Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Il finlandese Markku MARKKULA eletto Presidente del Comitato delle regioni

Posted by fidest press agency su domenica, 15 febbraio 2015

Markku MarkkulaMarkku Markkula (PPE), membro del consiglio comunale di Espoo in Finlandia, è stato eletto Presidente del Comitato delle regioni (CdR). L’elezione si è svolta durante la sessione plenaria costitutiva del Comitato delle regioni a Bruxelles, che ha segnato l’inizio di un nuovo mandato quinquennale. Markkula assumerà la presidenza dell’Assemblea degli enti regionali e locali dell’UE per i prossimi due anni e mezzo, con Karl-Heinz Lambertz (PSE), presidente del Parlamento della comunità di lingua tedesca del Belgio, come primo vicepresidente.Ex deputato finlandese (1995-2003), Markku Markkula, che succede al belga Michel LEBRUN (PPE), è membro dell’organo esecutivo del consiglio regionale di Helsinki-Uusimaa, ente che presiede allo sviluppo regionale, e presidente del consiglio urbanistico di Espoo. Lavora inoltre presso l’università Aalto in Finlandia come consulente per la ricerca sull’Unione europea, l’innovazione e la politica dell’istruzione.”Amo la regione di Helsinki in cui vivo come anche la Lapponia, la regione della Finlandia settentrionale in cui sono nato e andato a scuola, in un paesino a nord del circolo polare artico. Il territorio della Finlandia è periferico rispetto al centro dell’Europa, situato com’è in prossimità delle frontiere esterne comuni e penalizzato da alcuni svantaggi territoriali, come la bassa densità demografica e la posizione periferica. Ma la Finlandia è un paese autenticamente europeista e votato ai valori europei”, ha dichiarato Markkula.
Dopo la sua elezione, intervenendo dinanzi ad una sala affollata per l’occasione, Markkula ha sottolineato che garantire crescita e occupazione attraverso il coinvolgimento delle regioni e delle città d’Europa sarà al centro del suo mandato.”Dobbiamo costruire una alleanza inclusiva che riunisca il settore pubblico e quello privato e superi i confini per sostenere le regioni e città d’Europa e portare un vento nuovo – un vento di cambiamento positivo, così da potenziare la crescita intelligente e creare posti di lavoro sostenibili. L’innovazione sociale e industriale deve essere una componente fondamentale del pacchetto di investimenti da 315 miliardi di euro. Dobbiamo creare condizioni che favoriscano un’imprenditorialità dinamica e introdurre misure volte a ripristinare la fiducia e a rafforzare il dialogo con i cittadini europei”, ha osservato Markkula.Esprimendo profonda preoccupazione per i recenti sviluppi in Europa e alle sue frontiere, il nuovo Presidente del CdR ha esortato a rinnovare la politica europea di vicinato, sostenendo la necessità di agire a livello locale e regionale, sia con il partenariato orientale e che con il partenariato euromediterraneo. “Sul nostro continente assistiamo al profilarsi di gravi minacce e di grandi sfide alle nostre libertà fondamentali, compresa la libertà di parola e la sovranità nazionale. La ricerca di una soluzione pacifica alla crisi in Ucraina è della massima importanza per le regioni europee, e tutti abbiamo un ruolo da svolgere nella lotta al terrorismo. Ciò vale anche per le nostre comunità, in cui l’integrazione degli immigrati e la comprensione culturale reciproca è un dovere civile da cui non possiamo esimerci”, ha dichiarato.L’elezione di Markkula alla presidenza è stata accompagnata da quella di Karl-Heinz Lambertz come primo vicepresidente del CdR. Lambertz, che subentra a Catiuscia Marini, presidente della regione Umbria, è entrato a far parte del CdR nel 1998 ed è stato ministro presidente della comunità germanofona del Belgio dal 1999 al 2014. In base a un accordo tra i due principali gruppi politici del CdR, è previsto che Lambertz assuma la presidenza per la seconda metà del mandato quinquennale.
“Desidero congratularmi con Markku Markkula per la sua elezione a Presidente del Comitato e sarà molto lieto di lavorare in stretta cooperazione con lui nel corso dei prossimi cinque anni. Intendo garantire che il CdR continui a svolgere un ruolo guida nella lotta per restituire agli enti locali e regionali la loro capacità di investimento a livello europeo, ad esempio fare in modo che il cofinanziamento a titolo dei fondi strutturali sia posto sullo stesso piano dei finanziamenti nazionali dei fondi europei per gli investimenti strategici. In secondo luogo, continuerò a difendere l’importanza dei servizi di pubblico interesse”, ha affermato Lambertz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: