Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Archive for 17 ottobre 2015

Memoria della deportazione

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

HolocaustRoma Sabato 17 ottobre 2015, alle ore 19.30 dopo l’intervento di Monsignor Matteo Zuppi, vescovo ausiliare della diocesi di Roma, una marcia silenziosa si snoderà a ritroso da Piazza S. Maria in Trastevere lungo il percorso dei deportati di quel 16 ottobre 1943,  che dal Ghetto furono condotti al Collegio Militare a Trastevere prima di essere imprigionati nei treni con destinazione Auschwitz fino a Largo 16 ottobre 1943 La manifestazione si concluderà in Largo 16 ottobre 1943, accanto alla sinagoga Insieme a centinaia di giovani delle scuole romane e a immigrati, parteciperanno:
Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme costituzionali
Marco Causi, vice sindaco di Roma Capitale
Riccardo Di Segni, Rabbino Capo di Roma
Ruth Dureghello, Presidente della Comunità Ebraica di Roma
Monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei
Renzo Gattegna, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane
Mario Giro, sottosegretario agli Esteri
Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio
Mario Marazziti, presidente della commissione Affari Sociali della Camera
Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio
Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Science Academies highlight importance of Precision Medicine at EU Parliament

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

BruxellesBrussels. For the first time policy makers, patients, industry representatives and the scientific allergy and asthma community came together at the European Parliament to discuss the need for Precision Medicine. Today’s symposium on the “European need for precision medicine in allergy and airways diseases” laid the foundation to define an action plan on how to deliver the cost-effective precision medicine to the allergic patient.
Precision medicine (PM) is an emerging approach for disease treatment and prevention that takes into account individual characteristics of a patient in genes, environment and lifestyle. PM will change Europe’s healthcare dramatically as disease management will shift from acute and reactive medicine to a more tailored approach that is predictive, preventive, personalized and participatory, with patients as partners in the development of treatment options. PM will allow to predict more accurately which treatment and prevention strategies for a particular disease will work, when and in which groups of people. The benefit is improved patient-centered care, reduced costs of side-effects and better prevention, which increases public healthThe European Commissioner for Health and Food Safety Vytenis Andriukaitis and MEP Sirpa Pietikäinen highlighted the value of this meeting aiming to add to the previous initiatives of EAACI to tackle the allergy burden in Europe, where more than 150 million people are affected by an allergic disease. In parallel EAACI is developing in cooperation with the American Academy of Allergy, Asthma and Immunology (AAAAI) a consensus statement on PM in allergic diseases led by EAACI President Antonella Muraro that will be published at the beginning of 2016.
Next steps are to join scientific academies, policy makers, patient organisations, and pharma industry in a platform aimed to implement precision medicine in allergy and airways diseases to ultimately improve patients’ health.View this press release in German, Spanish, Italian, French here. Follow the conversation on Twitter with #PrecisionMedicine
The European Academy of Allergy and Clinical Immunology, EAACI, is a non-profit organisation active in the field of allergic and immunologic diseases such as asthma, rhinitis, eczema, occupational allergy, food and drug allergy and anaphylaxis. EAACI was founded in 1956 in Florence and has become the largest medical association in Europe in the field of allergy and clinical immunology. It includes over 9,000 members from 121 countries, as well as 52 National Allergy Societies.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ensuring an effective monitoring of our external borders

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

capi di statoOur president António Vitorino takes a stand on the main issues of the European Council of the 15-16 October 2015 by answering the following questions:
1. The European Council is scheduled to “debate every possible aspect of migration”. What are the priority isues involved, in your view?
2. The European Council’s debate is likely to focus on the exercise of the right of asylum and on the reception of refugees. What are your recommendations in that connection?
3. The European Council is also going to discuss talks with neighbouring and African countries on tackling the crisis. What can we expect to come of this discussion?
4. The EU’s leaders are going to conduct an assessment of the debate on the reform of the Economic and Monetary Union. What do you consider to be the key issues involved?
5. The European Council is also likely to address the referendum on the United Kingdom’s membership of the EU. Can we expect it to clarify its intentions in that regard? (photo: capi di stato)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Parliament debates Safe Harbour ruling at 19.30: How to protect EU citizens’ data in transatlantic transfers?

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

MEPs debate the impact of the recent european court justice (ECJ) ruling that the Safe Harbour agreement on data transfers to the US is not safe. They are likely to ask Justice Commissioner Věra Jourová to clarify the legal situation following the ruling and demand immediate action to ensure effective data protection for EU citizens. The debate in plenary, with the Commission and Council, starts at 19.30, after the votes.Following a complaint against Facebook by an Austrian citizen, Max Schrems, the European Court of Justice ruled on 6 October that the Commission’s “adequacy decision” was invalid since the Safe Harbour scheme does not offer a level of data protection equivalent to the level of protection in place in the EU. In particular, the Court found that the access enjoyed by the US intelligence services to the transferred data interferes with ‘the right to respect for private life and the right to protection of personal data’.After the ruling, the chair of the civil liberties committee, Claude Moraes (S&D, UK), called on the European Commission to act immediately to provide clarity and proper data protection standards for data transfers to the US. Debate on rise of anti-semitism, islamophobia and hate speech in Europe.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debate on rise of anti-semitism, islamophobia and hate speech in Europe

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

gerusalemme-porta-dei-leoniThe growing fears of discrimination and violence faced by Jews and Muslims in Europe imply that existing legal instruments and policy measures are not effective enough, MEPs say. On Wednesday evening they will ask Justice Commissioner Věra Jourová to explain what the Commission intends to do to fight hate crime and discrimination and whether it will ask EU member states to adopt specific national strategies to this end.Jewish people in Europe are increasingly afraid of being verbally harassed (46%) or physically attacked (33%), says a recent survey by the EU Agency for Fundamental Rights (FRA). One in three Muslim respondents to a 2009 survey reported that they had experienced discrimination in the previous 12 months. A public hearing on “Anti-Semitism, Islamophobia and hate speech” was held by the Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee on 29 June 2015.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

OEEC 2015: constructive, anti-cyclical and energetic

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

OEEC1Amsterdam With 658 exhibitors, 23,000m2 floor space and visitors from 86 nationalities, Offshore Energy Exhibition & Conference 2015 (OEEC) was not only a big success, the event also grew compared to last year. A remarkable achievement in this turbulent and challenging year for the offshore industry. 11,865 visitors came to Amsterdam RAI to meet up with companies or to attend one of the many Technical Sessions, Keynotes and Master Classes from our conference program. All with one constructive goal in mind: Investing in the future of energy.The event brought together industry leaders, (young) professionals and students during a high quality conference program, at the many networking opportunities and on the large exhibition area. For three days – starting on Monday with the full day Offshore WIND Conference – Amsterdam was a meeting place for a host of international clients, OEMs, EPC companies and suppliers active in oil and gas exploration and production as well as renewable energy development.
OEEC 2015 was opened Tuesday Morning 10.00 by Coert van Zijll Langhout, Managing Director of Navingo BV and Scarlett Mummery, a YP offshore geotechnical engineer specializing in geology and seabed drill operations who talked about her goals and ambition to enroll young people (both female and male) in the offshore industry. This year 658 exhibitors covered four large halls of the Amsterdam RAI. The growth in exhibitors is an anti-cyclical development in a turbulent market. Each company used their own techniques – from robots that you could take a selfie with to an F1OEEC simulator – to attract visitors to their booths and draw attention to their specialism and high-tech selling points. In the different pavilions, such as the Italy pavilion, the Holland pavilion and the Training and Development pavilion people came together in an energetic environment to meet up and/or network, while the different drinks, happenings and bars provided nice breaks in often fully packed days.
The high quality conference program at OEEC contained Technical Sessions such as Well Intervention Vessels, Technical Data Management, Decommissioning and Subsea Processing where delegates from Shell, Helix Well Ops and OneSubsea, among many others, discussed the topics presented by the speakers. The Keynotes included an Industry Panel, Human Capital Panel and Drilling & Dollars Panel where industry leaders discussed potentially disruptive changes, human capital trends and opportunities for exploration and production offshore Africa, respectively. Last but not least, young professionals could attend special Master Classes with Masters from Royal IHC, Damen Shipyards and Shell.
Next year Offshore Energy Exhibition & Conference takes place on 25-26 October 2016. The organization thanks all exhibitors, visitors, sponsors, partners, speakers and delegates for their support and contribution to this years’ event. In November the website http://www.offshore-energy.biz will be updated with information about participating in and visiting Offshore Energy 2016. (Photos: OEEC)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Humanitarian crisis brings European filmmakers to Parliament

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

Claude Moraes, Chair of the European Parliament’s Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee, will give a press conference on Tuesday 20 October, at 14.30, on the “refugees Crisis: Martin Schulz and Claude Moraes to receive Appeal from European Film Celebrities – For A Thousand Lives: Be Human”. A delegation of European filmmakers will also participate in the press conference:
· Michel Hazanavicius (France) is the director of “The Artist” (5 Oscars, 6 Césars, 7 Baftas, 1 Goya, 3 Golden Globes, 4 Spirit Awards)
· Laurent Cantet (France) won the “Palme d’Or” for “Entre les murs”
· Hanna Shygulla (Germany) is the most prominent actress of the “New German Cinema”
· Valeria Bruni Tedeschi (Italy) received prestigious awards as an actress (1 César, 2 David di Donatello Awards for Best Actress) and as a director (Prix du Jury UCR in Cannes, Prix Louis Deluc, etc)
· Sean McAllister (UK) is a documentary filmmaker.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migration challenges are best tackled at EU level, says Eurobarometer poll

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

immigrati a BudapestImmigration and terrorism are EU citizens’ fastest-growing concerns, according to the latest Eurobarometer poll, commissioned by the European Parliament and published on Wednesday. An EU average of 66% of respondents said that more decisions on migration should be taken at EU level, rather than by national governments alone, but the survey found marked differences among countries on all the issues addressed.The survey, of 28,150 Europeans aged over 15, took place between 19 and 29 September, a period when refugee arrivals at EU borders and tragic migrant deaths were being widely reported in the media.
On migration issues, an EU average of 66% of respondents said that decisions should be taken at EU level, rather than by national governments alone. The survey nonetheless found marked national differences, with those in favour of more EU decision-making making up between 79% and 81% of respondents from Cyprus, Germany, Spain, Luxembourg and The Netherlands, but only 40% in Estonia, Poland and the Slovak Republic.EU citizens were similarly divided on the issue receiving asylum-seekers. An EU average of 78% of respondents said they should be shared among EU countries. Most in favour were the Germans, at 97%, and least in favour were the Slovaks and the Czechs with 31%. Of the 78% who favoured distributing asylum-seekers among EU countries, 75% also favoured doing so according to binding quotas decided by the EU. Concerns about immigration and terrorism, already high in past surveys, showed the biggest increases compared to 2013. For 47% of respondents, immigration is the greatest challenge facing the EU and its member states, up from 14% in 2013. Concerns about terrorism were cited by 26% of respondents, up from 11% in 2013.The Eurobarometer survey also addresses the issues of legal migration and EU financial support to EU border countries and, in a second section, economic prospects and reactions to the economic and financial crisis.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

World Usability Day Rome 2015

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

hotel forum romaRoma Giovedì 12 novembre 2015 – h. 09.30 – 18.00 Parco Leonardo, piazza Leon Battista Alberti 12. Quest’anno ricorre il decimo anniversario dello World Usability Day sui temi di usabilità, user experience, user centered design e web technology. La rivoluzione tecnologica che viviamo ha messo in evidenza che soloservizi e prodotti progettati per gli utenti riescono a trovare e mantenere la loro posizione sul mercato. LaUser Experience è la chiave per realizzare tecnologie al servizio dell’utente, infatti il prossimo giovedì 12 novembre 2015 a #WUDRome2015 si parlerà di User Experience e usabilità, riprendendo lo specifico tema conduttore mondiale: Innovation.Gli speaker declineranno il tema dell’innovazione parlando di Design Trends, User Centered Service Design, User Experience & Data Visualization, UX & IoT, Future lightning & Smart City Vision, Digital Banking, Ghost UX, User Research & Co-Design e di molte altre tendenze del mondo delle web technologies.
Programma degli interventi: 10 anni di usabilità e design trends, come sarà il futuro? – Carlo Frinolli (Experience Designer e CEO di nois3 S.r.l.);UX & Data Viz: La Repubblica Popolare di Bolzano – Matteo Moretti (Researcher in Visual Journalism e docente presso Free University of Bozen – Bolzano);
Designing Products & Services for the Internet of Things – Pier Paolo Bardoni (Founder & CEO di THINGS);
Intelligent Cities. Effetti della luce sulla città e sul cittadino – Paola Bertoletti (Training Manager di Philips Lighting University Italy, Israel & Greece);
The Future of homebanking – Giancarlo Ghezzi (Concept Design & UX Manager presso CheBanca! S.p.A – Gruppo Mediobanca) e Giorgio Guardigli (Head of Digital & Acquisition Marketing presso CheBanca! S.p.A – Gruppo Mediobanca);
The (In)visible UX – Claudio Beatrice (Web Developer & Engineer in tenwarp, Munich Germany);
“La tua opinione è importante per noi”. Dalla soddisfazione alla comprensione dell’esperienza – Maurizio Boscarol (Usability & UX Specialist presso usabile.it);
L’innovazione è un effetto collaterale – Raffaela Roviglioni (Design Researcher & UX Designer, Partner di usertest/lab);
Codesign tools and techniques – Alessio Ricco (Facilitatore & Software Engineer per Carma).
Il giorno prima, mercoledì 11 novembre 2015, si terranno due workshop: Test di usabilità in pratica e Storybusters: l’intervista narrativa in profondità.
Il weekend del 13-14-15 novembre, invece, il gruppo Co-Design Jam e nois3 organizzano a Roma un nuovo evento di Design Collaborativo.
Per 48 ore 30 partecipanti – fra cui Service Designer, User Experience Designer, Architetti, Antropologi, Product Designer e Studenti – si cimenteranno a sviluppare e prototipare servizi e prodotti innovativi, al fine di migliorare, tramite il Social Design, la convivenza urbana.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greenpeace reacts to carbon majors’ plans for tackling climate change

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

climate_changeLondon. Responding that the Oil and Gas Climate initiative announced new actions to tackle climate change in Paris on Friday Greenpeace campaigner Charlie Kronick, said: “The oil companies behind this announcement have spent years lobbying to undermine effective climate action, each and every one of them has a business plan that would lead to dangerous global temperature rises, yet suddenly they expect us all to see them as the solution, not the problem. The world should thank them for their offer of advice but politely turn it down. Arsonists don’t make good firefighters.”“The Paris climate summit is a chance to make significant progress towards a vision of 100% clean renewable energy by 2050. The oil majors fundamentally oppose that vision and will actively seek to undermine it in Paris. Their latest intervention contains nothing meaningful that will significantly aid the decarbonisation of the global economy.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Catella Asset Management advises Tikehau Capital on the acquisition of Bercy 2 shopping Centre

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

François Brisset, CatellaAdvised by Catella Asset Management, Tikehau Capital has acquired Hammerson’s stake in the Bercy 2 shopping centre for circa 64 million euro. Catella Asset Management assisted Tikehau during the whole acquisition process and will be in charge of the asset management. The SCC will be responsible for the centre management and the property management.The 35,200 sqm asset (the scope of the transaction involves 20,200 sqm) is located South East of Paris, overlooking the ring road (200,000 vehicles per day) and the A4 motorway (260,000 vehicles per day). It includes 70 shops, and boasts anchor brands such as Carrefour, H&M and Darty.This acquisition was executed through an OPCI created and managed by Tikehau IM, Tikehau Capital being one of the shareholders of this structure, alongside first class institutional partners.
“In a fast-moving surrounding area, this transaction represents a good opportunity to acquire a landmark shopping centre, designed by the architect Renzo Piano and known by all Parisians. We are also particularly happy about Tikehau’s renewed trust, mandating us today for the asset management of Bercy 2, after mandating us on the Mr Bricolage portfolio last December”, says François Brisset, Head of Catella Asset Management in France.
Catella’s Asset Management in France provides real estate asset management services for French and international investors. Launched in 2014, the asset management operations relies on a team of seasoned professionals who have developed a unique expertise in most real estate asset classes. Catella is a financial advisor and asset manager with specialist expertise within property, fixed income and equities. We have a leading position in the property sector and a strong local presence in Europe, with some 500 employees in 12 countries. Catella is listed on First North Premier at Nasdaq Stockholm. Read more at catella.com.Tikehau Capital Group manages more than €6.6 billion for institutional and private investors in various asset classes (listed /private equity, credit, private debt, and real estate), via its asset management subsidiary, Tikehau IM, its listed minority equity investment company, Salvepar, and its long term investment company, Tikehau Capital Partners. Majority-held by its managers alongside first-tier institutional partners, Tikehau Capital has 133 employees in offices in Paris, Brussels, London, Milan and Singapore. (photo: François Brisset, Catella)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Better guardianship key to better protection for child victims of trafficking

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

labour-migrationOf the several hundreds of thousands of people trafficked in the EU, one in six are children. Existing guardianship rules for such children, who are often without parental care, frequently leads to inadequate support and protection, finds the latest report from the EU Agency for Fundamental Rights (FRA).“Children deprived of parental care are at heightened risk of trafficking. Guardianship can help to prevent trafficking, protect children and enable them to exercise their rights,” says EU Anti-Trafficking Coordinator, Dr Myria Vassiliadou, ahead of the events marking EU Anti-Trafficking Day on 18 October. “The European Commission is committed to ensuring all children are safe from trafficking.”“Thousands of unaccompanied children are trafficked into and throughout the EU. Many are being let down by the systems that should protect them,” says FRA Director a.i. Constantinos Manolopoulos. “Qualified guardians can, and should, be vital to the wellbeing of such vulnerable children. To better protect children from harm, Member States should urgently develop and implement quality standards that will strengthen guardianship across the EU.”Guardians are a key element of protection systems for children who cannot have their interests represented by their parents. This report, Guardianship systems for children deprived of parental care in the European Union, explores the key features of guardianship systems across all EU Member States that have been established to meet the needs of children without parental care. It includes those at risk of becoming victims of human trafficking or other forms of violence and exploitation.This comparative report complements the handbook on guardianship for children deprived of parental care that should soon be available in all official EU languages. It will help decision makers take measures to promote the effective protection of all children, in line with the EU’s anti-trafficking Directive and Strategy. It does this by explaining the strengths and weaknesses of national guardianship systems which vary greatly from country to country, even within countries. For example:Appointment procedures: The time taken to appoint guardians and the process itself vary considerably, lasting up to one year. This is despite laws that state that the process should be quick. Such variations can be even more pronounced when guardianship is managed regionally or locally. This is not in the best interests of the child as it leaves children uncared for and uncertain until arrangements are in place.Qualifications and skills: In most Member States guardians should be competent and qualified by law. However, requirements tend to be very general, and systematic training is lacking, particularly with respect to the needs of trafficked children.Duties and tasks: Laws tend to only define the duties and tasks of guardians in general terms, except for the duty to legally represent children. As a result how common tasks are performed, such as taking care of the child’s education and healthcare, varies. Some accompany children to doctors’ meetings, others do not; some never even meet the child.Systems for foreign or trafficked children: No Member State has a separate system for trafficked children. Generally children are legally protected no matter what their nationality or status is. However, in practice their migration and residence status often determines guardianship and representation arrangements.Legal representation and legal aid: Despite the importance of having specialised legal aid for child victims of trafficking, specialist lawyers are rare and are often unavailable.Accountability and monitoring: Although all Member States have systems for monitoring and supervising guardians, they are often poorly structured and inefficient. In addition, complaint mechanisms are missing.Overall, the lack of a uniform approach to guardianship, despite provisions in national and international law, often results in less than adequate support and protection for the children the systems were set up to protect. Migration and asylum law also often overrides child protection law.An integrated approach to child protection that looks to the best interests of the child is therefore clearly needed. Harmonising and strengthening guardianship systems is a vital component of protecting children from all forms of violence and exploitation.This report underlines the wide variation that currently exists across all Member States. To read the report, see: Guardianship systems for children deprived of parental care in the European Union

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Addio protesi acustiche

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

protesi acusticaOggi le protesi, domani i farmaci. Il futuro dell’otorinolaringologia si giocherà sempre meno sulla chirurgia e sugli interventi, grazie all’uso crescente di medicinali. Ad anticiparlo è Roberto Filipo, presidente della Società italiana di otorinolaringologia e chirurgia cervico-facciale (SIOeChCF), che ha spiegato quali saranno le nuove frontiere per gli specialisti di orecchie, naso e gola. “Tutta la chirurgia tenderà a terapie meno invasive e nel giro di dieci anni si affermerà sempre più una neorofarmacologia mirata al trattamento delle patologie uditive con farmaci iniettati direttamente nell’orecchio per escludere la via sistemica e diminuire di conseguenza l’entita del farmaco”.Ma non solo. Saranno possibili trattamenti terapeutici “anche attraverso vettori virali modificati che possono intervenire sulle strutture dell’orecchio interno. Il nostro settore sta cambiando e la stessa cosa potrà avvenire con le patologie laringee o nei tumori della testa e del collo: oggi l’integrazione tra trattamenti combinati prevale su quelli esclusivamente chirurgici, come invece avveniva in passato”. Secondo il presidente della Sio il futuro della categoria non deve confrontarsi solo con le nuove tecnologie e le conoscenze in campo medico. Anzi, “bisogna ricominciare a valorizzare le competenze cliniche e scientifiche dei medici”, puntando su “una selezione dal punto di vista della qualità”. Altrimenti a pagare il prezzo saranno ancora “i molti giovani preparati nella nostra materia”, che “tendono a emigrare in altri Paesi dove la loro professionalità viene premiata”. E per Filipo a parlare sono i numeri: “Dei sei specialisti che hanno studiato con me l’anno scorso, quattro si sono trasferiti in Francia. E’ un fatto estremamente grave che dimostra anche in questo settore quanto trasferirsi all’estero sia più attrattivo”, perché “noi siamo penalizzati dalle difficoltà di attuazione di alcuni protocolli che ormai invece tutti i Paesi d’Europa portano avanti”.
La soluzione? “La strada del turnover e dei controlli di qualità generale sulle prestazioni del singolo operatore sanitario: un discorso non ancora affrontato- conclude Filipo- dalle varie dirigenze regionali”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Due indirizzi di studio, “Islam” e “Religioni e culture dell’Asia”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

pontificia università gregorianaRoma Università Gregoriana. Con l’inizio dell’anno accademico 2015-2016 ha preso il via anche l’attività didattica del nuovo Centro Studi Interreligiosi della Gregoriana (Gregorian Centre for Interreligious Studies), istituito formalmente lo scorso aprile. «Ogni essere umano – ha spiegato il Rettore magnifico, p. François-Xavier Dumortier – cammina nella ricerca della verità e del bene. Si tratta di cercare come camminare insieme nella stima e nel rispetto dell’altro, ma anche nell’intelligenza della nostra propria fede cristiana. L’incontro interreligioso ci spinge sempre ad approfondire la nostra fede» Il Centro – gestito da un’equipe formata dai gesuiti Laurent Basanese, Bryan Lobo e Linus Kujur – ha due indirizzi di studio, “Islam” e “Religioni e culture dell’Asia”. Oltre ai corsi propri, che permettono di conseguire in due semestri il Diploma in Studi Interreligiosi, il Centro offre workshop e sessioni intensive di formazione relative alle questioni interreligiose e interculturali nel mondo di oggi.
Le sessioni dell’indirizzo “Islam” vertono sulle sfide morali, giuridiche e teologico-politiche che pone l’islam alle società del XXI secolo.Destinate principalmente ad agenti pastorali, docenti, formatori, etc., le sessioni intensive, a numero chiuso, hanno la durata di una settimana (30 ore). Si svolgono in forma di workshop, sotto la guida dell’equipe del Centro e dei relatori, i gesuiti Laurent Basanese e Samir Khalil. L’equipe accompagnerà individualmente ogni studente, in relazione alle specifiche esigenze formative. La prima sessione, in lingua francese, si svolgerà dal 2 al 7 novembre 2015, mentre la sessione in lingua italiana sarà offerta dal 1° al 6 febbraio 2015. La partecipazione richiede il versamento di una quota di € 250.
L’indirizzo “Religioni e culture dell’Asia” offrirà percorsi di approfondimento attraverso conferenze e rassegne cinematografiche, gratuite e aperte a tutti. Il primo ciclo di conferenze, intitolato «La vita consacrata: verso la liberazione dell’essere umano», si svolgerà dal 23 al 27 novembre 2015. Ogni sera, dalle 18:00 alle 19:30, sarà offerta una conferenza che affronterà il tema nell’ottica specifica di una tradizione religiosa (23 novembre, Dr. Paolo Trianni su Induismo; 24 novembre, Dr. Tiziano Tosolini su Shintoismo; 25 novembre, Rev. Li Xuanjong su Taoismo; 26 novembre, Dr. Maria Angela Falà su Buddhismo; 27 novembre, Dr. Katiuscia Carnà su Sikhismo).
Dal 22 al 26 febbraio 2016, inoltre, il Centro Studi Interreligiosi organizzerà un “film festival” sull’Asia, proponendo ogni sera un audiovisivo e un successivo dibattito per meglio comprendere la realtà continentale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università Insubria: il trust nel diritto italiano e svizzero

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

chiostroComo venerdì 30 ottobre alle 14.30 presso il chiostro di Sant’Abbondio a Como il convegno “Il trust nel diritto italiano e svizzero: orientamenti, applicazioni pratiche e valutazioni comparatistiche” organizzato dal Centro di diritto svizzero del Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como. Scopo dell’incontro è offrire, a studiosi e professionisti, una prospettiva ad ampio raggio sui possibili impieghi del trust nell’ordinamento italiano e in quello svizzero.
Il trust è uno strumento giuridico di origine anglosassone che, nell’interesse di uno o più beneficiari o per uno specifico scopo, permette di strutturare in vario modo “posizioni giuridiche” basate su legami fiduciari.
Con la legge 364 del 1989, l’Italia è stato il primo paese di civil law a ratificare la Convenzione dell’Aia sui Trusts (1 luglio 1985) e da allora questo strumento è stato ampiamente utilizzato: dalla trasmissione intergenerazionale dei patrimoni familiari, alla tutela dei soggetti deboli, al pagamento dei creditori, fino a finalità meno lodevoli come, ad esempio, la frode ai creditori stessi.
In Svizzera, invece, la ratifica della Convenzione è avvenuta solo nel 2007 ma già molti decenni prima gli istituti di credito elvetici si erano trovati a dover gestire patrimoni mobiliari intestati a trustees (fiduciari) di matrice anglosassone nell’interesse di beneficiari terzi.Partendo da questi presupposti, durante il convegno si cercherà di analizzare lo stato dell’evoluzione della prassi in materia, sia nell’ordinamento italiano sia in quello svizzero, tenendo conto delle diverse criticità che può creare uno strumento di common law all’interno dei sistemi giuridici di civil law. Inoltre, si discuterà dei problemi operativi più rilevanti legati all’uso quotidiano del Trust, in particolare della trasmissione – inter vivos e mortis causa – dei patrimoni familiari (costituiti da beni immobili, valori mobiliari o partecipazioni societarie) nazionali e internazionali, del pagamento dei creditori prima della (e durante la) procedura fallimentare e, infine, della frode ai creditori.
Partendo da un confronto tra l’ordinamento italiano e quello svizzero, quindi, verranno forniti gli elementi idonei a distinguere gli usi leciti (e meritevoli di tutela) dagli usi illeciti del trust e si approfondiranno, nel primo caso, le tecniche di strutturazione del patrimonio destinato de quo e, nel secondo caso, la disamina dei rimedi di volta in volta esperibili contro i trusts fraudolenti.
Durante l’incontro interverranno Barbara Pozzo, ordinario di Diritto Privato Comparato all’Università degli Studi dell’Insubria, Antonio Gambaro, ordinario di Diritto Civile all’Università degli Studi di Milano, Michele Graziadei, ordinario di Diritto Privato Comparato all’università di Torino, Filippo Noseda, avvocato presso lo studio legale Withers, Enrico Mazzoletti, notaio a Crema e Cremona, Alessio Reali, avvocato e professore di Istituzioni di Diritto Privato all’Università Carlo Cattaneo – Liuc, e Marco Antonio Angotti, direttore generale Aeon Trust Società Italiana Trust S.r.l. Gruppo BSI SA. (foto: chiostro)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

THE REBIRTH, di Michelangelo Pistoletto

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

the rebirthGinevra 24 ottobre 2015 Nazioni Unite. The Rebirth: una scultura monumentale dell’artista italiano Michelangelo Pistoletto verra’ inaugurata nel Parco de l’Ariana nel giorno in cui il Palais des Nations aprira’ le sue porte al pubblico. L’evento rientra nei programmi dell’Onu a Ginevra per celebrare i 70 anni delle Nazioni Unite.Il Palazzo delle Nazioni, sede dell’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra (ONUG), aprirà le sue porte al pubblico sabato 24 ottobre 2015 per celebrare il 70esimo anniversari dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.
Dalle 10:00 alle 17:00, i visitatori potranno accedere ad alcuni degli splendidi spazi del Palazzo delle Nazioni, che è il cuore della diplomazia globale ed ospita più di 10 000 riunioni l’anno. Oltre ad avere la possibilità di vedere l’imponente Sala delle Assemblee e la Sala dei Diritti Umani e dell’Alleanza delle Civiltà, i visitatori potranno scoprire il lavoro e le attività di più di 80 missioni permanenti e di organizzazioni onusiane ed internazionali con sede a Ginevra.Un momento chiave della giornata sarà l’inaugurazione, alle 12:00 nel Parco dell’Ariana, di una nuova opera del rinomato artista italiano Michelangelo Pistoletto.
The Rebirth simbolizza la “rinascita” della societa’ in un mondo nuovo basato sul dialogo degli opposti, sull’equilibrio e la pace. Gli obiettivi sono quelli della missione dell’Onu: trovare un punti di incontro tra idee divergenti, mettere insieme le diversita’, ispirare modi alternativi di governare e far politica, promuovere uno sviluppo inclusivo e sostenibile. La collocazione in mezzo al parco che porta al Palais des Nations e’ significativa per ricordare allo staff, ai delegati e ai visitatori dell’importanza di “trovarsi in mezzo”, di far ponte attraverso le distanze per trovare armonia.La scultura di Michelangelo Pistoletto riconfigura il simbolo matematico che rappresenta l’infinito tracciando tre cerchi: due cerchi opposti rappresentano i mondi della natura e dell’artificio mentre il cerchio mediano e’ la congiunzione dei primi due e rappresenta la matrice di un mondo nuovo, il “Terzo Paradiso”, luogo di meditazione e di “rinascita”.
Il cerchio al centro sara’ il punto di incontro, non solo simbolico: “Sarà possibile sedersi sulle pietre” dell’installazione “per parlare e incontrasi” nel parco dell’Onu, ha detto Pistoletto. “E’ un’opera emblematica”, ha sottolineato il direttore generale Michael Moller. Un’opera “concepita per il simbolo dei 70 anni delle Nazioni Unite”, ha aggiunto il rappresentante permanente italiano Serra. L’installazione è un dono dell’artista, tramite i buoni uffici del governo italiano. I Paesi membri dell’Onu ed i privati hanno l’opportunità di diventare sponsor. Il Fondo ambiente italiano (FAI) si è impegnato a garantirne la manutenzione nel futuro.
La scultura è composta da 193 pietre, che rappresentano gli Stati membri della Nazioni Unite. Ogni pietra ha origine da un singolo paese ed è lasciata grezza con il nome del paese inciso su di essa.Ogni Paese è stato invitato a far giungere “un pezzo della propria terra”, una pietra che è stata poi tagliata a Carrara e sulla quale è stato scolpito il nome del Paese. (foto: THE REBIRTH)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le sfide principali per l’UE: immigrazione, economia e situazione sociale

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

europa-261011-cNei giorni in cui i leader dei 28 Stati membri si riuniscono a Bruxelles per discutere di rafforzamento del controllo delle frontiere, gestione dei flussi di migranti e un meccanismo di quote obbligatorio per la ripartizione di profughi e richiedenti asilo, il Parlamento europeo pubblica un Eurobarometro (denominato anche Parlametro) da cui emerge che sul tema dell’immigrazione, una maggioranza considerevole di cittadini italiani (il 71%) crede che l’ UE debba semplificare le procedure legali che consentirebbero di combattere l’immigrazione irregolare. Inoltre, quasi la metà degli intervistati (il 47%) considera positivamente gli aiuti finanziari dell’ UE agli immigrati. Sempre sul tema immigrazione, il 79% è d’accordo al ricollocamento dei richiedenti asilo a quote vincolanti fra Stati; secondo il 47% il nostro paese ha bisogno di migranti legali per lavorare in certi settori dell’economia, mentre il 43% è contrario.Per il 67% degli italiani intervistati, l’immigrazione è la sfida principale a cui l’Unione europea si trova a far fronte e l’84% pensa che i richiedenti asilo debbano essere meglio ridistribuiti fra gli Stati membri. Più di due italiani su tre poi credono che l’UE dovrebbe avere più peso nelle decisioni riguardanti l’immigrazione.Interrogati su altre questioni come la crescita economica, solo il 7% di italiani intervistati crede in una ripresa del mercato a breve termine.Infine, gli italiani sembrano divisi riguardo il futuro delle famiglie: se, infatti, per il 26% degli intervistati la situazione è destinata a peggiorare, il 20% pensa invece che quest’ultima potrà migliorare, mentre per il 46% rimarrà uguale ad oggi. La seconda parte del Parlametro verrà pubblicata successivamente e verterà su temi quali la percezione del Parlamento europeo da parte dei cittadini e questioni legate alla cittadinanza e all’UE in generale.
Il sondaggio, condotto nei 28 Stati Membri dalla “TNS opinion” tra il 19 e il 29 settembre, è basato su interviste faccia a faccia con cittadini UE di età superiore ai quindici anni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libano: Brigata Friuli regala un campetto di calcio

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

brigata friuliTiro – L’ultimo progetto inaugurato dal Contingente italiano di UNIFIL, su base Brigata Friuli, prima del rientro in patria e del passaggio delle consegne con la Brigata Taurinense, è stato un campetto di calcio realizzato nel villaggio di Qana, nella provincia di Tiro.
In occasione dei saluti di rito, i sindaci delle municipalità del Sector West, delle città di Tiro e di Tibnin, hanno consegnato al generale Cuoci le chiavi della loro città come segno di gratitudine e di affetto della popolazione nei confronti dei militari italiani per i tanti progetti realizzati a favore della popolazione locale, in sei mesi di lavoro, che ha interessato, oltre lo sviluppo e l’addestramento delle forze armate libanesi, anche la società civile. Strade, scuole, illuminazione, forniture di beni primari, attenzione all’istruzione e alla diversità di genere, riduzione della povertà e sviluppo di attività lavorative: una serie di iniziative per le quali le popolazioni hanno mostrato sempre molta gratitudine ai soldati italiani.
Il generale Salvatore Cuoci, particolarmente onorato e lusingato dalla riconoscenza della comunità locale, ha sottolineato come il ‘confidence building’ – cioè il percorso di costruzione di reciproca fiducia tra le parti – sia un processo che richiede pazienza e trasparenza reciproca, ed ha evidenziato come il destino del Libano stia a cuore ad ogni soldato italiano e a tutti i peacekeeper di UNIFIL. (foto: brigata friuli)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il futuro del packaging alimentare in un convegno organizzato da Rubbettino Print

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

30 ottobre a Soveria Mannelli, presso la sala convegni “E. Critelli” dello stabilimento Rubbettino dal titolo “Il futuro del packaging alimentare” L’evento che avrà inizio alle 14,30, dopo l’introduzione e i saluti del Direttore Generale Rubbettino Print, Marco Rubbettino e la visita allo stabilimento a cura del Direttore di produzione Michele Marasco entrerà nel vivo del problema con le relazioni di:
Antonio Taormina, responsabile tecnico commerciale per il Sud Italia di Agroqualità SPA che relazionerà su “Sicurezza alimentare e certificazione ISO 22000:2205”
Marco Pasqualini, sempre di Agroqualità, in qualità di Lead auditor SGSA e norme tecniche MOCA che parlerà dei dati del sistema di allerta rapido europeo in rapporto al food packaging e alla sicurezza alimentare;
seguiranno le relazioni di Antonio Sità (QAS Consulting) sui sistemi di gestione della filiera agroalimentare e di Emilio Leo, direttore creativo Rubbettino, sul rapporto tra design e packaging alimentare.
Le conclusioni verranno affidate a Fortunato Amarelli, presidente del Consorzio Kalòs.
L’evento, oltre al fare il punto della situazione in campo di packaging alimentare, vuole richiamare l’attenzione sull’importanza di un elemento della filiera produttiva, quale quello degli imballi alimentari, spesso non adeguatamente considerato da produttori e consumatori. Questi ultimi sono infatti sempre più attenti alla qualità e alla provenienza del cibo ma spesso sono ignari dei possibili pericoli che derivano dagli involucri destinati a presentare e preservare i prodotti che consumano.
È fondamentale invece considerare la possibile contaminazione degli imballaggi da sostanze durante la fase di produzione degli stessi e/o durante la fase di immagazzinamento o confezionamento nell’industria alimentare. Solo una capace ed attenta analisi dei rischi per la sicurezza alimentare effettuata da tutti gli attori della catena produttiva alimentare può infatti salvaguardare e garantire la salute del consumatore.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le nuove cabine di viaggio Air France decollano verso Pechino

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

air franceI clienti di Air France possono utilizzare le nuove cabine sui voli a lungo raggio della Compagnia da o verso Pechino. Per la prima volta in assoluto sulle rotte verso la Grande Cina, i clienti potranno usufruire, in particolare, delle nuove suite “haute couture” in cabina La Première.
I clienti Air France dispongono anche di una vera e propria bolla di intimità in pieno cielo in Business class e di nuovi sedili totalmente rivisitati in Premium Economy ed Economy, per un comfort di viaggio ottimale. Queste tre cabine sono disponibili anche sui voli diretti a Canton (Guangzhou) e Shanghai.
Quest’inverno, Air France propone 10 voli a settimana verso Pechino in partenza da Paris-Charles de Gaulle. Queste nuove cabine, che verranno gradualmente installate sui Boeing 777, saranno disponibili su tutti i voli della Compagnia a partire da dicembre 2015.
Orari dei voli (ora locale, a partire dal 25 ottobre 2015)
Volo giornaliero:
AF382: partenza da Paris-Charles de Gaulle alle 23:20, arrivo a Pechino alle 16:25 del giorno successivo.
AF381: partenza da Pechino all’01:00, arrivo a Paris-Charles de Gaulle alle 05:00.
Volo operato tre volte a settimana:
AF128: partenza da Paris-Charles de Gaulle alle 13:50, arrivo a Pechino alle 06:40 del giorno successivo.
AF129: partenza da Pechino alle 10:00, arrivo a Paris-Charles de Gaulle alle 14:10.
Le nuove cabine sono ora disponibili verso:
Nord America: Los Angeles, New York*, Toronto, Vancouver, Washington;
Sud America: San Paolo;
Africa: Bangui, Douala, Libreville*, Malabo, Yaoundé;
Medio Oriente: Beirut*, Dubai*;
Asia: Canton, Jakarta*, Pechino*, Shanghai, Singapore*, Tokyo-Haneda*.
*le nuove suite La Première sono disponibili anche verso queste destinazioni.
Air France premiata come compagnia aerea con il maggior miglioramento nel 2015 A giugno 2014, Air France ha presentato il primo Boeing 777 dotato delle nuove cabine per i voli a lungo raggio. A distanza di un anno, Air France raccoglie quindi i frutti del proprio lavoro e registra progressi significativi in termini di soddisfazione dei clienti. A giugno 2015 Air France ha ricevuto da Skytrax due premi: quello per la compagnia aerea che ha registrato il maggior miglioramento e, per il secondo anno consecutivo, quello per la migliore ristorazione al mondo offerta in una lounge di prima classe. Tali riconoscimenti sono stati consegnati ad Air France in occasione dei World Airline Awards, durante i quali la società Skytrax attribuisce premi alle migliori compagnie, diventando così un punto di riferimento nel campo del trasporto aereo. I due premi ottenuti da Air France sono il risultato di un’indagine online sulla soddisfazione che ha coinvolto circa 19 milioni di utenti.

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »