Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Fronte turco: tra curdi e Isis

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2015

turchia-ist3“L’attacco all’Isis è stata per Erdogan una mossa obbligata e inevitabile perché si ritrova stretto tra due fronti: il calo di popolarità interna e il rilancio del ruolo internazionale dell’Iran”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri alla Camera e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato. Per Alli “il successo inaspettato dei curdi ha impedito al partito di Erdogan di raggiungere la maggioranza assoluta, e lo ha indebolito. Inoltre, i curdi sono coloro che si sono spesi maggiormente contro l’Isis, mentre l’inerzia di Erdogan ha contribuito ad alimentare il clima di sospetto da parte della comunità internazionale nei suoi confronti”.“D’altra parte l’Iran, – conclude – l’unica grande potenza realmente paragonabile alla Turchia nella regione medio orientale, oggi tende a riaccreditarsi agli occhi della comunità internazionale ponendosi come soggetto principale nella lotta all’Isis. Erdogan non può permettersi di venire superato dall’Iran su un terreno così delicato. I prossimi tempi saranno decisivi per un Erdogan in chiara difficoltà, che reagisce tornando ad attaccare violentemente il PKK e chiedendo la convocazione del Consiglio Atlantico”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: