Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 318

Archive for 11 ottobre 2015

Vesuvius Ensemble at ROM

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

Vesuvius EnsembleRoyal Ontario Museum – Samuel Hall Currelly Gallery Level 1 Tuesday, October 13, 2015 – 7:00 – 9:30 pm Doors open: 6:30 pm Vesuvius Ensemble at ROMOn the occasion of the exhibit Pompeii: In The Shadow of the Volcano, the Istituto Italiano di Cultura is pleased to announce an extraordinary performance of traditional Italian music inspired by the land of Pompeii. La Scala trained tenor Francesco Pellegrino, accompanied by a host of traditional Italian instrumentalists (Vesuvius Ensemble)
Vesuvius Ensemble is dedicated to the musical and cultural heritage from Naples and other parts of southern Italy. The ensemble performs songs in dialect from the Italian countryside which have been passed on orally and in writing over centuries and finally researched and recorded in the twentieth century. The songs are accompanied by Baroque continuo instruments (Baroque guitars, chitarrone) in combination with rustic string, percussion, and wind instruments typical of the region (chitarra battente, colascione, tammorra, ciaramella). The ensemble is led by Francesco Pellegrino and accompanied by guitarist/wind player Marco Cera and lutenist Lucas Harris. The Ensemble has thrilled audiences in both Canada and Italy, performing on its own or with Tafelmusik Baroque Orchestra in the collaborative program Bella Napoli. Vesuvius is also pleased to announce a new recording, La meglio gioventù. (foto: vesuvius ensemble)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Piero della Francesca. Il punto e la luce”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

il punto e la luceSansepolcro (Ar) lunedì 12 ottobre alle ore 21 Teatro alla Misericordia per il 523 anniversario della morte del pittore e dal 13 al 15 ottobre in replica per le scuole spettacolo “Piero della Francesca. Il punto e la luce”, di Luca Ricci per la compagnia Capotrave.
Le due repliche dello spettacolo, a ingresso gratuito ma con richiesta di prenotazione in anticipo, sono inserite nella programmazione degli eventi patrocinati dal Comune di Sansepolcro per commemorare il 523° anniversario della morte di Piero della Francesca, avvenuta il 12 ottobre 1492, a Sansepolcro.
Lo spettacolo indaga un preciso momento della vita di Piero della Francesca, caposaldo della pittura rinascimentale, sperimentatore e innovatore che ha rotto con la convenzioni del proprio tempo, quando il suo linguaggio innovativo era quasi formato, ma attorno a lui si addensavano ancora perplessità e riconoscimenti incompleti.
Una favola storica, dove nulla è vero ma tutto è verosimile, basata su eventi e testimonianze storiche e poi del tutto il punto e la luce1immaginata, in cui il percorso artistico, le scelte di vita, le relazioni del pittore sono raccontate da due persone che abitano e lavorano con lui: il giovane aiutante Paolo e Giovanna, la moglie di suo fratello Marco.
Paolo racconta la ricerca artistica di Piero, ne conosce gli effetti e cerca di rintracciarne il senso mentre dialoga con Giovanna, che invece porta sulla scena il mondo borghese dei loro concittadini, che un po’ ammirano e un po’ criticano, un po’ intuiscono e un po’ ironizzano sulle novità che questa pittura rappresenta. Attraverso un ricco apparato di video ed elaborazioni grafiche si cerca di entrare dentro la mente di Piero per esplorare un processo creativo, spiegare come funzioni l’immaginazione e domandarsi come nasca la creatività, di cosa si nutra, attraverso quali sentieri proceda e come avvenga il rapporto dell’autore con la propria opera.
Lo spettacolo sarà in replica per le scuole superiori da martedì 13 a giovedì 15 alle ore 10.30. (foto: il punto e la luce)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capoferri annuncia la stipula dell’accordo di ristrutturazione del debito con le banche

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

capoferriSi conclude positivamente la procedura che ha portato l’azienda – leader mondiale nei serramenti speciali – a liberare risorse per il piano di investimenti e crescita La Capoferri Serramenti S.p.A. annuncia la conclusione positiva dell’accordo di ristrutturazione del debito avvenuto con un pool di banche creditrici. La procedura era stata avviata nel marzo 2015 al fine di rafforzare l’assetto patrimoniale della società – con sede ad Adrara San Martino (BG), leader mondiale nei segmento dei serramenti speciali – e metterla in condizione di effettuare gli investimenti necessari per consolidare la ripresa economica in corso e il suo programma di investimenti per la ricerca.
L’accordo – ex art. 182 bis del R.D. 16.03.1942 n. 267 e s.m.i. stipulato il 5 ottobre 2015 – fa seguito a quelli bilaterali sottoscritti con alcuni fornitori strategici, non appartenenti al ceto bancario, che costituiscono parte integrante e sostanziale dell’Accordo stesso, per disciplinare, termini, condizioni, modalità e tempistiche di rimborso dei loro crediti.
Grazie a ciò la Capoferri effettuerà un aumento del capitale sociale potendo, al contempo disporre di una nuova linea di credito a breve termine di importo adeguato ai fabbisogni di capitale circolante netto previsti nel Piano Industriale e capoferri1Finanziario.
L’azienda è un’eccellenza italiana, fornitore e partner dei maggiori studi di architettura al mondo con realizzazioni eccellenti in ogni continente. Nelle foto le immagini di due recenti realizzazioni:
– la magnifica struttura in vetro e acciaio posta per il ristorante sulla terrazza panoramica della Triennale di Milano progettata dallo studio OBR;
– le porte speciali in ottone e bronzo ed il rivestimento in “oro nordico” della torre cilindrica del padiglione degli Emirati Arabi Uniti all’EXPO di Milano progettata dallo studio Foster & Partners. (foto: capoferri)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per tenere lontana l’obesità

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

obesoIn sinergia con l’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione clinica, l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini ospita l’“Obesity Day” aperto a pazienti, cittadini e dipendenti che desiderino una valutazione del proprio peso corporeo o abbiano bisogno di consigli su come scongiurare i rischi derivanti dall’obesità, non solo in caso di traumi o problemi articolari. Tutte le informazioni dalla dietista dell’Istituto dottoressa Nagaia Madini.L’obesità e il sovrappeso, già noti per i rischi cardiovascolari di cui sono portatori, minacciano anche la salute dell’apparato muscoloscheletrico e osteoarticolare.Dieta adeguata, attività fisica e controlli periodici sono fondamentali per il mantenimento del giusto peso e del benessere psicofisico. Per questo il prossimo 12 ottobre l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini organizza l’Obesity day”: una mattinata dedicata alla misurazione del peso, dell’altezza, dell’indice di massa corporea (BMI), della circonferenza vita/fianchi, e ai consigli sulla corretta alimentazione e sugli stili di vita sani della dietista Nagaia Madini.L’appuntamento è dalle 9 alle 12,30, non è necessaria la prenotazione, nell’atrio dell’Aula Magna – monoblocco B – dell’Istituto Pini, ingresso da via Pini 3 o 9. L’incontro con la dietista è gratuito e si inserisce nella campagna Italian Obesity Day in collaborazione con ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione clinica).“Per il terzo anno consecutivo l’Istituto ha deciso di promuovere questo appuntamento rivolto ai dipendenti e a tutta la popolazione – spiega Nagaia Madini –; è un’opportunità per chiedere consigli sul proprio peso corporeo e per iniziare un percorso con l’obiettivo di imparare a stare bene con il proprio fisico”.L’obesità è una malattia cronica multifattoriale in continuo aumento, e sta diventando un vero e proprio problema per la salute pubblica. Nel 2013, l’11% degli adulti italiani risultava obeso e il 31% in sovrappeso. Nel 2014 il 20,9% dei bambini risultava in sovrappeso e il 9,8% obeso; mentre tra gli anziani il 42% in sovrappeso e il 15% obeso. Le cause dell’obesità possono essere molteplici: fattori genetici, ormonali, ambientali o comportamentali così come innumerevoli le conseguenze a carico del sistema cardiovascolare, respiratorio e osteoarticolare innumerevoli con un notevole impatto anche sul piano psicologico.“E’ vero che una corretta educazione alimentare inizia dall’infanzia, ma anche da adulti è importante evitare cibi-spazzatura (merendine,dolciumi, bevande gasate etc), avere un moderato apporto di formaggi e carne rossa, privilegiare alimenti integrali e proteine vegetali, come i legumi – spiega la D.ssa Madini -, non dimenticando che fare movimento per almeno trenta minuti al giorno è importante quanto una corretta alimentazione. Il 12 ottobre ne parleremo con tutti coloro che vorranno venire al Gaetano Pini per un consulto”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aprire il mercato dei pagamenti on-line per ridurre costi e rischi di frode

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

european parliamentIl Parlamento europeo ha votato giovedì un testo di legge riguardante l’aggiornamento delle norme UE sui servizi di pagamento. Ciò dovrebbe consentire di tagliare i costi, permettendo a nuovi operatori del mercato di utilizzare strumenti mobili e online per effettuare pagamenti per conto di un cliente. Inoltre, queste norme, informalmente concordate dai deputati e i ministri lo scorso maggio, aiutano a rendere i pagamenti online più sicuri, stabilendo regole sulla privacy e sulla responsabilità per tutti i prestatori di servizi di pagamento online.
“Il mercato dei servizi di pagamento dell’UE rimane frammentato e costoso: il suo costo è pari a € 130 miliardi l’anno, ovvero oltre l’1% del PIL dell’UE. L’economia europea non può permettersi questi costi se vuole essere competitiva a livello globale”, ha detto il deputato Antonio Tajani (PPE, IT), aggiungendo che “il nuovo quadro normativo consentirà di ridurre i costi, aumentare la sicurezza dei pagamenti e facilitare l’emergere di nuovi attori e d’innovativi servizi di pagamento mobili e online”.La risoluzione legislativa è stata approvata con 578 voti favorevoli, 29 voti contrari e 52 astensioni.
L’utente che utilizza un conto online avrà il diritto di utilizzare un software di pagamento realizzato da parti terze autorizzate (non solo dagli istituti finanziari dunque) e di poter effettuare i loro pagamenti attraverso i servizi di tali fornitori.Ad esempio, i consumatori che sono sprovvisti di carte di credito o di debito potranno autorizzare nuovi operatori di mercato, come SOFORT in Germania, Trustly nei Paesi scandinavi o IDEAL nei Paesi Bassi, a utilizzare i loro dati bancari per effettuare pagamenti dai loro conti.L’addebito dei prestatori di servizi di pagamento non dovrebbe superare i costi diretti. Costi aggiuntivi per l’utilizzo degli strumenti di pagamento, come le carte di credito e di debito, per il quale gli oneri amministrativi per l'”interscambio” tra banche sono già regolamentate, saranno vietati.
Una banca che gestisce il conto del cliente potrebbe negare al fornitore di servizi l’accesso a esso solo per motivi di sicurezza, obiettivamente giustificati e motivati, che siano stati segnalati alle autorità di vigilanza. Questa tutela dovrebbe precludere ogni possibilità alle banche di “bloccare” il mercato per i nuovi servizi di pagamento.I fornitori dei servizi di pagamento, dal canto loro, sarebbero tenuti a garantire l’autenticazione sicura degli utenti e ridurre il rischio di frode. Dovrebbero garantire che i dati personali di un utente passino attraverso canali sicuri e che siano condivisi solo con il consenso dell’utente.Nel caso di pagamento non autorizzato compiuto dal suo conto, il titolare non dovrebbe perdere più di € 50 se lo strumento di pagamento è stato perso o rubato, ovvero se ci sia stata un’appropriazione indebita. Un fornitore di servizi che non riesce a evitare una tale frode dopo la notifica di una perdita o non richiede un’autenticazione forte del cliente quando necessario, potrebbe essere ritenuto responsabile delle perdite dei propri clienti e avere il dovere di porre rimedio al danno finanziario.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azione globale contro le politiche economiche e sociali dell’Unione Europea

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

european commissionFino al 17 ottobre Azione globale porterà in piazza decine di migliaia di persone contro le politiche economiche e commerciali dell’Unione Europea, accusate di aggravare la crisi, l’ineguaglianza sociale e il degrado ambientale. “Oggi i movimenti sociali e le reti della società civile rimettono al centro dell’agenda politica la questione della giustizia commerciale” sottolinea Monica Di Sisto, tra i portavoce della Campagna Stop TTIP Italia. “Sono oramai diverse le voci critiche e contrarie a trattati di libero scambio come il TTIP o come il CETA, tra Canada e UE, concluso appena un anno fa e in attesa di ratifica, perché sempre di più si dimostra come questi negoziati siano stati progettati per consolidare i privilegi delle lobbies economiche più potenti. L’impatto sulla piccola e media impresa europea” conclude Di Sisto, “e soprattutto sulla produzione agricola di piccola scala saranno molto pesanti, così come il rischio di abbassamento degli standard è sempre in agguato, nonostante le false rassicurazioni offerte dal Governo”. “Le decine di comitati nati in Italia” aggiunge Elena Mazzoni, tra i coordinatori della Campagna Stop TTIP Italia, “mostrano come i cittadini chiedano di essere informati e di poter partecipare a decisioni sostanziali per il loro futuro. In questa settimana di azione globale parteciperemo alle diverse mobilitazioni, non ultima quella di Berlino dove proprio oggi, 10 ottobre, sono attese più di 50mila persone e sono stati annunciati oltre 600 pullman da tutta Europa, con l’obiettivo di manifestare per le strade della capitale tedesca la decisa opposizione della società civile europea al TTIP”.
Proprio in questi giorni diverse carovane partite da diversi Paesi europei stanno convergendo verso Bruxelles, in vista del Consiglio Europeo della prossima settimana. “Queste mobilitazioni mostrano come le politiche dell’Unione Europea siano totalmente inadeguate con la sfida che abbiamo davanti” chiarisce Marco Bersani, tra i coordinatori della Campagna Stop TTIP Italia. “Nonostante i tentativi di normalizzare il dissenso, e di far passare sotto silenzio politiche decisamente antipopolari, la società civile europea e statunitense sta tornando ad essere protagonista di una stagione di movimento”. Tra le varie iniziative proposte dalla campagna Stop TTIP Italia, oltre ai diversi eventi e flashmob organizzati nel nostro Paese, c’è una campagna europea di tweet e di email programmata per il 15 ottobre, data di inizio del Consiglio Europeo di Bruxelles. “Un assedio fisico e virtuale” concludono gli organizzatori, “per far presente una volta di più che non è possibile escludere i cittadini e le cittadine dai decisioni che li riguardano e che possano cambiare, in peggio, le loro prospettive di vita”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siglato un accordo tra American Chamber of Commerce in Italy e Museo Nazionale del Cinema di Torino

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

gazzolaL’American Chamber of Commerce in Italy e il Museo Nazionale del Cinema di Torino hanno oggi siglato un accordo di collaborazione che si inserisce in una più ampia serie di relazioni istituzionali che sia il Museo Nazionale del Cinema che l’American Chamber of Commerce stanno mettendo in atto sul territorio. L’obiettivo è quello di realizzare eventi in collaborazione, promuovere le reciproche iniziative, patrocinare manifestazioni e realizzare di una serie di progetti speciali quali attività di fund-raising, organizzazione di convegni e attività volte a incrementare e sviluppare la rete di contatti del museo nel territorio statunitense. Il Museo Nazionale del Cinema, infatti, con la sigla di questo accordo, diventa membro dell’American Chamber of Commerce in Italy. (foto gazzola)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iniziativa per i ragazzi e gli studenti che intendono diventare medici

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

Lariofiere (Erba, Co) dal 15 al 17 ottobre presso il salone sull’orientamento i consiglieri dell’Ordine dei medici e chirurghi avranno la possibilità di parlare con i ragazzi presenti e capire, attraverso domande esplorative strutturate, se le loro aspettative personali rispondono alle esigenze umane della professione medica. Questo affinché la futura classe medica italiana sia competente e dotata di alti valori etici e deontologici.Per orientare al meglio i giovani a una scelta consapevole verso la professione di medico e odontoiatra, inoltre, l’Ordine dei Medici terrà una serie di conferenze dal titolo “Diventare medico, per prendersi cura dell’uomo”. L’incontro di giovedì sarà tenuto da Gianluigi Spata, Luca Levrini e Giuseppe Rivolta, quello di venerdì da Licia Snider e Gianvincenzo Melfa, mentre sabato interverranno Marco Malinverno, Laura Iorio e Marina Russello.Creare una futura classe medica altamente motivata, competente e dotata di profondi valori etici e deontologici è una aspetto fondamentale: per questo motivo è importante coniugare le aspettative personali dei giovani, spesso istintive, con le realtà e le esigenze anche umane della professione medica.
Obiettivo sui giovani è, quindi, realizzare aderenze tra le aspettative personali e la realtà della professione medica, a volte difficile. La scelta che induce un giovane a intraprendere il percorso di formazione universitaria, finalizzata all’esercizio della professione medica, spesso è istintiva, priva dell’opportuna conoscenza che dovrebbe mettere in guardia lo studente, senza inibirlo, a compiere una scelta responsabile e consapevole. Tale considerazione risulta fondamentale se si pensa alla prossima riduzione di medici nel territorio italiano: per questo deve necessariamente compensarsi una futura classe medica altamente motivata, competente e dotata di profondi valori etici, morali e deontologici.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino: immobili destinati a fini sociali e culturali

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

La Città metropolitana di Torino ha escluso dal Piano di alienazioni alcuni immobili che verranno destinati a fini sociali e culturali. Lo ha annunciato il consigliere delegato al patrimonio Mauro Carena a margine del seminario che si è tenuto oggi presso l’Auditorium della Città metropolitana di Torino dedicato alla valorizzazione del patrimonio pubblico immobiliare e ai nuovi strumenti finanziari disponibili.
Fra gli immobili esclusi dal Piano di alienazioni vi è la scuola della frazione Cudine di Corio, simbolo della lotta partigiana e sede dell’Ecomuseo minerario di Balangero e Corio e del museo etnografico. Inaugurata nel 1973 e di proprietà dell’Anpi, è stata utilizzata per cinque anni a uso scolastico. In seguito l’edificio è stato donato alla Provincia di Torino con i vincoli giuridici e morali per poter dare continuità all’opera di memoria fortemente sentita in tutta la zona. Per il suo inserimento in un percorso museale sono stati attivati accordi con associazioni locali e con la RSA, la società incaricata del risanamento e lo sviluppo ambientale dell’ex miniera di amianto di Balangero. Oltre alla scuola, esclusi anche due alloggi di corso Gramsci ad Avigliana e uno in corso Arimondi a Torino. “Dopo un’attenta analisi della situazione – ha dichiarato Carena – è stato deciso di intervenire su alcune scelte, in particolare dove sono emerse esigenze sociali, con la conseguente esclusione dall’elenco degli immobili inizialmente destinati alla vendita. La Città metropolitana è attenta ai fini etici e sociali cui il nostro ente deve far riferimento per impostare la sua azione, non solo a livello di principi ma anche nell’operare quotidianamente in modo concreto”.Il seminario sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare, a cui ha preso parte il sindaco metropolitano Piero Fassino, è nato come approfondimento, nella logica di sostegno e sviluppo della aree omogenee della Città metropolitana e dei Comuni che ne fanno parte, di una mozione approvata a maggio dal Consiglio metropolitano e promossa dal consigliere Andrea Tronzano.Obiettivo dell’incontro, rivolto agli amministratori pubblici è affrontare la gestione del patrimonio immobiliare, tema sempre più determinante per i Comuni e per tutti gli enti pubblici che vivono una situazione di forte difficoltà finanziaria, con approcci innovativi: fra questi vi è la “gestione attiva del patrimonio”, vista non solo come strumento di risanamento dei bilanci ma come motore di sviluppo locale, anche grazie a nuovi strumenti finanziari mirati agli enti locali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Simulation and Pharmaceutical Technologies for Advanced Patient-Tailored Inhaled Medicines”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

parma universitàParma lunedì 12 e martedì 13 ottobre, allo Starhotel du Park di Parma, si terrà il Meeting dell’European Framework Cooperation in Science and Technology (COST Action MP1404 SimInhale) “Simulation and Pharmaceutical Technologies for Advanced Patient-Tailored Inhaled Medicines”, organizzato dalle proff.sse Alessandra Rossi e Francesca Buttini del Dipartimento di Farmacia dell’Università di Parma.
COST Action MP1404 ha una durata di quattro anni. L’obiettivo principale è di sviluppare la ricerca nel settore dei medicinali per via inalatoria al fine di accelerare lo sviluppo di una nuova generazione di prodotti più efficaci e sicuri. Si è costituita una rete europea di esperti che, operando per migliorare la deposizione della polvere inalatoria e l’interazione con l’epitelio polmonare, promuoveranno medicinali inalatori a misura di paziente mediante una valutazione critica della tossicità e dei rischi connessi.
24 paesi, tra cui 4 Paesi non COST (Australia, Stati Uniti, Egitto, Singapore), sono coinvolti in questa azione. Inoltre, importanti aziende come Chiesi, Astra Zeneca, PlumeStars, Medspray, Fluidda, Merck Singapore, hanno manifestato il loro interesse a Siminhale COST Action.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alternatives to detention for asylum seekers and forced-return procedures

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

alternativesIn the context of its work in the area of migration, asylum and borders, FRA is today publishing a new paper, Alternatives to detention for asylum seekers and people in return procedures. The paper seeks to provide guidance to policy makers and practitioners on the use of measures for asylum seekers and people in return procedures that do not unnecessarily deprive them of their right to liberty.
Making use of the many alternatives to detention is of advantage both to the hosting state and migrants, as on the one hand they are more cost-effective and on the other they are less intrusive and more respectful of fundamental rights. According to the UN Special Rapporteur on the human rights of migrants, alternatives are far less expensive than detention, not only in the short term but also when it comes to longer-term costs associated with detention, such as the impact on health services or on the integration of migrants into EU society.
For asylum seekers as well as those already on EU territory whose applications for international protection or residence permits have been rejected, detention too often remains the default solution. At the same time, the majority of EU Member States provide for the possibility of alternatives to detention. This FRA paper discusses a number of such alternatives, and lists a number of legal and other instruments together with the general human rights and EU legal framework.The first section of the paper covers the international framework that safeguards the right to liberty, while the following sections focus specifically on alternatives to detention as follows:
Selected instruments on the right to liberty
Selected non-binding United Nations instruments on alternatives to detention
Selected non-binding Council of Europe instruments on alternatives to detention
Selected European Union law provisions relating to alternatives to detention
Selected case law from the European Court of Human Rights, the Court of Justice of the EU and the United Nations Human Rights Committee on alternatives to detention
Recently developed tools
Selected research publications (photo alternatives)

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migration and role of religion discussed at major European gathering

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

migrationWARSAW, Poland — The Brussels Office of the Baha’i International Community (BIC) recently participated in Europe’s largest annual human rights and democracy conference—the Human Dimension Implementation Meeting (HDIM). The event was organized by the Organization for Security and Cooperation in Europe (OSCE) and took place from 21 September until 2 October in Warsaw, Poland.57 countries from among the OSCE states were joined by a number of other agencies—including OSCE structures, civil society organizations and a range of relevant actors.The session on tolerance and non-discrimination, which dealt in particular with combating racism and xenophobia, focused on discrimination against religious communities. OSCE-participating States had previously committed to the prevention of such intolerance and discrimination by “encouraging the development of comprehensive domestic education policies” as well as “through increased awareness raising measures”.
During the session, Rachel Bayani, representative of the BIC, encouraged the OSCE to explore how educational processes and capacity-building endeavors can reinforce the collective awareness of humanity’s oneness, especially among the youth and younger generations.In her comments, Ms. Bayani stated that “intolerance and discrimination essentially are manifestations of a tendency to identify narrowly with certain social, cultural, physical or other such characteristics and place them at the center of our understanding of self”.”In order to help prevent such narrow identifications, there is a need to search for ways to strengthen the collective awareness of humanity’s underlying oneness and to broaden the understanding of our primary over-arching human identity,” she continued.The session on freedom of thought, conscience, religion or belief provided an opportunity to discuss existing challenges to the full exercise of the right to the above in the OSCE area and the means by which all relevant actors, including religious communities, can work together in order to address these challenges.Ms. Bayani said that the promotion of the right to freedom of religion or belief needs to go hand in hand with a deeper understanding of how religion contributes to the advancement of society.”It is not surprising that perceptions of how religion contributes to society tend to get clouded, given some destructive expressions of religious belief that appear throughout the world and in Europe today,” she stated.”There is a need to start a collective process of identifying a framework that will allow the constructive powers of religion to find expression. The Bahai International Community encourages the OSCE to start a process of exploring how religion, its principles, its concepts and its insights, contribute to resolving conflict, to facilitating greater social harmony and to creating stable and peaceful societies.” (photo Migration)

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Madrid: XV Semana de la Lengua Italiana en el Mundo

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

bennatoEl próximo 14 de octubre a las 20h00 en el C.C. Conde Duque Eugenio Bennato abrirá la XV edición de la Semana de la Lengua Italiana en el Mundo con el concierto Balla la nuova Italia. En el Centro Cultural Conde Duque de Madrid el famoso cantautor napolitano, acompañado por su grupo, propone sus históricas composiciones, hasta llegar a su reciente Notte del sud ribelle. Balla la nuova Italia es un concierto que alude a una condición viva que, en contra de la tendencia de moda impuesta por los medios de comunicación, tiene hoy todo el sentido, como es la música conectada a las raíces y la cultura popular. Los temas que recorre Eugenio Bennato parten de la fundación del colectivo Taranta Power, que históricamente es el inicio de todo el movimiento, y prosiguen con la apertura a los otros “sures” del mundo, desde la otra orilla meridional del Mediterráneo a las profundidades de África y todas las tierras de la tradición y de la emigración, para acabar arribando en temas como la globalización y la reivindicación de la historia negada de la Italia de Sur. Asuntos, hoy en día, que afectan a centenares de miles de aficionados, artistas, hombres de cultura o simples apasionados en un movimiento nuevo que contempla, por primera vez, la Italia comprometida en expresar espontáneamente su propio pensamiento y su propia historia, con las fórmulas musicales de sus antiguos maestros, convertidas en puntos de referencia para la cultura contemporánea. El concierto propone un recorrido por todas las composiciones más importantes de Eugenio Bennato, desde Brigante se more a la recientísima Notte del sud ribelle, escrita con motivo de la participación en la Notte della Taranta, acompañándose de su habitual banda en los últimos años, formada por Sonia Totaro, Chiara Carnevale, Lavinia Mancusi y Ezio Lambiase.
Al día siguiente, el 15 a las 19h00 la Bennato Band, en el Instituto Italiano de Cultura, ofrecerá un breve e intenso taller sobre danza y música tradicional italiana y la relación entre dialecto y composición musical. Eugenio Bennato, en 1998, funda el movimiento Taranta Power que, sobre el despertar de un extraordinario y renovado interés del gran público juvenil por el ritmo de la taranta ritual, propone nuevas vías de creatividad artística y marca una fractura con el anterior modo de entender la música popular en Italia.Para participar será imprescindible la previa inscripción a través de la web del Instituto Italiano
Las otras citas de la XV Semana de la Lengua Italiana en el Mundo
En colaboración con la Universidad Complutense de Madrid, los días 20 y 21 el Instituto abrirá sus puertas al encuentro internacional Io, Giorgio, Jorge e gli altri, sobre Giorgio Caproni y los poetas españoles, con una sección dedicada a la relación entre el gran poeta italiano y la música. El encuentro contará con la participación de destacados académicos y poetas, como Gian Luigi Beccaria, Aurora Conde Muñoz, Anna Dolfi, Adele Dei, Paolo Zublena, Patricia Peterle, Luca Zuliani, Elisa Donzelli, Marco Carmello y Margherita Quaglino, entre otros. El programa Fahrenheit de Rai-Radio 3, transmitirá el evento en directo.
El día 22, siguiendo con nuestra tradicional colaboración con la Embajada de Suiza en España, estará dedicado a la proyección del documental Nel giardino dei suoni, producido en Suiza por el director italiano Michele Bellucci. También, el mismo día 22, La Casa del Lector, en colaboración con el Instituto Italiano de Cultura, inaugurará la exposición Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Palermo, 1896- Roma, 1957): Leer para vivir mejor. En la inauguración contaremos con la presencia de Gioacchino Lanza Tomasi di Lampedusa. El 24, en colaboración con el CDN y el Teatro Valle-Inclán, tendrá lugar un encuentro con Stefano Ricci y Gianni Forte – de la compañía teatral Ricci&Forte- tras finalizar la función de Darling, programada en el ciclo “Una mirada al mundo”.
El día 26, Vinicio Capossela, como escritor, presentará en el IIC su libro Tefteri, recién traducido al español por Miquel Izquierdo y publicado por la editorial Minúscula. En la presentación participará Valeria Bergalli, directora de Minúscula.
Para terminar esta amplia Semana de la Lengua Italiana en el mundo, el 29 de octubre, tendremos la oportunidad de encontrarnos con el poeta Franco Buffoni, que participará en PoeMad Festival de Poesía de Madrid que organiza la editorial digital Musa a las 9, a las 20.00, en colaboración con el Centro Cultural Conde Duque.
14 ottobre alle 20h00 in CC Conde Duque Eugenio Bennato aprirà la XV edizione della Settimana della Lingua Italiana nel concerto mondiale Balla La Nuova Italia. Conde Duque di Madrid il famoso cantante partenopeo, accompagnato dal suo gruppo Cultural Center, offre ai suoi composizioni storiche, per raggiungere il suo recente Notte del sud ribelle. Balla La Nuova Italia è un concerto che si riferisce ad una condizione di vita che, in contrasto con la tendenza della moda imposta dai media, ha oggi tutti i sensi, come è la musica collegata alle radici e cultura popolare. I temi che corre Eugenio Bennato partirà dalla fondazione del gruppo Taranta Power, che è storicamente l’inizio di tutto il movimento, e continuare attraverso l’apertura agli altri “Sures” del mondo dall’altro Mediterraneo meridionale nelle profondità Africa e tutto il paese di tradizioni e di emigrazione, per finire in arrivo su temi quali la globalizzazione e la pretesa negato la storia del Mezzogiorno d’Italia. Affari, oggi, che colpisce centinaia di migliaia di fan, artisti, uomini di cultura o semplicemente appassionato di un nuovo movimento che include, per la prima volta, l’Italia è impegnata a esprimere spontaneamente i propri pensieri e la propria storia, con formule musicali dei suoi ex insegnanti, convertiti in punti di riferimento per la cultura contemporanea. Il concerto propone un viaggio attraverso tutte le principali composizioni di Eugenio Bennato, da Brigante è più a sud ribelle recientísima Notte, scritto in occasione della partecipazione Notte della Taranta a, accompagnato dalla sua solita banda negli ultimi anni, formato da Sonia Totaro, Chiara Carnevale, Lavinia Lambiase Mancusi ed Ezio.
Il giorno seguente, il 15 alle 19.00 la Banda Bennato, presso l’Istituto Italiano di Cultura, ha offerto un breve e intenso workshop sulla musica tradizionale italiana e la danza e il rapporto tra il dialetto e composizione musicale. Eugenio Bennato, nel 1998, ha fondato il movimento Taranta Power, sulla scia di uno straordinario interesse e rinnovato dal grande pubblico giovane sul ritmo del rituale taranta, offre nuovi percorsi per la creatività artistica e segna una rottura con il precedente modo di comprensione musica popolare in Italia. Per partecipare è indispensabile previa registrazione attraverso il sito web dell’Istituto Italiano
Gli altri eventi della Settimana XV della lingua italiana nel mondo
In collaborazione con l’Università Complutense di Madrid il 20 e 21 l’Istituto aprirà le sue porte al meeting internazionale Io, Giorgio, Jorge e Gli Altri, Giorgio Caproni e poeti spagnoli, con una sezione dedicata al rapporto tra il grande poeta e della musica italiana. L’incontro vedrà la partecipazione di studiosi e poeti, come Gian Luigi Beccaria, Aurora Muñoz Conde, Anna Dolfi, Adele Dei, Paolo Zublena, Patricia Peterle, Luca Zuliani, Elisa Donzelli, Marco Carmello e Margherita Quaglino e altri. Il programma Fahrenheit-Radio Rai 3 ha trasmesso l’evento in diretta.
Giorno 22, insieme con la nostra collaborazione tradizionale con la Ambasciata di Svizzera in Spagna, sarà dedicato al documentario Nel Giardino dei Suoni prodotto in Svizzera dal regista italiano Michele Bellucci. Inoltre, lo stesso giorno 22, La Casa del Lector, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, si aprirà la mostra Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Palermo, Roma 1896- 1957): Leggere per vivere meglio. L’inaugurazione vedrà la partecipazione di Gioacchino Lanza Tomasi di Lampedusa. Il 24, in collaborazione con il CRC e il Teatro Valle, che ospita una riunione con Stefano Ricci e Gianni Forte – la compagnia Ricci & Forte- dopo la funzione di finitura Tesoro, programmato nel ciclo “Uno sguardo al mondo.”
Giorno 26, Vinicio Capossela, come scrittore, presenterà il suo libro a IIC Tefteri, recentemente tradotto in spagnolo da Miquel Sinistra e pubblicato da piccolo. La presentazione parteciperà Valeria Bergalli, direttore di Tiny.
Per completare questa vasta Settimana della lingua italiana nel mondo, 29 Ottobre, avremo l’opportunità di incontrare il poeta Franco Buffoni, che parteciperà PoeMad Poesia Festival a Madrid organizzato da Musa editoria digitale a 9, alle ore 20.00, in collaborazione con il Centro Cultural Conde Duque. (foto: bennato

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della trombosi

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

trombosi-1Martedì 13 Ottobre dalle 15 nelle Aule della Formazione (ingresso 55) è in programma un incontro rivolto a pazienti, familiari e operatori sanitari che vogliono saperne di più su sintomi, prevenzione e terapie possibili per la cura della trombosi, cioè dei coaguli di sangue che si possono formare all’interno dei vasi, siano essi vene, arterie o coronarie, impedendo la normale circolazione del sangue e causando ictus, infarti ed embolie polmonari.”La trombosi e la sua conseguenza più temibile, l’embolia polmonare, sono classificati al terzo posto fra le cause di morte e di grave invalidità – spiega Anna Falanga, direttore dell’Unità di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -. Fino al 60 per cento dei casi di trombosi si verificano durante o dopo un ricovero ospedaliero e moltissimi sono connessi alle cattive abitudini come fumo, un’alimentazione troppo ricca di grassi e zuccheri e un’insufficiente attività fisica, il che la rende una delle principali cause di morte evitabili del nostro tempo. Nonostante questi dati, la percezione collettiva della pericolosità della trombosi è molto inferiore a quella di altri problemi di salute meno letali come il cancro e l’AIDS”.Durante l’incontro interverranno, oltre ad Anna Falanga, anche Luca Barcella, medico dell’Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, che spiegherà come è possibile riconoscere una trombosi; Antonio Brucato, direttore della Medicina Interna dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII spiegherà invece come prevenire la trombosi in ospedale, mentre Andrea D’Alessio, della Medicina Onco-Ematologica del Policlinico San Marco, illustrerà le possibilità terapeutiche.“L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto l’obiettivo di ridurre le morti cardiovascolari del 25% entro il 2025 – prosegue Anna Falanga -. Per raggiugerlo è fondamentale l’informazione e la sensibilizzazione della popolazione rispetto ai fattori di rischio e ai comportamenti da adottare, che passano necessariamente da stili di vita più sani e quindi da una educazione alla salute che deve iniziare fin da piccoli. La conferenza che organizziamo per la Giornata mondiale della trombosi vuole quindi inserirsi efficacemente in questo percorso ed essere un momento di confronto tra cittadini e operatori”.L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana dei Pazienti Anticoagulanti (AIPA) – Sezione di Bergamo, in collaborazione con l’Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, ed è patrocinata dalla Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi (SISET)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vaccinazioni antipolio in Ucraina

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

Ucraina-graA sei settimane di distanza dall’epidemia di polio in Ucraina, l’UNICEF e l’OMS hanno predisposto delle azioni per una prima fase immediata di vaccinazioni anti polio nel Paese. Il 1 settembre il Ministro della Salute dell’Ucraina ha confermato due casi di polio. Sono stati riscontrati in bambini che vivono nella regione di Zakarpatska, nel Sud est dell’Ucraina. Entrambi i bambini tra i 10 mesi e i 4 anni non erano stati vaccinati contro la malattia. Se non si interverrà subito, il virus potrebbe diffondersi in Ucraina, mettendo a rischio la vita di 1,8 milioni di bambini. Il rischio di una diffusione di ulteriori casi resta, a meno che non venga intrapresa subito una campagna di vaccinazione per fermare la trasmissione del virus. Secondo le linee guida internazionali anche un sol caso di polio costituisce un’epidemia e richiede una risposta urgente perché la polio si diffonde velocemente, a meno che tutti i bambini non siano stati completamene vaccinati. L’epidemia e il basso tasso di vaccinazioni in Ucraina rischiano di minacciare la salute e il benessere dei bambini nel paese, così come anche lo status “polio free” (libera dalla polio) dell’Europa.
L’epidemia può essere rapidamente fermata attraverso la vaccinazione dei bambini in tutta la nazione, somministrando tre dosi orali del vaccino, secondo le linee guida della Global Polio Eradication Inititative, in cui sono impegnati insieme OMS, UNICEF e altri partner. L’UNICEF ha fornito 3,7 milioni di vaccini orali antipolio in Ucraina, grazie ai fondi del Governo del Canada. L’OMS ha confermato che i vaccini sono completamente sicuri e pronti all’uso.
“Quanto più a lungo il virus della polio circolerà in Ucraina, tanto più alto sarà il rischio che questa epidemia si diffonderà e paralizzerà tanti bambini. Chiediamo a tutti i responsabili e agli operatori del sistema sanitario in Ucraina di intraprendere azioni immediate e di vaccinare tutti i bambini per fermare urgentemente la trasmissione del virus”, ha dichiarato Zsuzsanna Jakab, Direttore Regionale Oms per l’Europa. Questi sono i primi caso di polio in Ucraina in 19 anni e rivelano la vulnerabilità dei bambini nel paese. “Le autorità governative hanno la responsabilità di proteggere i bambini contro questa malattia debilitante. Siamo soddisafatti perché oggi il 70% delle madri ucraine sono a conoscenza dei benefici delle vaccinazioni per proteggere i propri bambini. Il ciclo di vaccinazioni deve iniziare adesso,” ha dichiarato Marie Pierre Poirier, Direttore Regionale dell’UNICEF. I leader politici dell’Ucraina devono supportare le misure di risposta all’epidemia e lanciare una campagna di vaccinazioni nel paese per proteggere i bambini da una paralisi evitabile e una possibile morte.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Limitare la diffusione dei patogeni pericolosi

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

farmaciSecondo i dati dell’ECDC- European Centre for Disease Prevention and Control, nel consumo di antibiotici l’Italia è al quinto posto in Europa e tra i paesi a più elevato tasso di microrganismi resistenti. Un primato nella classifica che per una volta non rappresenta un dato positivo. Assumiamo il 50% in più di antibiotici rispetto alla Gran Bretagna, quasi il doppio rispetto a Germania due volte e mezzo rispetto all’Olanda: Siamo anche al, e siamo al primo posto nel consumo di iniettabili (pari al 3% di tutte le forme somministrate).
“L’ultimo Rapporto OSMED 2014 dell’AIFA rivela che l’impiego inappropriato di antibiotici supera il 30% in tutte le condizioni cliniche studiate all’interno della popolazione adulta in carico al MMG” spiega preoccupata la Professoressa Cristina Puggioli, Direttore della U.O.Farmacia Clinica del Policlinico S.Orsola di Bologna e Presidente del 3° Congresso Sifact.I ceppi multi-resistenti, i più pericolosi dei quali sono riuniti sotto l’acronimo ESKAPE, sono responsabili di circa 23mila decessi l’anno negli Stati Uniti e 25mila in Europa e i numeri non fanno che aumentare, sia in termini di casi, sia di decessi, sia di costi diretti ed indiretti. L’uso troppo disinvolto e spesso indiscriminato di antibiotici è solo uno dei fattori che contribuisce a sostenere il fenomeno dell’antibiotico-resistenza, che in qualche modo rappresenta uno dei prezzi che l’evoluzione della medicina deve pagare. Infatti se i progressi delle tecniche chirurgiche, lo sviluppo della trapiantologia, l’uso esteso dei medical devices, le tante nuove molecole innovative hanno reso curabili molte patologie in passato intrattabili ed aumentato la sopravvivenza della popolazione, hanno anche ampliato significativamentele popolazioni di pazienti fragili, maggiormente proni al rischio infettivo, sia in ospedale sia in comunità, determinando di conseguenza un incrementato utilizzo di molecole antimicrobiche.Tale concatenazione di eventi è particolarmente rilevante e drammatica in ambito nosocomiale: su 9 milioni e mezzo di ricoveri l’anno nel nostro Paese si contano tra le 500 e le 700mila infezioni con un costo umano di 5-7mila vittime (dati Dip. Sanità Pubblica Univ. Di Firenze).“Il problema è che contro i super batteri l’armamentario farmacologico si sta riducendo troppo rapidamente. La velocità di selezione di stipiti multi-resistenti è purtroppo più veloce di quella con cui la ricerca scientifica porta allo sviluppo di molecole innovative. Poiché il rischio di ritrovarci in un’era post-antibiotica è reale, diventa fondamentale condividere interventi a diversi livelli . Infatti la strategia di riferimento non può essere solo quella di sviluppare ed impiegare armi più potenti ma altresì di prevenire la circolazione di tali patogeni e ridurre il rischio di selezione correlato ad eccessivo utilizzo di antibiotici” afferma il Professor Pierluigi Viale ordinario presso Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche all’Università di Bologna.“In tale contesto i programmi di Infection Control e di Antimicrobial Stewardship devono diventare della assolute priorità per ogni organizzazione sanitaria. Rappresentano sfide tanto difficili quanto irrinunciabili, ma che non possono prescindere dall’evidenza che un terzo delle infezioni ospedaliere sono prevenibili con idonei comportamenti così come i margini di miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva degli antimicrobico siano significativamente ampi. Con riferimento a quest’ultimo aspetto è necessario che ogni singolo medico cambi la propria visione della terapia antimicrobica, accettando che il contratto terapeutico relativo alla prescrizione di tali farmaci non vede come protagonisti solo il medico ed il suo paziente, come avviene normalmente, ma anche tutto l’ecosistema in cui il paziente vive, che non deve essere esposto ad eccesso di esposizione”.La stewardship antimicrobica è stata definita dalle linee guida della Società Americana di Malattie Infettive “un matrimonio tra le necessità del singolo medico e quelle dell’intero sistema sanitario” , e certamente tale descrizione ne sposa perfettamente le finalità, incentrate sul concetto di istituire idonee politiche prescrittive, per tutti i livelli assistenziali per i quali sia necessario utilizzare un antimicrobico.Non esiste una stewardship antimicrobica universale , ma ogni progetto deve essere tagliato su misura rispetto alle finalità ed alle necessità dell’ organizzazione sanitaria di riferimento, con obiettivi e modalità di effettuazione variabili in rapporto al livello di incongruità percepito, all’entità dei consumi sui quali si ritiene di intervenire ed alle disponibilità di personale da dedicare.
Possono essere messe in atto azioni restrittive, con limitazione all’accesso a specifiche molecole, ovvero azioni persuasive con coinvolgimento attivo dei singoli prescrittori in progetti di implementazione culturale, ma certamente la creazione di gruppi di lavoro multidisciplinari in cui infettivologi, farmacisti e microbiologi collaborino con pari livello di responsabilità è un presupposto imprescindibile per garantire efficacia e stabilità dei risultati raggiunti.
Molte speranze ed intriganti ipotesi di lavoro circondano l’attuale fase di rinascimento tecnologico e metodologico della diagnosi microbiologica che, messa in mani adeguate, potrebbe rappresentare uno strumento di elevata potenzialità clinica e gestionale. Tuttavia regnano ancora molte incertezze riguardo le corrette metodologie da perseguire. Il dibattito scientifico su cosa sia meglio tra progetti “coercitivi” o “persuasivi” è aperto e mancano ancora studi con tempi di follow-up sufficienti a verificare l’effetto a lungo tempo dei progetti di stewardship rispetto all’evoluzione delle resistenze ed alla capacità di mantenere nel tempo i risultati ottenuti nelle fasi iniziali.
Siamo in sintesi di fronte ad un nuovo inizio, all’alba di una nuova concezione della terapia antimicrobica e dobbiamo accettare le inevitabili incertezze e difficoltà operative, ma non dobbiamo avere dubbi che la cultura e la passione sapranno guidarci al meglio. Una sessione del Congresso Sifact sarà dedicata esattamente a questa problematica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »