Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Sviluppo e commercializzazione dei farmaci antibatterici in forte ascesa

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2015

psicofarmaciLa crescente minaccia rappresentata dai batteri gram-negativi multi-farmaco resistenti (MDR-GNB) fa sentire l’urgenza dello sviluppo di farmaci antibatterici in tutto il mondo. Le riforme normative di prossima attuazione per abbassare i costi della ricerca e sviluppo e fornire incentivi per l’identificazione di nuovi farmaci creerà interessanti opportunità per le case farmaceutiche. “Trentotto farmaci antibatterici attualmente in fase di sviluppo hanno il potenziale di affrontare molti, ma non tutti, i batteri resistenti, – afferma Aiswariya Chidambaram, analista di Frost & Sullivan. – Plazomicina e Eravacycline sono due composti emergenti che hanno un’attività ad ampio spettro contro la maggior parte dei batteri MDR-GNB.” La scoperta di nuovi farmaci antibatterici e l’identificazione di nuovi composti che possono agire con successo contro i batteri sono operazioni complesse dal punto di vista scientifico. Data l’alta probabilità di fallimento e gli elevati costi di ricerca e sviluppo (R&D), le grandi case farmaceutiche, che una volta erano leader in questo settore, stanno chiudendo le proprie strutture di ricerca per farmaci antibatterici. Agenzie come la Food and Drug Administration (FDA) e la Infectious Diseases Society of America stanno mettendo in pratica diverse iniziative per attirare di nuovo le imprese verso la ricerca e sviluppo di farmaci antibatterici. Il GAIN (Generating Antibiotic Incentives Now) Act di recente implementazione dovrebbe facilitare studi clinici più efficienti e ridurre le barriere per l’ingresso sul mercato. In Europa, l’IMI (Innovative Medicines Initiative) ha lanciato due progetti – COMBACTE (lotta alla resistenza batterica in Europa) e TRANSLOCATION (basi molecolari della permeabilità delle membrane cellulari batteriche) – che mostrano una partnership senza precedenti tra industria, aziende biotecnologiche e mondo accademico per combattere la resistenza agli antibiotici. “Inoltre, le collaborazioni sotto forma di partnership tra pubblico e privato che coinvolgono industria, mondo accademico, investitori e opinion leader chiave potranno affrontare efficacemente le molteplici esigenze cliniche e commerciali non soddisfatte nel mercato dei farmaci antibatterici, e accelerare così il cammino verso la commercializzazione,” conclude Chidambaram.
Lo studio “A Product and Pipeline Analysis of the Antibacterial Drugs Market” fa parte del programma Life Sciences Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: “A Competitive Analysis of the Global Breast Cancer Therapeutics Market”, “A Product and Pipeline Analysis of the Opioid Therapeutics and Drug Delivery Market”, “A Product and Pipeline Analysis of the Lung Cancer Therapeutics Market” e “Product and Pipeline Analysis of the Global Rheumatoid Arthritis Therapeutics Market”. Tutte le analisi comprese nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: