Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 265

Archive for 29 ottobre 2015

L’on. Nissoli (PI) in Québec (Canada) alle celebrazioni dei 50 anni di relazioni tra Italia e Québec

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

quebecQuébec, 29 ottobre 2015 – L’on. Fucsia FitzGerald Nissoli (PI) è intervenuta alle celebrazioni per i 50 anni delle relazioni tra il Québec e l’Italia che si sono svolte a Québec, capitale della omonima Provincia autonoma del Canada.Durante la giornata ci sono stati una serie di incontri celebrativi presso il Parlamento del Québec dove ha fatto gli onori di casa il Presidente Chagnon, che ha ricevuto con afflato l’Ambasciatore d’Italia in Canada, S.E. Cornado, il Console d’Italia a Montreal,Cons. Padula, la delegazione di parlamentari italiani e la Delegata del Québec a Roma, dott.ssa Renosto.L’on. Nissoli, è intervenuta alla conferenza “Double regard” sulle relazioni Québec-Italia con un saluto e, dopo aver sottolineato di essere onorata di partecipare alle celebrazioni organizzate in Québec per i 50 anni dei rapporti istituzionali con l’Italia, ha ricordato che “la presenza di una Comunità italiana viva ed attiva è testimone delle forti relazioni bilaterali”, precisando: “questo rafforza la mia convinzione circa l’importanza dei legami che ci uniscono”.“Questi legami – ha detto la deputata eletta in Nord e Centro America – sono fondati su numerosi interessi comuni che vanno dagli aspetti economici e commerciali a quelli culturali e sociali e sono convinta che potremo realizzare sinergie ancora più forti per il futuro”.Del resto – ha precisato l’on. Nissoli – “ l’intensità della celebrazione di questa giornata ci dà la cifra della nostra amicizia che non è solo delle Istituzioni ma anche dei nostri popoli che condividono gli stessi valori”.Sul piano più propriamente istituzionale, invece, l’on. Nissoli ha evidenziato il “fruttuoso dialogo sui modelli istituzionali che sono in essere in Italia ed in Québec”, un dialogo possibile proprio grazie alle eccellenti relazioni bilaterali esistenti.“Gli incontri che si sono susseguiti durante tutta la giornata – ha riferito l’on. Nissoli – sono stati di alto spessore e molto costruttivi, tanto che il dialogo avviato continuerà il 14 dicembre prossimo, a Roma, quando una delegazione parlamentare del Québec andrà in Italia”.Stasera, invece, l’on. Nissoli si recherà a Montreal per il previsto incontro sulla previdenza con la Comunità italiana.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambio al vertice al Comando Militare Esercito Lombardia

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

avvicendamentoOggi, nel corso di una cerimonia militare svoltasi a Palazzo Cusani a Milano, il Generale Michele Cittadella ha avvicendato, al Comando Militare Esercito Lombardia, il Generale di Brigata Antonio Pennino, destinato ad altro importante incarico alla Scuola d’Applicazione di Torino. All’evento, cui ha presenziato il Generale di Brigata Giovanni Petrosino, Comandante della Regione Militare Nord, erano presenti numerose autorità civili e militari, a dimostrazione del profondo legame che lega l’Esercito con la città di Milano.
Ai suoi collaboratori il Comandante cedente ha rivolto parole di ringraziamento per l’impegno profuso in tutte le attività istituzionali che hanno coinvolto lo staff del Comando Militare Esercito Lombardia. Il Gen. Pennino ha anche ringraziato le Autorità civili e militari presenti per la cooperazione e l’apporto profuso nelle importanti attività che hanno impegnato l’Esercito a favore dei cittadini e del territorio lombardo, in particolare nell’operazione Strade Sicure e per la sicurezza del sito di EXPO 2015.
Il subentrante, Generale Michele Cittadella, proviene dal Comando NATO di Reazione Rapida di Solbiate Olona (VA), dove è stato Comandante della Brigata di Supporto e poi Chief of Central Staff.
Il Generale Michele Cittadella ha maturato una grande esperienza operativa fuori dal territorio nazionale. In particolare ha comandato la Task Force nel Sud del Libano, meritando una Croce d’Argento al Merito dell’Esercito e ha diretto, nell’ambito della Kosovo Force, la Divisione internazionale che si è occupata della ricostituzione della Forza di Sicurezza Kosovara. (foto: avvicendamento)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte è Scienza

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

palazzo arnoneCosenza – Palazzo Arnone. Dal 30 ottobre al 1° novembre 2015 ( ore 10,30/12,30 e 16,30/17,30; 1 novembre 2015 – ore 10,30/12,30)si terrà a Cosenza, Palazzo Arnone, Arte è Scienza. L’iniziativa, promossa dall’Associazione Italiana di Archeometria (AIAr) con il patrocinio del MiBACT, coinvolge importanti realtà museali e rilevanti siti archeologici e ha lo scopo di far conoscere ai visitatori l’utilizzo di metodologie scientifiche per la diagnostica, la conservazione e la valorizzazione dei reperti e delle opere d’arte. A Cosenza la rassegna si terrà nella Galleria Nazionale di Cosenza ed è frutto di una stretta collaborazione fra l’AIAr, il corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni culturali dell’Università degli Studi della Calabria, la Galleria Nazionale di Cosenza, il Polo Museale della Calabria e il Consorzio Cultura e Innovazione. Arte è Scienza si avvarrà di un qualificato team composto da docenti e ricercatori dell’Università della Calabria e da operatori tecnico-scientifici della Galleria Nazionale di Cosenza.La manifestazione prevede presentazioni didattiche, attività laboratoriali e visite guidate.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brazil Tops International Web Searches for South Florida Real Estate

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

lyndaMIAMI — Brazil leads all global consumers searching online for South Florida real estate, according to new statistics from the MIAMI Association of REALTORS® (MIAMI), America’s largest local Realtor group. The South American nation of 200 million residents finished as the top international country using MIAMI’s search portal, http://www.Miamire.com, in August 2015.
Brazil, which placed second to Colombia in July 2015 searches, has now ranked as the top foreign nation using http://www.Miamire.com in 14 of the last 15 months. The newly-released statistics also detail rising interest in South Florida properties from countries such as Spain and Israel.
“Miami’s world-class shopping venues, restaurants, and beaches have a unique appeal to not only Brazilian home buyers, but all consumers,” said Christopher Zoller, a 27-year Miami-based Realtor and the 2015 Residential President of MIAMI. “South Florida is known around the world for its multiculturalism and global business center, and this month’s Website statistics display the strong international interest in local real estate.”
Brazilian home buyers purchase the third-most South Florida real estate among all foreign countries, according to the 2014 Survey of International Home Purchases conducted by the National Association of REALTORS® (NAR) for MIAMI. Brazil registered 11 percent of all foreign South Florida deals last year. Venezuelan and Argentinian buyers finished first and second, respectively, at 16 and 12 percent.Brazilians moving to South Florida are often upper-middle-class families who want to enjoy their prosperity earned in their homeland as professionals and entrepreneurs. Brazilians spend the most on average on Miami-Dade and Broward properties among foreigners: $495,000 average sale price compared to $245,000 among all buyers in Florida. Consumers from Spain and Israel increased their online interest in South Florida real estate in August 2015. Spain tied its highest-ever finish by finishing with the eighth-most web searches on Miamire.com among foreign countries. Israel recorded its first appearance in the top-10, checking in with the ninth-most online searches among global consumers. (Photo lynda)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

‘Cash machine’ Apple creates poor societies

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

amsterdamAmsterdam. On the same day as Apple Inc. is set to announce its financial results for the fourth quarter, the GoodElectronics Network and SOMO are publishing a critical paper on the company. The paper explains how Apple is short-changing societies by acting as a financial investor when handling its enormous company profits instead of reinvesting it into the real economy. The multinational shrewdly minimises its corporate costs through the relentless offshoring of production and related ‘activities’ to low-wage countries and tax havens. Its accumulated returns far outstretch Apple’s capacity to reinvest its earnings productively. As a result, Apple increasingly operates like a large institutional investor, investing most of its mounting cash pile in financial markets.
The case of Apple does not stand on its own but is just one example of how multinational corporations have collectively come to embrace Wall Street’s maxim of shareholder value, leading to a global ‘race to the bottom’. The overall outcome of these developments is paradoxical.
Impoverishing societies. Never before were corporations more awash with cash, outside of a small group of corporate managers and shareholders hardly anyone is benefiting. On the contrary: corporate financial investments reinforce troubling trends of high unemployment, rising debts, inequality and fiscal austerity in Europe and the US an precarious and badly paid jobs in the Global South. When governments around the globe deal with lower corporate income taxes, it leads to hikes in different types of tax and/or reductions in public investments and services. All this at a time when workers worldwide are struggling with reduced purchasing power. As a result, mounting corporate riches based on cheap labour and relentless tax dodging reinforce ballooning public and private debts.
To contribute to a more balanced and sustainable economy, multinational corporations should be forced by governments to:
pay their fair share in taxes. Ultimately, from a long-term perspective these changes will also benefit multinational corporations, including Apple and their shareholders, as the status quo is simply unsustainable.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Memoriale dell’Olocausto Yad Vashem di Gerusalemme tra i 25 musei migliori al mondo

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

Memoriale dell’OlocaustoIl Museo dell’Olocausto Yad Vashem , istituito per salvaguardare la memoria del passato e del suo impatto sulle generazioni future, è stato fondato nel 1953 ed è un centro di documentazione, ricerca, educazione e commemorazione dell’Olocausto. Lo Yad Vashem si sviluppa su una superficie di 4.200 mq, la maggior parte dei quali si trova sottoterra. Sia a livello multidisciplinare che interdisciplinare, presenta la storia della Shoah dal punto di vista ebraico, enfatizzando le esperienze delle vittime a livello individuale, attraverso reperti originali, testimonianze di sopravvissuti e beni personali. Il Museo, diviso in sale, si sviluppa lungo 180 metri e racconta gli orrori dell’Olocausto attraverso diversi step, che conducono alla sala finale, la Hall of Names, un deposito dove trovano spazio le testimonianze di milioni di vittime, a memoria di coloro che non ce l’hanno fatta. Il Memoriale dell’Olocausto Yed Vashem non è un museo come tutti gli altri. Non è un luogo facile da visitare, ma è sicuramente un indirizzo da non perdere per i turisti in visita a Gerusalemme. Ed è proprio per queste sue caratteristiche uniche che i visitatori che l’hanno già vissuto, lo hanno votato tra i migliori 25 al mondo. (photo: Memoriale dell’Olocausto)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Milano il Primo Congresso Nazionale sulla cataratta congenita

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

porta nuova milanoMilano il prossimo 7 novembre, con inizio alle ore 10,00 presso la sala Laurenziana dell’Hotel Michelangelo (Piazza Luigi di Savoia 6 – Nei pressi della Stazione Centrale) si terrà il primo congresso nazionale organizzato dall’Associazione Cataratta Congenita dedicato al tema, della cataratta congenita. L’evento, oltre all’associazione ACC vede il coinvolgimento dell’Associazione Sindrome Oculo-Facio-Cardio-Dentale e il supporto tecnico della casa editrice Rubbettino. Il panel dei relatori è molto ricco e prevede tra gli altri la partecipazione del prof. Paolo Nucci e della dott.ssa Marika dello Strologo, della Clinica Oculistica Universitaria Ospedale San Giuseppe di Milano; della dott.ssa Elena Piozzi, del dott. Marco Mazza e della dott.ssa Silvana Penco dell’Ospedale Niguarda di Milano; del dott Riccardo Maggi, dell’ospedale Bambin Gesù di Roma; della dott.ssa Anna Gatti, ortottista dell’ASL3 di Genova; e dell’ottico Stefano Bernabei.
I temi trattati saranno tanti perché tante sono le domande che specie i genitori dei bambini affetti da una patologia considerata tra le principali cause di cecità nel mondo si pongono. La cataratta congenita è una malattia insidiosa, spesso non diagnosticata in tempo utile per porre rimedio e talvolta confusa con la cataratta senile, con la quale condivide però solo il nome. È una patologia che colpisce il cristallino, la lente contenuta all’interno dell’occhio, rendendolo opaco e dunque riducendo in parte o del tutto la visione. Può insorgere alla nascita o svilupparsi in particolar modo nei primi tre mesi di vita. Le opacità possono essere singole o multiple, a dimensione limitata (che interferiscono poco con la funzione visiva) oppure molto dense ed estese. La cataratta può manifestarsi in un solo occhio (dunque monolaterale) o in entrambi (bilaterale). L’Associazione sorta da un gruppo Facebook di genitori desiderosi di scambiarsi esperienze e sostegno reciproci, nasce per dare risposte concrete alle tante domande ed esigenze delle famiglie nelle quali è presente un bambino affetto da tale patologie e conta soci provenienti da tutto Il Paese (isole comprese). Di recente ha promosso la pubblicazione di un libro “I piccoli guerrieri della luce: Storie di bambini, genitori e della loro battaglia contro la cataratta congenita” (Rubbettino 2014) nel quale vengono raccontati cinque episodi esemplari, cinque storie di altrettanti bambini e famiglie e della loro lotta contro questa malattia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

OGM: il Parlamento boccia la proposta sui divieti nazionali

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

ogmIl Parlamento europeo ha respinto, mercoledì, un progetto di legge comunitaria che avrebbe permesso ai singoli Stati membri di limitare o vietare la vendita e l’utilizzo sul proprio territorio di alimenti o mangimi OGM già approvati a livello UE. I deputati sono preoccupati che questa legge potrebbe dimostrarsi irrealizzabile o condurre alla reintroduzione di controlli alle frontiere tra i Paesi favorevoli e quelli contrari agli OMG. Hanno quindi chiesto alla Commissione di presentare un nuovo progetto di legge.”Il voto di oggi ha inviato alla Commissione europea un chiaro segnale. Questa proposta potrebbe andare contro ciò che si è ottenuto con il mercato unico e con l’unione doganale”, ha affermato il relatore Giovanni La Via (PPE, IT), la cui raccomandazione di respingere la proposta è stata approvata con 579 voti favorevoli, 106 voti contrari e 5 astensioni.Il relatore ha spiegato che sono state espresse serie preoccupazioni circa la mancanza di qualsiasi analisi d’impatto, sulla compatibilità della proposta con il mercato unico e ne è stata anche messa in discussione la sua reale attuazione. “Non è stata fornita nessuna valutazione sulle potenziali conseguenze o su altre opzioni percorribili”, ha aggiunto.”Credo che questa proposta potrebbe avere conseguenze negative sull’agricoltura comunitaria, che dipende fortemente dalle forniture di proteine provenienti da fonti OGM, e potrebbe anche avere effetti negativi indiretti sulle importazioni. Infine, sussistono preoccupazioni circa la possibilità che questa proposta possa essere applicata, poiché non ci sono controlli alle frontiere nell’UE”, ha concluso.La proposta, che andrebbe a modificare la legislazione EU esistente per permettere agli Stati membri di limitare o proibire l’utilizzo sul proprio territorio di alimenti e mangimi geneticamente modificati approvati dall’UE, è stata presentata dalla Commissione il 22 aprile 2015.La Commissione ha suggerito che questa proposta dovrebbe essere modellata sulla falsariga di un’altra legislazione europea, quella sulla coltivazione degli OGM, che è entrata in vigore a inizio aprile di quest’anno. Tali norme permettono agli Stati membri di vietare la coltivazione sul proprio territorio degli OMG approvati a livello europeo.La differenza è che, mentre la coltivazione ha luogo necessariamente sul territorio di uno Stato membro, il commercio di OGM supera le frontiere nazionali. Questo significa che un divieto nazionale “sulla vendita e sull’utilizzo” potrebbe essere difficoltoso o impossibile da far rispettare, senza reintrodurre controlli alla frontiera sulle importazioni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paolo Fresu e Omar Sosa in “Alma”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

paolo fresuRoma martedì 3 novembre alle 20.30 saranno all’Aula Magna della Sapienza per la stagione di concerti della IUC. Proporranno “Alma”, un loro progetto concretizzatosi anche in un cd, con cui gettano un ponte tra il Mediterraneo e Cuba. E se Fresu è ormai quell’importante icona della musica contemporanea che tutti conoscono e riconoscono, sarà per molti ascoltatori italiani un incontro sorprendente quello con Sosa, musicista sempre più stimolante, che allarga sempre più i propri orizzonti. In un tempo in cui il mondo predilige identificare la musica con un’etichetta, ciò che effettivamente viene da loro posto all’attenzione è l’ideale, sebbene apparentemente improbabile, filo rosso che unisce i Caraibi e il Mediterraneo, Cuba e Italia. Il risultato è “Alma”, in cui i due musicisti propongono molteplici stilemi e creano una musica ricca di chiaroscuri, che tiene in intelligente equilibrio la tecnica e i valori spirituali.
Paolo Fresu ha iniziato lo studio dello strumento all’età di 11 anni nella banda musicale di Berchidda, suo paese natale, per poi arrivare a suonare in ogni continente con i nomi più importanti della musica afroamericana degli ultimi ternt’anni. Ha registrato più di trecentocinquanta dischi, di cui oltre ottanta a proprio nome o in leadership e gli altri con collaborazioni internazionali per etichette francesi, tedesche, giapponesi, spagnole, olandesi, svizzere, canadesi e greche. Lavora spesso in progetti ‘misti’ di jazz-musica etnica, world music, musica contemporanea, musica leggera, musica antica, collaborando tra gli altri con M. Nyman, E. Parker, O. Vanoni, Alice, T. Gurtu, G. Schüller, Negramaro, Stadio. Oggi vive tra Parigi, Bologna e la Sardegna ed è attivo con una miriade di progetti che lo vedono impegnato Fresu e Sosaper oltre duecento concerti all’anno, pressoché in ogni parte del globo, e in diverse importanti realtà didattiche nazionali e internazionali.
Omar Sosa, nato a Cuba, ha cominciato a studiare musica a otto anni al conservatorio della sua città, dove ha ricevuto una formazione accademica in composizione, armonia e strumentazione. Molto presto ha iniziato a suonare nei contesti più vari, scoprendo il jazz, il pop, il funk, oltre alla musica cubana tradizionale. Ma il genere che lo affascina maggiormente è il jazz: sente che è più di una musica, una vera filosofia di vita, una scuola di libertà. Nel 1993 emigra in Ecuador e nel 1995 si trasferisce in California, ma trascorre molto tempo in Europa. Si afferma come leader del jazz ibrido, aperto ai ritmi latini e afro-americani di tutto il Nuovo Mondo, ma anche a quelli dell’Africa del Nord, ai canti berberi e al rap. È considerato un simbolo dello scambio artistico universale, un poliglotta musicale che unisce i continenti, tra utopia e realtà. (paolo fresu, fresa e sosa)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Publication: What would a European finance minister do? A proposal

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

euroIn this policy paper, Henrik Enderlein and Jörg Haas sketch out in some detail the possible tasks and accountability structure of European finance minister (EU-FM). Such a minister would act as a strong political authority safeguarding the economic and fiscal interests of the euro area as a whole. The paper focuses on three topics:
1. What competences would the EU-FM have?
2. What would the EU-FM’s ‘ministry’ and policy tools look like?
3. To whom would the EU-FM be accountable? (photo:euro)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Volkswagen Group Sales to Fall by 2-4 Percent by 2020

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

volkswagenLondon, UK – 28th October 2015 – Volkswagen’s (VW) concession of corporate malfeasance in circumventing Environmental Protection Agency (EPA) testing in the U.S. has sent the global automotive industry into a tailspin. This webinar examines the fallout from the emission scandal and its impact on the Volkswagen group, as well as the wider automotive ecosystem. “As an immediate impact of the scandal, Volkswagen Group sales are expected to fall by 2-4 percent by 2020,” outlines Frost & Sullivan Automotive and Transportation Senior Research Analyst, Arun Chandranath. “There will be a significant push towards alternate powertrains from both the industry and the consumer. Hybrids will be the strongest benefactor segment, owing to their advantage of being independent from a charging infrastructure and the availability of strong products in the market today.” This webinar will benefit the entire automotive value chain including original equipment manufacturers (OEMs), Tier 1 and Tier 2 suppliers, financial service providers, regulatory bodies, independent testing organisations, technology solution providers, telematics providers and a whole host of industry participants looking to understand the current position of Volkswagen and the implications of the scandal. With the “clean diesel” image taking a hit, we expect a significant push towards alternate powertrains from both the industry and the consumer,” notes Frost & Sullivan Program Manager, Shwetha Surender. “Globally harmonized test procedures will be a vital strategy to implement globalized test standards to ensure standardized emission and fuel testing for all OEMs and thus regain consumer trust.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VEDC and JPMorgan Chase Announce Loan Fund for African American-Owned Small

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

New YorkNEW YORK, October 23, 2015 /3BL Media/ – VEDC and JPMorgan Chase & Co. today announced a new lending program for African American-owned small businesses in New York City, Chicago and Los Angeles. The National African American Small Business Loan Fund will boost economic opportunity for minority-owned businesses in these cities and help them serve low-income communities by providing them with greater access to capital, technical assistance and financial consulting. JPMorgan Chase Foundation has contributed a $3 million grant to help VEDC reach its goal of creating a $30 million loan fund.Facilitated by VEDC, a California 501(c)3 Community Development Financial Institution (CDFI), this new Fund will provide financing for businesses across all industries. By providing the initial $3 million grant to seed the Fund, JPMorgan Chase is helping VEDC support small businesses that are a critical source of jobs and economic opportunity in their neighborhoods, but may be credit-impaired and unable to qualify for traditional capital. Without access to sustainable financing, these businesses may miss a growth opportunity or risk closing their operations.“As a direct small business lender and a leading intermediary of SBA loan programs, VEDC has a 39-year track record of providing business services to small businesses in low-and middle-income communities and especially in communities of color,” said Robert Barragan, President and CEO, VEDC. “Approximately 20 percent of our existing portfolio serves the African American community. With JPMorgan Chase’s seed funding, we look forward to helping more small businesses in our effort to further narrow the lending gap.” Currently, there are 268,000 African American-owned small businesses in New York, Chicago and Los Angeles – making them among the top cities for African American-owned small businesses. With ownership of approximately 1.9 million, 7 percent of small businesses nationwide, African Americans are the fastest growing segment of small business owners. [1]However, business loans to African American entrepreneurs have yet to rebound since the economic downturn in 2008. To address this need, the National African American Small Business Loan Fund will provide short and long-term loans. Loan sizes will vary, but the average loan will range from $35,000 to $250,000. The JPMorgan Chase grant will allow the National African American Small Business Loan Fund to provide loans and technical assistance and establish a loan loss reserve. This reserve will allow VEDC to expand its lending criteria to New York, Chicago and Los Angeles small businesses that traditionally did not qualify for a loan. “African American small business owners have identified flexible capital as a critical resource for growth, but they face a shortage of this kind of support,” said Janis Bowdler, Head of Community Development for Global Philanthropy, JPMorgan Chase. “CDFIs like VEDC provide small businesses with the consulting and financing they need to grow their operations and often serve as a bridge to traditional bank loans down the road. We’re proud to partner with VEDC on this new fund, which will increase access to the capital and assistance that African American entrepreneurs need most.” Businesses receiving financing will be able to use the capital to expand, finance equipment, address short-term cash flow needs and provide contractor lines of credit. The Fund will also provide small business loan recipients with technical assistance such as networking, marketing, business plan development and financial consulting. Eligible small businesses must be majority-owned by African Americans.
“This new lending program will be another critical piece in our ongoing efforts to promote small business development and entrepreneurship in all Chicago communities, and particularly those that have traditionally lacked access to capital,” said Chicago Mayor Rahm Emanuel. “By investing in Chicago’s minority-owned businesses, VEDC and JPMorgan Chase are showing the power of the private sector to help cities tackle some of our biggest challenges.” “African American-owned small businesses are vital economic engines in Los Angeles, and when they are empowered, our communities have new doors open to them — opportunities that they both need and deserve,” said Los Angeles Mayor Eric Garcetti. “We expect great things from this fund, and thank VEDC and JPMorgan Chase for their commitment to addressing this great need.” “These small businesses are the heart of our neighborhoods,” said New York City Mayor Bill de Blasio. “They put people to work and create opportunity for families to make their way up the economic ladder. We are excited to partner with JPMorgan Chase and our fellow cities to support and grow African-American small businesses.” “We know that mission lenders hold the key in providing a sustainable source of capital to minority borrowers and those that have been left out of the economic mainstream,” said Grady Hedgespeth, Director of U.S. Small Business Administration Office of Economic Opportunity.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Law Firm: New Hires in Italy and Launch of New York Office

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

new-yorkNew York. Portolano Cavallo has recently expanded his international focus opening our first U.S. representative office in New York and hiring in Italy two senior professionals that will add significant experience and skills. Emily Maxwell, as of counsel, will launch the firm’s investigations practice and expand the dispute resolution practice. Prior to joining the firm, Emily developed her expertise defending complex business disputes, handling domestic and international arbitrations, and working on corruption investigations as a partner at Howrey, DLA Piper, and its predecessor firm, Gray Cary Ware & Freidenrich. During her nearly twenty years practicing in California, Emily represented high profile technology companies, including Sony and Apple, as well as Steve Jobs.
Davide Bresner, as associate, will strengthen the dispute resolution and intellectual property practice areas. With more than ten years of experience, Davide’s practice focuses on intellectual property disputes involving trademarks, patents, design models, unfair competition claims, as well as customs surveillance and anti-counterfeiting. Prior to joining Portolano Cavallo, Davide worked at Rapisardi, an Italian IP law firm.
The New York office will enable us to better assist his U.S. clients in their Italian and European law matters. Yan Pecoraro’s practice focuses on representing non-Italian clients looking to make Italian investments or to establish and operate businesses in Italy; Yan joined Portolano Cavallo in 2004 and has been a partner since 2011.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

LG Electronics Honored For Environmental Sustainability Corporate Responsibility Leadership

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

LG ElectronicsENGLEWOOD CLIFFS, N.J.3BL Media/ – Recognizing LG Electronics’ leadership in environmental sustainability, Corporate Responsibility Magazine, the leading voice of corporate responsibility, has named LG Electronics USA President and CEO William Cho as 2015 Responsible CEO of the Year. Selected by an independent judging panel of previous winners and other industry leaders, Cho was singled out for excellence in environmental impact and sustainability. CR Magazine’s judges considered a number of key metrics including the scope of the CEO’s impact on his organization and community, the extent to which the CEO drove this initiative, and the individual reputation or professional risk taken by the CEO. Under Cho’s leadership, LG Electronics has further increased its commitment to bringing to market innovative ENERGY STAR® certified products that deliver significant energy savings and lessen the impact on the world around us, while driving consumer awareness about climate change and significantly reducing greenhouse gas (GHG) emissions from its U.S. operations. “We at CR applaud LG’s commitment to introducing innovative products that are developed with the environment in mind,” said Elliot H. Clark, CEO of SharedXpertise Media LLC, publisher of CR Magazine and co-founder (with the Corporate Responsibility Association) of the COMMIT!Forum, recognized worldwide as the leading event for corporate responsibility practitioners. “Mr. Cho has taken a leading role in advancing a corporate culture in which sustainability is treated as a core business principle. His efforts have been critical in reducing the company’s environmental impact while enhancing the quality of life for consumers,” Clark said. In his relatively short time as CEO of LG Electronics USA (since January 2014), Cho has made a major impact on the company and the industry. His vision drove LG’s efforts to introduce scores of innovative, energy-efficient products into the U.S. market –including the launch the first commercially available heat pump dryer in the U.S. – and securing LG’s recognition as 2015 ENERGY STAR Partner of the Year. Under Cho’s leadership, the company has implemented a number of key initiatives in support of LG’s industry-leading goal of reducing GHG emissions in its U.S. operations by 50 percent by 2020. Among his other noteworthy achievements, LG has launched a new design for its New Jersey-based North American headquarters – with strong support of conservation groups for the $300 million LEED Platinum green building project. Equally significant is the CEO’s role in advancing a corporate culture in which sustainability is treated as a core business principle. In short, LG’s environmental management and product sustainability strategy focuses on energy, resources and human factors:
Improving how LG products use energy – by enhancing energy efficiency through reduced power and stand-by power consumption, and reduced CO2 emissions throughout the product lifecycle. Improving how LG uses natural resources – by reducing product weight and volume, using more recycled materials, and designing products for easier recycling.Improving the human experience – by phasing out hazardous substances and improving the home environment.“This recognition, while humbling to me personally, really reflects LG’s progress toward excellence in environmental sustainability,” Cho said. “I am honored to accept on behalf of the talented team of men and women at LG USA who share my view that we all have a shared responsibility to protect our planet.”Clark said, “In an era where the greatest pressure is a quarterly drive to deliver financial results, it is impressive to have leading CEOs like Mr. Cho striving toward corporate responsibility. Leaders like these prove that long-term success is comprised of many measures; great social and environmental practices deliver long term profitability and performance in many areas.” (photo: LG Electronics)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expert comment on Twitter’s Q3 results

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

Expert comment on Twitter’s Q3 results Sotirios Paroutis, of Warwick_Business_School_Scarman_road_view is an Associate Professor of Strategic Management and researches Twitter.Dr Sotirios Paroutis said: “The Q3 financial results provide the basis for some early optimism that Twitter’s attempt to simplify its organisation and services is working – but much more work needs to be done. More work is needed to keep simplifying the experience, and keep engaging developers, advertisers, and users.”Three areas sum up what is happening at Twitter: Twitter Moments, videos and the small and medium sized businesses channel. Moments is a fundamental shift in Twitter’s thinking – where users follow topics live instead of accounts – and encapsulates current efforts to make Twitter easier to understand.”With the volume of video consumption on the increase, Twitter is trying to attract the display ad budgets of advertisers. In Q4 there will be more related products, such as the new video narratives in the form of Promoted Moments. There are nine million small and medium sized business accounts on Twitter that represent a new marketing channel the firm has yet to fully utilise.”An impressive 86% of Twitter’s total advertising revenue was mobile-based, which it can build on. CEO Jack Dorsey focuses his company on the small and the big – on maintaining the momentum of improvement in its current products and, at the same time, thinking big and executing bold new initiatives. On both fronts, he has promised an increase in the pace of his firm’s execution going forward. This pace does need to increase to keep Twitter relevant and easier to understand for more people.”

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuole Montessori di Varese: 3 incontri per prepararsi all’open day del 28 novembre

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

MONTESSORI MariaMartedì 6, 13 e 20 novembre alle 20.30 nella scuola di Calcinate del Pesce appuntamenti gratuiti con esperti per approfondire il metodo Montessori.
È vero che non danno compiti? E che non c’è la cattedra? I bambini imparano davvero? Tanti i dubbi e i falsi miti che, ancora oggi, sono diffusi sul metodo Montessori. Per questo la Scuola Montessori di Varese Percorsi per Crescere ha organizzato una serie di incontri a partire dal 6 novembre in vista dell’open day che si terrà sabato 28 novembre a Calcinate del Pesce.«Abbiamo voluto organizzare degli appuntamenti per parlare in modo approfondito della didattica e della metodologia utilizzata nella scuola Montessori – afferma Maria Angela Ferioli, presidente della Cooperativa Percorsi per Crescere che gestisce la scuola di Varese – . Il metodo Montessori è diffuso e apprezzato in tutto il mondo anche se, proprio nella patria della sua fondatrice, è spesso conosciuto in modo approssimativo ed errato. Questi incontri vogliono essere un’occasione per fare chiarezza e per parlare delle potenzialità di questo approccio».
Gli appuntamenti si svolgeranno a novembre il martedì sera alle 20.30 nella sede di via Maggiora 10 a Calcinate del Pesce: si comincia il 6 novembre con la conferenza “Lo sviluppo intellettuale del linguaggio: il materiale per la lettura e la scrittura” con Costanza Buttafava della Scuola Montessori di via Milazzo a Milano; la settimana successiva, 13 novembre, si parlerà invece di “Educare alla libertà: un impegno per educatori e genitori”; il 20 novembre le maestre della Scuola Montessori racconteranno la pratica quotidiana nell’incontro “I materiale e gli ambienti”.
Sabato 28 novembre si terrà poi l’open day: gli orari di apertura sono dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17. Sarà possibile visitare gli spazi, parlare con i docenti e gli ex alunni e “toccare con mano” il metodo utilizzato.
L’asilo nido e la Casa dei bambini si trovano in via C. Maggiora 10, mentre la scuola primaria in via Duca degli Abruzzi 188. Da sabato saranno aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2016/2017.
Scuola Montessori di Percorsi per crescere (www.percorsipercrescere.it) – La scuola Montessori Percorsi per crescere è nata nel 1998: inizialmente solo come nido, quindi negli anni per far fronte alle crescenti richiesti si è estesa anche alla scuola dell’infanzia e, dal 2006, alla primaria. Le insegnanti sono specialiste del metodo Montessori, grazie a una formazione specifica, mentre la supervisione pedagogica è affidata a Grazia Honegger, una delle ultime allieve di Maria Montessori. L’asilo nido e la scuola dell’infanzia si trovano in via Maggiora 10, mentre l’ingresso della scuola primaria è in via Duca degli Abruzzi 118, sempre a Calcinate del Pesce (Varese).

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fintech Companies Hold the Keys to Close $2 trillion Funding Gap for SMEs

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

Banca europea per gli investimentiFinancial technology companies are leading the way in disruptive innovation in financial services, helping to bridge a $2 trillion funding gap for millions of small and medium-sized enterprises (SMEs) seeking credit to grow their business. This is the conclusion of a white paper released today by the World Economic Forum’s Global Agenda Council on the Future of Finance & Capital The paper titled “The Future of Fintech – A Paradigm Shift in Small Business Finance” was written by a team of MBA students from Saïd Business School, Oxford led by Daniel Drummer, under the leadership of members of the Global Agenda Council. According to the paper, fintech entrepreneurs are disrupting SME financing by offering such tailored services to SMEs as invoice and supply chain financing, equity crowd funding and SME-to-SME lending. It also noted that equity investment into the fintech businesses quadrupled to $12 billion in 2014, up from $4 billion in 2013.’A team of our MBA students spoke to more than 100 CEOs, bank executives and investors to understand the current state of the fintech sector,’ said Professor Peter Tufano, Dean of Oxford Saïd. ‘The overwhelming consensus is that fintech has successfully started to gain traction in recent years, yet there remains huge further potential for the sector to develop innovative and sustainable solutions to tap the funding gap for SMEs.’ ‘Financing for SMEs is lacking although there is an ample amount of cash ready to get deployed’, said Michael Koenitzer, Financial Inclusion Project Lead at the World Economic Forum and Council manager. ‘But in this case fintech disruptors are increasingly filling the gap banks and investors leave. SMEs can turn to them to get the credit needed to grow their business, as fintech is providing a much needed relief to small businesses around the world.’ The need for SME financing is widespread. The UK, Italy, Spain, the Netherlands, Turkey, Nigeria, Morocco, China, Canada and Argentina are among the dozens of countries worldwide where businesses indicate access to finance as a top three concern for doing business, the recent World Economic Forum Global Competitiveness Report 2015-2016 showed, a consequence of the global financial crisis.‘Small businesses account for more than half of the world’s GDP and two-thirds of all employment,’ said Peer Stein, Director of Finance and Markets Global Practice at the World Bank Group. ‘If fintech can provide levers to help them succeed, we should create the right environment to make this happen.’ In the last decade, innovations in hospitality such as Airbnb or in transport such as Uber have significantly changed paradigms in those industries while drastically improving customer experience. ‘Innovations have always disrupted established industries,’ said Arnaud Ventura, Co-founder of Positive PlaNet Foundation and Founder and Chief Executive Officer of the MicroCred Group. ‘This report looks at how fintech-related innovations could improve SMEs access to finance. We strongly believe that innovations in this field will contribute to improving the state of the world.’ The report makes recommendations to help the fintech sector realise its full potential including collaboration between partners, government incentives, and the creation of a positive and cooperative regulatory environment.
The World Economic Forum’s Network of Global Agenda Councils is the world’s foremost interdisciplinary knowledge network dedicated to promoting innovative thinking on critical global issues, regions and industries, and incubating projects, campaigns and events for the public good.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

GoriStefania Gori, Direttore dell’Oncologia Medica dell’Ospedale Don Calabria-Sacro Cuore di Negrar è il nuovo Presidente Eletto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), la più importante e rappresentativa Società Scientifica dell’oncologia italiana, che raggruppa oltre il 95% dei medici che si occupano di questa disciplina. Tra due anni sarà la prima donna a guidare la Società Scientifica. È stata nominata durante il XVII Congresso Nazionale degli oncologi che si è concluso ieri a Roma e ha visto la partecipazione di oltre 3.000 specialisti da tutta Italia. Giordano Beretta (Bergamo) è il nuovo Segretario e Saverio Cinieri (Brindisi) il Tesoriere. La dottoressa Gori, dopo aver lavorato nell’Oncologia Medica di Perugia, dirige dal 2013 il Dipartimento oncologico della struttura sanitaria veronese. Dal 2007 è membro del Consiglio Direttivo Nazionale AIOM dove ha ricoperto tutte le cariche istituzionali, da Consigliere a Tesoriere fino a Segretario. “AIOM oggi è una società solida e dinamica, è il frutto di 42 anni di lavoro, senza protagonismi. Sono lieta della fiducia che mi hanno dato i miei colleghi – afferma Stefania Gori -. Sarò la presidente di tutti gli oncologi italiani e mi terrò in stretto e costante contatto con i soci per raccogliere i loro suggerimenti e dare risposte concrete alla nostra professione. AIOM per far fronte alle nuove esigenze dei pazienti e dell’intero sistema sanitario nazionale deve sempre più puntare sulla formazione dei giovani medici. Dobbiamo inoltre mantenere un link con le Istituzioni, le associazioni dei pazienti, con le altre Società Scientifiche italiane ed internazionali. La nostra Associazione deve diventare sempre più l’interlocutore ovvio e obbligato dell’assistenza, sviluppo e ricerca oncologica in Italia. Sono convinta infatti che la Società scientifica rivesta un ruolo fondamentale per favorire il progresso delle conoscenze e lo scambio delle esperienze, indispensabili per rendere sempre più efficace la lotta al cancro”. Ai vertici nazionali rimane ancora per due anni Carmine Pinto (Reggio Emilia). Durante il XVII Congresso Nazionale di Roma è stato nominato il nuovo Direttivo, in carica fino al 2017 e composto da Massimo Di Maio, Antonio Russo, Giuseppe Procopio, Giuseppe Aprile, Silvia Novello, Sergio Bracarda, Daniele Farci, Carlo Antonio Barone. Ogni anno si registrano 363.000 nuovi casi in Italia e oltre tre milioni di persone vivono con questa malattia, quasi 238.000 in Veneto. (foto: Gori)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il futuro del welfare è in azienda

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

andrea kellerSono sempre più numerose le aziende che offrono benefit e servizi di welfare ai propri dipendenti. La retribuzione del lavoro sta cambiando pelle e al fianco di quella monetaria sta crescendo il cosiddetto “salario sociale”, che permette di remunerare i dipendenti con una serie di servizi alla persona e iniziative di sostegno al potere d’acquisto. Parliamo della pensione integrativa e dell’assicurazione sanitaria, dell’offerta di servizi alla ristorazione come i buoni pasto e la mensa aziendale, buoni per la mobilità dei lavoratori tra casa e posto di lavoro, servizi di assistenza per i propri familiari, sia anziani che bambini, buoni spesa, sostegno alle spese scolastiche dei figli dei dipendenti, sostegno alle spese per la maternità e la paternità, conciliazione dei tempi di vita con quelli del lavoro e della famiglia, e cosi via. Alla base di tale crescita la consapevolezza che lo sviluppo del welfare aziendale conviene a tutti: alle imprese perché ottimizzano i costi e aumentano la produttività; ai lavoratori perché aumentano il loro benessere e il potere d’acquisto; allo Stato che tramite la leva delle risorse integrative garantite dalle aziende può rispondere meglio ai crescenti bisogni sociali.Nel libro appena uscito nelle librerie dal titolo “Il futuro del welfare è in azienda”, (edito da Guerini Next) a cura di Filippo Di Nardo e che ospita un’intervista ad Andrea Keller, Amministratore Delegato di Edenred Italia, si spiega a fondo perché il welfare aziendale sarà centrale nei prossimi anni.«Il welfare aziendale rappresenta una di quelle practice aziendali – spiega Andrea Keller nel libro – che meglio esprimono il ruolo economico-sociale dell’impresa. Il welfare aziendale, infatti, oltrepassa i confini aziendali per intersecarsi con tematiche più ampie legate al welfare state, alle relazioni industriali, al mercato del lavoro, alla responsabilità sociale dell’impresa, all’innovazione sostenibile e allo sviluppo del Terzo Settore. Non si tratta di iniziative volte solo ad un generico benessere dei propri lavoratori in una prospettiva sociale e con uno spirito di “buonismo”. Si tratta di iniziative per le quali l’azienda alloca risorse specifiche, consapevole, anche grazie agli innumerevoli e illustri studi in materia, che ogni euro investito in welfare aziendale ha un ritorno economico nel breve, nel medio e nel lungo periodo».Il welfare aziendale è il perno di un sistema virtuoso che permetterà di affrontare in modo efficace e sistemico le sfide che i moderni processi economici e sociali pongono a tutti i Paesi ma che richiede, a questo punto, una necessaria rivisitazione della normativa di riferimento per poter sprigionare appieno tutte le sue potenzialità. (foto: andrea keller)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malattie neurodegenerative

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

università studi milanoE’ uscito su Nature Communications uno studio dove si dimostra che Montelukast, farmaco già in commercio da anni per la cura dell’asma, è in grado di revertire l’invecchiamento cerebrale e la perdita delle funzioni cognitive in animali anziani ai quali il farmaco è stato somministrato per 6 settimane a dosaggi compatibili con quelli già in uso nell’uomo. Lo studio, che ha coinvolto diversi gruppi di ricerca in Europa – fra cui quello della professoressa Maria Pia Abbracchio dell’Università Statale di Milano – e che è stato coordinato da Ludwig Aigner, professore di Medicina Molecolare Rigenerativa presso l’Università Medica Paracelsus di Salisburgo, apre prospettive concrete per la cura delle malattie neurodegenerative associate all’invecchiamento e caratterizzate da impoverimento delle capacità cognitive, perdita della memoria e, nei casi peggiori, demenza.A causa dell’aumento della durata della vita media, che ora in Italia sfiora gli 83 anni, i problemi legati al declino cognitivo e all’aumentata incidenza di demenza nell’anziano rappresentano un’emergenza sanitaria e sociale di enorme portata. Alla perdita cognitiva contribuiscono vari fattori: la presenza di infiammazione cerebrale, il deterioramento delle cellule nervose e, nell’ippocampo, l’area del cervello deputata ad apprendimento e memorizzazione, la riduzione della neurogenesi, vale a dire la formazione di nuovi neuroni dove vengono immagazzinate le nuove informazioni che apprendiamo dall’ambiente. Da sempre, correggere queste disfunzioni rappresenta l’ambizioso obiettivo di nuove terapie rigenerative in grado di ringiovanire il cervello e ripristinarne le funzioni.Nello studio pubblicato su Nature Communications si dimostra che la somministrazione a roditori anziani di Montelukast, il cui uso nell’uomo è caratterizzato da un alto profilo di sicurezza e dalla bassa incidenza di effetti collaterali, riduce marcatamente i livelli di infiammazione cerebrale, ripristina la neurogenesi ippocampale e migliora significativamente le capacità di apprendimento e memorizzazione, riportandole quasi al livello degli animali giovani. Grazie all’impiego di biotecnologie di avanguardia, lo studio dimostra anche che, almeno in parte, gli effetti positivi di Montelukast sono dovuti alla sua interazione con GPR17, un recettore identificato anni fa proprio dal gruppo della professoressa Abbracchio dell’Università Statale (Ciana P et al., EMBO J, 2006), e a modulazione della sua influenza sulla neurogenesi ippocampale.“Da tempo si sa che il cervello non è separato dal resto del corpo e che le sue funzioni possono risentire fortemente dei fenomeni infiammatori presenti in altri organi. – spiega Abbracchio – Già 10 anni fa avevamo fatto presente come l’infiammazione sistemica cronica, che è a sua volta influenzata dall’ambiente e dall’alimentazione, possa accellerare l’invecchiamento del cervello e aumentare l’incidenza di malattie neurodegenerative quali Alzheimer e Parkinson” (Marchetti B e Abbracchio MP, Trends Pharmacol Sci, 2005).
“Nel lungo termine – aggiunge Aigner – la presenza di infiammazione in organi periferici, quali il polmone e l’intestino, riduce la capacità del cervello di autoripararsi e ne deteriora il funzionamento. Studi precedenti avevano dimostrato che una delle cause principali della perdita cognitiva nell’anziano è l’accumulo nel sangue (e da lì nel cervello) di eotaxina, una sostanza infiammatoria coinvolta nell’asma (Villeda et al., Nature, 2011). Da qui l’ipotesi – oggi confermata – che un farmaco antiasmatico come Montelukast potesse bloccare l’infiammazione anche nel cervello e mostrare effetti rigenerativi sulle sue funzioni”.Gli studi clinici confermeranno se, come atteso, Montelukast possa rappresentare un esempio positivo di “riposizionamento” di farmaci già disponibili per indicazioni terapeutiche diverse da quelle originali, accellerando così la messa a punto di terapie per pazienti affetti da malattie incurabili.Nei prossimi mesi verrà strutturato uno studio clinico nel quale le proprietà di Montelukast verranno valutate in alcune popolazioni selezionate di pazienti con difetti cognitivi. Lo studio è stato finanziato anche dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla da anni partner dell’Università degli Studi di Milano sul progetto GPR17 confluito in un brevetto depositato congiuntamente da Università e da AISM con la sua Fondazione (FISM). L’Associazione attraverso la sua Fondazione FISM, sostiene le ricerche della professoressa Maria Pia Abbracchio sul ruolo del recettore di GPR17 nelle sindromi neurodegenerative.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »