Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 29 gennaio 2015

Teatro di San Carlo celebra Benjamin Britten

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 gennaio 2015

san carloNapoli Sabato 31 gennaio ore 20.30 (domenica 1 febbraio in replica alle ore 18) il Teatro di San Carlo celebra Benjamin Britten, compositore e talento musicale britannico nato nel 1913 a Lowestoft e scomparso nel 1976 ad Aldenburgh. Attivo anche come pianista e direttore d’orchestra, Britten è considerato oggi la figura di maggior rilievo nell’ambito della musica inglese del Novecento.
Nel concerto di sabato a lui dedicato, l’Orchestra del Massimo sarà guidata da uno dei maggiori esperti britteriani, Jeffrey Tate, già direttore musicale del San Carlo dal 2005 al 2010 (e precedentemente anche principale direttore ospite dello stesso teatro). Tate torna al San Carlo dopo cinque anni di assenza (l’ultima volta aveva diretto La clemenza di Tito, nel gennaio del 2010). Con le maestranze sancarliane il direttore d’orchestra inglese aveva anche conquistato nel 2002 il Premio Abbiati per “miglior spettacolo dell’anno” con Königskinder di Humperdick.Oltre all’Orchestra del San Carlo, Tate dirigerà un pianista d’eccezione, Giuseppe Albanese, classe 1979, vincitore nel 2003 del prestigioso “Vendome Prize” (presidente di giuria proprio Sir Jeffrey Tate). Al San Carlo Albanese ha già avuto modo di raccogliere successi e consensi nell’ottobre del 2011 con l’esecuzione del Concerto in do maggiore di Nino Rota (direttore Pinchas Steinberg).
Ad aprire il concerto, la Simple Simphony op. 4, per orchestra d’archi, composta da Britten all’ età di quattordici Teatro di San Carlo, Giuseppe Albanese, recital pianoforte 6 OTTOBRE 2013anni durante il suo ultimo anno al Royal College of Music e dedicata a Audrey Alston, sua insegnante di viola. Una sinfonia sostanzialmete classica, caratterizzata da fresca inventiva e sorprendente spontaneità espressiva. Dei suoi quattro movimenti il primo e il quarto concepiti in forma-sonata fanno da cornice a uno scherzo (Playful pizzicato) e a un lento (Sentimental Saraband).
A seguire la Rapsodia su tema di Paganini in La minore per pianoforte e orchestra op.43 di Sergej Rachmaninov, composta nel 1934 e in cui il compositore russo infonde immediatezza, tensione interiore e slancio ritmico – espressivo. La Rapsodia è concepita idealmente come un concerto per piano e orchestra in tre parti dove la prima e la terza risultano percorse da una incisiva carica ritmica, mentre la centrale è avvolta in forti accenti melodici.
dir. Jeffrey Tatevoce recitante Enzo SalomoneInfine verranno eseguiti “Quattro preludi marini” e “Passacaglia” da Peter Grimes opera che consacra Britten fra i grandi musicisti del ventesimo secolo. Peter Grimes è la storia un marinaio solitario che viene condotto dalla cittadinanza del paese di Suffolk verso una drammatico autoannientamento dopo la morte misteriosa di due apprendisti pescatori. Gli “Interludi Marini” hanno, all’interno dell’opera, una funzione di collegamento nei vari cambi di scena e trasmettono un senso d’atmosfera marinaresca unito ad una profonda introspezione nell’inquietudine psicologica delle varie figure che compongono il dramma. La conclusiva “Passacaglia” invece accompagna l’ascesa di Peter Grimes con il suo nuovo apprendista verso la capanna posta in cima alla scogliera. Il brano si dipana in una crescente intensità e la musica trasmette in modo drammatico l’incombente triste presagio. Il ragazzo precipita dagli scogli e con i crescenti sospetti che si addensano su di lui, Peter decide di partire per lasciarsi morire in mare con la sua barca.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IDV in Piazza Montecitorio

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 gennaio 2015

camera deputati2“Italia dei Valori chiede alla Presidente della Camera Laura Boldrini di calendarizzare la nostra proposta di legge contro la corruzione. Per il bene della collettività, corrotti e corruttori, come i mafiosi, devono restituire ciò di cui si sono arricchiti. Per questo, crediamo che la prima misura sia la confisca totale del loro patrimonio ed un approccio irremovibile nei confronti di quegli impiegati pubblici rinviati a giudizio, da sospendere nell’immediato. La corruzione corrode il senso delle Istituzioni e la nostra cultura democratica, lede profondamente il diritto di vivere in un Paese sano e sviluppato, relega al confine gli onesti e sporca il territorio. Venerdì 30 gennaio, alle ore 10:30, faremo un sit in in piazza Montecitorio, ora sfidiamo la classe politica, e vediamo chi fa parole e chi fa i fatti.” E’ quanto dichiarano in una nota congiunta il Segretario Nazionale di Italia dei Valori Ignazio Messina ed il Portavoce parlamentare dell’IdV Nello Formisano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dialogue social européen : 30 ans d’expérience et de progrès, quel avenir?

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 gennaio 2015

dialogue_socialDans ce moment de crise qui n’en finit pas et dans lequel l’Europe sociale semble cruellement manquer, la question de la place et le rôle des acteurs sociaux se pose avec acuité tant au niveau national qu’au niveau européen.Si les relations professionnelles nationales se sont construites depuis plus de 100 ans de manière singulière dans chacun de nos pays, dans des contextes historiques, au travers des luttes et sous des formes différentes, le dialogue social européen lui, a vu le jour il y a juste trente ans, de manière volontaire, avec l’ambition d’être partie prenante de la construction européenne. À l’occasion du 30ème anniversaire des réunions de Val Duchesse, l’Institut Jacques Delors publie ce Policy paper de Jean Lapeyre qui présente la naissance (partie 1), l’évolution (partie 2) et les perspectives d’avenir du dialogue social européen (partie 3).Les six premières années du dialogue social européen ont permis d’établir les bases d’un espace contractuel et d’un engagement des partenaires sociaux dans la gouvernance de l’UE. Les quatorze années suivantes ont vu la conclusion des premiers accords européens interprofessionnels et sectoriels et la diversification du dialogue social au niveau des entreprises exerçant dans l’espace européen. Ces dix dernières années ont été plus difficiles et le dialogue social européen semble marquer le pas sous le coup d’un élargissement qui doit être digéré, d’une crise qui n’en finit pas, d’un affaiblissement de la négociation collective ou encore d’une Commission européenne affaiblie et réticente – sous la pression des États membres – à toute initiative sociale. Faut-il désespérer ou au contraire agir pour une relance du dialogue social et de la qualité de ses résultats ? Des pistes existent, qui concernent en premier lieu les partenaires sociaux mais aussi la Commission européenne. Elles sont évoquées dans la dernière partie de ce Policy paper : consolidation des résultats du dialogue social ; structuration plus forte et plus autonome du dialogue social ; une “zone euro” du dialogue social ; l’articulation de l’espace européen et de l’espace mondial ; complémentarité entre dialogue social et dialogue civil.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Boyhood” si prepara a sbancare l’edizione 2015 degli Oscar

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 gennaio 2015

BOYHOOD-be-1366x768La pellicola che racconta la storia del piccolo Mason dall’infanzia al college, girata in 12 anni, è in cima alla lavagna di GazzaBet per la conquista della statuetta più prestigiosa, quella al Miglior film, bancata a 1,66. C’è da battere la concorrenza di “Birdman”, secondo a 2,10. Per il Miglior regista, riferisce Agipronews, Inarritu insegue a 5,50 l’autore di “Boyhood”, Richard Linklater (a 1,12). Per gli attori protagonisti Eddie Redmayne – star de “La teoria del tutto”, in cui interpreta lo scienziato Stephen Hawking – ha scavalcato il favorito Michael Keaton: la statuetta come Miglior attore al 30enne britannico si gioca a 1,57, con il protagonista di “Birdman” secondo a 2,57. Tra le attrici non c’è partita: Julianne Moore (“Still Alice”) sbaraglia tutte e l’Oscar come Miglior Attrice vale appena a 1,02; stessa quota per la statuetta alla non protagonista di “Boyhood”, Patricia Arquette. Quote rasoterra (a 1,03), infine, anche per il premio a J.K. Simmons, per la sua interpretazione in “Whiplash”. MSC/Agipro

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata informativa sull’infezione da VIRUS EBOLA

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 gennaio 2015

Ebola/Roma, stazionarie le condizioni del medico colpito da virus EbolaRoma, sabato 31 Gennaio 2015 dalle ore 08.30 alle ore 14.00, presso la Sala Conferenze dell’Ordine (Roma – Via A. Bosio, 19/A) si terrà una “Giornata informativa sull’infezione da VIRUS EBOLA e sulle attuali conoscenze mediche e strategie per la prevenzione”, organizzata dall’Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma. Interverranno come relatori: Giovanni Rezza (Direttore Dipartimento Malattie Infettive, Istituto Superiore di Sanità), Giuseppe Ippolito (Direttore Scientifico, Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” I.R.C.C.S.), Gianfranco Tarsitani (Ordinario di Igiene Università di Roma “Sapienza”), Giulia Civitelli (Medico in formazione specialistica in Igiene e Medicina Preventiva, Università di Roma “Sapienza”).Porterà il saluto dell’Ordine il presidente Roberto Lala.Nel corso dei lavori sarà fatto il punto sull’origine e l’evoluzione dei focolai di Ebola, con particolare riguardo all’epidemia in corso in Africa occidentale, la trasmissione delle malattie Infettive e la comunicazione del rischio, le esperienze e le criticità di gestione nelle strutture sanitarie.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »