Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 2 dicembre 2014

Nasce a Londra Fivhter composto da giovani ragazzi italiani

Posted by fidest press agency su martedì, 2 dicembre 2014

rete contatti globaliFivhter è un social network ideato e sviluppato da Fivhter Limited, neonata startup nata dalla volontà del 23enne Francesco Stabilito, trasferitosi a Londra per realizzare il suo progetto. Ad aiutarlo nella realizzazione del social c’è un esperto team di lavoro composto da giovani ragazzi italiani.
Fivhter è un social network che permette di creare le proprie Top5 per qualsiasi topic: cinema, musica, sport, cibo, etc.
Le sue features caratterizzanti sono: Possibilità di creare la propria Top5 inserendo delle foto per ogni posizione nella chart
Possibilità di dare il proprio like ad una Top5 – o ad un solo elemento di questa -, di dare un thumbs down (dislike), di condividere la Top5 sul proprio profilo o di rispondere alla chart con la creazione della propria. Sfida tra utenti: se non si è d’accordo con la chart di un utente, lo si può sfidare con la propria Top5 in uno scontro a tempo. Il vincitore, ovvero il creatore della chart con più like, sarà determinato dagli altri utenti Quanto permesso da Fivhter è innovativo e soprattutto disponibile per la prima volta in maniera veloce, organizzata e collegata ad una rete di contatti globale. Nella vita quotidiana la creazione delle proprie chart è pratica comune ma mai, finora, era stata data la possibilità agli utenti di avere uno spazio virtuale dedicato a questo scopo.
Fivhter Limited prevede il lancio del social e della sua app per il 14/12/2014. La app inizialmente sarà disponibile solo per dispositivi Android e scaricabile gratuitamente su Google Play Store. In contemporanea verrà avviata anche una campagna di crowdfunding su Indiegogo.Attraverso questa campagna, Fivhter Limited punta a raccogliere fondi per sviluppare ulteriormente il suo prodotto creandone una versione desktop ed una versione IOS.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti i respiri della vita

Posted by fidest press agency su martedì, 2 dicembre 2014

respiri dalla vitaBergamo Hospital Street dal 3 dicembre al 6 gennaio 2015 le foto di Federico Buscarino che ritraggono l’Ospedale Maggiore dopo il trasloco saranno esposte nell’Hospital Street del Papa Giovanni XXIII. Immagini autografate in vendita per finanziare un volume che conservi la memoria alla presenza dell’autore Federico Buscarino, di Giuseppe Frangi e Tommaso Minola. L’ingresso è libero e gratuito.
«Nonvogliamo dimenticare le nostre radici, la grande storia di professionalità e umanità dei Riuniti – spiega il direttore del Papa Giovanni Carlo Nicora -. E non vogliamolimitarci a misurare ed eliminare sintomi, ma a curare la persona. Per questo ospitiamospesso esposizioni artistiche e culturali: in questo caso abbiamo l’occasione di riflettere su noi stessi, sul passato e sul presente dell’ospedale, ma soprattutto sul significato del nostro essere al servizio di chi si rivolge al Papa Giovanni XXIII».
« Quando ho realizzato il reportagedell’Ospedale Maggiore di Bergamo – sottolinea Buscarino -, il mio intento era quello di conservare memoria diquei luoghi che, fino a pochi giorni prima, avevano dato ospitalità a migliaia di persone. Le immagini danno un impressionante senso di vuoto, macontemporaneamente di vita appena trascorsa e portano ancora i segni della presenza di pazienti e visitatori, medici e operatori. Sono fotografie di grande suggestione che danno il loro apporto alla memoria storica di questa struttura – cuore pulsante di una città – e che potranno costituire un punto di riferimento alla progettualità della sua futura riurbanizzazione ».
Giuseppe Frangi , direttore del mensile Vita non profit e Presidente Associazione Giovanni Testori, ha curato i testi che accompagnano le immagini e sottolinea: «Il lavoro di Federico Buscarino sul vecchio ospedale di Bergamo non ha solo un valore artistico, ma soprattutto civile. La sua indagine attenta fa memoria di un luogo attraverso il quale è passata tanta vita, nelle forme più importanti che la vita assume: quelle del dolore e della felicità. È un’operazione di valore collettivo, dove il vuoto degli ambienti è realmente denso di tutta la vita che di lì è passata».
Sono centinaia di migliaia lepersone che hanno assistito a nascite e morti all’Ospedale di Bergamo. Ciascuna di loro ricorda gioie e dolori, e con questa mostra ha la possibilità di fare spazio alla memoria . Perché non vada perduta Bolis Edizioni ha in progetto un volumeche restituisca gran parte del reportage di Buscarino. L’inaugurazione sarà l’occasione per acquistare immagini autografate dall’autore, il cui ricavato sosterrà la realizzazione e la stampa del volume.
La mostra è natadall’incontro tra Bergamo Incontra e Federico Buscarino. Il presidente dell’Associazione, Tommaso Minola :«Quando la scorsa primavera abbiamo visto in anteprima le foto di Buscarino, subito ci ha colpito l’umanità e la storia che queste immagini sprigionavano . Attraverso questa mostra – a lugliosul Sentierone, nei tre giorni della nostra manifestazione, e ora all’ospedale – vogliamo ridonare a Bergamo e ai bergamaschi un pezzo della città e un pezzo della storia di ciascuno, attraverso un percorso che rimette al centro il senso e la bellezza della vita.»

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tredici imprese del distretto lapideo protagoniste del progetto “Marble

Posted by fidest press agency su martedì, 2 dicembre 2014

marbleMassa Carrara. Le imprese del distretto lapido toscano specializzate nella prodizione di macchine e impianti per la lavorazione di marmi, graniti e pietre puntano il Bosforo. Sono tredici le aziende che hanno aderito al progetto “Marble, Machinery and Technology Incoming” promosso dalla Camera di Commercio di Massa Carrara e Toscana Promozione in collaborazione con la Camera di Commercio di Lucca che hanno incontratoe presso la Sala Conferenze del Centro Direzionale di Carrara Fiere (www.carrarafiere.it) una decina di importanti operatori della Turchia attivi nel campo delle esportazioni ed importazioni di materiali lapidei. A rappresentare la Turchia la Silkar Granit, Anadolu Mermer, Alacacaya Marble, Doganaj Enereij Madencilik, Karamehmet Merner, Taspinare Mermer, Basaranlar Insaat Malzemeleri, Senler Marble, Alimoglu Madencilik, Leonardo Mermer. Positivo e soddisfatto il primo commento della segretaria generale della Camera di Commercio italiana di Izmir, Eren Alfar: “La Turchia è tra i paesi più importanti nella commercializzazione dei materiali lapidei, soprattutto blocchi non lavorati. Cerchiamo ed abbiamo bisogno di tecnologia per incrementare la quota di marmi lavorati”.
Coordinato dalla Camera di Commercio di Massa Carrara l’incontro costituisce un importantissimo momento di avvicinamento commerciale tra le imprese che operano nella filiera del lapideo, in particolare del settore tecnologie e meccanica, escavazione, trasformazione e commercio, ed uno dei più importanti competitor mondiali dopo la Cina e primo esportatore di marmo. Due le giornate previste: lunedì 1 dicembre con una doppia sessione caratterizzata dagli incontri “B2B” mentre martedì 2 dalle visite aziendali. “La Turchia – ha spiegato Dino Sodini, Presidente della Camera di Commercio di Massa Carrara nel corso di un incontro con la stampa – è un mercato a cui guardare e puntare. Questa formula mette in condizioni le imprese, in poche ore, di avere un contatto diretto con le aziende, costruire un percorso e generare nuovo business. La grande esigenza delle imprese, delle piccole imprese, è quelle di avere occasioni di incontro di far parte di un sistema che sia in grado di portarle nel mercato. E’ questa una delle caratteristiche degli enti camerali”.
Tra le aziende che partecipano la maggior parte appartengono al distretto apuano che come Benetti Macchine, Barsanti Macchine by Ism Srl, 3t Utensili Diamantati, Giorgini Maggi, Marmilame srl, Elle Marmi, Officine Marchetti, altre hanno sede nei bacini della Versilia ma anche nel polo tecnologico pisano con la Fabrica Machinale Srl che produce robot industriali. La formula scelta per “incrociare” domanda ed offerta tra le aziende del nostro paese e turche è quella funzionale ed internazionale del B2B (Business to Business) che consente una istantanea messa a fuoco delle specificità e delle esigenze delle singole imprese (info su http://www.ms.camcom.gov.it). “L’iniziativa di oggi prosegue un rapporto ormai consolidato a tre voci: Camere di Commercio, Toscana Promozione e IMM Carrara. Ciascun soggetto, per i rispettivi ruoli – ha detto il presidentemarble1 di IMM- CarraraFiere Fabio Felici – è parte attiva nel favorire un rapporto diretto fra domanda e offerta nel settore del lapideo e delle tecnologie. E questo settore, per il suo radicamento storico, per le caratteristiche delle aziende, per la loro capacità di fare ricerca e innovazione ma anche per l’immagine di grande competitività che si è conquistato grazie alla qualità del prodotto, è in grado di catalizzare l’attenzione degli operatori di tutto il mondo. Abbiamo invitato gli imprenditori e le istituzioni turche a Carrara 2015 la Marmotec EXPO Editon che si terrà dal 18 al 21 giugno e confidiamo in una loro presenza. La Turchia, che è un partner importante per l’Italia del marmo e delle Macchine, è in una fase di crescita e nel 2013 ha esportato nel mondo marmi lavorati per oltre 768 milioni di euro e privilegia da sempre il rapporto con le nostre aziende. Lo testimoniano le statistiche che registrano, nei primi sei mesi del 2014 un export dalla Turchia verso l’Italia di oltre 19mila tonnellate di lapidei di pregio per un valore di 5,5 milioni di euro mentre la Turchia – ha concluso Felici – è anche importatore di marmi italiani e nello stesso periodo ha importato oltre 10.000 tonnellate, in prevalenza di marmi grezzi e lavorati, per un valore di 6,5 milioni di euro e un saldo attivo di oltre un milione grazie alla qualità dei nostri prodotti e al valore medio del nostro export. Ci sono spazi di collaborazione e queste giornate lo testimoniano in pieno”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ON Semiconductor Announces New Capital Allocation Policy; Board of Directors Approves $1 Billion Share Repurchase Program

Posted by fidest press agency su martedì, 2 dicembre 2014

semiconductorON Semiconductor (Nasdaq: ONNN), driving energy efficient innovations, today announced that its Board of Directors has approved a capital allocation policy under which the company intends to return approximately 80 percent of free cash flow less repayments of long-term debt to shareholders, subject to a variety of factors, including the company’s strategic plans, market and economic conditions, and Board of Directors’ discretion. ON Semiconductor defines free cash flow as net cash provided by operating activities less purchases of property, plant and equipment of the company and its consolidated subsidiaries.The Board of Directors also approved a new share repurchase program under the new policy. Under the new share repurchase program, the company intends to repurchase approximately $1 billion worth of its common shares over a four year period, subject to the same factors and considerations described above. The new stock repurchase program is effective today and the $300 million stock repurchase program announced in August of 2012 has been terminated.“The new capital allocation policy demonstrates ON Semiconductor’s strong commitment towards efficient use of capital and maximizing shareholder value,” said Keith Jackson, president and CEO of ON Semiconductor. “We believe that at current levels, our stock offers compelling value, and therefore the repurchase program should deliver substantial value to our shareholders. The long term outlook for our business remains strong, driven by a robust design win pipeline, and we are confident in our ability to generate approximately $300 million to $400 million of annual free cash flow on a sustained basis in the near to mid-term.”Based on the closing price of the company’s common stock as of November 28 2014, the $1 billion repurchase program represents the potential repurchase of approximately 111 million shares or 25 percent of the weighted average diluted common shares outstanding at the end of the third quarter of 2014.
ON Semiconductor (Nasdaq: ONNN) is driving energy efficient innovations, empowering customers to reduce global energy use. The company offers a comprehensive portfolio of energy-efficient power and signal management, logic, discrete and custom solutions to help design engineers solve their unique design challenges in automotive, communications, computing, consumer, industrial, LED lighting, medical, military/aerospace and power supply applications. ON Semiconductor operates a responsive, reliable, world-class supply chain and quality program, and a network of manufacturing facilities, sales offices and design centers in key markets throughout North America, Europe, and the Asia Pacific regions. For more information, visit http://www.onsemi.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Internet delle «tante cose diverse»

Posted by fidest press agency su martedì, 2 dicembre 2014

internetInternet è in pieno boom: Entro il 2018 si attesteranno a 25 miliardi i dispositivi connessi per un mercato globale del valore di 5.200 miliardi di euro. Lo riporta Avvenia (www.avvenia.com), azienda specializzata in efficienza energetica, secondo la quale nell’arco dei prossimi anni lo sviluppo di Internet of Everything (IoE) comporterà ancora nuovi progressi, dagli elettrodomestici che ottimizzano l’impegno di energia agli impianti di produzione che scambiano dati con i manufatti, fino ai semafori che si sincronizzano per far passare un mezzo di soccorso.«Le imprese hanno compreso il potenziale di Internet of Everything anche in termini di recupero di efficienza energetica e i consumatori sono attratti dalle nuove applicazioni per semplificare le attività quotidiane, informarsi e divertirsi. Così, dopo diversi anni di transizione, IoE è pronto a dispiegare le sue enormi potenzialità con soluzioni creative per dare vita a nuove modalità di connessioni delle “cose”» commentano gli esperti di Avvenia.Se il 2014 è stato un anno di crescita delle applicazioni più consolidate (+22% rispetto all’anno precedente), nei prossimi anni nuove aree saranno conquistate da Internet of Everything, creando ancora nuove opportunità di business. Secondo Avvenia a crescere in maniera più rilevante saranno sia le connessioni attraverso la quale gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza artificiale (Internet of Things) che le connessioni dati con nuovi tipi di dispositivi che hanno già oggi iniziato a creare un volume di dati così grande e complesso (Big Data) da richiedere strumenti differenti da quelli tradizionali per trattare questa enorme quantità di informazioni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »