Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Differenza tra sessi

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 marzo 2015

Paola-Binetti“Lo scorso 8 marzo un gruppo di femministe radicali ha chiesto ufficialmente all’ONU la fine del secolare movimento di emancipazione della donna, chiedendo che il movimento femminista venga inglobato, insieme alle associazioni Lgbtq, nel quadro teorico e pratico del “sistema gender”. Sono convinte che solo mediante l’annullamento “ideologico” del corpo sessuato si potrà giungere ad una vera uguaglianza con l’uomo. Ritengono giusto procedere allo sviluppo della propria realizzazione personale e sociale, senza che questa venga bloccata in nome dell’identità sessuale. La differenza sessuale, insomma, sarebbe solo una definizione naturalistica senza alcuno spessore culturale e va eliminata per non ricadere in vecchi stereotipi “. Lo ricorda Paola Binetti, deputata di Area Popolare, parlando ad un incontro con un folto gruppo di docenti, oggi a Milano.”L’idea sembra convincente anche ad alcune femministe di area cattolica, che non si accorgono però che in questo modo sono già dentro il progetto teorico del “gender”, che non si limita a difendere la parità di diritti e doveri sancita dalla Costituzione, ma arriva a negare la realtà biologica, con cui tutti ci misuriamo ogni giorno, specialmente quando ci ammaliamo, e tocchiamo con mano le nostre specifiche differenze, osservabili e misurabili con mille parametri oggettivi. Ma è soprattutto nel campo della affettività e della sessualità quando il concetto di differenza rivela tutta la sua esigenza di complementarietà” ha aggiunto.”I docenti educhino i ragazzi all’osservazione oggettiva della loro corporeità oltre che alla loro soggettività psicologia, aiutandoli a fare una sintesi efficace per capire chi sono e cosa vogliono, senza paura di dover riconoscere che i generi sono due, e che la loro complementarietà è essenziale per descrivere e per capire la realtà, anche quella affettiva e sentimentale. Docenti di scienze e di lettere, di filosofia e di religione, creino gruppi interdisciplinari seri per capire chi è l’uomo è non rinunzino a mostrare somiglianze e differenze specifiche anche nella prospettiva del far famiglia secondo i canoni del l’ecologia umana. Si tratta di un modo diretto e risoluto per ribadire che la differenza fra i sessi, la maternità e la famiglia sono ancora e sempre in tutto il mondo princìpi antropologici di grande spessore culturale, capaci di segnare il carattere di ogni civiltà. Diverse per leggi e costumi, ma ugualmente decise a contrastare le derive nichiliste di ideologia fragili e violente” conclude.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: