Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Secondo il Midyear Security Report di Cisco gli attacchi informatici sofisticati stanno guidando la corsa all’innovazione tra difensori e attaccanti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2015

reportIl recente studio Cisco 2015 Midyear Security Report, che analizza le informazioni sulle minacce e le principali tendenze del settore della sicurezza informatica, punta quest’anno l’attenzione sulla necessità che le aziende riducano i tempi di rilevamento delle minacce (TTD: time to detection) per poter rimediare agli attacchi sofisticati perpetrati da attori sempre più motivati. Il Kit Exploit Angler rappresenta il tipo di minaccia più comune che metterà alla prova le aziende mentre l’economia digitale e l’Internet of Everything (IoE) favoriranno la nascita di nuovi vettori di attacco e opportunità di guadagno per gli hacker.
Lo studio indica, inoltre, come i nuovi rischi connessi con Flash, l’evoluzione di ransomware e le campagne del malware mutante Dridex, contribuiscano a rafforzare la necessità di ridurre i tempi per il rilevamento. Con la digitalizzazione del business e il concretizzarsi dell’IoE, il malware e le minacce diventeranno ancora più pervasivi, aleggiando come un’ombra minacciosa sui tempi medi di rilevamento segnalati dal settore tra i 100 e i 200 giorni. Basti pensare che il TTD medio con Cisco Advanced Malware Protection (AMP) – analisi retrospettiva degli attacchi inclusa – è di 46 ore, posizionandosi ai vertici del mercato.“Il report lo dimostra chiaramente: gli hacker sono diventati ancora più scaltri e veloci, innovativi e intraprendenti sia che si tratti di attacchi che coinvolgono stati-nazioni, di malware, exploit kit o ransomware,” ha dichiarato Stefano Volpi, Area Sales Manager, Global Security Sales Organization (GSSO) di Cisco. “Parallelamente, noi vendor ci stiamo impegnando per combatterli in tempo, prima che i danni di una compromissione assumano criticità rilevanti. Un approccio puramente preventivo si è dimostrato inefficace ed è impensabile accettare un tempo di rilevamento di centinaia di giorni. Le aziende devono investire in tecnologie integrate e con un processo continuativo affinché i tempi di rilevamento e bonifica si riducano a poche ore già oggi e a minuiti nel prossimo futuro. Cisco è certamente all’avanguardia, proponendo, da tempo, una piattaforma integrata in grado di anticipare l’innovazione e la crescita economica a livello globale.”I risultati dello studio sottolineano la necessità da parte delle aziende di implementare soluzioni integrate superando l’approccio che prediligeva l’acquisto di singoli prodotti, di affidarsi a vendor affidabili e di ingaggiare fornitori di servizi di sicurezza per consulenza e assessment. Inoltre, gli esperti geopolitici hanno dichiarato che per sostenere la crescita economica è necessario un framework di governance globale. Altre riflessioni sono incluse nel video in cui John Chambers, Chairman di Cisco e John N. Stewart, SVP and Security & Trust Officer di Cisco commentano i principali contenuti emersi dal report: https://www.youtube.com/watch?v=DsfLmT9baTs. (foto: report)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: