Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Archive for 29 agosto 2015

Brazil Tops All Global Consumers Searching South Florida Real Estate in June

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

miami
Brazil, a nation of 200 million residents, has been the top foreign country searching Miamire.com in 16 of the last 19 months. The last time Brazilian consumers didn’t finish with the most web hits was May 2014 when Colombia took first. In June 2015, Colombia finished with the second-most visits followed by Canada, Venezuela, Russia and Ukraine. Russia’s ranking was its highest finish since it took third in Jan. 2015, and Ukraine had never finished in the top-10.
“Brazil perennially ranks among the top international markets purchasing Miami real estate,” said Christopher Zoller, a 27-year Miami-based Realtor and the 2015 Residential President of MIAMI. “Brazilians not only love Miami’s shopping, restaurants, and beaches, but they love Miami’s diversity and are totally at home here. Miami, which has thousands of Brazilians living here, is America’s most international city with 51 percent of residents born in foreign countries.” In 2014, Brazilians registered 11 percent of all South Florida international real estate deals, according to a report conducted by the National Association of Realtors for MIAMI. Brazil had the third-most property transactions in Miami and Broward Counties among all global consumers last year, trailing only Venezuela (16 percent) and Argentina (12 percent).Brazilians moving to South Florida are often upper-middle-class families who want to enjoy their prosperity earned in their homeland as professionals and entrepreneurs. Brazilians spend the most on South Florida properties among foreign consumers, paying an average of $495,000. On average, Miami’s international buyers paid $444,000 per purchase, compared to $245,000 statewide.The top-four countries searching Miamire.com —Brazil, Colombia, Canada, and Venezuela — remained unchanged from May 2015. June, however, saw growing interest from Russia and Ukraine. Russia, which finished with the seventh-most searches in May, rose to No. 5. Ukraine, an eastern European country bordering Russia, had never finished among the top-10 searches on Miamire.com.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FRA steps up migration work in response to ongoing tragedies

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

balcaniFollowing the latest tragedy in which more than 70 migrants suffocated in a lorry that was abandoned on the Austrian motorway, the European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) expresses its shock and reiterates its calls for the fundamental rights of all those reaching the EU to be respected.“Europe’s recent history has taught us bitter lessons about the plight of those who seek refuge from war, from torture, from persecution in another country. Almost 20 years after the last conflict in the Balkans and 70 years after WWII, it is time to reflect on how we deal with the new challenge of asylum seekers travelling through Europe by land or crossing the Mediterranean to find shelter in the EU,” said FRA interim Director Constantinos Manolopoulos. “We are facing a humanitarian and a human rights emergency and many EU citizens are welcoming the desperate people seeking asylum, because, whether or not they have permits, visas or passports, they have a right to life and to dignity. It is the moral and legal duty of the Union and its Member States, despite the great difficulties this may entail, first to address the humanitarian emergency in an efficient and effective manner; secondly, to protect and fulfil the right to seek international protection without risking lives.”Already at FRA’s 2014 Fundamental Rights Conference Fundamental Rights and Migration to the EU, participants discussed the need for a more holistic approach to migration and asylum policy in the EU and emphasised that fundamental rights must be at the very heart of such policies and not just one element of them among many. FRA has also pointed out that there are currently few legal avenues by which people in need of protection can access the EU. In Legal entry channels to the EU for persons in need of international protection: a toolbox, FRA presents a number of ways in which Member States could enable more people in need to reach the EU without resorting to smugglers.In recognition of the urgency of the growing humanitarian crisis at the EU’s borders, FRA is now stepping up its work in the area of asylum and migration. For example:
On 3 September FRA will publish its latest report, The cost of exclusion from healthcare – the case of migrants in an irregular situation. The report details the findings of the Agency’s research into the comparative costs of providing healthcare access or emergency treatment only to irregular migrants in three EU Member States
FRA is supporting its sister agencies, the European Asylum Support Office (EASO) and the border management agency Frontex, with the development of a common training tool for border guards and asylum officers. A major FRA project underway on the social inclusion and democratic participation of migrants and their descendants in Member States will be used as the basis for developing fundamental rights indicators that can be used throughout the EU, thus helping to increase integration and prevent radicalisation. FRA is conducting a large-scale research project on the fundamental rights impact of the collecting, storing and using the biometrics data collected in the three large-scale IT systems (Eurodac, the Schengen Information System and Visa Information System) established to exchange personal data in the area of asylum and borders.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

3D city models: Fraunhofer researchers allow direct access to their technology

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

3D city modelsWhenever a large-scale construction project is pending in a city or municipality, the citizens are legitimately interested in understanding how it might change their lives. 3D models have become increasingly popular in recent years in order to provide information on a project from the very beginning in a comprehensible and comprehensive manner. 3D city models or comparable spatial data, however, can quickly turn into an enormous flood of data. In order to master it, special software, high-performance computers and specifically trained staff are needed. “Various digital information, such as aerial views, construction plans or terrain models are compiled to one overall model in laborious suboperations”, explains Michel Krämer from the “Spatial Information Management” competence center of Fraunhofer IGD. “This is a very time-consuming process, often taking several days in practice”.
The GEOToolbox developed by the researchers of Fraunhofer IGD in Darmstadt should now significantly reduce this effort. “As we are faced with such tasks time and again, we have developed some tools to make our lives easier”, says Krämer. Fraunhofer IGD has more than two decades of experience in processing large 3D data and a long expertise in 3D spatial information. According to Krämer, the institute thus provides mainly smaller companies in the spatial industry with an opportunity to develop new applications more quickly and thus save costs.Krämer and his colleagues are not worried about making many competitors this way. “It is Fraunhofer’s task to provide the industry with academic basics”, says Krämer. “The potential of 3D models in urban planning for citizens and investors must be better exploited. If our GEOToolbox can make a contribution, then everyone benefits and opportunities for further research are created.”
The GEOToolbox will be presented together with other developments at this year’s INTERGEO in Stuttgart in Hall 6 Booth F6.037 from September 15 through 17. (photo: 3D city models)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migration: MEPs call for more EU solidarity on visit to reception centres in Sicily

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

migrantsmigrants05Countries such as Italy and Greece dealing with an influx of asylum seekers should receive more support from other member states, MEPs said on a delegation visit to the Italian island of Sicily from 22 to 24 July. “Italy spends over €1 billion every year just to take care of those who make it across the Mediterranean. Italy’s borders are the EU’s borders and a better management of the migratory flows is our common responsibility,” said French ALDE member Jean Arthuis, co-chair of the delegation.The other co-chair of the delegation, Bulgarian S&D member Iliana Iotova, expressed her disappointment with the results of the meeting of EU home affairs ministers on 20 July, when member states agreed to take about 32,000 asylum seekers from Italy and Greece over two years, rather than 40,000 as proposed by the European Commission. “What we see is an endemic lack of solidarity among EU member states,” she said. “Countries such as Italy, Greece, Malta and Bulgaria are left alone dealing with a global problem.”
On 16 July Parliament’s civil liberties committee had approved the Commission plans for a binding emergency redistribution of at least 40,000 asylum seekers across the EU. MEPs have been pushing for a stronger common asylum policy and binding quotas for EU member states to take in asylum seekers.
Members from the budgets and civil liberties committees visited the reception centres for asylum seekers in Pozzallo and Mineo and met Italian government and local officials as well as representatives from NGOs, EU border agency Frontex and the European Asylum Support Office. (migrants eu)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

From rapporteur to coordinator: the different roles taken on by MEPs

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

Attribution - Non Commericial - No Derivs Creative Commons © European Union 2014 - European Parliament ---------------------------------------- Pietro Naj-Oleari: European Parliament, Information General Directoratem, Web Communication Unit, Picture Editor. Phone: +32479721559/+32.2.28 40 633 E-mail: pietro.naj-oleari@europarl.europa.eu

Attribution – Non Commericial – No Derivs Creative Commons
© European Union 2014 – European Parliament
—————————————-
Pietro Naj-Oleari:
European Parliament,
Information General Directoratem,
Web Communication Unit,
Picture Editor.
Phone: +32479721559/+32.2.28 40 633
E-mail: pietro.naj-oleari@europarl.europa.eu

Being an MEP involves more than just debating and voting on legislative proposals. They can be tasked with drawing up a report to represent the Parliament’s position on a legislative proposal or any other matter. They can also act as group coordinators in a committee, follow the progress of a legislative report or be in charge of preparing an opinion on a proposal. Read on to find out more about the different responsibilities MEPs are able to take on in the European Parliament. Whenever a new legislative proposal arrives, a committee that deals with the issue involved is charged with drawing up a recommendation for all MEPs to vote on. For example, if it is something to do with the transport of livestock, then the agriculture committee would deal with it, whereas if it is about a trade treaty with Canada, it would go to the international trade committee. The committee appoints a MEP to prepare the report. This person, known as the rapporteur, often consults with the political groups and with experts, sometimes during specially organised hearings. Based on the information received, he or she drafts a text, including amendments, which the committee then votes on. All MEPs then vote on the report during a plenary session. To follow the progress of a report, political groups have the option of appointing shadow rapporteurs. They represent the views of their political group on the subject and play an important role by facilitating the search for a compromise on the legislative proposal in talks with the other political groups. Political groups can also appoint someone as coordinator in every committee to act as the group’s main spokesperson in that committee and together with the other coordinators prepare decisions to be taken by the committee, especially on the procedure and the appointment of rapporteurs. They can also mobilise group members during important votes and can appoint shadow rapporteurs. (photo: MEPs)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fraunhofer researchers on SmartHome, Lifestyle and Industry 4.0: “Potential of activity recognition is far from being exhausted”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

smarthomeIt seems like a vision of the future, but it has already found a place in our everyday lives at home and at work. Acceleration sensors in smartphones, smartwatches and in clothes are making the unobtrusive recognition of physical activity possible. In sports, they help digital trainers correct exercises. Intelligent living environments recognize falls and call for help. A hand movement can dim the light, lower venetian blinds or turn on the TV.Such technologies are developed at Fraunhofer IGD. Technologies recognizing a person’s activity, thus allowing us to control applications and machines. For instance, they will measure your pulse, body movements or blood pressure. These data help physicians and therapists better evaluate the state of health and future development of a patient. At the workplace, an unhealthy body posture, excessive physical strain or dangerous noise levels can be detected. In the process, the Fraunhofer researchers attach great importance to the security of the collected data.According to Professor Bodo Urban of Fraunhofer IGD in Rostock, we can expect exciting developments in the industry in the years to come: “Activity recognition is taking man-machine interaction to the next level.” Machines and robots recognize human activities and respond to these. Production plans can be intuitively controlled by gestures via a smartwatch. For instance, lifting up your hands in the case of a malfunction will trigger the emergency switch. Machines will register where the operator is at which time and ensure that the required materials and tools will be available in the right place at the right time. “The potential of activity recognition is far from being exhausted”, says Urban. (Photo: smarthome)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migrants: Parliament approves search and rescue rules to prevent deaths at sea

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

migrants euNew search and rescue rules to clarify how border guards serving in Frontex sea operations should deal with migrants and where they should disembark them were approved by Parliament on Wednesday. The regulation, already informally agreed by Parliament and Council negotiators, should enter into force before this summer.”These new rules will enable Frontex to respond more effectively and to prevent deaths at sea, thus reconciling our need to ensure security with our duty to protect human rights”, said rapporteur Carlos Coelho (EPP, PT). The draft regulation was approved by 528 votes to 46, with 88 abstentions.The regulation defines “emergency phases” for search and rescue operations and places a clear duty upon units participating in Frontex operations to engage and to save lives. The rules on search and rescue operations and the disembarkation of migrants will only cover operations that are coordinated by Frontex. This should help to dispel confusion created by EU member states’ differing interpretations of international law and practices.
The “operational plan” governing Frontex-coordinated border surveillance operations must henceforth include procedures to ensure that persons needing international protection, victims of trafficking in human beings, unaccompanied minors and other vulnerable persons are identified and given appropriate help. Only after migrants are identified may possible coercive measures be taken (the identification rules are mandatory, whereas the enforcement ones are optional).MEPs tightened up the text to ensure compliance with the “non-refoulement” principle, which says that individuals must not be returned to any country where there is a risk of persecution, torture or other serious harm. Border guards who consider landing intercepted or rescued people in a third country will have to follow certain procedures (e.g. identification, personal assessment, information on the place of disembarkation, etc).
“Pushback” operations on the high seas will be forbidden. Border guards may only “warn and order” the vessel not to enter in the territorial waters of a member state.MEPs have also inserted a recital saying that “the shipmaster and crew should not face criminal sanctions for the sole reason of having rescued persons in distress at sea and brought them to a place of safety”.
The draft regulation still needs to be formally approved by the EU Council of Ministers. It will enter into force on the 20th day following its publication in the EU Official Journal and it will be directly applicable in the member states. (photo: migrants)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ultimo ciak per “Teen Star Academy” con John Savage, Blanca Blanco e Bret Roberts

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

biancabretenricoTerminate in Costa Azzurra le riprese del film “Teen Star Academy”, family musical film prodotto da Enrico Pinocci per il mercato internazionale, scritto da Francesco Malavenda e diretto da Cristian Scardigno, con uno straordinario cast internazionale capitanato da John Savage, Bret Roberts (Pearl Harbor) e Blanca Blanco (Star Trek Equinox). Girato nelle suggestive location di Montecarlo, Beaulieu, Menton e Nizza, il film vede anche il debutto cinematografico del noto DJ, conduttore radiofonico e produttore discografico Dr. Feel X, che ne firma anche la colonna sonora. La storia, che ha per protagonisti ben 55 teenagers di talento provenienti da tutto il mondo e selezionati nei più autorevoli Actors Studio di Montecarlo e Nizza, è ambientata in una scuola molto speciale, la “Teen Star Academy”, di una città della costa del Sud della Francia da dove escono giovani provetti artisti e future Star nella musica, danza, canto e moda. L’Accademia, fondata e diretta da Mister Burt (John Savage), si avvale di bravissimi insegnanti tra i quali il famoso D.J. Dr. Feel X e, per la danza, di Julia (Blanca Blanco). Varie storie di competizione, amicizia e sentimento s’intrecciano anche fuori dalla scuola ed in particolar modo nella “spiaggia”, gestita dal simpaticissimo Nathan (Bret Roberts) e coadiuvato dall’assistente Jonathan Bagoro.
La pellicola, attualmente in post produzione, verrà presentata al prossimo Marche du festival di Cannes. (foto: enrico, bianca, bret)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggiornamento delle informazioni sul prodotto di afatinib

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

Boehringer IngelheimL’aggiornamento europeo del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto di afatinib comprende i risultati di Fase III che dimostrano che i pazienti con carcinoma positivo per la mutazione più comune di EGFR, trattati in prima linea con afatinib vivono oltre un anno in più rispetto ai pazienti trattati con chemioterapia standard (sopravvivenza complessiva, endpoint secondario; sopravvivenza libera da progressione della malattia, endpoint primario)
Afatinib è la prima e unica terapia ad aver dimostrato, rispettivamente in due studi clinici, un beneficio in termini di sopravvivenza complessiva in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) positivo per la mutazione EGFR più comune (del19) rispetto alla chemioterapia1 Afatinib è un farmaco approvato nella UE come terapia per pazienti con NSCLC positivo per mutazioni di EGFR, non precedentemente trattati con inibitori di tirosin-chinasi (TKI)
Ingelheim, Germania, Boehringer Ingelheim rende noto che il CHMP, il Comitato che valuta i Farmaci per l’Uso Umano dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), ha espresso parere positivo all’aggiornamento del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto del farmaco afatinib per comprendervi le informazioni relative a ulteriori risultati di Fase III che ne rafforzano e ampliano il profilo d’efficacia. La raccomandazione del CHMP riguarda i risultati ottenuti negli studi clinici LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6 che dimostrano che i pazienti con tumore positivo per la mutazione più comune di EGFR (delezione dell’esone 19 o del19) trattati in prima linea con afatinib vivono oltre un anno in più rispetto ai pazienti trattati con chemioterapia standard (sopravvivenza complessiva, OS: endpoint secondario; sopravvivenza libera da progressione della malattia, PFS: endpoint primario).Il Dottor Mehdi Shahidi, Medical Head, Solid Tumour Oncology di Boehringer Ingelheim, ha così commentato: “questo aggiornamento europeo rafforza l’importanza di afatinib come terapia target per i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) positivo per mutazioni di EGFR, soprattutto quelli con la mutazione più comune, del19. Afatinib è la prima e unica terapia target anti-EGFR ad aver dimostrato un beneficio di sopravvivenza complessiva per questi pazienti trattati in prima linea”.A seguito del parere positivo del CHMP verrà ora aggiornato il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto di afatinib per comprendervi gli ulteriori risultati degli studi LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6. In entrambi gli studi è stato raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione della malattia (PFS) nei pazienti con mutazioni di EGFR più comuni in terapia di prima linea con afatinib. Oltre ai nuovi risultati di sopravvivenza complessiva, il documento aggiornato comprenderà anche i risultati aggiornati relativi alla sopravvivenza libera da progressione della malattia (PFS) ottenuti nei due studi clinici e al miglioramento significativo dei sintomi correlati alla malattia (tosse, dispnea, dolore) e della qualità di vita osservati nei pazienti trattati con afatinib rispetto a chemioterapia.1Gli eventi avversi osservati con afatinib negli studi LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6 sono stati quelli attesi con l’inibizione di EGFR, e sono stati prevedibili, gestibili e reversibili. 1,2,3Gli eventi avversi più comunemente riferiti con afatinib sono stati diarrea e rash/acne.1,2,3
Il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) è il tumore polmonare più diffuso, e rappresenta oltre l’85%. Il carcinoma NSCLC positivo per mutazioni di EGFR è un sottotipo di questo tumore. Il 10-15% dei pazienti caucasici e il 40% dei pazienti asiatici affetti da NSCLC presenta mutazioni di EGFR.[6] Esistono diversi tipi di mutazioni EGFR, ma le più comuni, che complessivamente costituiscono il 90% di tutte le mutazioni di EGFR, sono la delezione dell’esone 19 o Del19 (circa il 50% di tutte le mutazioni di EGFR) e la sostituzione dell’esone 21 o L858R (circa il 40% di tutte le mutazioni di EGFR).2,3Afatinib, terapia target anti-EGFR in monosomministrazione orale giornaliera, è attualmente approvato in oltre 60 Paesi come terapia di prima linea per il carcinoma non a piccole cellule (NSCLC) positivo per mutazioni dei recettori del fattore di crescita epidermico (EGFR).L’approvazione di afatinib per questa indicazione si è basata sui risultati di sopravvivenza libera da progressione della malattia o PFS (endpoint primario) ottenuti nello studio clinico LUX-Lung 3 in cui afatinib ha ritardato in maniera significativa la progressione del tumore rispetto alla chemioterapia. (foto:
)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrati dal Mediterraneo e dai Balcani

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

Quest’anno il numero di rifugiati e migranti che hanno attraversato il Mar Mediterraneo ha ormai superato i 300.000, di cui quasi 200.000 arrivati in Grecia e 110.000 in Italia . La cifra rappresenta un forte aumento rispetto allo scorso anno, quando in tutto il 2014 circa 219.000 persone hanno attraversato il Mediterraneo. Inoltre si stima che quest’anno circa 2.500 rifugiati e migranti siano morti o scomparsi nel tentativo di raggiungere l’Europa. Questo numero non comprende l’ultima tragedia avvenuta ieri al largo della Libia, in cui il numero di morti non è ancora stato confermato. L’anno scorso sono state circa 3.500 le persone morte o date per disperse nel Mediterraneo.
immigratiNegli ultimi giorni, sempre più persone hanno perso la vita in tre diversi incidenti.La Guardia Costiera libica ha effettuato due operazioni di soccorso giovedì mattina, sette miglia al largo della città portuale di Zwara. Due barche con a bordo un totale di circa 500 rifugiati e migranti sono state intercettate, e i superstiti sono stati portati a riva in Libia. Si ritiene che circa 200 persone siano ancora disperse, ma il timore è che siano morte. Un numero ancora imprecisato di corpi sono stati recuperati e portati a riva. La Mezzaluna Rossa libica ha aiutato nel recupero delle salme.
Mercoledì scorso (26 agosto), dei soccorritori di una barca al largo della costa libica hanno trovato 51 persone morte soffocate nella stiva. Secondo i sopravvissuti, i contrabbandieri si facevano pagare per permettere ai passeggeri di uscire dalla stiva per respirare. Adbel, un sopravvissuto sudanese di 25 anni, ha detto ai nostri colleghi: “Non volevamo stare nella stiva, ma ci hanno costretti picchiandoci con dei bastoni. Ci mancava l’aria, così abbiamo cercato di risalire attraverso la botola e di respirare attraverso le crepe del soffitto. Ma gli altri passeggeri avevano paura che la barca si rovesciasse e ci hanno respinto indietro picchiandoci. Alcuni ci hanno pestato le mani con i piedi”. Un altro sopravvissuto, Mahdi, un chirurgo ortopedico di Baghdad, ci ha riferito di aver pagato 3.000 euro per permettere a sua moglie e a suo figlio di 2 anni di salire sul ponte superiore.
La scorsa settimana (15 agosto), in un incidente simile, i corpi di 49 persone sono stati ritrovati nella stiva di un’altra barca. Si pensa che siano morti per le inalazioni di fumi velenosi.
Sempre mercoledì, un gommone con a bordo circa 145 rifugiati e migranti ha avuto dei problemi nel momento in cui la persona che guidava ha sbagliato una manovra facendo inclinare pericolosamente il gommone su un lato. Alcune persone sono cadute in mare e due uomini si sono tuffati in acqua per salvarle. Nel panico che ne è seguito le persone hanno cominciato a spintonare e a spingere, e tre donne sul gommone sono morte schiacciate. Di coloro che sono caduti in acqua, 18 mancano ancora all’appello e si teme che siano morti. I sopravvissuti sono stati salvati e portati a Lampedusa, compreso il figlio di due mesi di una delle donne rimaste uccise. La maggior parte dei sopravvissuti è in condizioni critiche e presenta segni di shock, ferite e contusioni.Nonostante gli sforzi dell’operazione europea di ricerca e salvataggio controllata da FRONTEX, che nell’ultimo anno ha salvato decine di migliaia di vite, il Mediterraneo è ancora la rotta più mortale per rifugiati e migranti.Molte delle persone che raggiungono via mare l’Europa meridionale, in particolare la Grecia, provengono da paesi colpiti da violenze e conflitti, come la Siria, l’Iraq e l’Afghanistan; hanno tutti bisogno di protezione internazionale e sono spesso fisicamente esausti e psicologicamente traumatizzati.L’UNHCR si appella a tutti i governi coinvolti per fornire risposte comuni e agire con umanità e in confomità ai loro obblighi internazionali.
Anche se questi numeri sono schiaccianti per i singoli paesi ormai sovraccarichi, come la Grecia, l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia, l’Ungheria, la Serbia o la Germania, sono invece numeri gestibili attraverso risposte congiunte e coordinate a livello europeo. Tutti i paesi europei e l’Unione Europea devono agire insieme per rispondere alla crescente emergenza e dimostrare responsabilità e solidarietà.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE con 25 esportatori italiani per la mega-nave petrolifera Cidade de Saquarema

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

petrolioCon un impegno assicurativo pari a 300 milioni di dollari, SACE è intervenuta a sostegno delle forniture di Nuovo Pignone e altri 24 esportatori italiani per la realizzazione della nave petrolifera “Cidade de Saquarema”, la più grande mai costruita da SBM, gruppo olandese leader mondiale nella realizzazione di piattaforme galleggianti “FPSO” per la produzione, lo stoccaggio e lo scarico di petrolio offshore.“Cidade de Saquarema” è controllata da SBM (che ne detiene il 56%), Mitsubishi Corporation, Nippon Yusen Kabushiki Kaisha, e Queiroz Galvão Óleo e Gas SA. Il finanziamento del progetto, del valore complessivo di circa 1,5 miliardi di dollari, è sostenuto da un pool internazionale di 16 banche e 4 società di export credit: oltre a SACE, anche Atradius (Olanda), NEXI (Giappone), UKEF (Gran Bretagna).Destinata al giacimento brasiliano di Santos, a circa 300 chilometri a largo della costa di Sao Paulo, la nave riuscirà a processare fino a 150 mila barili di greggio e di 6 milioni di metri cubi di gas al giorno, e avrà una capacità di stoccaggio di circa 1,6 milioni di barili.Il bacino di Santos, con una superficie complessiva di circa 350 mila kilometri quadrati, è tra i maggiori giacimenti “pre-salt” scoperti in Brasile, insieme a quello dei Campos e di Espirito Santo. Tali giacimenti si contraddistinguono sia per la collocazione (a una profondità tra i cinque e i sette chilometri sotto il livello del mare, sotto uno strato di sale che può raggiungere uno spessore di due chilometri) sia per la qualità meno densa e dunque più elevata del greggio.L’operazione conferma il ruolo consolidato di SACE al fianco delle eccellenze italiane del comparto dell’oil & gas: grandi gruppi e Pmi con un know how e un’esperienza riconosciuti a livello mondiale, impegnati nei più grandi progetti internazionali in mercati a elevato potenziale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appuntamenti salienti del Parlamento Europeo per la prossima settimana

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

parlamento europeo– GRECIA:
Giovedì mattina, 3 settembre, la conferenza dei presidenti (quindi il presidente Martin Schulz e i presidenti dei gruppi politici del Parlamento) discuterà la proposta, avanzata negli scorsi giorni da Alexis Tsipras, che il Parlamento Europeo entri a far parte del cosiddetto “quartetto di creditori” che devono sorvegliare sull’effettiva attuazione del piano di misure concordato dal governo greco per ricevere gli 86 milioni di Euro di aiuti.
– IMMIGRAZIONE:
Giovedì 3 settembre, dalle 10 alle 10,45, la Commissione Libertà Civili discuterà col direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri, sullo stato di attuazione delle regole per la sorveglianza marittima delle frontiere esterne dell’UE. Tali regole sono state approvate dal Parlamento Europeo nel 2014 (http://www.europarl.europa.eu/news/en/news-room/content/20140411IPR43463/html/Migrants-Parliament-approves-search-and-rescue-rules-to-prevent-deaths-at-sea).
Dalle 10.45 alle 11.30, nella stessa Commissione Libertà Civili, Leggeri discuterà poi con gli eurodeputati sulla collaborazione con i paesi terzi in special modo per quel che concerne le politiche relative ai visti.
Si potranno guardare entrambi i dibattiti in streaming al seguente link:
http://www.europarl.europa.eu/ep-live/en/schedule#09012014.
Intanto già lunedì, gli eurodeputati della Commissione Affari Esteri discuteranno della dimensione esterna dell’attuale crisi migratoria.
– DISCORSO SULLO STATO DELL’UNIONE (9 SETTEMBRE):
Il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, il 9 settembre, terrà di fronte al Parlamento Europeo il suo primo discorso sullo stato dell’Unione. In questa occasione, Juncker presenterà un bilancio di quanto fatto dall’inizio del suo mandato e delle sfide per l’anno a venire.
La prossima settimana, gli eurodeputati discuteranno le posizioni che i rispettivi gruppi politici prenderanno in vista di questo importantissimo intervento.
Giovedì 3 settembre, la Commissione Agricoltura darà la sua opinione su una proposta per consentire o meno agli Stati membri di decidere se ammettere nel proprio territorio cibo e mangimi prodotti con organismi geneticamente modificati. La Commissione Ambiente darà il suo parere finale sulla proposta nei prossimi mesi, prima che quest’ultima venga discussa in plenaria.
PREPARAZIONE ALLA PLENARIA (7-10 SETTEMBRE):
Per tutta la prossima settimana, gli eurodeputati saranno impegnati a preparare la sessione plenaria di Strasburgo, che si svolgerà dal 7 al 10 settembre. Oltre al discorso di Juncker sullo stato dell’Unione, a Strasburgo si avranno votazioni sulla ricollocazione di almeno 40,000 rifugiati e richiedenti asilo da Italia e Grecia in altri paesi dell’Unione Europea, sul commercio di pellicce di foca, sulla clonazione di animali, sui diritti fondamentali nell’Unione Europea e sulla proposta di iniziativa dei cittadini sul diritto all’acqua.
Il Consiglio presenterà inoltre la sua proposta per il bilancio 2016.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

66° Sagra del Peperone

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

sagra peperone1sagra peperoneCarmagnola (TO) fino al 6 settembre 2015 Peperò è il nome della 66^ sagra del Peperone di Carmagnola, un grande festival di gastronomia, cultura, arte e spettacoli che propone eventi, attività ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le età.
Show cooking, cene stellate, talk show, laboratori, street food, spettacoli di cabaret, concerti, mostre, raduni di vespe, trattori e auto d’epoca, spazi bimbi, luna park, esibizioni sportive, la rassegna commerciale, ecc..
Tra i principali ospiti Paolo Massobrio, testimonial del nuovo “Salone Peperò”, il rapper Moreno, il musicista e attore statunitense della serie “CSI Scena del Crimine” Gary Dourdan, lo chef Diego Bongiovanni da “La prova del cuoco”, il vincitore della terza edizione di MasterChef Italia Federico Francesco Ferrero, Marco Travaglio e tanti altri
L’idea è nata dal progetto grafico di Erica Guerrieri che ha vinto il concorso indetto in primavera per la scelta della nuova immagine. Un nome vero e proprio che trasmette un cambiamento, che dà alla Sagra una identità più forte ma senza tradire il suo carattere di festa popolare legata al territorio. Da 66 anni Carmagnola, splendida cittadina in provincia di Torino con un centro storico ricco di fascino, in occasione della sua Sagra del Peperone stupisce i numerosissimi visitatori, oltre 250.000 nella scorsa edizione, per l’ospitalità, per i prodotti d’eccellenza e per l’accoglienza che può essere data solamente da un’organizzazione che vede il lavoro congiunto del Comune, della Pro Loco, di decine di volontari e di scuole, commercianti, agricoltori, associazioni e istituzioni cittadine.
Questa 66^ edizione ha ottenuto il prestigioso patrocinio ANCIxEXPO2015 dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. L’allestimento, la gestione e la ricerca degli espositori sono a cura dell’agenzia Totem di Chiavari (GE) che, in collaborazione con Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori e con l’amministrazione comunale, è artefice di un nuovo progetto di rilancio che vedrà esaltate e maggiormente selezionate le aree gastronomiche con espositori di alta qualità.
Riconosciuta da cinque anni come Manifestazione Fieristica di Livello Nazionale, “Peperò” è a tutti gli effetti un festival sagra peperone2che propone 10 giorni di eventi gastronomici, artistici, culturali ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte età. Il cartellone propone tanti eventi gastronomici, il nuovo Salone Peperò con show cooking, cene stellate, talk show e laboratori, l’area Street Food con il cibo di qualità su ruote, la rassegna commercial con oltre 200 espositori, la Piazza dei sapori ed altre aree in cui mangiare, un Villaggio Tirolese con prodotti tipici del Sud Tirolo, spettacoli di cabaret, musica pop, rock e jazz ma anche concerti di chitarra classica e musica tradizionale del nord e sud Italia, esibizioni sportive, raduni di Vespe, trattori d’epoca ed auto americane, la Festa di Re Peperone e la Bela Povronera con centinaia di personaggi e maschere carnevalesche, mostre di arte contemporanea, spazi bimbi, luna park, esibizioni sportive ed altro ancora.
Tra le grandi novità di questa edizione ci sono due aree dedicate allo Street Food in piazza Bastioni e Piazza Rayneri con la presenza di stand gastronomici e di alcuni tra i migliori esponenti del cibo di qualità su ruote, il Villaggio Tirolese con la riproduzione di una baita alpina di 200 mq con piatti e prodotti tipici del Sud Tirolo ed il “Salone Peperò. Le Experienze del Gusto”, un grande spazio in cui si svolgeranno cooking class e workshop ludodidattici di educazione alimentare, sia per bambini che per adulti, show cooking, cene realizzate da chef stellati, talk shows ed altri eventi condotti da PAOLO MASSOBRIO, noto giornalista firma di Expo 2015 e testimonial di questa nuova iniziativa.
Le CENE REALIZZATE DA CHEF STELLATI sono intitolate “Il Peperone incontra l’alta cucina”: il 31 agosto con Michelangelo Mammoliti del Ristorante La Madernassa di Guarene, il 1° settembre con Davide Palluda del Ristorante All’Enoteca di Canale e il 3 settembre con Maurilio Garola del Ristorante La Ciau del Tornavento di Treiso. Ci saranno inoltre la cena “Bank Cooking”, preparata dalla direzione della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura insieme ad alcuni membri della Fondazione Forma di Torino, e la cena “I Prodotti del Territorio” con prodotti a km zero organizzata in collaborazione con il Centro di Formazione Professionale Colle Don Bosco CNOS-FAP Regione Piemonte che affiancherà agli chef stellati i propri studenti per tutte le serate.(foto: sagra peperone)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ambrosetti Forum

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

villa d'esteVilla d’Este a Cernobbio (Como) venerdì 4 settembre avrà luogo l’Ambrosetti Forum, uno dei più prestigiosi appuntamenti del panorama politico-economico mondiale. Leader politici di rilievo internazionale, imprenditori, manager ed esperti di tutto il mondo si riuniranno per confrontarsi sui temi di maggiore impatto per l’economia globale.Al Forum Ambrosetti tra gli ospiti ci sarà anche il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi.
Il CEO di Powa Technologies Dan Wagner, che con il lancio delll’innovativa app di mobile commerce PowaTag sta rivoluzionando lo scenario retail, interverrà all’Ambrosetti Forum sabato 5 settembre nel workshop dal titolo “Nuove tecnologie e nuovi modelli di business”. Nel suo intervento, l’imprenditore inglese spiegherà come le nuove tecnologie stanno favorendo la nascita di innovativi modelli di business.
Powa Technologies è uno dei pochi “Unicorn” europei, essendo stata valutata 2,7 miliardi di dollari nel 2014. L’espansione della compagnia ha suscitato le attenzioni di illustri imprenditori e politici, tra cui il Primo Ministro inglese David Cameron che ha elogiato pubblicamente Dan Wagner per aver contribuito alla creazione di nuovi posti di lavoro nel Regno Unito.Dan Wagner sarà disponibile ad incontrare la stampa venerdì 4 settembre e sabato 5 settembre. Nei giorni che precedono l’Ambrosetti Forum, sarà reperibile per interviste telefoniche.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Capitale: Ci tocca difendere Marino

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

campidoglioL’avevamo soprannominato “Malino”. Avevamo espresso forti dubbi sulla sua candidatura. Confermiamo l’opinione che il sindaco di Roma, Ignazio Marino, sembra un marziano caduto sulla Terra, pero’ non ci piacciono i riti sacrificali del capro espiatorio tanto caro ai media.
Facciamo un minimo di considerazioni sui servizi offerti dal Comune di Roma.
1. Buche stradali. C’erano ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno.
2. Allagamenti. Roma quando piove si allaga. Cosi’ era ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno.
3. Pulizie. Roma era sporca ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno (vieppiu’).
4. Trasporti pubblici. Insufficienti ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno.
5. Traffico. Caotico ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno.
6. Criminalita’. I Casamonica c’erano ai tempi dei sindaci Rutelli, Veltroni e Alemanno. Quanto a “Mafia Capitale” dobbiamo rilevare che le indagini (non la sentenza) hanno coinvolto esponenti di destra e sinistra.
7. Giubileo. E’ stato annunciato a marzo scorso, siamo a fine agosto e il Governo non si e’ ancora mosso per i relativi stanziamenti (vediamo oggi) e cosi’ ha fatto il Comune.
8. Consiglio dei Ministri. Oggi dovrebbe prendere decisioni che riguardano il Comune di Roma. Non ci risulta che un sindaco partecipi alle sedute del Governo, quindi Marino si puo’ tranquillamente riposare dove vuole. C’e’ comunque un vicesindaco in rappresentanza della Citta’ Eterna.Insomma, lo “Agnus Dei, qui tollis peccata mundi”, non ci è mai piaciuto, dopodichè il sindaco Marino è bene che venga affiancato, in vista del Giubileo, dal prefetto Franco Gabrielli. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ad Aeclanum è di scena la storia

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

aeclanum1aeclanum2Parco archeologico di Mirabella Eclano 29-31 Agosto 2015.A Mirabella Eclano è di Scena la Storia con un progetto elaborato dall’Assessorato al Turismo ed agli Eventi del Comune in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Campania.
Per una notte l’antica Aeclanum rivive grazie alla ricostruzione storica dell’assedio della città avvenuto nel 89 a.C. con figuranti in costume ed attori che riproporranno al pubblico le fasi salienti della conquista della città da parte del generale romano Silla. Il pubblico potrà attraversare l’intero tracciato urbano riportato alla luce grazie agli scavi archeologici e visitare l’area che da anni è oggetto di un laborioso lavoro di valorizzazione per una sempre più consapevole fruizione del parco archeologico e di tutti i beni culturali del territorio irpino.Il programma di eventi che la aeclanumSoprintendenza Archeologica della Campania e il Comune di Mirabella Eclano propongono si svolgerà nel Parco archeologico di Mirabella Eclano ed è gratuito.”Puntare sull’emozione e la suggestione che la storia di per sé evoca, attraverso rappresentazioni teatrali, riproposizione di cibi antichi e omaggi musicali – dichiara la Soprintendente Adele Campanelli – da’ grande risalto a un patrimonio archeologico straordinario e a una terra di altrettanto profonda tradizione. Un modo in definitiva, originale, di avvicinare il pubblico alla conoscenza del proprio passato e alla fruizione del nostro patrimonio culturale.”
Tre appuntamenti per mettere in risalto l’importanza dello straordinario patrimonio archeologico della terra irpina.
Si parte sabato 29 agosto (ore 21) con la rievocazione teatrale che ridà voce a questo importante episodio storico attraverso l’interpretazione di grandi attori come Peppe Barile, Fabrizio Nevola e Rosa Maria Agostino che si esibiranno in una suggestiva performance in costume, tra dialoghi e intermezzi musicali. Si prosegue, negli stessi luoghi che hanno visto la rievocazione storica, il 30 agosto (ore 21) con il concerto di Espedito De Marino e la aeclanum5Premiata Orchestra per la Musica Napoletana d’Autore.E ancora il 31 agosto (ore 21), Villa Orsini apre i suoi saloni ad una cena spettacolo: il reading teatrale di Peppe Barile dal titolo ‘Il Futuro ha un Cuore Antico’, su testi originali dell’archeologa laura Del Verme, accompagnato da un menù di cibi antichi, tipici dell’antica Roma.Gli eventi sono organizzati dalla Soprintendenza archeologica della Campania e dal Comune di Mirabella Eclano (Assessorato al Turismo e agli Eventi) e curati dall’archeologa Laura Del verme (Associazione Le Parole Turchine), Direttore artistico dell’evento e dal coordinatore degli eventi del Parco archeologico di Mirabella, Ada Barbiero.Gli appuntamenti nell’area archeologica sono gratuiti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale contro i test nucleari

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

popoli indigeniIn occasione della Giornata Internazionale contro i test nucleari (29 agosto), l’Associazione per i Popoli Minacciati chiede alla comunità internazionale indagini approfondite e complete sulle conseguenze dei test nucleari fatti nel mondo, risarcimenti per le vittime dei test e il controllo e la messa in sicurezza dei giganteschi depositi di scorie nucleari lasciati negli ex-siti per la sperimentazione nucleare. A 19 anni dall’ultimo test atomico, i popoli indigeni del Pacifico, in Nord-Africa e gli Uiguri nella Cina nord-occidentale soffrono tuttora delle gravi conseguenze dei molti test condotti. Il costante controllo dei siti in cui venivano condotti i test e la manutenzione dei depositi di scorie nucleari è fondamentale per assicurare che non ci siano fuoriuscite radioattive, che a loro volta avrebbero conseguenze disastrose per milioni di persone.Solo poco tempo fa, nel luglio 2015, gli abitanti delle Isole Marshall nell’Oceano Pacifico hanno espresso il timore che le forti tempeste potrebbero danneggiare i depositi di scorie nucleari lasciate dai militari statunitensi. I timori della popolazione sono dovuti alle crepe apparse su un deposito nucleare dell’isola Runit dopo il passaggio dell’uragano Nangka. In questo ex-sito di sperimentazione atomica dell’esercito statunitense sono depositati 85.000 metri cubi di materiale radioattivo, tra cui plutonio 239 che continuerà a emettere radiazioni radioattive per almeno altri 24.000 anni. Questi enormi depositi necessitano di manutenzione e di una maggiore messa in sicurezza e costituiscono un grave pericolo per la popolazione che in gran parte vive di pescaLe popolazioni indigene di Tahiti e delle isole vicine così come la popolazione del Sahara aspettano tuttora che la Francia avvii indagini approfondite e complete sulle conseguenze ecologiche, sanitarie e sociali dei testi atomici condotti nelle aree. La Francia continua a promettere risarcimenti alle vittime dei suoi test ma finora ha risarcito solamente gli ex-militari francesi coinvolti nei test e continua ad ignorare i Tuareg e le popolazioni Maohi.Particolarmente difficile si prospetta un’indagine sui 46 test nucleari condotti dalla Cina nel Turkestan orientale/Xinjiang. Il sito per i test nucleari di Lo Nor è grande circa 100.000 km². Secondo medici uiguri nella zona si registra un numero particolarmente alto di malformazioni nei neonati ma non è possibile condurre una vera indagine poiché non è ammesso parlare delle possibili conseguenze dei test sulla popolazione. Con la Giornata Internazionale contro i test nucleari, le Nazioni Unite vogliono ricordare le drammatiche conseguenze dei quasi 2.000 test nucleari condotti da 70 anni nel mondo. (popoli indigeni)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per la crescita non basta il Pil

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

pilVolendo credere alle proiezioni del Def (Documento di Economia e Finanza) ampiamente sfoggiate dal governo, nonché riconfermate in questi giorni dal Ministro Padoan, viene la tentazione di ammettere che il Paese si trovi in fase di crescita, seppur con enorme fatica e non certo in volata.Tuttavia – dichiara il Sindacato Labor – vedere la sigla PIL seguita da un segno positivo associato ad una cifra decimale non è certo sufficiente a farci parlare di crescita se per crescita si intende qualcosa di reale e non una cifra su un documento di bilancio, indipendentemente dal segno che la precede.La crisi – continua l’organizzazione – che abbiamo attraversato e stiamo attraversando riguarda certamente il quadro economico del Paese, lo stato delle sue finanze e la salute dei suoi bilanci, ma è anche, e forse prima di tutto, una crisi politica, morale, strutturale che riguarda la cultura del lavoro, la fiducia nelle istituzioni e nella loro capacità di rappresentare cittadini e lavoratori.Da tutto questo – conclude il Sindacato Labor – non si può pensare di uscire esclusivamente attraverso un cambio di segno del PIL, ammesso che le previsioni si rivelino corrette, ma è necessario aspirare ad un’idea di crescita molto più complessa in cui indicatori come la sicurezza e la tutela del lavoratore devono trovare un posto centrale a fianco, se non al di sopra, dell’aumento del PIL.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »