Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 10 febbraio 2015

Geoengineering threatens climate, hope for fossil fuel phaseout: new site

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

ottawa-panorama1 As the climate crisis deepens and political and economic leaders remain in a state of paralysis, geoengineering is increasingly being advanced as a potentially “necessary” action; if recent attempts at opinionmaking are to be believed, it has gone from unthinkable to fundable. And yet, public opinion and much of the scientific community considers geoengineering technologies to be risky and more likely to aggravate than resolve the climate crisis.
As the National Academy of Sciences releases two new reports that support funding geoengineering pilot projects, an alliance of civil society groups is launching a new website, “Geoengineering Monitor,” to provide a space for critical perspectives, building resistance and tracking developments.GeoengineeringMonitor.org provides an overview of criticisms of climate engineering proposals, an historical record of opposition to geoengineering projects, as well as timely updates and realistic evaluations of the latest schemes.”Geoengineering proponents are taking to the airwaves and the op/ed pages to sell their proposals,” said Pat Mooney. “What is most troubling is that these engineers believe they know enough to take control of global atmospheric dynamics. Earth systems are complex and poorly understood; there is no way they can simply make changes and achieve a single, predictable outcome.”
ETC Group and Biofuelwatch, two organizations that have been critical of geoengineering schemes, are jointly launching the new website to provide a resource for people interested in understanding better the many risks associated with geoengineering proposals. GeoengineeringMonitor.org documents ecological risks, including droughts in vulnerable regions like sub-Saharan Africa and ecological dead zones in the oceans. The site currently displays summaries of the latest research on the projected effects of efforts to block sunlight on Africa, Asia and Latin America, as well as analysis of the impacts of large scale “biosequestration” proposals on land, water and biodiversity. The site also offers perspectives into the likely strategies of the “super major” oil conglomerates in response to the climate emergency.”People are coming to understand that the climate crisis is escalating while leaders do little or nothing,” said Rachel Smolker of BiofuelWatch. “The geoengineering clique is taking advantage of this situation to promote their planetary technological manipulations. Some of the most avid promoters of geoengineering have links to the fossil fuel industries and to institutions that have backed climate denial.” “The technofix mentality says that we can cure the symptom with risky technologies instead of addressing the cause,” Smolker added. “That is a very tempting for politicians who are averse to taking bold steps and many of whom are funded by fossil fuel industries. ” The site provides a partial archive of media coverage of several attempts at conducting real-world geoengineering experiments, most of which were halted by civil society opposition. “Civil society has put a stop to many attempts to sneak in geoengineering projects,” said Z. “It’s important to document those victories, because we’re going to need more of them as we work towards real, just climate solutions.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

MEPs give green light to the start of negotiations with member states

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

parlamento europeoThe Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee decided on Thursday to open the negotiations with the member states on the legislative file on the entry and living conditions for non-EU students and researchers. The three-way talks between the Parliament, the Council and the Commission (trialogues) should start soon.The EU would offer talented non-EU students and researchers better living and working conditions so as to boost its member states’ long-run competitiveness, under draft rules backed by the full Parliament in the first reading on 25 February 2014. These rules would also clarify entry and residence conditions for foreign trainees, volunteers, school pupils and au pairs. Previous press release. The mandate for the negotiations correspond to the amendments adopted in plenary during the previous term, as reconfirmed by the Civil Liberties Committee in its decision to resume its “unfinished business” (rule 229 of the EP Rules of Procedure). The decision by the committee to enter into negotiations with the Council and the Commission in view of an agreement also includes a decision on the composition of the EP negotiating team.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mister Spex increases sales in 2014 to 65 million euros and is in the black

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

Goldman-Sachs-HQ-001In 2014 Mister Spex was once again able to grow further, increasing on a 47 million revenue in 2013 to 65 million euros this year. This represents an increase of 38 percent. In addition, the online glasses shop finished up last year for the first time in the black. For further European expansion Mister Spex has a total investment of 32 million euros. The money largely comes from the US investment bank Goldman Sachs, which invested earlier in the year at Mister Spex. A portion of these funds have now been used for expansion in Scandinavia: Norway’s contact lens online shop Lensit.no now belongs also to the Mister Spex group.
“We are pleased that we continued our course for growth in 2014 and could expand our position as the European leader in online optics now with 1.5 million customers,” said Mister Spex-founder and CEO Dirk Graber. “By achieving the profitability and stabilization of our position in Scandinavia with the purchase of Lensit, we are prepared to expand in existing and new European markets.” By mid-2013 Mister Spex already had acquired the Swedish online eyewear stores Lensstore and Loveyewear. Together with the newly acquired contact lens distributor Lensit in Norway Mister Spex becomes the second largest online optician in Scandinavia.
In 2015 Mister Spex aims, in addition to international expansion plans, to also develop the internal logistics of the company as well as the network of opticians with whom they work locally. Currently, the online eyewear shop is already working in Germany and Austria with 500 partners. “Customers of Mister Spex receive the all-round service they need when buying a pair of glasses.” said Mirko Caspar, co-managing director of Mister Spex. “Firstly our partner opticians offer free eye tests and adjustments to glasses. Secondly there is the largest assortment of immediately available designer eyewear at fair prices in our shop. We are therefore well placed to continue to grow this year and see the online glasses purchasing in Europe effectively strengthen.“ For 2015 Mister Spex aims to achieve an average double-digit growth.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Institut Jacques Delors dans les médias en 2014

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

Institut Jacques DelorsAu cours de l’année 2014, les présidents, le directeur et l’équipe de l’Institut Jacques Delors ont totalisé près de 400 apparitions médiatiques, tous médias et pays confondus.Cette revue de presse de Stéphanie Baz fait état de ces apparitions selon trois catégories :
– 249 apparitions en France ;
– 79 apparitions dans 21 des autres pays de l’UE : Allemagne, Autriche, Belgique, Bulgarie, Danemark, Espagne, Estonie, Finlande, Grèce, Hongrie, Italie, Luxembourg, Pays-Bas, Pologne, Portugal, République tchèque, Roumanie, Royaume-Uni, Slovaquie, Slovénie, Suède ;
– 69 apparitions à l’international et dans 13 pays: Arabie saoudite, Australie, Brésil, Canada, Colombie, États-Unis, Israël, Japon, Macédoine, Norvège, Russie, Serbie, Suisse.
Les apparitions médiatiques de l’Institut Jacques Delors peuvent prendre des formes différentes, également présentées par cette revue de presse :
– 187 apparitions dans la presse écrite ;
– 99 apparitions dans les médias en ligne, dont 81 dans la presse en ligne, 18 dans des blogs ou sites internet de médias ;
– 111 apparitions dans les médias audiovisuels, dont 67 passages à la radio et 44 passages à la télévision.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

SACE e Cariparma: € 2,4 milioni per la crescita di Weightpack in Spagna

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

Weightpack srl,SACE e Cariparma Crédit Agricole hanno finalizzato la terza operazione in successione del valore complessivo di 2,4 milioni di euro destinati a sostenere l’espansione nel mercato spagnolo di Weightpack srl, azienda mantovana specializzata nella produzione e vendita (mediante stabilimenti produttivi siti in Italia e U.S.A.) di tecnologie per il riempimento a peso netto, sterilizzazione di flaconi e tappi, capsulatura e tappatura, impianti CIP/SIP, turnkey lines. Weightpack ha dapprima assicurato con SACE le proprie forniture sulla controparte estera, coprendosi dai rischi di mancato pagamento, e ha successivamente volturato la polizza di SACE a Cariparma Crédit Agricole, la quale ha scontato i crediti assicurati (rappresentati da cambiali internazionali) fornendo al cliente la liquidità immediata utile alla realizzazione di nuove commesse. Il cliente spagnolo è una società primaria e in forte crescita del settore “Food & Beverage” con particolare focus sui succhi di frutta ed è caratterizzata da una marcata diffusione internazionale.
Weightpack ha saputo rispondere al meglio alle esigenze del cliente (tecniche, tecnologiche e finanziarie) consolidando ulteriormente la partnership con la controparte estera, nel segno della continuità. Con questo intervento congiunto Cariparma Crédit Agricole e SACE si confermano partner privilegiati nel sostegno ai progetti di internazionalizzazione delle imprese italiane della filiera agroalimentare, di cui fanno parte i macchinari per l’imbottigliamento e il packaging, considerato uno dei settori di punta dell’export Made in Italy per i prossimi anni. Il settore agroalimentare sarà protagonista anche di Expo 2015, di cui SACE è Official Partner for “Italy’s International Growth”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un’artista siciliana sulle orme di Quincy Jones, Diana Krall e Pat Metheny

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

valeria corsoLa cantante di Alcamo Valeria Corso – allieva dell’accademia Roxy Studio di via Partanna Mondello 39/D – dopo una dura audizione, è stata selezionata per fare parte del corso di laurea sezione “Voice classe 2015-2016”, al Berklee College of Music di Boston, ovvero il più importante istituto universitario privato del mondo dedicato alla musica contemporanea, in particolare allo studio del jazz e della musica moderna americana. Valeria corso, 18 anni, attualmente frequenta l’ultimo anno del Liceo Classico di Alcamo. Studia musica da quando ha 6 anni ed ha già al suo attivo due cd di cover e la partecipazione a numerosi Festival. Al momento Valeria sta lavorando in studio di registrazione con il musicista, compositore e arrangiatore Fabio Castorino, direttore della Roxy Studio, sul suo primo album di inediti che uscirà in estate, prima di affrontare la sua nuova avventura musicale alla Berklee di Boston.
Valeria è la prima siciliana a diventare allieva della Berklee, dove si sono formati Quincy Jones, Diana Krall e Pat Metheny, ma anche gli italiani Chiara Civello e Stefano Di Battista. (Vassily Sortino) (foto valeria corso)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Panoptes Pharma e Mediolanum Farmaceutici siglano un accordo di licenza in area oftalmologica

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

milanoMilano, Laboratoires Leurquin Mediolanum, la filiale francese di Mediolanum Farmaceutici S.p.A., controllata al 100% dalla casa madre italiana, ha firmato un accordo con Panoptes Pharma Ges.m.b.H.. Secondo l’accordo, Mediolanum acquisirà i diritti di commercializzazione su PP-001, una piccola molecola attualmente in fase di sviluppo preclinico come potenziale trattamento di nuova generazione per la cura di diverse malattie infiammatorie dell’occhio, tra cui l’uveite non infettiva.In base ai termini dell’accordo Panoptes ha ricevuto un pagamento anticipato e riceverà ulteriori pagamenti al raggiungimento di prestabiliti target di sviluppo e di vendita, nonché delle royalty sulle vendite finali. Mediolanum eserciterà i diritti di commercializzazione in due dei principali paesi europei, mentre Panoptes conserverà questi diritti in tutti gli altri paesi.
“Questo accordo conferma ulteriormente il forte impegno di Mediolanum nell’individuare nuovi trattamenti per la cura di importanti patologie, come ad esempio l’uveite”, ha commentato il Dott. Rinaldo Del Bono, fondatore e Presidente di Mediolanum Farmaceutici.
“Siamo entusiasti di questa grande opportunità: nelle prime fasi di sviluppo, PP-001 ha dimostrato di avere un potenziale eccezionale. La molecola rappresenta un notevole rafforzamento della nostra pipeline in continua crescita”, ha aggiunto Alessandro Del Bono, Amministratore Delegato di Mediolanum Farmaceutici.“Questo accordo conferma e rafforza la nostra strategia di sviluppo per PP-001. Panoptes ha fatto grandi progressi nello sviluppo della molecola e siamo molto orgogliosi ed entusiasti di questa partnership con Mediolanum, un player importante nel settore farmaceutico europeo”, ha dichiarato il CEO di Panoptes, Franz Obermayr.
PP-001 è un antinfiammatorio di sintesi selettivo, che ha dimostrato efficacia in modelli preclinici di oftalmologia. Inoltre, in un modello animale di uveite autoimmune, PP-001 ha dimostrato di inibire significativamente la proliferazione vascolare anomala nella parte posteriore dell’occhio (neovascolarizzazione coroidale). L’inibizione della neovascolarizzazione coroidale (CNV) è mediata dall’inibizione del fattore di crescita vascolare endoteliale (VEGF) operato da PP-001. La neovascolarizzazione coroidale (CNV) è una delle principali cause di deficit visivo nei pazienti affetti da uveite posteriore.
Panoptes è una società privata, operante nel settore biotech, con sede a Vienna (Austria), specializzata nello sviluppo di terapie basate su piccole molecole, per il trattamento di patologie oculari gravi ad alto bisogno medico non soddisfatto.
Mediolanum è un Gruppo farmaceutico privato, fondato nel 1972 da Rinaldo Del Bono. La sede centrale dell’azienda si trova a Milano. Le principali aree terapeutiche nelle quali Mediolanum è presente con i propri prodotti sono il cardiovascolare, l’osteoporosi e il diabete. Dal punto di vista della Ricerca&Sviluppo, Mediolanum è impegnata su terapie innovative, come i vaccini contro il cancro. Il Gruppo impiega circa 450 dipendenti e genera un fatturato annuo di circa 200 milioni di Euro.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ipertensione polmonare

Posted by fidest press agency su martedì, 10 febbraio 2015

ipertensione_polmonareSeguire personalmente i pazienti affetti da ipertensione polmonare dalla dimissione ospedaliera al ritorno a casa per supportarli nell’assunzione della terapia. Domedica garantisce assistenza domiciliare personalizzata ai pazienti colpiti da questa grave e rara patologia, attraverso un pioneristico programma di servizi innovativi e integrati. Costruire un solido “ponte” ospedale – casa per gli oltre tremila pazienti italiani affetti da ipertensione polmonare, supportando il lavoro dei pochi centri specializzati presenti sul territorio, grazie alla presenza di infermieri esperti che operano a domicilio. Un obiettivo importante che Domedica vuole perseguire e sul quale ha iniziato a lavorare ormai da alcuni anni grazie a una convenzione con alcuni di questi centri specialistici.L’ipertensione arteriosa polmonare (IAP) è una malattia rara causata dall’aumento anomalo della pressione nelle arterie polmonari con conseguente sovraccarico del cuore, spesso associata ad altre morbilità. Il sintomo principale è la dispnea, ovvero una sensazione di affanno che può presentarsi anche a riposo o sotto sforzo moderato spesso accompagnata da altri disturbi quali tosse, svenimenti improvvisi, ritenzione di liquidi, gonfiore alle caviglie e senso di pesantezza all’addome. Negli USA si contano almeno 15.000 decessi per IAP all’anno, anche se la malattia rimane sotto-diagnosticata.La diagnosi prevede il coinvolgimento di un team medico multidisciplinare, a testimonianza della complessità della malattia che richiede una modalità di cura altrettanto complessa. Ad oggi non esiste prevenzione per la IAP e l’unico mezzo per gestire la malattia è la terapia farmacologica.I trattamenti di elezione ad oggi disponibili si basano su diverse categorie di farmaci per alcuni dei quali i tempi e dosaggi di somministrazione vengono stabiliti in base ad un algoritmo terapeutico che, se da un lato consente la personalizzazione per singolo paziente, dall’altro impone la necessità di un’assistenza costante anche presso il domicilio. “Gli infermieri specializzati di Domedica – spiega Maurizio Pèrcopo, Amministratore Delegato dell’azienda – seguono pazienti e caregivers nella complessa fase del ritorno a casa e dell’ apprendimento della corretta modalità di gestione della terapia: questa consiste nella somministrazione con dispositivi di infusione elettronici complessi che i pazienti e i loro caregivers devono imparare ad impostare nel dosaggio e nella velocità di infusione.Gli infermieri sono presenti dal primo approccio alla terapia in ospedale e, se richiesto, al consulto con gli specialisti. A disposizione del paziente e dei caregivers vi è altresì un contact center dedicato. Il programma assistenziale di Domedica offre ai medici la possibilità di scegliere il trattamento più appropriato al singolo paziente indipendentemente dalla complessità di gestione.
Questo si traduce in due vantaggi:
– inizio precoce della terapia;
– possibilità per i medici di garantire a tutti i pazienti, anche e soprattutto a quelli che risiedono lontano dal centro clinico, un supporto appropriato per la gestione di una terapia così complessa, perché Domedica con i suoi infermieri specializzati copre l’intero territorio nazionale.
Tutto questo si traduce in una modalità di gestione della terapia più efficace e precisa, garantendo così un incremento della qualità di vita dei pazienti. Questo programma pionieristico ha prodotto in due anni risultati apprezzabili, con un elevato livello di gradimento da parte degli specialisti medici e dei pazienti: ci auguriamo che il nostro programma possa essere anche per altri centri clinici uno strumento che permetta loro di offrire con maggiore facilità ai loro pazienti terapie assistenziali complesse”, conclude Maurizio Pèrcopo.Domedica ha maturato ad oggi un’esperienza unica in questo campo che le consente di mettere a disposizione del SSN e delle Life Science Companies un’offerta di servizi integrati unica nel suo genere.Domedica è l’azienda italiana leader nella fornitura di Innovazione Sanitaria Integrata attraverso la progettazione e la realizzazione di soluzioni volte al miglioramento delle cure, all’ottimizzazione dei risultati e ad un più corretto uso delle risorse, con professionisti presenti su tutto il territorio Nazionale e sede centrale a Roma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »