Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Fino al 21 ottobre “Panorama Diabete Forum”

Posted by fidest press agency su domenica, 18 ottobre 2015

diabete_21-300x224Riccione. Un ‘esercito’ di quasi 1500 professionisti al congresso ‘Panorama Diabete’ organizzato ogni due anni dalla Società Italiana di Diabetologia – SID a Riccione. E oltre ai diabetologi saranno presenti centinaia di dentisti, rappresentanti delle associazioni di volontariato, ospiti e nutriti staff di aziende del settore, che presentano decine e decine di relazioni e interventi scientifici altamente qualificati. Il congresso che si apre proprio con una serie di tavole rotonde animate da rappresentanti dell’industria, delle istituzioni e della SID, su temi di interesse per la diabetologia sarà quest’anno dedicato alla memoria di Egidio Archero, presidente eletto di Diabete Italia tragicamente scomparso due giorni fa a Roma in un incidente stradale. Incontri all’insegna di collaborazioni virtuose tra associazioni scientifiche e aziende per arrivare a definire nuovi protocolli di ricerca. In un tempo in cui si guarda con sospetto o si parla apertamente di ‘collusioni’ con le aziende del farmaco, SID a testa alta e in un’ottica di assoluta trasparenza organizza queste tavole rotonde in occasione dell’incontro biennale di ‘Panorama Diabete’ proprio a sottolineare quanto siano limpidi i rapporti della nostra società scientifica con le istituzioni da una parte e l’industria dall’altro. Lo scopo è quello di mettere a punto strategie di ricerca e protocolli di trattamento che aiutino tutti a vivere meglio.Un’occasione anche per ricordare a tutti la straordinaria eccellenza della ricerca diabetologica italiana nel panorama nazionale; prova ne sono i 500-600 lavori pubblicati annualmente da membri SID. Ricerca che però ha bisogno di fondi per essere sostenuta e per poter proseguire nel suo cammino. E’ anche per questo che è indispensabile continuare a costruire, giorno dopo giorno, rapporti virtuosi con le agenzie regolatorie, le istituzioni e naturalmente le aziende. Aziende che stanno facendo in maniera egregia la loro parte. Ne sono esempi eccellenti la MSD con i 400mila euro devoluti a favore della ricerca diabetologica e le 16 borse di ricerca assegnate ad altrettanti giovani ricercatori. Ma anche la Ely Lilly che coni i suoi travel grant ha consentito a oltre venti giovani ricercatori italiani di partecipare all’ultima edizione del congresso dell’EASD per presentare le loro ricerche.Di fronte all’assenza totale di fondi pubblici per l’attività formativa del team diabetologico, merita un plauso e va giustamente e pubblicamente riconosciuta la generosità delle aziende che con i loro contributi incondizionati consentono di mantenere queste attività.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: