Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Archive for 8 marzo 2015

The Civil Liberties Committee will hold an extraordinary meeting

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

strasbourgStrasbourg Monday 9 March, 19.00 – 19.45 in Room: Salvador de Madariaga (SDM) 1. European Public Prosecutor’s Office – vote on a draft interim report by Monica Macovei (EPP, RO)The proposed European Public Prosecutor’s Office (EPPO) would have the exclusive competence for investigating, prosecuting and bringing to judgment crimes against the EU budget. Every year, around €500 million in EU expenditure and revenue is lost due to suspected fraud.The European Commission tabled the proposal to create a EPPO in July 2013. The Council will have to approve it by unanimity after obtaining the European Parliament’s consent. This new interim report aims to outline the political priorities of the European Parliament and underline principles and conditions under which Parliament might consent to the proposal. In its EPPO resolution of 12 March 2014, Parliament made a number of political suggestions addressing some of the most crucial aspects at stake: structure, independence, decision making process, competence, investigation tools, admissibility of evidence, judicial review and legal protection.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Am I normal? Review Analyzes Data on Flaccid and Erect Penis Lengths in Men

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

King's College LondonA new analysis provides insights on what’s considered “normal” for penis length and circumference in men. The findings in BJU International may be helpful when counseling men who are worried about their size, or when investigating the relationship between condom failure and penile dimensions.Some men are concerned about their penis size, and those who are preoccupied and severely distressed with the size of their penis may even be diagnosed with Body Dysmorphic Disorder. There have been no formal systematic reviews of penile size measurements and no attempts to create a graphical diagram, or nomogram, that depicts the distribution of the size of a flaccid or erect penis. Dr. David Veale, of King’s College London and South London and Maudsley NHS Foundation Trust, and his colleague from King’s College Hospital NHS Foundation Trust, set out to create such a nomogram of male penis size measurements across all ages and races. A search of the medical literature revealed 17 studies with up to 15,521 males who underwent penis size measurements by health professionals using a standard procedure. The nomograms revealed that the average length of a flaccid penis was 9.16 cm, the average length of a flaccid stretched penis was 13.24 cm, and the average length of an erect penis was 13.12 cm. The average flaccid circumference was 9.31 cm, and the average erect circumference was 11.66 cm. There was a small correlation between erect length and height.“We believe these graphs will help doctors reassure the large majority of men that the size of their penis is in the normal range. We will also use the graphs to examine the discrepancy between what a man believes to be their position on the graph and their actual position or what they think they should be” said Dr. Veale.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emissioni di CO2 e la produzione di rifiuti

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

zuccheroCHEP, leader mondiale di soluzioni di pooling di pallet, annuncia di essere stata scelta da Maxi srl, lo storico trader di zucchero altoatesino, per trasportare i propri prodotti in Italia e all’estero. Maxi srl ha scelto di utilizzare i pallet CHEP display di 80*60 cm e i pallet CHEP 80*120 di consistente resistenza e di versatile utilizzo. L’azienda MAXI srl commercializza zucchero da oltre 50 anni. Dal 2007 si è rafforzata grazie alla joint-venture con Sudzucker AG, il più grande gruppo dell’industria dello zucchero in Europa. L’offerta di Maxi spazia dallo zucchero a velo a quello di canna, dalle bustine alle zollette, ai cristalli, comprendendo anche zucchero per confetture e fruttosio. Con una penetrazione di mercato del 30% la società si connota anche per un forte impegno sia nel sociale, attraverso la fondazione della Onlus aziendale Podini Foundation, sia in campo ambientale, proprio con la scelta di sinergie di trasferimento intermodale.Trasportando zucchero in Italia e all’estero, una logistica efficace è da sempre un aspetto strategico per Maxi. L’obiettivo di garantire costantemente rapidità, qualità e puntualità delle consegne è sempre stato perseguito dall’azienda attraverso la scelta di società di trasporto nazionali e internazionali affidabili e ben strutturate e attraverso delle partnership con le ferrovie italiane ed estere per il traffico su rotaia. Maxi srl ha deciso di affidarsi a CHEP dopo aver appurato che grazie a CHEP si riducono sensibilmente i costi di trasporto e le spese di acquisto e amministrazione dei pallet. Azioni concrete a beneficio della sostenibilità ambientale hanno rappresentato un ulteriore fattore che ha spinto Maxi ad implementare nei propri circuiti i pallet resistenti e riutilizzabili di CHEP, che vantano un legno di provenienza certificata. CHEP è infatti l’unica azienda di pooling del mondo ad avere ottenuto le certificazioni rilasciate da FSC e PEFC che garantiscono l’utilizzo di legno proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile. (Forest Stewardship Council –FSC- e Programme for the Endorsement of Forest Certification –PEFC-).Nell’arco di sei mesi, il trader di zucchero altoatesino ha già registrato importanti benefici grazie all’utilizzo dei pallet CHEP 80*60 e 80*120, quali la riduzione del 32% delle proprie emissioni di CO2 e la diminuzione del 92%della quantità di rifiuti destinati alla discarica.“Nel mercato dello zucchero è importante distinguersi dalla concorrenza puntando sulla qualità del prodotto e del servizio: in Maxi la scelta dei vari fornitori è sempre stata effettuata in quest’ottica e la selezione di CHEP conferma la nostra volontà di lavorare con partner che ci garantiscono di migliorare nell’offerta e nei processi” afferma Thomas Stampfer, responsabile logistico di Maxi srl che aggiunge “Per Maxi raggiungere importanti riduzioni di emissioni di CO2 e di rifiuti rappresenta un traguardo prezioso, che sarà molto apprezzato anche dai nostri clienti”.“Il nostro obiettivo di ottimizzare la gestione dei pallet delle aziende riducendo nel contempo l’impatto ambientale dell’intero processo logistico trova la sua piena realizzazione ancora una volta, grazie alla partnership con la realtà di Maxi srl, che ha ben compreso quanto è possibile migliorare il proprio servizio in termini di qualità e attenzione all’ambiente grazie a CHEP” conclude Paola Floris, Country General Manager di CHEP Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercato in aumento per CUN Suinetti

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Borsa Merci Telematica ItalianaLa Borsa Merci Telematica Italiana S.c.p.a. rende noto che oggi si è riunita a Mantova la Commissioni Uniche Nazionali dei Suinetti formulando i seguenti prezzi per la settimana dal 09/03/2015 al 13/03/2015: lattonzoli di 7 Kg: 47,00 cad. (0,00); lattonzoli di 15 Kg: 4,100 €/Kg (0,000); lattonzoli di 25 Kg: 2,850 €/Kg (+0,050); lattonzoli di 30 Kg: 2,690 €/Kg (+0,070); lattonzoli di 40 Kg: 2,150 €/Kg (+0,070); magroni di 50 Kg: 1,750 €/Kg (+0,070); magroni di 65 Kg: 1,490 €/Kg (+0,040); magroni di 80 Kg: 1,360 €/Kg (0,00); magroni di 100 Kg: 1,300 €/Kg (0,00).L’istituzione delle Commissioni Uniche Nazionali (CUN) nasce dall’esigenza di monitorare, tutelare e rendere trasparente i mercati. Le Commissioni Uniche Nazionali si riuniscono settimanalmente e hanno il compito di definire anticipatamente una tendenza di mercato e il prezzo medio all’ingrosso relativo alla settimana successiva per ogni singolo prodotto.
Su incarico del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, le Segreterie delle CUN sono gestite dalla Borsa Merci Telematica Italiana S.c.p.A., in quanto società che possiede l’unico database nazionale in cui confluiscono le rilevazioni dei prezzi all’ingrosso delle Camere di Commercio e le quotazioni derivanti dai contratti telematici.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Incremento della funzionalità visiva in soggetti con atrofia retinica sottoposti a trattamento con farmaci della Medicina Low Dose”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

occhio umanoQuesto è il titolo dello studio clinico osservazionale condotto dal Dr. Pietro Luchetti – in fase di pubblicazione sulla rivista scientifica “Minerva Oftalmologica” – che presenta in anteprima i risultati della sua importante ricerca clinica.Si tratta infatti di un lavoro di grande interesse, perché apre la strada per una possibile terapia per questa patologia: attualmente non esiste una soluzione terapeutica consolidata efficace per la cura delle forme atrofiche retiniche che costituiscono spesso lo stadio terminale di molte patologie retiniche.Nell’ambito della Medicina Low Dose sono disponibili numerose molecole, in varie formulazioni, in grado di essere potenzialmente utili per la terapia rigenerativa di queste forme patologiche. Scopo di questo studio – di cui sono stati osservati e valutati pazienti di età compresa fra i 18 ed i 70 anni, tutti presentanti una forma severa di atrofia retinica , centrale o periferica – è stato quello di valutare il miglioramento iniziale della condizione clinica dopo la terapia con farmaci assunti, per via iniettiva e sublinguale, in grado di favorire una fase rigenerativa delle cellule retiniche. L’analisi dei risultati ha quindi permesso di evidenziare la notevole significatività statistica degli incrementi di risposta ottenuta dopo il periodo di terapia. A oggi infatti i trattamenti con farmaci low dose costituiscono la più promettente strategia terapeutica per la rigenerazione retinica dopo atrofie retiniche.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il valore di una vita

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Franco-Maccari-Coisp-300x213“Tremila euro. Ecco quanto vale, nella mente di tre criminali, la vita di un Appartenente alle Forze dell’Ordine. E purtroppo sappiamo che anche per altri il nostro sacrificio non vale molto di più. Certamente per tutti quelli che non comprendono l’assoluta necessità di profondere il massimo dell’impegno e dell’investimento per garantire all’intero Comparto la maggiore funzionalità con il minimo rischio per gli Operatori. La cosa è provata, dal momento che ancora troppe falle e troppe carenze che invece sarebbero facilmente risolvibili non sono al primo posto nell’agenda di Politica e Istituzioni. E, intanto, giornalmente i Tutori della sicurezza continuano a pagare un prezzo altissimo per svolgere il loro dovere, un prezzo rispetto al quale la squallida offerta di 3.000 euro, fatta solo per guadagnarsi uno sconticino di pena, è un’offesa intollerabile. Un prezzo che può trovare un vago senso di compensazione solo e unicamente se la legge sarà applicata in maniera seria, reale e concreta, e se chi ha commesso un reato sapendo bene di stare attentando alla vita di un collega pagherà fino in fondo il suo debito in galera”. È questo il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Sindacato Indipendente di Polizia, a proposito delle indiscrezioni giunte da Castelfranco, in provincia di Treviso, dove, secondo notizie non confermate né smentite dal diretto interessato, tre banditi albanesi avrebbero offerto 3.000 euro di risarcimento al Brigadiere Maurizio Biasini, investito durante la trappola tesa loro dai carabinieri dieci giorni fa sotto un condominio di Treviso. “Ma in un’occasione come questa – aggiunge Maccari – non possiamo che rilevare, invece, quanto lontana dalle reali esigenze degli Appartenenti alle Forze dell’Ordine sia la mentalità sempre più diffusa che non solo non ci riconosce la dovuta tutela, ma anzi va nella direzione di affievolire e neutralizzare quella minima che ancora ci spetta. Come altro dovrebbe intendersi, ad esempio, il progetto di depenalizzare i reati contro i pubblici ufficiali? O gli interminabili tempi per dotarci di strumenti e protocolli operativi che ci garantiscano un maggiore spettro di difesa? O, ancora, il silenzio assoluto rispetto alla necessità impellente di sbloccare assunzioni e turn-over perché le gigantesche carenze di organico vengano colmate ed il roboante proposito, invece, di tagliare e spazzare via innumerevoli presidi di Polizia dislocati sul territorio?”. “E la lista delle storture che riguardano la gestione del Comparto è ancora lunga – conclude il Segretario Generale del Coisp -, e si aggiunge e accresce la sofferenza e allo svilimento di tutti gli Operatori che quotidianamente finiscono all’ospedale e dei colleghi che assistono impotenti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove prospettive per l’autismo

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Paola-BinettiRoma. Lunedì l’incontro alla Sala Stampa Camera promosso dall’on. Binetti . “Una conferenza stampa per fare un punto della situazione sulle iniziative politiche e sanitarie a favore dell’autismo. Un incontro per condividere alcune misure che in questo ultimo periodo rappresentano un concreto segno di interessamento per le famiglie coinvolte nel mondo dell’autismo”. Lo afferma Paola Binetti, neuropsichiatra infantile e membro della XII Commissione Affari Sociali alla Camera.Continua l’esponente centrista: “Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin interverrà per anticipare importanti novità incluse nell’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), dedicate ai ‘minori con disturbi in ambito neuropsichiatrico’ e alle prestazioni che il Ssn garantisce loro”. Conclude il deputato Udc: “Durante la conferenza interverranno anche il Prof. Massimo Piccioni, coordinatore generale medico legale INPS, Dott.ssa Rosi Pennino, Presidente comitato genitori: ‘L’autismo parla’, il Prof. Francesco Di Salle, Responsabile ABA del centro GEMS, Presidente dell’Associazione Orientamento Autismo e la Dott. ssa Magda Di Renzo, responsabile del servizio terapie dell’Istituto di Ortofonologia e psicoterapeuta dell’età evolutiva. Un confronto tra addetti ai lavori e chi convive tutti i giorni con soggetti autistici, un messaggio incoraggiante da diffondere e raccontare per promuovere la buona politica”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assistenza infermieristica

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Annalisa SilvestroSono 8.700.000 gli italiani che nel 2014 hanno usufruito di prestazioni di assistenza infermieristica erogate privatamente e hanno speso per queste, di tasca propria, 2,7 miliardi di euro. Di questi, 6.900.000 assistiti hanno chiesto prestazioni una tantum, mentre 2.300.000 hanno avuto bisogno di prestazioni continuative. Ad aver bisogno di un’assistenza che il Servizio Sanitario Nazionale non ha garantito sul territorio sono stati il 44,4% dei non autosufficienti (1.400.000 persone), il 30,7% dei malati cronici (2.800.000) e il 25,7% degli ultrasettantenni (2.300.000).
I dati sono quelli della ricerca del Censis “Infermieri e nuova sanità: opportunità occupazionali e di upgrading. Le prestazioni infermieristiche nella domanda di assistenza sul territorio”, elaborata per la Federazione dei Collegi IPASVI in occasione del XVII Congresso nazionale, che si è aperto oggi a Roma e che per tre giorni vedrà riuniti gli infermieri d’Italia per dibattere sul ruolo di questa figura professionale nella nuova Sanità e per sancire un nuovo Patto per l’assistenza con i cittadini.
Secondo la ricerca, la necessità per le famiglie di contenere le spese – giudicata sottostimata dagli autori dell’indagine per una fetta consistente di prestazioni che sicuramente, per colpa della crisi economica, sono richieste in nero dai cittadini agli stessi operatori – e la propensione a figure professionali non infermieristiche alimenta il fenomeno dell’inappropriatezza delle prestazioni. Oltre 4.200.000 italiani nei dodici mesi precedenti l’intervista del Censis si sono rivolti a figure non infermieristiche (badanti, familiari, conoscenti, etc.) per avere prestazioni di tipo sanitario per varie ragioni: la fiducia nella persona cui si fa ricorso (42%), il costo eccessivo di un infermiere (33,7%), la convinzione che per alcune prestazioni in realtà l’infermiere non sia indispensabile (31,5%). La maggioranza si dichiara tutto sommato soddisfatta delle prestazioni avute, e giudica gli eventuali danni subiti “residuali”.
Tra coloro a cui si è fatto ricorso, le badanti sono una figura emblematica: nelle case in cui lavorano, gestiscono le terapie farmacologiche (88,8%), fanno iniezioni (32,3%), si occupano di eventuali bendaggi e medicamenti (30,4%), intervengono in caso di esigenze sanitarie che di solito richiedono il ricorso a infermieri (20,5%) e gestiscono un catetere (6,2%). Il 51,5% delle persone che impiegano una badante ritengono che la propria badante sia capace di svolgere prestazioni infermieristiche e il 30,6% la considera in grado di intervenire in caso di emergenze sanitarie.
Il 51% degli italiani che ricorre alla badante per prestazioni sanitarie lo fa perché pagare un infermiere in modo continuativo è troppo costoso. Per il 50,9% degli italiani esistono prestazioni semplici (iniezioni o medicazioni), per cui l’infermiere non è indispensabile. Il dato è più elevato tra gli anziani (55,4%), che sono consumatori più intensi di prestazioni infermieristiche.
Dall’indagine Censis emerge anche che esiste una domanda, reale e potenziale, di prestazioni infermieristiche alta e in crescita, e il numero di persone che hanno pagato direttamente di tasca propria è teoricamente ancora molto al di sotto del fabbisogno potenziale di prestazioni sul territorio e a domicilio. Ma nonostante ciò, sono evidenti situazioni di disoccupazione e sottoccupazione di infermieri, che spesso si rivolgono per lavorare a strutture private profit con la conseguenza di ottenere remunerazioni anche molto basse, ma a tariffe tutto sommato elevate per i cittadini.
La colpa di questa situazione è anche del blocco delle assunzioni nel pubblico, che, secondo la ricerca Censis, chiuderebbe molti sbocchi per gli infermieri. «La crisi economica ha danneggiato i cittadini ma anche diversi settori come quello infermieristico, spingendo verso un blocco del turn-over – commenta Carla Collicelli, Vice Direttore Generale del Censis – oggi il mercato è fermo, assunzioni non se ne fanno e i giovani laureati non trovano facilmente sbocchi nel pubblico; d’altra parte l’infermiere si vede prioritariamente come dipendente pubblico e non è particolarmente incline a entrare nel mondo del privato secondo regole precise. Bisognerebbe rafforzare la cultura imprenditoriale quindi: da un lato, le strutture sanitarie pubbliche per prime dovrebbero attivarsi al fine di favorire la continuità assistenziale post-ricovero, dall’altro gli infermieri devono iniziare a far propria l’idea dell’esercizio libero professionale sul territorio che può aprire importanti sbocchi lavorativi e soddisfare la grande domanda».
L’attività libero professionale o autonoma è considerata ancora dagli infermieri “una seconda istanza”, se non addirittura un ripiego, una fase di passaggio verso la “vera occupazione” da dipendente, possibilmente nel pubblico. Così, in attesa di sbocchi migliori, tanti infermieri si collocano in posizione subordinata e di debolezza nell’ambito delle prestazioni infermieristiche di territorio, sviluppando un’attività fondata su reti parentali, relazionali e di vicinato, o accettando collocazioni a basso reddito nelle strutture di intermediazione, dalle cooperative alle agenzie che fanno incontrare la domanda dei cittadini con l’offerta di infermieri. Che la funzione di fare incontrare domanda e offerta sia strategica in questa fase lo testimoniano i dati della ricerca: il 25,4% degli italiani ha difficoltà a trovare un infermiere privato sul territorio in cui vive e molti ricorrono all’intermediazione di reti informali, parenti, amici e conoscenti.
«Dovremmo intervenire nel settore – commenta la senatrice Annalisa Silvestro, Presidente della Federazione IPASVI – per scongiurare quegli atteggiamenti a cui gli assistiti sono costretti per soddisfare il proprio bisogno di assistenza e per evitare che i nostri professionisti si trovino in situazioni di disagio e opacità lavorativa. D’altra parte che l’assistenza sul territorio sia carente e inevasa appare chiaro anche dai dati sull’applicazione del nuovo Patto per la salute, così come è evidente al contrario la necessità dei cittadini che questa decolli. Credo sia nostro compito intervenire. Non solo per ridare appropriatezza e continuità alle prestazioni infermieristiche, ma anche per mettere in sicurezza il cittadino nei casi in cui ricorre a persone al di fuori della professione. Potremmo coinvolgere il Parlamento per una proposta di legge che defiscalizzi le prestazioni assistenziali sanitarie se effettuate da infermieri e le Aziende sanitarie perché inseriscano e mantengano strutturalmente nel territorio infermieri educatori per informare, educare ed addestrare i familiari o i loro sostituti ad un accudimento informato, corretto e sicuro dei loro cari. In questo modo si potranno sostenere concretamente e rapidamente le tante famiglie italiane in difficoltà». (Daniele Pallozzi)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maratona di Sicilia

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

maratona siciliaL’appuntamento è per il 2 giugno Festa della Repubblica, ma i motori sono già accesi con la macchina organizzativa già a pieni giri. La prima edizione della Maratona di Sicilia è stata presentata a Palermo presso l’ex Real Fonderia Orotea alla Cala, alla presenza del Presidente del Comitato Organizzatore Ignazio Gagliardi, dell’assessore allo Sport del Comune di Palermo Cesare Lapiana e dai componenti del Comitato Organizzatore, Mimmo Piombo, Ferruccio Bono e Mimmo Totaro. Svelati i primi segreti ma soprattutto le prime novità. A cominciare dal logo, dinamico e solare, con i colori della primavera pronta ad esplodere in estate e soprattutto Limoncino, la mascotte spiritosa, allegra e con un chiaro richiamo alla nostra terra.Infine il percorso disegnato all’interno del Real Parco della Favorita; quattro giri con partenza e arrivo dall’interno dello stadio delle Palme – Vito Schifani. Un percorso così modulato per venire incontro alle esigenze degli atleti e destinato a procurare il minor impatto possibile al consueto traffico veicolare cittadino. Non solo natura ma anche storia, arte e cultura con i “passaggi” spalla a spalla con Villa Niscemi e la Palazzina Cinese. Un’offerta “sportiva” ampia e per tutti. Accanto alla distanza “Regina” infatti, gli atleti potranno scegliere tra la mezza maratona (due giri del percorso destinato alla maratona) e due staffette, una 4 x 10 chilometri ed una 2x 21 chilometri. Non mancheranno neanche gli eventi collaterali, tra questi la Run for fun, passeggiata ludico motoria aperta a tutti e la Stracanina, una passeggiata con protagonisti gli amici a quattro zampe accompagnati dai loro proprietari. “Riteniamo che l’iniziativa possa contribuire a innalzare la visibilità turistica della Sicilia sia nelle altre regioni italiane sia nei paesi europei” – queste le parole di Ignazio Gagliardi, presidente del Comitato organizzatore. “Perché un’altra maratona a Palermo? – ha detto Cesare Lapiana, assessore allo Sport -. Perché crediamo che Palermo è una città che possa ospitare grandi eventi, che si aiutino l’uno con l’altro. Questa è la maratona di Sicilia e direi anche la Maratona della Favorita, vero habitat dei nostri runner”. “Del resto, la città di Palermo, così come l’intera regione, è uno dei luoghi ideali per affermare lo sport e gli appuntamenti sportivi poiché si trovano presenti nel territorio molti dei potenziali fattori di successo: clima ideale, patrimonio artistico e naturale, accoglienza, cultura, tradizione e divertimento. “ Noi ci stiamo mettendo lavoro, impegno e passione – ha aggiunto Mimmo Totaro, responsabile organizzativo – nelle prossime settimane la Maratona di Sicilia sarà presente nell’ambito di manifestazioni sportive italiane proprio con l’obiettivo di alzare il livello di attenzione dell’evento, accrescendo al contempo la visibilità della nostra terra. Una manifestazione voluta a misura di cittadino e di atleta come testimonia l’incontro di oggi alla Cala, aperto alla cittadinanza ed agli addetti ai lavori. Un’occasione per confrontarsi, raccogliere idee, dibatterle e recepire consigli”. (foto: maratona sicilia)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sesta edizione di Libri come

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

libri comeRoma dal 12 al 15 marzo presso l’Auditorium di Roma si svolgerà la sesta edizione di Libri come. Festa del Libro e della Lettura, prodotta dalla Fondazione Musica per Roma e curata da Marino Sinibaldi con la collaborazione di Michele De Mieri e Rosa Polacco. Nell’introdurre la presentazione, il Presidente di Musica per Roma Aurelio Regina ha detto tra l’altro: “Forte delle 30.000 presenze dello scorso anno, degli oltre 110 eventi in cartellone e delle 400 personalità ospitate, Libri Come si è riconfermata una delle manifestazioni più importanti dell’Auditorium. La festa si distingue perché è in grado di mettere al centro dell’attenzione ogni volta un argomento di attualità: quest’anno il tema affrontato è centrale per la democrazia e il futuro: La scuola.”
Per l’Amministratore delegato della Fondazione, Carlo Fuortes, “Con la sesta edizione Libri Come entra nella piena maturità. Uno dei punti fondanti della programmazione di Musica per Roma, che ha sicuramente centrato l’obiettivo di affrontare il “Come” nel campo dell’editoria. Un appuntamento in crescita che quest’anno vanta una più stretta collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma e con le Biblioteche di Roma, per una espansione più capillare nel territorio, con una particolare attenzione alle periferie”. Il curatore di Libri come, Marino Sinibaldi ha poi sottolineato come il libro abbia la capacità di parlare al mondo e come il tema di quest’anno intenda sottolineare questo aspetto. “La letteratura può diventare una bolla incantata, può essere un grande mezzo di evasione, di emozione ma comunque non può non parlare al mondo. Per questo voler parlare di scuola a Libri Come vuol dire parlarne non solo come luogo di istruzione ma come il luogo dell’incontro con il libro nel suo significato più profondo.”
Nel concludere la presentazione, l’Assessore Giovanna Marinelli ha citato Gianni Rodari, che ripeteva <il verbo leggere non sopporta l’imperativo>. “Ma lo scopo della Festa è quello di arrivare anche a nuovi lettori, sedurre alla lettura le nuove generazioni che frequentano le scuole. E questo può essere fatto solo con una sinergia tra il Comune di Roma, le principali istituzioni culturali, le scuole e le biblioteche”. (foto: libri come)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Accendi la mente, spegni i pregiudizi”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Graziano DelrioRoma dal 16 al 22 marzo. Tre street artisti selezionati da INWARD, l’Osservatorio internazionale sulla Creatività Urbana che ha coordinato il Tavolo tecnico Nazionale sulla Creatività Urbana istituito dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si faranno interpreti delle tre giornate commemorative internazionali in tre diverse città italiane (al Nord, al Centro e al Sud Italia), come a distendere sul paese un dipinto ideale, unico, condiviso, fortemente partecipato dalle comunità locali. Sarà questa una delle più avvincenti attività della campagna nazionale “Accendi la mente, spegni i pregiudizi” promossa dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e dal MIUR nell’ambito della “XI Settimana d’azione contro il razzismo” La campagna è stata presentata questa mattina a Roma nella Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio in una conferenza stampa a cui hanno partecipato il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, il Sottosegretario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega all’integrazione, Franca Biondelli, e il Presidente dell’ANCI, Piero Fassino.
Alla conferenza hanno partecipato anche l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato italiane, Michele Elia, e il Presidente di Atac, Roberto Grappelli, che hanno dato la loro disponibilità per veicolare la campagna di sensibilizzazione in modo capillare su treni, bus e nelle stazioni, da sempre simbolo dell’incontro fra culture e persone di origini diverse. Tra gli aderenti alla campagna, l’Associazione Italiana Calciatori di cui era testimoniale Simone Perrotta.I tre street artisti, coordinati da INWARD, prima di mettersi all’opera su superfici di grandi dimensioni per aumentare l’impatto del proprio messaggio, entreranno in dialogo con le associazioni territoriali la cui missione è fortemente centrata sul tema di turno, facendole partecipi del progetto artistico.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meeting ANMCO – Food science and Food Ingredients

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Palazzo StrozziFirenze, Palazzo Strozzi Martedì 24 marzo 2015 Ore 11.00 – 17.00 “Food Science & Food Ingredients: the need for reliable scientific approaches and correct communication”Chairman: Dr. Michele Gulizia – Presidente Nazionale ANMCO, Direttore della Divisione di Cardiologia dell’Azienda di Rilievo Nazionale e Alta Specializzazione “Garibaldi-Nesima” di Catania.Relatori:
Prof. Attilio Maseri: Presidente Fondazione per il Tuo cuore Onlus
Dr. Dennis Bier: Editor in Chief of “American Journal of Clinical Nutrition”; Director of Children’s Nutrition Research Center Baylor College of Medicine U.S.A.
Prof. Furio Brighenti: Presidente di SINU (Società Italiana Nutrizione Umana); Prof. Ord. Dipartimento di Scienze degli Alimenti Università di Parma
Prof. Sigrid Gibson: Nutrition Scientist, Director of Sig-Nurture Ltd
Prof. Carlo La Vecchia: Prof. Straordinario di Epidemiologia presso il Dip. Scienze Cliniche e di Comunità, Università di Milano; Capo del Dip. di Epidemiologia presso Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”
Dr. Aldo Pietro Maggioni: Direttore Centro Studi ANMCO
Prof. Luc Tappy: Department of Physiology Lausanne University School of Biology and Medicine
– Scienza della Nutrizione: modelli di studio in uso e ideali modelli alternativi per rappresentare l’alimentazione come sistema complesso. La ricerca nutrizionale per promuovere la salute e prevenire le malattie.
– Politiche internazionali per il miglioramento della salute pubblica attraverso la promozione di corretti modelli alimentari. Sovrappeso, obesità e conseguenze cardio-metaboliche. La necessità di attenersi a solide evidenze scientifiche.
– ‘Malpractice’ scientifica e comunicativa: la diffusione delle informazioni parzialmente corrette sul cibo. Le “Linee Guida”: 30 anni di “lipidofobia” e il recente cambio di indirizzo. Zucchero e “carbofobia”: rischiamo di ripetere gli stessi errori?
– Oltre l’approccio ‘riduzionista’, l’insieme è più che la sola somma delle singole parti. La complessità dell’alimentazione vs l’eccessiva semplicità dell’approccio nutrizionista: come i nutrienti interagiscono tra loro e moltiplicano le proprietà in senso positivo o negativo.
– Gli studi epidemiologici: un importante base per la formulazione di ipotesi di ricerca, spesso utilizzati a torto o a ragione, per la formulazione di “Linee Guida”. Il ruolo centrale della “stampa divulgativa” nel diffondere informazione basate su evidenze scientifiche certe, a tutela del cittadino-lettore. Nel pomeriggio è prevista una tavola Rotonda che proporrà l’approfondimento e la definizione di modalità di comunicazione consone all’ottenimento dei risultati di una corretta, bilanciata, obiettiva ed utile comunicazione al pubblico.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Gruppo GFT registra una forte crescita nel fatturato e negli utili per l’anno fiscale 2014 – superate le aspettative

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

GFT GroupGFT Group ha annunciato oggi i risultati finanziari preliminari non certificati per l’esercizio finanziario 2014. Con un incremento del fatturato consolidato del 38 percento, raggiungendo 365,32 milioni di euro (anno prec: 264,29 milioni di euro), la società ha dato prova di una crescita dinamica e ha superato il suo obiettivo di fatturato per il 2014 di 5,32 milioni di euro. Questo notevole aumento del fatturato anno su anno è derivato dalla forte crescita organica della divisione GFT con le sue soluzioni per il settore bancario così come dalle acquisizioni di società in Italia (Sempla, 2103) e nel Regno Unito (Rule Financial, 2014). Il fatturato generato dal Regno Unito – il maggior mercato del Gruppo GFT – è raddoppiato a 121,81 milioni di euro (anno prec: 61,02 milioni di euro). Negli Stati Uniti, il fatturato è aumentato del 146 percento, pari a 26,17 milioni di euro (anno prec: 10,62 milioni di euro).
Le esigenze di conformità normativa del settore bancario hanno trainato la forte domanda di servizi e consulenza IT. L’utile prima degli interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) è aumentato del 69% attestandosi a 34,64milioni di euro (anno prec: 20,49 milioni di euro), vale a dire di 2,64 milioni di euro al di sopra dell’ obiettivo. L’utile ante imposte (EBT) è cresciuto del 55 percento raggiungendo i 27,07 milioni di euro (anno prec: 17,52 milioni di euro) superando le aspettative di 1,07 milioni di euro. Rispetto all’anno precedente, gli utili per azione sono aumentati da 0,52 euro a 0,76 euro. Il 4 di Marzo 2015, Deutsche Börse ha deciso di includere le azioni GFT nell’indice TecDAX dei titoli tecnologici leader sotto il DAX.La divisione GFT, dedicata a fornire servizi IT per il settore finanziario, ha registrato una crescita del fatturato a 279,22 milioni di euro ossia del 60 percento (anno prec: 174,04 milioni di euro). Rettificato del contributo del fatturato generato dalle aziende integrate in questa divisione – GFT Italia (in precedenza Sempla), pari a 45,79 milioni di euro (anno prec: 21,77 milioni di euro) e Rule Financial pari a 38,39 milioni di euro (anno prec: 0,00 milioni di euro), – GFT ha registrato una crescita organica del 28 percento. Il contributo della divisione GFT al fatturato consolidato è aumentato del 76 percento (anno prec: 66 percento). L’utile ante imposte (EBT) della divisione GFT è migliorato del 50 percento a 28,07 milioni di euro (anno prec: 18,68 milioni di euro), che rappresenta un margine operativo del 10,1 percento (anno prec: 10,7 percento).Con i suoi servizi per la fornitura di risorse per progetti tecnologici, la divisione emagine ha registrato un fatturato di 86,09 milioni di euro – il 5 percento in meno rispetto all’anno precedente (90,23 milioni di euro). Tuttavia, gli utili ante imposte sono allo stesso tempo migliorati del 54 percento a 1,66 milioni di euro (anno prec: 1,08 milioni di euro). Il margine operativo è aumentato del 1.9 percento (anno prec: 1,2 percento). Con l’obiettivo di perseguire la strategia di crescita della divisione GFT, GFT Group ha iniziato a valutare opzioni strategiche per la propria divisione emagine nel quarto trimestre del 2014. Una banca di investimento è stata incaricata di identificare potenziali investitori.“La compliance e la digitalizzazione nel settore bancario sono attualmente i fattori che guidano la crescita del nostro business,” afferma Ulrich Dietz, CEO di GFT Technologies AG. “Le nostre partnership consolidate negli anni con i principali fornitori di servizi finanziari in Europa e America sono alla base del successo del nostro core business. Conosciamo le esigenze dei nostri clienti e i loro mercati. La nostra strategia innovativa è assolutamente coerente con queste richieste. Inoltre, le nostre acquisizioni degli ultimi anni sono in linea con gli sviluppi del mercato odierno. Questo pone le basi per una crescita stabile anche in futuro.”
Al 31 dicembre 2014, GFT Group contava 3.248 dipendenti a tempo pieno – che rappresentano una crescita del 54 percento, pari a 1.137 persone in più rispetto all’anno precedente (31 dicembre 2013: 2.111 dipendenti a tempo pieno). L’incremento si deve all’acquisizione di Rule Financial così come alle numerose assunzioni, dovute all’alta capacità di utilizzo, in particolare presso i centri di sviluppo nearshore in Spagna (da 274 a 1.320 dipendenti) e in Brasile (da 97 a 283 dipendenti).
L’Executive Board e il Supervisory Board di GFT Technologies AG hanno deciso ieri di proporre un dividendo di 0,25 euro (anno prec.: 0,25 euro) per l’anno fiscale 2014 in occasione dell’Assemblea Generale Annuale del prossimo 23 giugno 2015. Questo corrisponde al pagamento di un dividendo di 6,58 milioni di euro (anno prec.: 6,58 milioni di euro).
Nel quarto trimestre del 2014, GFT Group ha generato un fatturato di 110,12 milioni di euro (anno prec: 78,85 milioni di euro) e l’utile ante imposte è stato di 7,88 milioni di euro (anno prec: 6.31 milioni di euro). Al 31 dicembre 2014 GFT Group aveva disponibilità di liquidità per 38,25 milioni di euro (al 31 dicembre 2013 : 48,63 milioni di euro). L’Equity Ratio al 31 Dicembre 2014 ammontava al 33 percento (31 Dicembre 2013: 42 percento).
GFT Group prevede un ulteriore positivo sviluppo del business nel 2015 e stima un aumento anno su anno dei ricavi a 425 milioni di euro. Il Consiglio di Amministrazione si aspetta un miglioramento dell’EBITDA a 44 milioni di euro su base annua con un incremento dell’EBT a 31 milioni di euro

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Gruppo MSC ha acquistato la partecipazione di UniCredit in Bluvacanze S.p.A. che ammontava al 42,85%, passando così dal 52,41% al 95,26% del capitale di Bluvacanze

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

bluvacanzeIl gruppo Bluvacanze è azienda leader sia nel mercato delle agenzie di viaggio che del business travel, con un giro d’affari nel 2014 superiore a 650 milioni di euro, in crescita del 2% rispetto al 2013. Il Gruppo Bluvacanze impiega 1.500 dipendenti circa ed è titolare dei marchi Bluvacanze, Vivere & Viaggiare, Going e Cisalpina Tours; il network del Gruppo Bluvacanze è composto da 430 agenzie di viaggio con più di 700.000 clienti all’anno; il Gruppo è titolare inoltre dei villaggi turistici Going, con più di 400.000 presenze all’anno, e, tramite Cisalpina Tours, gestisce l’attività di viaggi d’affari con più di 800 grandi clienti e 1,6 milioni di biglietti emessi ogni anno. L’operazione rientra in un più ampio programma di rafforzamento patrimoniale e finanziario del Gruppo Bluvacanze, al termine del quale gli affidamenti pre-esistenti in capo al Gruppo Bluvacanze ed erogati da UniCredit sono stati rifinanziati dallo stesso istituto in capo al Gruppo MSC. “L’acquisizione appena completata conferma l’impegno e l’interesse di MSC verso il network Bluvacanze, che consideriamo un asset strategico per rafforzare la nostra distribuzione in Italia, oltre che l’importanza delle attività del Gruppo Bluvacanze, in generale” sottolinea Gianni Onorato, membro del Consiglio di Amministrazione di Bluvacanze e CEO di MSC Cruises. “Quest’operazione testimonia che il nostro gruppo ha mantenuto le promesse fatte anni fa quando ha acquistato una partecipazione di maggioranza in Bluvacanze”. “Oggi inizia una nuova fase di rilancio di Bluvacanze che prevede un impegno ancora maggiore di MSC con l’obiettivo di far riconquistare al nostro Gruppo quella posizione di prestigio che è da sempre il suo elemento caratterizzante all’interno del settore turistico italiano” dichiara Alberto Peroglio Longhin, Amministratore Delegato di Bluvacanze.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La musica di Symphonic Distribution arriva in Italia grazie a Sounday

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

MusicaSounday, digital music eco-system 100% italiano a sostegno della crescita del business della musica, e Symphonic Distribution, azienda statunitense leader nella distribuzione di musica digitale, si uniscono in una partnership strategica attraverso cui Symphonic Distribution rafforzerà la propria presenza nel nostro Paese, presidiando nuovi canali di distribuzione prettamente italiani, allo stesso tempo offrendo a tutti gli appassionati di musica in Italia una più ampia offerta di contenuti musicali di qualità.In un mercato musicale che sta attraversando una profonda trasformazione in direzione di un ruolo sempre più centrale del digitale, è importante che chi opera nel music business – artisti, gruppi, professionisti musicali, etichette, ecc. – possa contare su partner di valore in grado di far leva sulle potenzialità dell’innovazione e valorizzare al meglio i propri contenuti sui mercati di riferimento.
È in questo contesto che s’inserisce la prima partnership di Sounday con un player statunitense, che consentirà a Symphonic Distribution di distribuire per la prima volta in Italia il proprio catalogo costituito da oltre 2.000 etichette e 20.000 artisti, tra cui OVERWERK, Reid Speed, Alvin Risk, Stefano Noferini, Simplify Recordings, Play Me Records e Bosphorus Underground Recordings. Attraverso questa collaborazione, le etichette e gli artisti indipendenti che fanno capo a Symphonic Distribution saranno, quindi, distribuiti su quattro tra i principali store di musica digitale in Italia: TIM Music, Playme, IBS e Net Music, ottenendo la possibilità di farsi conoscere e apprezzare anche nel nostro Paese.“Siamo entusiasti di essere partner di Sounday. Fin dal primo giorno, il nostro obiettivo è stato quello di portare la musica di artisti ed etichette discografiche di talento in quanti più Paesi possibile. Sounday rappresenta il mercato musicale italiano come nessun altro e crediamo che questa collaborazione porterà grandi benefici a tutte le label e gli artisti che rappresentiamo”, ha commentato Jorge Brea, fondatore e CEO di Symphonic Distribution.“La partnership con Symphonic Distribution nasce dalla volontà di entrambe le società di continuare a far evolvere il music business, offrendo servizi innovativi a supporto di artisti e band emergenti che vogliono farsi conoscere anche nel nostro Paese e dando accesso, allo stesso tempo, a un mondo di contenuti musicali di valore sempre più ampio a disposizione di tutti gli appassionati. Questa collaborazione – la prima che sigliamo con un partner statunitense – rappresenta, inoltre, un importante tassello all’interno della nostra strategia di crescita sul mercato. Partnership di valore come questa ci consentono, infatti, di estendere ulteriormente il nostro raggio d’azione come vero e proprio ecosistema digitale al servizio del business della musica”, ha dichiarato Giuseppe Ravello, fondatore e CEO di Sounday. Facendo leva sulle competenze e sulle innovazioni tecnologiche di Sounday, Symphonic Distribution amplia, così, il proprio portfolio di offerta a supporto dell’industria musicale offrendo ai propri artisti ed etichette di la possibilità raggiungere un nuovo Paese. Allo stesso tempo, la sinergia con il brand americano consente a Sounday di dare ai music lover italiani accesso a sempre più contenuti musicali di alta qualità, consolidandosi come player di riferimento a 360° per la musica digitale in Italia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Imprese dell’Ict, missione nella Silicon Valley

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

??????????????????????????????Udine Lunedì 9 marzo alle 18 in Cciaa il seminario preparatorio, in vista del viaggio d’affari espressamente realizzato su misura di azienda Ict, programmato per fine maggio Con quasi 2 mila 500 imprese attive nel settore delle tecnologie digitali, “schedate” nel 2014 dal Centro Studi della Camera di Commercio di Udine, il Fvg dimostra buona vocazione all’innovazione. Nel solo Distretto delle tecnologie digitali le realtà imprenditoriali del comparto sono la metà di tutta la provincia – che ne conta 1.188 – e rappresentano il 22% del totale regionale, dando impiego a circa 1.700 addetti. Nei tre comuni del Ditedi, rispetto al marzo 2009, le imprese attive nelle “tecnologie digitali” sono aumentare del 5,4% e le unità produttive dell’ 8%. Numeri importanti anche in relazione all’internazionalizzazione. Per questo comparto, lunedì 9 marzo sarà una giornata importante. Dopo l’appuntamento del mattino in Sala Valduga (alle 10), questo destinato a tutte le imprese, per la formazione sulle novità della fatturazione elettronica, nel pomeriggio, alle 18, ci sarà un appuntamento specifico per le aziende dell’Ict. Un seminario dedicato alle opportunità offerte dal mercato della California, dove dal 25 al 30 maggio è prevista la missione imprenditoriale vera e propria. L’iniziativa è organizzata dalla Camera di Commercio di Udine in collaborazione con il Distretto delle tecnologie digitali (progetto Unioncamere Fvg cofinanziato dalla Regione “Fvg Vs Global Competition”) e mira proprio a realizzare occasioni specializzate di business per il settore Ict, sulla scia del successo della prima missione dedicata, in Florida e in Texas, nel 2014. Questa volta si va proprio nella patria delle tecnologie. Dai dati raccolti dall’associazione Tech America Foundation nell’analisi Cyberstates 2013, risulta che in tutto il territorio statunitense il settore Ict dà lavoro a circa 5,95 milioni di persone, in crescita, e la California detiene il primato nell’high-tech come numero di addetti, e con circa 41.900 aziende It sul territorio si conferma lo Stato che di gran lunga ha il più alto numero di imprese del settore. La Silicon Valley, nell’area di San Josè, è il fulcro del sistema tecnologico con migliaia di start-up e decine di grandi corporations come Google, Facebook, Yahoo!, Helwett-Packard, Symantec. Il luogo ideale quindi, anche per le imprese Fvg, per moltiplicare i contatti e sviluppare partnership su base regionale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »