Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Apertura stagione neve Gitschberg Jochtal/Maranza Valles – in Valle Isarco: La ‘giusta dimensione’

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2015

pistaNon sono molte le stazioni sciistiche della ‘giusta’ dimensione, dove la magia invernale, la tranquillità, lo spettacolo naturale si coniugano perfettamente con il tasso tecnico, i servizi di livello per famiglie e più sportivi, e la varietà di proposte (anche gastronomiche). E magari con prezzi ragionevoli. Questo succede a Maranza-Valles, nell’Area vacanze ‘Sci & malghe’ Rio Pusteria, in Valle Isarco (Alto Adige) – non distante da Bressanone, all’incrocio con la Val Pusteria – che apre la stagione il 5 dicembre 2015 (fino al 3 aprile 2016). Qui sono diventati 51 i km di piste percorribili, grazie anche alla piena fruibilità e alle migliorie di una pista la scorsa stagione aperta solo in fase di rodaggio. Si tratta della Schwandt, sul versante di Valles, 1,2 km nel bosco, che scende con pendenza fra 20% e 30% dalla cima della cabinovia Schillingbahn fino alla stazione intermedia. É una pista di media difficoltà, che da quest’anno è più larga e dolce, permettendo a tutti di completare il carosello sciistico fra il versante di Valles (Jochtal) e quello di Maranza (Gitschberg). Così Maranza Valles / Gitschberg Jochtal è ora l’area più grande della Valle Isarco (insieme alla Plose di Bressanone essa compone l’area ‘Valle Isarco’ del Dolomiti Superski: giornaliero 35, 39, 43 euro; skipass 6 giorni 181, 199, 226 euro a seconda dei periodi; bambini gratis fino a 8 anni se accompagnati da adulto pagante).La conformazione del comprensorio garantisce un soleggiamento fantastico anche nel solitamente ombroso mese di dicembre, grazie alla felice esposizione e all’apertura della montagna, e offre una vista strepitosa verso il sud sulla conca di Bressanone e sulla Val Pusteria. Alla stazione a monte della seggiovia Gitschberg a Maranza, sul monte Gitschberg a quota 2510 m, si abbraccia con lo sguardo un orizzonte di 500 vette alpine, indicate su una piattaforma esplicativa circolare posta sulla cima, raggiungibile a piedi con una salita di pochi metri: dalle Alpi della Zillertal, dello Stubai e delle Alpi Venoste a tutte le Dolomiti.Il comprensorio è grande quanto basta, per poter ‘girovagare’ da una valle all’altra con gli sci, ma anche piccola quanto basta per potersi ritrovare con tutta la famiglia durante la giornata. Ovviamente in una baita panoramica, da quella rivisitata in chiave contemporanea, come lo Jochtal Bergrestaurant sopra Valles, edificio energeticamente sostenibile riaperto lo scorso anno, oppure baite più nascoste e tradizionali.
Anche dal punto di vista delle famiglie la stazione sciistica è considerata al top in Alto Adige per quanto riguarda l’approccio ai bambini, in particolare a Valles con il Bambino Club da 3 a 4 anni, e con lo Yeti Club, da 5 a 12 anni, e i 4 ‘tappeti magici’ (mobili) a Valles e i 2 a Maranza. (foto: pista)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: