Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Il lancio del nuovo canale di Suez

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 agosto 2015

canale suezHa risuonato in tutto il mondo, raggiungendo milioni di persone appartenenti ad ogni ceto sociale. Il suo impatto economico è stato riconosciuto, la sua realizzazione è stata apprezzata e la sua leadership onorata. Ma chi sono i veri eroi del progetto?
“Io non sono qui per i soldi. Sono molto orgoglioso di far parte del futuro del mio Paese “, spiega Mostafa Abd Almaugoud, residente a Ismailia e di nazionalità egiziana. Ha lavorato al progetto del Nuovo Canale di Suez negli ultimi sei mesi come assistente ingegnere. É una giornata molto calda nel bel mezzo del canale, il sole batte forte sul cantiere e il lancio della nuova corsia di navigazione è a poche settimane di distanza. Mostafa è di ottimo umore. Fa parte di un team di tre persone, che lavorano instancabilmente per mettere in sicurezza gli argini del canale utilizzando pietra locale. Questo è un aspetto fondamentale del progetto, che deve essere portato a compimento lungo tutti i 35 Km chilometri di via d’acqua supplementari, prima che le prime navi possano transitare nel canale.
Mostafa e le migliaia di persone che come lui viaggiano ogni giorno per raggiungere il canale per garantire il completamento del progetto è un cittadino orgoglioso. Parla dell’importanza culturale del nuovo canale, un sentimento largamente condiviso tra i residenti di Ismailia City. “L’Egitto merita questo. Il completamento di questo progetto significherà un nuovo inizio.”
Di questo nuovo inizio si è parlato da quando il presidente Abdel-Fattah Al-Sisi ha annunciato il progetto nel mese di agosto 2014, ma poco è stato detto circa gli sforzi di chi ha operato sul campo negli ultimi 11 mesi e sono ora sul punto di portare a compimento un lavoro considerato alla stregua del più grande della storia. Tali sforzi non sono nuovi in ​​questa parte del mondo. Quando Cheope regnò durante la prima metà del Antico Regno intorno al 2589-2566 AC, ebbe inizio la costruzione della prima e della più grande piramide, ai tempi in cui l’Egitto era al picco della sua prosperità. Un progetto durato più di 20 anni, che ha portato alla realizzazione di un monumento del peso di oltre 6,5 milioni di tonnellate, riconosciuto come punto di riferimento e come un simbolo dell’Egitto non solo a livello locale, ma in tutto il mondo. Questo dimostra la persistenza e la determinazione nel costruire qualcosa che agisce come un faro per una nazione, un simbolo di grandezza e maestosità riconosciuto come punto di riferimento studiato, visitato e amato da persone di tutto il mondo che parlano del popolo egiziano.
43.000 i lavoratori, tra cui un numero significativo di ingegneri, sono stati radunati in poco tempo dopo che il mega-progetto è stato annunciato: una quantità impressionante di professionisti, per lo più basati nelle città circostanti di Port Said, Suez e Ismailia. A differenza di molti grandi progetti di costruzione, l’Egitto ha scatenato l’interesse e la passione della propria gente e, di conseguenza, può vantare di avere autonomamente preso il controllo del progetto del Nuovo Canale di Suez.
“Diremo al mondo di venire a vedere quello che gli egiziani hanno fatto”, dice Mostafa, quando gli è stato chiesto perché il progetto fosse così importante per lui.
“Viva l’Egitto! Lunga vita all’Egitto!”, esulta Sayed Abd Al Hamid, un 51enne di Daqahlia Al Mansoura. Ha lavorato per la costruzione del nuovo canale fin dall’inizio, sopportando condizioni difficili durante i mesi più caldi. Ma questo non lo ha turbato. Non sembra avere turbato nessuno.
Qualche settimana dopo il nuovo canale ha finalmente aperto le sue vie d’acqua. Il duro lavoro estenuante è stato completato e le 43.000 persone coinvolte possono finalmente godere dei frutti del proprio lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: