Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Ospedale amico dei bambini

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 giugno 2015

OMSL’Ospedale S. M. Annunziata di Ponte a Niccheri è stato confermato da OMS e UNICEF “Ospedale amico dei bambini”. La cerimonia per la consegna della pergamena con la riconferma si è svolta oggi alla presenza di Francesca Ciraolo, direttrice sanitaria dell’ospedale, Marco Pezzati, direttore del Dipartimento materno-infantile, Arianna Maggiali, direttrice dell’ostetricia aziendale, Maristella Mencucci, direttore dell’assistenza infermieristica Sud Est, Elena Nerozzi, responsabile assistenza infermieristica di Ponte a Niccheri, Giacomo Guerrera, presidente del Comitato italiano per l’UNICEF, Rosella Di Bella, Presidente del Comitato UNICEF di Firenze, e Elise Chapin, responsabile del programma Insieme per l’allattamento del Comitato italiano per l’UNICEF.
A descrivere il percorso di formazione e crescita dell’ospedale fiorentino sono intervenuti durante la cerimonia Alfio Frizzi, direttore di ostetricia–ginecologia, Isabella Mugelli, ostetrica coordinatrice, Gherardo Rapisardi, direttore pediatria e neonatologia e Martina Mastropietro, infermiera coordinatrice.
L’iniziativa internazionale “Baby Friendly Hospital – Ospedale Amico dei Bambini” è stata lanciata nel 1991 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dal Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF) per assicurare che tutti gli ospedali accolgano nel miglior modo possibile i bambini neonati e che divengano centri di sostegno per l’allattamento materno. Un Ospedale Amico compie una trasformazione dell’assistenza a mamme e bambini nel proprio punto nascita, applicando i “Dieci passi per la promozione, la protezione ed il sostegno dell’allattamento materno”. Questo significa migliorare le pratiche assistenziali rendendo protagonisti i genitori e sostenendoli nelle scelte per l’alimentazione e le cure dei propri bambini.
È infatti dal marzo 2008 che l’OSMA ha ricevuto il titolo di Baby Friendly Hospital, uno dei 7 ospedali BFH in Toscana, regione all’avanguardia in Italia in questo campo. L’Azienda sanitaria di Firenze ne ha 2 riconosciuti: l’ospedale dell’Annunziata e quello del Mugello, mentre il S. Giovanni di Dio ha superato la prima delle 3 fasi previste del percorso.
Dal lancio dell’iniziativa ad oggi, l’UNICEF stima che gli ospedali riconosciuti nel mondo siano più di ventitremila sparsi in oltre 150 paesi. In Italia sono attualmente riconosciuti 22 ospedali che, con le 5 Comunità Amiche dei Bambini e al Corso di Laurea Amico dell’Allattamento, formano il programma UNICEF: Insieme per l’Allattamento.
Promuovere, proteggere e sostenere l’allattamento materno è un obiettivo di salute che deve impegnare le strutture e gli operatori sanitari, ma sempre di più coinvolgere l’intero tessuto sociale, famiglie, gruppi di volontariato, il mondo dell’istruzione e dell’informazione, i soggetti politici e l’intera comunità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: