Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 315

Archive for 13 ottobre 2015

Mercato digitale italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

digital economyDopo anni di crisi, il mercato digitale italiano (informatica, telecomunicazioni e contenuti digitali)  finalmente ha ripreso a crescere. Nel giro di un anno è passato dal -1,4% del 2014 al +1,5% del primo semestre 2015 e a una previsione annua 2015 rivista al rialzo dall’1,1 all’1,3%. L’inversione di rotta spicca dal raffronto dei dati semestrali: l’attuale +1,5% segue al -3,1% dello scorso anno.
“Siamo all’inversione di rotta ma non basta. Dopo un decennio di costante erosione, il mercato digitale italiano ha imboccato la via della ripresa e dobbiamo tracciare la nuova rotta per la crescita. E quello che più conta è che le componenti più innovative e legate alla digital economy ora fanno crescere l’intero mercato, mentre sino allo scorso anno si limitavano ad attenuarne la caduta. È una risalita sulla quale influiscono solo in parte l’inizio della ripresa più generale dell’economia e l’accresciuto clima di fiducia. Si inizia infatti a intravedere una maggiore attenzione alle potenzialità offerte dal digitale per innovare servizi, prodotti e processi, attraverso il ricorso al web, al cloud computing, all’IOT, alle nuove applicazioni in rete e in mobilità, all’uso dei big data. Resta il fatto che il nuovo trend è ancora fragile e che siamo ancora distanti dalla velocità di trasformazione digitale che occorrerebbe per recuperare il gap che ancora ci separa dagli altri paesi guida, e che condiziona la nostra capacità di competere e creare nuova occupazione”. – È questo il commento del presidente di Assinform Agostino Santoni ai dati diffusi oggi dall’Associazione sull’andamento del settore ICT, elaborati in collaborazione con NetConsulting3.
“Il nostro Paese soffre ancora di troppe lentezze sul fronte di grandi progetti di stimolo e aggregazione. Le strategie lanciate dal Governo, dal piano banda ultralarga alla digitalizzazione della PA ai piani per la sanità e la scuola digitali, vanno nel verso giusto, ma richiedono accelerazione. E anche pragmatismo. L’obbligo di fatturazione elettronica verso la PA ad esempio, da alcuni sofferto come un’imposizione “statalista”, sta nei fatti dando buoni risultati in termini di penetrazione del digitale, anche nelle pmi. È importante che il Governo replichi, questa determinazione anche in campi ad esso più vicini, ad esempio per accelerare i provvedimenti per i pagamenti elettronici della PA, l’Anagrafe Unica, l’Identità Digitale. E poi, per affrontare un problema che continua ad essere sottovalutato: quello delle competenze informatiche. La trasformazione digitale rischia infatti di esser frenata anche dalla carenza di competenze. Sta crescendo il gap tra domanda e offerta di profili specializzati nelle nuove tecnologie ICT e nei nuovi business digitali Ci sono mezzo milione di posizioni di lavoro disponibili che non si riesce a coprire per mancanza di skills. È urgente intervenire sul sistema della formazione, creando così nuove opportunità non solo per il sistema, ma per centinaia di migliaia di giovani”.
Tornando ai numeri, nei primi sei mesi del 2015, il mercato digitale nel suo complesso è cresciuto dell’1,5% a 31.583 milioni di euro. Il dato di crescita, pur contenuto, non solo interrompe una tendenza negativa che durava da anni, ma concorre ad aggiustare al rialzo le stime per l’intero 2015: dall’1,1% della primavera scorsa all’1,3%, per un valore di 65.100 milioni. (foto: digital economy)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ictus: Nuove prospettive terapeutiche

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

ictus cerebraleIl binomio terapeutico di trombolisi farmacologica sistemica e trattamento endovascolare mediante trombectomia meccanica consente, in maniera meno invasiva, di ridurre in modo significativo la mortalità e la disabilità causate dall’ictus ischemico, prima causa di disabilità, seconda causa di demenza e terza causa di morte nel mondo industrializzato. Una patologia che, solo in Italia, fa registrare 250.000 nuovi casi l’anno.Al 46° Congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN) si fa il punto su questa nuova e promettente frontiera terapeutica, la cui efficacia è stata ampiamente dimostrata da recenti pubblicazioni scientifiche nel corso del 2015.
“Per poter garantire ai pazienti la trombectomia meccanica – spiega il Prof. Aldo Quattrone, Presidente SIN e Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro – è necessario riorganizzare il sistema delle stroke unit di II livello introducendo la figura del neuro-interventista, uno specialista che deve avere tutte le competenze richieste per operare nell’ambito di questo nuovo scenario terapeutico per la cura dell’ictus ischemico. L’obiettivo è quello di formare, attraverso specifiche sessioni professionalizzanti (Master di II livello), gli operatori coinvolti: neurologi, neurochirurghi, neuro-radiologi e radiologi, confermando il ruolo centrale del neurologo nel percorso di cura”.La trombolisi sistemica, che consiste nella somministrazione di un farmaco in grado di disostruire l’arteria cerebrale occlusa, è ad oggi la miglior terapia per l’ictus ischemico in fase acuta. Associare questa terapia farmacologica al trattamento endovascolare con rimozione meccanica e non invasiva del trombo significa guardare a nuovi ed entusiasmanti orizzonti per la cura di questa patologia. Un panorama che vede sensibilmente migliorate le prospettive terapeutiche e la qualità di vita dei pazienti.
La trombectomia meccanica è attualmente praticata attraverso ‘stent’ di nuova generazione (stent retriever) che, aprendosi nell’arteria occlusa, ricostituiscono un passaggio per il flusso sanguigno. Trombolisi sistemica e trombectomia meccanica sono però entrambe strettamente legate al ‘fattore tempo’: si riduce a 4,5 ore il periodo utile per praticare la trombolisi, mentre si apre fino a 8 ore la stretta finestra terapeutica della trombectomia meccanica.
Gli aspetti organizzativi necessari per attuare questo efficace binomio terapeutico, insieme con i programmi legati alla formazione degli operatori, sono al centro della discussione dei neurologi italiani, riuniti a Genova fino a domani in occasione del Congresso SIN.
La Società Italiana di Neurologia conta oltre 3000 specialisti neurologi e ha lo scopo istituzionale di promuovere in Italia gli studi neurologici, finalizzati allo sviluppo della ricerca scientifica, alla formazione, all’aggiornamento degli specialisti e al miglioramento della qualità professionale nell’assistenza alle persone con malattie del sistema nervoso.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eccellenza dell’artigianato fiorentino

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

BruxellesArriva a Bruxelles il progetto che avvicina gli artigiani fiorentini al web. Infatti, «Made in Italy – Eccellenze in Digitale» di Google Italia e Camera di Commercio di Firenze è stato scelto come best practice fra altri 52 progetti in Italia per aiutare le piccole e medie imprese a farsi conoscere nel mondo grazie a Internet e ai social media.Sono stati Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Google Italia e Unioncamere a selezionare l’esperienza fiorentina che si sta distinguendo nelle prime due edizioni per il coinvolgimento complessivo di otto giovani digitalizzatori e quasi 500 aziende. «Il digitale è una vera e propria arma di promozione di massa per le imprese del nostro territorio, un’area particolarmente vocata all’internazionalizzazione – ha commentato Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze -. Distribuire conoscenza e consapevolezza gratuita sull’utilizzo di web e social media a un numero crescente di imprenditori rappresenta una svolta epocale su cui vogliamo mettere tutte le nostre energie».
Oggi pomeriggio al Cercle de Lorraine di Bruxelles, Antonella Ninni, referente del progetto e digitalizzatrice della scorsa edizione, presenterà i risultati delle due edizioni attivate in Camera di Commercio di Firenze durante un evento al quale parteciperanno parlamentari europei, alti funzionari UE, i vertici di Google Italia e dove sarà presentato anche il nuovo progetto Crescere in Digitale, iniziativa per aiutare i giovani «neet» a migliorare le proprie competenze digitali favorendone l’impiego nelle pmi italiane.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Impatto sociale e cambiamenti realmente prodotti nella vita delle persone

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

cernobbioCernobbio 20 ottobre, ore 19 Villa d’Este Grande attesa per la cena annuale di raccolta fondi della Fondazione Dr. Ambrosoli, durante la quale gli ospiti, avv. Umberto Ambrosoli e Mario Calabresi, direttore de La Stampa, interverranno sul tema attualissimo dell’impatto sociale, ovvero della valutazione dei cambiamenti realmente prodotti nella vita delle persone e delle comunità in cui le organizzazioni no profit operano. Modera la serata Elisabetta Soglio del Corriere della Sera.
Appuntamento è quindi per martedi 20 ottobre 2015, ore 19.00, a Villa D’Este con “OBIETTIVO IMPATTO. Il cambiamento al centro della nostra azione”.
Fondata nel 1998 dai Missionari Comboniani e dalla famiglia di padre Giuseppe Ambrosoli, la Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital supporta e sostiene l’Ospedale di Kalongo e la Scuola specialistica per ostetriche da lui fondati, assicurando così l’accesso ai servizi sanitari alla popolazione del nord Uganda e promuovendo la formazione medica per accompagnare l’ospedale verso il futuro traguardo dell’autonomia.Il Dr. Ambrosoli Memorial Hospital, nato nel 1957, è una delle più importanti organizzazioni sanitarie ugandesi per numero di letti (302) e garantisce assistenza sanitaria qualificata a circa 50.000 persone l’anno: il 70% donne e bambini. Dotato di 6 reparti (maternità, pediatria, medicina generale, chirurgia, tbc, aids), un poliambulatorio per pazienti esterni, un laboratorio di analisi e radiologia e 2 sale operatorie, dà impiego oggi a 213 operatori.Nel 1959 viene fondata la Scuola di ostetricia St. Mary’s Midwifery School Kalongo per trovare una soluzione sostenibile al grave problema della mortalità materno-infantile in Africa. Dalla sua nascita a oggi la scuola ha qualificato oltre 1.200 ostetriche ed è considerata una struttura di eccellenza nella formazione medica specialistica. Le sue ostetriche diplomate sono richieste non solo nelle strutture ugandesi, ma anche in quelle di Tanzania, Kenia, Sudan, Congo e altri paesi dell’Africa sub sahariana.Il ricavato della serata sarà devoluto per sostenere le cure dei pazienti del Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo. (foto: hospital)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eurodeputati italiani al Quirinale: l’Italia in prima linea per un futuro con più Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

QuirinaleUna nutritissima delegazione di eurodeputati italiani ha incontrato al Quirinale, il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. Con l’incontro odierno, l’Italia dimostra ancora una volta – in un momento difficile per l’Unione Europea – la sua grande tradizione europeista, riaffermata dal Capo dello Stato e dagli europarlamentari democraticamente eletti dal popolo italiano.
Attraverso un confronto e un dialogo inter-istituzionale, la Presidenza della Repubblica Italiana e la delegazione del Parlamento europeo, hanno tracciato i passaggi futuri di un paese, il nostro, fortemente protagonista in un’Europa che non può fare a meno dell’Italia e degli italiani.”Il Parlamento Europeo non è una proiezione esterna rispetto al nostro Paese”, ha dichiarato il Presidente Mattarella. “L’Italia è membro fondatore dell’Unione e la sua cultura e la sua storia ne contrassegnano fortemente l’identità. L’Europa rappresenta il nostro destino, e ancor più, una grande opportunità democratica. Se oggi non c’è abbastanza Europa nella vita dell’Unione, come ha detto Jean Claude Juncker, tocca a noi comprenderne le ragioni e colmare lo scarto. Con questo spirito sarò con voi a Strasburgo nella sessione plenaria di novembre 2015″.Il primo Vice Presidente del Parlamento europeo, on. Antonio Tajani, rivolgendosi al Capo dello Stato ha affermato:”L’Italia è un grande paese, pilastro e fondatore dell’Unione Europea. Noi siamo europei perché siamo italiani. Il progetto europeo ha dimostrato l’esigenza di un’Europa protagonista sulla scena mondiale”. l’On. David Sassoli, Vice Presidente del Parlamento Europeo, ha affermato: “C’è bisogno di intensificare i rapporti fra Parlamento Europeo e Parlamento italiano per fare squadra in un’Europa che ha bisogno di un’Italia in prima linea. Più il sistema Italia sarà efficiente, più potrà incidere sulla legislazione europea”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bambini e depressione

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

camera deputati2Roma giovedì 15 ottobre alle ore 11 nella Sala Stampa della Camera dei deputati, in Via della Missione 4. Interverranno Davide Faraone, sottosegretario all’Istruzione; Paola Binetti, deputata del gruppo Area Popolare; Teresa Rongai, segretario Fimp (Federazione italiana medici pediatri) di Roma; Magda Di Renzo, psicoterapeuta dell’età evolutiva e responsabile del servizio Terapie dell’IdO; e, infine, la testimonianza di un genitore: Maurizia Brugé. Sarà presente anche Raffaele Calabrò, capogruppo Area Popolare della commissione Affari sociali. “Esiste una difficoltà negli adulti a riconoscere la depressione in età evolutiva. C’è una visione idealizzata del bambino e una sopravvalutazione delle sue capacità di resilienza”, aggiunge Pollicina. Il neuropsichiatra domenica 18 ottobre tratterà proprio le manifestazioni della depressione nell’età evolutiva. Il convegno dell’IdO sarà quindi l’occasione per affrontare gli indicatori di rischio nelle diverse fasi dello sviluppo del bambino: 0-3 anni (nidi), 3-6 anni (scuole d’infanzia), 6-10 anni (mondo della scuola).
Si parte venerdì 16 ottobre alle 14 con i Livelli essenziali di assistenza (LEA) in ambito psichiatrico attraverso l’intervento del sottosegretario alla Salute, Vito de Filippo, per poi passare il testimone a quanti, ogni giorno, lavorano a contatto con l’infanzia: neuropsichiatri infantili, pediatri, psicoterapeuti, accademici e insegnanti.
La conferenza stampa del 15 ottobre darà quindi il via a una tre giorni di lavori che riunirà nella Capitale esperti provenienti da tutta Italia per aprire una riflessione condivisa sulla necessità di una valutazione clinica più ampia. Verranno anche presentate le ultime ricerche dell’IdO nell’ambito dell’autismo (il Test sul Contagio Emotivo e il Test sulla comprensione dell’intenzione dell’altro), unitamente a uno studio condotta con l’Università degli studi di Padova sui Dsa e l’assestment dell’attaccamento genitoriale. In ultimo, al Convegno Nazionale dell’IdO saranno esposti i ‘Modelli di rilevazione ai fini dello screening e della diagnosi in età precoce’.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

7th Edition of the New World Forum at the OECD “The urgency of long term”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

Paris-antenne-vue-eiffel-tourParis November 9-10, 2015 OECD Headquarters in Paris. The New World Forum emerged onto the international stage as a significant political, economic, and financial annual meeting. Its 7th edition will be held at the OECD Headquarters in Paris on November 9-10, 2015.During two days, Jean-Paul FITOUSSI, Economist, Professor Emeritus, Founder and co-Chairman of the New World Forum; Angel GURRIA, Secretary-General of the OECD and Gérard MESTRALLET, Chairman and CEO of ENGIE, co-Chairman of the New World Forum, will welcome political, economic, and corporate leaders to openly and honestly debate the fundamental issues that define the realities of those who govern.
The 7th edition will be marked by interventions of prestigious guests such as: Philippe AGHION, Jacques ATTALI, Irina BOKOVA, Muriel CASALS, Pierre-André de CHALENDAR, Martine DURAND, Hakima EL HAITE, Gilles FINCHELSTEIN, Monica FLORES BARRAGAN, Ricardo FUENTES-NIEVA, Isaac GETZ, Nicolas HULOT, Mo IBRAHIM, Stéphane ISRAËL, Thierry JADOT, Selim JAHAN, Marie LALLEMAN, Michel LANDEL, Greg LINDSAY, Nathalie LOISEAU, Ashwin MAHESH, Khalid MALIK, Irene NATIVIDAD, Christophe NUTTALL, Anne PAUGAM, Gabriela RAMOS, Clara ROJAS GONZALEZ, Khalifa Ababacar SALL, Wolfgang SCHÄUBLE, Louis SCHWEITZER, Robert SKIDELSKY, Robert STAVINS, Jan SVEJNAR, Horst TELTSCHIK and Jean-Claude TRICHET.
This year, 6 main themes will be developed:
· How to think the long term in 2015?
· What place for human labor tomorrow?
· Equality and integration: What societies for tomorrow?
· Europe and the United States: Why such diverging situations?
· Towards a more feminine New World?
· Climate change: What actors to address this global public good?
The New World Forum advocates for long term visionary and humanistic governance, moving towards sustainable thinking. The New World Forum is directed to public and private leaders, economists, researchers and students (average: 20% of the participants).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CIA’s activities in the EU: Civil Liberties MEPs to take stock of member states’ involvement

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

BruxellesBruxelles. The Civil Liberties Committee will hold a public hearing on “Investigation of alleged transportation and illegal detention of prisoners in European countries by the CIA” on 13 October from 9.00 to 12.00 in room József Antall 4Q1, in Brussels. The aim is to take stock of all past and ongoing parliamentary and judicial inquiries relating to member states’ involvement in the CIA programme to gain insight on the extent to which the European Parliament’s recommendations have been followed.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Safe Harbour” ruling: Civil Liberties MEPs to debate data transfer protection

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

european commissionThe European Court of Justice’s 6 October ruling that the “Safe Harbour” agreement on data transfers to the US is in fact unsafe will be debated by Civil Liberties Committee MEPs on Monday afternoon. The court found in favour of Max Schrems, who argued that Facebook transfers of EU citizens’ data to the US does not afford the adequate protection required by EU law. The committee debate will be based on a presentation prepared by Parliament’s Legal Service. Austrian citizen Max Schrems brought a case arguing that Edward Snowden’s revelations of the US National Security Agency’s PRISM data collection programme, under which EU citizens’ data held by US companies was passed on to US intelligence companies, calls into question the adequacy of the data protection afforded by the Safe Harbour agreement.After the ruling, Civil Liberties Committee Chair Claude Moraes (S&D, UK) called on the
to act immediately to provide clarity and proper data protection standards for data transfers to the US.The European Parliament has repeatedly called for the suspension of Safe Harbour, most recently in its 2014 resolution on the surveillance carried out by the NSA.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“De Chirico, Savinio e Les Italiens de Paris”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

de chiricoLucca venerdì 16 ottobre 2015 alle ore 12 via della Fratta 36 “De Chirico, Savinio e Les Italiens de Paris”. Alla conferenza stampa di presentazione della mostra nterverranno: Angelo Parpinelli, presidente della Fondazione Lu.C.C.A. Museum Maurizio Vanni, direttore del Lu.C.C.A. e co-curatore della mostra Stefano Cecchetto, co-curatore della mostra. Un percorso di circa 50 opere costruito con la preziosa collaborazione di importanti istituzioni museali, collezionisti e gallerie per raccontare l’esperienza de Les Italiens de Paris tra il 1928 e il 1933: Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Massimo Campigli, Filippo De Pisis, René Paresce, Gino Severini e Mario Tozzi. Forse l’ultimo dei momenti in cui la creatività made in Italy era considerata un modello per il mondo.
Inaugurazione mostra venerdì 16 ottobre 2015 ore 17,30. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 14 febbraio 2016 con il seguente orario: da martedì a domenica 10-19. Chiuso lunedì, 24, 25 e 31 dicembre 2015, 1 gennaio 2016. Organizzazione: Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art Una produzione di: MVIVA S.r.l.
Con il patrocinio di: Regione Toscana, Opera delle Mura, Camera di Commercio di Lucca, Confindustria Lucca, Confcommercio Province di Lucca e Massa Carrara, Confesercenti Toscana Nord, Confartigianato Imprese Lucca Con il supporto di: Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Gesam Gas+Luce Partner mostra: Scorpion Bay

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cuba e la Revoluciòn di Castro

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

castroPalermo si inaugura il 15 ottobre prossimo a Palermo, a Villa Castelnuovo la straordinaria mostra dal titolo «L’Isola del Che». «L’Isola che c’è», vuole alludere a una Sicilia operosa e creativa, che «c’è», appunto: quattro fitte giornate di appuntamenti che vanno dalla musica agli spettacoli circensi, dalle mostre di pittura e fotografia alla danza, con uno spazio dedicato al cibo di strada della tradizione siciliana.Il materiale in mostra è il frutto del collezionismo di Red Ronnie, giornalista, scrittore, conduttore televisivo, produttore discografico e ideatore del celebre programma «Roxy Bar», andato in onda negli anni Novanta su Videomusic. Ronnie, tre le altre cose, è stato tra i pochi ad aver intervistato, per oltre due ore, il Lìder màximo; parte di questo importante documento storico inedito, in cui Castro parla di cultura (e di musica in particolare), sarà proiettato all’interno della mostra.
Il festival nasce da un’idea di David Guido Pietroni, produttore musicale e teatrale italiano da anni residente in Israele, che così spiega: «Una delle ragioni che mi legano a questa preziosa mostra di manifesti cubani è di carattere autobiografico, e riguarda la mia esperienza professionale di alcuni mesi a Cuba. E’ li, precisamente nel 2000, all’Hotel Inglaterra dell’Avana, che grazie a Vittorio Sgarbi ho conosciuto Red Ronnie, giunto per portare nella terra della rumba e della salsa il messaggio del rock occidentale». Ronnie racconta come ha cominciato a raccogliere il materiale in mostra: «Sono approdato a Cuba la prima volta nel giugno 1995, per documentare il concerto che Jovanotti avrebbe fatto sulla scalinata dell’Università. Sono rimasto immediatamente affascinato da questa isola magica. Prima della televisione, la mia passione è stata da sempre la fotografia. Così ho chiesto agli organizzatori cubani di incontrare Alberto Korda, il fotografo che scattò la famosa foto di Che Guevara che vediamo riprodotta dovunque. L’ho intervistato a casa sua e sono rimasto folgorato dalla quantità di immagini con cui aveva documentato la storia della rivoluzione. Allora sono andato anche a casa di un altro importante fotografo, Raul Corrales. In entrambe le occasioni ho acquistato le loro foto, che mi sono fatto autografare. Lì è iniziata la mia collezione».Ronnie è tornato a Cuba più volte: «La passione per la cultura mi ha spinto a incontrare e intervistare i più importanti pittori: Nelson Dominguez, Sosa Bravo, Mendive, Favelo, Zaida Del Rio, Ever Fonseca, Agustin Bejarano, Alicia Leal, Juan Moreira.
Sono stato a casa degli altri due fotografi della rivoluzione, Liborio Noval e Roberto Salas. Durante ogni viaggio filmavo anche 30 ore di reportage. Ma è stato quando sono entrato all’ICAIC, l’Istituto Cubano di Arte e Industria Cinematografica, che sono stato letteralmente avvolto dalla magia della grafica. Le serigrafie originali di una miriade di film ricoprivano interamente le pareti della reception a pian terreno, persino il soffitto. Disegni meravigliosi, coloril'isola del che sgargianti, serigrafie eseguite a mano con una perizia unica. Ho acquistato i primi manifesti con curiosità, poi l’interesse è diventato quasi compulsivo e ha inglobato tutta la grafica cubana, anche quella politica».
La mostra è promossa dalla «EA Editore», da anni impegnata nel campo dell’arte con la «Biennale di Palermo» ed altre importanti iniziative internazionali. Sandro Serradifalco, critico d’arte, ne è l’animatore: «La vita, si sa, é spesso una questione di circostanze propizie. Lo é stata anche nel caso di questa mostra di “grafica da strada”, proveniente dalla cuba comunista. Non ci fosse stata di mezzo l’isola di Fidel – spiega Serradifalco – probabilmente Pietroni non avrebbe scoperto in Red Ronnie una passione caraibica non troppo diversa dalla sua. Non fosse stato per una mia casuale visita negli studi del Roxy Bar, dove ebbi la possibilità di ammirare parte di questa collezione, unica nel suo genere, difficilmente mi sarei convinto del valore artistico di questa mostra. Insomma, non ci fosse stata la fatalidad, come direbbero a Cuba, questa mostra forse non sarebbe mai stata realizzata».Il catalogo ha una introduzione di Vittorio Sgarbi che così annota: «Nessun mezzo meglio della comunicazione murale, come forse sarebbe più corretto chiamarla, date le differenze fondamentali che la distinguono dalla grafica cartelera prodotta al di fuori dei confini cubani, è riuscito a rappresentare la Revolución di Castro e dei suoi compagni nel rispetto più coerente e convincente della sua originalità distintiva».La mostra sarà visitabile solo per 4 giorni: dal 15 al 18 ottobre, secondo questi orari: giovedì dalle 16,00 alle 23,00. Ingresso gratuito. Il catalogo è a cura di «EA Editore».(Nino Ippolito) (foto: castro, l’isola del che)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Israele: Disinformazione media italiani?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

palestinaScrive Emanuele Baroz: “Noi accusiamo. In un mondo sconvolto dalla violenza, con 30.000 persone al giorno che muoiono per fame, i nostri mezzi di informazione di massa hanno dato il massimo rilievo solo alle azioni dell’esercito israeliano. I morti in Afghanistan, i morti in Iran, i morti in Siria, le decine di morti in Libano dopo l’arrivo dei palestinesi, i bambini della Galilea bombardati, questi morti non valgono, e anche i terroristi palestinesi sono considerati mansueti, pacifici: avevano immensi arsenali di armi in Libano, ma solo per giocare…“. Queste parole pronunciate l’11 Ottobre 1982 nell’aula del Campidoglio durante la seduta del consiglio comunale dal Prof. Bruno Zevi risuonano ancora oggi nelle nostre menti. Risuonano perchè ahinoi a leggere e ad ascoltare il modo in cui i mass media italiani hanno riportato le notizie degli ultimi giorni riguardanti gli attacchi dei terroristi palestinesi contro cittadini israeliani sembra di essere tornati in quegli anni, anni in cui la ricerca di una giustificazione per i crimini commessi dai palestinesi sembrava essere diventato l’obiettivo principale della gran parte dei giornalisti e degli intellettuali italiani, molti dei quali ottenebrati dalla propria ideologia politica ed incapaci di aprire gli occhi di fronte a ciò che accadeva in Italia e nel mondo. Abbiamo assistito infatti negli ultimi giorni a telegiornali e ad articoli in cui la cronologia degli avvenimenti veniva sistematicamente ribaltata, mentre le vittime israeliane degli attacchi dei palestinesi erano sempre “ultraortodossi” se non”coloni”, e mai semplicemente ebrei e padri di famiglia, facendo si che in questo modo le loro morti venissero “accettate” dal pubblico come fossero “naturali” perchè di persone che “occupano” una terra non loro, quando invece non è così, è basterebbe raccontare le reali dinamiche dei fatti per rendere giustizia alle loro tragedie. Non è normale che un cittadino ebreo israeliano non possa camminare per le strade della propria città per recarsi nel luogo più sacro per la propria religione senza aver paura di essere accoltellato da un palestinese che, seguendo ciò che viene affermato a più riprese dalle varie leadership palestinesi, vuole “liberare Gerusalemme”, ma questo aspetto non sembra incredibilmente interessare ai vari inviati in Israele!
Le responsabilità del presidente dell’ANP con mandato scaduto Abu Mazen (Mahmoud Abbas) sono ampie ed evidenti e dovrebbe essere un dovere di chi si occupa di informazione sottolinearle con il dovuto risalto, ma questo non accade: Ansa, Repubblica, Corriere della Sera, Tgla7, SkyTg24, Tg1, Tg2, Tg3, Tg di Mediaset, sono tutti colpevoli in egual misura di questa diffusione di mezze verità volte solo ed esclusivamente a mostrare lo Stato di Israele ed i propri cittadini (tra cui lo ricordiamo, non ci sono solo ebrei…) come dei violenti carnefici che vogliono la distruzione dei propri vicini, quando l’esaltazione costante del terrorismo palestinese e la glorificaizone dello stesso da parte di Hamas e di Fatah è continua.
La storia di Israele dimostra invece che una pace stabile e duratura con i paesi confinanti è stata sempre ricercata con impegno dai vari premier israeliani che si sono susseguiti nel corso degli anni, mentre per i palestinesi l’unica via da Yasser Arafat in poi è sembrata sempre essere quella della violenza e della cancellazione dello stato ebraico. Questo bisognerebbe raccontare e ricordare sempre a tutti.
E’ troppo chiedere il rispetto della verità ai maggiori esponenti dell’informazione in Italia? Nell’immagine in alto: il modo in cui tra poco i mass media italiani riporteranno le notizie… (Emanuel Baroz) (n.r. Per quanto ci riguarda abbiamo sempre mostrata molta attenzione e sensibilità per gli eventi che ci pervengono dal Medioriente e in particolare da Israele e i paesi confinanti e quello che più conta, senza pregiudizi di sorta per entrambe le parti in causa. Nel merito penso che se tali posizioni sono diventate conflittuali nel tempo lo sono a causa dell’incapacità della comunità internazionale di comprendere il problema e di cercare una possibile soluzione che non fosse quella affidata all’uso delle armi. Nel frattempo le provocazioni non mancano e la tentazione di risolvere la diatriba con la violenza è forte e qui, inevitabilmente, entra in gioco la disinformazione per alienare le simpatie degli uni a vantaggio degli altri. Per noi i bambini e i giovani che perdono la vita sono una tragedia nella tragedia, ovunque accada, e tocca le corde sensibili dell’opinione pubblica. Ma non ne facciamo una colpa a chi opera sul campo ma solo a quei governanti che non sono capaci di dare il buon esempio ricercando gli strumenti che consentano di avviare un reale e duraturo processo di pace. D’altra parte va riconosciuto che i palestinesi sono troppo addensati in un’area limitata e non hanno la possibilità di trovare sbocchi lavorativi adeguati e risorse economiche che li affranchino dal bisogno. Certo vi è il ragionevole sospetto che vi siano interessi in taluni ambienti di lasciare che questa bomba resti innescata e probabilmente per fini innominabili ma facilmente intuibili. E’ senza dubbio un ragionevole sospetto.)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Columbus Day celebra il forte legame tra l’Italia e l’America, oggi unite nella difesa della libertà e della democrazia

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

New YorkNew York. L’on. Nissoli, ha partecipato, nella giornata di sabato all’avvio delle celebrazioni per il Columbus Day, mentre nella giornata di oggi parteciperà alla Santa Messa in Saint Patrick ed alla Parata per le vie di New York.
“Il Columbus Day è l’occasione per onorare l’eredità culturale italo-americana ed il contributo che i tanti italiani che vivono in Usa hanno dato alla costruzione dell’America sotto ogni punto di vista”. Lo ha dichiarato l’On. Fucsia FitzGerald Nissoli partecipando alle celebrazioni indette a New York per il Columbus Day.
“La scoperta dell’America da parte di Colombo – ha proseguito la Deputata eletta in Nord e Centro America – ha segnato una svolta epocale nella storia dell’umanità, un giorno che viene celebrato principalmente con Columbus Day Parade, con una folla di persone che partecipa con bande, carri e marines. Un momento che attrae circa un milione di visitatori e che deve essere anche l’occasione per far valere quei valori di democrazia e libertà che ci accomunano, e che bisogna continuare a difendere insieme tenendo alta la guardia contro ogni forma di oppressione della persona”. “Il Columbus Day testimonia – ha concluso l’on. Fitzgerald Nissoli – il legame indissolubile tra l’Italia e la terra d’America, un legame che si manifesta nella presenza dei tanti italiani che vivono e lavorano in Usa e nella cultura, foriera di civiltà, che essi ancora esprimono in ogni contesto”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’unità fra cristiani in cammino

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

pontificia università gregorianaRoma. Da Martedì 20 ottobre 2015 (ore 18.00) – ogni 15 giorni – Pontificia Università Gregoriana, Piazza della Pilotta 4. «L’unità dei cristiani non sarà il frutto di raffinate discussioni teoriche nelle quali ciascuno tenterà di convincere l’altro della fondatezza delle proprie opinioni. Verrà il Figlio dell’Uomo e ci troverà ancora nelle discussioni…». Un discorso schietto, quello di Papa Francesco a chiusura dell’ultima Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, che invitava a dare priorità ad altre strade: «Dobbiamo riconoscere che per giungere alla profondità del mistero di Dio abbiamo bisogno gli uni degli altri, di incontrarci e di confrontarci sotto la guida dello Spirito Santo, che armonizza le diversità e supera i conflitti».A partire da questa indicazione, il ciclo di conferenze proposto quest’anno dal Centro Fede e Cultura “Alberto Hurtado” della Gregoriana sarà “L’Unità fra cristiani in cammino”. I 14 incontri, a cadenza quindicinale, offriranno riflessioni e testimonianze del vissuto ecumenico nel presente e nella comune esperienza del martirio. «Questo consentirà di riconoscere ciò che già ci unisce, che è più grande di ciò che ci divide, e di ricordarci del sangue di coloro che ne hanno dato testimonianza fino alla morte» commenta il direttore del Centro, il gesuita Sandro Barlone. Che aggiunge: «Il Concilio Vaticano II aveva posto al proprio cuore il desiderio di Gesù dell’unità tra i suoi discepoli: una chiesa di Cristo che fosse in grado di mostrare e servire l’intima unione con Dio e l’unità di tutto il genere umano. A 50 anni di distanza l’appello è divenuto ancora più pressante: come possiamo vivere e testimoniare un’unità di vite, di preghiera, di pensieri che davvero sia per il mondo uno dei volti della misericordia di Dio?»
Martedì 20 ottobre il primo incontro, con il Prof. Alberto Melloni che introdurrà il ciclo da una prospettiva storica (“Il desiderio e l’unità: la traiettoria storica dell’ecumenismo”). Tra le voci chiamate a intervenire negli incontri successivi P. Etienne Vetö (Comunità Chemin Neuf), Enzo Bianchi (Comunità di Bose), Fr. Alois (Comunità di Taizé), i cardinali Peter Turkson e Kurt Koch, il Dr. Paul Bhatti, il Prof. Fulvio Ferrario, mons. Claudio Gugerotti e mons. Matteo Maria Zuppi.
Le conferenze, gratuite ed aperte a tutti, si svolgeranno il martedì, ogni 15 giorni, dalle ore 18:00 alle 20:00. Il programma annuale: http://goo.gl/dHOHTH

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Firenze il meeting della Società Europea di Cardiologia

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

firenzeFirenze. Dal 22 al 24 ottobre 2015 si svolgono in contemporanea a Firenze il III “Florence International Symposium on Advances in Cardiomyopathies” e il 12th Meeting of the Myocardial and Pericardial diseases Working Group of the European Society of Cardiology.
I due eventi sono presentati dal Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Firenze e dalla Fondazione A.R. Onlus, e sono promossi dalla Fondazione Internazionale Menarini.Le persone con cardiomiopatie costituiscono una proporzione sempre più consistente di pazienti che si rivolgono al cardiologo. Questa categoria di malattie è spesso difficile da gestire, nonostante i rapidi progressi che sono stati raggiunti in questo settore medico. D’altra parte, poche altre aree della cardiologia hanno assistito a un così significativo contributo per la ricerca scientifica, per la comprensione della patofisiologia e della gestione clinica, facendo intravedere futuri sviluppi. Tra i temi affrontati durante gli incontri: l’importanza delle cardiomiopatie nella popolazione, l’analisi genetica nella diagnosi di cardiomiopatia, novità nella prevenzione della morte improvvisa giovanile e in particolare negli atleti, indicazione ai nuovi defibrillatori sottocutanei, nuovi approcci nella prevenzione e terapia dello scompenso cardiaco da Cardiomiopatia, il cuore artificiale e il trapianto

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studiare nuovi approcci terapeutici

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

Boehringer Ingelheim, Germania e Siena, Italia, Boehringer Ingelheim e Philogen hanno annunciato oggi la loro collaborazione per studiare nuovi approcci terapeutici per la Leucemia Mieloide Acuta (LMA). Nell’ambito di questa collaborazione le aziende hanno concordato di avviare un trial esplorativo per valutare immunoterapie innovative per pazienti con LMA recidivante. Pur essendo una malattia rara la LMA è una tra le forme più diffuse negli adulti, responsabile di circa un terzo delle leucemie che colpiscono la popolazione adulta nel mondo occidentale. L’età media dei pazienti, alla diagnosi iniziale, è di 65 anni e la prognosi peggiora con l’aumentare dell’età. E’ una malattia che ha le più basse percentuali di sopravvivenza fra tutte le leucemie: la sopravvivenza mediana, infatti, non supera i sei mesi nei pazienti più anziani. Per questo motivo per la LMA c’è un elevato bisogno di terapie.
“Non vediamo l’ora di cominciare a lavorare insieme a Philogen, un’azienda biotecnologica altamente innovativa, e di aumentare le nostre conoscenze cliniche sulle strategie terapeutiche per la Leucemia Mieloide Acuta” – ha dichiarato Martin Stefanic, Head Clinical Development Hemato-Oncology di Boehringer Ingelheim – “Questa nuova collaborazione arricchisce la nostra ampia pipeline in ambito onco-ematologico, con l’apporto di un nuovo approccio altamente innovativo”.Il Dottor Duccio Neri, Amministratore Delegato di Philogen ha così commentato “Con il suo successo straordinario nel rendere disponibili sul mercato nuove terapie innovative, e la sua vasta esperienza in ricerca e sviluppo in ambito oncologico, Boehringer Ingelheim è il partner giusto per accelerare il passaggio allo sviluppo clinico delle nostre nuove terapie mirate”.
Maggiori informazioni sul trial clinico verranno comunicate in occasione di un prossimo congress scientifico. Gli aspetti economici relativi alla collaborazione non saranno oggetto di comunicazione.Il Gruppo Boehringer Ingelheim è una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo. Il Gruppo ha sede a Ingelheim, Germania, e opera a livello globale con 146 affiliate e più di 47.700 dipendenti. Fondata nel 1885, l’azienda a proprietà familiare si dedica a ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti innovativi dall’elevato valore terapeutico nel campo della medicina e della veterinaria. Operare in maniera socialmente responsabile è un punto centrale della cultura e dell’impegno di Boehringer Ingelheim. La partecipazione a progetti sociali in tutto il mondo, quali ad esempio l’iniziativa “Making more Health”, e l’attenzione per i propri dipendenti sono parte di questo impegno di responsabilità sociale, così come lo sono il rispetto, le pari opportunità e la conciliazione dei tempi di lavoro e della famiglia che costituiscono le fondamenta della mutua collaborazione fra l’azienda e i suoi dipendenti, e l’attenzione all’ambiente, alla sua tutela e sostenibilità, che sono sottese in ogni attività che Boehringer Ingelheim intraprende. Nel 2014, Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di circa 13,3 miliardi di euro e investimenti in ricerca e sviluppo pari al 19,9% del suo fatturato netto.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »