Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Laboratorio creativo per i bambini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2015

alessandraMilano Expo 2015 Domenica 11 ottobre, dalle ore 15.30 alle ore 18.30, Intesa Sanpaolo, Official Global Partner di Expo Milano 2015, presenta all’interno di The Waterstone, il proprio spazio espositivo in Expo, Pinksie The Whale, laboratori creativi dedicati ai bambini che prevedono momenti di intrattenimento e attività di disegno libero e costruzione di kit ispirati alla balena Pinksie sui temi Expo. Il laboratorio è guidato dall’attrice Alessandra Pierattelli.
Amicizia, amore per il cibo e rispetto per l’ambiente sono i temi portanti del laboratorio che prende spunto dall’ultima grande avventura di Pinksie the Whale, la piccola e coraggiosa balenottera rosa intorno a cui ha preso vita il progetto. Nell’ultimo libro della serie, Pinksie the Whale. A third helping!, Pinksie intraprende un viaggio che la porterà a scoprire le abitudini culinarie di tutto il mondo affrontando temi importanti come il coraggio che serve per combattere e risolvere le difficoltà, la capacità di coltivare la fiducia in se stessi e nelle persone che ci stanno vicino, la condivisione dei problemi e delle gioie con amici, fratelli, sorelle. Il libro è inoltre impreziosito da un’appendice di gustose ricette di prelibatezze internazionali, proposte dallo chef Nuvola, che i bambini potranno realizzare da soli.Nella straordinaria cornice di The Waterstone i bambini verranno avvolti dalle immagini su grande schermo di Pinksie, si cimenteranno nella costruzione di piccole balenottere di carta disegnate da Tobeus for Pinksie e ammireranno la scultura-oggetto Pinksie, creata per l’occasione da Matteo Ragni (Compasso d’oro ADI 2001 e 2014, Wallpaper Design Award 2008).
Tutti gli eventi presso The Waterstone sono gratuiti per i visitatori di Expo.
Pinksie the Whale è un progetto educativo internazionale nato a Londra nel 2012 con l’obiettivo di insegnare ai bambini il valore della diversità attraverso l’arte e la creatività​. Un’idea nata dall’amicizia di 6 donne – Matilde Battistini, Marcella Caricasole, Katinka Donagemma, Elizabeth Oddono, Bea Tartarone e Maria Stella Wirz – che credono che l’individualità, il rispetto per sé e per gli altri​ e la sensibilità nell’aiuto del prossimo debbano essere coltivate fin da subito durante gli anni dell’apprendimento. Le attività di Pinksie sono ispirate ai libri di Pinksie the Whale, una balena rosa che affronta magiche avventure per vincere la sua paura della diversità. Il team di PINKSIE ogni anno pubblica un nuovo libro della collana Pinksie the Whale, lavora con scuole, artisti, gallerie, musei e organizza laboratori creativi, mostre, letture ed eventi benefici per la raccolta di fondi a favore dei bambini. Le attività educative e benefiche di Pinksie the Whale sono promosse in Italia dall’Associazione MERCURIO.
MERCURIO è un’associazione culturale e di promozione sociale non profit che realizza e promuove progetti educativi innovativi applicando l’interazione, l’emozione e l’ascolto come principali fattori di insegnamento e di divulgazione del sapere. MERCURIO sostiene la diffusione della cultura medico-scientifica e dell’arte e l’accessibilità all’eccellenza in Italia, anche a supporto della scuola italiana. MERCURIO promuove progetti educativi gratuiti rivolti alle scuole elementari e medie attivando metodi partecipativi (docenti, ragazzi, famiglie, territorio, comunità).
TobeUs, il progetto ideato da Matteo Ragni che coinvolge la comunità internazionale del design insieme ai grandi maestri del design italiano, incontra Pinksie the Whale dando vita a “TobeUs for Pinksie”. Attraverso un kit di cartoncini, progettati insieme a Massimo Minchio, da montare e colorare durante i laboratori creativi, la balena rosa assumerà tanti aspetti diversi, ognuno legato alla particolare interpretazione creativa del singolo bambino.
Tra le figure più creative e affermate del nuovo design italiano, è stato insignito con Giulio Iacchetti del compasso d’oro nel 2001 (Moscardino) e nel 2014 (Tombini). Nel 2008 ha ideato il progetto TobeUs coinvolgendo cento designer internazionali, fra i più bravi del mondo, che si sono prestati a “giocare” dando vita a una collezione di cento macchinine in legno, progettate con fantasia, semplicità e il desiderio di lanciare un messaggio di sostenibilità e allegria a grandi e piccoli. Perché il gioco è una cosa seria! Nel 2015 è invitato, in qualità di rappresentante del design italiano, alla Tianjin International Design Week con la mostra personale “Matteo Ragni: Design for Better Days” raccontata fotograficamente da Max Rommel.
Alessandra Pierattelli è presidente dell’Associazione Towanda, che utilizza la clownerie come strumento educativo, pedagogico e di emancipazione sociale a favore di coloro che vivono in situazioni di emarginazione, disagio o malattia. Segue da anni anche l’associazione Veronica Sacchi, onlus che si occupa di laboratori di clownerie rivolti a soggetti svantaggiati (disabili, minori in custodia cautelare e i suoi amati bambini “speciali”). Alessandra è anche scrittrice e ha pubblicato recentemente “Il giardino dei fiori d’asfalto”, Terre di Mezzo Editore. (foto: alessandra)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: