Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 14 Mag 2015

I deputati presentano un progetto per un’assistenza sanitaria più sicura

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

farmaciBruxelles. Parlamento europeo. Una risoluzione che propone misure per migliorare la sicurezza del paziente, tra l’altro eliminando la crescente resistenza agli antibiotici dell’uomo e degli animali, sarà discussa lunedì e messa ai voti martedì. Gli eurodeputati si dicono preoccupati dalle infezioni associate all’assistenza sanitaria, che interessano tra l’8 e il 12% dei pazienti ricoverati negli ospedali dell’UE. Negli Stati membri, le ICA (infezioni correlate all’assistenza) rappresentano uno dei maggiori problemi legati alla salute pubblica. Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, nell’UE in media un paziente su 20 soffre di un’ICA, vale a dire 4,1 milioni di pazienti all’anno e 37.000 persone muoiono. Il 20-30% di queste infezioni potrebbe essere prevenuto grazie a programmi d’igiene e di controllo intensivo.La resistenza antimicrobica è in aumento in tutto il mondo e nell’UE. La situazione è preoccupante per i batteri patogeni (la resistenza agli antibiotici, per alcuni batteri, raggiunge il 25% in alcuni Stati membri) e sono in aumento le infezioni correlate all’assistenza causate da batteri resistenti ai farmaci. Le misure proposte mirano a utilizzare i trattamenti esistenti in modo più responsabile e a promuovere l’innovazione.Dibattito: lunedì 18 maggio Voto: martedì 19 maggioProcedura: risoluzione non legislativa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ulivi: i deputati dovrebbero chiedere di risarcire i produttori coinvolti nelle eradicazioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

raccolta uliveIl Parlamento europeo, in una risoluzione che sarà votata mercoledì, dovrebbe ribadire la necessità di fare tutto il possibile per affrontare l’epidemia di batteri Xylella fastidiosa e prevenirne la diffusione in altre regioni dell’UE, investendo maggiormente anche nella ricerca. Il batterio Xylella ha già infettato diverse migliaia di ettari di piantagioni di ulivi in Italia, facendo temere per la sua possibile ulteriore diffusione anche negli Stati vicini.Durante il dibattito in Plenaria di aprile, gli eurodeputati avevano chiesto alla Commissione di risarcire i produttori i cui alberi dovranno essere distrutti a causa delle misure di eradicazione decise. Avevano, inoltre, invitato l’Esecutivo UE a proseguire nella ricerca per eliminare le malattie mortali delle piante, causate da agenti patogeni come la Xylella fastidiosa e la cosiddetta Macchia nera, trovata negli agrumi importati dal Sudafrica.Il batterio Xylella fastidiosa ha già infettato migliaia di ettari di alberi di olivo in Puglia e nel Sud dell’Italia, e potrebbe attaccare anche altre specie di piante, come agrumi, viti e frutta a nocciolo (mandorle, pesche e prugne), portando, nei casi più gravi, alla morte delle piante.In Italia gli alberi di olivo crescono su circa 1 milione e 700 mila ettari di terreno, facendo del Paese il secondo maggior produttore dell’UE dopo la Spagna. Circa l’80% della zona infettata si trova nel Sud dell’Italia, di cui circa 370.000 ettari nella sola Puglia.Dibattito: giovedì 30 aprileVoto: mercoledì 20 maggio. Procedura: risoluzione non legislativa

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dibattito con Mogherini su sicurezza e difesa in vista del vertice di giugno

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

federica_mogheriniParlamento europeo. I deputati dovrebbero dichiarare, nel corso del dibattito di martedì con il capo della politica estera dell’UE Federica Mogherini, che l’Unione e i suoi Stati membri devono assumersi maggiori responsabilità per la propria sicurezza e la difesa, in modo da poter far fronte alle nuove sfide che riguardano le frontiere dell’UE. Il dibattito è un contributo al prossimo Consiglio europeo sulla difesa di giugno.Mercoledì, il Parlamento voterà la risoluzione annuale sulla sicurezza comune dell’UE e la politica di difesa (PSDC). Il progetto, redatto in commissione affari esteri, esorta gli Stati membri a fare un uso più efficace degli strumenti PSDC, a migliorare la coordinazione delle azioni di sicurezza interna ed esterna e a condividere maggiormente le risorse.In un’altra risoluzione, sempre in votazione mercoledì, i deputati dovrebbero proporre un migliore utilizzo dei finanziamenti PSDC, da realizzare anche grazie a una maggiore solidarietà tra gli Stati membri.Dibattito: martedì 19 maggioVotazione: mercoledì 20maggio Procedura: dichiarazione dell’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza (con risoluzione) Conferenza stampa: mercoledì 20 maggio alle ore 10

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa: Dibattito sull’Ungheria

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

parlamento europeoParlamento europeo. Martedì pomeriggio, i deputati discuteranno la situazione in Ungheria con il Vicepresidente della Commissione Frans Timmermans. Il dibattito si è reso necessario in seguito alle osservazioni del Primo Ministro ungherese, Viktor Orbán, sulla possibilità di ripristinare la pena di morte in Ungheria e alla consultazione pubblica, varata dal governo ungherese, sull’immigrazione.Giovedì 7 maggio, la commissione per le libertà civili ha tenuto un dibattito sui possibili effetti sugli Stati membri della decisione di reintrodurre la pena di morte, inclusi quelli che riguardano i propri diritti e lo status di Stato membro. Il dibattito è stato richiesto dalla Conferenza dei Presidenti – decisione del 30 aprile – che ha chiesto alla commissione per le libertà civili di esaminare la questione “come una questione di urgenza”. Dibattito: martedì 19 maggio

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Norme antiriciclaggio più severe per combattere l’evasione fiscale e il finanziamento del terrorismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

bruxellesBruxelles. Norme antiriciclaggio più severe per combattere l’evasione fiscale e il finanziamento del terrorismo Un accordo informale tra Parlamento e Consiglio, che sarà discusso martedì e votato giovedì, prevede che il nome del proprietario effettivo di un’impresa dovrà essere elencato in registri centrali, presenti in tutti i paesi UE, accessibili sia alle autorità sia alle persone con un “interesse legittimo”, come ad esempio i giornalisti. Saranno messe ai voti anche delle nuove regole per rendere più facile rintracciare i trasferimenti di fondi.La nuova direttiva sull’anti-riciclaggio di denaro sporco mira a combattere il riciclaggio di denaro, i reati fiscali e il finanziamento del terrorismo.La quarta direttiva anti-riciclaggio obbligherà per la prima volta gli Stati membri a tenere registri centrali che comprendano i “titolari effettivi” di una società e altre entità legali o trust. Questa disposizione è stata inserita dai deputati nel corso dei negoziati.Il testo inoltre richiede a banche, revisori dei conti, avvocati, agenti immobiliari e casinò, tra gli altri, di essere più vigili sulle transazioni sospette effettuate dai loro clienti.I deputati sono infine chiamati a votare l’accordo raggiunto a dicembre su un regolamento relativo ai “trasferimenti di fondi”, volto a migliorare la tracciabilità dei pagatori, dei beneficiari e dei loro beni. Il denaro riciclato ogni anno ammonta al 2-5% del PIL mondiale.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dibattito sull’agenda europea sull’immigrazione 2015-2020

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

bruxelles (1)Bruxelles. Nel dibattito di mercoledì alle ore 9.00, in presenza del Vicepresidente della Commissione Frans Timmermans e il Consiglio, i deputati reagiranno all’Agenda europea sull’immigrazione, presentata il 13 maggio. I punti centrali della proposta: una politica comune di asilo più forte, che include un programma di reinsediamento e ricollocazione all’interno dell’UE in situazioni di emergenza, lotta al traffico e prevenzione dell’immigrazione irregolare, gestione delle frontiere esterne e una nuova politica sull’immigrazione legale. Il Parlamento ha richiesto alla Commissione europea di elaborare una “Agenda europea ambiziosa in materia d’immigrazione, che tenga conto di tutti gli aspetti migratori”. Tale richiesta era stata reiterata in una risoluzione, votata il 29 aprile scorso, sulle ultime tragedie nel Mediterraneo e sulle politiche d’immigrazione e di asilo dell’UE. La commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni sta elaborando una relazione pe presentare le linee politiche del Parlamento a medio e a lungo termine in materia di migrazione. I co-relatori sono Roberta Metsola (PPE, MT) e Kashetu Kyenge (S&D, IT).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

”Black body” nell’immaginario della Cultura Occidentale

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

New York University FlorenceFirenze dal 28 al 31 maggio 2015 e prosegue con la mostra dal 29 maggio al 29 agosto 2015. Conferenza, 28-31 maggio 2015, NYU Florence – Cinema Odeon Mostra, 29 maggio – 29 agosto 2015, Museo Bardini, Villa La Pietra, Galleria Biagiotti Progetto Arte. Museo Bardini: Via dei Renai, 37 (Ponte alle Grazie) Orario: lun/ven/sab/dom: 11-17.
ReSignifications, mostra dalla narrativa decisamente rivoluzionariaa cura del nigeriano Awam Amkpa, drammaturgo, regista, produttore cinematografico, studioso e docente di Teatro e Africana Studies presso la New York University, trae ispirazione dalle sculture raffiguranti “moretti” – cd Blackamoors – della collezione di Villa La Pietra rappresentati in posture di servitù a scopo ornamentale. Fin dal 2012 artisti provenienti da Stati Uniti, Africa ed Europa sono stati invitati a “vivere” la collezione di Villa La Pietra e a fornire la loro risposta artistica alle rappresentazioni dei Blackamoors, contrapponendo una selezione di oggetti tridimensionali, modelli e sculturea reinterpretazioni e contro-narrative provenienti da un ampio spettro di prospettive contemporanee. Le opere presentate in mostra includono i lavori di artisti quali Carrie Mae Weems, Fred Wilson, Mickalene Thomas, Zanele Muholi, Omar Diop, Peju Alatise e Mary Sibande. ReSignifications sarà allestita nelle tre diverse sedi di Villa La Pietra, Fondazione Biagiotti Progetto Arte, e Museo Bardini.
Black Portraiture{s} II: Imaging the Black Body and Re-Staging Histories, programmata per coincidere con l’apertura della mostra, è la sesta di una serie di conferenze di grande successo organizzate da New York University (NYU) e Harvard University.
Con oltre 40 forum di discussione e presentazioni relative ad una vasta gamma di argomenti trasversali, BlackPortraiture {s } II adotterà un approccio accademico al tema delle rappresentazioni del ”black body” in tutto il mondo. Fra i relatori, Ayoka Chinzera, Alessandra Di Maio, Salah Hassan, Maaza Mengiste, Misan Sagay, Simon Njami, Ella Shohat, Joan Morgan e Jason King, mentre sono più di 700 i partecipanti confermati.
“ReSignifications e Black Portraiture{s} sono un esempio perfetto di ciò che è possibile realizzare in una università veramente globale. Abbiamo tratto ispirazione da oggetti di rilevanza culturale al di fuori degli Stati Uniti, per poi usarli come catalizzatore per creare un’arte eloquente, fare cultura e sollecitare un dibattito legittimamente globali “, commenta Amkpa . “L’argomento non potrebbe essere più attuale alla luce delle sfide che il mondo si trova ad affrontare in termini di concezione simbolica di razza e di giustizia sociale, dall’ immigrazione africana verso le coste italiane ai disordini civili di Ferguson e Baltimora. Il nostro ruolo, in quanto università globale, è quello di non rifuggire da questi problemi, ma di utilizzare tutto quanto è a nostra disposizione per affrontarli a testa alta.”
“Black Portraiture{s} II invita tutti i presenti a condurre un’analisi decisiva della rappresentazione figurativa del nero, sfidando le prospettive convenzionali suidentità, bellezza, cosmopolitismo, identità culturale in Africa e la sua diaspora “, afferma Deborah Willis, presidente del Department of Photography and Imaging della NYU Tisch School of the Arts e co-organizzatrice della conferenza Black Portraiture{s} II. “Bellezza e autenticità, desiderio e repulsione, potere e sottomissione vengono tutti messi in discussione, e ciò costituisce una risorsa inestimabile per adempiere al mandato intellettuale per la produzione di conoscenza critica sulle identità africane e le loro rappresentazioni”.
Vero e proprio hub dell’analisi critica globale da decenni, Villa La Pietra è il centro per le attività accademiche e civiche della NYU nella storica città di Firenze. Grazie al supporto di Robert Holmes Jr., membro del consiglio della NYU Faculty of Arts and Sciences, gli artisti hanno avuto la possibilità di eleggere come loro residenza Villa La Pietra ed esplorare interpretazioni contemporanee delle collezioni permanenti che gli ex proprietari della Villa, la famiglia Acton, hanno lasciato a NYU nel 1994. Oltre alla sua destinazione di centro di formazione e di ricerca accademica, il campus ospita regolarmente forum accademici e politici di alto livello e conferenze internazionali.
“Il Campus della NYU a Villa La Pietra è lo scenario ideale per una discussione internazionale sul simbolismo figurativo del ”black body”, in parte a causa dei ” Mori”, ma anche perché la diaspora africana è sicuramente un argomento al centro del dibattito in Italia e in tutta Europa”, sostiene Ellyn Toscano, direttore esecutivo di New York New York University Florence1University Florence, co-organizzatore di Black Portraiture {s} II, e produttore esecutivo di ReSignifications. “La conferenza e la mostra forniscono una ricca opportunità per decostruire, confrontare e contestualizzare la miriade di rappresentazioni del ”black body” nelle società occidentali da angolazioni multidisciplinari.”. La serie di conferenze Black Portraiture è stata avviata nel 2004 da Henry Louis Gates, Jr., professore presso Alphonse Fletcher University e direttore dell’Hutchins Center for African and African American Research presso la Harvard University. L’ultima conferenza, tenutasi a Parigi nel 2013 con più di 400 partecipanti, è stata organizzata da Willis, Gates, e da Manthia Diawara, docente e direttore dell’ Institute of African American Affairs e professore presso il Department of Cinema Studies. Tutti i dettagli del programma della conferenza al http://www.blackportraitures.info/.
New York University, fondata nel 1831 dall’ uomo di stato Albert Gallatin, è una delle più grandi università private degli Stati uniti con più di 40,000 studenti che frequentano 18 facoltà e colleges in cinque principali sedi a Manhattan e in Africa, Asia, Europa e Sud America. (foto: New York University Florence)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italian Dance Connection

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

New YorkNew York 19-23 Maggio 2015. Cinque giorni di performance, workshops, incontri, che punteranno a mostrare il lavoro di coreografi italiani e compagnie di danza con componenti italiani residenti negli USA su un calendario che vedrà coinvolte tre differenti locations a New York : L’Istituto italiano di Cultura a (686 Park Avenue), DANY Studios (305 West 38th Street) e il Sheen Center (18 Bleecker Street). La prima edizione di IDaCo è un contenitore che dedica la sua attenzione al lavoro di artisti italiani, o compagnie di danza con componente italiana, che si siano saputi contraddistinguere in crezioni coreografiche originali particolarmente attente all’interazione tra il movimento e le arti visive. Il progetto è curato e prodotto da FLUSSO dance project in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e gode della partnership dell’associazione New York Italians, di Umanism, e di In Scena! Festiva del teatro italiano
Il programma di IDaCo si aprirà martedì 19 maggio alle ore 11 con un tavolo tematico moderato da Valeria Orani quale delegata di NID Platform, Piattaforma Nazionale Italiana della Danza (New Italian Dance Platform) sul ruolo della danza contemporanea italiana in Italia a negli USA e sulla possibilità di aprire una connessione tra New York e l’Italia per favorire la rete internazionale della circuitazione del talento e della creazione coreografica “Made in Italy”.
Durante l’Opening della rassegna dalle ore 6:00 pm, ci saranno sia proiezioni video sulla danza italiana contemporanea a New York sia performances site specifics che animeranno la sede dell’Istituto Italiano di Cultura a New York (686 Park Avenue, between 68th and 69th).
Enzo Celli (Direttore Artistico di VIVO ballet) terrà un workshop finalizzato all’ auditione per l’ammissione al VIVO art centre (Rome, Italy) presso DANY Studios dalle 10:00 am sino a mezzogiorno di lunedì 18 maggio.
Un ampio numero di performaces verrà rappresentato tra il 20 e il 23 maggio allo Sheen Center – Blackbox Theater (18 Bleecker Street, at Elizabeth Street). Quattro giorni in cui si alterneranno sul palcoscenico 13 coreografi e 11 creazioni contemporanee suono e video: Alessia Della Casa, Amaris Dance, Dash Ensemble, Compagnia Excursus – Benedetta Capanna, Formazione Danza, Vanessa Tamburi/FLUSSO dance, Alessandra Giambelli + dancers, Gloom dance project, Caterina Rago Dance Company, Sara Galas Band, Breton Tyner – Bryan / Catherine Correa, Uselessness project, and VIVO Ballet – Enzo Celli.
Biglietti in prevendita $20 or $30 al botteghino.
L’obiettivo di IDaCo é connettere I coreografi italiani e gli artisti con la scena contemporanea di NYC favorendo il networking, la ricerca e la contaminazione tra le multiple risorse creative che caraterizzano la scena nel campo della creazione performativa a New York

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eisai rivela dati inediti sulla sopravvivenza in rare forme tumorali al Congresso dell’American Society of Clinical Oncology

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

chicagoChicago dal 29 maggio al 2 giugno 2015 Eisai conferma che in occasione del 51° Congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), presenterà cinque abstract contenenti nuovi risultati di studi relativi a rare forme tumorali.
Saranno anche presentati i risultati di uno studio di Fase III sul confronto tra eribulina e dacarbazina in pazienti affetti da sarcomai (leiomiosarcoma e liposarcoma). I leiomiosarcomi sono una delle tipologie di sarcoma più comuni negli adulti. Queste forme tumorali si sviluppano a partire dalle cellule dei muscoli lisci e possono avere origine in qualsiasi parte del corpo. I liposarcomi originano da cellule adipose e anch’essi possono manifestarsi in qualsiasi parte del corpo. I leiomiosarcomi e i liposarcomi costituiscono all’incirca il 30% di tutti i casi di sarcoma dei tessuti molli Questo studio sarà presentato sabato 30 maggio 2015 in occasione della conferenza stampa dell’ASCO e lunedì 1° giugno 2015 durante la sessione plenaria.
Nella sessione plenaria di lunedì 1° giugno 2015 sarà presentato anche uno studio multicentrico di fase II in aperto sul confronto tra lenvatinib ed everolimus e sull’impiego in associazione di questi due farmaci nei pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico.
“I risultati che saranno presentati in occasione del Congresso ASCO confermano il continuo impegno di Eisai a fornire supporto alle persone affette da forme tumorali difficili da trattare e per le quali sono disponibili attualmente solo poche opzioni terapeutiche. Come parte della nostra mission nel campo della salute umana (human health care mission), siamo impegnati a investire in terapie innovative che possano migliorare la vita dei pazienti e delle loro famiglie e apportare un contributo significativo al progresso scientifico nella lotta contro i tumori”, ha dichiarato Kenichi Nomoto, Ph.D., Presidente dell’Oncology Product Creation Unit di Eisai.
Eribulina è indicata in Europa per il trattamento di pazienti con carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico che abbiano mostrato progressione dopo almeno un regime chemioterapico per malattia in stato avanzato. La terapia precedente deve aver incluso un’antraciclina e un taxano, salvo il caso in cui le pazienti non siano state idonee a questi trattamenti.
Si ricorda infine che l’indicazione attualmente rimborsata dal SSN Italiano è la seguente: HALAVEN in monoterapia è indicato per il trattamento di pazienti con cancro della mammella localmente avanzato o metastatico, che hanno mostrato una progressione dopo almeno due regimi chemioterapici per malattia avanzata. La terapia precedente deve avere previsto l’impiego di un’antraciclina e di un taxano, a meno che i pazienti non siano idonei a ricevere questi trattamenti. Per ulteriori informazioni su Eisai Co., Ltd., visitare il sito web http://www.eisai.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pakistan: almeno 43 morti

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

KarachiIn seguito all’attentato compiuto a Karachi contro un autobus di fedeli ismailiti da parte di estremisti sunniti e nel quale sono state uccise almeno 43 persone e ferite gravemente altre 13, l’APM chiede maggiore e migliore tutela per gli appartenenti alle minoranze religiose in Pakistan. Far parte oggi di una qualsiasi minoranza religiosa in Pakistan, che si tratti di Hazara sciiti, Ismailiti, Ahmadiyyah, Sikh, Cristiani o Hindù è di per sé pericoloso.In Pakistan vivono circa 2 milioni di Ismailiti. Gli Ismailiti sono una minoranza sciita ma da molti Musulmani vengono considerati degli eretici. Si stima che i fedeli ismailiti al mondo siano circa 18 milioni, sono seguaci di Aga Khan, sono famosi per il loro impegno sociale e vivono in maggioranza in Medio oriente, negli stati del Golfo e nel subcontinente indiano. Per molti Ismailiti benestanti è obbligo morale versare un quinto delle proprie entrate in una cassa comune con la quale vengono poi finanziati progetti di sviluppo.In Pakistan gli Ismailiti sono spesso vittime di estremisti sunniti che rifiutano l’interpretazione liberale religiosa degli Ismailiti. Lo scorso 21 marzo 2015 diverse decine di fedeli ismailiti sono rimasti feriti in seguito ad un attentato con bombe davanti a una moschea di Karachi mentre il 13 agosto 2013 due fedeli ismailiti sono stati uccisi e altri 30 feriti quando delle granate a mano sono state lanciate su due luoghi di preghiera.I fedeli sciiti sono le vittime principali della violenza politico-religiosa in Pakistan. Tra luglio 2013 e giugno 2014 vi sono stati almeno 54 attacchi a Sciiti, 22 a Cristiani e 10 aggressioni contro fedeli ahmadiyya. Nello stesso periodo 222 Sciiti sono stati uccisi da atti di violenza a sfondo politico: di questi la maggioranza apparteneva al gruppo etnico degli Hazara.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »