Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 dicembre 2014

BRAVISSIMO! Opera’s Greatest Hits New Year’s Eve 2014

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

Toronto December 31, 2014 – 7:00 pm Roy Thomson Hall – 60 Simcoe St, The Istituto Italiano di Cultura is pleased to announce BRAVISSIMO! Opera’s Greatest Hits New Year’s Eve 2014 co-presented by Roy Thomson Hall and Attila Glatz Concert Productions. This year’s edition is featuring Opera Canada Symphony Opera Canada Chorus; lanzillotta francesco conductor (Italy); Natalia Ushakova, soprano (Russia); Viktoria Vizin, mezzo soprano (Hungary); Andreas Schager, tenor (Germany); Brett Polegato, baritone (Canada).
Celebrate a triumphant New Year’s Eve with Opera’s Greatest Hits. A “must see” for music-lovers, this concert features beloved arias from world-famous operas including La traviata, Rigoletto and Aida, as well as works by Puccini, Rossini, Offenbach and more. Conducted this year by one of Italy’s most promising young conductors, Francesco Lanzillotta. Live stories of romance, adventure and comedy, all before 10 p.m., when you will emerge from Roy Thomson Hall invigorated with excitement and anticipation and ready to welcome in the New Year with friends and family. Beautiful, lively, and captivating music to help you celebrate New Year’s Eve. Perfect for new and seasoned opera-lovers alike!
Francesco Lanzillotta Conductor (Italy) One of the most promising young Italian conductors, Francesco Lanzillotta was born in Rome and studied conducting, composition, and piano at the Conservatory of Santa Cecilia. Further studies took him to New York and Madrid. Maestro Lanzillotta has performed as guest director in many of Italy’s spectacular venues, with ensembles including the National Orchestra of the RAI Turin, the Swiss Italian Orchestra, Filarmonica Toscanini of Parma, and the Sofia Philharmonic Orchestra. As principal guest conductor of the Varna Opera Theater in Bulgaria, he has directed productions including Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Marriage of Figaro, Carmen, and La Bohème. After a series of concerts in February 2014 with the Orchestra Filarmonica Toscanini, Maestro Lanzillotta was appointed principal conductor for the next three years. During the fall of 2014, he directed Don Checco at Teatro San Carlo in Naples. He will take the podium for a new work by Battistelli, entitled Toto and the Doctor of the Insane with the Opéra de Nancy. Further plans include returning to the Swiss Italian Orchestra, the Haydn Orchestra of Bolzano, and the National Orchestra of the RAI Turin, as well as touring Germany, and conducting the Verdi Orchestra of Milan at Expo 2015.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Churches meet with Italian EU Presidency

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

The 20th session of the Conference of Parties (COP) of the United Nations Framework Convention on GP01XT2 (UNFCCC) ended last week in Lima, Peru. The nearly two-week gathering saw over 12, 000 international visitors, including government and UN agency representatives, descend on Lima for intensive dialogue aimed at assessing and addressing widespread global climate change.
An ecumenical team under the leadership of the World Council of Churches, including representatives from European churches, participated in these events. CEC and European Christian Environmental Network (ECEN) were represented in Lima through the work of this ecumenical team.The talks concluded with 195 countries agreeing to the Lima Call for Climate Action. The document paves way for a more definitive international climate agreement to be tabled at COP 21, which will be held in Paris in 2015. While United Nations Secretary General Ban Ki-moon hailed the Lima talks as paving meaningful way to COP 21 in Paris, the Conference of European Churches expresses deep ambiguity and frustration with the Lima outcomes. The Lima negotiations failed in their ambitious aims to restore trust in the UNFCCC process and facilitate progress towards a Paris agreement. Hopes for a robust and cohesive action out of Lima were high, yet participating governments left much undone in advance of the Paris talks. The decisions from Lima show a disheartening dilution of global commitment to addressing catastrophic climate change and an ongoing marginalisation of those most affected by climate change. At this juncture, CEC renews its commitment to be a unifying presence for the churches in Europe and beyond in delivering a meaningful, faith-based response to climate change. In reflecting on the Lima talks, CEC General Secretary Guy Liagre remarks, “We hope that the days and months leading to the Paris talks will see a strengthened and coordinated church response to the devastation of God’s good creation and the oppression of those made poor by climate change.” WCC delegation member Henrik Grape, Church of Sweden, echoes this sentiment, “Church presence at meetings of this kind is about underlining solidarity, justice, and equity.”Faith can be a great carrier of hope and source of courage in the work of transforming the world. “The CEC takes seriously its mission in working on climate justice, which our governing board reaffirmed just last week,” Liagre notes, “Our efforts will be intensified on the way to the COP meeting in Paris next year.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ukraine crisis at a crossroads to find a long-term solution

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

putinThe nature of the crisis within and around Ukraine is beginning to change. Kiev has no choice but to engage in a painful process of reforms as a prerequisite for its viability and continued international support.Western and eastern Ukraine will be economically interdependent, if economic viability is to be secured. However, the political agenda will instead be overshadowed, if not torn apart, by deep divisions over ‘who lost what?’. Ukraine depends on both Europe and Russia. The West has an important part to play in helping Ukraine follow a route of ‘Europeanisation without membership’. The West also has to engage Russia in a process of continental re-ordering.( by Dr Uwe Nerlich, director of Centre for European Security Strategies (CESS) Munich, Germany). (photo Putin)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Ucraina chiuse quasi 150 scuole a causa del conflitto

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

Ucraina-graIl conflitto in Ucraina ha causato – dal 1° settembre – la chiusura di almeno 147 scuole nelle aree della provincia di Donetsk dove sono in corso i combattimenti e ha impedito a 50.000 bambini di ricevere un’istruzione. Molte scuole sono state danneggiate e altre sono ancora chiuse per problemi di sicurezza. Nell’area controllata dal governo, 187 istituti scolastici sono stati danneggiati o distrutti.
“È fondamentale che i bambini tornino a scuola e riprendano a studiare. I bambini continuano a sopportare il peso del conflitto perché l’istruzione viene sospesa e l’accesso ai servizi di base ostacolato. Molti hanno assistito a combattimenti violenti e bombardamenti. Ricordiamo alle parti in conflitto in Ucraina di garantire a tutti i bambini la protezione dalle violenze in corso”, ha dichiarato Marie-Pierre Poirier, Direttore Regionale UNICEF per l’Asia centrale e l’Europa centrale e orientale.
Durante un’emergenza, le scuole sono fondamentali per mantenere stabilità, organizzazione e normalità. In Ucraina, l’istruzione aiuta a superare i traumi e lo stress ai bambini che vivono nelle zone di conflitto.
Per oltre 1,7 milioni di bambini colpiti dalla crescente crisi in Ucraina orientale la situazione rimane molto grave. Da marzo 2014, oltre 1 milione di persone sono sfollate dalle aree di conflitto, incluse le circa 530.000 persone che sono rimaste all’interno dell’Ucraina, 130.000 dei quali sono bambini.
Per i bambini sfollati le possibilità di essere integrati nel sistema scolastico delle comunità ospitanti sono limitate; i genitori non li iscrivono alle nuove scuole perché si aspettano di spostarsi nuovamente o di tornare a casa.
L’UNICEF richiede 32,4 milioni di dollari per ampliare la risposta umanitaria e garantire urgenti bisogni per 600.000 bambini e le loro famiglie in Ucraina:
· 225.000 bambini in età scolare coinvolti hanno bisogno di aiuti per ricevere un’istruzione di qualità
· 100.000 bambini hanno bisogno di sostegno per affrontare gli alti livelli di stress
· Servono urgentemente vaccini antipolio per vaccinari i bambini, richiesti dal governo
· 250.000 bambini e donne in zone colpite hanno bisogno di acqua e igiene forniture sicure.
“L’UNICEF è grato per i contributi ricevuti fino a questo momento. Chiediamo un sostegno urgente all’UNICEF e ai suoi partner per rispondere in modo più esteso alle urgenti necessità di questi bambini, soprattutto perché l’inverno estremamente rigido ha reso più grave l’impatto della crisi”, ha detto Marie-Pierre Poirier.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enel Green Power cede la sua controllata attiva

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

fotovoltaicoEnel Green Power S.p.A. (“EGP”) ha annunciato che la sua controllata al 100% Enel Green Power International BV (“EGPI”) ha perfezionato la cessione dell’intero capitale di Enel Green Power France S.a.s. (“EGP France”) a Boralex EnR S.a.s., controllata indiretta francese della società canadese Boralex Inc. per un corrispettivo totale di 298,4 milioni di euro, compreso il rimborso di un finanziamento soci, in essere, concesso a EGP France. Con questa vendita, EGP esce dal settore delle energie rinnovabili in Francia.
EGP France è attiva nello sviluppo, costruzione e gestione di parchi eolici in Francia, e detiene attualmente un portafoglio di 13 impianti in esercizio con una capacità netta installata di 196 MW, di cui 10 MW che dovrebbero essere venduti a terzi.La società ha in costruzione ulteriori 10 MW e detiene una pipeline di progetti eolici e fotovoltaici in diverse fasi di sviluppo. Nel 2013, ha registrato ricavi consolidati pari a 33 milioni di euro e un EBITDA consolidato pari a 20 milioni di euro.Il corrispettivo totale di 298,4 milioni di euro pagato ad EGPI include un saldo netto di cassa pari a 3,3 milioni di euro ed è soggetto a “price adjustment” in linea con le procedure standard per questo tipo di transazioni. Il corrispettivo è stato pagato interamente al closing dell’operazione, con un impatto positivo sull’indebitamento finanziario netto consolidato del Gruppo Enel Green Power, pari a 295 milioni di euro. Al netto dell’effetto fiscale, la plusvalenza attesa dalla cessione è stimata essere di 28 milioni di euro. Come recentemente annunciato da EGP, la vendita di Enel Green Power France fa parte della strategia del Gruppo volta ad ottimizzare il proprio portafoglio e a far leva sulle attuali opportunità in paesi con maggior potenziale di sviluppo e non cambia gli obiettivi del piano industriale 2014-2018 della Società.
Enel Green Power è la Società del Gruppo Enel interamente dedicata allo sviluppo e gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale, presente in Europa, nel continente americano e in Africa. Con una capacità di generazione di energia da acqua, sole, vento e calore della terra pari, nel 2013, a oltre 29 miliardi di kWh – una produzione in grado di soddisfare i consumi di oltre 10 milioni di famiglie e di evitare l’emissione in atmosfera di circa 16 milioni di tonnellate di CO2 – Enel Green Power è leader di settore a livello mondiale, grazie a un mix di tecnologie ben bilanciato, con una produzione largamente superiore alla media del settore. L’Azienda ha una capacità installata al 30 settembre 2014 di circa 9.500 MW, con un mix di fonti che comprende l’eolico, il solare, l’idroelettrico, il geotermico e le biomasse. I circa 750 impianti operativi di Enel Green Power sono collocati in 17 paesi in Europa, nel continente americano e in Africa.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ManpowerGroup Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 20 dicembre 2014

ManpowerGroup_1_thumb_169_1367243452_1367243450Presente in Italia dal 1994, la realtà nazionale di ManpowerGroup – multinazionale leader mondiale nelle innovative workforce solutions – realizza e offre soluzioni strategiche per la gestione delle risorse umane: ricerca, selezione e valutazione di personale per tutte le posizioni professionali; somministrazione di lavoro a tempo determinato; pianificazione e realizzazione di progetti di formazione; consulenza per l’organizzazione aziendale; career management; servizi di outsourcing; consulenza HR. Unendo efficacemente la sua profonda conoscenza del potenziale umano e delle esigenze dei propri clienti, ManpowerGroup crea valore per imprese e individui affiancandoli nel raggiungimento dei propri obiettivi di business e di carriera. Attraverso una rete di oltre 250 uffici su tutto il territorio nazionale, impiega 1.500 persone e offre inoltre soluzioni mirate per i settori Information Technology, Finance, Engineering, Sales&Marketing. Nel 2013 ManpowerGroup Italia ha garantito occupazione a oltre 80mila persone stipulando 200mila contratti con 18mila aziende clienti. Per il quarto anno consecutivo ManpowerGroup è stata inclusa nella classifica “World’s Most Ethical Companies” (2014) elaborata da Ethisphere, organizzazione internazionale specializzata nella creazione, nello sviluppo e nella condivisione di best practice a livello di etica aziendale, governance, misure anti-corruzione e sostenibilità. ManpowerGroup è inoltre, da maggio 2014, Official HR Premium Partner di EXPO Milano 2015. La proposta di soluzioni di ManpowerGroup in Italia viene offerta attraverso ManpowerGroup™ Solutions, Manpower®, Experis™, FuturSkill e Right Management®.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »