Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 7 ottobre 2015

“L’osteoporosi spiegata ai pazienti”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2015

osteoporosiVerona. Si svolgerà il 7 e l’8 ottobre, presso l’Hotel Leon d’Oro a Verona, l’ottava edizione del Congresso annuale dell’ANEOP, Associazione che riunisce gli specialisti di osteoporosi del Nord Est, della Lombardia orientale e dell’Emilia settentrionale con la Presidenza, nell’anno corrente, del dr Fabio Vescini (Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine). Quest’anno, il summit durante il quale gli esperti si confrontano sulle ultime novità diagnostico-terapeutiche nell’ambito delle patologie osteofragilizzanti, apre le sue porte anche ai comuni cittadini. L’8 ottobre, infatti, dalle ore 9.55 alle ore 12.15, si terrà l’incontro dal titolo “L’Osteoporosi spiegata ai pazienti”. Alcuni dei Relatori del Congresso terranno delle lezioni aperte al pubblico su diversi temi: come si sviluppa la fragilità ossea, il numero e i costi delle fratture da fragilità in Italia, il corretto uso della Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC), la stima del rischio di frattura e le conseguenti scelte terapeutiche, l’importanza dell’attività fisica per la salute dell’osso.
“Anticipando la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, che tradizionalmente si tiene il 20 ottobre, abbiamo voluto che il nostro Congresso potesse coinvolgere anche il pubblico generale per sensibilizzare pazienti e semplici curiosi su un problema, quello dell’osteoporosi, dal crescente impatto socio-economico”, dichiarano il dr Roberto Lovato (Centro Osteoporosi, Casa di Cura Villa Berica di Vicenza e Responsabile Scientifico dell’incontro con la popolazione) e Vescini. “In Italia le fratture di femore legate all’osteoporosi sono 100.000 ogni anno, con un costo complessivo per frattura di oltre 13mila euro e un tasso di mortalità, entro il primo anno dal trauma, del 20%. In Veneto se ne registrano circa 6.000, ma l’incidenza, rispetto all’aumento degli over 65, è diminuita del 20% negli ultimi 10 anni. Al termine dell’incontro con i pazienti, ci sarà un dibattito con eventuali domande e richieste di chiarimento. In più, saranno distribuiti dei questionari per valutare il proprio rischio di osteoporosi, la correttezza del proprio introito di calcio e di esposizione solare finalizzata alla sintesi di Vitamina D”.Tra i concetti su cui verrà posto maggiormente l’accento durante il Congresso, la razionalizzazione degli iter di diagnosi e cura. Nel simposio “Regole per trattare l’Osteoporosi” sarà approfondito il tema dell’appropriatezza terapeutica, al fine di creare percorsi virtuosi e condivisi tra gli Specialisti anche alla luce delle più recenti indicazioni del Ministero della Salute. “Oggi siamo giunti a un cambio di mentalità – aggiunge Vescini – che deve coinvolgere tutti (dal Medico di Medicina Generale allo Specialista). È finito il tempo di trattamenti istituiti solo sulla base del valore del referto densitometrico. Noi Medici siamo chiamati a considerare molteplici fattori (età avanzata, familiarità per fratture, uso di farmaci dannosi per l’osso, fumo, basso peso corporeo, ecc.) e provvedere a una stima personalizzata del rischio, sulla cui base decidere se iniziare un trattamento farmacologico”.
“È, inoltre, importante sottolineare che nelle persone più anziane gioca un ruolo essenziale anche un’adeguata strategia domiciliare per ridurre il rischio di cadute, così come un adeguato apporto di calcio con la dieta e di vitamina D (in questo caso con supplementi, perché spesso nell’anziano la sola esposizione al sole non basta). Oggi sono disponibili farmaci, il cui utilizzo è in grado di ridurre del 50-60% il rischio di frattura, ma è bene rilevare che i trattamenti devono essere proseguiti per anni e senza interruzioni. Ecco perché è importante identificare con scrupolo i pazienti che hanno veramente necessità di una terapia e ciò sulla base della stima del rischio di frattura. In questo modo – conclude il clinico – si potrà razionalizzare la spesa trattando solo chi ne potrà trarre reale beneficio”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dottori.it acquisisce MedicoFacile.it

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2015

dottori itIl portale Dottori.it, che raccoglie i medici specialisti italiani, annuncia oggi l’acquisizione di MedicoFacile.it – sito che offre ai pazienti la possibilità di raccontare a posteriori la propria esperienza con lo specialista – per dar vita al network italiano leader nelle prenotazioni mediche online. Fondendosi, le due realtà daranno vita a una piattaforma integrata a vantaggio di medici e pazienti, in un’ottica di accelerazione dei processi di scelta e prenotazione dello specialista.Il nuovo network, nel suo complesso, può già contare su numeri importanti: 1,5 milioni di utenti al mese, 80.000 medici presenti – di cui 10mila gestiscono anche la propria scheda professionale sul sito, e 5mila sono attivati per gestire anche le prenotazioni – 250.000 profili registrati e 35.000 raccomandazioni di medici effettuate dai pazienti. Entrambe le società erano iscritte nel registro delle Startup Innovative, grazie al peso degli investimenti interni in Information Technology; a seguito della fusione, Dottori.it intende rafforzare gli sforzi economici e intellettuali proprio in quest’area. L’AD della nuova realtà è Paolo Bernini; nel board direttivo dell’azienda entra una figura di spicco del mondo internet italiano: Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it. (foto: dottori.it)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE e Gruppo Intesa Sanpaolo: € 6 milioni per l’espansione in Messico di OLSA

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2015

Banca europea per gli investimentiNell’ambito dell’operazione, SACE ha garantito un finanziamento da 6 milioni di euro erogato da Mediocredito Italiano, il polo per la finanza d’impresa del Gruppo Intesa Sanpaolo, per l’acquisto di macchinari e attrezzature industriali necessari allo sviluppo dell’operatività della controllata Olsa Sistemas de lluminacion Automotriz con l’obiettivo di incrementare l’attività produttiva e sviluppare maggiori volumi di vendita in Messico. “La nostra società, nel suo percorso di crescita e consolidamento internazionale ormai definito – ha commentato il Dr Massimo Bravin, CEO del Gruppo Olsa – ha trovato, nella partnership con SACE e Intesa Sanpaolo, un ottimo supporto che ci permette di concretizzare l’espansione e lo sviluppo nel mercato messicano, così come già successo per quello cinese.”
Fondato nel 1947 a Rivoli in Piemonte, oggi il gruppo Olsa conta cinque filiali all’estero e oltre 2.600 dipendenti, e opera soprattutto fuori dai confini italiani in particolare in Europa, Stati Uniti, Brasile e Messico, dove ha rapporti con le principali case automobilistiche quali FIAT, AUDI, Volkswagen, BMW, Renault, Ford, Mercedes e Nissan.
Il Messico, grande mercato di riferimento anche come hub per il continente americano, è tra le destinazioni a maggior potenziale per le aziende italiane, con previsioni di crescita del nostro export a un tasso medio annuo del 5,8% nel 2016-2018 e le migliori opportunità per il segmento della componentistica automotive, secondo le previsioni di SACE.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »