Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Archive for 3 ottobre 2015

Sono i torinesi Dagomago i vincitori della ventinovesima edizione di Arezzo Wave Love Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

dagoFreschi, energici, originali e pieni di brio, propongono una musica che strizza l’occhio al pop, al rock e alla canzone mediterranea. Sono i torinesi Dagomago i vincitori della ventinovesima edizione di Arezzo Wave Love Festival nella sezione dedicata ai nuovi talenti italiani.
Grazie alle collaborazioni della Fondazione Arezzo Wave Italia con i più grandi festival nazionali e internazionali, i Dagomago lo scorso luglio hanno rappresentato l’Italia al prestigioso Montreux Jazz Festival, e ad ottobre rappresenteranno ancora il nostro Paese al CMJ Music Marathon di New York – l’appuntamento americano punto di riferimento della musica indipendente internazionale. Il gruppo si esibirà infatti il 16 ottobre al Fat Baby di New York.I Dagomago, oltre al titolo di Best Arezzo Wave Band 2015, vincono il premio del valore di 1.000 euro messo in palio da SIAE, insieme ad un prezioso aiuto offerto dall’Associazione Culturale – Musicale “La Tana del Bianconiglio”, che consiste nella realizzazione di un videoclip live in studio e in tre giorni di registrazione per l’incisione di un Ep.Ai Dagomago va l’augurio di arrivare ai punti più alti della loro futura carriera artistica.I Dagomago sono tre biellesi e un valdostano che vivono a Torino. Propongono un genere indie e mediterraneo, filastrocche in musica, canzoni da cantare e ballare che raccontano favole del nostro tempo. Sono reduci dall’uscita del loro album “Evviva la deriva”, che racchiude tutta la loro essenza musicale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grado giallo

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

grado gialloGrado. Si è aperta l’edizione 2015 dell’apprezzato festival letterario dedicato al genere giallo-noir. Oggila consegna dei premi dalle 18.30, momento clou della manifestazione. Un viaggio all’interno del potere, dei poteri e del genere del mistero. È il percorso che si snoderà lungo l’ottava edizione di “Grado Giallo”, il festival letterario che da oggi, e fino a domenica 4 ottobre, si prepara a caratterizzare la nota località turistica in provincia di Gorizia.
Grado, l’Isola del Sole, per tre giorni si tingerà di giallo grazie a molti appuntamenti di qualità fra letture, incontri e confronti con gli autori, spettacoli, cene con delitto e iniziative dedicate ai bambini.
È stato proprio un appuntamento pensato per i più piccoli a fare da antipasto alla kermesse: nella mattinata di oggi, il celebre disegnatore Francesco Tullio Altan ha incontrato al Cinema Cristallo i bimbi della scuola primaria raccontando “Altan, la Pimpa e altro …”, iniziativa inserita nel contesto di “Grado Giallo Speciale Bambini”.
Nel pomeriggio, il vero e proprio taglio del nastro della kermesse, sempre al Cinema Cristallo, alla presenza del consigliere regionale Alessio Gratton e del consigliere della Provincia di Gorizia Elisabetta Medeot.
A fare gli onori di casa è stato il professor Elvio Guagnini, docente all’Università di Trieste e curatore scientifico del festival. «Il tema di questa edizione parla da solo. La parola “potere”, infatti, può essere declinata sotto molteplici punti di vista, anche e soprattutto in ambito criminale. Il potere –ha continuato il curatore di Grado Giallo Guagnini- può essere sia quello che blocca l’azione criminale, sia quello che la consente, così come lo si può intendere come un fattore silente e assente. Se ci pensiamo, però, un distorto uso del potere può portare anche ad un suo illecito abuso».
In merito all’avvio di questa ottava edizione, Guagnin si è subito dimostrato soddisfatto. «C’è quest’anno una platea di ospiti molto diversi tra loro, che sapranno declinare la tematica di questa edizione in tutte le sue sfumature, coinvolgendo così un sempre maggior numero di lettori. Il festival –ha concluso Guagnini- è già partito molto bene con Altan che ha conquistato il pubblico dei più piccoli, incuriosendoli con le sue attività legate alla Pimpa».Dopo la relazione di Guagnini su “Potere, poteri e misteri”, la manifestazione è subito entrata nel vivo con l’intervento del senatore Felice Casson, già magistrato e consigliere comunale a Venezia, docente universitario, che ha affrontato il tema relativo alle “Fabbriche dei veleni”. Dopo di lui, ad appassionare il pubblio ci hanno pensato gli incontri con gli autori Loriano Macchiavelli, che ha presentato “Il fiore rosso della Ginestra” e Valerio Varesi, che ha parlato del suo ultimo lavoro, “Lo stato di ebbrezza”.
«Il libro racconta la parabola dell’Italia a partire dalla tragedia di Vermicino in cui morì Alfredino Rampi, fino a quando il Senato è giunto a votare che Ruby Rubacuori era effettivamente la nipote di Mubarak, cioè l’apoteosi di un passaggio dalla sostanza dei fatti all’invenzione e alla farsa. L’aspetto noir –ha dichiarato Varesi- si sviluppa nell’apprendere che in questi trent’anni è stata uccisa l’Italia che aveva una certa idea di etica a favore di quella viziata dal cattivo gusto e dall’economia dopata».
Dopo di loro, ecco Maria Pia Ammirati, la quale, anche con l’aiuto di alcune proiezioni, si è concentrata sull’affascinante argomento de “Il giallo negli archivi della Rai”.A concludere l’intensa giornata di apertura di Grado Giallo è stato Mario de Luyk, il quale ha presentato la proiezione del film “Timbuktu” (2014), diretto dal regista Abderrahmane Sissako e candidato all’Oscar 2015 per il miglior film straniero.Sempre in serata, poi, è andata in scena la prima delle “Cene con il delitto” all’hotel Laguna Palace. Domani sera si replica alle ore 20, grazie al secondo appuntamento pogrammato al piano bar dell’Hotel Astoria, l.go S. Grisogono (prenotazione obbligatoria tel. 335/356412, oppure 0431/83550). (foto: grado giallo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Words of Baha’u’llah resound through historic church

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

lasse1LONDON — The spot where St. Giles’ Cripplegate church stands in the heart of the City of London has been the setting for acts of devotion towards God for more than a thousand years.Now the words of Baha’u’llah have been added to the hymns of praise that have resonated for centuries through this special place of worship – one of the few surviving medieval churches in London.A prayer penned by the Founder of the Baha’i Faith, set to music by Norwegian composer Lasse Thoresen, opened a programme of works—showcasing the best of European contemporary choral composing—on Wednesday 30 September, given by the acclaimed vocal ensemble, the BBC Singers.The composer was inspired to write the piece, titled ‘Mon Dieu, mon adore’ after experiencing a very profound and blissful state of peacefulness while meditating.”I just sat amazed for maybe 15 minutes,” said Professor Thoresen, “and when it was over, I went immediately over to the piano and struck a few chords to try to re-create that kind of atmosphere.” He then sought out some verses from the Baha’i sacred writings that would reflect the feelings he had experienced. “I found a prayer of Baha’u’llah which begins, ‘My God, my Adored One, my King, my Desire! What tongue can voice my thanks to Thee?’ And while I was composing, it seemed to sound very French in harmony. So I then looked for a French translation of the text.”
Norwegian composer Lasse Thoresen pictured in St. Giles’ Cripplegate church, London, ahead of a performance of his composition based on a prayer by Baha’u’llah,… »Enlarge (3 images)The piece was composed as a part of a major commission that Prof. Thoresen received from the International Bergen Music Festival. Each of the compositions selected for the performance were drawn from a continent-wide search for choral works. In addition to Prof. Thoresen, eight other composers from five different countries were chosen.”The BBC Singers are among the finest groups in Europe so it’s a privilege to be performed by them,” he said, “as well as to also have this work broadcast by the BBC.”
Born in Oslo in 1949, Prof. Thoresen composed his first music at the age of 16. As his career progressed, he took a position as a professor at the Norwegian State Academy for Music. His work has been highly acclaimed in Norway and internationally.Many of the composer’s other works are also inspired by Baha’i texts.”I take a lot of inspiration from these writings when I’m composing—especially the parts that pertain to creativity,” Prof. Thoresen said.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siria: istruzione per più di 2 milioni di bambini

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

unicefDentro e fuori la Siria, ci sono 2,7 milioni di bambini che non vanno a scuola; una scuola su quattro in Siria non può essere utilizzata; 52.500 insegnanti hanno lasciato i loro posti; la perdita di infrastrutture scolastiche è stimata in un valore di quasi 700 milioni di dollari: la portata della crisi dell’istruzione è sconcertante. Grazie ad un accordo siglato tra l’Unione europea (UE) e l’UNICEF più di 2 milioni di bambini – le cui vite sono state distrutte dal conflitto in Siria – avranno un migliore accesso all’istruzione in ambienti sicuri. La donazione del valore di 62 milioni di euro amplierà la risposta congiunta UNICEF-UE nel dare accesso all’istruzione a ragazzi e ragazze in ambienti protetti in Siria, Libano e Turchia.Nei paesi vicini la metà dei bambini in età scolare non va a scuola, in particolare in Turchia e in Libano e le scuole sono sovraffollate e con risorse insufficienti.
“I bisogni sono enormi. L’UE è stata in prima linea nella risposta internazionale alla crisi siriana, in particolare nel settore dell’istruzione, in collaborazione con l’UNICEF e i governi ospitanti nella regione “, ha detto Johannes Hahn, Commissario europeo per la politica di vicinato e i negoziati per l’allargamento.L’UNICEF e l’Unione europea hanno lanciato l’allarme che, con 7,6 milioni di bambini siriani che hanno bisogno di assistenza umanitaria, il paese rischia di perdere un’intera generazione di bambini. L’impegno per gli investimenti nell’istruzione aiuterà i bambini ad uscire dalla disperazione e dalla vulnerabilità.
Iniziative come “No Lost Generation” (di cui l’UE è stata uno dei principali partner), aumentano le opportunità di apprendimento – compreso quello virtuale e l’auto-apprendimento – per milioni di bambini estremamente vulnerabili.”Questo finanziamento aiuterà i bambini siriani a vivere una vita più normale e a dare loro prospettive per un futuro migliore. Tuttavia, nonostante questi sforzi, troppi bambini rimangono fuori dalla scuola nella regione. Tutti i partner devono unire le forze per alleviare gli ostacoli che privano questi studenti del loro diritto all’istruzione. L’UE rimane pienamente impegnata a contribuire a questo sforzo, in particolare attraverso la sua forte collaborazione con l’UNICEF “, ha detto Hahn.”La nostra partnership con l’Unione europea aiuterà su larga scala i bambini della Siria. E’ assolutamente fondamentale che questi bambini siano in grado di proseguire la loro istruzione. Non sono soltanto le loro vite che sono in gioco, ma il futuro del loro paese e della regione”, ha dichiarato Geeta Rao Gupta, Vicedirettore generale dell’UNICEF.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salute femminile e alimentazione: incontro al Papa Giovanni per le donne con tumore al seno

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

ospedale-bergamo-papaBergamo Martedì 6 ottobre alle 10 nell’Area della Formazione (ingresso 55) è in programma un incontro gratuito e aperto a tutte le donne che stanno seguendo una terapia ormonale dopo un tumore al seno e vogliono tenere sotto controllo il peso. A tenere l’incontro e dare consigli preziosi per tenersi in forma senza rinunciare al gusto sarà Fiorenzo Cortinovis, responsabile della Dietologia clinica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII.“Molti tumori al seno hanno sulla superficie delle loro cellule recettori degli ormoni, responsabili della crescita del cancro stesso – spiega Fiorenzo Cortinovis -. In questi casi si consiglia alla donna di assumere, anche per molti anni consecutivi, farmaci in grado di tenere sotto controllo l’attività ormonale e quindi ridurre le probabilità che il tumore si ripresenti. Questi farmaci però possono causare degli effetti collaterali fastidiosi, a partire dalla menopausa precoce, con tutti i disturbi tipici associati a questa condizione, come l’aumento di peso. Ma come la menopausa precoce indotta da alcuni di questi trattamenti può essere reversibile, così è possibile prevenire e combattere quei chili in più adottando alcune semplici strategie per mangiare in modo corretto, senza eccessi e allo stesso tempo assicurando al corpo tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno”.L’evento è organizzato dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII in collaborazione con Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, che dedica il mese di ottobre alla sensibilizzazione e alla prevenzione delle principali patologie femminili collegate direttamente o indirettamente alla sfera alimentare, tema di EXPO 2015.
“Le buone scelte alimentari – continua Francesca Merzagora – insieme ad una regolare attività fisica, contribuiscono a prevenire il rischio di sviluppare gravi patologie, come l’osteoporosi, l’ipertensione arteriosa, malattie cardiache e anche alcuni tipi di tumore. Proprio per questo motivo, nell’anno di EXPO 2015, Onda ha deciso di dedicare il mese di ottobre all’alimentazione e ai disturbi ad essa correlati. Un intero mese in cui gli ospedali con i Bollini Rosa accompagneranno le donne nelle scelte alimentari più opportune per la loro salute. Lo scopo dell’iniziativa, realizzata grazie al sostegno di Abiogen Pharma e Pfizer (main sponsor) e di Bouty, Elma Research e Janssen (sponsor), è quello di indirizzare le donne nei centri di riferimento della loro città, affinché possano ricevere un’adeguata informazione e assistenza”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di aggiornamento professionale per giornalisti

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Si terrà il 15 e 22 ottobre 2015, dalle 14.30 alle 16.30 in diretta web su http://www.formazionewebtv.it. Il corso ha l’obiettivo di fornire ai giornalisti le competenze di base per creare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca, imparando a scrivere testi in grado di massimizzare la visibilità di un sito tra i risultati organici e a pagamento di Google, per incrementare i lettori/visitatori e, in alcuni casi, le vendite di un sito web. Il corso è suddiviso in due giornate di due ore ciascuna ed ha un taglio prevalentemente pratico. Alla fine della prima giornata il relatore indicherà ai partecipanti degli esercizi da svolgere a casa al fine di comprendere meglio quanto illustrato a lezione. Nella seconda giornata formativa, prima di continuare nell’esposizione degli argomenti previsti, il relatore discuterà degli esercizi svolti e degli eventuali errori commessi. Il corso è accreditato con 4 CF, costo 97,60 euro (iva inclusa).
Termine iscrizioni 12 ottobre 2015.
Programma: Alessandro Sisti, Chief Digital Officer, formatore in strategie di comunicazione digitale e social, esperto di e-business, digital marketing and strategy.
Primo incontro (15 ottobre 2015)
• risultati organici vs risultati a pagamento
• introduzione al SEO: l’algoritmo di Google
• on page SEO (tag, metag, description, inbound linking)
• off page SEO (sitemap, breadcrumbs, site architechure)
• assegnazione di esercizi da svolgere durante la settimana di pausa
Secondo incontro (22 ottobre 2015)
• discussione degli esercizi svolti a casa e degli errori commessi
• SEO vs SEM
• l’integrazione degli annunci a pagamento nella strategia di visibilità su motori di ricerca
• conclusioni

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greenpeace response to India’s INDC

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

New-Delhi. India today announced its climate targets as part of the UN negotiations on climate change. Indians government committed to reducing its carbon intensity by 33-35 percent by 2030, compared to 2005 levels. The Indian government aims to do this by increasing the share of installed electric capacity from non-fossil sources to 40 percent by 2030 as well as promising to protect/increase its forest cover so an additional 2.5 billion tonnes of carbon would be sequestered.Responding to the announcement, Pujarini Sen, Climate and Energy Campaigner from Greenpeace India said:“The Indian target to reach 40 percent of electricity from non-fossil sources by 2030 is certainly a step in the right direction. The bulk of energy must be solar and wind, given the potential for renewable energy as well as economic benefits available for India.” “Decentralised renewable energy systems must account for a significant proportion of this target, as this is the opportunity for the 300 million plus Indians who still lack access to electricity. Grid reforms are also essential to reach this target. This commitment is in line with India’s articulation of climate justice, as these are the people most vulnerable to climate change”.The commitment to renewable energy will change the energy matrix in India as renewables currently account for less than 12 percent of energy supply. However, India’s continued commitment to expand coal power capacity is baffling. Further expansion of coal power will hamper India’s development prospects, by worsening the problems of air quality and water scarcity as well as contributing to the destruction of forests and the displacement of communities. Financial analysts have predicted that electricity from renewable energy, especially solar, will be cheaper than coal within a few years.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno: I disturbi borderline si possono curare

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Cernusco sul Naviglio 9 ottobre. Instabilità emotiva, difficoltà nelle relazioni, perdita di lavoro, abuso di droghe e di alcol, autolesionismo, impulsività, senso penoso di vuoto e solitudine … Sono alcune manifestazioni di un disturbo borderline di personalità, spesso scambiate per un “carattere difficile”, “svogliatezza”, “poca volontà”. Una patologia seria, che colpisce percentuali importanti della popolazione italiana e che sarà al centro di un convegno il 9 ottobre al Centro Sant’Ambrogio dei Fatebenefratelli a Cernusco sul Naviglio (Milano), dove questo problema viene affrontato quotidianamente. «Il trattamento dei disturbi di personalità più gravi pone particolari problemi di complessità e di efficacia, e richiede un approccio multiprofessionale – spiega Paolo Cozzaglio, primario dell’area psichiatrica del Centro –. Il senso di disgregazione della personalità di questi pazienti e la conseguente percezione del rapporto con gli altri come “buono o cattivo”, “bianco o nero”, in una continua mutevolezza di sentimenti opposti, rende difficile il trattamento con un unico terapeuta». Per questo il trattamento riabilitativo mirato in comunità terapeutica psichiatrica può essere la forma di cura di elezione per le personalità più sofferenti: l’equipe terapeutica multidisciplinare offre a questi pazienti la possibilità di fare esperienza di un ambiente variegato ma coerente, che sappia accogliere le manifestazioni più clamorose del disagio senza pregiudizi e, al contempo, sappia offrire una modalità alternativa di approccio per affrontare la sofferenza.
Per Gian Marco Giobbio, direttore medico del Centro Sant’Ambrogio, «i Fatebenefratelli, da sempre impegnati nell’accoglienza del disagio psichiatrico e attenti ai bisogni della persona sofferente, non potevano trascurare le patologie sociali emergenti. Per questo, accanto alle comunità riabilitative per il trattamento dei pazienti psichiatrici più gravi, hanno favorito la creazione di una CRA (comunità ad alta intensità riabilitativa) accreditata con la Regione Lombardia dedicato anche alla cura dei disturbi di personalità». Il disturbo borderline di personalità rappresenta effettivamente un importante problema di salute pubblica per l’alta prevalenza nella popolazione generale come nella popolazione clinica. Spesso, è associato ad altre patologie psichiatriche che peggiorano la prognosi. Numerosi studi internazionali hanno confutato tuttavia la tesi dell’immodificabilità di questo disturbo sottolineando la necessità di trattamenti tempestivi e specifici, che troppo spesso, purtroppo, non sono erogati in Italia. «Il convegno di ottobre sarà dunque l’occasione per fare il bilancio di questi anni di trattamento e per confrontarsi con gli esperti italiani del settore. I temi trattati riguarderanno dunque l’approccio terapeutico-riabilitativo ai gravi disturbi di personalità, ma anche i problemi ancora aperti: l’accuratezza della diagnosi, le comorbidità con uso di droghe e i disturbi alimentari, la gestione dei momenti di crisi e dell’impulsività, l’uso e l’efficacia dei farmaci, i diversi approcci psicoterapici, le ipotesi sulla patogenesi del disturbo» conclude Giobbio. La partecipazione al convegno è aperta a tutti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World’s leading travel bodies welcome focus on jobs at T20 meeting

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

tourism_travel_world_map_-_magicwall.caThe Global Travel Association Coalition (GTAC), representing the leading public and private bodies in Travel and Tourism, heralds the importance of this week’s meeting of the G20 Tourism Ministers (T.20) in Antalya, Turkey and its focus on employment.Travel & Tourism is a major global employer. The sector is forecasted to support over 280 million jobs worldwide during 2015, or one in eleven jobs on the planet. Over the next ten years, the sector is estimated to generate 25 million new jobs directly and support indirectly the creation of 80 million new jobs around the world.Most importantly, Travel and Tourism supports jobs across all levels of society. It employs a higher percentage of women and young people than the whole of the economy and provides employment in rural and remote areas across the globe where job opportunities would otherwise be lacking.David Scowsill, President & CEO of the World Travel & Tourism Council, speaking on behalf of GTAC, said:“Our sector creates jobs at different skills levels and in areas where other employment opportunities are scarce. This is why ‘Investment in People’ is one of the four key pillars of GTAC’s Agenda for Growth and Development”.“In this regard, GTAC commends the G20 Tourism Ministers for placing jobs and employment high on the agenda. Travel and Tourism has a tremendous positive impact on people’s livelihoods, which enhances the community health, wealth and pride. With the extraordinary growth of our sector forecast for the next decade, we can contribute to promote more inclusive growth. Yet, doing so requires we address existing challenges, namely that of employing enough talent to meet the demand on all parts of the sector which GTAC represents.” “We encourage governments and private companies to play their full part in supporting the sector and implementing policies which promote proactive and careful talent management. This will help ensure that the full potential for the industry is reached, since recent research shows that without this participation the sector could employ 14 million fewer people and contribute US$610 billion less in GDP to the world economy over the next ten years, when compared to accepted growth forecasts.” “Failure to plan properly for talent requirements leads to lower growth, reduced investment, less innovation and declining competitiveness – for both countries and companies. GTAC Members are working together in sharing research and best practices when it comes to opportunities, jobs and employment. We need the right policies, programmes and partnerships in place, to ensure that the workforce of the future knows about the opportunities in our sector, and has the appropriate skills and knowledge to support future growth.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anti-PowerPoint-Party participates in Swiss parliamentary elections

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Zurich Switzerland – The first global Anti-PowerPoint-Party (APPP) is an international movement with the goal to create an awareness of the PowerPoint issue among the world population.The APPP sees itself as the advocate of approximately 250 million citizens worldwide, who, evZurich_Cityery month, are obliged to be present at boring company presentations, and who have not been represented in politics until now.The movement regards the use of presentation-software, like PowerPoint, as the source of the problem. It fights against superiors dictating the use of PowerPoint and against pupils being forced to use PowerPoint.The APPP promotes free speech of live persons, respectively the alternative flip-chart that beats PowerPoint in 95% of the cases with regard to its effect.Goal of the movement is to decrease the number of boring presentations worldwide, and that those, who want to renounce PowerPoint, will not have to justify themselves in the future. It is not PowerPoint that should be abolished, but only the PowerPoint constraint. To draw worldwide attention to their cause the movement chose the organizational form of an international party in Switzerland.Here, every citizen in the world can become member of a party. The party has 3500 members already and will be participating in the Swiss parliamentary elections on October 18. Its goal is to render the PowerPoint issue a political issue that one talks widely and deeply worldwide.The APPP draws attention to business presentations, at which the participants consider their presence afterwards as futile. The Party calculated that hourly wages of the attendants alone result in suffering an annual economic damage of 350 billion Euros worldwide.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

At UNGA, Dominican President calls for new international consensus to fight inequality and promote sustainable development

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

new yorkNew York. Dominican Republic President Danilo Medina on Tuesday called on the international community to support the fight against inequities in Latin America, which together with Sub-Saharan Africa constitute the world’s most unequal regions.Addressing the UN General Assembly, President Medina said: “The post-2015 development agenda represents an excellent opportunity to prioritise addressing the main obstacle to sustainable development: inequality. The fight against inequities is the starting point to address most of the global challenges we face, most especially in Latin America.” “High rates of poverty are compounded by high inequality,” he added.The President pointed out how the positive development experience of the Dominican Republic hinged on a clear agenda shared and put into practice by an alliance between the private sector, civil society and the government, in order to bring about real and sustainable change.Medina also condemned the burden on development and high cost in lives of the “war on drugs” in Latin American countries. Pointing out that the United Nations General Assembly will be holding a Special Session of the topic of drugs next year, the Dominican President called for a new international consensus, which allows space for national Governments to tailor policies to local realities.
“We have a shared responsibility,” concluded President Medina. “Let us work together towards equity, solidarity and the just distribution of the common resources of this planet we share.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Port Corpus Christi to Present at CITEK Forum 2015

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Corpus Christi, TX, USA – A delegation representing Port Corpus Christi will travel to Mexico to participate in the CITEK Forum 2015. The CITEK Forum 2015 (citekforum.com) is a global forum that brings together international leaders to network and have discussions in various industries such as Energy, Automotive, Aerospace, Information Systems, and Education. The forum will be held at Centro Fox in Leon Guanajuato, Mexico from September 30 to October 2, 2015. Representing Port Corpus Christi at CITEK Forum 2015 is Executive Director, John LaRue; Port Commissioner, Barbara Canales; General Cargo and Tariff Manager, Maggie Iglesias-Turner; and consultant Jorge Canavati. As part of this mission, voestalpine Texas CEO, Bernhard Schlattl will accompany the Port Corpus Christi team.
Port Corpus Christi Executive Director, John LaRue, is slated to participate on a session panel titled ‘Moving Mexico’. This session will provide participants a socio-economic overview of the country and detail the opportunities for investment and business development opportunities to include bi-national regional logistics. The session will feature national and international perspectives.
“We are privileged to be invited to this global event organized by Centro Fox. The world looks at Corpus Christi as a key player in foreign direct investment and commerce,” said John LaRue, Port Corpus Christi Executive Director.
“Mexico is a vital component to world trade and trade with Port Corpus Christi. With the recent changes in dynamics in the Mexico energy sector even more opportunities are at the horizon. CITEK 2015 offers opportunity for meaningful dialogue with international innovators,” said Barbara Canales, Port Corpus Christi Commissioner.
As the primary economic engine of the Coastal Bend, Port Corpus Christi is the 5th largest port in the United States in total tonnage. Our mission; to “Leverage Commerce to Drive Prosperity.” Our vision; “To be the energy port of the America’s.” Strategically located on the western Gulf of Mexico, with a straight, 45’ deep channel, Port Corpus Christi provides quick access to the Gulf and the entire United States inland waterway system. The Port delivers outstanding access to overland transportation with on-site direct connections to three Class-1 railroads and uncongested interstate and state highways. Port Corpus Christi is protected by a state-of-the-art security department and an award-winning Environmental Management System. With outstanding management and operations staff, Port Corpus Christi is clearly “The Port of the Lone Star State.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Catella establishes European residential investment management in Germany

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

catella1Munich-based investment manager Catella Real Estate AG, with a strong focus on commercial real estate, expands its competence with a new initiative in residential investment management.The ambition of the initiative is to offer new residential funds for institutional clients, and to offer individual investment strategies for national and international investors seeking to extend their exposure in European residential investments. Catella will focus on acquisitions of both property and new developments, assisted by the European Catella Group network currently covering 12 countries.Mr. Xavier Jongen will head the new residential investment management platform, as a member of the board of Catella Real Estate AG. Mr. Jongen has previously set up, with his team, a European residential investment platform, with equity of over EUR 1.5 billion invested in European residential and student housing.
Since 2007, Catella Real Estate AG has been servicing an established European open-end residential real estate fund, with assets under management amounting to approximately EUR 900 million, as a cooperation partner, and now plans to further expand in this area with the new platform.
Catella is a financial advisor and asset manager with specialist expertise within property, fixed income and equities. We have a leading position in the property sector and a strong local presence in Europe, with some 500 employees in 12 countries. Catella’s Property Investment Management business area has assets under management of approximately EUR 3.1 billion and operations in Germany, Finland, France, Denmark, Spain and the Baltics. Catella is listed on First North Premier at Nasdaq in Stockholm.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Laurea ad honorem a Ferrero

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

parma universitàParma. Sarà Giovanni Ferrero, Amministratore Delegato del Gruppo Ferrero, il prossimo laureato honoris causa dell’Università di Parma. All’imprenditore piemontese, a capo del terzo gruppo mondiale nel settore del cioccolato, l’Ateneo di Parma conferirà la laurea magistrale honoris causa in Scienze e tecnologie alimentari.La cerimonia si terrà sabato 24 ottobre alle ore 11 all’Abbazia di Valserena, sede dello Csac – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e sarà l’occasione per celebrare la carriera di un imprenditore illuminato che ha saputo coniugare l’attaccamento alle radici e l’apertura ai mercati globali.«Giovanni Ferrero, ai vertici dal 1997 dell’omonimo gruppo dolciario di famiglia, rappresenta un esempio di gestione d’impresa di dimensione multinazionale nel settore alimentare che ha pochi pari in Italia per complessità e visione strategica – si legge nella motivazione del conferimento -. Sotto la sua guida Ferrero sta sviluppando un progetto che – per la sua vivacità e innovazione – è un paradigma di sviluppo sostenibile e di originale modello di capitalismo valoriale».La cerimonia prenderà il via alle ore 11. Dopo la relazione del Rettore Loris Borghi è previsto l’intervento del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini. A seguire la lettura della motivazione del conferimento da parte di Arnaldo Dossena, Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti, e la laudatio, che sarà tenuta da Giacomo Rizzolatti, Professore emerito dell’Università di Parma. Infine la lectio doctoralis di Giovanni Ferrero.Per la prima volta il conferimento di una laurea honoris causa si tiene all’Abbazia di Valserena, sede dello CSAC: un’ambientazione senz’altro suggestiva che a sua volta rappresenta uno scrigno di meraviglie. Lo CSAC raccoglie e conserva materiali originali della comunicazione visiva, della ricerca artistica e progettuale italiana a partire dai primi decenni del XX secolo: uno straordinario patrimonio di oltre 12 milioni di pezzi (dall’arte alla moda, dal design alla fotografia, dall’architettura alla pubblicità fino al disegno della satira) a disposizione dei visitatori nel nuovo Archivio-Museo inaugurato lo scorso maggio.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I volti dell’imprenditoria sociale in Italia”

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

milanodavedereMilano. Presentare un nuovo modello di collaborazione tra terzo settore e settore privato. È questo lo scopo dell’evento “I volti dell’imprenditoria sociale in Italia” che si è tenuto ieri presso la sede di PwC in via Monterosa, 91 a Milano. Una giornata dedicata al lancio ufficiale del progetto di fellowship di Ashoka Italia,con la presentazione di Francesca Fedeli, prima fellow italiana, eletta nell’ambito del programma Making More Health,finanziato dal partner globale Boehringer Ingelheim. Francesca, impegnata nel promuovere tecniche innovative di riabilitazione e di diagnosi per i giovani sopravvissuti all’ictus, é l’esempio concreto di come questi due mondi, il terzo settore e l’imprenditoria privata, possano allearsi per ottenere un impatto sociale su larga scala, con obiettivi a lungo termine.
Ashoka, ONG che da 35 anni si dedica alla promozione e al sostegno del business sociale, seleziona modelli imprenditoriali innovativi e sostenibili, che mirano a conseguire il benessere della collettività apportando un reale cambiamento sociale globale. Fondata negli Stati Uniti, opera in più di 80 paesi tra cui, dal 2014, l’Italia. E proprio nel Belpaese, Ashoka lancia ora il programma di reclutamento degli imprenditori sociali, presentando i primi italiani o di origini italiane selezionati. Oltre a Francesca Fedeli, i nuovi fellow sono: Flaviano Bianchini, eletto in Messico, ideatore di Source International, Paulo Lima, brasiliano ma residente in Italia, fondatore di Viracao, impegnato nella comunicazione e nella partecipazione civica e Mario Molteni, creatore di E4Impact, programma universitario per il supporto di attività imprenditoriali nei paesi in via di sviluppo.
Durante l’evento, inoltre, ampio spazio verrà dedicato ai partner strategici di Ashoka Italia (Enel, Bosch, Vodafone e PwC e Boheringer Ingelheim) e al consolidamento dei contatti con gli altri potenziali sostenitori. Alcuni dei partner esporranno le motivazioni che li hanno portati a scegliere Ashoka e le azioni previste per i prossimi mesi.
Boehringer Ingelheim è, dal 2010, uno dei partner globali di Ashoka. Con l’iniziativa Making More Health seleziona e appoggia imprenditori sociali innovativi in ambito medico o sanitario. Il progetto è nato con l’obiettivo di migliorare la salute delle comunità di tutto il mondo e sostenere le soluzioni più promettenti ai problemi di natura sanitaria non ancora risolti. Making More Health ha l’ambizione di offrire, grazie ad una unione virtuosa tra business e conoscenza sociale, dei nuovi modelli di assistenza sanitaria – prevenzione, diagnosi e trattamento – agli individui e alla società. Insieme ad Ashoka, Boehringer si impegna a sostenere attivamente una serie di progetti di imprenditorialità sociale, offrendo le proprie competenze nei settori della sanità e del business e la propria rete di contatti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Domedica partecipa al congresso SIHTA

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Ospedale Spallanzani, Roma(Società Italiana di Health Technology Assessment) Domedica parteciperà all’8° Congresso SIHTA (Società Italiana di Health Technology Assessment) in Programma dall’1 al 3 ottobre al Centro Congressi Palazzo Rospigliosi a Roma. In quell’occasione sarà presentato il Programma di somministrazione territoriale di abatacept per via infusionale, denominato “SuSTAin”, avviato in Italia grazie proprio a Domedica, azienda leader dell’Integrated Health Care, specializzata in progettazione ed erogazione di programmi di supporto ai Pazienti con l’obiettivo di migliorarn la qualità di vita e a ottimizzarne l’aderenza terapeutica.
Il Programma SuSTAin, erogato in concerto con i Centri di Reumatologia, prevede un Contact Centre per i Pazienti e una rete di Medici e Infermieri che effettuano la somministrazione extra-ospedaliera di abatacept a domicilio dei Pazienti o presso Centri infusionali dedicati. La possibilità di partecipare al Programma è proposta dal Reumatologo di riferimento ai Pazienti che hanno già effettuato le prime infusioni di abatacept presso un Centro Reumatologico ospedaliero. L’Amministratore Delegato di Domedica, Maurizio Pèrcopo ha sottolineato i risultati raggiunti finora:”Tra novembre 2010 e marzo 2015, 144 Pazienti hanno aderito al Programma SuSTAin, per un totale di 2.570 infusioni effettuate al domicilio dei Pazienti o nei Centri Infusionali dedicati. I dati hanno dimostrato un’aderenza al trattamento pari al 100% per i Pazienti in Programma, contro il 93% registrato dai Pazienti che hanno continuato il trattamento presso il Centro Reumatologico ospedaliero. La somministrazione extra- ospedaliera ha permesso agli 11 Centri di Reumatologia partecipanti al Programma di poter riallocare risorse umane professionali verso altre attività cliniche. Il SSN ha risparmiato per i Pazienti in Programma i costi legati alla somministrazione del farmaco in ambiente ospedaliero”. Dalle prime elaborazioni emerge come il Programma SuSTAin abbia generato un risparmio per i Centri di Reumatologia e per il SSN di oltre 235.000 euro all’anno.
Domedica ha maturato ad oggi un’esperienza unica in questo campo che le consente di mettere a disposizione del SSN e delle Life Science Companies un’offerta di servizi integrati unica nel suo genere. Domedica è l’azienda leader dell’Integrated Health Care.
La sua mission è progettare, avviare e sviluppare soluzioni innovative e all’avanguardia per migliorare le cure, ottimizzare gli investimenti in ambito sanitario e massimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili, con professionisti presenti su tutto il territorio Nazionale e sede centrale a Roma. La competenza di Domedica si esplica attraverso le 3 Business Unit: Patient Centric Services Real World Data & Observational Studies Multichannel Detailing & New Commercial Services.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patologie ematologiche

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

piastrineLa Leucemia Mieloide Cronica è una neoplasia maligna causata da un’alterazione acquisita della cellula staminale totipotente del midollo osseo, quella cioè dalla quale si originano tutte le altre cellule del sangue. Questa alterazione, permanente, causa una proliferazione incontrollata delle cellule nel midollo osseo stesso con produzione di un numero elevato di globuli bianchi. I globuli bianchi in eccesso vanno a colonizzare il sangue periferico e la milza. Il termine “cronica” indica che la malattia ha inizialmente un decorso lento, con pochi sintomi, anche se dopo un periodo variabile di alcuni anni, se non correttamente diagnosticata e trattata, si trasforma inevitabilmente in una leucemia acuta. La Leucemia Mieloide Cronica rappresenta il 15-20% delle leucemie e la sua incidenza nei Paesi industrializzati è di circa 1 caso/100.000 persone/anno. In Italia sono circa 800-1.000 ogni anno le persone che ne sono colpite, ma il numero totale dei pazienti è in costante aumento. Si stima infatti che in Europa il numero dei malati sia intorno a 50.000 ma che in 5 anni potrebbe raddoppiare.
La malattia è leggermente più frequente nell’uomo che nella donna, con un rapporto di 1,3:1, ed è rara nei bambini, in cui non costituisce più del 5% di tutte le leucemie.L’età media di comparsa della Leucemia Mieloide Cronica è attorno a 55 anni. Meno del 10% dei pazienti ha meno di vent’anni, mentre il 30% ne ha più di 60.
La Leucemia Mieloide Cronica è spesso caratterizzata da una sintomatologia clinicamente poco rilevante. Il suo decorso è contraddistinto da tre fasi distinte: una fase cronica con assenza o rarità di sintomi; una fase accelerata, che può insorgere anche dopo 5-6 anni, in cui si rileva un peggioramento dei parametri clinici ed ematologici; una fase blastica, lo stadio terminale della malattia, con segni e sintomi tipici della leucemia acuta, con ulteriore incremento dei globuli bianchi e sovvertimento della loro funzione, anemia, aumento o drastica riduzione delle piastrine.
Al momento della diagnosi, circa il 90% dei pazienti sono in fase cronica, i rimanenti sono già in fase accelerata o blastica.
La Leucemia Mieloide Acuta identifica un gruppo eterogeneo di neoplasie ematologiche con caratteristiche biologiche e cliniche peculiari, caratterizzare da accumulo, nel midollo e nel sangue periferico, di cellule indifferenziate (blasti e carenza di cellule ematiche mature).
È la forma di leucemia acuta più frequente nell’adulto-anziano con un’età media >60 anni. Può presentarsi come forma acuta fin dall’esordio o evolvere in una forma secondaria, con un decorso inizialmente meno aggressivo, ma anche una maggiore resistenza alle terapie. I sintomi iniziali includono anemia, comparsa di ecchimosi, sanguinamento delle gengive, febbre persistente ed anche un caratteristico dolore alle ossa dovuto alla compressione che esercita il midollo osseo in espansione. Per la corretta diagnosi e per la pianificazione del trattamento è importante eseguire l’analisi dei cromosomi per l’identificazione di alcune specifiche anomalie cromosomiche nelle cellule leucemiche. La mielofibrosi appartiene al gruppo delle Malattie Mieloproliferative Croniche (MMP). Tali forme tumorali colpiscono le cellule staminali emopoietiche del midollo osseo, dalle quali hanno origine le cellule del sangue (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine).  Esistono due forme di mielofibrosi: la mielofibrosi primaria, dovuta ad un’alterazione di una via biologica, detta JAK-STAT a causa di diverse mutazioni genetiche identificate negli ultimi anni, e quella secondaria a policitemia vera o a trombocitemia essenziale, altre due malattie mieloproliferative caratterizzate rispettivamente da un’alterazione della sintesi dei globuli rossi e delle piastrine. Il termine mielofibrosi deriva dalla graduale comparsa nel midollo osseo di un tessuto fibroso che ne modifica definitivamente la struttura e non gli consente più di funzionare correttamente. La mielofibrosi è una malattia rara, con un’incidenza all’anno di 1,5 nuovi casi ogni 100.000 abitanti e una prevalenza, nella forma primaria, di 1-9 casi ogni 100.000 abitanti.La malattia è più frequente tra i maschi e la maggior parte dei pazienti ha in media 65 anni alla diagnosi. Tuttavia, nel 22% dei casi la mielofibrosi può interessare anche le persone con meno di 56 anni di età.  La manifestazione principale della malattia è un ingrossamento della milza che causa dolore e disturbi di natura intestinale, la milza ingrossata può andare incontro anche a infarti splenici e nei casi più avanzati è necessaria la sua rimozione chirurgica. Altri pazienti manifestano un grave calo di peso, profonda stanchezza, febbre, anemia o trombocitemia (diminuzione di globuli rossi e piastrine).
Un quarto dei pazienti colpiti da mielofibrosi non accusa alcun particolare sintomo al momento della diagnosi e si rivolge al medico per generici disturbi addominali oppure dopo l’esecuzione di esami del sangue che hanno mostrato la presenza di valori alterati. La patologia può portare allo sviluppo di complicanze anche mortali come la trasformazione in leucemia mieloide acuta o trombosi. Nei pazienti affetti da mielofibrosi l’aspettativa media di vita è di 5-7 anni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ematologia di precisione: presente e futuro della terapia

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

Terapie target in grado di mirare a precisi bersagli molecolari; tecnologie diagnostiche sofisticate che riconoscono, oltre alla patologia, anche le alterazioni molecolari da colpire; risultati straordinari già ottenuti o a portata di mano per malattie ematologiche complesse e a lungo “orfane” di terapie efficaci, come la Leucemia Mieloide Cronica, la Leucemia Mieloide Acuta e le Malattie Mieloproliferative.
È lo scenario presente e futuro dell’ematologia di precisione, il paradigma che sta rivoluzionando il trattamento delle malattie del sangue e che rappresenta ormai un modello per l’oncologia e tutta la medicina. Al punto da attirare l’interesse del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che a gennaio ha annunciato la decisione di investire 215 milioni di dollari nella Medicine Precision Initiative. Alcuni dei più importanti ematologi italiani fanno il punto su questa rivoluzione che apre la strada a terapie sempre più mirate sullo specifico tumore e sul singolo paziente. «L’ematologia di precisione si colloca nel concetto più ampio di “medicina di precisione” e ha come chiave la messa a punto di farmaci innovativi mirati a specifici bersagli molecolari, utilizzati per la prima volta nel trattamento della Leucemia Mieloide Cronica, sulla quale hanno avuto risultati estremamente positivi – afferma Fabrizio Pane Professore Ordinario di Ematologia e Direttore U.O. di Ematologia e Trapianti, Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli Presidente SIE, Società Italiana di Ematologia – il vantaggio fondamentale di questo approccio è rappresentato dalla possibilità di personalizzare le terapia in funzione dello specifico bersaglio molecolare, assicurando maggiore appropriatezza ed efficacia terapeutica, migliore qualità di vita per i pazienti, nonché significativi risparmi». Il trattamento della Leucemia Mieloide Cronica ha rappresentato, all’inizio degli anni 2000, l’apripista e il primo modello di successo dell’onco-ematologia di precisione: la chiave è stata l’identificazione dell’anomalia genetica (il gene BCR-ABL) all’origine della patologia con la successiva messa a punto di terapie intelligenti o a bersaglio molecolare: il capostipite imatinib e le terapie di seconda e terza generazione, hanno portato alle attuali, elevate percentuali di sopravvivenza con una qualità di vita paragonabile a quella della popolazione generale. Prossimo obiettivo è arrivare a sospendere il farmaco senza evidenza di ripresa di malattia, premessa della guarigione. Un passaggio non meno rivoluzionario per l’ematologia, al quale in Italia potrà fornire un contributo decisivo LabNet, il network realizzato dal GIMEMA – Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto con il supporto di Novartis, che collega i Centri di ematologia e i laboratori di biologia molecolare, con l’obiettivo di dare risposte standardizzate e sicure sulla presenza di cellule anomale residue nei pazienti con risposta molecolare. «La collaborazione tra medico e biologo è fondamentale nella gestione dei pazienti con LMC, soprattutto perché il riscontro di un valore elevato di BCR-ABL può significare la perdita di risposta alla terapia e la necessità di cambiare tipo di inibitore» afferma Monica Bocchia, Direttore U.O.C. Ematologia, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena. «La Rete LabNet è un esempio di eccellenza nella ricerca e nell’assistenza per il nostro Paese che permette agli ematologi di accedere ad un dato di biologia molecolare affidabile e di identificare e in modo standardizzato e validato la presenza del gene BCR-ABL». Dopo i risultati ottenuti nella Leucemia Mieloide Cronica, adesso la rete LabNet sarà utilizzata anche nella Leucemia Mieloide Acuta, un’area patologica complessa che comprende un centinaio di patologie diverse con quadri genetici differenti. Già oggi alcune di queste patologie, come la Leucemia Acuta Promielocitica, possono essere trattate con l’ematologia di precisione.
«Per trattare al meglio la Leucemia Mieloide Acuta occorre una diagnosi molecolare appropriata e moderna che permetta di identificare gruppi e sottogruppi di malattie in modo da consentire l’arruolamento nei trial dei pazienti che possano effettivamente beneficiare di farmaci intelligenti – afferma Sergio Amadori, Direttore U.O.C. di Ematologia, Policlinico Tor Vergata di Roma – Da questo punto di vista LabNet, grazie alla condivisione delle informazioni tra i migliori laboratori italiani, potrà fornire un contributo fondamentale al monitoraggio e alla ricerca clinica sulla Leucemia Mieloide Acuta, realizzando un “big data” formidabile da cui estrapolare informazioni preziose per comprendere il significato prognostico delle mutazioni». Un altro ambito dell’ematologia che beneficia dell’approccio di precisione è quello delle malattie ematologiche rare come le malattie mieloproliferative (mielofibrosi, policitemia vera e trombocitemia essenziale) per le quali fino a oggi mancavano risposte terapeutiche efficaci. Anche per queste patologie la chiave di volta è stata l’identificazione di una serie di mutazioni, identificate negli ultimi anni anche con un’importante contributo della ricerca italiana, che causano un’alterazione di una via biologica detta JAK-STAT.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sabato e domenica la quarta tappa del primo tour nazionale WALCE con test della spirometria gratuiti

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

sigaretteUna sigaretta gigante campeggerà per tutto il weekend in via VIII febbraio 1848: una struttura alta 3 metri e lunga 14, con all’interno un vero e proprio percorso multimediale di prevenzione e informazione sui danni arrecati dal fumo e test spirometrico gratuito. “Esci dal tunnel. Non bruciarti il futuro” approda domani nel centro storico di Padova, quarta tappa (dopo Torino, Bari e Milano) del tour nazionale di sensibilizzazione sul tumore al polmone organizzato da WALCE Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe), l’associazione europea dedita ai pazienti affetti dalla neoplasia e ai loro familiari. “Abbiamo lanciato il progetto in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco e dopo aver incontrato i cittadini, i media e le istituzioni di Torino, Bari e Milano, siamo qui a Padova, a fianco delle Istituzioni, per ribadire con forza quanto sia importante la prevenzione e quali sono i gravi danni causati dal fumo, attivo e passivo – spiega la prof.ssa Silvia Novello, presidente di WALCE Onlus e docente nel Dipartimento di Oncologia Polmonare presso l’Università di Torino. L’iniziativa sarà inaugurata sabato mattina alle 10.00 con il taglio del nastro, e proseguirà fino a domenica pomeriggio. Tutte le attività sono gratuite e aperte al pubblico dalle 10 alle 19 nelle due giornate: si parte dal totem posacenere in ingresso, si passa al desk per l’esame spirometrico, si può parlare con lo pneumologo e con l’oncologo e ricevere opuscoli informativi e gadget. “Le malattie respiratorie correlate al tabacco sono in sensibile aumento in tutte le fasce d’età, anche tra i non tabagisti: – spiega il prof. Pierfranco Conte, coordinatore tecnico scientifico della Rete Oncologica Veneta – irritazione a occhi e naso, mal di testa, secchezza della gola, vertigini, nausea, tosse e malattie respiratorie più gravi come la bronchite cronica o la bronco-pneumopatia ostruttiva. Inoltre, respirare sigarette, proprie e altrui, determina il 90% del totale dei decessi per tumore del polmone, che nel 2014 ha colpito 40mila persone”. La campagna ha il patrocinio di AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), Fondazione Insieme Contro il Cancro, Healthy Foundation, AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri), dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Bari, della Società Italiana di Chirurgia Toracica (SICT), della Rete Oncologica Veneta, dell’Istituto Oncologico Veneto IRCCS di Padova e del Comune di Padova – Città Sane. “Il fumo fa male è una verità dimostrata e l’assunzione costante e prolungata nel tempo di tabacco incide sulla durata della vita media – sottolinea il vicesindaco di Padova, Eleonora Mosco – E’ necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi connessi al tabagismo. L’invito pertanto che rivolgo a tutti coloro che sono ostaggio di questo brutto e deleterio vizio, è di smettere di fumare, per se stessi e per gli altri. Mi rivolgo in particolare ai tantissimi giovani che negli ultimi anni, secondo i sondaggi, sono accaniti consumatori di tabacco sfuso, più economico delle sigarette. Il compito di tutti noi è dunque quello di tenere alta l’attenzione su questo tema di vitale importanza per la salute, puntando sulla prevenzione universalmente riconosciuta come l’arma più efficace nella lotta a tante patologie. Come Amministrazione sosteniamo con orgoglio il progetto Esci dal tunnel, non bruciarti il futuro, che farà tappa a Padova questo week-end ringraziando gli oncologi e pneumologi che scenderanno in piazza contro i danni del fumo”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anniversario naufragio Lampedusa

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2015

NUOVO DRAMMA DEI MIGRANTI, ANNEGANO DUE DONNE A PANTELLERIAL’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) partecipa alle commemorazioni della Seconda Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, durante la quale vengono ricordate le 368 vittime del naufragio del 3 ottobre 2013 e tutti i rifugiati e migranti scomparsi nel tentativo di raggiungere l’Europa.
In occasione della ricorrenza l’Agenzia ONU per i rifugiati ribadisce il proprio elogio e sostegno alla Guardia Costiera, alla Marina Militare e a tutti gli attori impegnati nelle operazioni di ricerca e soccorso nel Mar Mediterraneo. Le operazioni di salvataggio in mare avvengono su base praticamente quotidiana e l’alta professionalità dimostrata dai soccorritori riduce sensibilmente il rischio di perdita di vite umane.
Ciò nonostante, dal 3 ottobre 2013 si sono verificati molti altri naufragi e migliaia di uomini, donne e bambini hanno perso la vita in circostanze drammatiche nella speranza di raggiungere le coste dell’Unione europea in cerca di sicurezza e protezione. Fino ad oggi nel 2015 sono già quasi 3.000 le vittime del Mediterraneo, principalmente nel Canale di Sicilia e nel Mar Egeo. Nel 2014 3.500 migranti e rifugiati avevano perso la vita.Alla luce di questi drammatici dati, l’UNHCR rinnova il suo appello all’Europa affinché mantenga come prioritario il salvataggio di vite umane nel Mediterraneo e intensifichi gli sforzi per fornire vie legali legali per evitare che le persone rischino la vita in mare.
L’UNHCR si augura infine che gli sforzi del Comitato 3 ottobre, finalizzati all’approvazione della proposta di legge che istituisce la Giornata della memoria e della accoglienza, vengano premiati con l’approvazione definitiva del Senato dopo il voto favorevole della Camera dei Deputati del 15 aprile 2015.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »