Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Archive for 5 febbraio 2015

Il defibrillatore viaggia in taxi

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

bologna

Bologna. Una rete mobile di soccorritori non sanitari addestrati alle manovre di rianimazione con il defibrillatore, in grado di intervenire in pochi minuti da un arresto cardiaco avvenuto in un luogo pubblico. È l’obiettivo del progetto DAE in Taxi (DAE è l’acronimo di Defibrillatore Automatizzato Esterno) che vede Comune di Bologna e 118 Bologna Soccorso, in partnership con COTABO, impegnati per dotare i taxi di defibrillatori semi automatici e formarne gli autisti al loro utilizzo corretto. Ad oggi sono 15 le auto di COTABO con defibrillatore a bordo. Gli interventi del 118 in soccorso a persone colpite da arresto cardiaco in un luogo pubblico sono visibili anche alla centrale di COTABO che, verificata la disponibilità nelle vicinanze di un taxi con defibrillatore, può scegliere di inviarlo in aggiunta ai mezzi 118, per anticipare eventualmente le prime manovre rianimatorie. La tempestività dei soccorsi, infatti, aumenta sensibilmente le possibilità di sopravvivenza delle persone colpite da arresto cardiaco. Ogni anno sono circa un migliaio, nel territorio provinciale bolognese, le persone colpite da arresto cardiaco. Grazie al tempestivo intervento del 118, garantito entro 10 minuti dalla chiamata alla Centrale Operativa, il 16% di queste sopravvive. Una percentuale che può aumentare anche del doppio se la defibrillazione è praticata immediatamente. DAE in Taxi rappresenta un ulteriore tassello nella costruzione della rete di soccorritori non sanitari adeguatamente formati alle manovre rianimatorie e all’utilizzo del defibrillatore.
331 defibrillatori, 1.500 soccorritori non sanitari, 13 centri di formazione. L’impegno ultradecennale dell’Azienda Usl di Bologna per il soccorso non sanitario L’Azienda Usl di Bologna è in prima linea nella promozione della diffusione sempre più capillare dei defibrillatori in luoghi molto frequentati e nella formazione diretta di soccorritori non sanitari. Dal 2001 è attivo Pronto Blu, progetto per la diffusione dei defibrillatori nei luoghi pubblici e privati ad elevato afflusso di persone.241 i defibrillatori installati a tutt’oggi presso centri commerciali, aziende pubbliche e private, scuole, istituzioni, ai quali si aggiungono i 90 presenti sulle ambulanze e auto mediche del 118. 1.500 i soccorritori non sanitari addestrati e costantemente aggiornati alle manovre di rianimazione con il defibrillatore attraverso una rete di 13 centri di formazione, tutti autorizzati dall’Azienda Usl di Bologna e coordinati nell’ambito dello stesso progetto Pronto Blu.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

F-Secure vende Younited a Synchronoss e raddoppia il focus sulla Security

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

servizi cloudF-Secure vende il suo servizio di personal Cloud, younited, a Synchronoss, tra i leader nella fornitura di servizi Cloud e di attivazione basata su software ai maggiori fornitori di servizi di comunicazione nel mondo. Il valore della transazione è di 60 milioni di USD in contanti. L’accordo permetterà a F-Secure, in un’epoca di crescenti attacchi informatici, di rifocalizzare i propri sforzi sul suo core business, quindi su soluzioni per la sicurezza e la privacy basate su Cloud. Nell’accordo anche la possibilità da parte di Synchronoss di integrare e vendere i prodotti di sicurezza di F-Secure come parte della sua offerta di personal cloud, dando a F-Secure l’opportunità di vendere i suoi prodotti di sicurezza e privacy ad ancora più operatori nel mondo. (foto fonte Wikipedia)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia: aumentano i suicidi

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

cinzia pellegrino«La crisi economica è sempre più fonte di disgregazione e tragico elemento di disperazione sociale. Soltanto nei primi 9 mesi del 2014 i suicidi per cause economiche in Italia erano cresciuti del 59,2%. Un bollettino di guerra al quale bisogna cercare in tutti i modi di porre un freno. Noi non vogliamo rassegnarci, non vogliamo essere complici del fatto che ci si possa quasi abituare a sentire queste notizie e che quindi passino in silenzio, come fredde statistiche. Per questo metteremo a disposizione, a partire dalla prossima settimana, uno Sportello del Cittadino in ogni Municipio della Capitale a sostegno di famiglie ed aziende, nel quale forniremo consulenza gratuita per ottenere la riduzione delle spese di luce e gas o la verifica dei contatori, su come contestare fatture e conguagli, su come ricevere assistenza legale per quanto riguarda le contestazioni alle pratiche di Equitalia, per la verifica dei tassi di usura di mutui e prestiti bancari e a difesa del consumare. Con questa iniziativa intendiamo lanciare un messaggio chiaro e cioè che il suicidio non può mai essere, per nessun motivo, una soluzione e che ci si può aiutare l’un l’altro per superare questi momenti difficili: perché nessuno è solo. Dobbiamo riscoprire il valore della solidarietà e della difesa dei nostri diritti, per uscire da una crisi che oltre che economica è prima di tutto valoriale». E’ quanto dichiara Cinzia Pellegrino, referente romana del Dipartimento di Fratelli d’Italia-An dedicato alla tutela delle Vittime di violenza, nella Giornata di lutto Nazionale per le Vittime della crisi.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Revisione dei Lea

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

Paola-Binetti“La revisione dei LEA è uno di quegli eventi che il mondo della Sanità attendeva da molte legislature: troppe se ci si mette nei panni dei pazienti e delle loro famiglie. Eppure, ora che il numero delle patologie inserite si è finalmente ampliato, cercando di puntualizzare con maggior dettaglio il livello stesso della assistenza dovuta ai pazienti che rientrano in questo elenco, si sollevano voci critiche che smorzano gli entusiasmi e sollevano nuove preoccupazioni. I 415 mln euro stanziati appaiono troppo pochi per far fronte alle nuove esigenze e il coordinatore degli assessori regionali alla Sanità, Luca Coletto, parla già di nuove tasse, indispensabili per far fronte alle nuove responsabilità” lo dichiara, in una nota, Paola Binetti, deputato di Area Popolare.“Ma noi oggi vogliamo rallegrarci di questa nuova meta raggiunta dal Ministero della salute, dopo anni di tentativi andati a vuoto. E’ vero, il finanziamento appare sottostimato rispetto ai bisogni emergenti, ma ci auguriamo che prima di pensare a nuove tasse ci si concentri su di una lotta intelligente e determinata contro gli sprechi e contro la dispersione di risorse su obiettivi assai meno rilevanti” spiega Paola Binetti.“Ci auguriamo che si possa giungere a quella esigente appropriatezza che sul piano diagnostico, ma anche su quello terapeutico, può creare forti economie di scala ad esclusivo vantaggio dei malati. Per molti malati oggi è un giorno largamente atteso, non sciupiamo la loro gioia con la minaccia di una ulteriore pressione fiscale. Ci sono problemi che possiamo risolvere diversamente se ci decidiamo a raccogliere l’invito del nuovo Presidente della Repubblica, con un no deciso ad ogni forma di corruzione, soprattutto in sanità” conclude il deputato di AP. (foto Paola Binetti)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Global Pulse, indagine Ypo sulla fiducia degli AD nell’economia

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

E’ salita di 1,2 punti (a quota 56,3) la fiducia dei CEO nel business e nell’economia italiani, sulla scia delle migliori previsioni di vendita conseguenti alla svalutazione dell’euro. Nonostante il miglioramento, il livello di fiducia italiano resta inferiore al livello di fiducia UE complessivo pari a 61,2. Questo quanto emerge dal focus sull’Italia dell’ultimo Global Pulse Confidence Index, l’indagine trimestrale di YPO che misura la fiducia dei CEO nel business e nell’economia, a cui hanno risposto 2.790 amministratori delegati di tutto il mondo, di cui 396 nell’Unione Europea.La maggioranza dei CEO italiani intervistati nel mese di gennaio (61%) prevede che il loro fatturato crescerà di almeno il 10% nel corso dei prossimi 12 mesi: si tratta di un netto miglioramento rispetto al sondaggio di ottobre, quando solo meno della metà degli intervistati (43%) lo riteneva possibile.YPO (Young Presidents’ Organization) è il network no profit globale che riunisce giovani amministratori delegati under 45. Sono a disposizione per commentare i dati italiani e internazionali Michele Raucci, presidente di Sixiang Holding, e Diego Andreis, Managing Director di Fluid-o-Tech, entrambi membri di YPO.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manipolare il Dna

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

Paola ricci sindoni“Manipolare il Dna di un essere umano senza riflettere adeguatamente sugli effetti che questo potrà avere sulla natura dell’individuo che viene generato non è ingegneria genetica, ma un azzardo tecnologico dalle conseguenze imprevedibili”, commenta Paola Ricci Sindoni, Presidente Nazionale dell’Associazione Scienza & Vita.“E’ una tecnica ancora sperimentale, – come molti ricercatori hanno notato – i cui presunti benefici non fanno superare in alcun modo i rischi di snaturare l’umano ad essa connessi. Dopo tante critiche argomentate contro il cosiddetto metodo Stamina, ora occorre che gli scienziati più accorti, giustamente preoccupati, dicano ancora più decisamente che questa è una sperimentazione ancora più terribile perché va ad alterare, nel momento del concepimento, il fondamento stesso di ogni uomo, quello che ne fa una persona unica e irripetibile: il suo Dna”.“Non vogliamo sottovalutare il dolore di chi sa di essere portatore di una malattia genetica sapendo che potrà trasmetterla ai suoi figli e, per questo, va promossa la ricerca finalizzata a trovare una cura per queste patologie. Allo stesso tempo però non è possibile negare l’evidenza dell’alta invasività di queste pratiche che, ancora una volta, vanno nella direzione non della cura del malato ma della selezione tecnocratica del soggetto ‘sano’ ad ogni costo”.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Leave a Comment »

Olio: prezzo extravergine

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 febbraio 2015

olio-imbottigliatoIl mercato dell’olio di oliva nazionale ha assistito nell’ultimo trimestre del 2014 a un’impennata dei prezzi all’ingrosso dell’olio extravergine nazionale, giunti su valori mai toccati in precedenza in virtù di una campagna contrassegnata da un vero e proprio crollo produttivo. E’ quanto emerge dall’analisi trimestrale condotta dalla Borsa Merci Telematica sui dati delle Camere di Commercio e Borse Merci, che mostra come le quotazioni dell’extravergine (acidità 0,8%) si siano attestate a fine dicembre sopra la soglia dei 6 €/kg, dopo aver toccato a novembre anche i 6,25 €/kg. Una dinamica sostenuta in particolare dall’aumento record osservato a novembre, con i valori cresciuti di ben 35 punti percentuali rispetto ad ottobre. Una fiammata che ha avuto ripercussioni anche sul confronto anno su anno, con i prezzi raddoppiati rispetto al 2013 (+109,3% a dicembre). Peraltro, dopo il leggero rientro dei prezzi a dicembre, le prime rilevazioni del 2015 hanno evidenziato una nuova fiammata dei prezzi, sulla scia della scarsa disponibilità di prodotto italiano sul mercato. I rialzi osservati per l’extravergine hanno comportato una salita dei prezzi all’ingrosso anche degli altri oli di oliva, sebbene i rincari congiunturali siano stati più contenuti. L’olio di sansa di oliva raffinato ha chiuso il trimestre su 1,58 €/kg, mettendo a segno un +6% rispetto a fine settembre e tornando ad evidenziare una variazione anno su anno positiva (+11,5% a dicembre. Sul fronte degli scambi con l’estero va segnalata ancora la marcata crescita delle importazioni, che, tra gennaio ed ottobre 2014 sono aumentate in volume di oltre un terzo rispetto allo stesso periodo del 2013 (da 393mila a 528mila tonnellate). Un incremento imputabile al balzo degli arrivi di olio spagnolo, più che raddoppiati nell’arco di dodici mesi (da 188mila a 467mila tonnellate). L’analisi trimestrale sul mercato dell’olio di oliva è consultabile su: http://web.bmti.it/flex/olio

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »