Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 14 settembre 2014

Biomimetic solution for safe antimicrobial plastics in mass production

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

Parx PlasticsParx Plastics is launching its first ready to use Saniconcentrates™ for manufacturers in Europe and the US to safely create self-sanitizing products with an antibacterial property of up to 99% within 24 hours*.The technology developed by Parx Plastics is the world’s first antimicrobial solution without toxins or chemicals. It does not use chemicals such as Triclosan or heavy metals such as silver, nor does it use biocides, Nano-particles, quaternary salts or any other harmful substances. The antimicrobial property is achieved by making use of one of the most important trace elements in the human body. The trace element, present in our food, is essential for a healthy immune system and for building up and maintaining cells, hair, nails and skin. Absolute safety is guaranteed not only by the biocompatibility but also because the technology does not migrate. The antibacterial property is the result of an intrinsic change and not of leaching substances. The surface of a product becomes hostile to bacteria by means of a mere physical and mechanical action.Michael van der Jagt, co-founder of Parx Plastics with testing plate made of ABS according to ISO norm.The first materials taken into mass production at the Italian facility in Bologna are a Sani-ABS and a Saniconcentrate™ based on Eastman’s copolymer Tritan™. These are uniform grades used as a carrier incorporating the technology that mix at 3% with plain material of the same kind. The mixture brings forth a product with an antimicrobial property of up to 99%*.“Being able to offer these off-the-shelf solutions is a great step forward bringing our biocompatible technology to the market.” according toMichael van der Jagt, one of the founders of Parx Plastics. “The past few months have been pretty turbulent for our organization receiving great interest from many of the largest corporations. The world is moving towards more sustainable solutions and customer pressure is rising. Companies that ignore the shift away from harmful chemicals and dangerous substances are bound to loose or be left behind.”
Parx Plastic, with facilities in The Netherlands, Italy and China, brings to the market an innovative biocompatible technique to incorporate an effective antimicrobial property into plastics. Parx Plastics has been announced by the European Commission as one of the top tech startups of Europe and was recently nominated as finalist in the materials category in the World Technology Awards in association with Fortune and Time. (Parx Plastics)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strong families are our best defence against poverty

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

(FILES) Cardinal Oscar Rodriguez MaradiaAround 150 people from the Vatican, Caritas organisations, pontifical universities, religious congregations and Italian dioceses will gather in Rome on 18th September to discuss “The Family: a resource to overcome the crisis.” The outcome of the meeting will form a basis for proposals to the upcoming Extraordinary General Assembly Synod of Bishops on the family held at the Vatican.
Cardinal Oscar Rodríguez Maradiaga, president of Caritas Internationalis, will open the meeting. He said, “The economic crisis has increased inequality and exclusion. With so many challenges, our blood families, our global human family and our spiritual family have become more important than ever in ensuring we don’t fall into loneliness and desperation. Where economic and social systems fail, the solidarity and protection of families are the best defence against poverty.”
The financial crisis which started in 2008 has pushed millions of families into poverty and left the world more unequal than ever. In many countries there are fewer jobs and families even in wealthier countries are finding it increasingly hard to feed themselves.
The seminar will look at the psychological effects of the economic crisis, migration and the pastoral and spiritual approaches for facing the challenges of the crisis, among other things.
Caritas organisations in many countries offer a variety of services such as food and clothes banks, counselling, loans, job training, healthcare and lodging to help people to cope with the crisis.
The meeting will look at how Caritas as the charitable arm of the Church can work through families to better promote development.
Around 150 people from the Vatican, Caritas organisations, pontifical universities, religious congregations and Italian dioceses will gather in Rome on 18th September to discuss “The Family: a resource to overcome the crisis.”
The outcome of the meeting will form a basis for proposals to the upcoming Extraordinary General Assembly Synod of Bishops on the family held at the Vatican.
Cardinal Oscar Rodríguez Maradiaga, president of Caritas Internationalis, will open the meeting. He said, “The economic crisis has increased inequality and exclusion. With so many challenges, our blood families, our global human family and our spiritual family have become more important than ever in ensuring we don’t fall into loneliness and desperation. Where economic and social systems fail, the solidarity and protection of families are the best defence against poverty.”
The financial crisis which started in 2008 has pushed millions of families into poverty and left the world more unequal than ever. In many countries there are fewer jobs and families even in wealthier countries are finding it increasingly hard to feed themselves.
The seminar will look at the psychological effects of the economic crisis, migration and the pastoral and spiritual approaches for facing the challenges of the crisis, among other things.
Caritas organisations in many countries offer a variety of services such as food and clothes banks, counselling, loans, job training, healthcare and lodging to help people to cope with the crisis.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antiquities in october

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

antiquitiesLondon – The Christie’s sale of Antiquities in London on 1 October 2014 comprises 189 lots with exceptional provenance which span the ancient world from the 4th Millennium B.C. to the 7th Century A.D. Leading the sale is a rare and arresting portrait of a distinguished Roman man (estimate: £200,000-300,000, illustrated above). Further highlights include a Roman marble janiform herm of Dionysus (estimate: £150,000 – 250,000), an Assyrian gypsum cuneiform dedicatory panel, which is believed to be the most detailed Assyrian royal inscription known to date (estimate: £100,000 – 150,000), and property from The Rudolf Schmidt (1900-1970) Collection. With estimates ranging from £800 to £200,000 the sale is expected to realise in excess of £2 million.(antiquities)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sistema operativo Windows indesiderato e Cassazione

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

WindowsUna sentenza di Cassazione (19161/2014) ci ha dato ragione nel sostenere che il sistema operativo Windows non e’ parte integrante del pc, e quindi ha ordinato a Microsoft di rimborsarci quanto pagato in merito. Sentenza che conclude un iter che avevamo intrapreso nel 2005 ricorrendo al giudice di pace che ci aveva dato ragione nel 2007 ; Micfosoft aveva impugnato la sentenza in Appello, e nel 2010 la ragione ci era stata ancora riconosciuta ; nel frattempo avevamo fatto ricorso anche all’Antitrust, che anch’esso aveva riconosciuto le nostre ragioni come valide. Ora il punto fermo messo con la sentenza di Cassazione apre le porte ad una valanga di ricorsi che potrebbero essere accolti dai venditori di pc anche dopo la prima raccomandata A/R in cui si intima il rimborso e, nel caso cio’ non dovesse accadere, l’eventuale iter giudiziario che consigliamo sarebbe piu’ facile. Per cui, consigliamo di procedere subito con una messa in mora, tramite raccomandata A/R, al produttore del proprio pc (o altro supporto in cui si trova sempre gia’ installato un software Microsoft che non si vuole utilizzare).

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The estate of David Collins

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

London – Christie’s is pleased to announce the collection of renowned interior architect David Collinslondra will be offered at auction at Christie’s 8 King Street on 4 November, 2014. Following his untimely death in 2013, the estate sale crystallises his subtle yet distinctive vision that now pervades the contemporary aesthetic and urban landscape. His imagination and creativity brought to fruition luxury interior design and architectural projects across the globe. The projects created by his eponymous Studio represent deeply-textured interiors that feel simultaneously contemporary yet established, rooted in the life and traditions of their respective locations and exemplifying the designer’s extraordinary capacity to reinvent and reinterpret the past. Comprising 200 lots and with estimates ranging from £300 to £60,000, the sale is expected to realise in the region of £1 million.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nigeria: gli estremisti di Boko Haram continuano ad avanzare

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

FCO 312 - Nigeria Travel Advice Ed2 [WEB]In Nigeria i terroristi di Boko Haram continuano la loro avanzata. 150 giorni dopo il rapimento violento di centinaia di studentesse da parte degli estremisti, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) accusa il governo e le forze di sicurezza nigeriane del fallimento nel proteggere la popolazione civile dal terrore della setta islamista radicale. Di 219 delle studentesse rapite di Chibok manca fino ad oggi qualunque segnale di vita. Polizia, esercito e governo nigeriani hanno ripetutamente annunciato la loro rapida liberazione, ma fino ad oggi non si è visto nessun risultato concreto. Il tragico destino dellee studentesse di Chibok è tipico della situazione di tutta la popolazione civile. La Nigeria del Nord rischia una deflagrazione del conflitto come nel nord dell’Iraq.Boko Haram è sempre meglio armata e fronteggia sempre meglio l’esercito nigeriano. I combattenti della setta, non si spostano più solamente con fuoristrada, ma usano armi pesanti e carri armati proprio come un esercito convenzionale. In questo modo il gruppo terroristico da luglio 2014 è riuscito a conquistare solamente nello stato di Borno ben sette città. Inoltre si è avvicinato fino a 70 km dalla metropoli di Maiduguri, dove hanno cercato rifugio centinaia di migliaia di profughi dal nord della Nigeria. Secondo le stime delle Nazioni Unite da gennaio 2014 almeno 650.000 persone sono fuggite in seguito alle azioni terroristiche di Boko Haram. Altre stime parlano invece di un numero di nuovi rifugiati che arriva a fino a 3,3 milioni di persone.Il governo e l’esercito della Nigeria cercano di propagandare un senso di fiducia e regolarmente annunciano la distruzione di Boko Haram. La realtà invece è molto diversa. Il gruppo terroristico è oggi più forte che mai e costringe il governo e le forze armate della Nigeria a mostrare tutta la loro incapacità. Invece di cercare congiuntamente soluzioni per la lotta contro il gruppo terroristico e per una più efficace protezione della popolazione civile, i politici nigeriani sfruttano il terrore per i propri fini politici e per la campagna elettorale in vista delle elezioni presidenziali del febbraio 2015. Se la politica della Nigeria non sarà in grado di dare una risposta credibile e definitiva alla sfida di Boko Haram, il gruppo terrorista potrebbe diventare una grave minaccia per la sopravvivenza dell’Africa occidentale.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La contraccezione d’emergenza

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

ContraccezioneE’ un’importante opportunità per la donna, ma sul tema occorre più informazione. A poco più di sei mesi dalla decisione dell’Aifa di ricomprendere anche il levonorgestrel – oltre all’ulipristal acetato – nella famiglia dei contraccettivi, il past president della Società Italiana della Contraccezione (SIC), Annibale Volpe, torna a parlare della cosiddetta pillola del giorno dopo e si rivolge ai colleghi ginecologi. “Non tutte le pazienti hanno ben chiaro che il farmaco non è in grado di proteggere da eventuali rapporti sessuali non protetti avvenuti dopo l’assunzione. Anzi: secondo alcuni studi le donne che hanno rapporti non protetti dopo l’assunzione del contraccettivo d’emergenza, sono esposte a un rischio di gravidanza iindesiderata 3 volte superiore” specifica il professor Volpe. Continua: “La pillola del giorno dopo sposta infatti più avanti nel tempo l’ovulazione che comunque avrà regolarmente luogo: è un punto essenziale che i colleghi ginecologi devono spiegare con chiarezza alla paziente”. “Si può dunque” suggerisce il past president della SIC “prescrivere subito una pillola contraccettiva da assumere dopo quella d’emergenza e ricordare tuttavia che questa è in grado di mettere del tutto a riposo le ovaie dopo due settimane”. In sintesi, riassume il professor Volpe “le donne devono essere informate che la protezione contraccettiva nel corso dei primi 14 giorni dopo l’assunzione del contraccettivo d’emergenza può essere efficace solamente attraverso mezzi meccanici, quali per esempio il preservativo”.Il meccanismo è identico per entrambe i contraccettivi di emergenza attualmente presenti sul mercato, quello a base di levonorgestrel (che agisce fino a 72 ore dopo il rapporto) e quello a base di upistral acetato (fino a 120 ore dopo il rapporto). “Sia chiaro che entrambe le molecole devono essere assunte il prima possibile” aggiunge il ginecologo “e che la loro somministrazione non è in grado di proteggere dalle malattie sessualmente trasmissibili”.“Altra importante avvertenza” sottolinea il past president della SIC “è che sebbene non esista ancora un’ufficializzazione da parte dell’European Medicines Agency (EMA), recenti e autorevoli studi internazionali hanno messo in luce come il levonorgestrel possa non essere efficace sia nelle donne obese – come nel caso dell’ulipristal acetato– sia nelle pazienti con indice di massa corporea superiore a 25”.“Inoltre” precisa il professor Volpe “occorre spiegare chiaramente alla paziente che il contraccettivo di emergenza deve essere prescritto dal ginecologo e che nel caso di ulipristal acetato la prescrizione può avvenire solo in seguito a un test obbligatorio che abbia escluso una gravidanza già in atto”. “Poiché spesso le pazienti arrivano nei Pronto Soccorso con la richiesta di un contraccettivo di emergenza nel fine settimana, quando le strutture sono già molto affollate” aggiunge Volpe “è bene inoltre informare sempre la paziente che esistono anche altre strutture in grado di dispensare il farmaco e valutare le eventuali controindicazioni, come, per esempio i consultori, gli ambulatori di Medicina generale e, ovviamente, gli studi dei ginecologi”.
Conclude infine il past president della SIC: “In ogni caso, i colleghi hanno il dovere di ricordare sempre alla paziente che, come del resto indica la stessa parola “emergenza”, la pillola del giorno dopo non può essere utilizzata alla stregua di un contraccettivo ormonale a uso quotidiano”. “A tal fine” esorta il professore “il counselling è essenziale per trovare insieme alla coppia la soluzione contraccettiva più adatta e meno invasiva. A tal fine ricordiamo alcuni contraccettivi orali molto ben tollerati, anche a base di estradiolo naturale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »