Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 19

Archive for 8 novembre 2015

Renzi parte per l’Arabia Saudita

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

renziRoma, 8 nov 2015 — Il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi partirà oggi per una visita lampo in Arabia Saudita. La lotta al terrorismo e i rapporti commerciali con il nostro Paese sono i due grandi temi all’ordine del giorno. Auspico con tutto il cuore che il Premier chieda a Re Salman, dal quale sarà ricevuto domani a Riad, di concedere la grazia ad Alì Mohammd Al-Nimr, l’abolizione della pena di morte e di porre massima attenzione ai temi riguardanti i diritti umani. (Stefano Molini)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Come il sole e la luna

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

come il sole e la lunaRoma ultimo spettacolo oggi 8 novembre (è andato in scena dal 6 corrente) al Teatro piccolo di Pietralata via della Stellaria 7 la compagnia Anemos di Daniela Ferrui presenta “Come il sole e la luna”. E’ uno spettacolo innovativo e moderno che, con i suoi danzatori, attraverso la danza contemporanea, il teatro danza e la recitazione di due straordinari attori racconta il narcisismo esasperante e i disturbi di personalità più frequenti nella nostra epoca contemporanea.
Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l’amore della ninfa Eco.
Come punizione, fu destinato ad innamorarsi della sua stessa immagine riflessa nell’acqua. Infatti incapace di consumare il suo amore, Narciso rivolgendo lo sguardo rapito nello specchio d’acqua ora dopo ora venne mutato in un fiore che porta il suo nome,il Narciso
La Compagnia Ànemos attraverso straordinarie coreografie firmate dalla maestra Daniela Ferri e la modernissima regia di Greta Bellusci Giancarlo Porcari e Daniela Ferri giocando ed esaperando in questo eccesso di vanita’ nel rapporto umano e nei rapporti di coppia si racconta in un crescendo di emozioni.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Conversazioni sulle rovine

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

romeofrancoRoma 8 e 22 novembre 10 e 17 gennaio
carmenTeatro Argentina Quattro incontri sul significato di “rovina” narrata da grandi intellettuali, registi, poeti, sociologi e musicisti del nostro tempo Primo appuntamento domenica 8 novembre (ore 11) sul tema La rovina della Bellezza – la bellezza delle rovine conversano Romeo Castellucci, regista, Carmen Pellegrino, scrittrice, Gillo Dorfles, filosofo e artista, Maamoun Abdulkarim, direttore delle antichità e dei musei della Siria. Dall’ispirazione alla propria creatività di artista mentanain arrivo dall’antico (Alla bellezza tanto antica è il titolo di uno storico spettacolo di Romeo Castellucci; Cade la terra è l’ultimo romanzo di Carmen Pellegrino, fra i cinque finalisti all’ultimo Premio Campiello), al lavoro quotidiano per difendere le rovine dalle distruzioni da parte dai nuovi barbari, come violenze con un nuovo e insieme valore simbolico e mediatico (Maamoun Abdulkarim è stato insignito del Cultural Heritage Rescue Prize, a Venezia nel 2014). Ripercorrendo le mutazioni di un secolo intero, i cambiamenti del gusto, le metamorfosi delle molteplici bellezze, l’avvento del kitsch, grazie a un testimone e studioso d’eccezione come Gillo Dorfles. (foto: franco, romeo, mentana, carmen)

Posted in Cronaca/News, recensione, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vertice sul clima di Parigi

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

clima parigiParigi. Mentre le lobby dei combustibili fossili saranno presenti in massa, i piccoli stati insulari del Pacifico, che vivono in prima linea le conseguenze disastrose del cambiamento climatico, potranno permettersi di mandare solo pochi rappresentanti! Ma se entriamo in azione subito, possiamo contribuire alla presenza di un team che li rappresenti e lotti per la sopravvivenza dei loro popoli. Non sarebbe la prima volta che i maggiori responsabili del cambiamento climatico prendono il controllo su una conferenza sul clima e ostacolano gli accordi necessari a salvare il Pianeta e qualsiasi tentativo di azione. Ma grazie alle testimonianze di chi sta già vivendo in prima persona gli effetti di un clima impazzito, dall’aumento del livello del mare ai tifoni senza precedenti che spazzano via intere città, possiamo riportare l’attenzione mondiale su quello che tutti noi stiamo rischiando e la priorità assoluta di un accordo ambizioso per il clima. La conferenza di Parigi è l’ultima occasione di questo tipo per ottenere un accordo globale sul clima. L’assenza di queste voci sarà una doppia sconfitta, non solo per noi, ma anche per le prossime generazioni. (foto clima parigi)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentación del libro: La Guerra d’ Europa 1914 -1918 raccontata dai poeti

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

la guerra d'europaIIC Madrid – Calle Mayor, 86 – 28013 Madrid a las 19h30 horas. Entrada libre hasta completar el aforo. Con motivo del centenario de la 1ª guerra mundial, el próximo martes 10 de noviembre en el IIC Madrid tendrá lugar la presentación del libro: La Guerra d’ Europa 1914 -1918 raccontata dai poeti, publicado por Nottetempo (poeti.com). Por primera vez los poetas de toda Europa – 53 poetas de 16 países diferentes, entre los cuales Apollinaire, Joyce, Pessoa, Mandel’štam, Ungaretti… – cuentan la Gran Guerra.
Sus versos no hablan de héroes, de gloria, de honores, de dominio, de poder sino de guerra. Y de la piedad que conlleva. Las palabras de los poetas reflejan las barbaries de la guerra, su inutilidad y el hecho de que se combatiera de una manera nueva, con medios que no se conocían y que se convirtieron en familiares solo para los hombres en las trincheras. Muchos poetas combatieron y murieron en el frente, otros se emboscaron o intentaron huir, hubo quien creyó en el honor, quien acabó en el manicomio o en un seminario, quien murió de sobredosis y quien fingió de no acordarse. Un itinerario poético en la Europa desgarrada por la crisis de civilización, a través de los textos de los más importantes autores europeos de la literatura del siglo XX. (photo: la guerra d’europa)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Exposición “Ilustración infantil y juvenil: Excelencias italianas”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

StevensonMadrid. El próximo 12 de noviembre a las 20h00 en el IIC Madrid se inaugurará la exposición “Ilustración infantil y juvenil: Excelencias italianas”. Asistirán el ilustrador Lorenzo Mattotti, Ivan Canu – miembro del comité científico y director de miMaster y Marco Momoli – Exhibition Director Bologna Children’s Book Fair – y han confirmado su participación también algunos entre los más destacados ilustradores españoles.
La exposición permanecerá abierta al público hasta el 31 de enero de 2016. La selección de obras documenta el recorrido artístico de ilustradores de consolidada fama mundial, como Roberto Innocenti y Lorenzo Mattotti, así como de jóvenes talentos, como Philip Giordano y Arianna Vairo, que en el curso de dos generaciones han dado una nueva fisionomía al álbum ilustrado para jóvenes: un álbum que ha hecho que la excelencia de la ilustración italiana sea reconocida en el mundo, gracias a su vibrante riqueza expresiva. La exposición está organizada con Bologna Children’s Book Fair -el escaparate internacional más importante de la industria editorial para los jóvenes lectores- y cuenta con la colaboración de la Región Emilia Romagna.Se exponen las obras de los siguientes ilustradores: Beatrice Alemagna, Anna y Elena Balbusso, Chiara Carrer, Mara Cerri, Sara Fanelli, Philip Giordano, Roberto Innocenti, Federico Maggioni, Giovanni Manna, Lorenzo Mattotti, Simona Mulazzani, Simone Rea, Sergio Ruzzier, Arianna Vairo, Alessandro Sanna, Guido Scarabottolo, Pia Valentinis y Olimpia Zagnoli.Todos artistas de la contemporaneidad, lápices maravillosamente diferentes que revelan como el libro ilustrado, gracias a la musicalidad del signo y al ritmo de la narración, sea una mágica galería de arte.
El día siguiente, el 13 de noviembre a las 20.00, en el Instituto Italiano de Cultura el ilustrador Lorenzo Mattotti tendrá la Masterclass Nel paese di Nessun Dove: i sentieri di Lorenzo Mattotti. El Maestro Mattotti conversa con Ivan Canu (Ilustrador y Director de Mimaster Illustrazione de Milán) y presenta su obra basándose en los viajes, reales e imaginarios, que han llevado a la producción de Hänsel e Gretel, Oltremai, Angkor, los cuadernos de viaje.Lorenzo Mattotti empezó su carrera a finales de los ’70 como autor de comics y desde entonces su trabajo se ha desarrollado, sin solución de continuidad, entre el mundo del cómics, la ilustración y la pintura. En Italia han publicado sus libros Coconino Press, Corraini, Einaudi, Feltrinelli, Nuages, Orecchio Acerbo, Rizzoli; en Francia Gallimard y Seuil Jeunesse; en Bélgica Casterman; ha realizado dibujos para periódicos internacionales («The New Yorker», «Le Monde», «Das Magazin», «Corriere della Sera» y «La Repubblica»). Proyecta carteles, campañas de publicidad y ha colaborado con los directores Wong Kar wai, Soderbergh y Antonioni. También ha trabajado en filmes de animación junto con los directores Charles Nemes y Enzo D’Alò. Ha ganado el «Grand Prix» en la Biennial of Illustration Bratislava, el prestigioso «Premio Andersen Italia» al mejor álbum ilustrado de 2010 (Hansel & Gretel, Orecchio Acerbo), el «Prix Coup de Coeur 2003» del Festival de Sierre y el «Will Eisner Comic Industry Awards 2003». Vive y trabaja en París. /photo: Stevenson, Mattotti)

Posted in Estero/world news, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parapendio rosa: nuovo record del mondo per la friulana Nicole Fedele

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

nicole-fedele-voltonicole-fedele-argentinaLa pilota di Gemona del Friuli Nicole Fedele ha consolidato il record del mondo femminile di distanza libera percorrendo ben 401 chilometri. Il precedente record, 381 km, le apparteneva dal 2013. Teatro dell’impresa, oggi come due anni or sono, il nord est del Brasile,
assunto a paradiso del volo libero, visto che lo scorso mese tre piloti brasiliani, Frank Thoma Brown, Marcelo Prieto e Donizete Baldessar Lemos hanno volato per 514 km, nuovo record mondiale maschile. La trentenne originaria di Ovaro, paesino vicino al monte Zoncolan,
professione traduttrice, si è librata in cielo per nove ore e 21 minuti. Il decollo è avvenuto verso le ore 10 da un pendio su una collina di circa 450 metri nei pressi di Quixadà, cittadina dello stato Cearà a circa 170 chilometri da Fortaleza. Durante il volo gli strumenti in dotazione alla pilota, il GPS principalmente, hanno registrato una quota massima di 3054 metri ed una velocità media poco sotto i 45 km/h.
parapendioDapprima Nicole Fedele ha sorvolato una vasta zona pianeggiante dalla quale si ergono bassi rilievi, sfiorando piccoli centri, quali Custodio e Madalena. Poi lungo la rotta alture più consistenti si sono alternate a nuove pianure ed agglomerati quali Pedroli, Caldeirao e Piripiri, fino al punto nel quale ha infine toccato terra oltre Barras, nel bel mezzo dell’ennesima pianura tra una ciurma di bimbi festanti.
Nicole Fedele si innamorò del volo in parapendio nel 2002, per poi coltivare la nuova e folgorante passione fino a vincere la Coppa del Mondo ed il titolo europeo nel 2012 e detenere otto record mondiali. Nel frattempo un’altra squadra di sette piloti italiani è impegnata a
Tacima, paesino dell’entroterra dello stato di Paraìba, nell’intento di battere il record mondiale maschile, stabilito lo scorso mese nella medesima zona. La spedizione si è assegnata il nome benaugurale “Project +500” ed è composta dai trentini Moreno Parmesan e Eric Galas, da Luigi Grandi, Giulio Michelin, Paolo Grigoletto di Vicenza, da Lorenzo Zamprogno e Claudio Mancino di Treviso. (foto: nicole-fedele, parapendio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A 50 anni da “Dei Verbum”, colonna portante del Concilio Vaticano II

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

dei verbumRoma 18 – 20 novembre 2015 Pontificia Università Gregoriana Convegno Internazionale sulla Costituzione Dogmatica DEI VERBUM in occasione del 50° anniversario. Il 18 novembre 1965 papa Paolo VI «unitamente ai padri del Sacro Concilio» promulgava «a perpetua memoria» la costituzione dogmatica Dei Verbum sulla divina Rivelazione, una delle colonne portanti del concilio Vaticano II, approvata praticamente all’unanimità (2.344 voti favorevoli – 6 contrari). In occasione del suo 50° anniversario la Pontificia Università Gregoriana ha organizzato, in stretta collaborazione con la Congregazione per la Dottrina della Fede, un convegno che si svolgerà lungo l’arco di tre giornate (18-19-20 novembre 2015).Al centro della prima giornata vi sarà la conferenza «Ascoltare la Parola di Dio – vedere il mondo alla luce della fede» del Card. Gerhard Ludwig Müller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. La relazione finale del convegno sarà affidata invece a Mons. Luis. F. Ladaria, S.I., Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede nonché Professore emerito della Gregoriana («La Parola e le Parole: Dei Verbum-Verbum Domini»).Forte di una prospettiva non solo biblica, ma teologica e liturgica, il convegno ripercorrerà la struttura della costituzione dogmatica: la Rivelazione, il ruolo della Tradizione, l’ispirazione divina delle Scritture e la loro interpretazione, il rapporto tra Antico e Nuovo Testamento, il posto della pontificia università gregorianaParola di Dio nella vita della Chiesa. «Temi solo apparentemente astratti – chiarisce il gesuita Dariusz Kowalczyk, decano della Facoltà di Teologia – perché toccano i centri nervosi della vita concreta della Chiesa, come ha dimostrato il recente Sinodo sulla Famiglia. Cosa della Rivelazione divina è permanente e cosa può mutare nella formulazione? Cosa è dottrina e cosa disciplina? Sono questioni fondamentali, per oggi non meno di ieri».Dopo il saluto del Rettore magnifico P. François-Xavier Dumortier e l’intervento di P. Kowalczyk, don Pasquale Bua arricchirà il convegno con un originale approfondimento sullo stretto legame esistente tra la Gregoriana e la redazione della Dei Verbum. «A distanza di cinquant’anni – spiega – sono maturi i tempi per prendere in esame il contributo offerto al Vaticano II dai docenti della Pontificia Università Gregoriana nominati tra i periti conciliari. Ciò vale in particolare per il documento sulla divina Rivelazione: le vicende che dallo schema De fontibus Revelationis hanno condotto alla costituzione dogmatica Dei Verbum coinvolgono autorevoli teologi della Gregoriana, a cominciare da Sebastiaan Tromp, senza dimenticare gli esegeti del Biblicum».Le successive giornate di giovedì 19 e venerdì 20 novembre saranno scandite da quattro sessioni, con relazioni di Nunzio Capizzi (Studio Teologico San Paolo di Catania), Dario Vitali (Pontificia Università Gregoriana), Klemens Stock, S.I. (Pontificio Istituto Biblico), Carmelo Dotolo (Pontificia Università Urbaniana), Massimo Grilli (Pontificia Università Gregoriana), Angelo Maffeis (Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale), Renato De Zan (Istituto Liturgico Pastorale Santa Giustina di Padova – Pontificio Ateneo Sant’Anselmo) ed Enrico Mazza (Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale).Ogni sessione sarà seguita da una tavola rotonda che coinvolgerà anche alcuni dottorandi per arricchire la riflessione su Dei Verbum con lo sguardo delle generazioni all’inizio del proprio cammino teologico. (foto: dei verbum)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumore prostata

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

tumoreAl meeting di Roma, presso il Domus Sessoriana specialisti di fama internazionale hanno dato una visione aggiornata di aspetti del management clinico del paziente colpito dalla neoplasia. Dall’incontro è emerso che l’uso della misurazione del PSA per la diagnosi precoce, sebbene sia penalizzato da trattamenti derivanti da “sovradiagnosi”, cioè diagnosi di tumore della prostata in uomini che potrebbero non presentare sintomi clinici della malattia per il resto della vita, rimane comunque la “porta di entrata”nel percorso diagnostico terapeutico. Ad affermarlo è stato Richard J. Ablin dell’ University of Arizona College of Medicine, scopritore del PSA, che ha sottolineato l’importanza di un attento impiego del test nel contesto di una valutazione clinica globale.
L’invecchiamento è la causa principale di rischio del tumore prostatico. A differenza della maggior parte delle neoplasie, sembra che per questa malattia la familiarità sia un fattore di rischio marginale, meno del 15%. Mentre alcune abitudini alimentari, come il consumo elevato di carne e latticini e una dieta ricca di calcio siano fattori predisponenti. Al contrario il consumo di frutta e verdure in generale e, in particolare, un costante consumo di pomodoro intero maturo specialmente se cotto e combinato con i polifenoli delle olive è capace di contrastare l’insorgenza del tumore. Vincenzo Fogliano, Professore di Chimica degli Alimenti presso l’università Federico II di Napoli e Direttore del Food Quality & Design Group dell’University of Wageningen in Olanda ha chiarito che oltre ai carotenoidi, noti micronutrienti benefici del pomodoro, stanno assumendo un ruolo di primaria importanza le chetosamine, potentissimi antiossidanti presenti in quantità abbondanti nell’ortaggio. L’elevata dose consigliata settimanalmente di consumo del pomodoro perché si abbia una riduzione del rischio di ammalarsi, comporterebbe un eccessivo apporto calorico invalidandone gli effetti benefici. E’ in quest’ambito che un team multidisciplinare di ricercatori italiani ha sviluppato Lycoprozen a base di pomodoro intero e acqua di vegetazione delle olive per il mantenimento del benessere della prostata senza sovraccarico calorico, Stefano Iacobelli oncologo medico è co-inventore dell’integratore alimentare.
Il tumore della prostata – ha spiegato Richard J. Ablin – è una malattia estremamente eterogenea per gravità di decorso clinico. L’ esatto inquadramento clinico può risultare difficile, anche perché non sono ancora disponibili criteri convalidati. Il dosaggio del PSA, è quindi ancora oggi un esame necessario per la diagnosi precoce della neoplasia purché sia impiegato nel contesto di una valutazione clinica corretta e per stabilire una stretta collaborazione medico-paziente.”“Tra i regimi dietetici consigliati dalla comunità scientifica per contrastare l’insorgenza di neoplasie – evidenzia Vincenzo Fogliano – hanno ampio consenso quelli che includono il costante consumo di pomodoro. Un recente studio condotto su circa 14.000 pazienti, ha dimostrato che consumando almeno 10 porzioni (1 pz. circa 100 gr) di pomodoro cotto la settimana si registra una diminuzione del rischio di sviluppo di Carcinoma prostatico del 20-25%”“Abbiamo sviluppato il Lycoprozen mediante un processo innovativo, brevettato, che non utilizza solventi, – ha dichiarato Stefano Iacobelli – per assicurare un’assunzione ottimale del Licopene presente nel pomodoro intero, inclusi semi e bucce, insieme a polifenoli: olive. Questo implica una efficacia delle raccomandazione preventive del World Cancer Research Fund (WCRF) e dell’ American Institute for Cancer Research (AICR). Come tale, il Lycoprozen può ritenersi un functional food e non.”

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Film Awards

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

European Film AwardsLe cinquine che parteciperanno alla serata di premiazione il 12 dicembre a Berlino sono state annunciate oggi al Festival del Cinema Europeo di Siviglia.
Dancing With Maria racconta Maria Fux. 93enne danzatrice argentina, ancora in attività, che accoglie nel suo studio di Buenos Aires allievi di ogni provenienza. Il suo metodo di danza-terapia spinge al superamento dei limiti del corpo attraverso l’ascolto del ritmo interiore. Dopo aver aiutato centinaia di allievi a trasformare i propri limiti in risorse, oggi Maria Fux ha preso in consegna l’allieva più difficile, sé stessa.
Dancing With Maria è stato il primo documentario ad essere selezionato alla Settimana della Critica di Venzia dove è stato presentato in anteprima mondiale nel 2014. Dopo il successo ottenuto a Venezia ha partecipato a più di 50 festival internazionali ed ha vinto numerosi premi, tra cui il Nastro d’Argento, il Civitas Vitae Award a Venezia, Anti Stigma Award in Scozia, Miglior Documentario in Portogallo, Macedonia e Polonia.
Uscito in sala in Italian a Febbraio di quest’anno distribuito da Exit Media, ha totalizzato più di 20.000 spettatori, La RAI ha recentemente acquisito i diritti di trasmissione e la messa in onda è prevista per la fine del 2015. (foto: European Film Awards)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicilia oro

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

sicilia oro1sicilia oroCatania. Aperto sino a lunedì 9 novembre (fino alle 14.00) presso il centro fieristico di Etnapolis a Belpasso, Catania, Sicilia Oro è organizzato da Rudy Piccardi, la cui organizzazione da 40 anni, per due edizioni all’anno, racconta la storia dell’affascinante mondo orafo italiano, sempre pronto a stupire e reinventarsi grazie al sempreverde Made in Italy.
Fin dalle prime ore della mattina di oggi, subito un ottimo riscontro da parte di buyer e visitatori, soddisfatti per gli incontri/business avuti e per l’enorme ventaglio di offerte commerciali proposte dai 90 espositori provenienti da tutti i distretti orafi italiani. Tante le proposte, come sempre per ogni esigenza, che il mercato richiede ma immancabili le linee guida che dettano mode e tendenze della gioielleria e del lusso trasversale per le prossime stagioni. Tendenze nuove sempre in evoluzione: quelle a partire dal 2017 vedranno un’attenzione verso il tema dell’ambiente marino caratterizzato da linee fluide oppure i Crown Jewels, bijoux scintillanti che richiamano i gioielli della corona, mentre nel comparto diamanti domineranno le tendenze Below Zero, linee essenziali dove il diamante è il vero protagonista e Raw Sophistication dove il colore e astrazioni organiche esaltano le bellezza dei diamanti colorati.
Per quanto riguarda le tendenze più prossime, quelle autunno/inverno 2016, invece, la parola d’ordine è stupire … ma con stile. I principali brand siciliani, italiani ed esterni presenti a Sicilia oro hanno pensato a tutta una serie di preziosi che si faranno notare, per i colori e i motivi, studiati per accontentare ogni stile e ogni donna. Gli anni Sessanta e Settanta sono sempre attuali anche nel 2016, ma prendono forza anche gli Ottanta per via del color block che avrà una predominanza non indifferente. I gioielli saranno oversize e appariscenti ma anche colorati e vivaci, oltre che etnici e un pò African Style. Andranno particolarmente di moda le collane rigide o che segnano dolcemente il decollete, così come gli orecchini pendenti e i braccialetti rigidi o bangle, che sapranno dare personalità a ogni outfit.
Tra le vetrine di Sicilia Oro non mancano i classici intramontabili, i diamanti, le pietre preziose incastonate in raffinate montature e le collezioni uomo più accattivanti. Borse, cinture, orologi, accessori moda, macchinari per la sicurezza … arricchiscono ulteriormente le proposte commerciali di questa 80° Sicilia Oro.
Siamo contenti di essere tornati ad Etnafiere per quest’edizione autunnale di Sicilia Oro – ha detto Rudy Piccardi -. La squadra messa in campo sono certo che sarà vincente, del resto la qualità alla fine paga sempre e noi siamo stati particolarmente attenti nella selezione degli espositori, tutti di livello elevatissimo che fanno di questa Fiera un evento nazionale, l’unico in Sicilia. Gli operatori del settore stanno già trovando tutto ciò che il mercato richiede comprese le ultimissime tendenze, pronte a spopolare nei negozi di tutta Italia”.
La Fiera sarà ancora aperta domani, domenica 8 novembre, dalle 10.00 alle 19.00 e lunedì 9 novembre dalle 10.00 alle 14.00. (foto: sicilia oro)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Wolf Racing Cars

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

Wolf Racing CarsLa famiglia dei team Wolf si allarga e dà il benvenuto a LP Racing, squadra nuovissima fondata dal pilota e imprenditore Luca Pirri. Il team nelle scorse settimane ha perfezionato l’acquisto di una Wolf GB08 con la quale il pilota ufficiale Ivan Bellarosa Wolf ha stabilito diciannove pole positons e conquistato sedici vittorie. La vettura è stata consegnata a fine Ottobre dopo un breve shakedown a Franciacorta, dove Pirri e Bellarosa si sono alternati al volante. Manca invece ancora la data di consegna del secondo esemplare, che dovrebbe avvenire comunque entro fine anno. In questi giorni la squadra sta definendo anche dove fissare la propria base logistica.I programmi sportivi di LP Racing prevedono l’esordio alla 6 ore di Roma, in programma il 15 Novembre, per poi affrontare nel 2016 il Campionato Italiano Prototipi e la Endurance Champions Cup.Giovanni Bellarosa (Wolf Racing Cars, General Manager):”Luca Pirri quest’anno ha dato come pilota un contributo fondamentale nel regalare ai colori Wolf la conquista del titolo ECC e siamo orgogliosi della sua decisione di fondare una propria squadra e di utilizzare vetture Wolf. A LP Racing va tutto il nostro incoraggiamento, con l’augurio di raggiungere presto i traguardi più ambiziosi”.
Luca Pirri (LP Racing, team principal):”Diamo il via a questa nuova realtà con grande entusiasmo. La Wolf GB08 è una vettura che riesce e coniugare al meglio un’esperienza di guida di alto livello, vicina a quelle dei prototipi LMP2 e prossima anche come tempi sul giro alla neonata LMP3, ed è quindi un passaggio obbligato per chi desidera avvicinarsi alle gare endurance da professionista e maturare esperienza anche in gare di ventiquattr’ore a costi contenuti. Il nostro obiettivo è duplice: da un lato offrire a giovani piloti la possibilità di allenarsi su una vera macchina da corsa a condizioni molto vantaggiose, e dall’altro ben figurare nei campionati o nelle singole gare dove decideremo di essere presenti sperando, in un futuro neanche troppo lontano, di passare all’ELMS e poi, perchè no, magari anche al FIA WEC”.
(foto: Wolf Racing Cars)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le difficoltà finanziarie della sanità italiana si avvertono anche in sala operatoria

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

Ministero saluteNegli ultimi anni lo sviluppo di tecnologie innovative è diventato un elemento di fondamentale importanza per i Sistemi Sanitari. Nuovi dispositivi, procedure chirurgiche evolute, hanno portato benefici rilevanti per i pazienti, consentendo un miglioramento anche in termini di efficacia, efficienza e qualità del trattamento.La garanzia di accesso dei pazienti alle migliori cure disponibili rappresenta una sfida in cui l’elemento determinante è rappresentato dalla sostenibilità della spesa per il Sistema Sanitario. E’, quindi, necessario che tutti i soggetti coinvolti nei processi decisionali siano messi nelle condizioni di conoscerne le potenzialità, i punti di forza e di debolezza delle diverse opzioni, al fine di poter valutare i benefici e stabilire il rapporto costo-efficacia.Per questo motivo, è arrivato il momento di capire se, alla luce degli attuali orientamenti di spending review, la “chirurgia” e, in una accezione più ampia, il sistema sanitario italiano possono ancora essere “sostenibili”, partendo dal presupposto che non si potrà pensare di fermare il progresso scientifico e di impedire l’imporsi di standard più elevati anche in termini di qualità di vita.Al complesso e quanto mai attuale rapporto tra innovazione e sostenibilità e su quale sarà il futuro della chirurgia nel nostro Paese è dedicato l’incontro dal titolo: “Slow Surgery. Qualità e sostenibilità in chirurgia”, in corso in questi giorni a Milano. Al convegno, organizzato da Medtronic in collaborazione con il Professor Giovanni Battista Doglietto, del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma e il Professor Pierluigi Marini, dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma, si stanno mettendo in luce le dimensioni del problema e le prospettive future attraverso un confronto tra Istituzioni, chirurghi, manager sanitari, associazioni pazienti ed economisti.
“Oggi la chirurgia equivale ad “alta tecnologia”, sempre più centrale perché corrisponde a qualità e sicurezza delle sale operatorie, requisiti imprescindibili ed indispensabili per la tutela del paziente – afferma il Professor Pierluigi Marini – e sempre più richiesta dal paziente stesso, che oggi ha una maggiore consapevolezza del diritto alla salute e al miglior trattamento possibile.” “E’ importante, tuttavia, considerare che il diritto del paziente a ricevere il trattamento migliore e più innovativo in sala operatoria, si deve conciliare con un inevitabile incremento della spesa per il sistema sanitario, anche alla luce dell’aumento dell’aspettativa di vita e, di conseguenza, dell’invecchiamento della popolazione” – aggiunge il Professor Giovanni Battista Doglietto. Quello a cui si sta assistendo negli ultimi tempi, per quanto riguarda l’acquisto di beni e servizi nelle aziende sanitarie, è una progressiva diffusione, ai fini del contenimento della spesa, di modelli di centralizzazione mediante forme di aggregazione, sia a livello nazionale che regionale. “Ma, se ottenere economie di scala per la riduzione dei costi unitari può essere relativamente semplice – continua il Professor Marini – individuare beni e servizi con il miglior rapporto costo/beneficio è estremamente complesso, perché richiede un lungo lavoro di analisi, coinvolgimento e condivisione fra tutti gli operatori che operano nel sistema. Non solo, quindi, provveditori economi, farmacisti ospedalieri, aziende fornitrici ma, soprattutto, per quanto riguarda i medical device, i chirurghi, il cui ruolo dovrebbe essere determinante”.“Se in passato eravamo abituati a esprimere valutazioni sull’acquisto di strumentazioni dove il criterio della qualità pesava per un 60% e il prezzo per il restante 40%, ora questa ‘forbice’ si sta sempre più riducendo a favore del prezzo” – afferma Marini.“Il problema – aggiunge Doglietto – è che le aziende ospedaliere, a volte, sembrano indirizzarsi verso l’acquisto di prodotti ad un prezzo inferiore quando, nella realtà, la responsabilità ultima della scelta di un dispositivo dovrebbe essere del chirurgo. Scelta che sarebbe, ovviamente, basata su evidenze scientifiche acclarate, alla luce anche di strumenti di analisi come l’Health Technology Assessment. Pur consapevoli che l’innovazione sia più costosa, se osserviamo i risultati (minori giorni di degenza, ripresa funzionale dei pazienti più rapida, ecc.) nel medio-lungo periodo, l’impatto economico è indubbiamente meno oneroso.”Questa situazione viene ad intersecare il problema del “contenzioso medico legale” e della cosiddetta “medicina difensiva” che, secondo il Professor Marini, è diventato un fenomeno ingestibile: “Ci troviamo, infatti, davanti a una contraddizione palese: il chirurgo non ha poteri decisionali nella scelta della strumentazione che deve utilizzare in sala operatoria, ma è chiamato ad andare in giudizio per risarcire o per rispondere penalmente di proprie eventuali responsabilità”.Esistono, dunque, problematiche di “sistema” che possono mettere in discussione il futuro della “chirurgia” nel nostro Paese, che è sempre stata un punto di riferimento nel mondo, dove i nostri chirurghi hanno fatto e continuano a fare scuola, anche per quanto riguarda le tecniche innovative mininvasive.Oltre ai temi evidenziati fin qui, nel corso del convegno sta emergendo, infatti, il problema della perdita di attrattività della professione chirurgica, causata, soprattutto dal blocco del turnover che non fa intravedere ai giovani medici la possibilità di sbocchi professionali adeguati alla formazione ricevuta.“E’ importante far sapere all’opinione pubblica che nei prossimi 10 anni saremo costretti ad ‘importare’ chirurghi da altri Paesi, perché i giovani non si avvicineranno più a questa branca della medicina – dichiara il Professor Marini – Oggi, per la prima volta nella storia della chirurgia italiana, le scuole di specializzazione registrano posti vuoti. Chi fa questa scelta, poi, costretto a lunghi anni di precariato, decide dopo un periodo di formazione, di andare all’estero”.“Le questioni ‘aperte’, abbiamo visto, sono diverse – continua il Professor Marini – Quello che dobbiamo fare è impegnarci per mantenere il primato della chirurgia italiana. Le Istituzioni, però, devono ascoltarci. Noi siamo a disposizione per affrontare insieme i problemi più stringenti: come mantenere alti standard qualitativi, coniugandoli con la sostenibilità, cosa rispondere alle aspettative del paziente relativamente alla chirurgia, cosa significa oggi formare nuovi chirurghi, ecc.”.“Per iniziare – conclude Doglietto – sarebbe importante sostituire a una logica di tagli lineari finora applicati, un sistema razionale di valutazione e programmazione che miri a tagliare la spesa eccessiva e incontrollata e le ‘sacche’ di inefficienza, ma nel contempo, grazie alle risorse risparmiate, aumentare la quantità e la qualità dei servizi erogati ai cittadini dalla Sanità pubblica”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Logistica e mobilità delle merci

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

sorrentoSorrento 20 e il 21 novembre prossimi si svolgerà la quinta edizione del Sorrento Meeting, l’evento internazionale organizzato dall’Obi, l’Osservatorio Banche-Imprese di Economia e Finanza, in collaborazione con Assologistica, Confitarma, Fondazione Mezzogiorno Sud Orientale, Fondazione Mezzogiorno Tirrenico, e con il sostegno del Comune di Sorrento. Il meeting vedrà la partecipazione di rappresentanti a livello internazionale del mondo imprenditoriale, istituzionale, politico ed accademico. Apriranno i lavori l’economista statunitense James Galbraith e l’ambasciatore del Marocco in Italia, Hassan Abouyoub. Tra gli altri ospiti del Sorrento Meeting 2015, l’imprenditore Issad Rebrab, patron del primo gruppo privato algerino, Cevital, e proprietario delle acciaierie Lucchini di Piombino, Rashed Al Balooshi, ceo di Abu Dhabi Securities Exchange e Fadi Chamas di Arqaam Capital Investment. Il fitto programma prevede tavole rotonde alla quali prenderanno parte, tra gli altri, Marcello Pittella, presidente della Regione Basilicata, interessata dal Masterplan per il Sud, il piano di sviluppo e programmazione lanciato dal Governo Renzi lo scorso agosto, Federico Golla, ad di Siemens Italia e i rappresentanti dei principali porti del Mediterraneo e dell’Italia meridionale – da Tangeri a Malta, dal Pireo a Suez – oltre agli interventi dei vertici di Assaeroporti, Trenitalia, Unioncamere, Svimez e Assoporti. Tema dell’edizione 2015 sarà anche la nuova governance delle Autorità Portuali Italiane e l’offerta logistica del Mediterraneo nel contesto europeo. Durante i lavori sarà presentato, dalla Fondazione Mezzogiorno Sud Orientale, lo studio strategico sullo sviluppo della logistica del Mezzogiorno a cura del Gruppo C-log dell’Università Liuc di Milano.
“L’intento del Sorrento Meeting 2015 – spiega Antonio Corvino, direttore generale dell’Obi – è quello di dare vita ad uno spazio di discussione, coinvolgendo i principali porti europei e mediterranei, compresi quelli italiani e in particolare quelli del Mezzogiorno, oltre che i rappresentanti delle compagnie che gestiscono i grandi flussi da e per l’Estremo Oriente e il Mediterraneo e i maggiori soggetti della logistica”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legge di Stabilità: tutti i tagli al Comparto Sicurezza

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

polizia“La Legge di Stabilità di avvia ad infliggere tagli devastanti al Comparto Sicurezza nel giro dei prossimi tre anni. Sono numeri impressionanti che i cittadini neppure immaginano e che, invece, devono conoscere in dettaglio soprattutto in questo momento storico, in cui il bisogno di sicurezza non è mai stato così insoddisfatto, in cui la percezione della sicurezza non è mai stata così bassa, in cui i pericoli vecchi e nuovi per la vita di tutti noi e per la ripresa di questo Paese non sono mai stati così incombenti. Al sempre più incalzante proliferare della corruzione, all’arroganza della criminalità organizzata, al centuplicarsi delle minacce delinquenziali ‘comuni’ che assillano le singole famiglie, alle sfide criminali e terroristiche che provengono dall’estero, al disagio crescente e schiacciante degli Operatori della Sicurezza si risponde così, con una manovra che penalizza più di tutto, in assoluto, il Comparto più indispensabile alla vita civile e democratica del Paese”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, commenta i paventati effetti della Legge di Stabilità che priverà il Comparto di risorse in un numero enorme.
Più in dettaglio, sono stati concepiti i seguenti specifici tagli: 12 milioni e 758 mila euro al fondo straordinario del Personale della Polizia di Stato; 87 milioni e 697 mila euro per la lotta alla delinquenza organizzata; 317 milioni e 67mila euro all’Arma dei Carabinieri ed alla tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza pubblica; 190 milioni e 343 mila euro alla pianificazione ed al coordinamento delle Forze dell’Ordine, al programma contrasto al crimine, alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica; 1 milione e 895 mila euro per spese di funzionamento della Direzione Investigativa Antimafia; 138 milioni e 909 mila euro alla prevenzione e soccorso pubblico.
“Il Governo dimostra così di ritenere in pratica assolutamente sacrificabile il servizio reso da tutti coloro i quali operano nei settori citati – insiste Maccari – riducendo al lumicino i fondi destinati alle Forze dell’Ordine ed al Comparto per la Sicurezza nazionale e l’Ordine pubblico, già esposto a precedenti continui tagli e a 6 anni di blocco dei contratti. La cosa equivale ad una chiara valutazione: quel che i cittadini chiedono in maniera più pressante non ha alcuna importanza; quel che le Forze dell’Ordine hanno sempre garantito fino a qui non ha abbastanza valore da consentire loro di continuare a farlo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama blocca la costruzione dell’oleodotto Keystone

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

obamaCommentando l’annuncio del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha deciso di bloccare la costruzione dell’oleodotto Keystone che avrebbe dovuto importare petrolio dal Canada, Giuseppe Onufrio, Direttore Esecutivo di Greenpeace Italia, dichiara:«Questa notizia dimostra che l’opposizione di cittadini e comunità può fermare pericolosi progetti di sfruttamento di combustibili fossili. Cancellando sia il progetto Keystone XL che le concessioni per le trivellazioni in Alaska, Obama ha riaffermato la sua leadership nella lotta ai cambiamenti climatici. Un’ottima notizia, soprattutto in vista della Conferenza sul clima che si terrà a Parigi tra tre settimane».«Sempre più leader mondiali – da Papa Francesco al Presidente della Cina Xi Jinping – stanno spingendo per una transizione verso energia pulita ed efficienza energetica, sottolineando l’importanza di lasciare sottoterra fonti energetiche vecchie e pericolose come carbone, petrolio e gas», continua Onufrio. «A colpirci nel discorso di Obama, l’assenza di riferimenti all’Europa, che ha ormai perso la leadership sulle politiche energetiche e climatiche. Purtroppo, causa di questo declino sono anche le decisioni dei governi italiani che, da anni ormai, si caratterizzano per politiche che mirano a bloccare lo sviluppo delle rinnovabili, a proporre tariffe elettriche che disincentivano l’efficienza energetica e a trivellare i nostri mari, in cerca di scarse riserve di idrocarburi, spesso di pessima qualità. Dopo le scelte nette di Obama, in vista del vertice di Parigi chiediamo a Renzi di cambiare rotta, per lo sviluppo del Paese e il futuro del Pianeta», conclude Onufrio.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: “Riscrivi la tua vita”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

daniele cutroniCatania domenica 8 novembre, alle 18, nella Cappella Bonajuto (in via Bonajuto 9/13). Ne discuteranno, insieme all’Autore, il giornalista Alberto Samonà e Giuseppe Petix, scrittore e ricercatore indipendente. Coordina l’incontro, l’attrice e regista Diletta Costanzo. Regia video di Teresa Lidia Calabrese. L’ingresso è libero. Alla presentazione catanese ne seguiranno molte altre. Sono, infatti, già in programma date a Palermo, Caltanissetta, Roma, Torino, Lecce e Milano, per un testo che è molto più che un semplice “saggio”.“Prima o poi arriverà un giorno, un momento, un istante in cui ti troverai alle prese con la decisione più importante della tua vita: decidere di accontentarti dell’esistenza che stai vivendo e che magari critichi o decidere di agire per trasformarla e creare la vita che desideri vivere davvero”.
C’è una vita ben precisa da vivere. C’è una storia da scrivere e realizzare. Riscrivi la tua vita parla proprio di questo, della capacità di poter scrivere e interpretare la propria vita. Diciannove metafore scritte da Daniele Cutroni, in grado di guidare passo dopo passo lungo il percorso della storia personale di ciascuno, svelando un innovativo metodo che consente di prendere contatto con la parte più profonda dell’essere, l’ inconscio, e divenire consapevole di ciò che si sta vivendo, acquisendo la conoscenza e gli strumenti per creare e vivere una nuova vita.Il libro è un manuale di trasformazione, che attraverso queste diciannove metafore, invita i lettori a creare un’esistenza che risponda perfettamente a ogni propria aspirazione, conducendo a quello che l’Autore ha chiamato lo stato della “sveglitudine”: una condizione di massima consapevolezza di sé, grazie alla quale costruire la propria storia personale.
Riscrivi la tua vita è una guida pratica e concreta per scoprire che il miracolo della trasformazione della nostra storia personale è vero e realizzabile da chiunque e in qualunque momento.La modalità di presentazione è quella di un vero e proprio format letterario interattivo, coadiuvato da installazioni video e basato su una fortissima interazione con il pubblico. Autore, relatori e voce narrante avranno a disposizione 50 minuti per affrontare grandi temi d’interesse comune (crisi, amore, umiltà, cambiamento, lavoro, paura, parole, ecc..) e scoprire insieme che non c’è risposta che una parte profonda di noi stessi non sia in grado di darci, e non c’è cambiamento che non passi al vaglio della nostra volontà.
Daniele Cutroni, nato a Catania, è formatore aziendale e ideatore della filosofia di sviluppo imprenditoriale “Love Economy”. Esperto in sviluppo della coscienza e tecnologia del business, è da oltre dieci anni rivolto alla costruzione di un metodo pratico per la crescita personale e aziendale semplice ed efficace, che possa guidare ogni persona a scoprire il proprio potenziale, allenarlo e portarlo all’eccellenza. (foto: daniele cutroni)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano: manifestazione Fratelli d’Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2015

giorgia meloniGrande partecipazione alla manifestazione di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, in Piazza San Carlo a Milano (vicino alla mitica Piazza San Babila), per l’anniversario della caduta del Muro di Berlino. Sul palco nomi storici della destra milanese (come Ignazio La Russa e Riccardo De Corato), in piazza numerosi baldi giovani di Gioventù Nazionale e tanti militanti che, con ritrovato entusiasmo, hanno positivamente risposto all’appello, lanciato da Giorgia Meloni e Marcello Veneziani, per la riunificazione, il rilancio ed il rinnovamento della destra italiana. Ed in mezzo alla folla, c’erano rappresentanti di diversi gruppi della “diaspora post-missina”, come Lino Guaglianone di Progetto Nazionale (di Piero Puschiavo), Giuseppe Russomanno di Controcorrente (consigliere della città metropolitana), Paolo Roccatagliata di Forza Milano (consigliere di zona 2), Piero Porciani di Forza Italia e Jacopo Bianchi della Destra Sociale (di Luca Romagnoli), oltre a personaggi noti come il giornalista Renato Besana (di Libero Quotidiano, promotore del Progetto Itaca) il capitano Francesco Lauri (da sempre attivo nelle associazioni combattentistiche e d’arma), lo storico Pierangelo Pavesi, Vittorio Barberi (ultimo federale missino di Milano) e l’intellettuale Francesco Filippo Marotta. La delegazione ufficiale di Destra per Milano (Destra Lombarda), guidata dal presidente Roberto Jonghi Lavarini e dal Prof. Fabrizio De Marinis, ha quindi incontrato Carlo Fidanza e Giorgia Meloni, ai quali ha confermato la disponibilità a partecipare attivamente al processo di riaggregazione dell’area ed al congresso ri-costituente della prossima primavera. (foto: giorgia meloni)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »