità delle spese condominiali, e non più soltanto il mancato pagamento dei canoni di affitto. Un aumento che rispecchia il protrarsi del difficile momento che sta attraversando l’economia italiana e che l’osservatorio di “Affitto assicurato”, società specializzata nel rilascio di contratti a tutela delle obbligazioni derivanti da contratti di locazione, stima in un + 33% sullo stesso periodo del 2013, e che si attesta su base nazionale al 23% con un ritardo medio di 7 mesi.
«Il mancato pagamento delle spese condominiali è un’ulteriore riprova delle difficoltà in cui si dibattono molte famiglie italiane –commenta Claudio De Angelis, responsabile brand Affitto Assicurato–. Se negli ultimi anni si era assistito a un’impennata nella morosità sui canoni d’affitto, con un aumento, di conseguenza, delle procedure di sfratto, negli ultimi mesi abbiamo registrato una crescita decisa di richiesta per mancato pagamento delle spese condominiali.Questo trend ha fatto crescere l’esigenza di maggiori garanzie da parte dei proprietari degli immobili locati, perché nel caso l’inquilino non paghi, l’amministratore provvede a riscuotere le spese condominiali dal condomino, ossia dal proprietario dell’appartamento locato. Quest’ultimo, soltanto in seguito, nella sua veste di locatore, potrà richiedere all’inquilino il rimborso della quota di spese posta dalla legge a suo carico».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »