Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 novembre 2014

Michelangelo: His Poetry and His World

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

michelangelo_poesie_bisToronto Wednesday, November 19, 2014 – 6:30pm – 8:30pm Istituto Italiano di Cultura – 496 Huron Street Free admission . On the occasion of the exhibition Michelangelo: Quest for Genius, which features 30 drawings from Casa Buonarroti in Florence, held at the Art Gallery of Ontario (October 18–January 11), the Istituto Italiano di Cultura presents Michelangelo: His Poetry and His World, a talk by Sarah Rolfe Prodan (University of Toronto). In addition to being an artistic genius, Michelangelo was a determined and distinctive poet. The verses he left behind include spontaneously scribbled fragments near drawings and on the reverse of letters as well as more laboriously developed compositions, written and re-written multiple times and in different conceptual directions. Ranging broadly from highly expressive and entertaining ludic pieces, through philosophically profound and technologically precise reflections on art and artistic creation, to some of the most complex and compelling spiritual poetry and amorous verses in the Italian language, Michelangelo’s writings were put to music by two of the foremost composers of his day. Since the public first received his poetry in this way, it has been seen as a personal diary, on the one hand, and as a serious literary corpus on the other. Through an examination of Michelangelo’s poetic activity – his verses, the pages on which they were composed, and their fortune– this talk will shed light on the artist, his work and his world. The present talk aims to complement the AGO exhibit Michelangelo: Quest for Genius (October 18 – January 11), which features 30 drawings from the Casa Buonarroti in Florence that together highlight the artist’s genius and his creative process. In concurrence the Istituto Italiano di Cultura presents the photographic exhibition Michelangelo through the lens of Aurelio Amendola (October 1 – January 12).
Sarah Rolfe Prodan is a post-doctoral Research Fellow at the Centre for Reformation and Renaissance Studies at Victoria University in the University of Toronto, where she has designed and taught cultural history courses for the Renaissance Studies Program and lectured on Italian language and literature. Her research interests include Michelangelo, spirituality and the intersection of literature and art in the Italian religious culture of the fifteenth and sixteenth centuries. She is the author of Michelangelo’s Christian Mysticism: Spirituality, Poetry and Art in Sixteenth-Century Italy (Cambridge University Press, 2014), which won the 2013 Modern Language Association’s Scaglione Publication Award for a manuscript in Italian literary studies.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proseguono le attività internazionali dell’Università di Camerino

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

camerino in BrasileNei giorni scorsi, infatti, il Rettore Flavio Corradini ed il Pro Rettore Vicario Claudio Pettinari si sono recati in Brasile nell’ambito di una collaborazione con il Cosmob, Centro tecnologico settore legno-arredo e con il SEBRAE (Serviço Brasileiro de Apoio às Micro e Pequenas Empresas), l’agenzia che si occupa di sostegno alle piccole e medie imprese brasiliane. Sono stati due giorni di incontri molto intensi e proficui. La delegazione Unicam ha avuto l’occasione di presentare, nel corso di un seminario internazionale organizzato dal Sebrae Nazionale, i primi risultati di un progetto RST (Rete Servizi Tecnologici) che Unicam sta svolgendo per il Sebrae ed altri partner brasiliani in collaborazione con il COSMOB. L’obiettivo del progetto è la costituzione di una rete istituzionale a vantaggio delle PMI per qualificare, sempre più efficacemente, domanda e offerta di innovazione e trasferimento di conoscenza nel settore del mobile e della calzatura. Si è tenuto poi un proficuo incontro con una delegazione dell’Università di Brasilia, una delle Università statali più grandi, nel corso del quale è stati possibile anche visitare il centro tecnologico dell’Ateneo e l’incubatore di imprese. I due Atenei stipuleranno un accordo quadro che prevede l’attivazione di corsi di laurea congiunti, scambio di buone pratiche nel settore del trasferimento di conoscenza, progetti congiunti sulla progettazione, mobilità internazionale. L’Università di Brasile si è detta poi interessata alla collaborazione per dottorati di ricerca e per la partecipazione congiunta a progetti di ricerca su Horizion 2020 e analoghi programmi sudamericani.
Cosmob e UniCam hanno poi perfezionato un accordo con il Sebrae, che prevede la realizzazione di un corso di formazione, da svolgere allo Stato di Santa Caterina, per gli imprenditori della piccola e media impresa su materiali, materiali innovativi, marketing, design nel settore della scarpa, nonchè attività di ricerca nel settore delle tendenze della moda italiane. “Si tratta di un grande risultato per il nostro Ateneo – ha dichiarato il Rettore Unicam Flavio Corradini – per il quale devo ringraziare il ProRettore vicario Claudio Pettinari per Unicam, il Presidente Claudio Ferri, il Direttore Alessio Gnaccarini e il Responsabile Tecnico Francesco Balducci per il COSMOB. Ritengo che il rapporto di collaborazione che si è venuto a creare in questo ultimo anno con il Cosmob da studiare e formalizzare in una metodologia. Si tratta di una buona pratica di collaborazione pubblico-privata tra una Università e un Centro servizi tecnologici, la prima con vocazione all’alta formazione e ricerca, il secondo all’applicazione diretta sui sistemi produttivi. Siamo davvero molto soddisfatti: abbiamo chiarito ruoli e responsabilità di ciascuno e ci stiamo mostrando come ‘una cosa sola’ offrendo ai nostri interlocutori un approccio integrato e completo per la crescita, l’innovazione e lo sviluppo delle PMI, tematica sulla quale Unicam vanta una esperienze di eccellenza.”

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1° Meeting di coordinamento degli italiani in Turchia

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

istanbulIstanbul sabato 29 novembre alle 15 presso il Galata Plaza,  ci sarà il 1° Meeting di coordinamento degli italiani in Turchia organizzato da Gianfranco Sacchetti, Coordinatore del MAIE Turchia”. “Nessun partito italiano si sognerebbe di andare a conoscere gli italiani in Turchia, i loro problemi, le loro esigenze, le loro richieste perché sono pochi – dice il Coordinatore europeo del MAIE, Gian Luigi Ferretti – alle ultime elezioni hanno espresso in tutto un migliaio di voti (il MAIE ne ha avuto solo venti) e non ci sono liste per i Comites da votare”. E insiste: “No, per chi ragiona in termini costi/benefici non vale proprio la pena di spendere soldi e tempo per una comunità così piccola e così lontana”. “Ma il MAIE non è il solito partito, è il movimento degli italiani nel mondo – ci tiene a puntualizzare Ferretti – e così non abbiamo esitato a dire subito di sì quando i connazionali di Istanbul ci hanno contattato chiedendo un incontro”.
E continua: “Non ho avuto esitazioni io come non ne hanno avuto il Presidente On. Ricardo Merlo e il Sen. Claudio Zin, Vicepresidente del Gruppo delle Autonomie del Senato, che sono pronti a partire con me per essere ad Istanbul.
“E’ una delle tante tappe del programma di visite alle nostre comunità del MAIE Europa – conclude il Coordinatore europeo – Ci tengo a dichiarare che siamo a disposizione di chiunque, in qualunque Paese, grande o piccolo, organizzi un evento con i connazionali perché a noi interessano molto di più i nostri fratelli che vivono oltre i confini della Patria che le campagne elettorali per guadagnare qualche voto in più”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Standing up for Freedom of Religion or Belief

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

elstal-olympisches-dorf-speisehaus-hofTraining on Freedom of Religion or Belief took place from 12-15 November in Elstal, Germany. The training was hosted by the Union of Free churches in Germany, organized by the European Baptist Federation (EBF) and the Church and Society Commission of the Conference of European Churches (CEC). The event brought together around 40 participants from 15 countries, from a number of different organisations. During the four days of training, participants worked together on different areas relating to freedom of religion or belief. Violations of religious freedom or belief and migration issues, racism, extremisim, and gender issues emerged as priority areas for the group. The group addressed the need for respect of human rights and humanitarian law in the relationship to the current political situation in Ukraine, Israel-Palestine and Syria-Irak. During the training sessions, participants learned about a new methodology in the Human Rights education called “Theatre of the Oppressed”, where participants took part in a play dealing with a situation that demonstrated difficulties with freedom of religion or belief, with an emphasis on conversion.A variety of lectures were held each day, including on theology and human rights, freedom of religion or belief in prisons, and freedom of religion or belief in relationship to other fundamental human rights. The presentation on theology and human rights emphasised that all people are created in the image of God and that protection of human dignity is a key link between theology and human rights in the public sphere. Participants affirmed that the dignity of the human being is inviolable. Prof. Barbara John, Vice –Chair of European Commission against Racism and Intolerance (ECRI) encouraged churches, especially religious minorities to report human rights abuses to the national representatives to ECRI.Mr. Frank Heinrich, Member of German Parliament and Member of Committee on Human Rights and Humanitarian Aid underlined that human rights and religious freedom for Christians rests on the underlying values of their faith which have greatly influenced the development of human rights. The follow up of this gathering will be a conference on Freedom of Religion or Belief in Sofia, Bulgaria in September 2015 organized by the Baptist Union of Bulgaria and the European Baptist Federation. More information may be obtained by contacting Mag. Elizabeta Kitanovic, Executive Secretary for Human Rights, Church and Society Commission.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

What multinational companies can learn from the Jesuits

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

warwick01BOVCompanies looking to expand into a global operation could learn a thing or two from the Jesuits according to Jose Bento Da Silva who has dedicated years to researching the 500-year-old religious order.Dr Bento da Silva, Assistant Professor of Organisational Studies at Warwick Business School, believes the Jesuits are the original multinational organisation. Dr Bento da Silva suggests many of the lessons and materials taught across business schools today have also been utilised by the Jesuits, who have practiced such methods for nearly half a millennium. He argues the Jesuits are a truly multinational order, with no country of origin, and practices tailored across the globe to suit the varying cultures of the locations they are based in. Dr da Silva’s research into the Jesuit movement shows how its organisational structure, which remains almost unchanged in spite of how the order has grown to encompass almost 200,000 members, can still be considered a perfect template for others to imitate. As demand for businesses to show a clean social conscience increase, Dr da Silva’s research on the Jesuits could be far reaching, with the Jesuit order a perfect example of an organisation that conducts business across the globe in a very ethical way. Read more about how the Jesuits’ system has been implemented across six continents and 100 countries, and the lessons companies aspiring to globalise or put social conscience at the heart of their business can learn, online or in the latest edition of Core magazine, available now.
Warwick Business School, located in central England, is the largest department of the University of Warwick and the UK’s fastest rising business school according the Financial Times. WBS is triple-accredited by the leading global business education associations and was the first in the UK to attain this accreditation. Offering the full portfolio of business education courses, from undergraduate through to MBAs, and with a strong Doctoral Programme, WBS is the complete business school. Students at WBS currently number around 6,500, and come from 125 countries. Just under half of faculty are non-UK, or have worked abroad. WBS Dean, Professor Mark P Taylor, is among the most highly-cited scholars in the world and was previously Managing Director at BlackRock, the world’s largest asset manager.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Minori stranieri non accompagnati: proposte Caritas

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

bambini-diritti-infanzia1«La Convenzione dei diritti del fanciullo deve essere al centro di ogni azione riguardante i minori, tutelando i loro diritti e offrendo a tutti le stesse opportunità di sviluppo» così monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, ricorda la celebrazione del 25° anniversario della Convenzione dei diritti del fanciullo (CRC) che verrà celebrata domani, 20 novembre 2014.
Per l’occasione, le Caritas di tutto il mondo invitano i governi e le autorità locali a un maggiore impegno per proteggere i minori migranti, soprattutto quelli che viaggiano da soli, che nell’ordinamento italiano vengono definiti “non accompagnati”. La Caritas invita i governi a una maggiore difesa dei loro diritti – in particolare al cibo, alla salute, all’istruzione, al gioco e alla libera espressione – mediante l’applicazione delle norme fondamentali stabilite nella Convenzione.Per monsignor Feroci «i Minori Stranieri Non Accompagnati sono vittime del traffico di essere umani, finalizzato all’immigrazione clandestina, ma anche, in molti casi, a fenomeni di schiavitù e abusi come l’accattonaggio, il lavoro forzato e lo sfruttamento sessuale. È necessario, pertanto, affrontare la cause profonde dai Paesi d’origine che alimentano le migrazioni, soprattutto quando sono le famiglie a spingere i ragazzi a emigrare alla ricerca di opportunità lavorative. Occorre inoltre diffondere e sostenere procedure standardizzate di protezione dei minori sul territorio nazionale ed europeo».La Chiesa di Roma molto ha fatto dal 1989 per sostenere una cultura dell’infanzia capace di tradurre in azioni concrete il diritto di ogni bambino a crescere nel pieno sviluppo delle proprie risorse, ma molta strada rimane ancora da fare per creare le condizioni di vita e le pari opportunità sia in Italia, che nel resto del mondo. La Caritas diocesana da 26 anni promuove servizi di accoglienza e protezione per adolescenti in difficoltà, iniziative che hanno permesso di accogliere più di 7.300 minori, italiani e stranieri.
In occasione della 25° anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza presenta un dossier sulla situazione dei minori stranieri non accompagnati, tema che proprio in questi giorni emerge con particolare forza nella Capitale, in particolare per quanto riguarda i minori egiziani.Solo nel 2014 sono stati 342 i minori accolti, 293 dei quali maschi. Soltanto 27 sono coloro che hanno presentato domanda di asilo politico, quasi tutti provenienti dai Paesi centrafricani.
Gli arrivi riguardano soprattutto minori egiziani che emigrano per motivi “economici” e giungono in Italia aggirando le leggi internazionali spinti spesso dalle famiglie e incentivati alla ricerca di condizioni di vita migliori all’estero, così da poter contribuire al mantenimento dei parenti.Dal 2013 ed a seguito degli avvenimenti della “primavera araba”, sono il gruppo nazionale maggiormente presente in Italia e nei Centri di Pronta Accoglienza della Caritas di Roma. Secondo i dati forniti dal Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, i minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio italiano al 31 ottobre 2014 erano 13.334, di questi i ragazzi egiziani sono al primo posto con 3.369 ingressi, 878 dei quali resisi “irreperibili” dopo l’identificazione.
Al momento dell’accoglienza tutti risultano minori non accompagnati , privi cioè di parenti adulti entro il quarto grado presenti sul territorio italiano. La loro età media è di meno di 16 anni (15,7), molti con un’età compresa tra gli 11 e i 14 anni (37,8%). Coloro che dichiarano di essere orfani di uno o entrambi i genitori sono il 10,4 %. Le zone di provenienza dei minori egiziani sono quelle prossime al delta del Nilo e principalmente situate vicine alla regione di Gharbeya, anche se negli ultimo mesi arrivano ragazzi provenienti anche da altre zone quali Mansura e Kafr El Sheikh.
I ragazzi molto spesso sono portatori di un mandato familiare. I genitori li spingono ad emigrare in Italia investendo su di loro come possibili fonti di reddito. Ciò comporta la necessità di lavorare presto, e spesso in nero, pur di ottemperare alle richieste dei familiari: saldare il debito accumulato per pagare il viaggio verso l’Italia e inviare il denaro nel paese d’origine.
Si verifica, così, un processo di “adultizzazione” del minore a cui si accompagna, in alcuni casi, la dichiarazione da parte dello stesso di un’età anagrafica maggiore di quella reale, con l’intento di potersi inserire più precocemente nel mondo del lavoro.In occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza la Caritas di Roma lancia un appello alle Autorità affinché venga istituito un organismo centrale, con competenze specifiche in materia di Minori Stranieri non Accompagnati, che possa essere di impulso nelle attività e nel raccordo tra i vari organi che si occupano della tutela e dell’assistenza, soprattutto sviluppando un lavoro di rete con gli enti locali. Le competenze attualmente attribuite alla Direzione Generale dell’Immigrazione, dovrebbero avere più risvolti concreti e operativi.
Per la Caritas, inoltre, occorre individuare strumenti chiari e precisi che favoriscano il ricongiungimento del minore con i familiari presenti in altri Paesi membri, attraverso percorsi tutelati e regolamentati così da non consentire che vengano alimentate quelle reti irregolari gestite da organizzazioni dedite al traffico degli esseri umani nelle quali, inevitabilmente, si sono trovati coinvolti prima di arrivare in Italia, e si ritroverebbero nuovamente dovendo raggiungere altri Paesi UE.Da ultimo, la Caritas chiede l’individuazione di una procedura di accertamento dell’età del minore completa e coerente, valida per tutto il territorio nazionale. E’ questo un passaggio delicato, ma focale, nel percorso di assistenza e tutela che viene compiuto nei confronti del minore.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

bfinance: Justin Preston nuovo Senior Associate nel team Public Market Research

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

bfinancebfinance – società internazionale indipendente di consulenza finanziaria, attiva nella consulenza agli investimenti – annuncia l’ingresso di Justin Preston nel team Public Market Research in qualità di Senior Associate nella divisione Equities. Descrizione: Macintosh HD:Users:pinosa:Desktop:preston_retouched:preston-4479.jpgIn precedenza, Preston ha lavorato come Investment Manager per Abu Dhabi Investment Authority (ADIA), fondo sovrano degli Emirati Arabi, gestendo per 4 anni diversi portafogli in qualità di responsabile della divisione Asia Ex Japan. Tornato in Europa, Preston è stato a capo della Ricerca e Selezione Manager presso la Buck Global Investment Advisors. La nomina – creata ad hoc per Preston – riflette la forte crescita di bfinance, sia per l’assegnazione nel corso del 2014 di un numero importante di mandati provenienti da clienti istituzionali, sia per il continuo sviluppo dell’attività di advisory.
Nei suoi 14 anni di attività, Preston ha costruito un track record di importanti risultati, acquisendo competenze e conoscenze molto approfondite specialmente nell’ambito dei mercati emergenti. Ottavia Sebastiani, Director e responsabile per il mercato italiano di bfinance, ha commentato: “Il background e l’esperienza di Justin Preston si inseriscono perfettamente con i principi cardine di bfinance, che combinano analisi approfondite con il pragmatismo di un investitore.” bfinance è una società internazionale indipendente di consulenza finanziaria, attiva nel settore dell’Investment Advisory. bfinance ha sede a Londra ed è presente anche a Parigi, Amsterdam, Monaco, Dubai, New York e Montreal. bfinance offre servizi in due principali aree di consulenza: Investment Advisory (ricerca e selezione di gestori di fondi terzi, risk management e costruzione di portafogli personalizzati) e Corporate Banking (analisi e ottimizzazione delle relazioni con i partner bancari). (foto bfinance)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La giuria del World Cheese Awards assegna la medaglia d’oro al formaggio di Bufala Ubriacato al Glera

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

Carlo-Piccoli-mastro-casaro-Latteria-PerenzinFormaggio-Bufala-Ubriacato-al-Glera-di-Latteria-PerenzinProdotto dalla Latteria Perenzin. L’azienda artigianale veneta si è distinta primeggiando fra oltre 3000 formaggi da tutto il mondo.La produzione casearia artigianale d’eccellenza della Latteria Perenzin è un habitué ai concorsi lattiero-caseari in terra londinese, sono di quest’anno infatti i numerosi riconoscimenti ottenuti al Global Cheese Awards di Frome e all’International Cheese Awards di Nantwich. Ma il premio più prestigioso ora arriva direttamente dal più importante concorso internazionale dedicato ai formaggi, il World Cheese Awards di Londra, dove una commissione composta da a oltre 250 giurati provenienti da 26 nazioni ha attribuito la Medaglia d’Oro al formaggio di Bufala Ubriacato al Glera della Latteria Perenzin, primeggiando fra oltre 3.000 formaggi provenienti da 33 diversi paesi, dall’Australia agli Stati Uniti, dal Sud Africa al Nord Europa. Il Bufala Ubriacato al Glera è un formaggio a pasta compatta, dalla crosta sottile e dagli aromi fruttati, dal dolce e delicato sapore dato dall’affinamento nelle vinacce Glera, un vitigno autoctono coltivato in Veneto dalle cui uve si produce un vino frizzante i cui sentori alcolici, quasi di grappa impreziosiscono questo formaggio ideato dal mastro casaro Carlo Piccoli di Latteria Perenzin, degustatore Onaf e dalla trentennale esperienza nella produzione casearia artigianale di qualità.“Siamo onorati di aver ricevuto questa ulteriore conferma della bontà dei nostri formaggi – afferma Carlo Piccoli di Latteria Perenzin – E grazie a questo nuovo premio ci sentiamo ancora più motivati a continuare con determinazione sulla strada intrapresa, quella di valorizzare e far conoscere all’estero il patrimonio unico di formaggi di qualità Made in Italy”. (foto formaggio e carlo piccoli)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crescono i servizi sanitari ma si riducono le risorse

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 novembre 2014

europa-261011-cL’invecchiamento della popolazione, che genera una domanda crescente di servizi sanitari, sociali e personali, e la maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro, che determina la necessità di acquistare i servizi sostitutivi del lavoro domestico, hanno determinato una crescita del numero di White Jobs, i lavori nei servizi sanitari, sociali e di cura volti a garantire la salute e il benessere delle persone. Questi lavori hanno un’importanza cruciale non solo dal punto di vista sociale, ma anche da quello economico e occupazionale. Lo attesta il rapporto curato da Italia Lavoro – l’agenzia nazionale del Ministero del Lavoro – che verifica empiricamente questo impatto. La presentazione si è tenuta oggi a Roma presso la sede di Italia Lavoro: il rapporto è stato illustrato dagli autori Roberto Cicciomessere e Anna Maria Ponzellini e discusso da Paolo Reboani, presidente e amministratore delegato della società, Natale Forlani, direttore generale del Ministero del Lavoro, Ester Dini, responsabile area lavoro, professioni e rappresentanza del Censis, accademici e rappresentanti del terzo settore. Si stima che gli occupati nei White Jobs potrebbero aumentare da 2,5 milioni del 2012 a 3,1 milioni del 2020, grazie soprattutto al contributo della componente femminile. Un’analisi approfondita è stata posta al “voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia”, un meccanismo di agevolazioni fiscali proposto da parlamentari di molti gruppi politici, che il Governo intende sperimentare nell’ambito della riforma del terzo settore: questo istituto diventerebbe uno dei pilastri su cui basare il “secondo welfare”, in grado di alimentare lo straordinario potenziale di crescita e occupazione insito nell’economia sociale.Nel dibattito è stata posta enfasi sull’impatto economico e occupazionale che già una ricerca del Censis aveva calcolato: l’istituzione del voucher universale con le modalità previste dalla proposta di legge determinerà un aumento dopo cinque anni della platea di famiglie in grado di accedere ai servizi socio-assistenziali di 482 mila unità, una crescita del numero dei lavoratori beneficiari del welfare aziendale (da 127 mila a 858 mila) e dell’emersione del lavoro irregolare, che raggiungerà le 326 mila unità, mentre l’occupazione aggiuntiva è valutabile in 315 mila nuovi occupati. In chiusura l’intervento di Antonella Marsala, coordinatrice del programma di Italia Lavoro “LaFemMe” che offre assistenza tecnica alle Regioni e alle imprese in materia di sviluppo del welfare aziendale e di promozione di misure di flessibilità finalizzate a facilitare la conciliazione tra lavoro e vita privata.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »