Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 30 luglio 2015

Impact of Driverless Cars on Logistics and Insurance at GIL 2015: Monaco

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

london-centralLONDON Disrupting unsustainable business models is the only way to survive and thrive in the current economy. Many companies are at a crossroad and making the right decisions has become a question of life or death in this marketplace. To help industry leaders identify the way forward and future growth strategies, Frost & Sullivan brings together a global network of visionaries and thought leaders at its annual Growth, Innovation, and Leadership (GIL) conference. GIL 2015 returns for its second edition on the glamorous shores of Monaco on Friday, 23 October. The event at the Monte Carlo Bay Hotel & Resort will feature a mix of Frost & Sullivan experts and distinguished industry visionaries. The impact of new business models and a new world of opportunities that are shaking the marketplace are the key themes of this year’s conference in Monaco. Frost & Sullivan Senior Partner and Head of the Visionary Innovation Group Sarwant Singh will present some of these new business models: “We will look at some interesting case studies, such as the impact of driverless cars on logistics and insurance.” Driverless Cars: A Case Study. Shortage deemed to be the single largest challenge in the sector, the future of people logistics and freight logistics is expected to merge. “Think of it as a model in which DHL or UPS would deliver packages small and large using a combination of personally owned vehicles, commercial fleet and also car-sharing fleet. Needless to say this allows for a rather leaner road traffic that can move people and goods, by increasing the utilization of the seat-space and boot-space as well,” says Partner Sarwant Singh.Autonomous cars come with a larger set of challenges. On one hand, these virtually crash-free vehicles entail little or no risk from a collision perspective, which slashes down insurance premiums, thereby directly impacting the insurance community. On the other hand, it brings to the table a new set of risks that insurers have traditionally not been accustomed to addressing. Reliability of the driving algorithm, use-cases not taken into account by the automaker, robustness of fail-operational mode in the vehicle architecture are way too technical to be assessed by insurers.Vehicle insurance currently follows a driver-centric model, with some amount of the calculation of risk and premium being associated with vehicle- and traffic-related parameters. With the driver getting relegated to the level of an occupant in the future, when the vehicle drives itself, the insurance model also shall change accordingly. This would imply that the drivers need not pay as much of an insurance premium as they do in today’s scenario. In 2013, on average, a typical European vehicle owner paid around €470 on insuring the vehicle. Going forward, with level 4 automated vehicles replacing conventional vehicles, the risk of collision can be reduced by around 70 percent and inclusion of new parameters to assess the risk of vehicle is likely to result in average premium to reduce to €300.
The one-day conference will start at 9 am with a welcome speech by the Senior Partner & Global Head of Growth Consulting Jan E Kristiansen. This year, for the first time ever, a brand new analysis by Frost & Sullivan on opportunities in the Financial Services will be presented. Senior Partner and UK Operations Director Gary Jeffery will unveil the latest Mega Trends of a sector that is a key element of Monaco’s economy.
The congress will also host most stimulating keynote presentations from the following Government and Industry Leaders:
– Mr Jean Castellini, Minister of Finance & Economy of the Principality of Monaco,
– Mr Martin Péronnet, Managing Director of Monaco Telecom, the Principality’s Telecom Operator,
– Mrs Isabelle Hilali, VP Marketing and Strategy of Orange Healthcare,
– Mr David Chalmers, Vice President Presales and Chief Technologist (Enterprise Group, EMEA), Hewlett-Packard Limited
The conference will be preceded on Thursday 22 October, by the presentation of the Frost & Sullivan’s Best Practices Awards to a range of regional and global market players for their superior leadership, technological innovation, customer service, and strategic product development achievements.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eurotassa imposta dalla Germania

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

berlino“La risposta del ministro Padoan conferma che c’è l’intenzione di introdurre una nuova tassa, ormai nota come eurotassa. Purtroppo constatiamo come l’Unione Europea decida misure sempre e soltanto nella direzione di irrigidire, se non rovinare, i rapporti con gli Stati partner soprattutto quelli del Mediterraneo. Sarebbe molto più proficua l’istituzione di una commissione europea che affronti tutti le problemi che l’Ue scarica sull’Italia, come per esempio, l’utilizzo del latte in polvere (leader della produzione è la Germania) al posto del latte naturale per la produzione dei formaggi, in cui eccelliamo. Quando si affronterà il problema del diametro delle vongole, che ha letteralmente decimato la nostra pesca, o la vicenda delle reti da pesca e delle loro dimensioni più adatte ai mari del Nord che al nostro mare, o quando si affronterà la resistenza della Germania per la promozione del Made in, ovviamente in chiave anti Made in Italy. L’Unione europea propone l’istituzione di una nuova tassa proprio all’indomani del rifiuto all’equa ripartizione delle quote dei migranti. Insomma, a pagare sempre gli italiani. E questo è inaccettabile”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli replicando al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan intervenuto in aula sul question time relativo all’introduzione dell’euro tassa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crocetta ascoltato dall’antimafia

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

crocettaÈ durata due ore e mezza l’audizione di oggi del governatore della Sicilia davanti alla commissione Antimafia dell’Ars, dopo l’invito rivolto dal presidente Nello Musumeci a seguito della vicenda Borsellino legata alla presunta intercettazione telefonica. Crocetta si è sottoposto alle numerose e incalzanti domande dei deputati commissari “in un clima di reciproco rispetto istituzionale per i diversi ruoli”, ha sottolineato Musumeci. Tre i temi affrontati: le nomine dei manager della sanità, la gestione del sistema rifiuti ed il difficile rapporto tra etica e politica alla Regione e negli enti locali. La seduta dell’Antimafia, che si è svolta a porte chiuse ed i cui lavori sono stati secretati, é stata aggiornata a mercoledì della prossima settimana, per potere completare l’audizione del presidente della Regione. (foto crocetta)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Informativa Padoan non gradita alle opposizioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

europa-261011-c“Un ineffabile Padoan è venuto a parlarci della crisi greca a un mese dalla conclusione delle trattative. In altri paesi più seri, come la Germania, negli stessi giorni in cui drammaticamente si stava decidendo è andata la cancelliera Merkel a parlare al Parlamento. Qui ci mandano un ministro tecnico, dopo un mese. È questo il segno che l’Italia non conta, non ha contato nulla, che Padoan e Renzi non hanno toccato palla in tutta la trattativa”. Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.
“L’Italia è chiamata solo a pagare in Europa, mai a decidere: né con le sanzioni alla Federazione russa, né con la Grecia. Solo a pagare, mai a decidere. Questo è inaccettabile, questo è il portato del governo (si fa per dire) di Renzi”. “Oggi Padoan ci ha raccontato quello che si poteva leggere sul ‘Sole 24 Ore’ un mese fa. Questo non è degno di un Parlamento, non è degno di un ministro dell’Economia e delle finanze, non è degno di un governo. Questo è solamente un fatto aberrante”, ha sottolineato Brunetta.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scioperi e lavoratori

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

massimiliano_dona6Per il segretario della Fiom, Maurizio Landini, la proposta che ad indire uno sciopero sia il 50% più uno dei lavoratori va contro la nostra Costituzione. “Giusto! Ha ragione. Bastano due persone per avere un’astensione collettiva dal lavoro. La legge può regolare lo sciopero, non impedirlo. Il punto vero è il mancato rispetto della legge attuale, la 146/90: i mancati preavvisi ai consumatori, i finti annunci di scioperi poi revocati, gli scioperi bianchi, le finte assemblee” ha dichiarato Massimiliano Dona, segretario dell’Unione Nazionale Consumatori. “Chiediamo al Parlamento di rivedere le sanzioni pecuniarie, che ormai non rappresentano più un efficace deterrente” ha proseguito Dona. L’UNC ricorda che attualmente quella massima va da 2.500 a 50.000 euro. “Proponiamo anche nuove procedure di raffreddamento e di conciliazione nelle quali siano coinvolte anche le associazioni di consumatori e l’introduzione di forme alternative di protesta, come lo sciopero del biglietto e gli scioperi virtuali. In questi ultimi anni, infatti, per avere maggiore visibilità mediatica si è violata la legge avendo come obiettivo principale non quello di danneggiare economicamente il datore di lavoro, come dovrebbe essere, ma il consumatore. Questo è inaccettabile ed è questo che va punito più severamente” ha concluso Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Senza ricerca non esiste futuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

ricercatoreNon è solo quella legata agli Ogm, ma tutta quella legata all’intero settore agroalimentare ad essere stata azzerata: la ricerca nel primario – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è di fatto inesistente. E tutto questo per preconcetti ideologici, nella migliore delle ipotesi, ma in altri casi per semplici comportamenti dettati dalla malafede. E’ onestamente incomprensibile come tutti i detrattori della ricerca nel primario, soffermandosi su problemi spesso privi di concretezza, non prestino attenzione a problematiche come quelle legate all’eccessivo sfruttamento degli animali per massimizzare la produzione e alla conseguente flessione della qualità degli alimenti. Eppure dovrebbe essere evidente che senza l’ausilio della ricerca il lavoro degli operatori agricoli diviene ogni giorno più difficile da sostenere. Ciò nonostante, forse attratti dall’ultima moda, sono in tanti coloro che evitano di toccare certi temi e preferiscono rifugiarsi dietro etichette apparentemente rassicuranti ma di cui si sa poco o nulla. Nel nostro Paese – conclude Tiso – c’è bisogno di un’operazione trasparenza; solo in questo modo si potrà davvero ripartire.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavori alla Fortezza grazie alla Camera di Commercio

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

firenzeFirenze. Un investimento importante di diverse decine di milioni sulla Fortezza da Basso di Firenze, per completarne il piano di recupero, e un piano industriale per il rilancio di Firenze Fiera, che la Fortezza ha in concessione. I dettagli tecnici sono ancora in parte da studiare ma il percorso è già tracciato e definito, suggellato ieri nella prima seduta della Conferenza Regione – Città metropolitana, ovvero il luogo tenuto a battesimo ad aprile dove Regione e la grande Firenze affronteranno in futuro questioni di interesse comune. Come appunto il rilancio della Fortezza e la fieristica, ma anche lo sviluppo della rete tranviaria in tutta l’area metropolitana che è stato l’altro tema al centro dei lavori della riunione a Palazzo Strozzi Sacrati. C’erano il presidente della Toscana Enrico Rossi e il sindaco di Firenze Dario Nardella: per la Regione hanno partecipato anche l’assessore allo sviluppo economico Stefano Ciuoffo, l’assessore alla presidenza Vittorio Bugli e il collega ai trasporti e alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. Presente anche l’assessore comunale alla mobilità Stefano Giorgetti. L’idea è semplice. La Camera di Commercio di Firenze diverrà comproprietaria del complesso immobiliare della Fortezza. Lo farà grazie alla dismissione di parte del suo patrimonio immobiliare, il cui ricavato sarà reinvestito per realizzare il piano di recupero dell’immobile. Parte dei soldi serviranno infatti per l’acquisto da Regione, Comune e Città metropolitana della porzione di Fortezza. Ma siccome anche gli altri tre enti si sono impegnati a reinvestire gli introiti, alla fine l’intera cifra sarà utilizzata per il recupero e la valorizzazione dello spazio. Si parla di diverse decine di milioni. Oggi la proprietà della Fortezza da Basso è divisa in tre: Regione, Comune di Firenze e Città metropolitana. In futuro i proprietari saranno quattro, tutti probabilmente con pari quote. Camera di Commercio nel frattempo già ha iniziato a studiare un piano industriale per il rilancio di Firenze Fiera, società partecipata che ha in concessione lo spazio fieristico. La solidità del piano industriale sarà condizione essenziale per portare a compimento l’intera operazione sulla Fortezza. Il rilancio di Firenze Fiera potrebbe inoltre aiutare la dimissione e futura uscita della Regione e della Città metropolitana dalla partecipata, una volta rimessa in carreggiata. “Si tratta di un passaggio importante per puntare alla costruzione di un polo di eccellenza capace di qualificare l’offerta dell’area metropolitana e dell’intera toscana – sottolinea il presidente della Regione Enrico Rossi -. Ed è la dimostrazione che facendo gioco di squadra si fa il bene della Toscana”. È davvero significativo – dice il sindaco metropolitano Dario Nardella – che nella prima riunione della Conferenza Regione – Città metropolitana si concretizzi una scelta così strategica per il Comune, la Città Metropolitana e la Regione. Il rilancio della fieristica grazie all’impegno della Camera di Commercio è un segno di una Firenze e di una Toscana che vogliono ricominciare a correre. E la capacità di attrarre eventi fieristiche rappresenta una elemento importante per il rilancio dell’economia”. Attraverso questo accordo e la piena condivisione con Regione, Comune e Città metropolitana, facciamo il primo passo concreto per riqualificare uno degli asset strategici di Firenze, ovvero la fiera – commenta Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze -. Ci crediamo a tal punto da studiare un disinvestimento dei nostri immobili per garantire la ristrutturazione della Fortezza da Basso, attorno alla quale costruire un polo d’eccellenza congressistica e fieristica per il quale stiamo studiando l’indispensabile piano industriale e che ci auguriamo essere inaugurato con il G8”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Solari e l’ecodermocompatibilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

SONY DSC

SONY DSC

Sole si, sole no, filtri fisici, filtri chimici, l’orario migliore per esporsi, che fototipo hai? Sul sole si è detto di tutto. In questo periodo poi, l’attenzione alla stella che rende possibile la vita su questo pianeta, diventa quasi ossessiva: media, marketing, giornali, web, esperti della salute, tutto ci racconta cosa fare e cosa non fare per godere del sole e favorire una buona e sana abbronzatura.
“Ma la vera novità è che sull’onda del bisogno del “naturale”, del “biologico”, “ecologico”, ”pulito” anche i filtri solari si stanno adeguando alle nuove esigenze e si comincia finalmente a parlare, anche per loro, di Ecocompatibilità e Dermocompatibilità” racconta la dottoressa Pucci Romano, specialista in Dermatologia e Presidente Skineco “Anche nella loro composizione ci sono sostanze sotto osservazione che destano qualche perplessità sulla sicurezza per l’ambiente e per la pelle: molecole che interferiscono con i meccanismi ormonali, i disturbatori endocrini, le nanoparticelle, sostanze come i derivati del petrolio, non biodegradabili, come i petrolati. Queste evidenze stanno favorendo una nuova posizione da parte di aziende cosmetiche produttrici di filtri solari che abbracciano il concetto di “sostenibilità” e lo fanno adottando il cosiddetto ‘PRINICIPIO DI PRECAUZIONE’. Si tratta di un concetto che può essere così spiegato: anche se ancora mancano i dati scientifici che confermino l’allerta , ma sono presenti sufficienti indizi di tossicità riguardo a certi componenti, si sceglie di non usarli e si segnala tale scelta”.
Sempre più dati ci confermano che tutto quanto danneggia l’ambiente fa male alla pelle e viceversa. Adottare il ‘principio di precauzione’ è un primo , grande passo per testimoniare il rispetto per l’organo più grande del nostro corpo , la Pelle, e per tutelare il nostro pianeta la cui salute è alla base del futuro per chi c’è ma soprattutto per chi ci sarà. Una interessante ricerca dell’Università di Ancona ad esempio ha pubblicato interessanti ricerche sul ruolo dei filtri solari nell’avvelenamento e la morte delle barriere coralline e tra le sostanze accusate di avere una azione tossica sui coralli ci sono i parabeni. L’azione con cui agirebbero in maniera negativa sarebbe una azione ormonale il che suggerisce la possibilità che tali sostanze abbiano una azione simil-estrogenica anche sull’organismo umano e possano agire come veri e propri disturbatori endocrini. I filtri solari vengono applicati sulla pelle estensivamente, più volte al giorno e per periodi prolungati e stessa cosa vale per i filtri solari per le labbra, stick che spesso sono zeppi di petrolati, ossia derivati del petrolio come olio di vasellina o la paraffina liquida. Sarebbe meglio invece sostituire questi prodotti con altri che contengano un filtro solare fisico e esercitino una azione emolliente sulla cute delicata delle mucose grazie a cere e olii naturali come la cera d’api.
In attesa che tale principio sia applicato in maniera sempre più estensiva dalle aziende vediamo quali caratteristiche deve avere il prodotto per la protezione solare che sia più rispettoso dell’ecosistema dermico e di quello marino: “il nostro mantra è quello di un Inci corto, quindi prodotti con pochi ingredienti. Vale sempre la regola del ‘meno è meglio’. Per i solari è possibile ottenere una efficace azione filtro dai raggi solari con filtri fisici , formati da ingredienti minerali come ossido e diossido di titanio, ossido di zinco a cui siano aggiunti i preziosi olii forniti dalla natura come quello di cocco, lino, argan, jojoba, e il succo di aloe, sostanze per evitare la disidratazione e l’invecchiamento precoce dovuto all’azione dei raggi UV” prosegue la dottoressa Romano “Olii, cere e burri naturali sono idratanti e completamente biocompatibili e biodegradabili, mentre farei attenzione al ‘fai-da-te’ che nell’esposizione al sole può essere molto pericoloso: numerosi olii essenziali ed estratti sono infatti fotosensibilizzanti e possono causare dolorose scottature. Occhio anche a conservanti: preziosi per l’integrità e la conservazione del prodotto è meglio scegliere quelli più rispettosi dell’ambiente come l’acido citrico e il sodio benzoato”.
Nel caso dei solari inoltre è necessario scegliere il prodotto di cui si conosce il grado di protezione per poter ‘dosare’ il tempo di esposizione. L’obiettivo primario è la protezione dalle scottature, primo fattore di rischio del temibile cancro della pelle. E dopo la spiaggia è possibile alleviare eventuali arrossamenti con una generosa dose di prodotti a base di aloe, particolarmente ben accetta dalla pelle perché contiene fattori di crescita cellulari, quindi, favorisce la riparazione dei tessuti. .
SKINECO plaude a queste iniziative e segnala le aziende che si incamminano verso questo percorso. E mentre siamo alla ricerca della abbronzatura perfetta non dimentichiamo la salute della pelle, una rapida lettura degli ingredienti può aiutarci a valutare il contenuto di siliconi e parabeni, profumi e coloranti. Se l’Inci è troppo affollato meglio lasciar perdere.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Padova: delicato trapianto di polmoni

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

chirurgia padovaAlle ore 00.50 di un venerdì mattina di quest’estate, un intenso turn over di clinici della Chirurgia Toracica e Centro Trapianto Polmone di Padova diretto dal Prof. Federico Rea, il cui team era composto dal Dr. Schiavon Marco, Dr. Alessandro Rebusso, Dr. Enrico Verderi e Dr. Giuseppe Natale, ha intrapreso le operazioni di un delicato prelievo di polmone. E’ stato utilizzato il sistema portatile di preservazione polmonare OCS™ Lung per il trapianto evitando tempi di ischemia molto lunghi per i polmoni. Grazie a questo sistema di perfusione a caldo, i polmoni sono stati così preservati per circa 6 ore prima di essere impiantati. Erano le 4.15 quando i polmoni hanno cominciato ad essere perfusi.Successivamente ha inizio l’attività di trapianto di polmoni nel paziente di anni 61 che soffriva di grave fibrosi polmonare idiopatica. L’equipe guidata dal Prof. Federico Rea, coadiuvato dal Prof. Giuseppe Marulli, dal Dr. Samuele Nicotra, dal Dr. Giovanni Comacchio e dal Dr. Nicola Monaci, inizia le operazioni di trapianto, conclusesi alle ore 15.45. I chirurghi della Chirurgia Toracica sono riusciti ad utilizzare con successo gli organi di un donatore marginale portatore di VAD che altrimenti avrebbero rischiato di essere inutilizzabili.Grazie al fatto che non c’è stata nessuna problematica intra-operatoria, il paziente ricevente è stato prontamente estubato ed è potuto ritornare in reparto dopo soli pochi giorni di terapia intensiva. E’ stato dimesso ed è in buone condizioni. L’Azienda Ospedaliera utilizza da alcuni anni, per i trapianti di polmone e di cuore, questo sistema di perfusione a caldo portatile per la conservazione degli organi (Organ Care System – Transmedics OCS). Il sistema OCS, simulando ciò che accade normalmente nel corpo, permette non solo una conservazione molto più lunga, ma anche un certo grado di ricondizionamento degli organi in sofferenza, marginali o non idonei, poiché l’apparecchiatura mantiene un continuo monitoraggio e aggiustamento dei parametri, con la possibilità di valutare completamente e continuamente la funzionalità e la salute degli organi prelevati, di ritardare l’impianto per poter scegliere il ricevente più idoneo, di diminuire lo sviluppo di complicanze perioperatorie.Il trapianto di polmone rappresenta il gold standard per la cura di pazienti affetti da alcune patologie polmonari terminali. Con il perfezionarsi delle cure e delle tecniche di diagnosi si è assistito ad un progressivo aumento dei pazienti iscritti in lista d’attesa per tale procedura, tuttavia il numero di organi idonei al trapianto non corrisponde minimamente alla richiesta. Solo il 17% dei donatori multiorgano in USA ed il 15% in UK presentano polmoni idonei al trapianto, questi dati risultano molto lontani rispetto al tasso di prelievo di altri organi solidi quali il rene (86,1%) o il fegato (77,9%). La motivazione di questo importante divario va ricercata nelle caratteristiche proprie dell’organo polmone che è, per sua natura, molto delicato e può essere danneggiato da diversi eventi che caratterizzano sia il momento della morte cerebrale che quello della gestione in terapia intensiva.La modalità del decesso, le manovre di rianimazione, l’edema polmonare neurogenico, la polmonite da aspirazione o la polmonite da agenti nosocomiali rappresentano alcuni dei fattori che possono deteriorare il polmone rendendolo non-idoneo alla donazione.Il polmone ritenuto idoneo ad essere prelevato per trapianto viene, comunemente, trasportato in un frigo portatile e conservato per un tempo che non deve essere superiore alle 6 ore. Oltre questo tempo massimo, detto ischemia fredda, l’organo va in contro ad importante deterioramento dovuto alla necrosi cellulare indotta dalla privazione dell’afflusso sanguigno e, quindi, dell’ossigenazione.“L’utilizzo di questa metodica, grazie all’apparecchiatura di cui l’A.O. si è dotata – fa sapere il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova, Dr. Claudio Dario – porta vantaggi e miglioramenti clinici, primo fra tutti l’aumento del numero di trapianti possibili. Ci dà l’opportunità di effettuare prelievi anche in sedi lontane, di affrontare tempi di trasporto più lunghi, di far ricorso anche a organi marginali, come in questo caso, grazie al ricondizionamento. L’Azienda – conclude Dario – è impegnata da sempre a favorire il miglioramento delle prestazioni sanitarie, attraverso un’attenzione particolare al tema dei trapianti, una delle eccellenze della nostra Regione”. La Chirurgia Toracica di Padova ha realizzato da dicembre 2011 ad oggi 80 trapianti di polmone di cui 17 avvalendosi del nuovo dispositivo medico che rivoluziona il sistema di conservazione degli organi del donatore e permette di superare alcuni gravi limiti tecnici e temporali della trapiantistica. (foto: chirurgia padova)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incendio pineta Fiumicino

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

incendio pineta fiumicinoAncora in corso le operazioni di spegnimento dell’incendio divampato oggi pomeriggio nella pineta di Coccia di Morto a Fiumicino. Si stanno domando gli ultimi focolai attivi, in quanto trattandosi di conifere, il fuoco è particolarmente tenace e difficile da spegnere completamente. Grazie all’intervento massiccio dei mezzi aerei è stato possibile contenere le fiamme in tempi relativamente brevi. Si stima che per ora siano andati in fumo sette ettari di prati e sterpaglie e due di pineta. È probabile che l’incendio si partito dalle sterpaglie per poi addentrarsi nella pineta.Nella zona è ancora presente del fumo. Un elicottero del Corpo forestale e un altro della Regione stanno ancora operando, prima di procedere alla bonifica, che proseguirà a terra. Proseguono le indagini del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo (NIAB) della Forestale volte ad accertare le cause del rogo e all’individuazione dei responsabili. Il fatto che l’incendio si presentava con tre differenti focolai farebbe pensare all’origine dolosa. Attivata un’altra pattuglia del Corpo forestale per effettuare la perimetrazione dell’area. (foto: incendio pineta fiumicino)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caso Italcementi

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

italcementi“L’Italia è ormai una colonia della Germania, della Francia e della Cina. Vengono qui a fare shopping di aziende e di know how. In questi ultimi anni abbiamo perso la Pirelli, Ansaldo Breda e Sts, la Indesit, Alitalia, nel settore agroalimentare i gelati Algida, le marmellate Santa Rosa, il riso Flora, l’olio Bertolli, Carapelli e Sasso, la Parmalat, Galbani, Invernizzi, Cademartori, Locatelli e Président; Buitoni e Sanpellegrino, Perugina, Motta, l’Antica Gelateria del Corso e Valle degli Orti; Peroni, Ganci. Tra le griffe, Poltrona Frau, Valentino, Krizia, Loro Piana, Bulgari, Fendi, Acqua di Parma e Pucci. E questo solo per citarne alcune. Lo scippo di Italcementi da parte della Germania non attiene alle normali regole del mercato ma è una questione che riguarda la tutela degli interessi strategici nazionali. Il governo Renzi dimostra una totale assenza di strategia economica industriale. E questo è soltanto l’ultimo degli episodi che rappresenta drammaticamente il saccheggio delle nostre eccellenze e del nostro Made in Italy. Noi siamo stati leader della produzione del cemento. Oggi ci ritroviamo asfaltati su una strada che porta dritta in Germania ”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assicurazione viaggio

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

viaggiatoriItaliani con la valigia in mano, sempre più pronti a partire ma con la cautela di una polizza che garantisca protezione e tranquillità. Si avvicina il periodo vacanziero per eccellenza e, in base all’acquisto di polizze per il viaggio, Europ Assistance, la Compagnia di Assistenza del Gruppo Generali, segnala verso quali destinazioni vengono acquistate più polizze anche in confronto allo stesso periodo dello scorso anno.A influenzare la speciale classifica è evidentemente il timore – in caso di necessità – di affrontare costi altissimi della sanità privata o malfunzionamenti della sanità pubblica locale. Timore che, grazie alla sottoscrizione di una polizza viaggi, che garantisce assistenza sanitaria h24 e copertura delle spese mediche in caso di infortunio o malattia viene superato.
Infatti, ben il 22% degli Italiani, in leggero aumento rispetto al dato dello scorso anno che si aggirava intorno al 20%, stipula una polizza per un viaggio negli Stati Uniti d’America dove, si sa, a causa di una gestione della Sanità completamente affidata ai privati, anche un piccolo problema di carattere sanitario può generare un considerevole esborso di denaro.Mentre evidentemente la crisi greca genera più di qualche dubbio che la vacanza in terra Ellenica – a cui comunque non si rinuncia nonostante l’attuale crisi finanziaria – possa essere rovinata da disservizi o mancanze. Se confrontato con lo stesso periodo del 2014 sono infatti più che raddoppiate le polizze viaggio stipulate dagli italiani portando la percentuale sul totale dal 3,16 al 7,94% e facendo della Grecia il secondo Paese al mondo per assicurazioni in viaggio stipulate online con Europ Assistance.A perdere il secondo posto in classifica scendendo in terza posizione tra i Paesi verso cui ci si assicura di più è la Thailandia, luogo dai paesaggi mozzafiato ma del quale evidentemente si diffida, soprattutto per la qualità delle sue strutture sanitarie.Dall’analisi fatta sembra dunque che a preoccupare i viaggiatori italiani siano più i potenziali costi o le inefficienze dei vari sistemi sanitari locali che gli altri possibili imprevisti in viaggio.D’altra parte il Barometro Vacanze 2015 Ipsos-Europ Assistance aveva già evidenziato come la maggior preoccupazione, per più di un Italiano su due (53%), sia proprio un problema di salute durante il viaggio per sé o per un familiare.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

P.A. – Torluccio: “Ennesimo insulto alla Piazza da parte del Governo” 

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

sindacatoIn una piazza gremita di lavoratori del Pubblico Impiego che protestavano contro il blocco dei contratti è spiccato il silenzio assordante del Governo.Guarda caso, finita la manifestazione è sopraggiunta il Ministro Madia che ha fatto credere di volersi confrontare con le parti sociali. La UIL FPL non si è prestata a questo espediente ritenendolo un insulto nei confronti di oltre 3 milioni di lavoratori; il rinnovo del contratto non si affronta in 10 minuti e le passerelle non risolvono di certo il problema. Il Governo deve smetterla con questo atteggiamento arrogante – conclude Torluccio – , rispetti la sentenza della Corte Costituzionale convocandoci ufficialmente e riaprendo il tavolo per i rinnovi contrattuali.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Città metropolitana: i Sindaci ratificano il Bilancio di Previsione 2015

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

torinoTorino. Dopo il Consiglio anche la Conferenza metropolitana, della quale fanno parte i Sindaci dei 315 comuni del territorio, ha approvato nella mattinata di mercoledi 29 luglio il Bilancio di previsione 2015.Il documento contabile della Città metropolitana di Torino, approvato con 124 voti a favore (oltre ai Comuni di Orbassano e Volvera che avevano delegato il portavoce della Zona omogenea a rappresentarli), 4 astenuti e 3 contrari, in rappresentanza di poco meno di un milione e ottocentomila cittadini, pareggia sugli 850 milioni di euro ed è stato definito l’interfaccia di un Ente nuovo, non certo in via di smobilitazione, pronto ad affrontare il cambiamento in atto dopo la riforma che ha istituito la Città metropolitana. Il Bilancio è stato illustrato dal Sindaco Piero Fassino e dal Consigliere delegato Mauro Carena.“Alcuni elementi di carattere finanziario e normativo – ha spiegato il Sindaco -sono stati definiti solo nelle ultime settimane. Con la redazione del Bilancio si conclude la fase di implementazione della Città metropolitana. In questi primi sei mesi abbiamo approvato lo Statuto e le Zone omogenee, l’elezione dei portavoce e un primo passaggio del ruolo delle Zone lo abbiamo avuto proprio in questa fase di illustrazione del documento di Previsione. E’ partito il confronto con la Regione sulla legge che trasferirà le deleghe alla Città metropolitana. La legge è stata depositata in Consiglio regionale nelle scorse settimane e verrà approvata entro settembre. Il nostro è un percorso che si sta realizzando per tappe – ha concluso Fassino – e ci consentirà di essere finalmente nelle condizioni di attivare in pieno il funzionamento del nuovo ente”.Il Sindaco ha poi chiarito alcuni aspetti sulle alienazioni, tra le quali la sede della Prefettura e la Caserma Bergia, “beni inalienabili per quanto riguarda il mercato privato, ma potrebbero rientrare nel perimetro delle proprietà pubbliche attraverso l’intervento ad esempio di Invimit, la società di investimenti immobiliari del Ministero dell’Eeconomia e Finanze”.Piano strategico e Piano territoriale, “Lavoriamo ora agli adempimenti sui quali dovremo costruire una forte partecipazione”.“E’ un Bilancio tecnico che consentirà di essere pienamente operativi in brevissimo tempo – ha sostenuto il Consigliere delegato Carena – Già nel mese di settembre procederemo con una prima variazione per adattare il documento alle prossime disposizioni a partire dalla legge regionale sulle deleghe e dal decreto del Governo sugli Enti locali. Abbiamo previsto 110 milioni di euro in entrata grazie alle alienazioni, fondi che verranno utilizzati per nuovi investimenti, soprattutto per strade e scuole. Ora l’Ente può decollare verso la sua piena operatività, un motore di sviluppo per il territorio pronto a dare risposte e servizi ai cittadini”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caso Azzolini: Il cambiamento che non c’è stato

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

aula senato“Oggi al Senato avrei votato secondo le indicazioni della Giunta per Immunità, senza impedire l’arresto di Azzollini”. Lo afferma la vicesegretaria del Pd Debora Serracchiani, dopo il no del Senato alla richiesta di arresto di Antonio Azzollini.
“Non solo mi sembra corretto rispettare l’approfondito lavoro della Giunta, che così risulta quasi svilito, ma – aggiunge Serracchiani – resto convinta che la politica abbia il dovere di mantenere la massima trasparenza nei confronti dei cittadini e della giustizia. Temo che si sia persa un’occasione per dare un buon segnale di cambiamento”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riapre al pubblico la Basilica degli scavi di Pompei

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

basilicabasilica1Pompei. Torna visitabile la Basilica degli scavi di Pompei, a conclusione degli interventi di messa in sicurezza previsti dal Grande Progetto Pompei che stanno interessando tutta la Regio VIII, circostante l’edificio.Gli interventi hanno interessato in particolare gli intonaci e le colonne in laterizio della Basilica, dove erano evidenti lacune e perdita di materiale. Si è, dunque, proceduto ad azioni di integrazione muraria e stilatura dei giunti delle colonne, stuccatura delle crepe e riadesione di intonaco. L’obbiettivo degli interventi è stato soprattutto quello di procedere alla ricomposizione delle parti consunte, utilizzando materiale a ridottissimo impatto, come nel caso dei gradini di accesso all’edificio, ricomposti con malta a base di calce.Si tratta di un ulteriore intervento del Grande Progetto Pompei che che consente la restituzione ai visitatori di un importante edificio pubblico, tappa obbligata nei principali itinerari di visita al sito archeolologico.La Basilica, destinata all’amministrazione della giustizia e alle contrattazioni economiche, fu costruita nella seconda metà del II sec. a.C., nell’ambito del progetto generale di monumentalizzazione della città. Il sontuoso edificio presenta pianta rettangolare, a 3 navate, con copertura a doppio spiovente retta dalle colonne centrali e dalle semicolonne della parte superiore delle pareti, dove restano decorazioni in “primo stile”. Sul fondo è il Tribunal, raggiungibile con scale di legno, dove sedevano i magistrati.L’ingresso al pubblico sarà possibile esclusivamente dall’acceso laterale dell’edificio, posto su via Marina. (foto: basilica)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »