Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Archive for 2 febbraio 2015

Master in Statistica Medica e genomica

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

università paviaIl Master biennale in Statistica Medica e Genomica dell’Università di Pavia, unico in Italia, intende formare biostatistici, proponendo un percorso ampiamente fruibile e altamente professionalizzante nell’ambito della statistica medica, dell’epidemiologia clinica e della statistica genomica.Rispondendo alle richieste del mercato in Italia e all’estero, il Master in Statistica Medica e Genomica, mira a fornire know how specifici, quali disegno e analisi di dati genetici e genomici, attraverso tecniche all’avanguardia impartite da docenti che lavorano nel campo e pubblicano su riviste ad alto impatto; disegno e analisi di studi clinici randomizzzati; metodi di analisi statistica classica; metodi di analisi statistica innovativa, come ad esempio l’inferenza causale. Le conoscenze acquisite forniscono gli strumenti per pianificare studi epidemiologici osservazionali e offrono agli studenti capacità operative autonome nell’analisi di studi sperimentali e osservazionali attraverso una attività pratica guidata.La presenza di docenti, esperti e noti a livello internazionale, provenienti da Università straniere, quali Manchester e Cambrigde, e di docenti italiani che hanno un record scientifico eccellente e lavorano in Università e Centri di Ricerca avanzati, conferisce al percorso formativo un valore aggiunto, che spalanca agli studenti l’affascinante orizzonte della ricerca statistica attuale.Il Master, nel formare la figura dello Statistico Genomico, profilo professionale del quale gli istituti di ricerca, in ambito pubblico o privato, fanno sempre più pressante richiesta, dato il crescente fabbisogno di progettazione, analisi e valutazione di sperimentazioni cliniche e la diffusione degli studi genomici, offre agli studenti l’opportunità di stage in Italia e all’estero.L’INPS mette a disposizione per questo master 8 borse di studio a copertura totale della quota di partecipazione a favore dei figli e orfani di dipendenti della Pubblica Amministrazione e dei figli e orfani di pensionati INPS/INPDAP. Il bando e le indicazioni per la domanda sono disponibili sul sito http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=9900 Il termine per la presentazione delle domande scade il 27 Febbraio 2015.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE alla Missione MiSE in Qatar: 1 miliardo di operazioni assicurate

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

SACE prende parte alla missione promossa dal Ministero dello Sviluppo economico in qatar, in occasione della visita del Ministro Federica Guidi, per sostenere la penetrazione delle imprese italiane in uno tra i mercati più promettenti a livello globale per export e investimenti.In Qatar SACE conta su un portafoglio di transazioni assicurate di oltre 1 miliardo di euro, concentrato prevalentemente nel settori dell’oil&gas e petrolchimico, con quote interessanti anche nei comparti dei beni di consumo Made in Italy, dall’agroalimentare all’arredo, mentre ha allo studio nuove operazioni per circa 500 milioni di euro, soprattutto nel settore delle infrastrutture.L’Italia, con un export di 1,2 miliardi di euro a fine 2013, è oggi il quinto fornitore dell’Emirato, dopo Stati Uniti, Cina, Giappone e Germania. Tra i settori di punta delle nostre esportazioni giocano un ruolo di rilievo le tecnologie industriali e, in prospettiva, stanno avanzando sempre più diversi comparti funzionali al processo di sviluppo urbanistico intrapreso dal Qatar.Terzo al mondo per riserve di gas naturale, l’Emirato ha infatti messo a segno una crescita costante del Pil negli ultimi quattro anni, a un tasso medio annuo superiore al 6%, e ha avviato un ingente piano di investimenti, del valore complessivo di 200 miliardi di dollari, proprio per consolidare il welfare e rafforzare le infrastrutture, anche in vista dei Mondiali di Calcio del 2022, oltre a sviluppare i comparti industriali downstream.Sebbene restino sotto osservazione gli effetti del calo dei prezzi delle materie prime e l’evoluzione delle tensioni geopolitiche nell’area, le prospettive complessive del Paese restano di crescita anche nel medio termine, continuando a garantire un business climate positivo per le imprese, che in Qatar possono inoltre contare su profili di rischio di credito tra i migliori a livello globale (pari a 24 su 100 nel SACE risk index).
SACE è in procinto di aprire una sede negli Emirati Arabi Uniti dedicata ai mercati di Medio Oriente e Nord Africa proprio in considerazione dell’elevato potenziale espresso da quest’area.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Globalisation doesn’t automatically make countries better off

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

warwick_campus_2_largeOnly a small number of countries benefited from the first wave of globalisation around 150 years ago, while the majority of nations ended up worse-off, a new study by the University of Warwick has revealed.Professor Luigi Pascali from the Centre for Competitive Advantage in the Global Economy (CAGE) led the research and says it’s proof that international trade doesn’t automatically lead to economic prosperity.In his working paper ‘The Wind of Change’ he looks at data taken from a period of the 19th century when many countries suddenly became open to international trade following the introduction of the steamship.Up until the mid-1800s the distribution of goods around the world was determined by sailing vessels which relied on global wind patterns to get from coast to coast.But the steamship dramatically changed the way the world did business and led to a marked acceleration in the buying and selling of goods on an international scale – it was the first wave of globalisation.“This is an ideal testing ground in which to observe the effects that globalisation can have on economic development – albeit only for a brief period of history,” said Prof Pascali.“I looked at a novel set of data from the time and used it to make trade predictions focusing on urbanisation rates, population densities and per-capita incomes. What I found was that the majority of nations actually lost out as a result of globalisation during this short period in history – which astonishingly goes against the widely held belief that globalisation generally has a positive impact on the world.“What also became clear from the study was that it was only a small set of core nations with inclusive political institutions that benefited from international trade, whilst the negative effect was felt by countries characterised by absolute power – which was the majority at the time.”Prof Pascali concluded: “What my study shows is that inclusive political institutions are vital to ensuring globalisation results in prosperity and history presents a warning to modern day policy-makers that economic development shouldn’t be taken for granted.”

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scrittori in musica. I classici italiani nel melodramma dal Seicento al Novecento

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

giuseppe verdiRoma mercoledì 4 febbraio 2015, ore 15.00 giovedì 5 e venerdì 6 febbraio 2015, ore 9.00 aula Nino Pirrotta – sezione Storia della musica – dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali edificio di Lettere piazzale Aldo Moro 5 convegno “Scrittori in musica. I classici italiani nel melodramma dal Seicento al Novecento”, articolato in tre giornate durante le quali si alternano italianisti, musicologi e storici della lingua, provenienti da università italiane ed europee. Il tema affrontato è quello dell’uso di opere letterarie della tradizione italiana (da Petrarca a Dante, da Ariosto, a Tasso, fino a Goldoni, Alfieri e Manzoni) come fonti o ispirazioni dei melodrammi. Il convegno, aperto dai saluti del Rettore, è occasione per presentare i volumi di Giulio Ferroni “La fedeltà della ragione”, a cura di Beatrice Alfonzetti e Silvia Tatti (Liguori, 2014) e “Giuseppe Verdi, dalla musica alla messinscena. In ricordo di Pierluigi Petrobelli”, a cura di M. Rita e D. Mastrangelo (Istituto Nazionale di Studi Verdiani 2015).(Silvia Tatti)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rischio professionale da stress lavoro correlato: la qualità del lavoro alla Sapienza. Analisi e strumenti per l’innovazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

PROFESSOR-EUGENIO-GAUDIORoma mercoledì 4 febbraio 2015, ore 9.00 aula magna – palazzo del Rettorato piazzale Aldo Moro 5, Roma si svolge il convegno “Rischio professionale da stress lavoro correlato: la qualità del lavoro alla Sapienza. Analisi e strumenti per l’innovazione” organizzato dal Comitato unico di garanzia (Cug). L’incontro, aperto dai saluti del Rettore Eugenio Gaudio e da altre autorità accademiche, propone approfondimenti sulla gestione del benessere organizzativo in varie istituzioni, e più in particolare presenta il risultato di una ricerca condotta alla Sapienza nel 2014 e illustrata da Mariella Nocenzi, docente del dipartimento Comunicazione e ricerca sociale.
L’evento ha valenza formativa per il personale tecnico amministrativo della Sapienza che partecipa. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritto e guerra come strumenti della politica

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

universita-la-sapienza-romaRoma martedì 3 febbraio 2015, ore 15.30 sala delle lauree – facoltà di Economia via del Castro Laurenziano 9, si tiene il seminario “Diritto e guerra come strumenti della politica”, organizzato nell’ambito delle attività del dottorato di ricerca in Diritto pubblico, comparato, comunitario e internazionale, curriculum in Diritto pubblico dell’economia.Lo scopo dell’incontro è quello di ricercare l’anello di congiunzione tra sociologia, filosofia, politica, economia e diritto e suggerire l’alternativa all’uso delle armi per la risoluzione dei conflitti. “Affinché i cittadini non vengano alle armi” è infatti uno dei sottotitoli del volume di Renato Federici, “Guerra o diritto?” (Napoli, Editoriale Scientifica, 2013 III ed.) presentato durante seminario. L’introduzione è affidata a Luigi Ferrajoli, docente presso l’Università degli Studi Roma Tre; i lavori sono coordinati da Roberto Miccù e conclusi da Renato Federici, docenti della facoltà di Economia. (Renato Federici)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Che cos’è la Sapienza? Lo studio come arte di vivere

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

cappela universitariaRoma martedì 3 febbraio 2015, dalle ore 13.00 auditorium della Cappella universitaria piazzale Aldo Moro 5, incontro di presentazione del ciclo di seminari organizzato dalla cappellania dell’università, in collaborazione con alcuni docenti della Sapienza. Sono previsti appuntamenti mensili indirizzati a docenti rappresentativi di diverse facoltà. Il percorso proposto si sviluppa in più date (3 marzo, 14 aprile, 5 maggio e 9 giugno) e ha come punto di approdo il convegno “Cos’è la Sapienza? Lo studio come arte di vivere”, previsto per il 2016. Il Comitato organizzativo dell’iniziativa è composto dai docenti Fulco Lanchester, Giovanni Bachelet e Maria Carmela Benvenuto e da padre G. Parnofiello SJ. (p. Jean-Paul Hernández SJ)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma 28th Task Force Meeting of the Unece Icp Vegetation

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

ortobotanicalasapienzaRoma martedì 3 febbraio 2015, ore 9.00 aula Giacomini – edificio di Botanica CU022 dipartimento di Biologia ambientale piazzale Aldo Moro 5, Roma prende avvio il 28° Task Force Meeting del Programma cooperativo internazionale sugli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla vegetazione naturale e coltivata (Icp vegetation). Al congresso, il cui responsabile scientifico è il docente della Sapienza Fausto Manes, partecipano oltre ottanta ricercatori provenienti da diversi Istituti di ricerca europei ed extra-europei. L’obiettivo è l’analisi delle attuali conoscenze sugli effetti dell’inquinamento da ozono, della deposizione di metalli pesanti, di azoto e di inquinanti organici persistenti sui servizi ecosistemici, compresa la valutazione degli effetti sulla biodiversità.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colloquium on emotions and collective imagery in Traditional China and Europe

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

universita-la-sapienza-romaRoma lunedì 2 febbraio 2015, ore 14.30 martedì 3 febbraio 2015, ore 9.30 aula 7 – dipartimento Istituto di studi orientali ex Caserma Sani – via Principe Amedeo 182/b, e l’Istituto Confucio della Sapienza propongono il convegno “Colloquium on emotions and collective imagery in Traditional China and Europe”. L’incontro ospita le riflessioni sul tema della rappresentazione delle emozioni e dell’immaginario collettivo e la sua fruizione nell’antropologia storica, nell’estetica, nella critica letteraria e nella storia delle idee. Partecipano al convegno studiosi che hanno collaborato alla ricerca sull’analisi di fonti letterarie e storiche della Cina tardo imperiale, condotta dal docente Paolo Santangelo, e giovani studiosi italiani. (Paolo Santangelo)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protein folding, unfolding and diffusion in the living cell

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

??????????????????????????????????????????????????????????????Roma lunedì 2 febbraio 2015, ore 12.00 piazzale Aldo Moro 5, aula a. Il dipartimento di Scienze biochimiche “A. Rossi Fanelli” ospita il seminario “Protein folding, unfolding and diffusion in the living cell”, tenuto da Martin Gruebele, docente della University of Illinois, membro della American National Academy of Sciences ed editore della rivista Journal of the American Chemical Society. L’approccio proposto dallo studioso è all’avanguardia per la descrizione dei meccanismi di reazione chimica in tempo reale e, per la prima volta, misurati direttamente nel contesto di in una cellula vivente. L’appuntamento è organizzato dall’Istituto Pasteur – Fondazione Cenci Bolognetti. (Stefano Gianni)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cura del dolore

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

doloreQuando si parla di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e trattamento del dolore cronico, le parole d’obbligo sono “attenzione all’abuso”. Una pratica tutta italiana che ci pone tra i primi Paesi al mondo per l’impiego, spesso inappropriato, di questi farmaci. Tuttavia, i segnali di un’inversione di tendenza non mancano. Come dimostra il progetto CardioPain. Implementato da diverse altre strutture in tutt’Italia, oggi CardioPain arriva anche a Padova: le Cardiologie degli Ospedali S. Antonio e Immacolata Concezione di Piove di Sacco inseriranno d’ora in poi un esplicito monito circa l’uso di FANS e di inibitori selettivi della COX-2 sulla scheda di dimissione ospedaliera dei pazienti cardiopatici, nel momento in cui questi ultimi, lasciando l’ospedale, tornano in carico al medico di famiglia.“Come per ogni progettualità innovativa, abbiamo accolto con entusiasmo CardioPain”, dichiara il Dr Domenico Marchese, Direttore Cardiologia Ospedale S. Antonio di Padova e dell’Ospedale Piove di Sacco. “Riteniamo possa rappresentare un utile strumento per dare concreta attuazione alla nota AIFA 66 e per migliorare l’assistenza e l’informazione ai pazienti”.I FANS e gli inibitori selettivi della COX-2 sono farmaci antinfiammatori il cui impiego, secondo la letteratura scientifica e le più recenti indicazioni delle Autorità regolatorie, andrebbe limitato al dosaggio minimo efficace e al più breve tempo possibile. Questo a causa degli effetti collaterali a livello cardiovascolare, epatico, renale e gastrointestinale che un loro utilizzo cronico può indurre. Secondo la nota n. 66 dell’AIFA, FANS e COXIB sono controindicati nei pazienti interessati da scompenso cardiaco moderato e grave, cardiopatia ischemica, patologie cerebrovascolari e arteriose periferiche. Ciononostante il consumo di questi farmaci si mantiene ancora elevato. Stando a un recente Rapporto OSMED, quasi il 4% dei soggetti a rischio cardiovascolare fa un uso improprio di FANS, assumendoli per oltre 90 giorni all’anno.“Il progressivo invecchiamento della popolazione – prosegue Marchese – ci porta ad avere pazienti anziani che seguono terapie complesse perché sono sempre più affetti da patologie concomitanti, in particolare quelle cerebro-cardiovascolari e quelle degenerative osteoarticolari. Qui è fondamentale fare attenzione alle interazioni tra i diversi farmaci e alle controindicazioni. Impiegare per lungo tempo gli antinfiammatori, con l’obiettivo di curare il dolore artrosico o di altra natura, può essere controproducente sul fronte della salute di cuore e arterie. CardioPain vuole sensibilizzare i medici e i loro assistiti proprio su questo problema. Auspichiamo che anche altre cardiologie aderiscano affinché cresca, di conseguenza, l’informazione ai cittadini”.Passo imprescindibile per il buon esito del progetto, il coinvolgimento dei medici di famiglia del territorio. A loro saranno infatti dedicati specifici incontri che avranno lo scopo di sensibilizzare le cure primarie sul progetto CardioPain e sulla necessità di una maggiore appropriatezza terapeutica nel trattamento del dolore, soprattutto nei soggetti più fragili.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa e misure antiterrorismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

Dimitris Avramopolos«Vorrei esprimere preoccupazione per le misure antiterrorismo che Commissione e Consiglio stanno discutendo, e sui rischi di una legislazione emergenziale che – in nome dei valori – oppone Stato di diritto e sicurezza», ha detto Barbara Spinelli rivolgendosi al commissario Dimitris Avramopolos durante la miniplenaria di Bruxelles. «Parlo di rischi, di misure già annunciate da Stati membri: di monitoraggio e rimozione di siti internet, di impedimenti alla libera circolazione nell’area Schengen, della raccolta sproporzionatamente lunga di dati dei passeggeri (PNR), che questo Parlamento e la Corte europea di giustizia hanno già respinto. Molte di queste misure esistevano prima dei terribili attentati in Francia: non li hanno impediti».
«Parlo del falso legame stabilito, in tante scuole e tanti luoghi pubblici, fra terroristi e comunità musulmane», ha continuato l’eurodeputata, alludendo in particolare alla circolare recentemente emessa dall’assessore alle Politiche dell’istruzione della Regione Veneto, in cui i genitori degli alunni musulmani vengono invitati a “prendere distanza” dagli attentati di Parigi. «Parlo della grave tendenza generale – s’è vista già dopo l’attentato alle Torri gemelle – a parlare di guerra contro il terrorismo. Questa non è una guerra». Nello stesso giorno, Barbara Spinelli ha avviato i procedimenti per depositare un’interrogazione sulla circolare veneta che chiede ai presidi di attivarsi perché «alla luce della presenza dei tanti alunni stranieri nelle nostre scuole e dei loro genitori nelle nostre comunità» è necessaria una condanna del «fatto terroristico di matrice islamica» e una presa di distanza da «una cultura che predica l’odio verso la nostra cultura, la nostra mentalità, il nostro stile di vita, fino ad arrivare all’estremo gesto terroristico».
La domanda rivolta alla Commissione è chiara: «Visto il sollevarsi di politiche islamofobiche adottate a livello nazionale e locale da Stati membri, la Commissione ritiene di sviluppare una strategia di integrazione nazionale europea al fine di promuovere un dibattito inclusivo sulle rispettive qualità e principi guida, secondo il motto dell’Unione: “unità nella diversità?”» (Daniela Padoan)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Minori autistici

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

haifa_universitàI bambini possono mostrarsi sicuri, evitanti, ambivalenti o disorganizzati, tutto dipende dal tipo di attaccamento che sviluppano con i loro caregiver. In questo minori autistici e normodotati sono uguali. Lo rivela l’ultima ricerca scientifica prodotta dal dipartimento di Psicologia dell’Università di Haifa (Israele). I risultati saranno presentati a Roma nell’ambito del seminario promosso dall’Istituto di Ortofonologia (IdO) su ‘Attaccamento e autismo: l’importanza dell’insightfullness genitoriale’, sabato e domenica nell’Aula Magna dell’Istituto comprensivo Regina Elena in Via Puglie 6, dalle 9 alle 18. Relatore principale sarà David Oppenheim, ex presidente del dipartimento di Psicologia e membro senior del ‘Center for the study of child development’ dell’Università di Haifa. Coordinerà i lavori Magda Di Renzo, direttrice della Scuola di specializzazione IdO in Psicoterapia psicodinamica dell’età evolutiva. Sarà presente anche Ayelet Erez, membro della Clinica per la psicoterapia psicodinamica dell’età evolutiva del ministero della Salute di Haifa.
Secondo la teoria dell’attaccamento tutti i bambini entro la fine del primo anno di vita sviluppano un forte legame emotivo ai loro caregiver, che se viene minacciato procura loro angoscia. “Gli attaccamenti forniscono ai bambini una base sicura da cui partire per avventurarsi nell’esplorazione del mondo esterno – spiega Oppenheim – per poi farvi ritorno nei momenti di difficoltà o necessità. Probabilmente il bisogno di protezione e assistenza è cruciale per la sopravvivenza della specie, per questo motivo i minori sviluppano un attaccamento ai loro genitori indipendentemente dalla qualità delle cure che ricevono. Tuttavia -prosegue il professore – l’intensità di un attaccamento sicuro dipende dalla qualità delle cure ricevute: i bambini che hanno avuto un caregiving sensibile e reattivo rispondono in modo appropriato perché si fidano dei loro caregivers, sentendoli disponibili nel momento del bisogno. Questi sono attaccamenti sicuri. I minori che ricevono un’assistenza che non corrisponde alle loro esigenze – precisa lo studioso – rimangono ugualmente attaccati ai loro caregiver, ma il loro attaccamento è pieno di incertezza e ansia”.
Il convegno sarà l’occasione per approfondire la tipologia di attaccamenti nell’autismo. L’evento segna inoltre l’avvio sia della Scuola di specializzazione IdO in Psicoterapia psicodinamica dell’età evolutiva che del corso biennale per medici e psicologi su ‘Valutazione e trattamento in età evolutiva’.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »