Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 28 luglio 2015

GOLF: Si è concluso al Royal Prak I Roveri il Campionato Regionale Piemontese Individuale

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

golfgolf1golf2Il 25 e il 26 Luglio presso il Royal Park I Roveri per il secondo anno consecutivo si è disputato il Campionato Regionale Piemontese Individuale, durante il quale i migliori giocatori dei circoli piemontesi si sono ritrovati al Golf Club di Fiano. Nella categoria maschile conquista il primo posto Alessandro Bianco (La Margherita) con 144 colpi, davanti ad Alessandro Aloi (Royal Park I Roveri) con 146 colpi. Nella categoria femminile ottimo il piazzamento di Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri) che con 150 colpi si è classificata al secondo posto, subito dopo la vincitrice Federica Torre (La Margara, 149 colpi).
Per i colori del Golf Club torinese sono scesi sul green, insieme a Aloi e Lanzi, anche Edoardo Vizzotto (6°), Michele Ruotolo (12°), Loris Bevolo (16°), Benedetta Raccagni (5°) e Antonia Frisia (7°). Il comitato Regionale per l’occasione ha deciso di istituire un premio speciale in memoria del giovane talento golfistico Teodoro Soldati, venuto a mancare pochi giorni fa.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberto Cerqui si conferma sul podio anche a Spa

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

Alberto CerquiIl round di Spa ha regalato ad Alberto Cerqui, impegnato al volante della Lamborghini Huracan numero 6 del team Imperiale Racing, il secondo podio in una stagione che lo vede in decisa crescita.Dopo un buon quarto tempo in qualifica, tradotto nel sesto posto in griglia a causa di una penalizzazione, Cerqui è stato autore di una fenomenale partenza in gara uno che gli ha permesso di superare tre avversari alla prima curva e di conquistare la terza posizione. Per tutto il primo stint il pilota bresciano ha poi mantenuto il passo dei primi per poi cedere il volante al compagno di equipaggio Giacomo Barri con un buon margine sugli inseguitori. Nel secondo stint Barri ha amministrato il vantaggio su Shinya Michimi, che si è però gradualmente assottigliato fino a permettere al giapponese di compiere all’ultima curva il sorpasso. La penalizzazione inflitta a Patrick Kujala per aver superato inAlberto Cerqui1 regime di safety car ha però immediatamente riconsegnato a Cerqui e Barri il terzo posto, che hanno così centrato il secondo podio stagionale dopo quello di un mese fa al Paul Ricard.In gara due la pioggia è stata la vera protagonista. Sotto il diluvio Barri ha guidato gran parte del primo stint accodato alla safety car, mentre nel secondo Cerqui ha fatto del proprio meglio per il ridurre il distacco che lo separava dai primi, chiudendo sesto.
Alberto Cerqui: “E’ stato un weekend decisamente positivo, sia per i punti sia per la nostra Lamborghini Huracan, che gara dopo gara sta diventando sempre più competitiva. Un nuovo podio era quello che ci voleva per infondere ulteriore fiducia nella squadra prima della pausa estiva. Ci sono tutte le premesse per affrontare la parte finale della stagione da protagonisti”. Il Lamborghini Blancpain Super Trofeo tornerà in pista il 20 Settembre al Nurburgring.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New global and regional population estimates and projections presented by the United Nations

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

Onu palaceNew York Wednesday, 29 July 2015, 11:00 a.m. EDT S-237, UN Headquarters. Press briefing by Mr. John Wilmoth, Director, Population Division, United Nations Department of Economic and Social Affairs (UN DESA), Mr. François Pelletier, Chief, Population Estimates and Projections Section, Population Division, UN DESA and Moderator: Ms. Francyne Harrigan, Chief, Development Section, UN Department of Public Information presenting the latest population estimates and projections: “World Population Prospects: The 2015 Revision”. The report published by the UN Population Division of the Department of Economic and Social Affairs provides a comprehensive review of worldwide demographic trends and future prospects. This information is essential to understand the progress achieved by the Millennium Development Goals (MDGs) and to guide policies aimed at achieving the new sustainable development agenda. Data presented incudes new estimates and projections for the world’s population from 1950 to the end of the century, along with new figures for country populations, and new estimates and projections for fertility, life expectancy, and net migration at global, regional and country levels.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Ennio Morricone

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

morriconeMontegrotto terme Sabato 1 agosto alle ore 21.15 Villa Draghi sarà la prestigiosa cornice per il concerto che l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta ha ideato quale OMAGGIO A ENNIO MORRICONE. In palcoscenico una grande orchestra di cinquanta elementi, diretta dal M° Diego Basso che ha curato la trascrizione di tutti i brani in programma, proporrà una rassegna dalle più celebri colonne sonore, selezionata tra le oltre 400 musiche da film che il maestro italiano ha composto.
Dalla lunga e incomparabile collaborazione con Sergio Leone fino alla produzione cinematografica più recente, le musiche raffinate e semplici insieme di Ennio Morricone sono un autentico vocabolario di suggestioni che è sempre suggestivo sfogliare con i tempi diversi delle sue composizioni, a volte liriche e a volte brillanti… Ma sempre emozionanti. Durante l’esecuzione dei brani verranno proiettate le immagini più significative dei film corrispettivi di cui sono colonna sonora, creando un commento musicale alle suggestioni profuse in sala attraverso uno schermo gigante. Il programma comprende brani da: Nuovo Cinema paradiso, Malena, The mission, Canone inverso, C’era una volta in America, La leggenda del pianista sull’oceano, C’era una volta il West, Giù la testa, Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più. Biglietto di € 10,00 (foto: morricone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ di scena Katiuscia Bonato

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

Foto Luca d'Agostino/Phocus Agency

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency

Porto Viro Venerdì 31 luglio alle ore 21.20 ai Giardini Ex Macello è di scena KATIUSCIA BONATO in qualità di autrice e interprete di L’HO USCITO IO!, spettacolo in cui si parla di una donna. Di una giovane donna, una di quelle che potresti incontrare ogni giorno al supermercato, in coda alle poste, a passeggio nel parco….ma una cosa la rende inesorabilmente diversa da tutto ciò che è stata fino a quel momento: ha dato alla luce un bambino e con lui sono uscite un bel po’ di altre cose…! Un personaggio un po’ maldestro racconterà senza prendersi troppo sul serio, ciò che di troppo serio deve già affrontare tutti i giorni , nel tentativo disperato di reagire e tornare a vivere. E ridere. Ridere degli altri e della vita, ma soprattutto di sé. È incredibile come sia cambiato il ruolo della donna nella società degli ultimi 60’ anni, ma oltre che una parità formale, ne ha ottenuta una anche reale? È sola, lasciata a sé stessa e a quelle paure

Foto Luca d'Agostino/Phocus Agency

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency

inconfessabili che una madre , in quanto tale, non può permettersi nemmeno di provare. Tre domande: chi dà valore e dignità alla donna che partorisce una nuova vita? Chi l’accompagna durante questa straordinaria esperienza? Ma soprattutto, chi accompagna la donna “ dopo”? Chi l’aiuta ad affrontare la sua nuova vita in cui viene scaraventata con una velocità che va da 0 a 100 in 1 nano-secondo? Una volta non era così. Una volta c’erano donne che partorivano da sole nei campi durante la raccolta delle patate. Ma c’erano altre donne , sicuramente più fortunate, che “ dopo” venivano curate ed accudite da altre donne per 40 giorni. Mia mamma mi ha detto che sua mamma la chiamava “ quarantena”. Sì, proprio quarantena come si usa dire per una malattia. Perché loro lo sapevano cosa accade ad una donna “dopo”, lo sapevano, forse meglio di noi, che in un mondo medicalizzato, civilizzato e sterilizzato, veniamo lasciate da sole ad affrontare qualcosa che è sì meraviglioso, ma per molte altre, qualcosa di troppo grande da affrontare da sole. Biglietti: intero € 16 – ridotto € 14 (foto katiuscia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I lasciti del Futurismo”

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

università cagliariCagliari Venerdì 31 luglio, alle 18.00, presso la sede dell’associazione Caravella in via San Gregorio Magno n. 7 a Cagliari, si terrà la conferenza dal titolo “I lasciti del Futurismo”, a seguire, a partire dalle 19.00, verrà presentato il sito internet dedicato all’arte contemporanea “Artecracy”.Durante il convegno, realizzato dall’associazione studentesca Caravella Youth in Action con la collaborazione dell’associazione culturale Caravella e con il contributo dell’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario di Cagliari (E.r.s.u.) e dell’Università degli Studi di Cagliari, si ripercorreranno le dinamiche che portarono alla nascita dell’avanguardia italiana, sottolineando quelli che furono i frutti, le geniali scoperte, ma soprattutto i lasciti ideali ed artistici, concreti ed immateriali.
Il 20 febbraio del 1909 nacque il Futurismo grazie al genio di Filippo Tommaso Marinetti. La dichiarazione d’intenti dell’intellettuale italiano è rilevabile negli undici punti del Manifesto del Futurismo, pubblicato sulle prime pagine del parigino “Le Figaro”: da questi si evince essere insita nel movimento una forte componente antiborghese ed il tentativo, da loro auspicato, di sprovincializzare la cultura italiana e liberarla da un passato considerato scomodo, antiquato, che impediva la modernizzazione culturale del Paese. In questa denuncia, attraverso un linguaggio volutamente provocatorio e dai toni accesi, veniva dichiarato senza indugi di voler «cantare l’amor del pericolo, l’abitudine all’energia e alla temerità» e ancora: «Il coraggio, l’audacia, la ribellione, saranno elementi essenziali della nostra poesia. La letteratura esaltò fino ad oggi l’immobilità pensosa, l’estasi ed il sonno. Noi vogliamo esaltare il movimento aggressivo, l’insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo ed il pugno».Il relatore, Stefano Cariello, giornalista pubblicista e laureato in Beni culturali (curriculum storico-artistico) con tesi sul Futurismo, durante il convegno disquisirà intorno alla lungimiranza di Filippo Tommaso Marinetti, ai prodotti, materiali ed immateriali, che il movimento futurista ha lasciato alla società, all’arte, alla politica.
In seguito, a partire dalle ore 19.00, verrà presentato il nuovo giornale universitario on-line dedicato all’arte contemporanea: “Artecracy”, realizzato con il contributo dell’E.r.s.u. e dell’Università degli Studi di Cagliari. Verranno quindi spiegate le tematiche e la linea editoriale direttamente dal direttore responsabile mentre il web master descriverà la funzionalità del sito internet.«Che si voglia interpretare il titolo del giornale come la volontà di elevarsi a “governo dell’Arte” – spiega Stefano Cariello, direttore responsabile – o al “potere all’Arte”, finanche all'”Arte al potere” a noi, sinceramente, poco importa. Risulta essenziale, invece, dare voce ed anima ad una delle più nobili qualità dello spirito umano in questo “mondo che danza sui piedi del caso”, direbbe Nietzsche. Per farlo ci si avvarrà del presente giornale on-line, un portale “per tutti e per nessuno”».«Dando voce critica ai giovani europei del XXI secolo, spiriti liberi e mai satolli, il giornale – prosegue Cariello – sarà il megafono della nuova energia vitale artistica del Vecchio Continente e non solo. La forza del progetto sarà, infatti, la presenza di collaborazioni internazionali all’interno del portale, fucina inesauribile di articoli e di scambi proficui di idee e culture. Saranno presenti articoli scritti in diverse lingue e il titolo stesso del nostro giornale è volutamente un neologismo inglese che possa veicolare subito il messaggio: l’annuncio della nascita di un nuovo laboratorio di idee intorno all’arte e al suo significato intrinseco».

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio cinematografico Palena

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

Palena1Palena (Chieti) Il Premio Cinematografico Palena celebrerà la sua ottava edizione che si svolgerà dal 7 al 14 Agosto 2015 a Palena (Ch) località turistica molto conosciuta in Italia ed all’Estero (bandiera arancione Touring Club Italiano) ubicata nel cuore del Parco Nazionale della Maiella. Si tratta di un premio per cortometraggi e videoclip che fino ad oggi ha registrato la partecipazione di oltre 2400 opere di registi provenienti da 115 nazioni e da tutti e cinque i continenti . Ciò costituisce la conferma che ormai l’evento si è affermato e consolidato a livello nazionale ed internazionale. Nel 2014 ha avuto numerosi media partners.
Il premio è dedicato a due illustri figli di Palena e dell’Abruzzo: ETTORE MARIA MARGADONNA E PERRY COMO ed ha l’ambizione di onorare la loro grandezza nei settori del cinema, dello spettacolo e della musica leggera.
Perry Como (i suoi genitori erano di Palena ed emigrarono negli Stati Uniti): una pietra miliare nella storia della musica mondiale.
Ettore Maria Margadonna è nato a Palena da una antica famiglia possidente palenese: soggettista e sceneggiatore dipalena numerosi film, è stato uno dei primi ad intuire ed a trattare in numerosi articoli e libri la potenza e la grandezza del cinema come espressione di arte, individuandone, anche da grande economista qual era, anche la relativa validità economica e la sua potenza quale metodo di comunicazione e di aggregazione sociale.La manifestazione non è limitata a argomenti convenzionali, ma a tematiche libere ed è aperta a tutti, per incentivare, promuovere, sostenere e valorizzare il cortometraggio non solo come espressione di arte cinematografica, ma anche come elemento propositivo per la soluzione dei problemi che attanagliano la società moderna in ogni settore, senza limiti o indicazioni di aspetti e/o argomenti predeterminati. Valorizzare il cortometraggio quale prima espressione artistica e culturale, affermazione dei valori della vita, della pace, della conservazione dell’ambiente, della potenza della natura e dell’uomo. Le precedenti edizioni hanno visto non solo la partecipazione e premiazione dei più grandi artisti del settore, ma anche di giovani che si affacciano per la prima volta in questa nuova esperienza. Molti lavori premiati in passato hanno avuto riconoscimenti anche in altri festival (Cannes, Premio Cinematografico Donatello ecc.) Il 2014 ha registrato anche la presenza dell’attore hollywoodiano Randall Paul, che, oltre ad avere parole di notevole apprezzamento per l’organizzazione e la validità del Progetto, ne ha incoraggiato il suo proseguimento con numerosi utili consigli: è assicurata la sua presenza anche per questo anno.
Per il 2015 è prevista anche la presenza di registi, operatori del settore di fama mondiale, professori, CNEL, professori universitari e numerosi altri operatori socio-economici.. L’incantevole cornice del Complesso Teatrale “Ettore Maria Margadonna” e il Castello Ducale “Sordello di Goito” (secolo XI), ospiteranno anche mostre, presentazione di libri e convegni sul mondo del cinema. Il Premio favorisce l’interscambio culturale fra i giovani, con eventuale riscontri anche nell’incremento occupazionale, attraverso la creazione di nuovi obiettivi di impresa locale nel settore cinematografico;La manifestazione costituisce una valida forza economico-turistica che può procurare lavoro anche nel nostro entroterra, attraverso l’incremento delle potenzialità turistiche ed artigianali.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Yemen 365 bambini uccisi e 484 feriti a causa del conflitto

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

YemenIl Direttore Regionale dell’UNICEF Peter Salama ha appena concluso una missione sul campo di tre giorni in Yemen, durante la quale ha visto con i propri occhi l’impatto che il brutale conflitto nel paese ha sulle vite dei bambini. Secondo i nuovi dati dell’UNICEF, con l’intensificarsi del conflitto a fine marzo, 365 bambini sono stati uccisi e altri 484 sono stati feriti. Oltre alle conseguenze del conflitto, milioni di bambini devono affrontare anche un aumento del rischio di contrarre malattie infettive prevenibili, curabili e potenzialmente mortali, come il morbillo, la malaria, la diarrea e la polmonite. Inoltre, più di 1 milione di bambini sono a rischio di malnutrizione acuta. Salama ha parlato prima della fine di una tregua di cinque giorni fissata dalla coalizione per consentire la distribuzione di aiuti umanitari nel paese.“Questi dati mostrano quanto i bambini dello Yemen continuino ad essere vittime innocenti di spaventose violenze. E’ completamente inaccettabile. Dato che la fine del conflitto non sembra essere vicina, la sicurezza e il benessere dei bambini dovrebbero venire prima e andare al di là di qualsiasi riflessione militare e politica” – ha dichiarato Salama. “Tragico, come solo le morti e il ferimento dei bambini possono essere, l’impatto indiretto delle violenze potrebbe causare nel lungo periodo un numero ancora più alto di morti di bambini e potrebbe avere conseguenze su un’ intera generazione. Il conflitto ha aggravato anche la condizione di miseria in cui i bambini vivono nelle regioni più povere del paese”, ha aggiunto. L’UNICEF chiede a tutte le parti in conflitto di:
– Rispettare le leggi umanitarie internazionali;
– Non utilizzare come obiettivi la popolazione e le infrastrutture civili comprese le scuole, le strutture sanitarie e idriche;
– Garantire alle agenzie umanitarie un accesso sicuro e adeguato per raggiungere tutti i bambini nel paese, ovunque essi si trovino;
Inoltre, l’UNICEF chiede a tutti i partner di lavorare insieme per trovare il modo di ampliare i programmi per la sopravvivenza e altri settori, per le donne e i bambini dello Yemen; e ai donatori internazionali di dare rapidamente il proprio supporto per i programmi umanitari in Yemen, in un momento così difficile.
L’UNICEF sta ampliando i suoi programmi per: la sopravvivenza dei bambini e delle madri, la nutrizione, l’acqua e i servizi igienico sanitari, l’istruzione e la protezione. L’UNICEF ha in Yemen uno staff di oltre 130 persone, che sono rimaste per tutta la durata del conflitto, e porta avanti le sue operazioni in ogni area del paese.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Padre Dall’Oglio a due anni dal sequestro

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

padre dall'oglio“Le parole che il Papa ha voluto dedicare a padre Dall’Oglio, sequestrato da due anni in Siria, rappresentano una speranza per chi non ha rinunciato a rivederlo e a riascoltare le sue parole di pace. Il giorno 29 luglio saranno trascorsi due anni dal suo sequestro e sarebbe doveroso ricordarlo attraverso le sue parole, le testimonianze di chi lo ha incontrato, le attese dei familiari che hanno anche preparato un appello affinché la sua storia non sia dimenticata”. Lo scrivono in una nota Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti, direttore e portavoce di Articolo21. “Articolo 21, che aderisce all’Associazione ‘Giornalisti Amici di Padre Paolo’, si augura che non solo i media, ma anche tutti i luoghi delle istituzioni e i loro siti vogliano ricordarlo pubblicando ed esponendo l’immagine di padre Paolo Dall’Oglio, senza dimenticare quanti sono sequestrati con lui e vivono il quotidiano dramma della Siria. Un grazie infine a quanti, al ministero degli Esteri e nei corpi specializzati, continuano ad operare, in silenzio e con rigore, per cercare di riportare a casa padre Dall’Oglio”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ll petrolio alimenta il debito greco

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

greenpeace1È il messaggio che si poteva leggere oggi su un gigantesco striscione di 600 metri quadrati che Greenpeace ha aperto davanti a una centrale a olio combustibile in costruzione sull’isola di Rodi. Con quest’azione non violenta, gli attivisti di Greenpeace, provenienti da Grecia, Spagna e Italia, hanno voluto puntare i riflettori su una delle cause meno dibattute della crisi greca: l’elevatissima dipendenza del Paese dalle importazioni di combustibili fossili.«Il mondo intero guarda alla crisi greca e Greenpeace si unisce a tutti coloro che cercano soluzioni alternative. Ad esempio puntando sulle rinnovabili anziché spendere altro denaro per tecnologie a petrolio costose e inquinanti. In Grecia come in Italia, il sole è il miglior asset economico, non solo per l’industria del turismo, ma anche come fonte di energia libera e illimitata, in grado di contrastare la recessione e incentivare uno sviluppo sostenibile», afferma Luca Iacoboni, responsabile campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia. In concomitanza con l’azione, Greenpeace Grecia ha lanciato anche una campagna di crowfunding internazionale a supporto della più grande opportunità energetica che la Grecia possiede: il sole. I soldi raccolti saranno usati per installare pannelli solari destinati alle comunità dell’isola che oggi affrontano seri problemi energetici. E pensare che ogni anno, solo per

DCIM102GOPRO

DCIM102GOPRO

alimentare con il petrolio le sue isole, la Grecia spende 800 milioni di euro in sussidi: una cifra equivalente al taglio delle pensioni proposto per ridurre il debito nazionale. Ma in Italia la situazione delle isole minori è altrettanto paradossale, come denuncia il report “100% rinnovabili: un nuovo futuro per le piccole isole” appena pubblicato da Greenpeace. La produzione energetica su venti delle nostre isole minori – veri e propri paradisi turistici come il Giglio, Favignana o le Tremiti – si basa infatti quasi interamente sul petrolio, e costa in bolletta agli italiani oltre 60 milioni di euro l’anno. Una cifra che potrebbe essere investita per promuovere una rapida transizione energetica verso un futuro 100 per cento rinnovabile. Non un’utopia, ma un obiettivo che molte isole nel mondo si sono già poste, e che qualcuna ha già raggiunto. Gli scenari illustrati nel report di Greenpeace mostrano che questo obiettivo potrebbe essere realizzato anche in Italia.«Solarizzare la Grecia o l’Italia sarebbe una mossa vincente su tutti i fronti: non solo permetterebbe di risparmiare i miliardi legati all’importazione di combustibili fossili dall’estero, ma favorirebbe uno sviluppo sostenibile, incentivando settori fondamentali come il turismo, oggi messi a rischio da trivelle e vecchie centrali a fonti fossili», conclude Iacoboni. Nel frattempo oltre 25 mila persone hanno già aderito alla campagna di Greenpeace “Solarnia, solar paradise” per chiedere un Mediterraneo 100% rinnovabile. (foto greenpeace)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tagliare per abbassare le tasse

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

sanità-digitale“Ancora una volta, a pagare è la sanità con tagli ad un settore che vede operatori impegnati in turni massacranti e un turn over bloccato da anni”. Lo afferma la Deputata Monica Gregori. “Ci sono tagli e tagli, alcuni potrebbero avere anche un senso, se i risparmi venissero reinvestiti in altri settori della sanità – aggiunge Gregori – invece corriamo il rischio, ancora una volta, che venga leso il diritto costituzionalmente garantito all’assistenza sanitaria. Sulle spalle dei cittadini si scaricano le conseguenze di una diminuzione delle risorse per ASL e ospedali”. “Tagliare la sanità per abbassare le tasse – conclude – non è logico, se questo vuol dire tagliare servizi essenziali ai cittadini e costringerli a rivolgersi al settore privato. La politica dei tagli lineari non ha mai pagato, servono interventi specifici e settoriali”. (n.r. ovvero il gioco delle tre carte: vince il banco e i giocatori (alias italiani) restano “cornuti e mazziati”)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa della Frutta a Expo Milano 2015

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

festa fruttaIn occasione della Festa della Frutta a Expo Milano 2015, programmata per martedì 28 luglio, Rigoletto Gelato e Cioccolato, la gelateria artigianale di Padiglione Italia organizza un’iniziativa in sintonia con la propria filosofia di “gelateria di quartiere”. Rigoletto Gelato e Cioccolato ha infatti invitato un classico negozio di frutta di vicinato a trasferirsi all’interno di Expo, per mostrare ai visitatori un punto di vista meno noto della vita dei milanesi e del loro rapporto con il cibo. Il negozio ospite è “Il Frutteto da Giovanni” del sig. Giovanni Gernone, una vera e propria istituzione all’interno del Mercato Comunale di Piazza Wagner che dal 1958 seleziona quotidianamente la frutta per i propri clienti, oggi coadiuvato dalle tre figlie che continuano la tradizione di famiglia.“Far parte della vita del quartiere è una caratteristica distintiva delle nostre quattro gelaterie artigianali a Milano – spiega Antonio Morgese, amministratore delegato di Rigoletto Gelato e Cioccolato – e il Mercato Comunale di Piazza Wagner, a pochi passi dalla sede della prima e storica gelateria Rigoletto di Via San Siro, rappresenta perfettamente la nostra filosofia di rapporto con il territorio. Per me è stato molto naturale pensare al sig. Giovanni e invitarlo all’interno di Expo per rappresentare quella categoria di operatori che, come noi, lavorano quotidianamente per offrire ai propri clienti un cibo gustoso e di qualità.” La frutta di stagione utilizzata per l’allestimento del banco presso il chiosco di Rigoletto Gelato e Cioccolato sarà distribuita gratuitamente ai visitatori a partire dalle ore 21:00. (foto festa della frutta)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Capitale. Atac: metterla sul mercato

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

atac trasporti romaAll’Atac (l’azienda dei trasporti pubblici romana) non servono pannicelli caldi ne’ l’aspirina per curare un male incurabile. Non e’ servito cambiare i dirigenti e non serve favorire l’ingresso di soci di minoranza (chi si prenderebbe quote di una societa’ praticamente in fallimento?) ma e’ necessario fare la cosa piu’ semplice che abbiamo suggerito agli ultimi quattro sindaci che si sono avvicendati nel corso degli ultimi 20 anni: mettere l’Atac sul mercato. Fare un bando europeo. Solo in questo modo l’azienda potra’ offrire i servizi richiesti dagli utenti. Il resto e’ fuffa e questo sindaco continua a fare quello che hanno fatto i suoi predecessori: mettere le pezze ad un vestito ridotto ad un brandello. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: Pesanti tagli in arrivo

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

medicina socialeRoberto Alesse, presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, dichiara in un’intervista sulla Stampa che i servizi pubblici sono al collasso. Ci sarebbe piaciuto che tale affermazione fosse nata dalla constatazione obiettiva dei danni prodotti negli anni dai tagli che hanno colpito il settore, dalla corruzione e dal malaffare imperanti, dal blocco del turn-over, dalle privatizzazioni e dalle esternalizzazioni che hanno lucrato sulla cosa pubblica. Niente di tutto questo. Per Alesse i responsabili sono come sempre i lavoratori che scioperano troppo e per questo chiede più poteri per poter precettare i lavoratori in modo diretto. L’ennesimo attacco al diritto di sciopero che prende a pretesto la capacità dei lavoratori e delle lavoratrici, da anni senza contratto, di alzare la testa denunciando le condizioni di lavoro cui sono costretti e denunciando alla collettività proprio quel collasso che il Garante, strumentalmente, richiama per colpire i lavoratori.Tutto questo, e forse non a caso, mentre il governo si appresta a sferrare l’attacco finale alla sanità pubblica attraverso l’emendamento al Decreto Legge sugli Enti Locali, in discussione al Senato: taglio netto delle prestazioni specialistiche ambulatoriali pari a 27 milioni di prestazioni in meno, aumento dei ticket sanitari per far fronte al taglio del trasferimento del Fondo sanitario, obbligo di riduzione delle giornate di ricovero, ulteriore riduzione del livello di finanziamento del SSN per un importo pari a 2 miliardi e 352 milioni di Euro.Ci dispiace per il Garante ma il collasso dei servizi pubblici si combatte anche con gli scioperi e con le lotte, oltre che con gli investimenti: per questo motivo USB non fermerà la sua protesta e continuerà a battersi in tutti i modi per riaffermare il diritto ad una democrazia non più sfregiata dalla violazione dei diritti di lavoratori e cittadini. A partire dalla Sanità.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Disastro Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

area archelogica romana“Le ultime vicende, legate ai tormenti della mobilità pubblica, sono soltanto la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Da anni Roma è una città in bilico, polveriera pronta a esplodere senza un’autorevole guida che sappia rimetterla in carreggiata”. Lo dichiara il segretario regionale del Lazio di Idv Salvatore Doddi che insiste: “Le inevitabili scuse e i tardivi provvedimenti del sindaco Marino sono soltanto pannicelli caldi. Non può esistere la cosiddetta ‘fase due’ se non si ha una strategia politica, se manca la programmazione da parte di una classe dirigente, sindaco in testa, non all’altezza del compito assunto il giorno in cui i cittadini gli hanno dato fiducia. Facciamo solo un breve elenco dei problemi: periferie da riqualificare, mafia capitale e la gestione dei servizi sociali, 4 miliardi di debiti delle società partecipate, metro che corrono con le porte aperte, bus senza aria condizionata che non arrivano mai, alberi che cadono, feritoie per strada sempre ostruite con allagamento delle strade, buche e disagi di una “Roma Capitale ” che merita tanto di più”, va avanti Doddi. “E ancora, un bilancio da ripianare, l’integrazione dei Rom da perseguire con la bonifica dei campi. Potremmo continuare all’infinito. Che cosa ha prodotto a tutt’oggi l’amministrazione? Una insensata gestione per la chiusura dei Fori mentre si pensa di salvare Atac attraverso un privato che dovrebbe investire ma non gestire e risanare. Pura follia – aggiunge Doddi – o si governa la città o ci si metta da parte, dice giustamente Renzi e noi condividiamo. Pensiamo all’imminente Giubileo, all’immigrazione: ci candidiamo per le Olimpiadi e non siamo in grado di gestire i servizi di base: trasporto, pulizia, decoro, cultura, ambiente. Un cambiamento immediato è necessario!”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spreco medicina difensiva

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

istituto superiore sanitàRoma. “Non vorremmo che la lotta agli sprechi in sanità – che indubbiamente ancora resistono – e la nuova spending, in via di definizione, finiscano per stravolgere il volto universalistico del sistema sanitario nazionale. In attesa della prossima legge di stabilità, è legittimo il dubbio che il nuovo commissario Gutgeld riesca a definire una volta per tutte quegli strumenti necessari a recidere alla radice inefficienze e sprechi, senza celebrare nello stesso tempo il requiem del SSN come l’abbiamo finora conosciuto”. Ad affermarlo è Raffaele Calabrò, Capogruppo Area Popolare (Ncd-udc) in Commissione Affari Sociali alla Camera.
“D’altronde, va riconosciuto alle Regioni di aver dato negli ultimi anni prova di grandi capacità di risparmio e di essersi ritrovate dinanzi ad un Patto per la Salute, rivisto al ribasso per reperire risorse – prosegue Calabrò. In realtà, senza investimenti o reinvestimenti il sistema è destinato al collasso e non vi sarà efficientamento che tenga”.“Quanto alla medicina difensiva che tanto grava sulle casse dello Sato, si potrebbe intanto cominciare con approvare con urgenza la legge sul rischio clinico: una richiesta da troppo tempo inevasa e che deve trovare in fretta una soluzione in Commissione Affari Sociali”, conclude.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aubay presenta la suite Leibniz, piattaforma di Digital Wealth Management

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

banca popolare milanoLa suite è dedicata alle Banche e agli istituti finanziari che desiderano offrire un servizio altamente qualificato e personalizzabile, che permetta al Cliente di gestire il proprio patrimonio sia in modo autonomo che assistito, ed alla Rete di Private Banker e Promotori Finanziari di operare in massima libertà, in autonomia e soprattutto in mobilità, nel rispetto della normativa vigente. Le funzionalità disponibili sono relative sia al reporting della gestione in essere che alla promozione dei prodotti alla clientela. La componente di “Know Your Customer”, presente all’interno dell’applicazione e disponibile sia per la Banca che per i professionisti del risparmio gestito, è in grado di analizzare i comportamenti del cliente, integrando le attività inerenti al contesto bancario/assicurativo con quelle che provengono dal mondo dei Social, in modo da fornire una analisi predittiva dei comportamenti ed una proposizione di prodotti e servizi maggiormente in linea con le esigenze e le aspettative del cliente. Leibniz consente di effettuare simulazioni che vengono memorizzate, e possono essere modificate e aggiornate in un secondo tempo, per essere attualizzabili al momento opportuno. Oltre alla gestione dei propri asset, che si tratti di patrimonio mobiliare o fondi o opere d’arte o metalli preziosi, con un’interfaccia il cui utilizzo è intuitivo e sicuro, i professionisti del risparmio gestito, così come i clienti stessi, hanno la possibilità di simulare diversificazioni degli investimenti a garanzia delle aspettative sull’investimento e di consultare i dati dell’analisi finanziaria associata alle linee di prodotto suggerite, individuando quelle più in linea con le proprie attese. Infine, i vantaggi offerti dalla suite Leibniz per il back office della Banca consistono nell’esecuzione delle operazioni di simulazione, nell’attuazione dei re-asset dei portafogli, nella reportistica avanzata con un’interfaccia utente studiata per ottenere la massima efficienza.“Leibniz è la risposta alla diversificazione delle strategie di business che le Banche stanno attuando per rilanciare il settore degli investimenti finanziari” ha dichiarato Paolo Riccardi, Presidente di Aubay Italia. “La nostra soluzione permetterà agli istituti finanziari di aumentare i ricavi attraendo una nuova crescente tipologia di clientela, ormai abituata ad utilizzare strumenti “digitali” in maniera autonoma e, al contempo, di sollecitare e fidelizzare il parco Clienti esistente. Inoltre, fornirà a Private Banker e Promotori finanziari uno strumento di lavoro che li supporti nell’intero processo di gestione e acquisizione del Cliente”.Leibniz è una piattaforma di Consulenza e Gestione costituita da 5 moduli: Patrimonio Mobiliare e Fondi, Immobiliare, Arte, Metalli Preziosi e Private Insurance. I moduli della suite sono integrati tra di loro con l’obiettivo di fornire una visione unificata del patrimonio gestito dal Cliente e una conoscenza completa delle sue abitudini in grado di supportare l’analisi predittiva dei comportamenti e delle esigenze.Aubay è una società di Consulenza e di System Integration quotata al mercato NYSE Euronext di Parigi, attore globale del mercato IT europeo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non è una fuga in avanti

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

att5fb12Una volta si diceva “L’unione fa la forza”, ma oggi non si parla di unione ma di frammentazioni ambiziose, che non tengono in alcun conto le sorti e gli interessi della nazione. Si potrebbe affermare, modificando i termini, che “La forza fa l’unione”, anche se dovesse trattarsi solo di una forza legata alle idee. Oggi non c’è nè forza nè unione, ma frammentazioni che svelano facili ambizioni, mediocri atteggiamenti, che finiscono con l’agevolare non i migliori ma quanti si ritrovano ad agire scavalcando ogni scrupolo. In questi 70 anni di democrazia mai come oggi si sente l’esigenza di una forte componente sociale in grado di neutralizzare l’arroganza di quella classe, numericamente sparuta, che possiede il 50% della ricchezza nazionale pur rappresentando solo il 10% della popolazione. Il 90% della popolazione, composta dalle classi intermedie (sulla strada dell’impoverimento) e a basso reddito, si sente abbandonata, non rappresentata per eccesso di sigle, movimenti, partitini, che creano confusione senza proporre serie e concrete alternative. Proprio nel momento in cui si dovrebbe poter fare affidamento ad una sinistra di governo, liberal-democratica e sociale, il campo operativo viene lasciato in mano alla minoranza della nazione che impone le leggi di mercato, dello sfruttamento, dell’arricchimento individuale che è stato agevolato da continue sanatorie, da ripetitivi condoni e da truffaldini scudi fiscali. Si trattasse di una “fuga in avanti” rimarrebbe lo spazio per la speranza, ma si tratta, invece di una “regressione” verso un radicalismo della sinistra che chiede “tutto e subito”, levando al vento troppe voci che finiscono con l’ottenere “nulla e per sempre”. Abbiamo un governo che, ormai, agisce senza alcun pudore, sbandierando riforme concordate con il peggior nemico delle libertà sociali e democratiche, portatore e sostenitore di un liberismo tutto indirizzato a favorire la striminzita e minoritaria classe opulenta, sostenendo che un ulteriore arricchimento della classe opulenta, dovrebbe generare una cascata di benessere per tutti, mentre promuove corruzione, evasione fiscale, esportazione di denaro all’estero, falsi in bilancio, con una penetrazione ormai patologica delle varie mafie dentro le Istituzioni.
Mentre la sinistra si frantuma soddisfacendo individuali ambizioni, le volpi entrano nel pollaio e fanno strage delle pur maggioritarie galline che, ormai, non hanno più un guardiano a difenderle.Vogliono spingere il popolo elettore ad affidarsi alla protesta di Grillo ? Almeno lo dicessero chiaramente. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »