Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Archive for 10 marzo 2015

Da Patologia e Oculistica una ricerca che evidenzia nuovi approcci terapeutici nella retinopatia diabetica

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2015

retinopatia diabeticaPubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetes i risultati di una ricerca che aprono nuove soluzioni per il trattamento della malattia invalidante Nel 2011 erano quasi 3 milioni le persone in Italia affette da diabete, pari al 4,9% della popolazione. Negli ultimi dieci anni, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione, i dati registrano un aumento della diffusione della malattia di circa 800 mila unità.
Le complicanze del diabete possono essere estremamente invalidanti e compromettere la funzionalità di organi essenziali. Tra queste, la retinopatia diabetica rappresenta la più importante causa di cecità nella popolazione in età lavorativa. Attualmente, i farmaci in uso per il trattamento di tale patologia non risultano essere sempre adeguati ed il paziente diabetico può sviluppare resistenza a tali trattamenti, che risultano pertanto perdere di efficacia.Il Prof. Marco Presta, ordinario di Patologia generale del Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale dell’Università degli Studi di Brescia, in collaborazione con il Prof. Francesco Semeraro, professore associato di Malattie dell’apparato Visivo e direttore dell’Unità Operativa di Oculistica degli Spedali Civili di Brescia e con la Prof.ssa Paola Bagnoli, direttrice del laboratorio del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Pisa, ha recentemente concluso una ricerca i cui esiti sono stati pubblicati lo scorso 18 febbraio sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Diabetes: gli studi, condotti su modelli sperimentali con cellule umane e su animali da laboratorio, identificano una nuova molecola in grado di inibire contemporaneamente l’azione dei diversi fattori che localmente inducono la proliferazione vascolare alla base della patologia retinica, dimostrando come tale molecola risulti essere potenzialmente più efficace dei farmaci attualmente in uso.“Tutt’oggi il trattamento della retinopatia diabetica – precisa il prof. Presta – si basa sull’utilizzo di farmaci in grado di inibire uno solo tra i tanti fattori responsabili di questa grave malattia. Se confermati da ulteriori ricerche, questi risultati potranno aprire la strada per l’utilizzo in un prossimo futuro di nuove molecole a più ampio spettro di azione e dotate di maggior efficacia terapeutica”.Didascalia foto allegata: La struttura di una normale rete vascolare della retina in un animale da esperimento (foto a destra) è completamente alterata in caso di patologia vascolare retinica (a sinistra)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terapie palliative

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2015

aula senatoA che punto è applicazione della legge 38, rete delle Cure palliative e della terapia contro il dolore? La senatrice Paola Binetti ci informa: “Oltre 50 colleghi di tutti gli schieramenti hanno firmato oggi la mia interpellanza urgente al ministro Giannini per sapere a che punto stia la formazione in terapie palliative prevista dalla legge 38, approvata 5 anni fa. La legge rende obbligatoria la formazione per tutti i medici perché i malati hanno il diritto di esigere che si faccia tutto il possibile per venire incontro alle loro necessità, anche quando mancano terapie specifiche. Aiutare i malati a non soffrire è un imperativo categorico per i medici, ma per questo è necessario che i medici sappiano gestire bene i farmaci antidolorifici di nuova generazione”, lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.”La conoscenza delle terapie contro il dolore è una delle forme più concrete in cui si manifesta l’alleanza medico-paziente. Una alleanza eticamente fondata, che richiede costanti aggiornamenti tecnico-scientifici, per non ridursi ad una mera affermazione di principio, che non offre al malato nessuno dei benefici attesi. La legge rende obbligatoria la formazione, ma no sembra che si sia fatto tutto quello che si poteva e si doveva fare” spiega Paola Binetti.”Colleghi di tutti gli schieramenti hanno sottoscritto questa interpellanza. Adesso attendiamo che il ministro Giannini ci dica che fine ha fatto quel tavolo interministeriale, indispensabile per elaborare proposte formative organiche ed omogenee sul piano nazionale. I malati e le loro famiglie si lamentano perché spesso si sentono lasciati soli, con il loro dolore senza rimedi. Ma soprattutto ritengono che le terapie contro il dolore troppo spesso siano ancora solo una vaga promessa” conclude.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival del film francofono di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2015

Institut français – Centre Saint-LouisRoma dal 24 al 31 marzo nella sede dell’Institut français – Centre Saint-Louis, nel centro storico di Roma Festival del film francofono con 10 lungometraggi in concorso. La sesta edizione del Francofilm – festival del film francofono di Roma, ideato e coordinato dall’Institut français – Centre Saint-Louis verrà inaugurata con la proiezione del film Timbuktu di Abderrahmane Sissako, pluripremiato ai César 2015 (miglior film e migliore regista), di recente al Fespaco (Burkina Faso), nonché Bayard d’Or del FIFF (Festival internazionale del film francofono di Namur – Belgio), che patrocina per la prima volta il Francofilm. Tutti i film sono in versione originale e sottotitolati in italiano. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. La rassegna presenta 10 lungometraggi in concorso provenienti da: Albania, Belgio, Canada-Québec, Francia, Libano, Lussemburgo, Marocco, Senegal, Svizzera e Tunisia.
I film selezionati offrono, indipendendemente dal paese, dalla religione, dalle condizioni socio-culturali dei protagonisti, una messa a fuoco sui rapporti interpersonali dei personaggi ed evidenziano la contrapposizione e dualità dei rispettivi destini.
Una settimana di proiezioni, per la maggior parte inedite in Italia, arricchita dalla presenza speciale di registi ed attori (28 marzo regista Jacques Molitor e l’attore Max Tommes + 30 marzo regista Namik Ajazi e l’attrice Eva Alikaj). L’evento si chiuderà il 31 marzo con la serata di premiazione e un aperitivo belga.Gli spettatori potranno esprimere il proprio voto determinando il Premio del Pubblico. Una giuria di professionisti del cinema presieduta da Romano Milani, Segretario Generale del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani e composta da Fabio Falzone (autore e conduttore di Effetto Notte TV2000) e Lydia Genchi (Nomad Film Distribution) assegnerà inoltre il Gran Premio della Giuria. Gli 80 Stati e governi uniti dell’Organizzazione Internazionale della Francofonia operano anche per la diffusione di produzioni cinematografiche originarie dai quattro angoli del mondo. Associato alle Giornate della Francofonia in Italia (16-31 marzo 2015), il festival ne sposa la missione ovvero fare della cultura e della lingua un vettore prediletto nella condivisione di valori democratici universali.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gaetano Cosenza è il nuovo Direttore Generale dell’Istituto Nazionale dei Tumori

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2015

gaetano cosenzaNuovo Direttore Generale per l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Il nome di Gaetano Cosenza, già Direttore Generale dell’Asl To3 di Collegno e Pinerolo – indicato dal Presidente di Regione Lombardia con apposito decreto – è stato nominato oggi pomeriggio all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituto. Il mandato di Cosenza decorre dal 31 marzo fino alla data di insediamento del Consiglio di Amministrazione successivo a quello che lo ha nominato (data presunta: 31 dicembre 2015).Nato nel 1952, il Dottor Cosenza ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia con specializzazioni in Igiene, in Medicina Preventiva e in Tecnica ospedaliera e annovera nel suo Curriculum due master, conseguiti all’Università Bocconi di Milano, in ‘Management sanitario’ e ‘Organizzazione servizi ospedalieri e territoriali’. Già Commissario dell’ASL di Novara, Cosenza ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino di Genova e la carica di Direttore Sanitario e di Dirigente medico di numerosi servizi dell’ USL di Bologna.Dal 2001 al 2007 il nuovo Direttore Generale di INT è stato consulente del Comitato tecnico scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità, dopo una prima esperienza, dal 1989 al 1993, come consulente dell’ISS con la qualifica di Vice Direttore Generale.Professore a contratto in ‘Organizzazione Sanitaria’ e in ‘Igiene” nelle scuole di specializzazione dell’Università degli Studi di Genova, Cosenza è autore di diverse pubblicazioni scientifiche.Il Cda esprime soddisfazione per la nomina del dottor Cosenza, viste le importanti esperienze maturate durante il suo percorso professionale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matrimoni gay e trascrizioni anagrafiche

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2015

ministero interniIl Tar Lazio si è pronunciato sul ricorso presentato dalla coppie omosessuali il cui matrimonio estero era stato trascritto dal sindaco Marino nei Registri di Stato civile del Comune di Roma e successivamente “annullato” d’imperio dal Prefetto, su ordine del Ministero dell’Interno. Il Tribunale amministrativo, accogliendo il ricorso promosso da Rete Lenford con gli avvocati Mario Di Carlo, Maria Stefania Masini e la Prof.ssa Luisa Torchia, ha annullato la circolare del Ministro Alfano ed i provvedimenti con cui il prefetto di Roma ha cancellato le trascrizioni. I giudici del Tar Lazio hanno riconosciuto che il Ministero dell’Interno e le Prefetture non hanno il potere di intervenire sulle trascrizioni, nei Registri dello Stato civile, di matrimoni contratti da persone dello stesso sesso, celebrati all’estero e che che tale facoltà è riservata ai Tribunali ordinari. “Si tratta di una sentenza destinata ad avere un peso considerevole: il Ministro Alfano ha preso un’iniziativa grave, che non gli competeva, di chiara matrice politica” dichiara la Presidente di Rete Lenford Maria Grazia Sangalli “sovrapponendosi alle prerogative di un altro organo. Spetterà ora ai Giudici ordinari stabilire se le trascrizioni operate dai Sindaci siano a meno legittime. Noi crediamo che lo siano, come ha confermato di recente il Tribunale di Grosseto con una pronuncia ben argomentata, e per questo andremo avanti con la nostra azione giudiziaria a sostegno delle coppie”.
“Il TAR del Lazio ha ristabilito lo Stato di diritto ed il principio della separazione dei poteri” dichiarano gli avvocati Di Carlo, Masini e Torchia, del collegio difensivo “Il Ministro non può abusare dei suoi poteri, tanto meno per fermare una grande battaglia di civiltà. I sindaci italiani e le coppie che sono dovute andare all’estero per sposarsi hanno lanciato al Parlamento italiano una domanda di giustizia e di civiltà a cui si deve dare una risposta, non la si può zittire con un atto d’imperio”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »